Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

“No a riduzione militari in Libano”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 giugno 2011

“Esprimo tutta la mia vicinanza e solidarietà ai militari italiani feriti nei due attentati in Libano ed Afghanistan e alle loro famiglie”. Lo ha dichiarato l’on. Gianni Vernetti, deputato di Alleanza per l’Italia è già Sottosegretario agli Affari esteri, intervenendo in Aula alla Camera dopo l’informativa urgente del Ministro della difesa La Russa. “Ritengo che Unifil II – ha continuato Vernetti – sia una missione importante perché dopo il conflitto dell’estate del 2006 ha permesso di difendere con efficacia i confini tra Libano e Israele, garantendo la stabilità ed evitando scontri a ridosso della frontiera”. “Un bilancio positivo – ha continuato l’on. Vernetti – nonostante il pericoloso riarmo della milizia sciita di Hezbollah che, secondo alcune fonti, sarebbe riuscita ad accumulare quantitativi di armi maggiori rispetto a quelli precedenti la guerra del 2006. Hezbollah rappresenta un fattore di instabilità, soprattutto in relazione ai legami che questa milizia libanese ha con l’Iran e con la vicina Siria”. “Auspichiamo, pertanto – ha continuato l’on. Vernetti – che il Governo libanese collabori con l’Italia per scoprire gli autori dell’attentato che ha coinvolto i nostri militari. Su questo punto riteniamo sbagliato parlare di una riduzione del contingente militare italiano in Libano, proprio perché valutiamo di fondamentale importanza il lavoro di stabilizzazione per l’intera regione che i nostri militari stanno portando avanti”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: