Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 220

L’eutanasia, l’amore e il prossimo

Posted by fidest press agency su sabato, 23 aprile 2011

Lettera al direttore. Vi sono azioni che violano la legge morale ma non la legge civile, ed azioni che violano la legge civile ma non la legge morale. Tra queste ultime a mio parere è da annoverare l’eutanasia, qualora ovviamente risponda solo ed unicamente allo scopo disinteressato di fare del bene a colui che invoca disperatamente la morte non riuscendo ad accettare una vita (già del resto negata dal destino) da lui ritenuta insopportabile. In questo caso l’eutanasia, per quanto possa  sembrare strano alle persone religiose, risponde al comandamento dell’amore per il prossimo. E’ contraria agli insegnamenti della Chiesa, ma non è contraria al Vangelo. Un medico che desidererebbe per sé l’eutanasia nell’eventualità che venisse a trovarsi in situazione grave e insopportabile, farebbe azione conforme al Vangelo qualora esaudisse la preghiera di un malato senza speranza, giacché osserverebbe il comandamento: “Quanto dunque desiderate che gli uomini vi facciano, fatelo anche voi ad essi” (Mt 7, 12). O anche: “Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi” (Gv 15, 12).Si potrebbe obiettare che l’eutanasia va contro il principio dell’inviolabilità della vita, oppure, secondo un cristiano, contro il quinto comandamento. Ma il principio dell’inviolabilità della vita non ha valore assoluto. Viene meno, ad esempio, nel caso della legittima difesa. E non si vede perché non possa venir meno nel caso dell’eutanasia, giacché questa non solo è la scelta necessaria del male minore (dal punto di vista del malato), ma a differenza della legittima difesa, non va contro la volontà della persona cui viene procurata la morte. E’ bene tener presente che un’azione è buona qualora buono sia il fine e buono il mezzo per raggiungere il fine stesso. Accade però alle volte che per raggiungere un fine buono, sia necessario ricorrere ad un mezzo oggettivamente cattivo. Ovviamente non deve esistere altra via percorribile. Il fine nel caso della legittima difesa è buono (salvare la persona aggredita) ed il mezzo è cattivo (uccisione dell’aggressore), ma necessario. Nel caso dell’eutanasia, il fine è buono (liberare il malato da una vita insopportabile) ed il mezzo ( mezzo non  fine) è “cattivo”, ma necessario. Le persone religiose devono anche considerare che è contraddittorio concepire un Dio che ama le sue creature, e allo stesso tempo non voglia che una sua creatura soffra qualche giorno, qualche settimana o qualche mese di meno. Ciò detto, non si può ignorare che il problema è delicatissimo, e che un’eventuale legge a riguardo dovrebbe tenere ben presente il pericolo di abusi. (Renato Pierri Scrittore)

Una Risposta to “L’eutanasia, l’amore e il prossimo”

  1. Aldo Cannavò said

    Carl Gustav Jung nella Terza conferenza riportata nel suo libro: psicologia analitica dice:” Cristo Redentore è stato crocifisso fra due malfattori perchè anche loro fossero redentori dell’umanità,come capri espiatori”. Dio chiede all’uomo la sua compartecipazione alle sue opere.Mi meraviglia come Renato Pierri si dichiari teologo,senza aver capito lo scopo del dolore,che Dio dà all’uomo come mezzo di riscatto per sè e per il suo prossimo.Chiunque potrà dire che ciò è incomprensibile ma la sua mente si deve fermare perchè non giungerà mai a capire i disegni Divini assolutamente fuori dalla portata comprensiva umana.La certezza indiscutibile è che Dio è amore,quindi ci può far soffrire per il nostro bene,anche se non lo possiamo comprendere.Qualsiasi tentativo di spiegazione o di giustificazione dell’eutanasia è pura ingenua o perfida manipolazione intellettuale,specialità umana che usavano pure i nazisti per giustificare le loro aberrazioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: