Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Archive for 10 giugno 2011

Numero di giugno de “Il Messaggero”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

E’ la rivista edita dai frati della Basilica del Santo. Ogni mese raggiunge oltre un milione di lettori in tutto il mondo e che si posiziona sempre più nitidamente nel panorama nazionale delle testate di informazione, cercando di garantire una pluralità di argomenti con grande attenzione ai temi riguardanti l’attualità, la cultura, i media, le problematiche sociali, la vita ecclesiale.
L’editoriale – lebbra, guarire le piaghe e i pregiudizi Lo scrive il direttore padre Ugo Sartorio.
Lo speciale 13 giugno – caritas antoniana è su quei bambini nell’isola dei dimenticati di Giulia Cananzi.
Il dossier – un passo dopo l’altro è per macina chilometri a piedi resta una scelta controcorrente, che sta contagiando, però, sempre più persone.
Uomo oggi –italians?«noi…not spik inglisc» E’ sulle vacanze: Vacanze all’estero? Meglio di no. Perché gli italiani non amano viaggiare e preferiscono le vacanze vicine, tranquille e senza sorprese? Nicoletta Masetto guida i lettori in questo breve viaggio alla scoperta di un paese che non va all’estero perché non ama né volare né tantomeno cimentarsi con le lingue. «In Italia i delusi dall’inglese sono quanti i delusi dall’amore» afferma infatti il giornalista Beppe Severgnini, che regala ai lettori del «Messaggero» alcuni preziosi consigli
L’Intervista – Rino Fisichella Idee e impegno per la nuova evangelizzazione. Il direttore Ugo Sartorio a colloquio con Rino Fisichella, presidente del neonato Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione, istituito il 21 settembre del 2010. L’arcivescovo Fisichella racconta al «Messaggero» i primi passi del nuovo organismo vaticano, «il frutto più maturo del Concilio Vaticano II» (pagg. 62-65).
L’intervista -Paul Bhatti: Un posto ai piedi di Gesù. Laura Pisanello ha intervistato Paul Bhatti, fratello di Shabaz Bhatti ministro per le minoranze religiose, martire dei nostri giorni, ucciso il 2 marzo scorso ad Islamabad da un commado armato. Paul ha deciso coraggiosamente di lasciare l’Italia dove viveva, per tornare a vivere in Pakistan, raccogliendo il testimone nel governo
Chiesa -gmg in stile… francescano Testimoni di stile…francescano di Cinzia Agostini. Dal 16 al 21 agosto prossimi si volgerà a Madrid la Giornata Mondiale della Gioventù a distanza di tre anni dall’ultima edizione di Sidney, in Australia. La comunità francescana internazionale ha organizzato un proprio raduno per vivere, unita, l’evento che quest’anno si intitola «Radicati ed edificati in Cristo, saldi nella fede».

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nanni Moretti in palcoscenico

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Roma 11 e 12 giugno 2011 ore 21 Auditorium Parco della Musica Sala Santa Cecilia Un omaggio alla sua città e al suo pubblico. Per due serate, il cineasta che ha rappresentato l’Italia a Cannes, ripercorrerà dal vivo i momenti salienti del suo cammino cinematografico. Sul grande palco dell’Auditorium di Roma, la musica, le parole e le immagini dei suoi film che gli hanno regalato tanti premi, ma soprattutto un ruolo primario nella storia del cinema e del nostro Paese. E con lui sulla scena, a dirigere l’orchestra che suonerà dal vivo, ci saranno Franco Piersanti e Nicola Piovani, i compositori con i quali ha lavorato da sempre. Il regista interpreterà monologhi dei suoi film, mentre le musiche eseguite dall’orchestra accompagneranno i testi scelti per l’occasione e sul grande schermo scorreranno alcune sequenze dei film di Moretti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Trovatore

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Milano da martedì 14 a domenica 26 giugno 2011 via Rovello, 2 Piccolo Teatro Grassi (per acquisti e prenotazioni al telefono, pagamento con carte di credito, applicazione di una prevendita pari al 5% del prezzo del biglietto martedì e sabato ore 19.30 da mercoledì a venerdì ore 20.30 domenica ore 16.00 euro 25,00 / ragazzi € 17,00 / anziani euro 12,50) Il trovatore è stato creato nel 2000 in occasione delle celebrazioni per il centenario verdiano e segna alcune tappe fondamentali nella storia della Compagnia: intanto la ripresa dell’usanza ottocentesca che, in contemporanea rispetto alla programmazione scaligera, prevedeva la proposta degli stessi spettacoli al Teatro Gerolamo, in modo che il pubblico che non poteva permettersi di frequentare la Scala avesse l’opportunità di godere degli stessi capolavori. In secondo luogo, la produzione di questo spettacolo segna l’inizio della collaborazione, che tuttora continua, con il Piccolo Teatro di Milano, collaborazione che prevede l’ospitalità di almeno due spettacoli a stagione della Compagnia all’interno della programmazione del teatro, oltre alle diverse mostre allestite nel foyer del Teatro Strehler.
La riduzione dell’opera è stata realizzata tenendo presente l’esperienza della Carlo Colla e Figli e il suo repertorio verdiano (ricordiamo altri titoli come Aida, Nabucco e La battaglia di Legnano che si vedrà la prossima stagione al Piccolo Teatro Grassi), affrontato in forme tradizionalmente popolari, secondo l’influsso del mélodrame francese, nel quale il testo recitato aveva notevole rilevanza sul fatto musicale, per sottolineare l’aspetto di grand mélo caratteristico del teatro delle marionette. L’edizione musicale scelta è quella storica con Maria Callas, Giuseppe Di Stefano e la direzione d’orchestra di Herbert von Karajan.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

19a Edizione Festival Ultrapadum

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Belgioioso (Pv) 12 Giugno 2011, ore 21 Parco del Castello, Talenti tra le stelle Danza, lirica e cabaret diretto da Caterina Colombini (Arad Arte Danza) e Lorena Pansini Ingresso € 15 con due madrine d’eccezione: Oriella Dorella e Dimitra Theodossiu. Parte dell’incasso verrà devoluto al Reparto di Patologia Neonatale dell’Ospedale San Matteo di Pavia. Ad alternarsi sul palcoscenico allestito nel parco del Castello di Belgioioso, nomi della lirica e della danza di caratura internazionale e volti noti della tv. Tra gli altri Oriella Dorella, grande ballerina e direttore artistico del Balletto di Milano qui in veste di madrina della serata per la danza; Leon Cino, ballerino del cast di “Amici” di Maria de Filippi; Manuel Frattini, cantante e attore tra i più noti ed amati protagonisti di musical; Dimitra Theodossiu, madrina della serata per la lirica, definita la nuova Callas e protagonista del kolossal Aida diretto da Alberto Veronesi.
Nel corso dello spettacolo anche una selezione de la Carmen di Bizet con la partecipazione del tenore Mauro Pagano (Don José), del mezzosoprano Claudia Marchi (Carmen), del baritono Corrado Alessandro Capitta (Escamillo), accompagnati da Angiolina Sensale, direttore artistico del Festival Ultrapadum qui in veste di pianista. Non mancheranno poi le risate portate da Leonardo Manera, geniale comico di Zelig. Organizzato dalla Pro Loco di Belgioioso, l’evento vede in qualità di direttori artistici Caterina Colombini (Arad Artedanza) e Lorena Pansini. “Talenti tra le stelle nasce dall’idea di trasformare uno stage di danza in un percorso guidato da docenti di indiscussa fama quali Oriella Dorella, Manuel Frattini e Leon Cino, solo per citarne alcuni – sottolinea Caterina Colombini – Lo stage è iniziato il 9 giugno e le allieve hanno avuto la possibilità di ampliare le loro conoscenze per ciò che riguarda danza classica, funk, modern jazz, passo a due e musical) e preparare nuove coreografie che presenteranno durante la serata di gala del 12 Giugno.”. Chiuderà l’evento una grintosa e attuale sfilata di moda.
Il Festival Ultrapadum nasce nel 1993 come estensione di una rassegna concertistica dal titolo Musica in Castello, promossa dagli Amici della Musica di Voghera con la direzione artistica di Angiolina Sensale. Musica in Castello è stato il primo esempio di circuito musicale estivo ambientato nelle ville e nelle dimore di interesse storico dell’Oltrepò Pavese. Progressivamente si è ampliata fino a diventare quello che è oggi: un ricco calendario di proposte che spaziano nei diversi generi dello spettacolo (musica, danza, cabaret musicale) e che conta circa 50 concerti in altrettante località di interesse storico-culturale dell’Oltrepò Pavese, della Lomellina ma anche dell’Alessandrino. Patrocinato dalla Regione Lombardia – Assessorato Culture, Identità e Autonomie – dal Comune e dalla Provincia di Pavia, coinvolge circa mille musicisti tra solisti, cori, orchestre provenienti da Belgio, Olanda, Germania, Ungheria, Russia, Ucraina, Romania, Stati Uniti, Isole Bahamas, Brasile, Giappone, Corea. Il 70% ha tra i 18 ei 30 anni. (leon, oriella, leonardo; theodossiu, sensale)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Ratto dal serraglio” di Mozart

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Rai5. Domenica 12 giugno alle 10 va in onda il fortunato allestimento messo in scena nel 2002 da Eike Gramss, nella deliziosa cornice del Teatro della Pergola di Firenze. Sul podio Zubin Mehta, che ha fatto dell’opera di Mozart uno dei punti d’eccellenza del suo repertorio, fin da quando la diresse per la prima volta nel 1965 al Festival di Salisburgo. Protagonisti dello spettacolo Markus John, nel ruolo del saggio Pascià Selim, Eva Mei e Rainer Trost come coppia nobile Kostanze-Belmonte, Patrizia Ciofi e Mehrzad Montazeri come coppia buffa Blonde-Pedrillo, e Kurt Rydl nel ruolo del crudele guardiano dell’harem Osmin, in questo allestimento costantemente accompagnato da un coccodrillo, portato a spasso come un cagnolino. Il Singspiel, su libretto di Johann Gottlieb Stephanie il Giovane, andò in scena per la prima volta a Vienna il 6 luglio 1782, e segnò il primo successo di Mozart come “libero professionista”: si era infatti appena affrancato dagli obblighi che lo avevano tenuto legato per anni all’Arcivescovo Colloredo a Salisburgo. Lo spettacolo è proposto in lingua tedesca con i sottotitoli in italiano. La regia televisiva è di George Blume.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Veneto Jazz festival

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Venezia, Piazza San Marco Si conferma uno dei cartelloni più vivaci della scena nazionale quello di Veneto Jazz festival che per tutta l’estate,da giugno a settembre, animerà le diverse città della regione con spettacoli dal vivo dedicati alla musica jazz e contemporanea, con incursioni nella musica pop e soul. Organizzato in collaborazione con la Regione del Veneto e con il sostegno di Fondazione Antonveneta, il festival vanta numerosi eventi di rilievo internazionale, con location prestigiose e artisti di fama mondiale, oltre ad una ricca programmazione di concerti gratuiti nelle piazze del territorio. Punta di diamante della programmazione, il Venezia Jazz Festival (23-31 luglio), quarta edizione di una rassegna che ha raggiunto i massimi livelli di prestigio internazionale, per qualità della proposta artistica e l’ineguagliabile bellezza dei luoghi che la ospitano. Mario Biondi, Sarah Jane Morris, Terence Blanchard, Cesaria Evora, Trilok Gurtu e, non da ultimo, Sting con l’Orchestra Sinfonica di Venezia, sono le star di questa stagione, destinata a lasciare un segno per gli appassionati di un genere ormai trasversale e sdoganato dal grande pubblico. E’ dedicato alla voce inconfondibile delle notti di Radio Monte Carlo, l’appuntamento che dà il via alla stagione. Nick The Nightfly sarà a Noale (25 giugno, Rocca dei Tempesta, in collaborazione con Ubi Jazz) per presentare, accompagnato da un quartetto jazz, il nuovo album Nice One.
Torna dal vivo con un nuovo album dopo un tour esaurito ovunque, Mario Biondi, re italiano del soul. Si tratta dell’evento di punta di una settimana dedicata al jazz e ospitata a Marostica, ormai uno dei centri più importanti del festival (Piazza degli Scacchi, 2 luglio). Dal 27 giugno al 2 luglio la città si animerà tutte le sere con i protagonisti della scena contemporanea (Ettore Martin e il nuovo progetto Diecistorie, Andrea Dessì con Javier Girotto) e qualche incursione lounge (Montefiori Cocktail), funk (Funkallisto), latin jazz (The Hi-Fi Orchestra).
Ma è soprattutto su Venezia che si accendono i riflettori internazionali, dove eventi unici si fondono alla bellezza dei luoghi, campi e musei, teatri e hotel: un palcoscenico diffuso, ad ogni ora del giorno e della notte, destinato ad accogliere un pubblico di appassionati e amanti della musica e dell’arte. La direzione artistica è curata da Giuseppe Mormile.
Venezia Jazz Festival è realizzato in collaborazione con l’Assessorato alle Attività Culturali della Città di Venezia, la Fondazione Teatro La Fenice, Venezia Marketing Eventi, Venezia News. Gli altri partner di Veneto Jazz Festival sono il gruppo Pam – Panorama, Trenitalia, Save. Media partner: Radio Monte Carlo, emittente ufficiale del festival, Corriere del Veneto, 2night, Mazzanti Editori.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Ponte riposa in ‘Pace”

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Questo lo striscione ironico affisso stamattina da CasaPound Italia Tivoli sul Ponte della Pace a Tivoli, che unisce la stazione ferroviaria al parcheggio del lungoaniene. Un ponte sempre più preda del degrado e dell’incuria, immerso in uno scenario che sembra quello di una giungla con le canne alte 5 metri, restaurato nel 2008 ma già in condizioni pietose” dichiara Cpi Tivoli. “Il ponte è attraversato ogni giorno da migliaia di pendolari tra lavoratori, studenti e turisti ai quali offre davvero uno spettacolo desolante” continua Cpi. I militanti hanno anche distribuito centinaia di volantini per denunciare la situazione e per chiedere un intervento dell’amministrazione comunale. “Se per caso c’è un assessore ai Lavori Pubblici, batta un colpo. Magari potrebbe iniziare facendo qualcosa per il Ponte della Pace”, conclude Casapound.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The Economist: speciale dedicato all’Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

The Economist pubblica uno speciale dedicato all’Italia, il quale analizza le ragioni della mancata crescita del Paese negli ultimi 20 anni e si chiede se questa situazione possa cambiare a breve, in modo particolare con la prossima uscita di scena di Silvio Berlusconi dal ruolo di primo ministro. Quest’anno ricorre il 150esimo anniversario dell’unità d’Italia, un evento a cui molti fanno risalire gli attuali problemi del Paese. Secondo l’analisi di The Economist, invece, questi problemi non sarebbero tanto da imputare a fattori storici quanto all’attuale situazione. In particolare, l’Italia ha difficoltà nell’affrontare grandi questioni tra cui l’impatto della globalizzazione e dell’immigrazione in un Paese caratterizzato da un severo protezionismo, gli effetti della gerontocrazia istituzionalizzata che rende difficile per i giovani costruirsi una carriera e il mancato rinnovamento delle istituzioni che risentono dei conflitti di interesse che coinvolgono magistratura, politica, media e imprese. Il risultato è che l’Italia ha avuto il più basso tasso di crescita di tutti gli altri Paesi del mondo occidentale. Tra il 2000 e il 2010, il PIL italiano è cresciuto in media dello 0,25% all’anno – un dato allarmante, migliore solo rispetto a quello di Haiti e dello Zimbawe. Nonostante l’Italia abbia saputo evitare il peggio durante la recente crisi finanziaria globale, non ci sono segnali di una possibile inversione di tendenza rispetto alla crescita zero. Scritto da John Prideaux di The Economist, il report sottolinea che, nonostante i problemi, l’Italia non è affatto un Paese in crisi. E’ ancora un Paese civilizzato, ricco, senza conflitti, con molti elementi apprezzabili, e non solo per la bellezza dei suoi paesaggi e delle sue città. Tuttavia, con Berlusconi che ipotizza di dimettersi nel 2013 dopo circa due decenni al potere, è ragionevole chiedersi se le cose possano cambiare per il meglio. Il report analizza anche le numerose mancanze dell’attuale primo ministro nel suo lungo periodo al potere, in modo particolare l’ulteriore indebolimento delle istituzioni italiane e l’eccessiva tolleranza nei confronti dei conflitti di interesse. Sicuramente il successore di Berlusconi potrebbe introdurre alcuni semplici e immediati miglioramenti con poco sforzo. Il report sottolinea la necessità di cambiare la legislazione del lavoro che favorisce gli anziani e l’urgenza di richiamare migliaia di giovani di talento che sono emigrati e che potrebbero avere un impatto positivo per il Paese. Tuttavia, The Economist trae la conclusione che, nonostante questi cambiamenti siano possibili, è poco probabile che l’Italia cambi. Nonostante la bassa crescita, tale è la sua forza economica che l’attuale situazione potrebbe protrarsi quasi per sempre, il Paese diventerebbe poco a poco più povero e più vecchio, riuscendo però comunque a mantenere uno standard confortevole. (www.economist.com)
With a growing global circulation (worldwide: 1,473,939*) and a reputation for insightful analysis and opinion on every aspect of world events,The Economist is one of the most widely recognised and well-read current affairs publications. The paper has sections about each region of the world, plus science and technology, books and arts, and the weekly obituary. The website (www.economist.com), with its 5.9m unique readers, is also accessible through devices including the iPhone and iPad.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Condominio bucolico

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Milano 11 e 12 Giugno dalle 10:00 alle 17:30, Acquario Civico di Milano, Co.Bu.: Laura Martini e Alessandra Gruppillo, in occasione del “Green Urbanity”, presentano, il condominio bucolico che, respirando, dà respiro alla casa ed alla città stabilendo, così, un equilibrio tra il proprio sé e le tendenze ecosostenibili. Pensato per tutte le abitazioni della città senza balcone o giardino, Co.Bu. si propone come un progetto semplice e capace di cambiare aria tanto all’architettura delle proprie case quanto all’arredo urbanistico. Le due designer, sempre attente ai cambiamenti ed alle inevitabili conseguenti necessità che questi comportano, chiamano a respirare e a dar respiro. House & street diventano i nuovi assi su cui far crescere maggiore consapevolezza ambientale.
Co.Bu. è l’humus su cui piantare semi e messaggi più che decorativi. Parla con una città che non respira di igiene e salubrità, la nutre di nuova vita e la inebria di profumo. Un viaggio ecologico che educa al rispetto per l’ambiente da condividere. Il giardino verticale è infatti capace di ridare colore ai rapporti interpersonali e ravvivare le sfumature di città grigie. Laura Martini e Alessandra Gruppillo non coinvolgono soltanto i sensi ma attraverso Co.Bu., aprono le finestre per espandere una nuova primavera sull’intero arredo urbano. Un’idea semplice e capace di “riciclare” anche quei rapporti interpersonali con un vicinato sempre più spesso sconosciuto. Co.Bu. è pensato per essere sempre verde: far sbocciare stimoli, scoprire sentimenti profondi, interessi, passioni e coinvolgere di colori (in) tutti i sensi. (CoBuRender)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Poste: Blackout informatico

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

L’incontro delle Associazioni dei Consumatori con Poste sui disservizi che hanno colpito la clientela dal 1 giugno ad oggi, anche se interlocutorio, ha visto importanti passi avanti. Poste si è dichiarata disponibile ad avviare una fase di conciliazione decentrandola presso le Commissioni regionali con domande presentate presso le Associazioni dei Consumatori, gli uffici postali e attraverso e-mail. Apprezzando la disponibilità di Poste – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum – abbiamo chiesto:
• che siano riconosciuti i danni documentati dalla clientela e che venga riconosciuto il disagio subito particolarmente dalle categorie più deboli, pensionati, portatori di handicap, ecc.
• che, a differenza delle conciliazioni già in essere, siano eliminati i tetti economici e le scadenze
• che le conciliazioni riguardino ritardi e mancati pagamenti relativi a bollette, fatture, contravvenzioni, rate di finanziamento, tasse e tributi, presentazione domande per Gare e Bandi
• che non si aumentino almeno per 1 anno i costi postali a carico dei consumatori
• che si superi il tetto max di 600 euro quale risarcimento ai consumatori che chiederanno la conciliazione paritetica
Adiconsum – prosegue Giordano – ha chiesto anche di conoscere i risultati delle verifiche ispettive proposte dal Ministro Romani, l’eventuale multa da un milione e mezzo teoricamente comminabile alle Poste che dovrà ritornare a beneficio dei consumatori e non scomparire nei meandri della fiscalità generale, l’eventuale intervento della nuova agenzia di controllo. Adiconsum – conclude Giordano – pur ritenendo proficuo l’incontro, rinvia qualsiasi valutazione dell’impianto complessivo delle conciliazioni che sarà discusso fin dal 17 giugno prossimo. Adiconsum invita i consumatori a diffidare delle modulistiche già presenti online perché false, in quanto la loro definizione sarà concordata dalle Associazioni Consumatori insieme a Poste Italiane nel suddetto incontro.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cassazione: riconoscimento diritti per i figli naturali

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

“Le reazioni che dal mondo cattolico ufficiale sono scaturite dalla sentenza della Suprema Corte di Cassazione nr. 12278/2011 che aveva equiparato in tema in risarcimento danni da sinistro stradale la coppia legittima a quella di fatto, meritano una garbata ma ferma replica”, afferma l’avv. Gian Ettore Gassani, Presidente Nazionale Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani. “Nessuno, nemmeno i più estremisti – continua – ha mai osato mettere in dubbio l’importanza centrale del matrimonio nel nostro contesto sociale o cercato di creare un doppione di esso. Non si deve giocare su questo equivoco né sulla pelle di tanti italiani e soprattutto di tanti bambini che vivono, per scelta o per necessità, in famiglie naturali. Il riconoscimento di diritti quali quello al risarcimento per la morte di un convivente o padre ‘naturale’ (quest’ultimo spesso pilastro economico dell’intera comunità familiare), risponde a logiche di solidarietà sociale e di pietas cristiana. Occorre anche ribadire che la maggioranza dei conviventi more uxorio non può sposarsi perché in attesa del divorzio e la convivenza di per sé non significa specificamente fuga dalle proprie responsabilità. Il matrimonio resta senz’altro l’istituto più importante della nostra società. Tuttavia il mondo cattolico e quello laico, indipendentemente dagli opportuni orientamenti della Suprema Corte di Cassazione in materia di riconoscimento dei diritti civili, debbono trovare un momento di condivisione affinché nella nostra società non possano più sussistere steccati ideologici talmente forti da giustificare e legittimare il mancato riconoscimento di diritti essenziali delle persone. Nel caso specifico la Suprema Corte di Cassazione ha riconosciuto il diritto dei figli naturali ad essere risarciti per la morte del loro padre al pari di quelli legittimi. Trattasi di un provvedimento assolutamente condivisibile che non può essere messo in discussione da qualsivoglia argomentazione, come si è letto sull’Avvenire di stamani. La Suprema Corte di Cassazione né il mondo forense del settore familiare intendono spalancare le porte a forme di bigamia né ad ingenerare confusioni sul significato del matrimonio rispetto a quello della convivenza”. (comunicato Ami su Cassazione)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cantierizzazione del Terzo valico dei Giovi

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Il sottosegretario Mantovani, rispondendo all’interrogazione parlamentare dell’On. Mario Lovelli (PD) in Commissione Trasporti, ha dichiarato che, in caso di mancata definizione “entro un tempo assolutamente breve” dell’intesa fra RFI e General Contractor per la cantierizzazione del Terzo valico dei Giovi, sarà inevitabile investire la Procura regionale della Corte dei Conti “per i profili di danno erariale conseguenti alla mancata realizzazione dell’opera, pur disponendo del relativo finanziamento”. “Per la prima volta il Governo ammette che i cantieri del terzo valico potrebbero non aprirsi proprio, dopo che, a cominciare dall’estate 2008, il ministro Matteoli ne aveva preannunciato più volte l’avvio, fino ad arrivare addirittura ad una “finta”inaugurazione nel febbraio 2010. C’è anche un profilo più preoccupante nella risposta del sottosegretario, laddove si afferma che la definizione del lodo arbitrale in corso fra RFI e COCIV è prevista per il 23 novembre 2012: e nel frattempo cosa succede? C’è il rischio che i soldi già stanziati se ne vadano tutti nelle spese di contenzioso. E’ chiaro che la responsabilità di quello che sta accadendo è tutta del Governo Berlusconi e delle sue scelte errate, a cominciare dall’abbandono della strada maestra della gara europea per realizzare le opere e dalla discutibile decisione di spezzettare i lavori in “lotti costruttivi” senza copertura finanziaria. Dopo la propaganda elettorale, assistiamo ad un impasse totale e ad uno spreco di danaro pubblico su cui la Corte dei Conti dovrà puntare l’attenzione.
Nel frattempo il deterioramento del servizio ferroviario per i passeggeri e per le merci da e verso il Porto di Genova e sulle direttrici interregionali da Torino verso Genova e Roma è sotto gli occhi di tutti.” (On. Mario LOVELLI Deputato PD)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Appello a Benedetto XVI per Pentecoste

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Roma 10 Giugno, alle ore 16.00, presso la sede del Partito Radicale (Via di Torre Argentina 76, Roma) Conferenza Stampa sull’Iniziativa organizzata dall’Associazione Radicale Esperanto con appello al Papa per la democrazia linguistica in occasione della ricorrenza della Pentecoste di domenica 12 Giugno. Saranno presenti: il responsabile scientifico della Società Dante Alighieri Massimo Arcangeli, il vaticanista Giuseppe Di Leo e il Segretario dell’Associazione Radicale “Esperanto” Giorgio Pagano.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Erio Carnevali Correspondances

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Roma 14 giugno 2011 alle ore 17,30 presso la Sala Mostre & Convegni Gangemi Editore (via Giulia 142,) verrà inaugurata la mostra delle opere di Erio Carnevali Correspondances. All’inaugurazione della mostra interverrà insieme all’artista il prof. Paolo Portoghesi. L’apertura al mistero sembra essere il punto di svolta che le ultime opere di Carnevali ci rivelano. Si osservino attentamente le carte che l’artista presenta. Richiamano alla memoria queste immagini sature di colore una serie di esperienze di cose: per esempio la luce filtrata dalle palpebre quando d’estate ci si rivolge al sole senza altra difesa. I colori si alternano con diversa intensità e si compenetrano con una vis che ha qualcosa di creativo e l’occhio riceve uno stimolo più mentale che visivo. Non sappiamo se vediamo o semplicemente pensiamo il colore e se il nostro ruolo è attivo o passivo. Indubbiamente Carnevali con questi suoi esperimenti indaga il mistero delle coincidenze non alla ingenua ricerca di formule che consentano di tradurre un linguaggio in un altro, ma per il gusto di attingere al terreno fertile delle correspondances cantato da Baudelaire. [Paolo Portoghesi – Roma 2011]
Erio Carnevali nasce a Modena. Gli inizi della sua carriera di pittore datano dai primi anni settanta. Realizza scenografie per il teatro, il cinema e la televisione, lavora nel campo dell’editoria per ragazzi e nel design. Le sue opere spesso di grande formato, riprendono il filo dell’astrazione lirica. Carnevali ha trasposto la sua visione pittorica anche nel campo dell’arte pubblica attraverso il mosaico, il vetro e la ceramica. Vive e lavora a Milano, a Modena, Cagnes-sur-Mer ( Francia, Berlino Germania) e Los Angeles ( California). Il suo lavoro è riconosciuto a livello internazionale e di lui hanno scritto importanti critici e storici dell’arte. Sue opere si trovano in Musei, Gallerie pubbliche e Collezioni private in Italia e nel resto del Mondo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riordino nella PA permessi e congedi: esclusi militari

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

“Il consiglio dei Ministri, infatti, ha dato il via libera al decreto legislativo che riordina la normativa in materia di congedi, aspettative e permessi dei dipendenti, sia pubblici che privati ma come al solito si è dimenticato di includere i militari che ancora restano escusi da quei benefici come l’aggregazione temporanea per motivi familiari e per la tutela della paternità e della maternità. – lo dichiara Luca Marco Comellini, Segretario del partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm) – L’approvazione del decreto arriva infatti a pochi giorni dall’espressione del parere negativo in Commissione difesa al Senato sul disegno di legge 1282 finalizzato ad estendere anche al personale militare le norme a sostegno della maternita’ e della paternita’ gia’ previste per tutti i dipendenti pubblici. Mentre il Ministro della difesa La Russa e i suoi compagni di partito -aggiunge Comellini- pubblicamente non fanno altro che incensare solo a parole i militari, nel chiuso delle stanze poi approvano norme che li escludono dal pieno godimento dei diritti costituzionali che tutelano la famiglia. Questo -prosegue- è l’ennesimo schiaffo in faccia ai cittadini in divisa e non è più tollerabile, è stata un’altra occasione persa dal Governo per dimostrare con i fatti quello che La Russa e Berlusconi da tre anni ostentano solo a parole.” (Lo dichiara Luca Marco Comellini – Segretario del Partito per la tutela dei Diritti di Militari e Forze di polizia (Pdm).

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Referendum: grave boicottaggio del governo

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

“Ormai è chiara la strategia del Governo: utilizzare tutti gli strumenti possibili per invalidare il referendum, non fa niente se si arriva a calpestare il diritto legittimo di 3,2 milioni di cittadini italiani, l’importante è che si pieghi alla volontà del Premier”. Lo dichiara Aldo Di Biagio, deputato Fli in una nota. “Mi disgusta – spiega – l’ipotesi di calcolare tutti i nostri connazionali ai fini del conseguimento del quorum malgrado le gravi lacune di gestione del voto che hanno portato migliaia di loro a non potersi esprimere”. “La nostra amministrazione ha preferito mandare i plichi per posta ordinaria – evidenzia – senza alcuna certezza di avvenuta ricezione e non si è neanche premurata di rettificare eventuali refusi o registrazioni errate di nominativi presso l’Aire, con la conseguenza che migliaia di connazionali non hanno avuto modo di votare”. “Con il conteggio “totale” il Governo l’avrebbe vinta, spodestando gli italiani nel mondo del loro diritto e appioppando sostanzialmente a loro la causa del mancato quorum – evidenzia – per questo da deputato eletto all’estero ritengo che al momento l’ipotesi meno invasiva sarebbe quella di non calcolare ai fini della definizione del quorum i nostri connazionali a cui non è stata concessa la possibilità di esprimere il loro voto, salvaguardando però quelle preferenze già espresse”. Di Biagio conclude: “a mio avviso si tratta di un atto di pragmatismo politico e di opportunità democratica per fronteggiare il boicottaggio di un Governo intenzionato a sopravvivere a fatica, ma sarà dura la nostra battaglia per riformare l’esercizio del voto oltre confine affinché la vergogna di questi giorni non debba più ripetersi”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorsi comune di Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

«Le preselezioni dei 22 concorsi banditi dal Campidoglio verranno espletate entro il 31 dicembre 2011». Lo comunica l’assessore alle Risorse umane, Enrico Cavallari. «Invito i circa trecentomila candidati che hanno presentato domanda per partecipare al maxiconcorso di Roma Capitale – aggiunge Cavallari – a mettersi a studiare fin d’ora perché, entro quest’anno, come previsto anche dal Piano obiettivi del sindaco Alemanno, saranno tutti coinvolti nelle prove preselettive dei 22 profili professionali messi a bando». «Martedì 28 giugno è la data ultima per la presentazione delle proposte tecniche da parte delle società che parteciperanno alla gara per espletare le preselezioni le quali dovranno avvenire, come da bando, entro il 31 dicembre prossimo. Nel mese di luglio – conclude Cavallari – avverrà l’aggiudicazione provvisoria della stessa gara mentre dovremo attendere il mese di settembre, come previsto dalla legge, per l’aggiudicazione definitiva. Il calendario delle preselezioni verrà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il 25 ottobre 2011».

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Piemonte: infiltrazioni ‘ndrangheta

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

L’inchiesta anti-‘ndrangheta dimostra come anche in Piemonte le infiltrazioni della criminalità organizzata abbiano assunto preoccupanti dimensioni. Il lavoro della magistratura e delle forze dell’ordine ha fatto emergere una ragnatela di collegamenti e di complicità che assumono l’aspetto di una vera e propria occupazione dell’economia e della società. Si tratta di un grave problema politico, che non intendiamo sottovalutare, e a cui il PD dedicherà una specifica iniziativa di mobilitazione e di sensibilizzazione. Sosteniamo l’operato dello Stato con tutta la nostra convinzione ed auspichiamo che l’azione della magistratura e delle forze dell’ordine colpisca alla radice il fenomeno e che in tempi rapidi si faccia certezza sulle responsabilità personali e chiarezza sulle eventuali relazioni tra le persone indagate e il mondo della politica. Sappiamo che la politica, che è immersa nella società, corre dei rischi e siamo i primi a rinnovare l’impegno di una severa valutazione dei comportamenti e delle relazioni. Occorre erigere muri sempre più alti. Vogliamo, però, ribadire che i dirigenti del PD i cui nomi vengono riportati nell’ordinanza e che non sono stati raggiunti da alcun provvedimento, non risulta abbiano mai messo in atto comportamenti collusi o fuori dal rispetto pieno e totale della legge. Il PD è vicino ai propri dirigenti. Siamo certi che nulla sapessero del profilo criminale di persone sentite o incontrate in occasione di appuntamenti elettorali o nell’ambito delle normali attività politico-istituzionali o semplicemente perché concittadini. (Gianfranco MORGANDO Segretario regionale PD Piemonte)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: Teatro Valle

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Roma. «Nessuna preoccupazione per il teatro Valle. Stiamo per firmare il protocollo d’intesa per il passaggio del Teatro dal Ministero a Roma Capitale. Voglio tranquillizzare Giancarlo Sepe e tutti quegli artisti che hanno manifestato timori: il Valle è e resterà teatro. Chiunque parteciperà al bando per la sua gestione, che dobbiamo fare per legge, avrà a che fare con un’Amministrazione determinatissima a valorizzare questo straordinario luogo di cultura. Nessun bistrot dunque, né attività similari, ma semplicemente un grande teatro che continuerà ad essere punto di riferimento per la scena nazionale e internazionale. A conferma della grande attenzione per questo spazio, sto lavorando affinché nelle more per la definizione e l’assegnazione del bando, la gestione temporanea del Valle sia affidata al Teatro di Roma». È quanto dichiara Dino Gasperini, assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ministeri: operazione anti-Pontida

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

“E’ una mozione ‘anti Pontida’ che si è resa necessaria dopo le ultime esternazioni di Bossi, di Berlusconi e di Calderoli”. Così il senatore del Pd Raffaele Ranucci annuncia di aver depositato in Senato una mozione contro il trasferimento dei Ministeri dalla città di Roma. La mozione è stata firmata dall’ex sindaco di Roma e presidente dell’Api Francesco Rutelli, da Riccardo Milana (Api) e dai senatori del Pd Luigi Zanda, Ignazio Marino, Marco Perduca, Stefano Ceccanti, Lionello Cosentino, Lucio D’Ubaldo, Mauro Del Vecchio, Roberto Della Seta, Roberto Di Giovan Paolo, Francesco Ferrante, Mario Gasbarri, Francesca Marinaro, Silvio Sircana, Giorgio Tonini e Vincenzo Vita. “Questo atto formale è un’iniziativa dovuta, non solo a seguito della decisione di Calderoli di depositare in Cassazione una proposta di legge di iniziativa popolare sulla territorializzazione dei ministeri, ma anche perché – continua Ranucci – le parole di oggi di Berlusconi non sono sufficienti a scongiurare il trasferimento dei ministeri. L’opposizione chiede che il Senato approvi al più presto la mozione. E’ necessario un atto formale che impegni il governo a togliere immediatamente dalla sua agenda la futura localizzazione dei ministeri al Nord”. “L’augurio- conclude Ranucci – è che i senatori della maggioranza, almeno gli eletti nel Lazio, votino a favore della mozione, del resto le motivazioni a sostegno del mantenimento dei ministeri a Roma sono valide e numerose. Innanzitutto nessun ordinamento statale moderno prevede la dispersione dei Ministeri. Poi, il trasferimento dei ministeri, se attuato, comporterebbe un aumento abnorme dei costi di funzionamento delle Amministrazioni, per le retribuzioni dei lavoratori che si dovranno trasferire al Nord, determinando un folle aumento della spesa pubblica e rischiando di mettere a dura prova le già esigue casse dello Stato”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »