Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Crimine organizzato ed economia locale

Posted by fidest press agency su domenica, 29 Mag 2011

I confini dell’economia illegale sono cambiati drasticamente. Un tempo erano circoscritti al contrabbando e al traffico di stupefacenti nelle regioni dell’Italia meridionale. Ora – come ha sottolineato Michele Polo, docente alla Bocconi, introducendo il secondo incontro dell’anteprima partenopea del Festival dell’Economia di Trento dal titolo “L’estorsione nell’area di Napoli e Caserta” – questa semplificazione è ampiamente superata. I confini si sono allargati, il fenomeno è diventato più complesso. S’è creata una zona grigia tra attività illecite e non che coinvolge altre aree del Paese, frenando lo sviluppo. A partire dal riciclaggio ed il reinvestimento di proventi derivati dal crimine organizzato che non si limita certo al Sud Italia, ma coinvolge anche altre
realtà L’economia sommersa ed illegale interessa Napoli come Milano. S’insinua in quella “terra di mezzo” sulla quale hanno cercato di puntare i riflettori gli altri interventi della mattinata, ponendo l’accento su come l’estorsione, negli ultimi anni, abbia “paralizzato” lo sviluppo economico di alcune regioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: