Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 6 giugno 2011

Oncologia: Studio Mimosa su Abagovomab

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Chicago River @ night

Image via Wikipedia

Chicago. Presentati ieri al Congresso Mondiale di Oncologia (ASCO) i risultati dello studio Mimosa su Abagovomab, molecola della ricerca Menarini, sul tempo di recidiva del tumore ovarico. Lo studio della durata di quattro anni ha coinvolto circa 900 pazienti in 150 centri specialistici in Europa e USA. Benché il trattamento sia stato molto ben tollerato, la vaccinazione con Abagovomab non ha purtroppo confermato l’ipotesi di raggiungere quel livello di beneficio che i primi studi facevano supporre. “Il team di ricerca Menarini, costituito prevalentemente da donne, non ha mai considerato questo studio come una semplice parte del proprio lavoro ma una vera missione al fianco delle pazienti che ogni giorno lottano contro questo killer silenzioso. Tale risultato però, nonostante le ottime premesse scientifiche del progetto, fa parte delle “sorprese” che sovente purtroppo si incontrano nello sviluppo di farmaci altamente innovativi con cui la nostra azienda si confronta”. I risultati dello studio MIMOSA rappresentano comunque un contributo prezioso per la comunità scientifica mondiale, perché per il suo rigore ed il suo livello indicano definitivamente all’oncologia internazionale nuovi e differenti indirizzi di ricerca. Il nostro impegno al fianco delle donne che combattono contro il tumore ovarico così come il nostro lavoro di ricerca non sono dunque stati inutili” ha commentato Angela Capriati, direttore della Ricerca Clinica Menarini. Un ringraziamento è stato indirizzato in particolare a tutti gli oncologi e le pazienti che hanno partecipato allo studio.
“MIMOSA è stato presentato da Menarini, a testa alta, ricevendo la stima di tutta la comunità oncologica internazionale e ci lascia in eredità una straordinaria esperienza e competenza scientifica che contribuiranno a sviluppare tutti gli altri ambiziosi progetti in corso. Abbiamo la garanzia da parte dell’azienda”, conferma e rassicura Carlo Alberto Maggi, Direttore della R&S del Gruppo Menarini, “che il forte impegno a portare avanti progetti di Ricerca innovativi per la terapia di malattie tuttora irrisolte rimane immutato”.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bicocca music village

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Milano 9 – 24 giugno 2011 Via Chiese 60, Bicocca Village. Bicocca Music Village avrà per protagoniste grandi orchestre e formazioni sempre di ampie dimensioni che renderanno omaggio al periodo aureo della musica swing e alla canzone popolare, eseguita con i ritmi frizzanti del jazz d’annata. Con Bicocca Music Village l’emozione della musica swing invade l’interno di una grande struttura commerciale, fornendo il giusto ritmo alla passeggiata tra le vetrine, regalando sorprese sonore ai frequentatori della galleria di negozi: un luogo insolito e alternativo per fruire musica di qualità, con in più un’ampia scelta di alternative di ristorazione sia per l’aperitivo che la cena. Questo il programma della manifestazione:
Giovedì 9 giugno 2011 ore 18:45 Swingers Orchestra – Dear Basie Sergio Orlandi (tromba), Giacomo Scanavini (trombone), Andrea Ferrario (sax tenore), Giulio Visibelli (sax contralto), Stefano Caniato (pianoforte e arrangiamenti), Delio Barone (chitarra e direzione), Enrico Lazzarini (contrabbasso), Claudio Bonora (batteria)
Venerdì 10 giugno 2011 ore 18:45 Lady Dillinger Swing Band with special guests Emilio Soana & Giulio Visibelli Celeste Castelnuovo (voce), Emilio Soana (tromba), Giulio Visibelli (sax), Piergiorgio Elia (sax), Simone Fedetto (chitarra), Max Pierini (contrabbasso), Paolo Zucchetti (batteria)
Giovedì 16 giugno 2011 ore 18:45 Swingers Orchestra – Sinatra meets Basie Renato Geremicca (voce), Sergio Orlandi (tromba), Giacomo Scanavini (trombone), Claudio Castellari (sax contralto), Giulio Visibelli (sax tenore), Stefano Caniato (pianoforte), Delio Barone (chitarra e direzione), Enrico Lazzarini (contrabbasso), Claudio Bonora (batteria)
Venerdì 17 giugno 2011 ore 18:45 Civica Big Band diretta da Enrico Intra featuring Emilio Soana (tromba), Giulio Visibelli (sax tenore), Roberto Rossi (trombone), Marco Vaggi (contrabbasso) e Tony Arco (batteria)
Giovedì 23 giugno 2011 ore 18:45 Omaggio a Fred Buscaglione a cura di Laura Conti con gli allievi del Laboratorio Vocale dei Civici Corsi di Jazz di Milano Laura Conti (voce e direzione), Andrea Ciceri (sax tenore), Niccolò Pozzi (tromba), Stefano Pennini e Luciano Guerriero (pianoforte), Max Pierini (contrabbasso), Stefano Lecchi (batteria), allievi del Laboratorio Vocale dei Civici Corsi di Jazz (voce)
Venerdì 24 giugno 2011 ore 18:45 Civica Swing Band diretta da Paolo Tomelleri

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Leave a Comment »

Firenze: Nubifragi, danni, caditoie

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Firenze Il nubifragio di ieri 5 giugno a Firenze non e’ una calamita’ naturale imprevedibile per due motivi:
• sulle cause: le previsioni meteorologiche sono in grado di farci sapere con un certo anticipo cosa accadrà e, quindi, di organizzarci di conseguenza per ridurre il più possibile i danni. Hanno le nostre autorità preposte -essenzialmente Sindaco- fatto tutto quello che avrebbero e potuto fare?
• sulle conseguenze: una città in cui il deflusso delle acque chiare è ben organizzato, la caditoie non sono ostruite, i lavori in corso sono fatti seguendo le norme di sicurezza piu’ elementari, gli alberi sono monitorati, dovrebbe avere conseguenze limitate.
A Firenze, domenica 5 giugno, non è stato cosi’! Cosi’ come non era stato così per la nevicata dello scorso 17 dicembre. I fatti sono sulle cronache di tutti i media. E come per la medesima occasione, il Sindaco promette che farà tuoni e fulmini per individuare i responsabili, far pagare loro il dovuto e rimborsare le vittime. Non avremmo modo di non credere alla buona fede del Sindaco, ma siamo un po’ scettici visto quanto accaduto, per l’appunto, lo scorso 17 dicembre: tra promesse e impegni, non ci risulta una persona rimborsata. Il 5 giugno, per fortuna, era domenica, quindi le conseguenze sui cittadini sono state limitate. Chi ha ricevuto un danno e’ bene che non attenda le indicazioni dell’amministrazione, perchè non solo non ci saranno, ma a chi chiederà i danni il Comune farà sicuramente resistenza, come del resto fa in tutto quello in cui, pur avendo torto, difende l’indifendibile (vedi autovelox). Il metodo vigente e’ “passata la festa gabbato lo santo”. Ma se ognuno ci mette un po’ di coinvolgimento civico, anche solo per far capire ai nostri amministratori che il loro impegno deve essere continuo e professionale, forse riusciamo ad invertire questa tendenza. Non basta solo dimostrarlo col voto, premiando o meno di secondo noi fa bene o male, ma anche durante il mandato amministrativo i cittadini si devono far sentire, rivendicare i propri diritti e far pagare i responsabili. Il metodo, per il singolo cittadino, e’ la messa in mora: raccomandata A/R in cui si fanno presenti i danni (possibilmente dimostrandoli) e si intima il pagamento entro 15 giorni: http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora_8675.php (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Batterio e.coli in Germania

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

La psicosi collettiva causata dalla paura del contagio del batterio E. Coli proveniente dalla Germania sembra riguardare soprattutto cetrioli, insalata, germogli o altre verdure crude, ma è basilare far sapere al pubblico che invece la contaminazione da E. Coli avviene sempre a partire da una fonte animale. Il batterio E. Coli vive nell’intestino degli animali d’allevamento, e la carne che viene poi commercializzata può essere infettata durante il processo di macellazione. Un’altra possibile fonte è il latte non pastorizzato, e, ancora più preoccupante, la diffusione sul terreno e nelle acque degli escrementi degli animali d’allevamento, che possono contaminare i vegetali coltivati (che vanno quindi sempre ben lavati). E’ di pochi mesi fa la pubblicazione di due nuovi studi, uno europeo e uno statunitense, che rilanciano l’allarme sull’utilizzo di antibiotici negli allevamenti a scopo non curativo ma “preventivo” o per la promozione della crescita degli animali.
In precedenza erano già state svolte indagini negli USA da parte del sistema di monitoraggio nazionale sulla resistenza antimicrobica, che aveva indicato come la carne fosse spesso contaminata da ceppi resistenti a diversi farmaci dei batteri Campylobacter, Salmonella, Enterococcus ed Escherichia coli.
Con la nuova emergenza di questi ultimi giorni, dovrebbe essere chiara l’urgenza di cambiare modello alimentare, e diminuire in modo drastico il consumo di carne e altri alimenti di origine animale: l’uso massiccio di antibiotici è infatti sempre più necessario negli allevamenti, perché gli animali sono tenuti in condizioni di tale affollamento e di sofferenza fisica e psicologica che non sarebbero in grado di sopravvivere senza farmaci e sostanze chimiche di vario genere. Per questo, la soluzione del problema spetta a ciascuno di noi, alle istituzioni come ai singoli cittadini: per contrastare questa situazione ed evitare disastri futuri, le scelte alimentari di ogni singolo individuo sono importanti, e lo spostamento verso il consumo di alimenti vegetali anziché animali è il primo e più efficace cambiamento da mettere in atto. (fonte http://www.scienzavegetariana.it)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Referendum

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Su ragazzi, un ultimo sforzo. E’ quello che vi chiedo di fronte all’ennesimo tentativo del governo di scipparci il diritto di scegliere. Lo sforzo di resistere e di attendere la decisione della Corte Costituzionale a cui ha fatto ricorso l’Avvocatura Generale dello Stato per chiedere l’inammissibilità de referendum su nucleare in seguito al mandato ricevuto dal solito Silvio da Arcore. Sono sicuro, ritenendo ineccepibile la decisone della Cassazione, che il governo prenderà una sonora bastonata e dovrà incassare un’altra sconfitta. Ma capisco che per noi è un’altra prova di nervi che vinceremo in nome della democrazia.
Perché acqua pubblica, nucleare e uguaglianza davanti alla legge non sono argomenti di sinistra o di destra, sono principi di tutti e tutti hanno il diritto di dire come la pensano. Berlusconi le sta provando davvero tutte, ha paura perché, più che gli interessi di tutti (anche del suo elettorato), è bravo a fare i suoi interessi e quelli degli amici con cui fa affari. Ecco perché, mentre con la mano destra dice di rispettare il volere popolare, con la sinistra cerca di fare quello che gli serve, in barba a quella volontà del popolo che viene invocata dal centro destra solo in caso di vittoria. Berlusconi sembra un vecchio leone in gabbia che non accetta che gli italiani siano diventati insensibili alle sue lusinghe. Non bastano più le sue false promesse, non basta più nemmeno il controllo della televisione. Per dirne una, nonostante il richiamo dell’Autorità garante delle Comunicazioni alla Rai sul vuoto informativo attorno alla consultazione referendaria e la minaccia di una sanzione, ancora oggi quello che si vede in televisione assomiglia ad una farsa, ad una presa per i fondelli, ad una toppa peggiore del buco. Il Tg1 parla dei referendum, ma per dire che il premier li reputa inutili! Poi passa, con un volo pindarico, prima alle intenzioni di voto dei partiti, poi, altro volo pindarico, alla nomina di Alfano alla segreteria del Pdl. Ma non si illuda Berlusconi, gli italiani hanno capito che la posta in gioco non è mia, né tua, né sua … ma di tutti. Il vento sta cambiando e i cittadini di questo meraviglioso Paese sono pronti a mandare a casa questa banda di incapaci che ci governa. (Felice Belisario)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Monet al Musée Marmottan e collezioni svizzere

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Paris France 17 giugno – 20 novembre 2011 2, rue Louis-Boilly Tutti i giorni, ore 9-19 Inaugurazione: venerdì 17 giugno, ore 18.00 Dall’ironia alla consacrazione: nascita del neologismo « impressionista » Il Musée Marmottan: la più grande collezione al mondo di opere di Monet Martigny, Fondation Pierre Gianadda (Rue du Forum 59 – 1920 Martigny – Svizzera)
La Fondation Gianadda presenta una importante selezione di opere prestate dal Musée Marmottan assieme a dipinti provenienti da musei e collezioni private svizzere. Situato nel bel quartire della Muette, il Musée Marmottan è conosciuto per le sue celebri tele impressioniste. Antico padiglione di caccia del Duca di Valmy, il museo è stato acquistato nel 1882 da Jules Marmottan. Suo figlio Paul ne ha fatto la propria dimora e lo ha ulteriormente ampliato con un padiglione destinato ad accogliere oggetti d’arte. Alla sua morte nel 1932, lascia all’Académie des Beaux-Arts, l’insieme delle sue collezioni come pure gli edifici che le contengono. Il Musée Marmottan nasce nel 1934 in questo particolare complesso del XIX secolo con un insieme eccezionale di capolavori che partono dal Primo Impero, cioè dagli inizi dell’Ottocento. Nel 1957 il museo beneficia di una donazione della collezione di Victorine Donop de Monchy, ereditata dal padre, il dottor Georges de Bellio, medico di Monet, uno dei primi appassionati della pittura impressionista. Nel 1966, Michel Monet, figlio del pittore, lascia i dipinti ricevuti dal padre al Musée Marmottan che diventa così il museo che ha la più importante raccolta al mondo di opere di Claude Monet. Monet (1840-1926) : una lunga vita dedicata alla pittura a cavallo tra 2 secoli
Nato a Parigi, Monet passa la sua giovinezza a Le Havre dove la famiglia si trasferisce cinque anni più tardi. La Senna si getta nel mare proprio lì e ciò spiega la passione di Monet per questo fiume così presente nella sua opera. Molto giovane, il futuro pittore esegue caricature dei suoi concittadini e raccoglie così i suoi primi denari. Il pittore Eugène Boudin, che lavora a Le Havre, porta Monet con sè a dipingere in campagna. Una vera rivelazione per il futuro impressionista.
La mostra Claude Monet della Fondation Gianadda, grazie a prestiti prestigiosi, offre al pubblico un viaggio dove la realtà è ricomposta a partire dalla luce a cui l’artista fa subire infinite variazioni. Un invito allo studio della natura, dei paesaggi, dell’urbanismo con la preoccupazione di captare il reale nelle apparenze più sfuggenti. Un vero inno alla luce e al colore. La mostra è curata da Daniel Marchesseau, Conservateur général du patrimoine di Francia. Il catalogo riproduce a colori tutte le opere esposte. (monet)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arte in diretta

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Roma 13 giugno ore 18.00 Complesso del Vittoriano Piazza dell’Ara Coeli Sala Zanardelli Testi, immagini e filmati raccontano artisti e opere d’arte A cura di Fabiana Mendia giornalista e critica d’arte “Tamara de Lempicka: seduzione dell’arte e arte della seduzione”. Antonio Merone legge brani tratti da testi di: J. Cocteau, G. D’ Annunzio, R. Hall, A. Gide, A. Mazoyer, M. Proust, P. Torriani. Filmato: “Dee, eternamente donne”.Ingresso Libero La lezione dura 2 ore circa http://www.arteindiretta.it
Nasce polacca, sviluppa la sua educazione in ambito europeo, nel vasto movimento di scambi che struttura l’ arte dell’ epoca. Tamara de Lempicka arriva a Parigi nel 1918, frequenta i corsi di pittura all’Académie de la Grande Chaumière e all’ Académie Ranson, allieva di André Lothe e Maurice Denis. Partecipa a quasi tutti i Salons e si avvicina agli ambienti mondani che seducono la modernità riservata del suo stile e le sue astute interpretazioni delle formule del cubismo; nelle opere di questa fase si nota uno sviluppo architettonico delle figure, senza negare la somiglianza fotografica. Erotismo e modernità compongono una formula che testimonia bene la percezione di una società condizionata da varie incognite nel mondo dell’arte. La sua ricca produzione di ritratti, nudi, nature morte, è a volte leggibile, coerente, costruita e generatrice di una specie di morbidezza che soggiace a tutta la sua attività artistica, rivendicando il “richiamo all’ordine”, che è il contrario del Dadaismo, della ricerca disperata della purezza disincantata, reclamata dall’astrazione geometrica e dalle vertigini dell’incoscienza, punti di forza della corrente surrealista.
Dipinge tele in modo da soddisfare l’attrazione per la modernità con un’eleganza glaciale che dona una dimensione nuova all’erotismo. Muore in Messico, a Cuernavaca , la notte del 18 marzo 1980. Seguendo le volontà della madre, la figlia Kizette ne sparge le ceneri sul cratere del vulcano Popocatepetl. (Fabiana Mendia) (tamara)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra Gillo Dorfles

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Matera, venerdì 29 luglio 2011 Spazio SculpturArt ore 21.00 Lo SpazioSculpturArt di Margherita Serra in collaborazione con l’Associazione di Cultura dello Spettacolo “OPERAPRIMA” e l’Associazione Culturale ADAPIS, ospita quest’anno una mostra personale dell’artista Gillo Dorfles, che nell’inconsueto spazio architettonico dei Sassi di Matera, esporrà una decina di opere documentando un’intensa attività pittorica. La mostra nata da un’idea dall’artista Serra, legata a Gillo Dorfles da amicizia e stima professionale, porta sul palcoscenico di una delle città più affascinanti d’Italia un evento imperdibile, che omaggia la figura poliedrica e geniale di Gillo Dorfles (Trieste 1910) ponendo l’accento sulla sua identità di artista. Le opere esposte conducono lo spettatore nell’immaginario creativo di Dorfles e permettono di muoversi con disinvoltura ed eleganza attraverso quasi un secolo di ricerca. Dopo l’importante esordio nel gruppo del MAC negli anni Cinquanta, la sua attività pittorica prosegue negli anni, e si fa sempre più creativa e libera, rifiutando organizzazioni formali e chiuse dell’immagine. I personaggi che abitano le sue tele, rendono visibili pensieri inconsci generando nuove “forme di vita”, creature psichiche, fluttuanti e dinamiche ad uso dello spirito, espressione del suo mondo immaginifico. L’arte di Dorfles è libera, irrazionale spontanea, a tratti primordiale e i protagonisti “alieni” delle sue opere travalicano il tempo e lo spazio in cui sono state create, divenendo eterne e universali. I Sassi di Matera diventano quindi la collocazione ideale per il particolare fascino che li accomuna.
La mostra, curata da Claudio Strinati, Direttore Generale presso il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, sarà accompagnata da un catalogo edito dalla Biblioteca Cominiana.
Gillo Dorfles nasce a Trieste nel 1910, già dall’adolescenza ha modo di frequentare la casa di Umberto Saba, quella di Italo Svevo e il salotto borghese di Elsa Dobra. Nel 1928 si iscrive alla facoltà di medicina laureandosi in neuropsichiatria nel 1934. Soggiorna a Roma e Torino, dove ha modo di frequentare i vivaci ambienti culturali, rientrando poi nel 1937 a Milano. (gnomo, dorfles)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Misano: secondo posto a Thomas Biagi

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Il pilota del Team BMW Italia ha concluso gara uno al quarto posto, un risultato prossimo al massimo possibile visti i 60kg di zavorra sportiva che erano a bordo della sua BMW M3 per effetto delle due vittorie nell’ultimo round di Portimao. Suo inoltre anche il giro più veloce della corsa (1’42.965), stabilito al nono passaggio. La giornata ha vissuto il suo momento più emozionante in gara due, disputata sul bagnato. Dopo i primi giri percorsi in regime di safety car il pilota emiliano ha lottato con grande determinazione per il secondo posto, che nelle battute finali sembrava destinato a Cristian Montanari (BMW). Il colpo di scena è invece arrivato agli ultimi metri, quando il campione in carica è riuscito a portare l’attacco decisivo che gli ha permesso di conquistare per soli ventidue millesimi un secondo posto particolarmente utile in chiave campionato. Con i risultati di oggi Biagi sale al secondo posto in classifica con 39 punti, a 18 lunghezze dal leader Pigoli (Mercedes).
La Superstars Series tornerà in pista il prossimo 19 Giugno a Donington Park (Regno Unito) in un evento valido solamente per la Serie Internazionale. (biagi)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Palermo motor show

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Chiude i battenti con presenze record il Palermo Motor Show all’interno di “Millegiri”, la manifestazione che racchiude oltre che proprio il Palermo Motor Show anche la Targa Florio e il Giro Aereo di Sicilia. Diverse le attività che si sono condensate nell’ultimo giorno di Motor Show. In pista, in attesa del concerto evento di questa sera con Giusy Ferreri, si sono alternati scooter, pit bike, mini bike, kart e auto storiche. Ma a catturare l’attenzione degli appassionati, oltre che le spericolate esibizioni di freestyle, è stata l’esibizione di moto d’epoca: sul circuito allestito all’interno dell’aeroporto hanno girato le Honda e le Kawasaki di Giovanni Mancuso, pilota attualmente in gara e al comando del campionato Italiano Vintage 1 che si chiuderà il 25 ottobre all’autodromo del “Sol Levante” di Binetto. La Mancuso Race può contare tra le sue moto sulla Four 500 Honda che ha fatto la storia del motociclismo italiano.
Tra gli stand del Palermo Motor Show anche gli appassionati di tuning. A esporre le proprie creazioni il “Number one tuning club” di Palermo. “Personalizziamo le nostre macchine – dice Ignazio Dragotta, presidente del club fondato nel 2008 – senza infrangere le normative previste dal codice della strada. Il nostro è solo un hobby”. Tra le auto in esposizione la Punto Cabrio “Manuela” tutta rosa con monitor parasole e accessori in tinta; la Peugot 206 con vertical doors e alettone; la Ford Fiesta con le aerografie dell’uomo ragno e le vertical doors; la Golf Terza Serie con l’impianto stereo da 3500 Watt; la Escort Coswort del presidente Ignazio Dragotta che ha vinto diverse prove del mondiale rally con un motore portato a 340 cavalli. Ma il rombo dei motori non si spegnerà certo oggi con la chiusura del Palermo Motor Show. Da domani inizieranno i lavori all’aeroporto di Boccadifalco per preparare la struttura ad ospitare il Giro Aereo di Sicilia 11 e 12 giugno. Giovanni mancuso, punto cabrio)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Veneranda Arca: interventi

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Padova martedi’ 7 giugno 2011 ore 11.30 Sede della Veneranda Arca di S. Antonio, Chiostro della Magnolia, Basilica del Santo Sarà presente l’intero Collegio della Veneranda Arca che relazionerà alla Stampa su i più significativi interventi eseguiti in questo quinquennio di lavoro, 2006-2011.
• GIANNI BERNO Presidente Capo Veneranda Arca di S. Antonio
• GIUSEPPE BARBIERI PresidenteVeneranda Arca di S. Antonio
• GIORGIO NOVENTA PresidenteVeneranda Arca di S. Antonio
• LEOPOLDO SARACINI PresidenteVeneranda Arca di S. Antonio
• GIORGIO SEGATO PresidenteVeneranda Arca di S. Antonio
• MARIO SILVA PresidenteVeneranda Arca di S. Antonio
• padre ENZO M. POIANA, rettore della Pontificia Basilica del Santo, Presidente Veneranda Arca di S. Antonio
Con l’occasione verrà anche anticipato alla Stampa il libro «LA BASILICA NELLA CITTA’. La Veneranda Arca di S. Antonio in Padova. La storia, i restauri 2006-2011», Presidenza della Veneranda Arca di S. Antonio, Edizioni Messaggero Padova.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Pagine con le orecchie”

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Bologna, 7 giugno alle ore 21 presso il salone Paolo Bentivoglio dell’Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza, in via Castiglione 71, Simone Bedetti, responsabile della casa editrice digitale Area51 Publishing, donerà all’Istituto, l’intera collana di audiolibri della casa editrice prodotta in collaborazione con Ravenna Poesia e Parametri Musicali. Per sancire questo gesto, che si intende di amicizia e collaborazione reciproca, si terrà una lettura antologica di alcuni dei titoli del catalogo, intitolata “Pagine con le orecchie”: da Platone a Giovanni Pascoli, da Omero a Mario Luzi, letti dagli attori Gabriele Marchesini, Franco Costantini, Alessandra Cortesi, Renzo Morselli. Alle voci degli attori presenti sul palco si alterneranno brani registrati sempre tratti dal catalogo di Area51 Publishing/RavennaPoesia/Parametri Musicali. L’evento sarà trasmesso in diretta sulla webradio dell’Istituto Cavazza http://www.radiooltre.it e da http://www.spreaker.com/user#!/area51publishing, oppure richiedendo l’amicizia ahttp://www.facebook.com/area51editore e ascoltando il live streaming sulla bacheca del sito.
L’Istituto dei ciechi F. Cavazza è da sempre impegnato nella promozione dell’integrazione dei non vedenti nella scuola, nel mondo del lavoro e nella società. Area51 Publishing è una casa editrice solo digitale, che produce ebooks, audiolibri e applicativi per smartphones.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Sotterranei dell’Arte Monte Carasso

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Monte Carasso Vernissage domenica 12 giugno alle 17 fino al 3 luglio ven. sab. dom. 14h – 17h http://www.vertut.com L’esposizione del Président Vertut ai Sotterranei dell’Arte di aprirà la stagione 2011. Con un lavoro strettamente apolitico e profondamente materico, l’artista francese residente a Ginevra (Lauréat du Prix des Bains 2011) ci porterà alla scoperta di riflessioni incomplete di un mondo fin troppo finito. Il partito d’estremo centro. Il lavoro di Président Vertut, vuole costruirsi intorno ad un’analisi sociologica della società contemporanea legata all’effimero e al solido. Senza cadere in una retorica eccessivamente anni ottanta, Vertut rivisita i canoni del minimalismo e del concettuale. L’accesso all’opera è però spesso difficoltoso, anche solo a livello fisico. Nell’idea di “giusto mezzo” egli svilupperà una “mise en abime” del suo stesso lavoro, utilizzando gli spazi de I Sotterranei dell’Arte come punto di partenza per un chiaro messaggio apolitico, il concetto di “partito di estremo centro”. Vertut affronta la vita artistica attraverso strutture polisemiche che ci rimandano costantemente al nostro quotidiano. Una forza estrema viene impiegata nel distruggere la linearità del processo lineare, al fine di far confrontare il pubblico con il non-senso del grottesco politico. Vertut sviluppa dei postulati incompleti, utilizzando tutti i medium a sua disposizione. Per I Sotterranei dell’Arte l’artista e il curatore hanno pensato ad un approccio museografico estremamente ironico e fortemente plastico. Il giusto mezzo, titolo dell’esposizione, va dunque a sottolineare il cambiamento di senso da effettuare in questo contesto. Contesto artistico in costante mutazione, ma che affronta in questo periodo di crisi un momento estremamente ricco. Il giusto mezzo, toglie all’idea di estremo centro la connotazione propagandistica, portandola ad un livello semantico che è quello della concettualizzazione artistica. Un’estrema memoria, in un giusto mezzo.
Matthieu Vertut è nato in Francia nel 1978. Vive e lavora a Ginevra con lo pseudonimo di “Président Vertut”. Diplomato all’alta scuola di commercio di Bordeaux si occupa di comunicazione in Francia e in Inghilterra. Nel 2004 inizia la Head di Ginevra dove otterrà il suo diploma nel 2008. Espone regolarmente in Svizzera con la galleria TMproject e recentemente ha vinto il premio del “Quartier des Bains” di Ginevra. (Jean-Marie Reynier)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Wifi a scuola? no, grazie

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

L’Associazione Genitori A.Ge. Toscana ha inviato una nota di raccomandazione a tutte le scuole affinché non aderiscano al progetto “Scuole in WiFi” lanciato nello scorso maggio dai ministri Brunetta e Gelmini. “Già da tempo i genitori sono in allarme per i rischi di una prolungata esposizione ai campi elettromagnetici –dichiara la presidente Rita Manzani Di Goro- Adesso che l’Organizzazione Mondiale della sanità ha classificato un rischio di livello 2b, ossia potenzialmente cancerogeno per gli umani, è necessario seguire una linea di massima prudenza, soprattutto nei confronti dei minori. Ci aspettiamo dal Ministero dell’istruzione e dalle istituzioni scolastiche una scelta responsabile che metta al riparo da potenziali rischi per la salute dei nostri figli”.
L’Agency for Research on Cancer (IARC), agenzia dell’OMS con sede a Lione, ha recentemente classificato il rischio basandosi sull’incremento di casi di glioma, una tipologia maligna che da sola ha rappresentato due terzi dei 237.000 nuovi casi di tumore al cervello verificatisi nel 2008. Gli studi mostrano un aumento di rischi per glioma per la categoria di forti utilizzatori. Poiché per forte utilizzatore si intende chi è soggetto a un’esposizione media di 30 minuti al giorno per più di 10 anni, il progetto Brunetta-Gelmini di dotare tutte le scuole statali di un punto di accesso Wifi gratuito entro il 2012 mette a rischio la salute degli alunni e anche quella degli operatori scolastici per l’eccessiva esposizione. La riflessione non coinvolge solo le scuole, ma anche i genitori, perché non solo le reti di connessione senza fili sono a rischio, ma anche smartphone e cellulari. Conoscendo la propensione dei nostri figli per i nuovi media, è facile dedurre che il pericolo aumenta quando i fattori di rischio si vanno a sommare.
Nella lettera indirizzata ai dirigenti scolastici e ai presidenti dei consigli di circolo/istituto, l’A.Ge. Toscana ha raccomandato infine alle scuole di tenere conto delle indicazioni di Ministero dell’Istruzione e Ragioneria Generale dello Stato, rispettando la volontarietà del contributo dei genitori fino alla terza classe superiore e destinando i finanziamenti così raccolti al solo aumento dell’offerta formativa e non ad altre necessità amministrative. Ultimo spunto di attenzione i rilievi relativi alla messa in sicurezza di immobili e impianti e all’utilizzo di fondi della scuola per spese di manutenzione, che sono invece a carico degli Enti locali.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attività del percorso senologico dell’Asl 11

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Empoli mercoledì 8 Giugno 2011, alle ore 12.00, nei locali del Centro Direzionale dell’Asl 11, in via dei Cappuccini n. 79, (piano terra, stanza 19). conferenza stampa sul percorso senologico dell’Asl 11 Saranno presenti: Eugenio Porfido direttore generale, Renato Colombai direttore sanitario, Stefano Conti direttore del dipartimento chirurgico, Antonio Caponi direttore dell’unità operativa complessa chirurgia generale, Claudio Caponi medico dell’unità operativa complessa chirurgia generale, Sandro Santini direttore dell’unità operativa complessa radiodiagnostica, Andrea Marrucci medico dell’unità operativa complessa radiodiagnostica, Luigi Rossi responsabile dell’unità operativa semplice medicina territoriale.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In viaggio con l’arca

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Padova, 8 giugno alle ore 16.30 presso il Multisala Pio X – Sala Giotto via Bonporti 22 in occasione del Festival della Comunicazione 2011, presentazione documentario “In viaggio con l’arca – storie di lavoro in area penale minorile” Il documentario, patrocinato dal Segretariato Sociale della RAI, testimonia l’omonimo progetto sostenuto dalla Fondazione Vodafone Italia e realizzato dall’Associazione Culturale Controchiave in Protocollo d’Intesa con il Dipartimento di Giustizia Minorile. Il 5 maggio scorso in occasione della prima proiezione a Roma, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha inviato un messaggio di sostegno ed esortazione per il lavoro che si sta svolgendo. Il progetto è giunto al termine del primo anno di attività e proseguirà il suo lavoro sul territorio nazionale negli Istituti Penali per Minorenni nelle strutture penali e di accoglienza territoriali di Bologna, Roma, Catanzaro e Lamezia Terme, con lo scopo di fornire ai minori, entrati in conflitto con la legge, percorsi di formazione professionale legati all’alta liuteria artigiana nel settore degli strumenti ad arco e dei pianoforti. Sono stati invitati alla proiezione del documentario i Rappresentanti delle Istituzioni della Regione, della Provincia, dei governi locali, del Dipartimento di Giustizia Minorile, oltre che diverse autorità e personalità della cultura e della società di Padova e del Veneto. Subito dopo la proiezione è previsto un dibattito sul tema della devia nza minorile e di come essa viene comunicata dai mass media. Modera il dibattito: Alessandra Sgarbossa (giornalista, consigliere O.d.G. Veneto) Ospiti:
• Serenella Pesarin – Direttore Generale Attuazione dei Provvedimenti Giudiziari
• Claudio Piron – Comune di Padova Assessore alle Politiche Giovanili
• Francesca Vianello – Università di Padova (facoltà di Sociologia)
• Luca Ribustini – Resp. di progetto dell’Ass. Cult. Controchiave, giornalista, autore del documentario

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmacie: agevolazioni fiscali ai dipendenti

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Anche i farmacisti dipendenti delle farmacie comunali potranno accedere all’imposta sostitutiva del 10% sulle componenti dello stipendio relative a incrementi di produttività. Il via arriva dall’accordo quadro che Assofarm, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil hanno sottoscritto a Roma per recepire quanto prevede la legge 220/2010. La normativa, in sostanza, riconosce per quest’anno una tassazione agevolata su tutte le voci del salario riguardanti lavoro supplementare, straordinario, turni (festivo e domenicale), compensi per clausole elastiche, flessibilità, reperibilità e via di seguito. Lo stesso tipo di accordo era già stato sottoscritto ad aprile da Federfarma e dalle tre organizzazioni confederali. Perché il collaboratore di farmacia si veda applicare l’imposta del 10% (che sostituisce quella per scaglione di reddito del 23, 27 o 38%), è necessario che l’azienda municipalizzata nella quale lavora, sottoscriva con le sigle sindacali un’intesa aziendale ricalcata sul modello dell’accordo-quadro di ieri. Allo scopo, Assofarm da un lato e Filcams, Fisascat e Uiltucs dall’altro hanno assunto l’impegno reciproco di sensibilizzare i rispettivi livelli territoriali perché le intese vengano formalizzate in tempi rapidi. Tali accordi, tra l’altro, non comportano costi aggiuntivi per le municipalizzate.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: rivalutiamo porta Portese

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Roma. “Sono tre anni che si svolgono tavoli, riunioni, incontri, consultazioni, convegni ma nulla mai di concreto è stato realizzato dal 2007 ad oggi per valorizzare Porta Portese, il più grande mercato delle pulci d’Europa – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale – un patrimonio culturale, sociale, commerciale e turistico che deve essere al più presto riqualificato per andare incontro sia alle esigenze dei cittadini residenti sia degli utenti che, non in ultimo, degli operatori”. “La memoria di giunta approvata lo scorso anno in Campidoglio è rimasta purtroppo solo una lettera morta e a nulla sono valsi gli appelli rivolti ripetutamente all’Assessorato al Commercio. Infatti già lo scorso ottobre ebbi modo di lanciare pubblicamente un appello all’Assessore alle attività produttive, Davide Bordoni, affinché i circa 700 venditori censiti nel 2007, ad oggi operanti senza titolo all’interno del mercato, fossero presto regolarizzati, contribuendo così al pagamento della tassa di occupazione di suolo pubblico, della tassa sui rifiuti urbani, della tassa governativa, della licenza e dell’iscrizione al Rec, introiti che – continua Santori – potrebbero essere destinati come fondi per pagare gli straordinari degli operatori della Polizia Municipale, al fine di implementare ulteriormentei controlli”. “Mentre il Municipio Roma XVI si distingue per la sua solita latitanza, sul fronte della sicurezza fino ad oggi abbiamo però riscontrato un netto miglioramento delle condizioni di tranquillità del mercato domenicale non soltanto grazie al lavoro degli agenti della Polizia Municipale, ma anche per i controlli effettuati dalla Guardia di Finanza e dai Carabinieri, grazie in particolare ai nuclei anti taccheggio e anti borseggio” – conclude Santori.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Göran Schildt: Vent’anni di Mediterraneo

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Poco dopo la Seconda guerra mondiale, l’autore, noto storico dell’arte e scrittore finlandese, famoso per i suoi resoconti di viaggio, partì dalla Svezia insieme alla moglie alla volta del Mediterraneo. Era qualcosa di più di una vacanza, era un modo per ritrovare, dopo l’atroce conflitto, un senso alla vita. In queste pagine Schildt riepiloga i momenti più significativi di quei viaggi e anticipa in tutta la sua drammatica dimensione e attualità il problema del degrado ambientale e delle condizioni di vita e la difficoltà per trovare uno spazio in cui l’individuo possa avere un minimo di semplicità, di genuinità e di libertà. Pagine 348 Euro 15,00 Codice 17795T EAN 978-88-425-4799-0. Mursia editore.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fiera del Coaching

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2011

Trento Castello del Buonconsiglio 18 e 19 giugno 2011 Fiera del Coaching 2 settimane alla seconda Fiera a Trento Come il WWF nasce per difendere la biodiversità, Amnesty i diritti civili, così AICP nasce per difendere e sviluppare, tramite il coaching, il talento in Italia, la nostra risorsa più preziosa. E’ una battaglia cruenta, una battaglia che costringe migliaia di persone di talento, ogni anno, a dover compiere la dolorosa scelta di “fuggire” dall’Italia per poter coltivare il loro talento e donarlo al mondo, piuttosto che piegarsi ai tanti, troppi poteri forti che hanno come unico fine il mantenimento dell’esistente (Tomasi di Lampedusa docet), in uno “spensierato declino”.
“In AICP abbiamo deciso – affermano gli organizzatori – di combattere questa guerra non per trarne un profitto personale per gli associati, che devolvono entusiasticamente giorni di lavoro all’associazione, né per AICP stessa, che mira, con orgoglio, alla pura e semplice copertura dei costi operativi; la nostra ricompensa è utilizzare quello che amiamo fare “il coaching” per far fiorire i milioni di talenti presenti in Italia per “far accadere” la migliore Italia possibile, non quella raccapricciante versione di Italia che abbiamo troppo spesso di fronte ai nostri occhi”.
Tutti i relatori, gli associati AICP ed i partecipanti all’evento che, per questi motivi, sarà gratuito, non percepiranno compensi materiali, percepiranno l’inestimabile compenso morale di lavorare allo sviluppo del talento, dell’innovazione, della positività nelle loro vite e nella società italiana.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »