Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 24 aprile 2011

Dopo Berlusconi? Il diluvio

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2011

Da tempo, oramai, e con una cadenza periodica, ritorna ad affacciarsi l’idea che nell’Italia politica non ci sia futuro senza Berlusconi. Lo ha detto di recente Ferrara direttore de Il Foglio”  e passi, considerato che è ben nota la sua vicinanza ideologica al noto personaggio. Ma lo hanno detto anche eminenti figure dell’opposizione anche se in maniera meno esplicita come Amato e D’Alema. La verità è che non sono lontani dal vero stante l’attuale situazione che governa le opposizioni. Con l’Udc e Fli di Fini  abbiamo avuto, infatti, un’altra opposizione, ma non certo un fronte unitario che fosse in grado di sommare tutte le forze di opposizione. Tutt’altro. Con un certo cinismo dovremmo osservare che Berlusconi è riuscito all’interno delle sue forze di costruirsi sia una maggioranza sia un’opposizione e così facendo ha spezzato il fronte degli avversari riducendone l’efficacia e consolidando di fatto il suo status. Non solo. Si è identificato nel suo partito come un leader carismatico e un solido e insostituibile punto di riferimento. Senza di lui tutto crolla e persino i suoi potenziali eredi ne escono scornati prima del tempo. Tremonti, ad esempio, era ben visto alla successione ma alla prova dei fatti è stato indicato come colui che farebbe perdere voti al partito. Poi si aggiungono i voti dispersi come quelli della sinistra sempre più litigiosa e in odore scismatico, ad ogni congresso o consiglio nazionale. Possibile che non si rendano conto del danno che stanno provocando a se stessi e di riflesso al paese? Nelle ultime europee tutte le varie frange della sinistra raccolsero il 7% del voto elettorale ma non ebbero un seggio per il semplice fatto che erano divise. Che bella soddisfazione! C’è da trarne vanto!  E non si creda che nel segreto dell’urna questa riflessione non la faccia l’elettore e turandosi il naso di certo vota ma lo fa per il certo, per quanto triste, e non per l’incerto dal quale non potrà trarne sicuramente un beneficio se non una instabilità della politica dai risvolti tempestosi. E così sia. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Aldo Tagliaferro: Identificazione e memoria

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2011

Reggio Emilia  Venerdì 6 maggio 2011 alle ore 17.30  Via San Carlo, Chiesa di San Carlo (Durata della mostra: 6 maggio – 22 maggio 2011 tutti i giorni feriali dalle 16.00 alle 20.00  Sabato e Domenica: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00) Nell’ambito di Fotografia Europea 2011, la manifestazione internazionale di fotografia che Reggio Emilia ospita dal 2006, il magico spazio della Chiesa di San Carlo accoglierà due importanti e monumentali lavori storici di Aldo Tagliaferro, che non venivano esposti al pubblico da oltre un decennio: Memoria-identificazione in una variabilità temporale, 1973 Sequenza di 10 riporti fotografici su tela emulsionata per complessivi 92×900 cm. Identificazione oggettivizzata, 1973 Sequenza di 20 riporti fotografici su tela emulsionata per complessivi 112×700 cm.  L’evento, accompagnato da uno scritto di Daniela Palazzoli, è curato dall’Associazione culturale Flag NO Flags di Reggio Emilia, con la consulenza ed il supporto artistico di Osart Gallery, Milano. Con la collaborazione dell’Archivio Aldo Tagliaferro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nomadi: No contributo per rimpatrio

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2011

“Non condivido la proposta di contribuire economicamente al rimpatrio dei nomadi e non è accettabile che la città di Roma si inchini a questi ricatti. Non solo il Piano nomadi non prevede questa opportunità ma risulterebbe una scelta scellerata che scatenerebbe un flusso incontrollabile di persone che partirebbero verso Roma solo ed esclusivamente per incassare il contributo e tornare nel loro paese d’origine. La scelta di veltroniana memoria è già fallita nel 2006 e in occasione della recente proposta del ministro Frattini per i rimpatri dei tunisini per questo chiederò al Sindaco Alemanno di fare immediatamente chiarezza su questa ipotesi”. lo dichiara Fabrizio Santori, presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale in merito alla opportunità di contribuire con 500 euro di fondi pubblici per sostenere il rimpatrio assistito dei rom sgomberati. “E’ assurdo considerare questa ipotesi risulterebbe un insulto a tutti quei cittadini che onestamente cercano ogni giorno e con fatica di arrivare a fine mese. Basta foraggiare chi non intende integrarsi e rifiuta l’assistenza proposta dall’amministrazione. Il bilancio capitolino, in via di approvazione, prevede tagli pesanti ai settori sociali da sempre considerati intoccabili: anziani, disabili, minori. Mi chiedo dove verranno reperite queste risorse?”. conclude Santori.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eurolobbisti

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2011

 E’ appena uscito il libro, edito da Mursia, “Eurolobbisti. Come orientarsi a Bruxelles tra lobby e istituzioni europee” di Matteo Lazzarini Questo libro, in parte autobiografico, propone un viaggio alla scoperta del lato più nascosto della capitale europea, rivelando che cosa si agita dietro le quinte di Parlamento e Commissione e facendo apprezzare al lettore come il mondo delle lobby, oltre ad essere appassionante e complesso, sia anche piacevole.
A Bruxelles, sede delle principali istituzioni comunitarie e centro nevralgico dell’Unione europea, operano, secondo le statistiche, circa 2500 lobby che giocano un ruolo fondamentale all’interno della procedura legislativa comunitaria, a sua volta capace di influenzare la vita di 500 milioni di europei in 27 Paesi diversi. Eppure si tratta di un mondo ancora in gran parte sconosciuto.
“Sono arrivato a Bruxelles per la prima volta nel1993. Intreno dall’Italia fino alla Gare du Quartier Léopold. Una stazione secondaria della capitale europea, un po’ malconcia, dalla quale partivano gli studenti per l’università di Louvain-la-Neuve. Dietro la stazione un enorme cantiere. Gru, camion, scavatrici. Stavano costruendo il nuovo Parlamento europeo. Qualche esproprio, molte demolizioni e lunghe inferriate delimitavano i lavori in un mare di fango. Dopo quasi vent’anni di quella stazione rimane solo il piccolo edificio centrale, una costruzione ristrutturata da poco con incastonato al centro il tipico orologio da ferrovia. Sullo sfondo, imponente, il Parlamento europeo sovrasta il cielo di questo quartiere che in pochi chilometri quadrati concentra le più importanti istituzioni comunitarie (…)”. Matteo Lazzarini – Eurolobbisti.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mi manda Rai tre

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2011

Roma 28 aprile Ore 14,00  Casina delle Rose Casa del Cinema, Largo M.Mastroianni 1 (Villa Borghese)  presentazione della nuova edizione di: Mi manda Rai tre” condotto da Edoardo Camurri. Un programma di Sara Veneto, Edoardo Camurri, Anna Pagliara, Mario Sagna, Giovanni B.Truppi, regia  di Egidio Romio In onda su Rai 3, da venerdì 29 aprile, ore 21,05 Interverranno gli autori, Stefano Coletta, responsabile del nucleo produttivo del programma e il Direttore di Rai Tre Paolo Ruffini

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Guardando dall’alto

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2011

Roma. Rom a San Paolo, in chiesa sono 100 ma nell’omelia sono stati “dimenticati”  Da (Il Messaggero del 24 Aprile, Pasqua di Resurrezione 2011) E Rosario Amco Roxas commenta: “Quello che questo Vaticano si rifiuta di capire è che le Chiese, intese come edifici, appartengono ai fedeli e non a chi pretende governarle dall’alto, molto alto, tanto da non vedere ciò che accade.vLe parole, poi, suonano come offesa alle intelligenze; in mondovisione si predica l’accoglienza solidale, ma nel particolare si sbarrano le porte. Accadde anche con Piergiorgio Welby, o meglio, con la salma di Piergiorgio Welby, quando venne sbarrata la porta della Chiesa di San Giovanni Bosco per impedirne l’ingresso. Però viene contestualizzata la bestemmia di Berlusconi; gli viene riconosciuto il diritto a prendere la comunione pur se pluridivorziato, abortista, con un ritmo blasfemo di vita. Il popolo di Roma ha manifestato i suoi sentimenti di Fede, moltiplicando il pane e i pesci per questi derelitti che anche Hitler perseguitò, mentre il pontefice recitava la sua omelia urbi et orbi. Oggi si celebrala S. Pasqua di Resurrezione, che vorrebbe simboleggiarela Resurrezione dell’Uomo dal peccato, l’esordio della Nuova ed Eterna Alleanza, vivificata dal prezioso sangue di Cristo, nel nome di una Pace universale e dell’amore tra i popoli; sembra che, invece, la persecuzione contro “gli ultimi” continua, da parte di quanti  sono erroneamente convinti  di essere “i primi”. “Molti dei primi saranno ultimi e gli ultimi saranno i primi  (Mat. 19,30)” (Rosario Amico Roxas) (n.r. I rom che in questi giorni hanno trovato riparo nel chiostro della Basilica di San Paolo – assistiti dalla Caritas diocesana di Roma – da questa sera saranno trasferiti presso una struttura di accoglienza individuata dalla Caritas e gestita dalla cooperativa sociale Domus. Inizieranno tra pochi minuti le operazioni di trasferimento con dei pullman.)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Rifiuti a Roma: un piano bluff

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2011

Dichiarazione di Massimiliano Iervolino membro della giunta di Radicali Italiani. Mentre si continua a parlare solo di discariche e di possibili siti alternativi, è urgente ricordare alla Polverini che la sua Giunta ha approvato un Piano regionale sui rifiuti che, nel tentativo di fermare la procedura di infrazione, è stato presentato all’Unione europea. In questo testo c’è scritto che entro dicembre 2011 la nostra Regione dovrà raggiungere il 60% di raccolta differenziata. Siamo a fine Aprile e nulla si muove! In merito alla possibile discarica che dovrebbe sostituire Malagrotta, si spera che questa non sia Malagrotta stessa . Voglio ricordare ai più “distratti” che in una lettera firmata dall’ Ing. Francesco Rando – Amministratore Unico della società E. Giovi, gruppo che gestisce la discarica di Malagrotta- inviata all’Assessorato attività produttive e rifiuti della Regione Lazio in data 28 dicembre 2010, c’è la richiesta di autorizzazione per  ulteriori lotti progettuali a “Testa diCane” per una volumetria complessiva di 5.000.000 di mc  che, in parole povere, vuol dire allargare Malagrotta dandogli altri tre anni di vita. In merito a questa faccenda è stata depositata una interrogazione dai consiglieri regionali della Lista Bonino Pannella, Rossodivita e Berardo, che ad oggi non ha ottenuto nessuna risposta!

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prime stangate del federalismo fiscale

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2011

Il decreto sul federalismo fiscale regionale e provinciale approvato il 31 marzo, infatti, ha sbloccato le addizionali e previsto le addizionali comunali Irpef, anticipando la possibilità di  esosi rincari per l’imposta provinciale di trascrizione, ovvero il tributo che si paga sui passaggi di proprietà delle autovetture nuove e usate, con punte che secondo gli analisti toccheranno ben il 600% rispetto a prima dell’approvazione del suddetto decreto.   In particolare la misura di cui Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”dà notizia, è contenuta nell’art. 13 – Tributi connessi al trasporto su gomma -, comma 5-bis del decreto sul federalismo. La nuova normativa prevede la cancellazione del vantaggio fiscale previsto per chi acquista un veicolo nuovo o usato da un concessionario. Come è noto, infatti, fino a prima dell’entrata in vigore del federalismo fiscale, l’acquisto da un soggetto Iva – ovvero un concessionario – era soggetto all’imposta provinciale di trascrizione in cifra fissa e che variava da provincia a provincia nell’importo compreso tra151 a 196 euro, indipendentemente dalla potenza del veicolo. Per l’acquisto da privato a privato, il trattamento fiscale era proporzionale alla potenza in kilowatt , variando da 196 euro per 54 kw fino ad un massimo di 1.026 euro per i veicoli più potenti.   Con l’introduzione della nuova disciplina tale differenza viene di fatto abrogata con la conseguenza che l’imposta di trascrizione sarà proporzionale alla potenza fiscale dell’autovettura ed a pagarne le conseguenze saranno quindi i cittadini che acquistano dal concessionario costretti a pagare come se acquistassero da un privato. A guadagnarci saranno le Province che secondo le stime incasseranno dall’applicazione del nuovo regime dell’IPT ben 300-400 milioni di euro ed i cittadini non possono che ringraziare per questa nuova stangatala Lega e l’attuale governo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Giovanardi e la pubblicità dell’Ikea

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2011

Lettera al direttore. La pubblicità d’Ikea,  dei due giovani che si tengono per mano e la scritta: “Siamo aperti a tutte le famiglie”, non è piaciuta al sottosegretario Giovanardi. Il sottosegretario, per chi non lo riocordasse,  è quel cattolico che il 9 novembre 2009, dichiarò: “Stefano Cucchi è morto perché anoressico, drogato e sieropositivo”. Il cattolico Giovanardi può darsi abbia ragione che quella pubblicità non sia in armonia con la nostra Costituzione, però ha torto nell’affermare che è offensiva e di cattivo gusto, giacché ignora, il cattolico, che essa è in armonia col Vangelo.  “Quindi stese la mano sui suoi discepoli e disse: «Ecco mia madre e i miei fratelli; chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, questi mi è fratello, sorella e madre»” (Mt 12, 49-50). Secondo il Signore “i legami naturali passano in seconda linea rispetto alla vera parentela che si forma tra coloro che fanno la volontà del Padre” (cf. Angelo Lancellotti, Nuovissima Versione della Bibbia, ed. Paoline). La preoccupazione di Gesù era l’amore, ed è questo e solo questo che forma la vera famiglia. Il cattolico Giovanardi conoscerà benela Costituzione, ma la sua conoscenza del Vangelo lascia alquanto a desiderare. (Francesca Ribeiro)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 5 Comments »