Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 11 maggio 2011

Auguri a Napolitano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

President of Italy Giorgio Napolitano.

Image via Wikipedia

«Desidero rivolgere al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, a nome mio e di tutta l’amministrazione di Roma Capitale i più sentiti auguri per il quinto anniversario dalla sua elezione». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno. «Il suo impegno incessante e l’enorme attaccamento ai valori e alla storia della Repubblica italiana, manifestato, fra l’altro, in occasione dei tanti impegni del centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, sono valsi al Presidente l’amore e il rispetto di tutti gli italiani. Per questo, e per l’autorevolezza e il rigore super partes che ha sempre contraddistinto i suoi cinque anni di mandato, giungano al Capo dello Stato i nostri più sentiti ringraziamenti»

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata Mondiale contro l’ipertensione arteriosa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Roma, Il 33% degli intervistati non sa concretamente cosa sia l’ipertensione arteriosa. Il 67% non ha mai ricevuto informazioni sull’ipertensione arteriosa e l’82% non ha mai cercato o chiesto personalmente informazioni sul tema. E’ un quadro di elevata disinformazione quello che emerge dal sondaggio Doxa Pharma, commissionato dalla SIIA (Società Italiana Ipertensione Arteriosa), volto a sondare la percezione e l’atteggiamento della popolazione italiana nei confronti dell’ipertensione e del rischio cardio-vascolare. In Italia gli ipertesi sono almeno 15 milioni con una ricaduta in termini di mortalità di circa 240.000 decessi pari al 40% di tutte le morti per cause cardiovascolari. Per sensibilizzare l’opinione pubblica sui rischi correlati all’ipertensione arteriosa, il 17 maggio 2011 si svolgerà la VII Giornata Mondiale contro l’Ipertensione Arteriosa. Verranno allestite circa 100 postazioni sparse in tutta Italia dove la SIIA offrirà a tutti la misurazione gratuita della pressione arteriosa, grazie al contributo di personale specializzato che distribuirà materiale informativo e fornirà indicazioni utili per la conoscenza dei propri valori. Quest’anno il tema centrale della giornata, promossa in tutto il mondo dalla World Hypertension League, è “Conosci i valori della tua pressione e raggiungi l’obiettivo”.
Dal sondaggio Doxa emergono dati preoccupanti: il 15% degli intervistati non ha mai misurato la pressione arteriosa in vita sua. Di questi la percentuale più elevata è composta da giovani in età compresa tra i 18 e 34 anni, residenti al centro e sud Italia. Il 50% degli intervistati non conosce esattamente quali siano i valori normali della pressione arteriosa massima e minima e il 34%, per la maggior parte maschi residenti al centro Italia, li ignora completamente.
Ciò significa che essi non solo hanno una scarsa informazione in materia, ma soprattutto non sono in grado di valutare i rischi potenzialmente generati dall’aumento dei valori pressori. Infatti solo il 35% è a conoscenza del fatto che la pressione alta può generare l’infarto, il 30% sa che essa può generare l’ictus e solo l’8% che può provocare malattie cardiovascolari e problemi cardiocircolatori. Il 26% degli intervistati invece non conosce affatto le malattie gravi che possono insorgere a causa della pressione alta.
Per quel che concerne la percezione di gravità di alcune tra le principali patologie è stato rilevato che l’ipertensione arteriosa è giudicata meno grave di altre patologie quali la depressione o il diabete e poco più grave solo dell’asma; esiste quindi una concreta sottovalutazione del rischio di incorrere in gravi malattie cardiovascolari (ictus cerebrale, infarto miocardico) e renali (insufficienza renale con necessità di ricorso alla dialisi). “Nonostante esistano farmaci efficaci e sostanzialmente privi di effetti collaterali maggiori solo 1 iperteso su 4 ha valori pressori ben controllati” – dichiara il prof. Alberto Morganti, Presidente della SocietàItaliana dell’Ipertensione Arteriosa ( SIIA ).
La SIIA, associazione senza fini di lucro, aderisce alla VII Giornata Mondiale contro l’ipertensione arteriosa promuovendo sul territorio nazionale iniziative di informazione e sensibilizzazione dei cittadini sul tema dell’ipertensione arteriosa e delle malattie ad essa correlate. Le 100 postazioni saranno allestite in tutta Italia, molte delle quali presso i numerosi Centri Ospedalieri e Universitari per l’Ipertensione Arteriosa, aperti per l’occasione, e presso le numerose farmacie, grazie alla collaborazione di FOFI (Federazione Ordini Farmacisti Italiani) e Federfarma (Federazione Nazionale Titolari Farmacia Italiani). In quelle sedi sarà anche possibile, senza necessità di prenotazione, consultare gli esperti e chiedere quale stile di vita adottare per prevenire e curare l’ipertensione e le patologie ad essa correlate.Inoltre, la SIIA promuove una campagna di sensibilizzazione video attraverso l’utilizzo di uno spot sociale che verrà trasmesso nelle principali reti televisive, satellitari, nelle metro di Roma e Milano, nei punti di informazione degli aeroporti e delle autostrade. Per scoprire i luoghi e gli orari delle postazioni più vicine a te visita il sito http://www.siia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rilancio economia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Pomezia (Lazio) «Oggi ci sono le condizioni giuste per rilanciare l’area industriale di Pomezia, importante polo economico del Lazio, per creare nuovi posti di lavoro e salvaguardare quelli a rischio. Il ministro del Lavoro Sacconi, che ho incontrato ieri, ha condiviso queste preoccupazioni e mi ha assicurato il suo impegno per l’istituzione di un tavolo permanente tra il Comune di Pomezia e il Ministero del Lavoro per risolvere i problemi legati all’occupazione e per far ripartire l’economia delle imprese». E’ quanto dichiara Luigi Celori, Presidente di Autostrade del Lazio e candidato Sindaco a Pomezia che ha incontrato ieri il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Maurizio Sacconi presso l’azienda farmaceutica Janssen di Aprilia. «Occorre – continua Celori – creare tutte le condizioni necessarie per velocizzare gli adempimenti burocratici e garantire alle aziende lo sfruttamento delle opportunità di supporto come quelle offerte da Sviluppo Lazio.Dobbiamo fare in modo che le imprese sul territorio possano esercitare la loro attività ed essere competitive. Per far questo, hanno bisogno di poter accedere al credito agevolato e di infrastrutture adeguate che realizzeremo – conclude Celori – con la Nuova Pontina e la Cisterna Valmontone».(sacconi)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il sito produttivo di Janssen Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Latina (Lazio) “Ha visto negli anni una progressiva e continua evoluzione. Nato nei primi anni ’80, su una superficie di 122.000 mq, vanta una storia di innovazione e di competitività su qualità e costi di produzione, che da sempre sono un punto chiave della nostra attività – afferma Luca Fogolari, Direttore dello stabilimento di Latina”.
Lo stabilimento ha una spiccata vocazione all’export: solo il 15% di quanto prodotto, infatti, è rivolto al mercato italiano, il restante è indirizzato a più di 100 Paesi tra cui Giappone e Stati Uniti, che diventeranno il primo mercato estero di destinazione”.
A Latina, nello specifico, è situato lo stabilimento produttivo di Janssen-Cilag, uno dei sei siti di produzione farmaceutica del Gruppo Johnson & Johnson in Europa, insieme a quelli situati in Belgio, Francia, Svizzera e Irlanda. Sorto nei primi anni ottanta, su una superficie di 122.000 mq, rappresenta un centro di innovazione farmacologica e tecnologica. E’ l’unico polo produttivo nel mondo a poter soddisfare le esigenze in campo farmacologico di tutti i settori di J&J (Pharmaceutical, Consumer e Medical Devices & Diagnostics).
L’impianto di Latina ha ottenuto la certificazione dell’FDA, che attesta il rispetto dei più severi standard produttivi e si avvale di sistemi di automazione industriale evoluti, che permettono la semplificazione delle attività, un miglior controllo di processo e la garanzia di un’eccellente qualità della produzione. La garanzia della qualità della fase produttiva e del prodotto finito sono, del resto, i principi guida cui si ispira il Gruppo Johnson & Johnson. Il felice connubio tra questa cultura d’impresa e l’elevata competenza dei collaboratori, per i quali sono previsti programmi specifici di formazione, si è rivelato un fattore di fondamentale importanza per i risultati raggiunti oggi. Parallelamente allo sviluppo della produzione, lo stabilimento di Latina ha lavorato attivamente sul fronte della protezione ambientale, sviluppando in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e l’Università di Roma La Sapienza un progetto di valutazione dell’impatto delle sostanze attive utilizzate nello svolgimento della propria attività produttiva. Sulla base di quanto emerso è stato elaborato un efficace sistema di gestione ambientale, che gli è valsa già nel 1999 la certificazione ISO 14001, riconfermata poi negli anni seguenti.
L’impianto produce e confeziona specialità farmaceutiche sia in forma solida (capsule e compresse) sia in forma liquida (soluzioni e shampoo), utilizzando principi attivi sviluppati dalle strutture di ricerca europee. Tra queste specialità farmaceutiche ci sono trattamenti altamente innovativi per patologie quali HIV e malattie oncologiche. La produttività annuale dell’impianto è cresciuta costantemente: dai circa 10 milioni di unità prodotte nel 1983 per il solo mercato italiano, si è passati agli oltre 110 milioni degli ultimi anni, di cui il 15% viene distribuito nel nostro Paese e il rimanente 85% all’estero. A partire da Maggio 2011 la produzione subirà un nuovo incremento ed entro il 2012 arriverà a raddoppiare: da 1 miliardo e mezzo di compresse a circa 3 miliardi per poi raggiungere il volume di 4,5 miliardi di compresse entro il 2014. Questo ulteriore incremento della produzione è tutto destinato ai mercati esteri. Lo stabilimento ha attualmente in organico 350 dipendenti (dei quali una elevata percentuale ha qualifiche quali laurea o diploma), ed occupa, a livello di indotto, circa 100 persone. A partire da Maggio 2011 il raddoppiamento della produzione porterà ad un incremento del 30 % del numero dei dipendenti, che diventeranno così oltre 450. Il sistema produttivo si avvale di un meccanismo di automazione industriale fondato in larga parte sulla robotizzazione delle operazioni. Le avanzate tecnologie impiegate permettono la semplificazione delle attività e un miglior controllo di processo, garantendo così un’eccellente qualità della produzione, fattore rilevante nell’ambito della concorrenza internazionale. L’impianto di Latina ha ottenuto la certificazione dalla Food and Drug Administration (FDA), che attesta il rispetto dei più severi standard di processo e assicura all’Azienda l’accesso privilegiato ad un mercato di importanza strategica, quale quello nord-americano.
Parallelamente allo sviluppo della produzione, lo stabilimento di Latina ha lavorato proattivamente sul fronte della protezione e del rispetto dell’ambiente. Ha sviluppato, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e l’Università di Roma, un progetto di valutazione dell’impatto delle sostanze attive utilizzate nello svolgimento della propria attività produttiva. Sulla base di quanto emerso, è stato elaborato un efficace sistema di gestione ambientale. A riconoscimento dell’impegno profuso, l’impianto di Latina è stato uno dei primi del Gruppo Johnson & Johnson, nonché del settore farmaceutico in generale, ad ottenere già nel 1999 la certificazione ISO 14001, riconfermata poi nel 2006. La garanzia della qualità del processo e del prodotto finito, della sicurezza delle persone e del rispetto dell’ambiente sono, del resto, i principi guida cui si ispira il Gruppo Johnson & Johnson. Il felice connubio tra questa cultura d’impresa e la spiccata sensibilità delle persone che lavorano a Latina, si è rivelato un fattore di fondamentale importanza per i risultati raggiunti oggi. In un’ottica di miglioramento continuo, la missione che lo stabilimento di Latina continua a perseguire è quella di offrire valore aggiunto al Gruppo Johnson & Johnson, puntando sui seguenti fattori critici di successo:
• dedizione al Cliente; compliance;
• competitività dei costi;
• sviluppo delle persone e dell’organizzazione;
• tecnologia e innovazione. (fonte Stefano Sermonti) precedenti qui, qui

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Farmaceutica: Janssen si consolida sul territorio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Ieri abbiamo assistito ad un avvenimento insolito nel rapporto imprenditoria, politica e burocrazia. Questo scenario è stato offerto con l’inaugurazione a Borgo San Michele (Latina), dello stabilimento Janssen. La ricetta, giustamente esaltata, è stata di una partnership pubblico-privato che ha saputo centrare in pieno il suo obiettivo: quello di catturare capitali stranieri, insediare un complesso industriale d’eccellenza, favorire il suo avvio, dare lavoro tra dipendenti e indotto a qualche migliaio di persone e rafforzare il polo farmaceutico pontino che è secondo solo a quello lombardo. Ma c’è di più e di meglio se consideriamo la circostanza che il sito nascente è “uno tra i più moderni e innovativi al mondo. Tanto che l’impegno sul fronte dell’innovazione contraddistingue l’azienda fin dalle origini, e che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha incluso 4 molecole frutto della ricerca Janssen (l’antipsicotico aloperidolo, l’immunostimolante levamisolo, l’antimicotico miconazolo nitrato e l’antielmintico mebendazolo, nella lista dei “farmaci essenziali per l’umanità”. Ma a ben considerare non dovremmo certo avere dubbi sulla bontà dell’iniziativa se si pensa che la Janssen Italia SpA, è una società del Gruppo Johnson & Johnson, ovvero un’azienda leader nel settore farmaceutico con oltre 30 specialità medicinali in commercio, un fatturato 2010 di 515 milioni di euro e oltre 960 dipendenti. Essa è presente in Italia dal 1995 con le due sedi di Cologno Monzese e di Borgo San Michele (Latina), dove sorge il sito produttivo.
Ma “il miracolo” tutto italiano lo dobbiamo al fatto che gli ideatori di questo nuovo insediamento industriale hanno saputo giocare e vincere la partita politica mettendo insieme Enrico Letta, Vicesegretario del Partito Democratico e Maurizio Gasparri, Presidente dei Senatori del Popolo della libertà e che Andrea Pancani, Vicedirettore del TG de La 7, che ha moderato l’incontro, ha presentato, riuscendo a far dire loro ciò che più preme agli italiani: la possibilità di aprire un capitolo nuovo per il rilancio dell’economia italiana, per farla uscire dalla crisi e imporla all’attenzione mondiale oggi che, come è stato sottolineato, siamo passati da una grande Italia degli anni cinquanta e sessanta, che l’ha portata ad essere tra i cinque paesi più sviluppati in un mondo ancora piccolo, ad un mondo che è cresciuto mentre il nostro paese non è riuscito a restare al passo con i tempi e ha visto ridurre i suoi spazi operativi sulla scena internazionale. E’ giusto quindi prendere atto che questa consapevolezza, oggi possiamo misurarla in concreto con un insediamento industriale, che raddoppia la propria produzione, diventando punto di riferimento per il mercato statunitense dei farmaci OTC (farmaci da banco). L’investimento sostenuto per lo stabilimento di Latina rientra in quello complessivo di oltre 150 milioni di euro che il Gruppo ha destinato per l’Italia dal 2009 al 2014. In tale contesto è stata confermata la centralità dell’Italia nelle strategie di sviluppo mondiali del Gruppo. E la presenza, in particolare, di due ministri, ha dato la misura del successo dell’iniziativa. Gli onori di casa sono stati fatti da Luca Fogolari, Direttore dello stabilimento di Latina, Jane Griffiths, Company Group Chairman EMEA e da Massimo Scaccabarozzi, Amministratore delegato di Janssen Italia. Sono seguiti gli interventi di Ferruccio Fazio, Ministro della Salute, Maurizio Sacconi, Ministro del Lavoro, di Sergio Dompé, Presidente Farmindustria,e di Guido Rasi, Direttore generale dell’AIFA. E sempre l’ineffabile Pancani, al meglio delle sue doti di gran cerimoniere ha dato il via ad una tavola rotonda dove i protagonisti di questo “miracolo all’italiana” hanno saputo offrire al folto pubblico, presente in sala, le cifre di questa impresa nella quale Latina ne ha rafforzato la presenza nel network mondiale produttivo ed è riuscita a vincere la “gara” in concorrenza con altri paesi europei. Latina così rafforza la propria presenza nel network internazionale dei centri produttivi d’eccellenza del Gruppo Johnson & Johnson in Europa, insieme a quelli situati in Belgio, Francia, Svizzera e Irlanda, grazie a Janssen Italia, che si attesta come la 10° realtà farmaceutica nel Paese, con oltre 30 specialità medicinali in commercio, un fatturato 2010 di 515 milioni di euro, oltre 960 dipendenti e con investimenti in Ricerca e Sviluppo nel 2010 pari a 10,6 milioni di euro. Lo stabilimento di Latina, per il quale è previsto un piano di investimenti nel quinquennio 2009 -2014 di 60 milioni di euro, arriverà a fine 2012 a raddoppiare la propria capacità produttiva (da 1 miliardo e mezzo di unità a 3 miliardi), raggiungendo entro il 2014 i 4,5 miliardi di unità prodotte. La conseguente crescita occupazionale che ne deriverà, sarà del 30% (dagli attuali 350 dipendenti a oltre 450). L’incremento della produzione riguarda prevalentemente quella di farmaci OTC (antinfluenzali, antipiretici e coadiuvanti per il sonno) e il supporto alla produzione dei nuovi farmaci per il trattamento dell’Epatite C e dell’HIV. La sinergia, poi, venutasi a creare tra pubblico e privato ha permesso l’evoluzione di un processo strategico che vede l’Italia sempre più competitiva nella produzione farmaceutica a livello mondiale”. Il caso di Latina rappresenta, dunque, un esempio virtuoso nel panorama industriale nazionale e della Regione Lazio, in controtendenza rispetto a un sistema che tende a limitare, se non a contrarre, le presenze produttive e di ricerca nel nostro Paese. “Questo evento assume un duplice valore – ha tenuto a ribadire Massimo Scaccabarozzi, Amministratore Delegato di Janssen Italia – Da un lato, conferma l’importanza che il mercato italiano riveste a livello internazionale per il nostro Gruppo: il rafforzamento dello stabilimento di Latina permetterà, infatti, di integrare al meglio l’attività produttiva dei siti europei. Dall’altro, è un segnale incoraggiante e concreto delle capacità che il Sistema Italia possiede e che, se conosciute e valorizzate, non hanno nulla da invidiare a quelle di altri Paesi. E’ ora fondamentale – conclude Scaccabarozzi – che le qualità espresse dal sito di Latina, come quelle delle altre aziende del settore, siano sostenute da una sempre più efficace collaborazione e supporto da parte delle Istituzioni, al fine di garantire il futuro sviluppo di realtà industriali di altissimo livello per il mercato nazionale, mondiale e per l’intero Sistema Paese. Per questo motivo il mio auspicio, ma sento di parlare a nome di tutto il settore, è quello di poter contare su un contesto di regole certe che diano maggior garanzia di stabilità e che consentano, a chi decide di scommettere sul nostro Paese, di poter pianificare a medio- lungo termine.” precedenti: qui

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

Camilleri: il mio rapporto con i classici!

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Roma 14 maggio – ore 19.00 aula magna – Rettorato piazzale Aldo Moro 5, Roma Andrea Camilleri inaugura gli eventi della Sapienza nell’ambito della manifestazione “la Notte europea dei musei 2011”. Nel corso dell’incontro l’autore offrirà al pubblico un ritratto inedito del rapporto con i classici che ha amato, insegnato, riscritto: dal teatro alla musica, dal cinema alla televisione, dalla tragedia alla parodia. Tra gli influssi del mondo greco, di Shakespeare, Beckett, Simenon, lo scrittore siciliano ripercorrerà i suoi trascorsi di uomo di teatro, di produttore televisivo, di saggista e di polemista, in un viaggio all’interno della lunga attività artistica. Nel corso dell’appuntamento promosso dal progetto Theatron della Sapienza coordinato da Anna Maria Belardinelli docente di lettere e filosofia, Camilleri dialogherà con Giovanni Greco (vincitore del Premio Italo Calvino 2011) e l’attrice Alessandra Mortelliti leggerà pagine tratte dalle sue opere teatrali (L’ombrello di Noè e Le parole raccontate). Saranno inoltre proposti frammenti di film e di musiche, assemblati per l’occasione da Giacomo Cannata, scelti tra le opere preferite dell’autore del commissario Montalbano. Al termine dell’incontro l’Orchestra MuSa Classica, diretta da Francesco Vizioli, interpreterà brani di Bizet e Saint. La serata nella città universitaria, interamente dedicata all’arte e alla scienza, prevede numerose attività, esperimenti, visite guidate, animazioni per i bambini, laboratori didattici, mostre, video e performance artistiche. (camilleri)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Anna Paglia Iconografie Surrazionali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Roma 14 aprile 2011 alle ore 18.00 (dal 14 al 27 maggio 2011) Via Ostilia, 41 (zona Colosseo) alla mostra personale di Anna Paglia Iconografie Surrazionali. “Vista” è un centro dedicato all’arte ed alla comunicazione che nasce dall’esperienza di alcuni giornalisti da sempre impegnati nell’organizzazione di eventi d’arte e cultura. Una project gallery che si rivolge ai giovani talenti esordienti, ma accoglie anche esperienze confermate all’ombra della splendida cornice del Colosseo.
Anna Paglia, artista, creatrice d’eventi culturali e gallerista, nel 2002 incontra il poeta musicista Marcel e inizia una collaborazione che porta alla fondazione della Galleria d’Arte Metamorfosi di Reggio Emilia. Galleria che ben presto diviene punto d’incontro di intellettuali, artisti e critici. Tra esposizioni e riflessioni sui vari movimenti d’arte, nel 2004 l’attenzione si concentra sul concetto filosofico del “Surrazionale”, ripreso e ulteriormente rielaborato dallo storico Franco Canova, dalla stessa Anna Paglia, dal simbolista Paolo Navale e dal musicista Marcel Cadoni, ideatore del concetto stesso. Nell’Aprile 2010 insieme a Franco Canova e Marcel Cadoni, fonda ufficialmente il Movimento Surrazionale al quale aderiscono pittori, scultori e artisti vari (poeti, scrittori, registi) che iniziano a lavorare per un progetto comune, ispirato dalla filosofia Surrazionale con riferimenti al Filosofo Francese Gaston Bachelard (1884 – 1962) si concretizzerà, in un prossimo futuro, con un Seminario a lui dedicato nell’Aula Magna dell’Università di Modena e Reggio Emilia, e un’esposizione opere create dagli artisti, nelle sale di Palazzo Casotti (col patrocinio dell’assessorato alla cultura e ai progetti speciali del Comune di Reggio Emilia) Le sue opere spaziano dal figurativo (nature morte, paesaggi, volti e figure) all’informale (grandi tele materiche dense di simbologie e poesie graffite) e Sculturine Surrazionali (assemblaggio di materiali di recupero) (peccato)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ariccia: Il centro storico rinasce

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Ariccia (Castelli romani) Il Centro Storico di Ariccia rinasce a nuova vita. Sono stati infatti completati i lavori di pavimentazione e recupero igienico sanitario di molte vie del Borgo Berniniano e in questi giorni sono state sistemate nuove fioriere, panchine, alberi nelle aiuole e piante ornamentali, nonché cartelli turistici che raccontano la storia millenaria della Città dei Chigi. Parte così il progetto del Centro Commerciale Naturale (per il quale il comune ha ottenuto due finanziamenti dalla Regione e dalla Provincia, per un ammontare complessivo di 220mila €) che prevede, nel borgo pedonalizzato, la riqualificazione delle vetrine dei negozi e dell’offerta commerciale anche con i corsi di marketing specifici per operatori commerciali che sono iniziati ad aprile. Stimoli che si vanno ad aggiungere agli incentivi ed esenzioni per i commercianti partiti nel 2008 e in vigore tutt’oggi. Gli interventi di ripavimentazione hanno riguardato via Laziale, via Indipendenza, via Silvia, via Azia e p.zza Mancini per due distinti lotti. Il primo di via Laziale, con fondi comunali per un importo di 200mila €, ha previsto anche il rifacimento del dotto fognario centrale e di ben 300 allacci in fogna dei privati nonché i ripristini della rete idrica e il convogliamento dei discendenti. Con il ribasso d’asta a giorni si rifaranno anche ulteriori dotti fognanti delle vie limitrofe. Il secondo intervento sulle altre vie, con fondi regionali e comunali per un importo complessivo di 500mila €, ha previsto il completamento della pedonalizzazione del centro con peperino, anche qui recupreo igienico sanitario di fogne e impianti idrici, nuova illuminazione, panchine e alberi. (sindaco ariccia)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pompei “La Notte dei Musei“

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

14 maggio 2011 – dalle ore 20,00 alle 2,00 Visita straordinaria notturna e gratuita alle Terme Suburbane nell’ambito dell’iniziativa “La Notte dei Musei”organizzata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. L’iniziativa proposta presso il sito archeologico di Pompei prevede una visita guidata al suggestivo complesso monumentale delle Terme Suburbane, illuminato per l’occasione.
Si tratta di uno degli edifici termali pubblici più imponenti di età imperiale, poste all’ingresso di porta Marina, un tempo in posizione scenografica sul mare. Caratterizzate da una sontuosa decorazione, tra cui le pareti dipinte con scene marine della piscina fredda, le Terme sono famose anche per gli affreschi a tema erotico che ne decorano lo spogliatoio
Le visite, che si svolgeranno ogni ora a partire dalle 20,00 e fino all’1,00 di notte, sono riservate a gruppi di massimo 25 persone per turno e richiedono la prenotazione obbligatoria allo 081.8575220 (dalle ore 9,00 alle 15,00), fino ad esaurimento posti.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Inverdurata 2011: bilancio positivo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Bilancio positivo per l’ottava edizione dell’Inverdurata, dedicata quest’anno al tema dell’unità d’Italia, della democrazia e della legalità. I protagonisti della manifestazione sono stati i prodotti ortofrutticoli del territorio che hanno fatto bella mostra di sé nei diciassette colorati mosaici che hanno lastricato la Via Roma. Nell’allestimento sono stati utilizzati circa 50 quintali di frutta e verdura, messi a disposizione dalle aziende e dalle cooperative locali. I soggetti scelti per i mosaici hanno spaziato dalla storia del Risorgimento alla nascita della Repubblica con l’omaggio a personaggi come Garibaldi, Cavour e Vittorio Emanuele II, al ricordo dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e delle vittime della mafia. La commissione giudicatrice, presieduta dal professor Salvatore Dugo, ha premiato il mosaico dal titolo “In omaggio a Giuseppe Garibaldi”, realizzato da Lucio Pintaldi e Cettina Lauretta, primi classificati, cui è andato un premio di 300 euro. Al secondo e terzo posto due ex aequo. Il secondo premio è andato a “Legalità sovrana e unità” realizzato da alcune studentesse dell’Istituto comprensivo “V. Brancati” e alla “Giovane Italia“ allestito da Cinzia Caruso, Tiziana Bonfanti, Laura Rabito, Desirée Roccasalvo e Giusy Romano. Terzi classificati “Pinocchio, la fiaba dell’unificazione” realizzato dagli alunni dell’Istituto comprensivo “S. Pellico” e “Non dimenticateci” di Debora Iapichello. La commissione, in particolare, ha apprezzato l’aderenza al tema proposto e la fantasia espressa nella struttura e nell’accostamento dei prodotti ortofrutticoli e di colori, dal notevole impatto visivo e scenografico.
«Il bilancio della manifestazione – ha dichiarato il presidente dell’Apac Nino Gullotta – è stato positivo, con una grande affluenza di pubblico che ha “invaso” per due giorni le vie della città, tra spettacoli, intrattenimento e iniziative culturali che hanno dato spessore alla manifestazione. L’auspicio è che il messaggio dell’Unità d’Italia e della legalità possa essere recepito dal pubblico presente e soprattutto dai giovani delle scuole che si sono cimentati nella realizzazione delle opere». «Nel rinnovare l’appuntamento per l’anno prossimo- ha concluso – ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile l’Inverdurata 2011: l’Amministrazione comunale, la Provincia regionale di Siracusa e la Regione e soprattutto i concorrenti che si sono impegnati nella creazione delle opere,offrendo uno spettacolo d’arte, che ha coinvolto tutta la cittadinanza».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Neuroetica e informazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Roma 13 maggio 2011, dalle 16.30 alle 19.30, nell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (via degli Aldobrandeschi 190) seminario neuroscienze. Le neuroscienze stanno vivendo oggi un felice momento di popolarità. Lo testimonia l’interesse crescente che la stampa italiana gli sta dedicando, con articoli, inserti e approfondimenti. Un interesse che sembra aver rivitalizzato una forma particolare di giornalismo: quella del giornalismo scientifico. A volte, però, articoli seri e corretti si alternano ad altri caratterizzati da un’eccessiva enfasi data dai mezzi di comunicazione alle scoperte e alle applicazioni della nuova scienza. Di chi è la colpa? Dei neuroscienziati o dei giornalisti scientifici? O dei diversi linguaggi ancora troppo lontani? Comunicare bene la scienza è un dovere professionale, etico e morale per entrambe le categorie. Troppo importanti sono le ricadute che una sedicente scoperta o un articolo ideologico in questo campo hanno sulla formazione dell’opinione pubblica. Il rapporto tra neuroscienza e stampa sarà al centro del XIII Seminario del Gruppo di Neurobioetica dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum in collaborazione con Biomedi@ (Osservatorio di analisi critica dei media) e con l’ASMI (Associazione Stampa Medica Italiana ) dal titolo: “La neuroetica nella stampa italiana: analisi e commento di articoli legati ad una nuova branca del sapere”. Sarà coordinato dal Antonello Cavallotto, giornalista e bioeticista, e vedrà la partecipazione di Mario Bernardini, Presidente ASMI, Stefano Tognoli, Responsabile Comunicazione Campus Biomedico, Carla Basili, Istituto Ceris/Cnr, Silvia Mattoni, ufficio stampa Cnr, Claudio Pensieri, Università Campus Biomedico. http://www.upra.org

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In aumento il prezzo degli affitti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Secondo un’indagine comunicata da Immobiliare.it, sito leader del settore, i canoni di affitto in Italia sono saliti mediamente dell’1,5% negli ultimi 12 mesi. Prezzi da capogiro si raggiungono a Roma (dove l’incremento è stato dell’8,6%) che guida la classifica dei rincari davanti a Firenze e Milano (entrambe +6,4% sui canoni di locazione) e a Vicenza (+6,2%). Napoli, Viterbo e Reggio Emilia sono i capoluoghi dove si sono registrati gli aumenti minori, mentre i prezzi sono addirittura in discesa a Bari, Caserta (entrambe -8%) e Palermo (-5%). Le cinque città più care d’Italia sono risultate essere Roma, Milano, Firenze, Napoli e Venezia, la tipologia di contratto più diffusa il 4+4 (anche se cresce anche quello transitorio). Sperando che la notizia sia di vostro interesse, alleghiamo la relativa nota stampa e rimaniamo a disposizione per ogni ulteriore necessità di approfondimento.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Italia sono 250 mila i «super-ricchi»

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Emerge da una ricerca di Expo Luxe – Il Salone del Lusso di Roma L’indagine 2011 sulla ricchezza individuale promossa da Expo Luxe (www.expoluxe.it) rivela che gli italiani con un patrimonio finanziario netto superiore ai 500 mila euro sono 703 mila e tra questi i «super-ricchi» con un patrimonio superiore al milione di euro sono 250 mila. Tra i «super-ricchi» che, casa di proprietà esclusa, superano il milione di euro vi sono poi i «molto-ricchi» (fino a 10 milioni di euro) che secondo la ricerca di Expo Luxe sono quasi 237 mila e gli «ultra-ricchi» (oltre 10 milioni di euro) che sono circa 14 mila. Expo Luxe, che dal 14 al 18 settembre 2011 celebrerà la seconda edizione de «Il Salone del Lusso di Roma» (info: 06 89.67.17.01) organizzato da AJCOM e dal magazine dedicato al mondo del lusso”World & Pleasure”, ha ricategorizzato adattandole alla realtà italiana le variabili che definiscono a livello internazionale gli High Net Worth Individual (HNWI), espressione comunemente usata nel mondo del lusso e della finanza internazionale per indicare le persone che possiedono un elevato patrimonio netto. Così la categoria degli High Net Worth Individual (oltre un milione di dollari negli Usa) confluisce in quella dei «ricchi» che nell’indagine di Expo Luxe, la cui mission è quella di promuovere il lusso quale motore dell’economia, sono quelli con un patrimonio finanziario netto superiore ai 500 mila euro, casa di proprietà esclusa, e in Italia sono appunto 703 mila. Ma se si considerano anche il valore degli immobili il numero totale dei ricchi in Italia supera il milione e 600 mila persone. Nello studio firmato Expo Luxe i Very High Net Worth Individual (sopra i 5 milioni di dollari) diventano equivalenti in Italia ai «molto-ricchi» (da 1 a 10 milioni di euro) e gli Ultra High Net Worth Individual (sopra i 50 milioni di dollari) diventano equivalenti agli «ultra-ricchi» (sopra i 10 milioni di euro). Le due categorie messe insieme costituiscono la categoria dei «super-ricchi». (www.expoluxe.it)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Hines Italia SGR: avvio di due nuovi fondi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

“Hines Italia Value Added Fund” e “Hines Italia Social Fund” – che consentono alla Sgr di raggiungere i 3 miliardi di euro di patrimonio in gestione, con oltre 6 mesi di anticipo rispetto al piano industriale ed un nuovo raccolta presso investitori istituzionali italiani di €400 milioni raccolta in 1,5 anni. Allo studio fondi ad apporto istituzionali e fondi a reddito. Hines Italia SGR, gestore indipendente leader nella gestione patrimoniale di fondi di investimento immobiliari per conto di investitori istituzionali italiani e internazionali, è controllata dal gruppo Hines (67%) e partecipata da Manfredi Catella (10%), da Francesco Micheli attraverso la Micheli & Associati (5%) e da Fondiaria Sai (18%). Dopo il recente annuncio dell’acquisizione del ramo d’azienda dedicato alla gestione dei fondi immobiliari di Prima SGR, i nuovi “Hines Italia Value Added Fund” e “Hines Italia Social Fund” portano a 8 il totale dei fondi che attualmente Hines Italia SGR gestisce. In termini di investitori istituzionali che hanno dato mandato fiduciario a Hines in Italia sono oltre 20 gli investitori primari italiani e internazionali tra cui compagnie di assicurazione, fondi pensione, enti previdenziali, banche.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rifugiati in Sudan

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati(UNHCR) e Prosolidar (Fondo nazionale per progetti di solidarietà del Settore del Credito e dell’ABI) hanno firmato oggi un accordo per il finanziamento del progetto “Light Years Ahead”. L’accordo prevede una donazione di 480.000 euro che fa di Prosolidar il principale donatore dell’UNHCR nel 2011. Il finanziamento permetterà di installare 97 lampioni solari nei campi di Shagarab e Kilo 26 nel Sudan orientale e fornire 5.823 lanterne domestiche ad energia solare e altrettante pentole a basso consumo (1 per nucleo familiare). Più di 29.000 rifugiati eritrei, somali ed etiopi ospitati nei due campi avranno accesso a tecnologie semplici, innovative ed eco-sostenibili in grado di migliorare la loro condizione di vita e, nel contempo, incidere in misura minore sui delicati equilibri ambientali ed ecologici delle zone di accoglienza. Avere un’adeguata illuminazione all’interno dei campi significa garantire maggiore protezione alle donne, normalmente incaricate della raccolta della legna e quindi esposte al rischio di subire violenze sessuali nei lunghi tragitti in aree spesso isolate. Ma vuol dire anche dare ai ragazzi e ai bambini la possibilità di studiare in orari serali e quindi favorire percorsi di istruzione. Il progetto Light Years Ahead, oltre al Sudan, verrà realizzato anche in Chad, Djibouti, Etiopia, Uganda, Rwanda, Kenya all’interno di 12 campi gestiti dall’UNHCR, a sostegno di 450mila rifugiati. Il Sudan è un paese in cui negli ultimi 20 anni si sono sviluppate
gravi crisi umanitarie (Sud Sudan e Darfur) che hanno causato la fuga di oltre 368mila rifugiati* e più di 1 milione di sfollati interni. Allo stesso tempo in Sudan hanno trovato rifugio oltre 186mila rifugiati provenienti da Eritrea, Etiopia, Chad.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

No ai gay: imam e vescovi a braccetto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Dopo i vescovi, che su “Avvenire”, nei giorni scorsi, ci hanno tenuto a far sapere che nelle prossime elezioni amministrative si dovranno sostenere solo coloro che valorizzano la famiglia “nel ‘format’ fondato sul matrimonio uomo-donna sancito dalla Costituzione” ora è il turno di un imam assumere una posizione omofoba ed entrare a gamba tesa nella vita politica del nostro Paese. Ali Abu Shwaimache ha invitato oggi l’elettorato a non votare esponenti gay di partito perché quella omosessuale infatti sarebbe “una condotta che non va d’accordo con l’etica islamica”. Né valgono le rassicurazioni dell’imam che fortunatamente, ha spiegato di non avere chiesto ai fedeli, bontà sua, “di essere contro gli omosessuali”. Ai rappresentanti di entrambi i fondamentalismi, che hanno trovato finalmente sintonia sull’esclusione delle istanze gay e lesbiche dalla dibattito politico e delle persone omosessuali e transessuali dalle istituzioni, ricordiamo che l’Italia non è una teocrazia bensì una Repubblica laica e aconfessionale. Chiediamo quindi agli elettori di votare alle prossime amministrative coloro che, indipendentemente dal proprio orientamento sessuale e dal proprio credo religioso, sappiano garantire una convincente prospettiva nell’amministrazione del futuro delle nostre città. Da parte nostra continuiamo a guardare alla politica come uno spazio aperto a tutti e tutte e respingiamo in nome della laicità della Repubblica ogni invadenza confessionale e religiosa nella vita politica finalizzata a limitare la libertà e i diritti e a trascinarci lontano dall’Europa e dalla Democrazia. (Paolo Patanè, presidente nazionale Arcigay)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tremonti e i conti pubblici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

“Esame superato? Fa male il ministro a cantar vittoria perché, in realtà, gli esami non finiscono mai. Se, infatti, il rapporto parla di una ripresa dell’economia italiana la definisce comunque di forza incerta” lo dichiara in una nota Antonio Borghesi, vicepresidente del gruppo IDV alla Camera.
“Se il rapporto Ocse, nonostante i forti dubbi, parla di una generale ripresa quello di Bankitalia dice nero su bianco che sarà necessaria una manovra da 35 miliardi di euro per raggiungere l’obiettivo di pareggio di bilancio. A ciò, si aggiungano le criticità dovute ai 300 miliardi di euro di tasse accertate e non incassate dallo stato, alle problematiche di un debito pubblico, che solo una sostanziale dismissione del patrimonio pubblico, che ammonta a 700 miliardi di euro, può ricondurre ad un livello accattabile” aggiunge Borghesi.
“Tremonti continua a dire che proseguirà nel percorso di riduzione del debito ma senza dire dove reperirà le risorse per farlo. Noi presenteremo a breve il nostro pacchetto di proposte per il risanamento dei conti senza aggiungere nuove tasse. Ci auguriamo che a luogo e tempo debito il ministro Tremonti saprà ascoltarle e confrontarsi con noi” conclude il vicepresidente del gruppo IDV alla Camera.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Università italiane ed ex studenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

I dati emersi nell’ultimo mese rivelano che il 92% dei laureati italiani intervistati si dichiarano soddisfatti della preparazione teorica che hanno ricevuto all’università durante la laurea specialistica. Anche per quanto riguarda la laurea triennale, gli scontenti sono solo il 13%. Tuttavia i numeri cambiano sul versante della preparazione pratica: il 55% si ritiene soddisfatto della preparazione pratica ricevuta nella laurea specialistica, il 34% di quella ricevuta durante la laurea triennale. L’Osservatorio Permanente di Bachelor Selezione Neolaureati, network internazionale di ricerca e selezione di giovani talenti, ha pubblicato i risultati del sondaggio relativo al periodo marzo/aprile sul tema della formazione continua. L’Osservatorio è composto da un campione di laureati italiani tra i 25 e i 26 anni, rappresentativo delle facoltà umanistiche, economico-statistiche, ingegneristiche, politico-sociali, scientifiche.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gioco d’azzardo e dubbi dell’Antimafia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

“Ci fa piacere che, assolvendo al compito che gli è proprio, i giornalisti pongano all’attenzione dei cittadini problematiche sconosciute o sottovalutate, nonostante siano loro più vicine di quel che si crede. E’ certamente il caso, ad esempio, di giochi e scommesse che, sia pur legalizzate, ad anzi proprio per questo, rappresentano un obiettivo irresistibile per chi è in cerca di modalità sempre nuove per arricchirsi illegalmente. Così, l’inchiesta di Alberto Custodero su Repubblica.it dedicata alla questione ricorda a tutti come gli Operatori della Sicurezza debbano fare i conti con sfide di ogni genere e natura, e come non ci si possa permettere di tirare con loro la corda ulteriormente negando ciò che è indispensabile per lavorare adeguatamente”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, interviene a proposito del tema del gioco d’azzardo legale in Italia che, come ricorda il giornalista di Repubblica, rappresenta “una torta che a fine 2011 arriverà a quota 80 miliardi di euro”, spiegando che “su questa cifra imponente lo Stato incassa il dieci per cento”, e che “le big del mercato delle new slot, delle lotterie e delle scommesse sportive in Italia sono dieci e rappresentano metà di quel fatturato. Dietro a loro ci sono altri 1.500 concessionari-gestori che si spartiscono l’altra metà. Alcune made in Italy sono perfettamente trasparenti – per esempio Lottomatica e Snai – mentre per altre con sedi all’estero è arduo stabilire proprietari e intrecci societari. Dubbi e sospetti sono stati sollevati nelle ultime settimane dalla Corte dei Conti, dalla Direzione Nazionale Antimafia, dalla Commissione Parlamentare Antimafia e persino da una quarantina di parlamentari di tutti gli schieramenti politici”. Ma quel che più conta, è che il giornalista sottolinea che “qualcuno comincia a chiedersi come mai l’Aams – cioè l’amministrazione autonoma dei Monopoli – abbia permesso che lo Stato italiano diventasse partner di gruppi così poco trasparenti e abbia agito, come scrive la D.N.A. guidata dal procuratore Pietro Grasso, “con grande superficialità” e “senza un approfondito esame dei soggetti che avevano presentato domanda”. “Lo Stato, ancora una volta, sembrerebbe trascurare ciò che più conta per garantire una convivenza civile, equa, sicura, e cioè il controllo. E questa occasione come altre è utile per ricordare che le attività di controllo e di prevenzione, oltre che quelle di repressione – conclude Maccari -, sono talmente varie ed importanti, talmente numerose e impegnative, che chi governa – lo abbiamo detto e lo ripeteremo fino allo sfinimento – dovrebbe pensare quotidianamente a come dotare i tutori dell’ordine di strumenti sempre più efficaci, incisivi, moderni e adatti ad un lavoro talmente difficile come quello che sono chiamati a svolgere, altro che i vergognosi interventi di questi ultimi mesi, che puntano a sfruttarli fino allo sfinimento, oltre tutto senza dare loro in cambio quanto gli spetterebbe”

Posted in Recensioni/Reviews, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Raffaele Autunnale: Dans la fleur du desert

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 maggio 2011

Milano 15 Giugno alle ore 18,30 In mostra fino al 4 Luglio 2011 Ingresso libero Orario di visita: da martedì a venerdì dalle 16:00 alle 19:00; sabato 10:00-12:00; chiuso lunedì e festivi Personale d’Arte Contemporanea Curatrice: Sabrina Falzone Presso: Il Borgo – Sabrina Falzone Gallery.
L’autore pugliese mostrerà una serie di dipinti inediti, che denotano un ritorno alla pittura figurativa e all’impiego dei pigmenti naturali. Il percorso espositivo metterà in luce le ancestrali correlazioni tra la primordiale vitalità dell’universo femminile e la sua evoluzione odierna, indagando le sue differenti manifestazioni culturali tra la società occidentale e le terre d’Oriente. Nella ricerca pittorica di Autunnale la sensualità diviene lo stemma di un’analisi universale dell’esistenza umana, la cui iconografia varia a seconda del luogo e dell’epoca, tracciando non tanto un’eterogenea fisionomia storica o geografica, quanto piuttosto le fondamenta per una valorizzazione dell’imago feminae e delle sue significazioni iconologiche. Il fiore del deserto non è altro che la metafora della purezza della passione nel deserto della ragione, enfatizzata dall’utilizzo dei pigmenti nel linguaggio pittorico di Raffaele Autunnale. Il titolo della mostra è in francese perché Autunnale, seppure sia nato a Spongano (Lecce) nel 1951, ha trascorso la sua infanzia e il periodo della formazione a Parigi, città dove ha seguito tutti i suoi studi superiori dall’Ecole des Beaux Arts all’Ingegneria Informatica, successivamente a delle influenti esperienze professionali. Il sentiero della vita lo ha condotto in Italia continuando ad esprimere la sua attività artistica tra Italia e Parigi. L’esposizione sarà visitabile fino al 4 luglio.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »