Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Dopo la sentenza in materia di Ogm

Posted by fidest press agency su sabato, 25 giugno 2011

“Le sentenze non si commentano mai, ma la politica deve fare la sua parte. Le Regioni da tempo hanno espresso il loro orientamento a tutela dell’agricoltura biologica e convenzionale, e quindi libera da Ogm”. Con queste parole Susanna Cenni, deputata toscana del Pd in Commissione Agricoltura spiega la scelta di depositare un’interrogazione urgente al ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali sulla questione Ogm, a seguito delle recenti minacce di semina selvaggia di colture geneticamente modificate e della sentenza del Tar del Lazio che annulla il divieto di messa in coltura di varietà di mais transgenico, previsto dal decreto dell’ex ministro Zaia”.
“Le Regioni – continua Cenni – hanno da tempo fatto le loro scelte in modo molto chiaro, legiferando, come la Corte Costituzionale ha stabilito nel 2006, e chiedendo al Governo di attivarsi per la clausola di salvaguardia. Altrettanto netta e maggioritaria è la volontà della maggioranza dei consumatori e del mondo agricolo italiano: no a coltivazioni geneticamente modificate. Adesso, dopo la sentenza del Tar Lazio, occorre che il quadro normativo si chiarisca sul serio, è necessario che alla richiesta delle Regioni venga fornita adeguata e trasparente risposta, anche per evitare che atti estremi, provocatori ed illegittimi, come la semina clandestina di Ogm si possano ripetere”.
“Molte sono state nei mesi scorsi le interrogazioni sul tema che sono state ignorate dal Ministro Galan e che ad oggi non hanno ricevuto risposta. Adesso – conclude la deputata toscana – vogliamo sapere come il nuovo ministro intenda passare dalle dichiarazioni più volte rilasciate a favore di un’agricoltura libera da Ogm, ai fatti. Per questo chiediamo che venga a riferire in Commissione Agricoltura circa eventuali rischi concreti che l’agricoltura italiana potrebbe incontrare dopo la sentenza, e a informare sulle sue reali e fattive intenzioni, per questo ho depositato una nuova interrogazione all’attenzione del Ministro Romano”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: