Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Decreto concessioni spiagge ai privati

Posted by fidest press agency su sabato, 7 Maggio 2011

Da (Il Messaggero del 6 maggio 2011) “Decreto concessioni spiagge ai privati” e Rosario commenta: “Che piaccia o meno anche questa potrebbe risolversi in una legge ad persona, tagliata su misura per il cavaliere. Il decreto in questione non indica l’uso delle spiagge in concessione ai privati, né formalizza le condizioni per usufruire di tali concessioni, per cui un privato con villa sul mare avrebbe i requisiti necessari per ottenere la concessione per 90 anni, ovviamente vendibile insieme all’unità immobiliare di riferimento. Il cavaliere possiede una mega-villa in Sardegna “La Certosa” (dove, per sua stessa ammissione, nel corso di lavori di scavo, trovò una ventina di tombe fenice delle quali l’allora ministro Bondi non chiese spiegazioni!) nome attribuito impropriamente, visto che nessun certosino vi è mai entrato, bensì una folta schiera di escort dedite a quel passatempo presidenziale e cavalleresco del bunga-bunga, identificato dal medesimo come “cene eleganti”. Ma quell’unità immobiliare è servita da un porto turistico realizzato su terreno demaniale, per cui a suo tempo la magistratura indagò per abuso edilizio e appropriazione indebita di suolo demaniale. Anche allora (doveva trattarsi di magistrati, ovviamente, comunisti) la legge venne beffata e il tutto si risolse con un danno al pubblico erario a cui si aggiunse la beffa al popolo dei contribuenti onesti, ma dichiarati fessi dalla casta. Accadde, infatti, che il presidente del consiglio coprì quel porticciolo abusivo del segreto di Stato, facendo diventare un abuso edilizio e una appropriazione indebita come un servizio reso alla nazione, per cui i contribuenti italiani ricevettero la delega a provvedere al saldo dei costi. Ma se volesse vendere tale immobile, (si è più volte vociferato di un interesse in tal senso da parte di un emiro petroliere), nascerebbe il problema del porto turistico-segreto-militare italiano che andrebbe al nuovo acquirente, possibilmente straniero. Con la concessione per 90 anni, di fatto il beneficiario diventa legittimo proprietario e può trasferire ad altri ciò che di fatto gli appartiene. Ancora una volta le legge è uguale per tutti, tranne che per Berlusconi”. (Rosario Amico Roxas)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: