Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 9

Come non demolire Tor Bella Monaca

Posted by fidest press agency su sabato, 16 aprile 2011

Roma 18 aprile 20011 ore 18.00 Sede Acer – via di Villa Patrizi 11, Nel corso degli ultimi anni si è molto dibattuto sul futuro architettonico e urbanistico del quartiere periferico romano di Tor Bella Monaca. Insistente si era fatta, ad esempio, la proposta di demolire il quartiere, realizzato in base alla legge 167 negli anni ’80, e ricostruirlo secondo il progetto elaborato dall’architetto e urbanista lussemburghese Leon Krier. Durante il workshop La rigenerazione dei quartieri di edilizia residenziale pubblica. Il caso di Tor bella Monaca a Roma, interverranno Alessandro Anselmi (docente di Composizione architettonica), Daniel Modigliani (dirigente Ater, Comune di Roma), l’architetto Alessandra Montenero, Amedeo Schiattarella (presidente Ordine degli architetti di Roma e provincia), sarà presente anche il comitato di quartiere Tor Bella Monaca. Gli esperti illustreranno, sulla scorta di alcune strategie di intervento messe in atto in altri contesti europei, come sia opportuno ripensare il ruolo di Tor Bella Monaca attuando pratiche di riqualificazione urbana e architettonica. Significativo, secondo il gruppo di ricerca interdipartimentale, è il ruolo che potrebbe avere Tor Bella Monaca in virtù della sua posizione di area strategica all’interno del settore urbano che comprende a sud Tor Vergata e Romanina, a est Torre Angela, a ovest Rocca Fiorita e Torre Gaia fino a Grotte Celoni. Va intesa in questo senso la proposta di riconsiderare tutto il sistema della mobilità e dell’accessibilità privilegiando i percorsi carrabili, pedonali, ciclabili. Fondamentale sarebbe quindi la realizzazione di una metropolitana leggera che colleghi la stazione Anagnina (metro A) con la futura stazione della linea C Via Casilina e che ponga in comunicazione la Nuova centralità urbana Romanina-Anagnina, l’Università di Tor Vergata e la stessa Tor Bella Monaca. Gli altri progetti che saranno presentati spaziano dal cambio della destinazione d’uso di alcuni edifici (ad esempio sostituendo una residenza al pian terreno con attività commerciali e/o servizi affacciati direttamente su spazi pubblici opportunamente attrezzati), alla valorizzazione del verde pubblico (realizzando orti urbani legati all’agro collegabili ad iniziative commerciali a KM 0) e delle energie alternative (attrezzando nelle aree libere manufatti per la produzione combinata). L’incontro è organizzato nell’ambito del ciclo di incontri “I lunedì dell’architettura”, promosso dall’In/arch Lazio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: