Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Il trovatore

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2011

Milano martedì 14 a domenica 26 giugno 2011 ore 19.30 al Piccolo Teatro Grassi via Rovello, 2 da da mercoledì a venerdì ore 20.30 domenica ore 16.00 biglietti euro 25,00 / ragazzi € 17,00 / anziani euro 12,50)
Il trovatore è stato creato nel 2000 in occasione delle celebrazioni per il centenario verdiano e segna alcune tappe fondamentali nella storia della Compagnia: intanto la ripresa dell’usanza ottocentesca che, in contemporanea rispetto alla programmazione scaligera, prevedeva la proposta degli stessi spettacoli al Teatro Gerolamo, in modo che il pubblico che non poteva permettersi di frequentare la Scala avesse l’opportunità di godere degli stessi capolavori. In secondo luogo, la produzione di questo spettacolo segna l’inizio della collaborazione, che tuttora continua, con il Piccolo Teatro di Milano, collaborazione che prevede l’ospitalità di almeno due spettacoli a stagione della Compagnia all’interno della programmazione del teatro, oltre alle diverse mostre allestite nel foyer del Teatro Strehler.
Dopo la prima milanese del novembre 2000 Il trovatore non è più stato ripreso in città, ma ha ‘girato’ in Italia (Cremona, Spoleto) e all’estero (Germania, Turchia, Francia e, nel settembre 2011, sarà per un mese in Russia nell’ambito delle manifestazioni per l’Anno della Cultura e della Lingua Italiana in Russia).
Il trovatore, come tutti i nuovi allestimenti, ha richiesto mesi di lavoro e di impegno. Sono state scolpite le marionette, realizzate le scene e l’attrezzeria, sono stati disegnati e confezionati i costumi. Si vedono così in azione 218 personaggi, fra ‘protagonisti’ e ‘comparse’ che nulla hanno da invidiare, nello sfarzo e nella ricchezza delle proposte, agli interpreti umani.
La riduzione dell’opera è stata realizzata tenendo presente l’esperienza della Carlo Colla e Figli e il suo repertorio verdiano (ricordiamo altri titoli come Aida, Nabucco e La battaglia di Legnano che si vedrà la prossima stagione al Piccolo Teatro Grassi), affrontato in forme tradizionalmente popolari, secondo l’influsso del mélodrame francese, nel quale il testo recitato aveva notevole rilevanza sul fatto musicale, per sottolineare l’aspetto di grand mélo caratteristico del teatro delle marionette.
L’edizione musicale scelta è quella storica con Maria Callas, Giuseppe Di Stefano e la direzione d’orchestra di Herbert von Karajan.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: