Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 3 giugno 2011

Napolitano: l’Italia che cambia

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Giorgio Napolitano

Image by Air Force One via Flickr

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in occasione del pranzo al Quirinale per i 150 anni dell’Unità d’Italia, ha presentato la fotografia di una nazione profondamente cambiata, a partire dal vuoto lasciato dal fascismo, passando per gli straordinari passi democratici del Paese, fino ad arrivare ai problemi economici e sociali che attualmente inombrano il progresso italiano. Oscar Tortosa, responsabile per la Politica Interna dell’Italia dei Diritti, ha espresso profondo assenso verso la riflessione di Napolitano, sottolineando l’importanza dei giovani per la crescita della Nazione: “Il presidente ha ricordato l’importanza dei valori che hanno reso il nostro Paese una democrazia, puntualizzando allo stesso tempo sulle grandi disparità italiane, cause di una recessione economica e morale. Non si tratta di Nord e Sud, ma di chi ha governato in questi anni seguendo una concezione prettamente liberistica – spiega l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro -, la quale ha portato all’inevitabile sopraffazione di alcuni potenti sui deboli”. Il capo dello Stato evidenzia il peso di problemi di fondo non risolti, di contraddizioni non superate e di squilibri e tensioni persistenti che intralciano i passi in avanti dell’Italia. “Ringrazio Napolitano, ieri lautamente applaudito, per il reale messaggio trasmesso al mondo – continua Tortosa -. Pensando alle elezioni amministrative della scorsa settimana, ci si rende conto che non sono i partiti ad aver vinto, bensì i giovani. Quanto è accaduto nelle piazze è straordinario, Pisapia e de Magistris sono stati testimoni di un importante avvenimento, le giovani generazioni hanno voglia e coraggio di cambiare le cose, rappresentano la vera rivoluzione culturale. E’ ora che la classe politica cominci a muoversi realmente per ricostruire l’Italia – conclude l’esponente del movimento extraparlamentare -, abbandonando quella visione egoistica che ha teso e tende a comprimere la nuova classe emergente. Bisogna dare spazio ad una nuova società, quella dei migliaia di giovani che chiedono di poter costruire un Paese migliore”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vite di bolognesi illustri

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Bologna 8 giugno 2011 – ore 21.00 Chiesa di Santa Cristina Lettura scenica di Anna Galiena All’arpa Albane Mahè Obiettivo di Vite di bolognesi illustri è scoprire la vita quotidiana dei protagonisti della storia e della cultura della città, talvolta fra i meno conosciuti dal grande pubblico. Figure che per il loro percorso umano e culturale si fondono con le motivazioni che stanno alla base della filosofia di Genus Bononiae. Diversi attori raccontano la storia di questi personaggi, tracciando al tempo stesso, di volta in volta, il ritratto della città che li vide in azione. Appuntamenti arricchiti da musica e proiezioni per tradurre la realtà storica e artistica in spettacolo. Dopo Padre Giovanni Battista Martini, Annibale Carracci e Niccolò dell’Arca, magistralmente interpretati da Giorgio Albertazzi, Sebastiano Somma, Anna Bonaiuto con le musiche di Mario Brunello, è la volta di Elisabetta Sirani, straordinaria protagonista della pittura del Seicento. Morta a 27 anni nel 1665, Elisabetta Sirani è una figura straordinaria. In soli 10 anni di carriera oltre 200 quadri dipinti, l’affermazione in un mondo artistico dominato dagli uomini, un vero e proprio ruolo da , amata e collezionata dai grandi di Bologna e dell’Europa. Un viaggio scritto da Andrea Maioli che si svolgerà in compagnia di una grandissima attrice: Anna Galiena accompagnata dalle note dell’arpista francese Albane Mahè. Anna Galiena è nata a Roma ma da molti anni vive a Parigi. Si è formata artisticamente a New York, dove ha studiato con Caroline Ducrocq, Michael Moriarty e Sandra Seacat. Il suo debutto teatrale avviene proprio nella Grande Mela, nel 1978, nel ruolo di Giulietta in “Romeo e Giulietta” di Shakespeare. Due anni dopo diventa membro dell’Actors Studio. Da quell’anno l’escalation in ruoli teatrali cinematografici e televisivi, a livello internazionale, è inarrestabile, così come la sua fama e la richiesta da parte di registi di tutto il mondo. Diplomatasi ai conservatori di Le Havre, di Parigi e di Bruxelles, Albane Mahe’ ha dato fin da molto giovane un orientamento internazionale alla sua carriera. Svolge molta attività concertistica in recital solo ed in musica da camera in Europa ed al Medio Oriente : Parigi, Bruxelles, Gand, Madrid, Saragozza, Losanna, Torino, Modena, Firenze, Roma, Gerusalemme, Tel Aviv.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

31 nuove centrali idroelettriche

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

“Sono 31 le nuove centrali idroelettriche, progettate da consorzi di bonifica e la cui realizzazione è in fase di avvio.” Lo afferma Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, inaugurando il rinnovato impianto “Salto di Calcinato”, nell’omonimo centro del bresciano. “Quello di oggi un bell’esempio di sussidiarietà applicata e di uso virtuoso dell’autogoverno, come testimonia l’unanime plauso ottenuto dalla realizzazione consorziale – prosegue Gargano – I consorzi di bonifica sono impegnati, da Nord a Sud, ad incrementare la produzione idroelettrica annuale (pari al 12% del fabbisogno energetico italiano), cui attualmente contribuiscono con circa 300 milioni di kilowattora, prodotti da 65 impianti; l’incremento dell’energia idroelettrica è indispensabile a ridurre le emissioni di anidride carbonica, che tante preoccupazioni destano per il futuro del Pianeta. La nostra, oltre ad avere una valenza economica, è una sfida intelligente e pulita, perché non sottrae territorio ad ambiente ed agricoltura; è il frutto di innovazione, che permette di sfruttare anche i piccoli salti d’acqua lungo i canali irrigui, utilizzando metodologie, divenute oggi modello a livello internazionale; mini e microideoelettrico: è questa la nostra sfida per il futuro.” La centrale idroelettrica “Salto di Calcinato” ha una produzione annua di 2.200.000 kilowattora, sfruttando un salto di m.5,80. “L’acqua è una risorsa di tutti – conclude Gargano – e va utilizzata nell’interesse collettivo, rispettando le priorità di legge e contrastando ogni egoismo localistico e produttivo.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Amica di traverso” di Giuseppe Cucè

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Giuseppe Cucè, raffinato cantautore siciliano, ritorna sulla scena musicale nazionale con il suo nuovo singolo pop swing “Amica di traverso” che anticipa l’uscita del suo secondo album “Attraversando Saturno” prevista per autunno 2011. Testo ironico e pungente dal retrogusto amaro; musica pop-swing coinvolgente. Un sound spumeggiante, dal mood retrò e dal sapore estivo.
Nel testo, un’accusa garbata all’individualismo dilagante che il cantautore siciliano contrasta esortando ad una buona e sana autocritica che risparmierebbe tante e troppe superficialità. Il singolo anticipa l’uscita dell’album Attraversando Saturno che sarà pubblicato e distribuito in tutta la Francia dall’etichetta discografica EDINA MUSIC di Yvon Chateigner noto artista e produttore discografico francese (Anny Gould, Amanda Lear, Veronique Riviere e molti altri…). L’album conterrà dieci nuovi brani inediti tra cui il singolo di lancio “Amica di traverso”. Giuseppe Cucè è autore di tutti i testi e compositore delle musiche insieme al suo fedele chitarrista Antonio Masto. Cantautore mediterraneo, eclettico e contaminato, Giuseppe Cucè traduce in musica la propria vita filtrando il mondo attorno a se con uno stile elegante e mai banale. Nel suo primo album, “La Mela e il Serpente” (2008) i suoni della sua terra erano sicuramente più marcati. Oggi, con l’album “Attraversando Saturno” le sue sonorità sono più pop ma dal gusto retrò. I testi raccontano con poetica semplicità la vita filtrata dai sensi e riproposta in musica.
Giuseppe Cucè nasce a Catania nel 1972 ed inizia la sua attività artistica nel 2005. La sua formazione musicale spazia dalla tradizione musicale mediterranea, alla tradizione musicale del resto del mondo, dall’estremo oriente al Sud America, dal Marocco alla Grecia. Giuseppe Cucè ha partecipato alla colonna sonora del cortometraggio “Giovanni Falcone – La mente e il cuore”. “Per noi siciliani – sostiene Cucè -, ma soprattutto per noi italiani, è un dovere partecipare attivamente a progetti di questo genere, dove la sensibilizzazione verso questa piaga, la mafia, non è mai troppa…” e conclude: “Da siciliano rinnego la paternità di fatti simili, cerco di combattere il pregiudizio che la Sicilia possa essere sinonimo di mafia”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Batterio killer: consigli Adiconsum

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Escherichia coli - Scanning Electron Microscopy

Image via Wikipedia

Al momento nessun caso di tossinfezione alimentare riferibile alla variante dell’Escherichia coli è stato registrato in Italia– dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Vicario Adiconsum – e questa al momento è già una buona notizia. L’importante è ora arginare il più possibile l’infezione e questo è compito delle Autorità sanitarie che stanno facendo del loro meglio grazie alla pronta attivazione del sistema di allerta rapido che vede per l’Italia l’Istituto Superiore di Sanità quale punto di riferimento della Commissio ne europea”. I consigli di Adiconsum ai consumatori:
• acquistare prodotti italiani. Si ricorda che per i prodotti ortofrutticoli freschi l’indicazione d’origine è obbligatoria da alcuni anni ed è quindi un valido strumento nella scelta dei prodotti;
• rispettare le normali regole di igiene e cioè:
• lavarsi le mani prima di preparare il cibo
• lavare accuratamente (anche con acqua calda) frutta e verdura e possibilmente, se la natura del prodotto lo consente, togliere la buccia
• non contaminare alimenti crudi con alimenti cotti ed in particolare con la carne cruda
• cuocere bene sia la carne che il latte
• lavare le mani prima di sedersi a tavola e dopo essere andati al bagno
• lavare accuratamente gli utensili da cucina e tenere separati gli utensili che si utilizzano per i cibi cotti da quelli crudi.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tutela dei diritti fondamentali in materia penale

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Il Convegno – organizzato dal Consorzio Universitario Megara Ibleo, dall’Università di Messina e dalla Fondazione Bonino Pulejo, con il patrocinio del Consiglio Superiore della Magistratura (Csm) di Catania, dell’Ordine degli Avvocati di Siracusa e dell’Associazione Italiana Giovani Avvocati (Aiga) di Messina – ha analizzato, con l’intervento di specialisti provenienti da tredici paesi, gli strumenti sovranazionali già esistenti e i progetti di armonizzazione delle legislazioni europee con l’obiettivo di migliorare la tutela dei diritti fondamentali dell’uomo nelle indagini transnazionali.
Il convegno si è aperto con il commosso ricordo di Vittorio Grevi e Giovanni Tranchina, due “maestri” della Procedura penale italiana da cui discendono prestigiose e prolifiche scuole. «Il contributo dei due illustri studiosi – hanno ricordato i professori Giulio Illuminati, Antonio Scaglione e Giuseppe Di Chiara – è stato determinante per l’evoluzione di questa materia. Il rigore del metodo e la signorilità di entrambi rendono la loro perdita insostituibile». Gli interventi dei relatori, attraverso l’analisi delle problematiche legate all’assistenza giudiziaria transnazionale e delle prospettive d’intervento su scala europea e internazionale, hanno messo in luce la necessità di più accettabili bilanciamenti tra le esigenze repressive e la tutela dei diritti fondamentali per i soggetti coinvolti in processi dalle dimensioni transfrontaliere. In particolare, l’attenzione degli studiosi si è incentrata sulla necessità di mettere a punto procedure più efficaci e flessibili per l’acquisizione di informazioni e prove da altri paesi rispetto alle tradizionali rogatorie. Nel contesto europeo, la realizzazione di un’area comune di sicurezza e giustizia fondata sulla mutua fiducia tra le giurisdizioni può tradursi in realtà solo attraverso l’armonizzazione degli ordinamenti che, pur nel rispetto delle diversità nazionali, definisca parametri di alta qualità per la più ampia tutela dei diritti della persona nel processo penale. [A. At.] (nella foto un momento del convegno: da sx Stefano Ruggieri, Antonio Scaglione, Antonino Metro, Giulio Illuminati, Giuseppe Di Chiara e Sebastiano Caporale)

Posted in Diritti/Human rights, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La partita dei veleni: Pdl-Pd 4 a 1

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Bruno Vespa e Silvio Berlusconi

Image by Hytok via Flickr

Berlusconi: “Siamo ancora in partita”. Se ci rifacciamo alle dichiarazioni del nostro presidente del consiglio intervistato subito dopo i risultati delle amministrative dobbiamo rilevare che la debacle elettorale non lo ha scosso più di tanto. Per lui la partita è iniziata con quattro risultati elettorali positivi, nel corso di questi ultimi anni, e aver perso oggi significa che lui è ancora “in partita”. I suoi avversari devono ancora rimontare la china. Gli altri incontri “calcistico-politici” potrebbero essere la prossima tornata referendaria e poi ancora le politiche. E saremmo, comunque, se perde anche questi appuntamenti con gli elettori, a 4 a 3 a suo favore. Nel frattempo dovremmo restare incollati al televisore per pendere dalle labbra di chi per anni non ha fatto che farci promesse irrealizzate:
Ricordate il contratto con gli italiani firmato durante la trasmissione televisiva “Porta a porta” condotta da Bruno Vespa nell’aprile 2001, cioè 10 anni fa? Vediamone i punti che dovevano essere realizzati in cinque anni (2001-2006).
• Tasse: riduzione delle aliquote a due, 23% fino a 100mila euro e 33% oltre i 100mila euro. Obiettivo non raggiunto.
• Disoccupazione: dimezzamento del tasso di disoccupazione. Si doveva raggiungere il 4,8%, oggi siamo all’8,5%. Obiettivo non raggiunto.
• Pensioni: la minima a 520 euro mensili. Oggi e’ 467 euro mensili. Obiettivo non raggiunto.
• Criminalità: diminuzione dei reati. In dieci anni i reati sono aumentati del 21%. Obiettivo non raggiunto.
• Grandi opere: apertura per il 40% delle opere finanziate. Oggi le opere realizzate e cantierate arrivano al 23%. Obiettivo non raggiunto.
E non finisce qui. Abbiamo avuto la riforma della scuola: e come è finita? Molto male e lo ricordano i precari, gli insegnati di ruolo, gli studenti, le famiglie perché sono mancati i fondi per realizzarla e si sa che le nozze non si fanno con i fichi secchi. E la riforma della giustizia? Non si va oltre le leggi ad personam. E la disoccupazione giovanile? Cresce perché manca una seria politica di rilancio e d’investimenti nell’industria, nel terziario e nelle infrastrutture. Cosa si inventerà ora il nostro presidente? Un altro contratto con gli italiani? Nulla di tutto questo: un altro “fumus” con la nomina del segretario del suo partito, come di solito fa un presidente scegliendo il suo segretario tutto fare. Ma siamo sempre a 4 a 1 ed è quello che conta per lui e dovrebbe contare anche per noi. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Primo concerto ORL-Orchestra di Roma e del Lazio

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Roma 5 giugno 2011, ore 18 – Auditorium Parco della Musica – Sala Sinopoli primo concerto della rinata ORL-Orchestra di Roma e del Lazio, che nei giorni successivi sarà replicato a Fondi, Monterotondo, Atina e Anagni. Saranno eseguite due opere fondamentali del repertorio sinfonico. Il programma si apre infatti con il Concerto in Mi minore per violino e orchestra op. 64 di Felix Mendelssohn (1809-1847), dedicato al grande virtuoso Ferdinand David, che lo definì “un regalo per i violinisti”. La melodiosità dei temi e la felice fusione di espressività e brio, unite alla raffinatezza del colore orchestrale, fanno di questo Concerto un’opera tipicamente romantica, che presenta numerose novità rispetto alla tradizione. Lo scopo principale del compositore è mettere in evidenza la liricità del violino, senza far prevalere l’aspetto virtuosistico che tanto andava di moda a metà Ottocento. La seconda parte del concerto è interamente imperniata sulla Sinfonia n. 104 in Re maggiore “London” di Joseph Haydn (1732-1809). Scritta a Londra nel 1795, è l’ultima opera di questo genere del compositore austriaco, considerato il “padre della sinfonia”: se questa definizione non ha fondamento storico, è però indubitabile che Haydn influenzò in modo indelebile la storia della sinfonia. La “London” corona quattro decenni di instancabile attività, durante i quali Haydn fece della sinfonia il genere principe della musica orchestrale; rispetto alla tipica sinfonia settecentesca, le proporzioni risultano notevolmente irrobustite e consentono un più ampio sviluppo dei contrasti tematici ed espressivi, in cui i singoli strumenti hanno la possibilità di esprimere le loro caratteristiche. Questa magnifica costruzione sinfonica suggestionò profondamente anche Beethoven.
Dirigerà Alberto Martelli, che ha studiato composizione con Aldo Clementi a Bologna e direzione d’orchestra Sergiu Celibidache a Monaco di Baviera. È stato direttore stabile dell’Orchestra Sinfonica della provincia di Lecce e direttore ospite principale dell’Orchestra della Radio TV Bielorussa di Minsk, inoltre ha diretto in varie città italiane e in Francia, Gremania, Spagna, Svezia, Lituania, Brasile e Argentina. Ha diretto varie prime esecuzioni assolute, tra cui il balletto sinfonico Sprint di Giorgio Gaslini. Solista in Mendelssohn sarà il venticinquenne violinista Edoardo Zosi, che ha studiato con illustri maestri quali Salvatore Accardo, Sergej Krylov e Pierre Amoyal. Ha vinto numerosi concorsi internazionali e nonostante la giovane età si è già esibito con importanti orchestre e in prestigiose sale, fra cui la Philharmonie di Berlino, dove ha interpretato un altro impegnativo caposaldo del violinismo ottocentesco, il Concerto op. 35 di Ciaikovskij. Di lui Salvatore Accardo ha detto: “È senza dubbio uno dei più grandi talenti che io abbia conosciuto: possiede soprattutto una maturità di suono e di fraseggio assolutamente rari per un musicista così giovane. La sua tecnica è già notevole e la sua musicalità seria e profonda”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Millegiri”: il mondo dei motori in mostra

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Palermo. E’ partito ufficialmente “Millegiri – dalla Targa Florio al Giro Aereo di Sicilia”, l’evento unico che racchiude al suo interno manifestazioni sportive importanti ed esposizioni dedicate agli appassionati del mondo dei motori come la Targa Florio, il Palermo Motor Show e il Giro Aereo di Sicilia. Con Mariella Antinoro hanno partecipato alla cerimonia Alessandro Aricò, primo firmatario della legge regionale sulla Targa Florio recentemente approvata dall’Ars, il presidente Giuseppe Lo Cicero e Gianni Di Fede dell’Aeroclub “Beppe Albanese” di Palermo e Antonio Marasco presidente dell’Aci Palermo. “Millegiri – dalla Targa Florio al Giro Aereo di Sicilia” è uno spazio poliedrico a cielo aperto, nel quale si potrà provare l’emozione delle competizioni, partecipare a circuiti di degustazione e curiosare tra le novità del mondo dei motori e rilassarsi con la buona musica.
Fino a domenica resterà aperto il Palermo Motor Show, una grande area espositiva all’interno dell’Aeroporto di Boccadifalco, il cui percorso inizia dall’hangar che ospita spazi espositivi con motociclette e abbigliamento tecnico e non solo. Nello spazio antistante all’hangar ci sono altri stand con accessori e ricambi, quello dell’Aeroclub e lo spazio delle cantine Calatrasi dove sarà possibile partecipare ad alcune degustazioni a pagamento. Ad animare le giornate del Palermo Motor Show i dj di Radio Med.
Prevista anche un’area destinata a raduni e gare tra noti piloti professionisti del panorama nazionale che accenderanno gli animi dei numerosi appassionati del mondo delle due e delle quattro ruote. Le loro imprese potranno essere seguite dalle tribune allestite a bordo pista.
Nell’area dei workshop, poi, è stata allestita anche l’area “Innovazione tecnologica”, una sorta di Exhibit dove si possono visionare alcuni sistemi innovativi che vanno dalla telemedicina per persone in movimento, ai sistemi di video monitoraggio subacqueo, alle tecnologie di scannerizzazione tridimensionale dei reperti antichi, fino alla produzione di energia pulita dal moto ondoso. Tali sistemi e soluzioni innovative sono frutto di progetti di ricerca ed innovazione sviluppati in Italia da aziende ed enti pubblici e privati, in collaborazione con laboratori del Ministero dell’Università e della Ricerca, oltre che con vari dipartimenti universitari italiani ed esteri.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Mangia come scrivi si tuffa nella Storia

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Parma 10 giugno ospiti della rassegna gastronomica e letteraria all’Hostaria Tre Ville gli scrittori Marco Buticchi, Alfredo Colitto, Mauro Marcialis e l’illustratore Sergio Anelli.
Durante la serata gastronomica e letteraria (inizio alle 21, info e prenotazioni allo 0521 272524) si parlerà degli ultimi libri del maestro del romanzo italiano d’avventura, del nuovo maestro del thriller storico e di uno dei migliori autori della saga “Il romanzo di Roma”. Anelli esporrà, invece, nove sue illustrazioni storiche. Le quattro portate (dall’antipasto al dolce) della cena condotta e organizzata dal giornalista Gianluigi Negri saranno accompagnate da unaselezione di birre crude curata dall’oste Luca Dall’Argine. Tra un piatto e l’altro Buticchi presenterà Colitto, Colitto presenterà Marcialis, Marcialis presenterà Buticchi. Ognuno, poi, dedicherà un breve reading all’autore che andrà a presentare.
• Buticchi, nato a La Spezia e grande viaggiatore, è il primo autore italiano pubblicato da Longanesi nella collana “I maestri dell’avventura”. Il suo ultimo libro è “Il respiro del deserto”, preceduto da successi come “Le pietre della Luna”, “La nave d’oro”, “Il vento dei demoni”.
• Colitto, bolognese, è il creatore di Mondino de’ Liuzzi, medico anatomista dello Studium di Bologna, che risolve enigmi e misteri nell’Italia del XIV secolo. L’ultima delle sue tre avventure pubblicate fino ad oggi si legge ne “Il libro dell’angelo” (Piemme). La prima (“Cuore di ferro”) è uscita anche in Spagna, Germania ed Inghilterra.
• Marcialis, nato a Roma, vive e lavora a Reggio Emilia. Ha debuttato con “Le strade della violenza” (Colorado Noir), seguito da “Io e Davide” (Piemme). Con “Spartaco il gladiatore” (best seller Mondadori di cui si parlerà nella serata parmigiana) ha ottenuto notevole successo di pubblico e critica. Da alcune settimane è uscito per Piemme il suo nuovo thriller “Dove tutto brucia”.
• Anelli (www.sergioanelli.it), illustratore piacentino, da anni lavora nel mondo della pubblicità, della moda e dei fumetti. Ha firmato, tra gli altri, diversi albi di “Lazarus Ledd”.
Dopo questa serata la rassegna mensile Mangia come scrivi riprenderà a fine settembre.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giancarlo Sciannella:Viaggi

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Tarquinia 11 giugno – 10 luglio 2011 inaugurazione 11 giugno, ore 18.00 Galleria Studio Entroterra, aperto tutti i giorni ore 10.00/12.30 – 16.30/19.30.
Giancarlo Sciannella vive e opera a Roma, proveniente dalla città natale Castelli, in Abruzzo, storico e prestigioso centro di produzione della ceramica artistica italiana. Il suo lavoro presenta una forte valenza antropologica che si esprime, in primo luogo, con la messa a nudo dell’impiego della materia allo stadio primario di terracotta. Un processo espresso con morbidezza manipolatoria nel quale, talvolta, vengono inglobati materiali diversi come ferro, legno, carta, pietra. In un percorso dall’iniziale sapore arcaico, contrassegnato dalla presenza di figure emblematiche come l’arco, la lancia unitamente a quelle rappresentative del lavoro agricolo quale l’aratro, l’operare di Sciannella vira nel livello concettuale trasferendo gli oggetti in una dimensione cosmica espressa dalla serie di opere intitolate Stelle spente immerse nella struggente combustione del nero sensibile e luminoso. Protagonista della ceramica artistica contemporanea, Giancarlo Sciannella è stato chiamato a partecipare a qualificate mostre sia personali che collettive di livello nazionale e internazionale, tra cui, quest’anno, alla Biennale di Venezia. Le sue opere fanno parte di numerose collezioni pubbliche e private. In galleria pieghevole con testo di Carlo Fabrizio Carli

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il “lamento dei pensionati”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Primo maggio, i pensionati di oggi i lavorator...

Image by balpa via Flickr

Fortunato Sommella – segretario regionale del Partito Pensionati in Campania – in una nota ci segnala la forte delusione del suo partito e dei suoi associati per l’elezione a sindaco di De Magistris. La loro indicazione di voto era infatti per Lettieri. A mio avviso il flop elettorale di questo partito è la conseguenza di un atteggiamento ondivago rispetto alla realtà del paese. Sommella è senza dubbio una brava ed onesta persona e ciò sorprende maggiormente la sua propensione per un candidato, e ancor più un partito, che ha sempre osteggiato i pensionati. Basta seguire i “proclami” del suo segretario nazionale Fatuzzo, che non passa giorno nel segnalare il disagio esistenziale della categoria e gli sberleffi subiti dall’attuale governo, per capire quanta poca fiducia i pensionati italiani possono nutrire per chi oggi ci governa. Nel merito, inoltre, va fatta una doverosa osservazione. A Milano e a Napoli non hanno vinto tanto i Pisapia o i De Magistris quanto la voglia degli italiani di un rinnovamento della classe politica oggi gravemente compromessa nella sua credibilità, nel suo impegno, nella sua stessa legittimità nel porsi alla guida del paese o a militare all’opposizione. Non è qualunquismo ma lo specchio di una realtà nella quale si rinnova negli italiani la voglia di politica, ma di una politica pulita e non compromessa. Di questo proprio i pensionati dovrebbero essere i più consapevoli per vita vissuta, per esperienza maturata negli anni.
A Napoli come a Milano e come in tutta Italia ci saremmo aspettati un partito che avesse detto: lasciamo liberi i nostri associati di giudicare i candidati e le coalizioni ricordando loro che nulla potrà venire di buono dall’attuale classe politica se non si rinnova, se non si apre verso il sociale, se non da segni di rispetto per chi ha lavorato e ancora oggi conserva intatti i suoi valori per la famiglia, la società e concorre pur nel suo crescente disagio esistenziale a dare un supporto ai giovani e ad incoraggiarli nella loro crescita. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carovana di miss Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Torre San Giorgio (Cn), dopo l’esordio del 7 maggio a il concorso toccherà ora Chivasso e Quargnento. Il primo appuntamento è stato il 2 giugno alle ore 21 all’Expo di Chivasso, per l’elezione di Miss Wella Professional, nell’originale cornice della 16° mostra mercato del commercio e dell’artigianato, organizzata dall’associazione Vivere Chivasso, con il patrocinio di Regione Piemonte, Provincia e Comune di Torino. “La presenza del concorso in fiera è collaudata, visto che l’Expo ha già ospitato varie edizioni di Miss Italia – dice l’agente Vito Buonfine – il pubblico torinese risponde sempre positivamente a questo tipo di iniziative, l’Expo curata da Giuseppe De Gregoio è per noi una vetrina eccellente, sia dal punto di vista logistico sia per il contesto che offre”.
Settimana intensa in Piemonte per il concorso di bellezza Miss Italia. Dopo i casting a San Nazzaro Sesia (No) e Vinovo (To), si entra nel vivo delle selezioni che porteranno in agosto all’elezione della nuova reginetta sabauda. Trecento per ora le pretendenti piemontesi e valdostane, in palio oltre una decina di titoli regionali legati agli sponsor del concorso e le fasce di Miss Piemonte e Miss Valle d’Aosta, che verranno assegnate nel mese di agosto, prima delle prefinali e delle finali nazionali. “In tempi non remoti, dalle passerelle di Miss Italia sono passate Cristina Chiabotto, Edelfa Masciotta ed Elisa Isoardi – ricorda l’agente regionale del concorso Vito
Fondamentale il contributo organizzativo della Pro Loco Quadrigentum. Entusiasta il presidente, Anna Maria Pavia:“Quargnento proporrà al pubblico una serata frizzante e speciale, un momento diverso in grado di attrarre grandi e piccini, in altre parole una grande festa. Ringrazio l’amministrazione comunale per il sostegno determinante e tutto lo staff della Pro Loco per il grande lavoro organizzativo”. I casting sono aperti, le ragazze che volessero iscriversi possono compilare l’apposito modulo sul sito del concorsowww.missitalia.it. Novità di quest’anno l’apertura ufficiale alla taglia 44 e alle ragazze che praticano sport. (foto selezione)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Small cap giapponesi sotto la lente

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Legg Mason Building

Image via Wikipedia

Secondo Royce & Associates, la società del gruppo Legg Mason specializzata in società di piccole dimensioni, le valutazioni delle società a bassa capitalizzazione giapponesi stanno diventando sempre più interessanti, in particolare quelle di minore dimensione. Nonostante i dati recenti, che mostrano nel primo trimestre dell’anno una contrazione del Pil giapponese dello 0,9%, David Nadel, gestore del portafoglio del fondo Legg Mason Royce Global Smaller Companies Fund, è convinto che “il Giappone si riprenderà e che gli effetti delle sue difficoltà sull’economia globale non dureranno a lungo”.Secondo Nadel,conseguentemente al devastante terremoto e allo tsunami dello scorso marzo, le società giapponesi ora sono sotto la lente degli investitori alla ricerca di opportunità di investimento. “Alcuni investitori sono molto interessati alle opportunità, che potrebbero essere considerevoli, relative all’ambito della ricostruzione a lungo termine.
Per raccogliere quest’opportunità, il fondo Legg Mason Royce Global Smaller Companies Fund ha allocato il 10,71% dei suoi asset in Giappone*, raddoppiando il peso di questo paese aveva prima del terremoto e collocandolo, nella classifica per paesi, nella seconda posizione per grandezza dopo gli Stati Uniti, che rappresentano il 26,62% del portafoglio. Il fondo Legg Mason Royce Global Smaller Companies è stato lanciato il 31 dicembre 2009 e si avvale come benchmark di riferimento dell’indice Russell Global Small Cap Index. Nei 12 mesi precedenti al 31 marzo 2011, il fondo ha generato un rendimento del 34,42%**superando comodamente il benchmark, che è cresciuto del 22,68%.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“L’ombra della follia”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Rocca di Staggia, dal 10 al 18 giugno nel comune di Poggibonsi (Siena). La follia raccontata dall’arte, attraverso il teatro, le ombre, la musica e la poesia. Il titolo della rassegna teatrale del 2011 che come sempre vedrà spettacoli all’aperto nella rocca di Staggia Senese e all’interno del teatro Politeama di Poggibonsi, è “L’ombra della follia” e vedrà impegnati artisti di grandi compagnie internazionali, come i russi Do Theatre che saranno al Festival per la prima volta, assieme a tanti giovani artisti. Si comincia il 10 giugno con la conferenza del professor Sergio Givone ordinario di Estetica all’Università di Firenze dal titolo “Arte e follia” nella Sala Set del Teatro Politeama di Poggibonsi. La sera alle 21 poi performance poetica di Patrizia Valduga “Follia d’amore” con in apertura l’esecuzione al violino di Pierpaolo Ugolini con dodici minuti di “Follia” di Arcangelo Corelli. Il 13 giugno sempre al teatro Politeama di Poggibonsi andrà in scena l’Amleto della compagnia Teatro del Carretto di Lucca. Martedì 14 maggio il Festival torna nella sede abituale della Rocca di Staggio ed alle 21 sono previste installazioni e performance “Niente da dichiarare” di Lorenzo Cianchi e “A contrasto” di Clara Conci col soprano Choi Young Ah. Alle 21,45 poi spettacolo con “The Office” della compagnia fiorentina Jack and Joe. Il 15 giugno alle 21,45 “Upsidedown” della compagnia russa Do Theatre, giovedì 16 di nuovo spettacolo al Teatro Politeama di Poggibonsi con una matinèè dedicata ai bambini delle scuole dell’infanzia del territorio che potranno vedere, alle 10,30, lo spettacolo “La cicala e la formica” dell’Accademia perduta-Romagna teatri, la sera del giovedì, alle 21,30 alla Rocca di Staggia “Hamm-let – studio sulla voracità” della Piccola Compagnia della Magnolia di Torino. Venerdì 17 sarà il momento della compagnia Zaches Teatro di Firenze con “Faustus! Faustus!” alle 21,45. Il festival poi si concluderà alle 21,45 di sabato 18 giugno con il sax di Alessio Turbini ed il suo “Gioco sonoro” e a seguire “Nei cieli di Mirò” del teatro del Buratto di Milano, spettacolo festoso ispirato a un testo di Daniel Pennac dove gli elementi dei segni di Mirò riportano alla mente i disegni dei bambini.
Il Festival Internazionale delle Ombre è organizzato dalle associazioni Stacciaburatta e Amici di Staggia in collaborazione con il Comune di Poggibonsi con con il sostegno della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Banca Mps, Regione Toscana e Amministrazione provinciale di Siena.( Upsidedown, the office, Hamm-let)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Illuminated shadows”

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Venezia 4 giugno – 15 luglio 2011 Istituto Ellenico di Studi Bizantini e Postbizantini mostra organizzata dall’Istituto Ellenico di Studi Bizantini e Postbizantini di Venezia in collaborazione con la Fondazione “l’altra…Arcadia”, con opere dei pittori contemporanei greci Christos Bokoros e Chronis Botsoglou, appartenenti alla collezione privata di Sotiris Felios. Le venti opere dei due importanti pittori saranno esposte per la prima volta all’Istituto Ellenico di Studi Bizantini e Postbizantini e allestite nello spazio storico della Sala del Capitolo, dove ancora oggi si raduna la comunità greca di Venezia, la più antica e più organizzata esistente al mondo. La mostra sarà aperta al pubblico dal 4 giugno al 15 luglio 2011. Le tele di Chronis Botsoglou sono dedicate al tema del ritorno dall’Aldilà delle persone amate, come si può vedere in parte della sua emblematica composizione “Nekyia”; fiamme, pane benedetto e impronte pittoriche sul legno sono oggetti e simboli della particolare lingua visiva di Christos Bokoros. Le opere intendono dare un’idea della scena contemporanea figurativa greca in un momento cruciale per questo Paese, profondamente colpito dalla crisi economica, nell’ambito del più grande evento artistico internazionale, la Biennale di Venezia. In occasione di “illuminated shadows” è pubblicato un prezioso catalogo di 112 pagine in lingua inglese con contributi di autorevoli studiosi greci e italiani, come la direttrice dell’Istituto Ellenico di Studi Bizantini e Postbizantini di Venezia Chryssa Maltezou, il professore di Storia Medievale all’Universita Ionica e presidente della soprintendenza degli Archivi Statali Nikos Karapidakis, la direttrice della Pinacoteca Nazionale Marina Lambraki-Plaka, il critico d’arte e capo redattore del giornale “Kathimerini” Nikos Xidakis, lo storico d’arte Giuliano Serafini, il critico d’arte Italo Tomassonie il collezionista Sotiris Felios. Nel catalogo è inclusa infine una conversazione fra i due artisti, sul contenuto della mostra.
La Collezione Sotiris Felios cominciò a formarsi ad Atene nei primi anni ’90 e oggi annovera più di 650 opere, che comprendono quelle dei più importanti pittori contemporanei greci come, tra gli altri: G. Moralis, Ch. Botsoglou, Ch. Bokoros, G. Rorris, T. Mantzavinos, E. Sakagian, S. Daskalakis, C. Papanikolaou, A. Papakostas, B. Papanikolaou, M. Bitsakis. Parte della Collezione è stata esposta al Museo Benaki (2002 e 2009), a Nicosia, Cipro (2003), al Museo d’Arte Contemporanea di Macedonia a Salonicco (2003), a Palazzo Sismanoglio a Costantinopoli (2010), mentre le singole opere sono state prestate a diverse mostre retrospettive e collettive.( Chronis_Botsoglou, Christos_Bokoros)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Costruzione turistica in Brasile

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Monza 3/5/2011 sala conferenze di Piazza Cambiaghi 9, Monza, L’Investimento turistico residenziale a Porto Seguro, i progetti realizzati a Salvador-Bahia, l’esperienza del Cearà e l’edilizia popolare lanciata dal governo brasiliano con il progetto “mia casa mia vita”. Questi saranno i temi trattati nel seminario “Costruire e investire in Brasile: Modelli a Confronto”, Mercoledì 8 giugno presso la Camera di Commercio di Monza e Brianza, organizzato da Promos con la partecipazione dell’Amministratore Delegato di Imoplanet Luigi Rotunno. Il Brasile rappresenta oggi una delle economie più dinamiche nel mondo. Il settore delle costruzioni è in piena crescita dal 2007 la domanda di abitazioni civili ha avuto un boom grazie alle iniziative governative dirette a ridurre i tassi d’interesse e a facilitare il credito. Il settore delle costruzioni civili è cresciuto del 4,5% annuo. La chiave di lunga durata per lo sviluppo del settore immobiliare è un risultato del profilo demografico del Brasile che manterrà stabile la domanda interna (si stima una carenza di 8 milioni di unità abitative). Nel settore dell’edilizia turistica Luigi Rotunno, amministratore delegato di Imoplanet illustrerà il caso di Porto Seguro, “Nella nostra esperienza ci preoccupiamo di fornire, oltre ad immobili in una posizione speciale come la spiaggia del Mutá, anche una serie completa di servizi di supporto”, ha spiegato Luigi Rotunno, “dal trasporto aereo con voli diretti dall’Europa, Sud America e Capitali del Brasile, fino a servizi di gastronomia e consumazioni All Inclusive segnalati nelle principali guide turistiche”. “L’incredibile potenziale delle aree turistiche dove si registra una forte crescita della domanda da parte di investitori esteri sarà illustrato nell incontro con esempi reali sparsi in tutto il Brasile” ha spiegato Matteo Annoni, organizzatore dell’incontro, “Il nord est del Brasile, tradizionalmente un po’ in ritardo, offre dei tassi di crescita ancora maggiori con operazioni più adatte alle dimensioni delle piccole e medie imprese italiane”. (Mídia Mutá) (costruzione)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio Giuseppe Gentili

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Consegnato il Premio “Giuseppe Gentili”, recentemente istituito e da assegnare a persone che si sono distinte per atti di solidarietà e di pace. Intitolato allo scultore maceratese, che ora vive a Camerino, il premio è stato fondato dall’Associazione nazionale dei vigili del fuoco volontari, presieduta da Gino Gronchi, mentre il console Maurizio Marchetti Morganti è responsabile dell’Ufficio cerimoniale e protocollo. Quest’anno il conferimento, nell’ambito della manifestazione di benemerenza “Pro vita restituta” che si è tenuta l’altro pomeriggio al palazzo del Rettorato dell’Università politecnica delle Marche di Ancona, è stato assegnato alla memoria di Massimo La Sala, vigile del fuoco volontario al distaccamento di Bosconero in provincia di Torino, deceduto a soli 26 anni nel 2010 in un incidente stradale con l’autobotte mentre con la squadra stava intervenendo per un’alluvione. Il premio, la scultura “Cavaliere della pace”, è stato ritirato dal padre Giuseppe e dal fratello Francesco, tra l’altro anch’egli vigile del fuoco volontario, di Massimo Sala. La cerimonia si è svolta alla presenza del sindaco Fiorello Gramillano, dell’on.Carlo Ciccioli. E’ intervenuto anche il colonnello Ludovico Chianese, comandante 15° stormo aereonautica militare Cervia, al quale è stata donata un’opera di Giuseppe Gentili. Sono state premiate anche altre 21 persone, italiane e non, che si sono distinte per particolari comportamenti a salvaguardia della vita o per testimonianze di volontariato. In occasione della cerimonia c’è stata la possibilità di ammirare “Un’aquila per L’Aquila” di Giuseppe Gentili in mostra dallo scorso 23 maggio al cortile del Palazzo del Rettorato. In via del tutto eccezionale l’opera è giunta nel capoluogo marchigiano passando per il mar Adriatico, a bordo della motonave Ottobre Rosso XXIII del capitano Giuseppe Iannolo partendo dal porto di Civitanova Marche. E tanta gente c’era ad attendere la scultura all’arrivo tra i quali il sindaco Fiorello Gramillano; il prefetto di Ancona, Paolo Orrei; l’ammiraglio Giovanni Pettorino, direttore marittimo delle Marche; il comandante della Polizia stradale Marche, Roberto Razzano; l’on.Carlo Ciccioli; l’on.Eraldo Isidori; il consigliere regionale Giancarlo D’Anna; il consigliere provinciale Lorenzo Rabini; il presidente della Copagri di Macerata e vice di quella marchigiana, Andrea Passacantando, nonché past president del Rotary Club di Tolentino; Gioele Centanni, produttore cinematografico; Maurizio Passarini, presidente Ambalt Marche; rappresentanti delle forze dell’ordine, della marina e della finanza. Un autentico corteo di personalità, ma anche di persone in qualche modo collegate al progetto. Erano presenti, inoltre, diversi pescatori con circa una quindicina di vongolaie. Una volta sbarcata l’opera i soci del Consorzio gestione vongole di Ancona hanno donato una somma di denaro all’Ambalt, Associazione malati bambini leucemici e tumori delle Marche. Di seguito “Un’aquila per L’Aquila” è stata scortata da vigili urbani, militari della Capitaneria di porto, dai ragazzi delle squadre Rugby Falconara e Stamura Rugby Ancona fino al cortile del palazzo del Rettorato dove è stata messa in mostra. Evento del tutto eccezionale per un’opera, simbolo della città de L’Aquila ferita dal terremoto, che verrà battuta in un’asta benefica dopo un percorso espositivo tra Marche, Abruzzo ed altre regioni italiane. Il ricavato sarà devoluto per la ricostruzione del patrimonio artistico de L’Aquila, in particolare a favore dell’Istituto cinematografico “La lanterna magica” con vice presidente Goffredo Palmerini, scrittore e giornalista, che dell’Abruzzo è uno dei più impegnati ambasciatori nel mondo. E, così, dopo il successo delle precedenti tappe espositive, “Un’aquila per L’Aquila” è in mostra in Ancona fino al prossimo 16 giugno. Tutti si sono complimentati con lo scultore per la meravigliosa opera realizzata e per lo scopo benefico che vuole raggiungere. La scultura viene esposta per promuovere un’iniziativa dell’Ambalt a carattere sociale e di solidarietà, a sostegno della popolazione de L’Aquila colpita dal terremoto il 6 aprile 2009. L’iniziativa, per il valore culturale e sociale che la caratterizza, gode del patrocinio dei Beni Culturali. L’ideazione è di “Arte per le Marche”. (Carla Passacantando) (gentili)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa Scrittura, stampa e lettura

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

Bologna 7 giugno 2011 alle ore 17 via Nazario Sauro, 22 presso la Biblioteca d’Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale si conclude il ciclo di lezioni magistrali Storia del libro in Europa Scrittura, stampa e lettura promosso da CERB – Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell’Università di Bologna Universidad de Alcalá Ultima lezione magistrale di Hans-Jürgen Lüsebrink Universität des Saarlandes In Italia vi sono insegnamenti di Storia del libro e varie ricerche sono frutto di studiosi provenienti da molte aree disciplinari. Anzitutto gli storici e gli italianisti che hanno con quella Storia un’antica liaison. Hanno offerto contributi gli storici sociali, quelli delle idee e quelli del diritto (con specifico riferimento alla normativa sulla tutela della proprietà letteraria), nonché i paleografi e gli storici della scrittura, specie per il mondo antico e bizantino; non mancano approcci di genere e altre forme di interpretazione della millenaria vicenda che va dal rotolo al codice, dal libro tipografico all’e-book. La disciplina è affrontata nelle università e nei centri di ricerca, ma pure da bibliotecari che assolvono nei confronti del libro il compito della sua conservazione e, quindi, del suo studio storico, calato all’interno delle collezioni librarie. Considerata la molteplicità di metodi, l’impianto disciplinare è anch’esso in continuo movimento. Esso si propone come ricerca euristica a base filologica e come studio che muove dalle traiettorie bibliografiche, nel cui arco si colloca la maggior parte degli insegnamenti italiani. La consapevolezza dei passi compiuti dalla Storia del libro in questi ultimi decenni non porta più a chiedersi da dove essa muova ma dove essa sia diretta. La Storia della scrittura e quella della lettura poi, scaturite dalla polla inesauribile delle ricerche sul libro, hanno guadagnato all’estero molti consensi e si impongono ormai quali collaudati ambiti specialistici di indagine. Ma che ne è della disciplina in Europa, da dove provengono studi illuminanti e dalle molte sfaccettature, siano essi storico-critici siano ispirati ad un fondamento più specificamente bibliografico? La disciplina è incardinata nelle università o si persegue come studio che trova spazi all’interno di diversi contesti? Si confronta con il mondo bibliotecario? Quando e da chi il libro, sia di antico regime tipografico sia frutto della più moderna e sofisticata strumentazione, è studiato e sotto quali forme? Quali conseguenze negli impianti storici e, dunque, nelle conquiste critiche raggiunte nei vari paesi europei? C’è una linea di demarcazione evidente che invita a separare la Storia del libro dalla Storia della stampa e dell’editoria, ad esempio? E ancora: tale Storia ha solo un valore cognitivo o invece ha guadagnato un nuovo, proprio e determinato statuto disciplinare? A questi interrogativi risponderanno i maggiori specialisti europei, per la prima volta chiamati in Italia a un simile confronto. Sarà un modo per capire di più e meglio e per alimentare le nostre riflessioni sul libro, preparati a proseguire gli studi verso mete sempre più ambiziose. (Hans-Jürgen)

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bene la vendita diretta a domicilio

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2011

MAKING OF: Servicio a domicilio

Image by Charlie Perez via Flickr

«La Germania è tornata alla crescita pre-crisi, l’Italia ha fatto dieci anni di passi all’indietro». Il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia ha lanciato il grido d’allarme: prima all’assise degli industriali di Varese poi durante quella dei colleghi bresciani. Parole chiare e forti: «Mancano le riforme, manca una nuova legislazione tributaria, manca uno slancio della politica senza il quale non si risolvono i troppi problemi dell’economia italiana». Un periodo nero, che non pare vedere la luce in fondo al tunnel quello dell’economia italiana. A portare un po’ di sereno è la vendita diretta a domicilio che, nel primo trimestre del 2011, ha fatto segnare un +3,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, assestandosi oltre i 202 milioni di euro. I dati sono dell’associazione di categoria Univendita (Unione italiana vendita diretta) che raggruppa le più importanti aziende che operano in regime di vendita a domicilio. «Le parole della Marcegaglia sono molto chiare -commenta Luca Pozzoli, presidente di Univendita-. D’altro canto, il nostro comparto è l’unico che da sette anni, ancora prima dell’arrivo della crisi del 2008, continua a far registrare segnali di crescita sia sotto il profilo del fatturato sia per quanto riguarda il numero degli addetti alla vendita».
Nel dettaglio, il comparto più dinamico è stato quello della “cosmesi e accessori moda” che ha segnato un incremento del 6,3%, seguito dai beni durevoli casa (+3,9%) che, con il 77% di quota di mercato, rimane il comparto più importante della vendita diretta a domicilio. Da segnalare che tra gli altri beni e servizi spicca il settore “viaggi e turismo” con un incremento del 36,3%, nonostante i problemi registrati dal settore nelle destinazioni del Nord Africa, tradizionale meta per molti italiani. In calo il comparto beni di consumo casa (-15,9%). Sul fronte occupazionale, cresce il numero degli incaricati alla vendita che, nel primo trimestre 2011, raggiungono quota 55.336, con un incremento del 2,6% rispetto allo stesso periodo del 2010. Da sottolineare la cospicua componente femminile, pari all’81,8% del totale degli incaricati delle aziende associate Univendita. «Per molti la crisi sta davvero lasciando il passo a una nuova crescita -conclude Pozzoli-, ma in Italia questi segnali paiono non arrivare. Per quanto riguarda il nostro comparto, possiamo solamente essere orgogliosi di poter dare risposte sempre più concrete e veritiere a chi è alla ricerca di un posto di lavoro o ha necessità di essere reintrodotto nel mercato occupazionale. I numeri di questi anni lo dimostrano: siamo una risorsa per il Paese». La vendita a domicilio è in netta controtendenza rispetto al commercio tradizionale. Secondo i dati Istat, nel primo trimestre del 2011 il valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio ha registrato una diminuzione dell’1% rispetto allo stesso periodo del 2010. Le vendite della grande distribuzione sono diminuite dell’1%, mentre quelle dei piccoli esercizi commerciali sono in calo dello 0,9%. Il calo delle vendite al dettaglio dimostra che l’onda lunga della crisi continua a tenere compressi i consumi; nonostante questo la vendita diretta, grazie alle sue peculiarità, riesce a incrementare le vendite.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »