Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 27 giugno 2011

Sciopero in val di Susa

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Torino. Presidio sotto il Comune di Torino per oggi pomeriggio alle ore 16.00 in solidarietà con la popolazione della Valsusa che resiste alla devastazione del proprio territorio contro la costruzione di un’opera del tutto inutile e dannosa e chiama tutti i militanti e iscritti a far sentire la propria vicinanza al popolo Valsusino scendendo al suo fianco in difesa delle proprie ragioni.
La USB Piemonte, ha indetto da oggi uno sciopero ad oltranza, a sostegno della popolazione Valsusina, in deroga all’art. 4 della legge 146/90 e successive modificazioni per tutti i settori di lavoro pubblico e privato per i comuni della Val di Susa interessati dalla TAV. La proclamazione di sciopero è dovuta al fatto che migliaia di agenti hanno di fatto militarizzato il territorio e questa mattina all’alba sono cominciate le operazioni di sgombero attraverso cariche e lanci di lacrimogeni da parte delle forze dell’ordine.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aldo Sessa: Luoghi della memoria garibaldina

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Palermo 27 giugno alle 18 via Lincoln, 73 Palazzo Jung sarà inaugurata dal Presidente della Provincia Giovanni Avanti nella sala Borsellino di palazzo Jung la mostra del pittore palermitano Aldo Sessa “Sicilia: Luoghi della Memoria Garibaldina”, patrocinata dalla Provincia regionale di Palermo, inserita nel programma ufficiale delle manifestazioni dedicate al 150° anniversario dell’Unità d’Italia. L’esposizione propone circa 50 opere con la tecnica della china su pergamena, dedicate ai siti culturali siciliani, da Marsala a Milazzo, che hanno visto il passaggio di Garibaldi e delle sue truppe, dalla Real Cantina Borbonica di Partinico, al Castello Normanno di Salemi, dal Castello di Calatafimi alla Torre dei Ventimiglia di Montelepre, fino alla fortezza Borbonica di Milazzo e al Teatro Garibaldi a Palermo. La mostra sarà presentata dal critico d’arte Piero Longo, e segna anche i 25 anni di attività di Aldo Sessa, il cui nonno è stato picciotto garibaldino e il padre Cavaliere di Vittorio Veneto. La mostra resterà aperta dal lunedì al venerdì 10-13, 16,30-19, sabato 10-13. Domenica chiusura. Ingresso libero. (Immagine: Calatafimi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I vincitori del Taormina film fest

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

A sbancare in questa 65a edizione dei Nastri d’argento è stato Nanni Moretti con Habemus Papam film che ha ottenuto ben sei Nastri su sette nomination: migliore regia e miglior film, assegnati a Nanni Moretti; miglior produttore (lo stesso Moretti e Domenico Procacci); miglior fotografia a Alessandro Pesci; miglior scenografia a Paola Bizzarri e miglior costumi a Lina Nerli Taviani. Il premio speciale “Lancia per il Cinema” è andato ad Alessandro Preziosi, il miglior attore protagonista è Kim Rossi Stuart, miglior attrice protagonista Alba Rohrwacher per il suo ruolo ne La solitudine dei numeri primi mentre come attrice non protagonista ottiene il nastro Carolina Crescentini per le sue interpretazioni in Boris il film e 20 sigarette; attore non protagonista Giuseppe Battiston per la sua interpretazione in tre lungometraggi, La Passione, Figli delle stelle e Senza nè arte nè parte, la miglior colonna sonora è andata al gruppo dei Negramaro. Per un servizio esclusivo di “courtesy car”, testimoniato dalle foto degli attori vincenti, Lancia mette a disposizione dell’evento una flotta composta dalla nuova Ypsilon, la “piccola ammiraglia” che in soli 3,84 metri concentra il meglio dello stile italiano, dell’innovazione e del rispetto ambientale e che, per la prima volta, viene proposta con 5 porte per accogliere con maggiore comodità gli amanti dello charme, dell’eccellenza tecnologica e dell’unicità stilistica Lancia. Con la sponsorizzazione dei Nastri d’Argento, Lancia conferma la scelta del cinema come espressione culturale nella quale identificare i valori espressi dalle sue automobili: Eleganza e Temperamento. Senza dimenticare che dal 2006 il Brand supporta i principali festival cinematografici, quelli che si distinguono per classe e stile, per importanza e internazionalità. (Roberto Peraboni)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le parole del Ministro Maroni sulla TAV

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Roberto Maroni

Image via Wikipedia

“La delicata questione relativa alla TAV deve essere affrontata in modo razionale e con grande diplomazia. Si rischia, altrimenti, di ottenere l’effetto contrario all’obiettivo prefissato. E’ stata sicuramente una scelta sbagliata e contestabile quella di alzare i toni della discussione ed a buttare benzina sul fuoco sono state le parole rilasciate del Ministro dell’Interno, Roberto Maroni”. Critico il commento di Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia – dopo le dichiarazioni dall’esponente del Governo Berlusconi nel quale si affermava testualmente che ”…..Il cantiere si apre entro il 30, e l’opera si fa, se no diciamo addio alle centinaia di milioni del contributo Ue ma soprattutto ai collegamenti con l’Europa, e quindi diciamo addio al futuro”. “Inutile dire – conclude il leader del Coisp – che tutte le responsabilità relative all’ordine pubblico sui cantieri della TAV non possono essere imputate alle Forze dell’Ordine, le quali, sin dall’inizio di questa delicata vicenda l’hanno affrontata in modo esemplare. A differenza di quanto avviene nelle stanze dei bottoni, dove personaggi come il Ministro Maroni, in perfetto stile politichese, usano la lingua in modo assolutamente inadeguato”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Patria e Mito

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Spoleto 29 giugno – ore 18 Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi Piazza del Duomo (area pedonale) Nell’ambito del 54esimo Festival dei 2 Mondi di Spoleto, la Compagnia Mediterranea Teatro/Le Nozze, in collaborazione con il Teatro Quirino “Vittorio Gassman” e l’Accademia Nazionale di Arte Drammatica, presenta un nuovo testo scritto da Renato Nicolini per la regia di Ugo Gregoretti: Patria e mito. Coadiuvati dalla tromba di Mauro Maur ed il pianoforte di Françoise de Clossey, Marilù Prati e Renato Nicolini – insieme agli alievi attori dell’Accademia – ripercorreranno, al Teatro Carlo Melisso – Spazio Carla Fendi di Spoleto mercoledì 29 giugno, la storia del Risorgimento allo specchio del Mito. In Svizzera, sul Monte Verità il Mito incontra la nostra Patria, l’Italia, sgomenta e afflitta alla vigilia del suo 150° compleanno. Patria e Mito sono strettamente legati: la Patria è una delle forme del Mito, ed è stato il Mito della Patria a dar vita alla Patria. Tra Inni (Novaro, Verdi, E. A. Mario) e poesie (Goffredo Mameli, Giovanni Berchet, Giovanni Prati, Giosuè Carducci, Aleardo Aleardi), ricordando le storie di Mameli, Anita, Margaret Fuller, la Repubblica Romana; il ’48 da Reggio Calabria a Curtatone e Montanara alle Cinque Giornate di Milano, si percorrono i miti del Risorgimento: l’Eroe, il Poeta, i caduti, Satana cioè il Progresso. Con entusiasmo ma non senza ironia, spesso con visioni duplici. Il piccolo grillo (“son piccin, cornuto e bruno”) si accompagna al canto di guerra nel Prati, nel Carducci la Donna si scinde nell’“eterno feminino regale” della Regina Margherita e nella disinvolta intraprendenza di Annie Vivanti.
Anita muore a 28 anni, Goffredo Mameli a 21. La giovinezza e la passione di quegli anni si contrappongono – non senza ironia – al cinismo del presente. Per la prima volta sarà in scena anche il regista Ugo Gregoretti. Uno spettacolo davvero da non perdere in anteprima nazionale al 54° Festival Dei Due Mondi di Spoleto. Maggiori info su: http://www.festivaldispoleto.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Lazio: verso miss Italia 2011

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Si chiama Barbara Storoni, ha 19 anni vive a Roma e venerdì 24 giugno nella splendida cornice di Euroma2, il più grande centro commerciale d’Italia, è stata eletta Miss Euroma2, nel contesto dell’ultima selezione provinciale organizzata dal concorso Miss Italia. Bella e intelligente, iscritta al primo anno di Ingegneria Biomedica che frequenta con profitto, Barbara (1,79 m, 59 kg, 85-65-95 le misure) è nata a Conegliano da mamma olandese e papà marchigiano. Un mix perfetto, per una bellezza che ha avuto la meglio sulle numerose ragazze che hanno partecipato ai casting avvenuti presso il centro commerciale lo scorso 16 giugno, quindi alla selezione di venerdì 24, presentata da Margherita Praticò di Delta Events. Ora si avvicinano le finali regionali, che il prossimo 22 luglio toccheranno nuovamente Euroma2 per l’elezione diMiss Eleganza Lazio, titolo che consentirà l’accesso diretto alle prefinali nazionali. E vista la straordinaria partecipazione di pubblico registrata dagli ultimi eventi, il successo è assicurato fin da ora. Appuntamento dunque in viale Oceano Pacifico, angolo via Cristoforo Colombo, in una moderna e accogliente struttura che conta 230 esercizi commerciali “super firmati”, un’Ipercoop e ben 4000 parcheggi.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Le piemontesi” a miss Italia nel mondo

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Ci sono anche tre bellezze di origini piemontesi tra le 40 ragazze che partecipano alle finali di Miss Italia nel Mondo. Si tratta di Miss Italia Principato di Monaco, Ludovica Colombotto Rosso, nata a Torino nel ’91 ma residente a Montecarlo. Poi Miss Italia Sud America, Isolina Boero, nata in Argentina nell’88 ma dalle radici astigiane. Infine Miss Italia Uruguay, Valeria Gregorio, classe 1991, legata a Pianfei (CN) grazie al bisnonno materno, che si trasferì in America nel 1890 con il padre. Potrebbe dunque essere una piemontese l’erede dalla bellissima Kimberly Castillo Mota, Miss Italia nel Mondo 2010, che arriverà per l’occasione da Santo Domingo. Tutto pronto per la serata televisiva che, il 4 luglio dalle ore 21.00, eleggerà la più bella italiana residente all’estero. Le ragazze arrivano da tutti i continenti. A condurre la ventunesima edizione, in diretta su Rai 1 dall’Anfiteatro di Reggio Calabria, sarà un’altra bellezza piemontese, Elisa Isoardi. Al suo fianco ci sarà Pupo, mentre in giuria siederanno gli attori Alain Delon, Kaspar Capparoni e il conduttore televisivo Carlo Conti, presentatore di ben 9 edizioni del popolare concorso. Intanto, nelle scorse ore le miss hanno visitato alcune località suggestive della Calabria, terra d’origine della famiglia Mirigliani, incontrando autorità e rappresentanti delle istituzioni. Tutto pronto dunque per il 4 luglio, ma il 29 giugno in Piazza Indipendenza le miss si presenteranno alla città reggina, dirette da Maria Perrusi, Miss Italia 2009 e calabrese doc. Il primo luglio invece sarà trasmessa l’anteprima di Miss Italia nel Mondo, alle ore 23:30 sempre su Rai 1.
Ludovica Colombotto Rosso è nata a Torino il 12/08/1991. Vive a Montecarlo ed è alta 1.71 m. Ha capelli color castano e occhi verdi. Ha una sorella, Lucrezia, ed i genitori, Luca e Paola, sono piemontesi.
Isolina Boero è nata a San Miguel di Tucuman,in Argentina, il 16/09/1988. Alta 1.76 m, ha capelli biondi e occhi marroni. Studentessa universitaria al secondo anno della facoltà di odontoiatria, Isolina ha tre fratelli, Federico, Luciana e Julieta. Il padre, Carlos Alberto, è italo-argentino originario di Asti, in Piemonte, mentre la madre, Lucia Inés, è argentina.
Valeria Gregorio è nata il 19/03/1991 in Uruguay e vive nella capitale, Montevideo. Alta 1.75 m, ha capelli castani e occhi marroni. Sta frequentando il terzo anno di università, facoltà di economia, per diventare commercialista e contemporaneamente lavora come insegnante di danza classica. Lo studio è il suo primo impegno, al quale dedica gran parte del tempo. Il padre Juan Ferreira è uruguaiano, la mamma Gabriella Gregorio ha origini italiane da parte dei nonni. I bisnonni di Valeria erano di Pianfei, in provincia di Cuneo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La Principessa dei Laghi Italy”

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Bracciano 29 Giugno 2011 – ore 16 Molo degli Inglesi – A bordo della Motonave Sabazia II Arriva anche sul lago di Bracciano (appuntamento al Molo di Bracciano) una manifestazione ideale per aprire la strada al grande mondo dello spettacolo e della moda ad aspiranti artiste di età compresa tra i 18 e i 26 anni. La kermesse, organizzata dall’Agenzia Spettacolo, Arte, Cultura Internazionale (S.A.C.I.) di Umberto Giannini verrà presentata al pubblico e alla stampa nel corso di una conferenza in programma per mercoledì 29 giugno. II . L’evento è articolato ed in particolare prevede dal 1 al 16 settembre 2011, in varie location attorno al lago, iniziative di vario genere mirate a selezionare al meglio le candidate. Previsti infatti, per la prima, seconda e terza classificata, i trofei “Astro Nascente”. L’iniziativa vede anche l’organizzazione della prima Fiera campionaria “Regina dei Laghi Italy” che propone padiglioni espositivi di Comuni, Province e Regioni interessate. La manifestazione, ad iscrizione gratuita, è aperta a pittrici, fotomodelle, modelle, cantanti, ballerine, attrici, imitatrici, presentatrici, sosia, comiche, stiliste e nuotatrici. Fuori concorso possono partecipare per una esibizioni aspiranti artiste senza limiti d’età. La Principessa dei Laghi Italy è patrocinata da Consorzio Lago di Bracciano e sarà ospitata dal Comune di Bracciano Alla conferenza stampa intervengono:
• Umberto Giannini – S.A.C.I.
• Rolando Luciani, presidente Consorzio Lago di Bracciano
• Gianpiero Nardelli, assessore alle Politiche culturali del Comune di Bracciano

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

No Tav: Scontri a Chiomonte

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Alta Val di Susa - Piemonte - Italia

Image via Wikipedia

Ingenti forze di polizia hanno attaccato in queste ore il presidio NO TAV di Chiomonte a difesa del quale ieri sera si era svolta una grande fiaccolata di sostegno che ha visto la partecipazione di molte migliaia di manifestanti decisi a sostenere sino in fondo la mobilitazione.
“I molti NO TAV presenti stanno, opponendo resistenza civile e pacifica nei confronti di chi vuole imporre un opera devastante per il territorio e per la finanza pubblica e a tutto vantaggio di una precisa lobby di speculatori”. “La CUB Piemonte – prosegue in un comunicato la Cub Piemonte da parte del suo incaricato Stefano Capello – ha immediatamente indetto lo sciopero generale provinciale ad oltranza di tutti i lavoratori e le lavoratrici del settore privato al fine di permettere a tutti e tutte di essere in Val di Susa sin da oggi. Manterremo la mobilitazione sino al ritiro della polizia dalla valle”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il governatore della California e i quattro voti repubblicani

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

“Firmare questa proposta di bilancio significherebbe lo stesso disastro per il prossimo anno”. Parla Jerry Brown il governatore della California, mentre spiega l’imposizione del suo veto alla proposta approvata dalla Camera statale per fare quadrare i conti per l’anno 2011-12.
Imporre un veto alla proposta del bilancio non succedeva in California dal 1901. Poi bloccare la proposta approvata con voti solo democratici, il partito di Brown, vuol dire che qualcosa non funzionava. Il problema ovviamente è di colmare il buco di 9,6 miliardi di dollari per l’anno prossimo che i legislatori democratici hanno compiuto con il loro decreto usando i soliti “trucchi” degli anni passati quando il governatore era Arnold Schwarzenegger. Alcuni di questi dispositivi poco trasparenti sarebbero di rimandare fondi dovuti alle scuole più nel futuro, vendere alcune proprietà dello Stato, ed altre misure ritenute inaccettabili dal governatore. La pressione dei legislatori democratici di approvare il bilancio a tempo gli veniva dal nuovo referendum dell’anno scorso il quale toglie lo stipendio ai legislatori se il bilancio non è approvato entro il quindici giugno. Per quanto riguarda i democratici alla Camera e Senato statali il lavoro era fatto.
Il segretario di Stato però, John Chiang, che dovrebbe firmare gli assegni degli stipendi, ha deciso che il bilancio approvato non soddisfa i requisiti legislativi e quindi niente soldi. I legislatori potranno fare ricorso ai tribunali ma nel frattempo solo i ricchi legislatori potranno farcela fino a fine mese. I democratici hanno spiegato che non avevano scelta. Impossibile colmare il buco al deficit senza l’estensione alle tasse approvate dall’amministrazione precedente che scadranno fra breve. Brown durante la campagna elettorale dell’anno scorso aveva promesso che non avrebbe aumentato le tasse senza l’approvazione degli elettori. Il suo piano era di presentare un referendum all’elettorato ed estendere le tasse approvate dal suo predecessore. Non ci sarebbe dunque un “aumento” nuovo ma un’estensione. Le mani di Brown sarebbero state meno sporche dal “sangue” delle tasse. Per procedere con il referendum però bisognava che la legislatura lo approvasse, procedura che richiede i due terzi dei voti. Tutti i democratici avrebbero votato a favore ma Brown aveva bisogno di quattro repubblicani, due alla Camera e due al Senato. Dopo quattro mesi di negoziazioni con una mezza dozzina di legislatori repubblicani Brown non è riuscito a trovare i suoi voti. Durante la campagna elettorale Brown aveva chiarito che data la sua lunga esperienza a Sacramento, soprattutto i suoi due mandati a governatore (1975-83), sapeva navigare le rapide politiche. La sua avversaria, Meg Whitman invece, era politicamente “un’apprendista”, come lo era stato Arnold Schwarzenegger. Sembra però che anche un politico esperto come Brown non riesca a creare un clima politico bipartisan. La realtà è che molti cambiamenti sono avvenuti negli anni dopo i primi due mandati di Brown. Il clima politico è diventato più estremista e persino tossico. I moderati di destra sono tutti scomparsi e si sono rifugiati nella loro promessa solenne di mai e poi mai aumentare le tasse. Ciò non avveniva nel passato ai tempi di Ronald Reagan quando l’opposizione alle tasse in crisi economiche veniva messa da parte. Reagan, per esempio, sia da governatore della California che da presidente, aumentò le tasse parecchie volte. Il problema dunque per la California, 38 milioni di abitanti, ottava potenza economica mondiale con un Pil che rivaleggia le nazioni più importanti, consiste dell’incapacità di offrire agli elettori stessi la scelta di aumentare le tasse o no. Chi ha paura? Certo di più i repubblicani, schiavi della loro “religione” antitasse. Dal canto loro, i democratici, che al momento controllano ambedue le camere e il potere esecutivo, non hanno la supermaggioranza per governare. I repubblicani dunque, nonostante la loro minoranza, riescono a bloccare l’approvazione del bilancio che potrebbe avere serie conseguenze alla fragile ripresa economica dello Stato ma anche del Paese. La stessa situazione di stallo avvenuta a Washington nei primi due anni dell’amministrazione di Barack Obama è presente in California. Ma se il governo federale non deve assolutamente fare quadrare il bilancio, la California non ha questa scelta. Si avranno i tagli draconiani promessi da Brown o all’ultimo minuto i quattro repubblicani richiesti vedranno la luce? (Domenico Maceri)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Personale di Gloria Campriani

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Arezzo 28 giugno 2011, alle ore 18.00, presso il Centro per l’arte contemporanea RiElaborando (via Oberdan 30) si inaugura la mostra “Tirar le fila” dell’artista Gloria Campriani, a cura di Daniela Meli. L’evento espositivo, ad ingresso libero, durerà fino a martedì 26 luglio 2011, secondo i consueti orari: dal martedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.45; il sabato dalle 16.30 alle 19.45; la prima domenica del mese dalle 15.30 alle 19.45 . In concomitanza, nei locali della stessa galleria, sono previsti due appuntamenti. Il giorno martedì 5 luglio 2011, alle ore 18,00, Daniela Meli e Rita Corradini affronteranno il tema “Il ricamo: arte minore?”; l’iniziativa, facente parte del ciclo “Incontri in galleria”, è rivolta a tutta la cittadinanza.
In seguito, giovedì 14 luglio 2011, alle ore 21,00, lo spazio espositivo si aprirà al mondo del knit, con una serata speciale organizzata dalla ditta Melys, sponsor esclusivo della mostra; la partecipazione è gratuita ma è gradita la prenotazione (tel. 347 8717183).
La personale di Gloria Campriani, artista che sperimenta ed elabora soluzioni formali avvalendosi di una particolare materia – il filo -, si colloca nell’ambito della più avanzata ed innovativa ricerca creativa espressa dalla corrente Fiber Art (Arte Tessile).
L’allestimento prevede l’articolarsi di diverse creazioni su tela realizzate a tecnica mista, utilizzando prevalentemente filati, colori acrilici ed altre materie naturali, ed un’installazione che presta il titolo all’intera mostra, “Tirar le fila”, appunto. Quest’ultima resterà visibile solo fino a venerdì 8 luglio, in quanto è già previsto il suo trasferimento nel contesto di un’altra rassegna in programma a Mercantia (Certaldo, provincia di Firenze).
In definitiva Gloria Campriani, grazie alla sua fertilità d’invenzione e sensibilità compositiva, propone al pubblico un nuovo linguaggio espressivo, intriso di contenuti di forte attualità e di valenze positive, traendo ispirazione da un lato, dall’antica tradizione toscana dell’arte tessile e, dall’altro, dalla realtà odierna, ossia dalla grande rete creata a livello globale dai social networks, consentendo di superare barriere spaziali e temporali. http://www.gloriacampriani.com (campriani)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europa: nano politico e gigante economico

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

La ripresa dell’economia europea denota due aspetti significativi. Da una parte ci troviamo con i paesi meno compromessi dalla crisi economica e finanziaria come Germania, Francia, Belgio, Olanda, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Lituania ed Estonia e,dall’altra paesi interessati da gravi squilibri nei conti pubblici e nei conti con l’estero (Grecia, Spagna, Portogallo e Irlanda). L’Italia sembra costituire un caso a se con un debito pubblico che non si riesce a frenare e una ripresa industriale che stenta a sbloccarsi. In pratica la debolezza di alcune economie si è andata ulteriormente deteriorando per fattori esterni quali la crisi nord africana, l’aumento del prezzo del petrolio, le ulteriori revisioni al ribasso dei rating relativi al debito sovrano, l’esito negativo degli stress test sulle banche irlandesi e il terremoto in Giappone. In tutto questo emerge la visione di una Europa che, nonostante i suoi punti deboli dati da alcuni paesi che non sono riusciti ad allinearsi al trend di sviluppo degli stati più virtuosi, ha saldamente in pugno l’attività economica e finanziaria mentre il suo punto debole resta il ruolo politico che non riesce ad esprimere a livello internazionale e, di conseguenza, a rendersi credibile e, al tempo stesso, costituire un punto fermo di riferimento per i paesi extraeuropei che ruotano intorno alla sua area.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I maturandi e i loro sogni futuri

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Sono circa 500mila gli studenti alle prese con gli esami di maturita’ 2011 e se da un lato regna l’incertezza e la paura per le prove dall’altro c’e’ ancora meno chiarezza su quale sara’ il loro futuro dopo la maturita’. Per 1 su 3 il futuro post esame è un enigma mentre la stragrande maggioranza (4 su 10) butterà via i libri come segno di liberazione. Infatti 1 su 3 non ha chiaro in mente cosa fare al ritorno dalle vacanze, mentre la restante parte si divide tra lavoro, fuga all’estero e voglia di non pensarci. Cosi’ a vincere e’ la poca ambizione personale, la volonta’ di non impegnarsi facendo sacrifici e la disillusione verso un Paese, l’Italia, che 4 su 10 reputa lontano dai giovani e quasi un paese che non aiuta a realizzare i sogni e le speranze.
E’ quanto emerge da uno studio dal titolo “I sogni, le speranze e le illusioni dei maturandi” promosso daComunicazione Perbene (www.comunicazioneperbene.com), l’associazione non profit che si occupa dell’ecologia nel mondo della comunicazione, realizzato su un campione di 1700 studenti che preparano l’esame di maturità, attraverso un monitoraggio on line sui principali social network, facebook e twitter, sui forum e le piattaforme web dedicate e costruite da loro, per analizzare i loro obiettivi, i loro progetti e le loro speranze per il futuro.
E terminate le meritate vacanze, cosa faranno? Quasi 1 su 3 (31%) a questa domanda risponde con un emblematico “Boh, non saprei”, che la dice lunga sui loro progetti futuri e sono solo 2 su 10 (19%) coloro che affermano di aver intenzione di proseguire gli studi seguendo cosi’ i loro interessi e le loro inclinazioni. La restante percentuale si divide fra coloro che vogliono subito collocarsi sul mercato del lavoro (14%), andare all’estero (15%) e andare all’universita’ per evitare di lavorare (17%). E questa scarsa considerazione per gli studi viene data anche dall’idea che i maturandi si sono fatti dell’Universita’. Per 1 su 3 (32%) studiare non serve a niente se poi non trova lavoro mentre il 28% vede l’Universita’ italiana andare allo sfascio e il 19% afferma addirittura che studiare e’ una perdita di tempo.
Ma come si vedono quindi fra 10 anni? Se a cavallo fra gli anni ’80 e ’90 a farla da padrone erano l’arrivismo e la carriera, tipiche della mentalita’ yuppies di allora, oggi la stragrande maggioranza non ha le idee chiare (44%) mentre solo 1 su 3 (32%) ritiene che occupera’ una posizione lavorativa stabile e avra’ un tranquillo tenore vita. Tra le aspirazioni future 1 su 3 (34%) vorrebbe poter fare quello che piu’ gli piace ma senza avere una vita molto impegnativa (24%).

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’economia mondiale ed elementi di criticità

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Le stime recenti (vedasi Fondo Monetario internazionale e degli analisti economici) lasciano intravedere la prosecuzione della ripresa in atto e la tenuta del commercio mondiale. Vi sono, tuttavia, delle eccezioni riguardo i maggiori progressi come il Giappone, alcuni paesi del Sud e centro America (Argentina, Brasile, Cile e Messico) che di una parte dell’Europa orientale (Russia, Ucraina, Polonia, Ungheria e Turchia). Non bene, invece, va sul fronte dell’occupazione con percentuali di senza lavoro ancora elevate soprattutto nei paesi occidentali. Un altro elemento di criticità è dato dagli squilibri commerciali con disavanzi delle economie già in deficit e avanzi in quelle in surplus. Nell’area degli avanzi risultano esservi la Germania, la Cina, la Russia, Taiwan, Hong Kong e Singapore mentre il Giappone in seguito al recente terremoto vede ridursi la dinamica produttiva. Vi è poi la variabile dei tassi d’interesse condizionati dai minori interventi a favore delle economie reali, dei mercati finanziari e del settore creditizio. Ciò potrebbe favorire una qualche riduzione dei disavanzi pubblici sebbene il peso del debito pubblico sul Pil sembra ancora destinato ad aumentare.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crisi giustizia ed emergenza carceraria

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Anche Vittorio Feltri, Pietro Ichino, Angelo Panebianco e Walter Veltroni hanno firmato l’appello a sostegno dell’iniziativa nonviolenta di Marco Pannella, per attirare l’attenzione sull’urgenza di affrontare la crisi della giustizia e l’emergenza carceraria, nonché sulla necessità di porre fine al silenzio dell’informazione che impedisce un dibattito democratico su questi, come su altri, grandi temi. Sono circa trecento le personalità ad aver aderito fino a questo momento, di cui quasi duecento parlamentari tra i quali: Rosy Bindi, Giuliano Cazzola, Gianrico Carofiglio, Benedetto Della Vedova, Lamberto Dini, Ignazio Marino, Antonio Martino, Alessandra Mussolini, Fiamma Nirenstein, Arturo Parisi, Gaetano Pecorella, Savino Pezzotta, Adriana Poli Bortone. Avevano già dato la propria adesione, tra gli altri, Giuliano Amato, il cantautore Franco Battiato, don Luigi Ciotti, Umberto Croppi, Dario Fo e Franca Rame, don Andrea Gallo, Don Antonio Mazzi, il maestro Ennio Morricone, Riccardo Pacifici, presidente della Comunità ebraica di Roma, il neosindaco di Milano Giuliano Pisapia, Adriano Sofri, l’attore Paolo Villaggio, Nicola Zingaretti, presidente della Provincia di Roma. Oltre ai giuristi Giuseppe Di Federico, Luigi Ferrajoli, Fulco Lanchester, Mario Patrono; Valerio Spigarelli, Presidente dell’Unione Camere Penali, Enrico Sbriglia, del sindacato direttori e dirigenti penitenziari, Francesco Ceraudo, direttore del centro regionale per la salute in carcere della Toscana. http://www.radicali.it

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Napoli: I poliziotti e l’emergenza rifiuti

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

“Basta divisioni e incertezze, non c’è un solo attimo da perdere: la situazione a Napoli dovuta all’emergenza rifiuti sta per andare completamente fuori controllo ed i Poliziotti sono troppo esposti perché possiamo continuare a tollerare bracci di ferro all’interno della maggioranza di governo. Bisogna intervenire subito adeguatamente, poiché i colleghi sono i primi a fare le spese di un disastro senza fine”. Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, interviene a proposito del grave stato di cose creatosi nella città partenopea dove i cumuli di centinaia di migliaia di tonnellate di spazzatura lungo ogni strada hanno dato vita ad un allarme senza precedenti, dal momento che, anche a causa delle temperature estive, sono enormi ormai i rischi per la salute dei cittadini, oltre che i disagi dovuti a puzzo e sporcizia. Il neo sindaco Luigi de Magistris ha disposto con propria ordinanza la raccolta dei rifiuti 24 ore al giorno e la scorta delle Forze dell’Ordine ai mezzi delle società impegnate nella pulizia del territorio. Circa 300 i Poliziotti coinvolti nelle attività, cui “il Coisp – aggiunge Maccari – rivolge immediatamente il suo pensiero, come sempre accade per i colleghi cui viene letteralmente scaricata la gestione del ‘lavoro sporco’. La situazione che si è creata a Napoli è oramai anche di ordine e sicurezza pubblica, dal momenti che non è raro assistere a scene di vera e propria guerriglia urbana per le strade, e sappiamo che i Poliziotti devono come sempre fare il proprio dovere. Ma ciò non significa che non debbano essere tutelati e messi nelle condizioni di maggior sicurezza ed efficienza, prima di tutto sotto il profilo sanitario. Poi sotto il profilo della giusta retribuzione del lavoro titanico che stanno svolgendo con turni massacranti e attività debilitanti. E, non ultimo, sotto il profilo della previsione di un intervento serio, drastico e risolutivo, perché non si può certo pensare che possano andare avanti a lungo così. Ed è in questo senso che battiamo i pugni sui tavoli istituzionali perché si smetta con tutte le sciocchezze di cui stiamo sentendo parlare e si passi ai fatti”. Il Segretario del Coisp si riferisce con questo al fatto che i Presidente del Consiglio ha convocato un Consiglio dei ministri ad hoc per la prossima settimana con all’ordine del giorno l’approvazione di un decreto sui rifiuti che sblocchi la situazione napoletana invocando la collaborazione delle altre ragioni, incontrando la reazione “inconsulta” della Lega, e di Calderoni in particolare, che, riportano tutti gli organi di stampa “non intende permettere che il Nord venga invaso dai rifiuti napoletani”, annunciando che “voleranno le sedie” qualora Berlusconi volesse replicare lo schema adottato in passato di ripartire la spazzatura tra le regioni. I leghisti vorrebbero piuttosto che Berlusconi dichiari lo stato d’emergenza, ma per lui sarebbe difficile ammettere che dopo tre anni dal suo intervento non è cambiato nulla e che a Napoli è ancora emergenza!

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gare nel settore delle new slot

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Gara in arrivo entro fine anno anche per il settore delle new slot con l’attesa conferma dei dieci concessionari e l’ingresso di nuovi player italiani ed esteri. In questo caso, i rumors raccolti da Agipronews riferiscono di un bando che prevederà il versamento di un corrispettivo per ciascuna delle 380mila slot machine collegate per i concessionari storici, oltre alle una tantum a carico dei nuovi operatori che si affacceranno sul ricco mercato – 32 miliardi di raccolta nel 2010 e 20 miliardi nel primo semestre 2011 tra slot e le nuove videolotteries _ dell’automatico. Novità in arrivo anche con la legalizzazione delle sale da poker “live”: il Governo, sempre secondo Agipronews, riscriverà la norma già contenuta nella legge comunitaria 2008 – e che finora, per alcune incongruenze normative, non ha mai consentito il via libera al ricco business delle sale da poker – per organizzare successivamente un bando di gara europeo, che interesserà gli oltre mille circoli che attendono una regolamentazione. Gara in vista per le lotterie nei supermercati già previste dal decreto Abruzzo, una delle misure che devono contribuire alla ricostruzione delle zone terremotate: il regolamento ha già ricevuto l’ok da parte della Commissione Europea a gennaio. Si giocherà alla cassa del supermercato: fino a un massimo di 5 euro, scegliendo di trasformare il resto della spesa in una ricevuta di partecipazione ad un’estrazione, che potrà garantire vincite per migliaia di euro centrando numeri o combinazioni estratti a sorte, secondo regolamenti che saranno approntati dai Monopoli di Stato. In vista anche un’ulteriore stretta contro il gioco illegale, in particolare su new slot e scommesse, con un affinamento delle misure già previste dalle legge di stabilità 2011, che dovrebbe garantire per l’anno in corso poco meno di 400 milioni di euro. (NT/Agipro)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Referendum contro legge elettorale: adesione

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

LA CdD ha valutato positivamente l’iniziativa presa a livello nazionale da 16 importanti intellettuali, costituzionalisti, scrittori e scienziati, che hanno costituito il “comitato promotore per il referendum contro la legge elettorale” per ridare ai cittadini la sovranità, attraverso la quale eleggere-scegliere i parlamentari, archiviando l’attuale legge, non a caso definita “porcellum”, che ha prodotto un Parlamento di “nominati”, lontani dai cittadini, dai quali non derivano il loro mandato, ma vicini e totalmente “dipendenti” dal potere di chi li ha scelti, nelle oligarchie romane, per metterli in lista. Noi aderiamo convintamente e concretamente alla raccolta firme che dovranno essere consegnate al comitato nazionale entro il prossimo 30 settembre 2011 perchè è un’iniziativa sicuramente tesa a ripristinare regole democratiche e molto vicine al nostro dettato costituzionale. Siamo sempre più convinti che bisogna restituire ai Cittadini la possibilità di scegliersi i propri rappresentanti in Parlamento. Quest’altra battaglia bisogna, da subito,intraprenderla con impegno per cambiare questa legge elettorale nazionale in primis per il ripristino da subito delle preferenze, che vuoi o non vuoi resta l’unico vero strumento di scelta e di democrazia a favore degli elettori. E’ il momento di restituire concretamente ai cittadini la possibilità di scegliere i propri rappresentanti e farla finita con i tanti politici nominati solo in virtù di buoni e probabili servili rapporti con i poteri romani, sicuramente non sono espressione della “cosiddetta democrazia partecipata”. Il recupero del rapporto cittadino-eletto deve essere una vera priorità per riavvicinare al voto i tantissimi elettori delusi da tante personalità politiche che continuano a far prosperare le loro fortune solo su vane promesse e d’altra parte questa profonda crisi socio economica del nostro Paese, ove ancora c’è ne fosse bisogno, ne è il vero testimonial. Per sostenere questa raccolta firme, mettiamo a disposizione del Comitato per il referendum sulla legge elettorale i nostri aderenti su tutto il territorio provinciale e non solo, certi di poter cancellare le tante disfunzioni della normativa vigente. L’obiettivo primario in questo momento è eliminare concretamente le tante aberrazioni del cosiddetto ‘Porcellum’ perchè su un risultato positivo referendario, il Parlamento dovrà approvare prima delle prossime elezioni una legge elettorale che restituisca agli elettori la possibilità di scelta e garantisca la presenza delle varie culture e tradizioni politiche, a prescindere di quale modello elettorale sarà. (Salvatore Lucà)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sportello dei diritti contro caro-federalismo

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

È proprio vero: gli effetti del federalismo fiscale s’iniziano a fare sentire ed anziché comportare una diminuzione della pressione fiscale vanno a colpire soprattutto quella che è ormai considerata una nuova categoria di contribuenti, i “contribuenti della strada”. Infatti, quello che la Lega voleva per propria costituzione, ossia un nuovo modello di fisco decentrato, sta andando progressivamente a “bastonare” proprio gli automobilisti perché in diverse regioni e provincie segnano aumenti generalizzati le aliquote territoriali delle imposte su I.p.t., sulla benzina ed R.c.Auto. Ma è proprio su quest’ultima che vale la pena soffermarsi per constatare gli effetti deleteri della “federalizzazione” delle imposte. Numerosi enti provinciali da Nord a Sud a partire da quelli di Alessandria, Benevento, Bologna, Chieti, Cremona, Pescara e Vibo Valentia sino a quello di Lecce, quest’ultimo sull’orlo del dissesto, stanno dando seguito a quanto concesso dal decreto attuativo sul fisco regionale e provinciale, approvato a fine marzo, che consente alle province la possibilità di aumentare del 3,5% l’addizionale relativa alla tassazione sulla polizza auto che già è pari al 12,5%. Risulta evidente che gli aumenti sono la conseguenza non occultabile dei tagli lineari dei trasferimenti governativi che hanno ancor più messo in difficoltà gli esangui bilanci di questi enti che sembrano sempre più inutili se non nel rappresentare una pesante voce di spesa per il bilancio generale dello stato. Alla luce di quanto sta accadendo, se l’intento dei promotori padani era quello di liberare il Nord dal “peso” del Sud, bè, appare sempre più chiaro che gli effetti non sono quelli voluti anche perché anche le province del settentrione stanno utilizzando le nuove regole per aumentare per quanto gli è possibile le aliquote dei prelievi locali. Quindi, altro che maggiore autonomia nella gestione delle entrate e nelle spese. Si taglia a livello centrale, si moltiplicano gli enti impositori, si incrementa la pressione fiscale per i cittadini: è questa la conseguenza del ricatto del federalismo voluto dalla Lega e concesso dal governo in cambio di qualcos’altro. Secondo Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, poiché le conseguenze volute dal partito del “Carroccio” con l’attuazione del federalismo, stanno causando un malessere generalizzato da Nord a Sud, mentre non risulta che vi sarà almeno nel medio termine un miglioramento delle condizioni degli enti locali che da una parte subiscono i tagli di Roma e dall’altra sono costretti ad attingere dalle tasche dei cittadini, è giunta l’ora di pensare a concrete azioni per restituire un assetto più efficiente e meno costoso della macchina dello Stato. La prima, a parere dello scrivente, dovrebbe essere proprio quella di andare ad abrogare le province.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rifiuti: A Roma l’indignazione partenopea

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 giugno 2011

Roma 28 giugno Piazza Monte Citorio. La federazione regionale della Campania dell’USB (Unione Sindacale di Base) sarà alla Manifestazione a Roma, promossa dai Comitati e dalle Reti di movimento, contro la politica antisociale del Governo Berlusconi, in materia di rifiuti, che sta contribuendo, in queste ultime settimane, all’ulteriore devastazione ambientale dell’area metropolitana partenopea. Già nei giorni scorsi è detto in un comunicato sindacale – attraverso un manifesto pubblico diffuso in città e nei posti di lavoro – “abbiamo ribadito la nostra decisa opposizione ad ogni provvedimento che dovesse riperpetuare la sciagurata politica dello smaltimento dei rifiuti basato sul perverso intreccio tra apertura di nuove discariche e la costruzione degli inceneritori. In tale contesto chiediamo all’Amministrazione Comunale di non farsi strumento di decisioni antipopolari richiedendo – immediatamente – al Governo Nazionale di onorare gli impegni assunti a partire dallo sblocco dei fondi pubblici già impegnati”. “Nel contempo, si ribadisce. occorre consolidare la ferma opposizione alla ventilata costruzione dell’Inceneritore a Napoli/Est, e avviare una seria e rigorosa Raccolta Differenziata, utilizzando la forza/lavoro qualificata dei Precari Bros. Inoltre, come recentemente hanno affermato gli scienziati intervenuti al Convegno dell’USB “Per non morire di rifiuti”, và affrontato il grande tema delle Bonifiche territoriali per salvaguardare la salute dei cittadini e la qualità della vita nei nostri territori. Su questi temi, in naturale continuità con le mobilitazione di questi anni, l’USB partecipa convintamente a questo appuntamento ed invita i propri delegati ed iscritti alla Manifestazione a Roma”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »