Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

14 maggio: Israele celebra 63 anni di indipendenza

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 Maggio 2011

Holocaust Remembrance Day

Image via Wikipedia

Negli ultimi anni ho subito un gran numero di minacce, intimidazioni, agguati e aggressioni mediatiche, insulti e azioni di infimo “dossieraggio” a causa del mio amore per il popolo ebraico, del mio impegno per la memoria della Shoah e l’educazione dei giovani all’Olocausto: un amore legato sia alle mie più antiche radici, sia alla mia vicinanza a tanti sopravvissuti all’Olocausto. Anche oggi, visitando i blog neonazisti o quelli gestiti dagli anarchici italiani (gli estremi si toccano, anche se diverso è l’atteggiamento del movimenti di critica globale in altri paesi, con cui spesso ho un rapporto costruttivo ed eccellente) si possono leggere messaggi offensivi e ostili nei miei confronti, connessi proprio ai miei studi sull’Olocausto e sulla realtà mediorientale. Mi ha particolarmente amareggiato, nel corso di una mia missione al campo Rom del Triboniano, l’essere stato definito – davanti a giovanissimi Rom – da alcuni esponenti del gruppo di “antirazzisti anarchici milanesi” quale “sporco ebreo sionista” e il Gruppo di difensori dei diritti umani di cui sono co-presidente quale “setta di rabbini”. Recentemente, altri sedicenti “noglobal” mi hanno bollato con queste parole “Attenzione, è refrattario alle etichette, sulla canottiera le stacca sempre. Forse la stella gli da fastidio”. Negli stessi blog, altri volenterosi “anarchici” hanno trascorso ore in rete, cercando qualcosa nel mio presente o nel mio passato che potesse servire per screditare la mia persona, non trovando altro di meglio che la pubblicazione del Dizionario Enciclopedico sugli UFO (Giunti Editore), il mio vecchio lavoro di pubblicitario (per uno stipendio da fame che tuttavia mi è servito per soccorrere tanti esseri umani in difficoltà: Santa Pubblicità!) e un mio messaggio di auguri in occasione della nascita della bambina di Gianfranco Fini: auguri di crescere in un mondo tollerante, in mezzo a bambini liberi di tutti i popoli. Contemporaneamente, gli stessi giovani “ribelli” hanno definito la coraggiosa azione civile di Matteo Pegoraro – con cui condivido da anni tante azioni per i diritti umani – per ottenere il riconoscimento del’unione con il suo compagno come un “simpatico e goliardico tentativo di sposarsi”: è chiaro che questi giovanotti dalle idee confuse non hanno la minima idea di cosa significhi lottare con le armi della nonviolenza per evitare che i diritti fondamentali della persona siano calpestati. Altro è la goliardia, altro il livore che obnubila la ragione. Ma il clima che mi circonda non basta a indurmi a sorvolare su una ricorrenza che ha un grande valore civile e storico: il 63° anniversario della nascita di Israele. “Il 14 maggio 1948 in Eretz Israel è nato il popolo ebraico…”. (Roberto Malini)

Una Risposta a “14 maggio: Israele celebra 63 anni di indipendenza”

  1. Aldo Cannavò said

    Gli Ebrei hanno diritto ad una loro patria.Bisogna però riconoscere che il territorio dove si trovano è stato loro concesso uniteralmente dall’Inghilterra,essendo allora suo protettorato.Gli Ebrei si sono poi allargati senza chiedere permesso ai palestinesi e continuano ancora in questa azione.Sono certo che il popolo ebraico avrebbe potuto acquisire dai palestinesi il territorio che attualmente abitano,che per difenderlo costa loro tanto denaro e sangue,che avrebbero evitato a suo tempo con una trattativa di acquisto regolare. Ciò non diminuisce la mia stima per questo popolo coraggioso,laborioso ed eroico,dal quale ha origine la nostra cultura cristiana.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: