Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 137

Pakistan Express: Vivere e cucinare all’ombra dei talebani

Posted by fidest press agency su martedì, 5 luglio 2011

Edizioni Lindau Collana «I Draghi» pp. 176 euro 13,50 ISBN 978-88-7180-926-7 «Oggi il Pakistan è sinonimo di terrorismo e talebani. Ma come vive quotidianamente la cosiddetta gente normale, tra il lavoro e gli svaghi, i problemi di ogni giorno e i divertimenti? Sembra incredibile, ma il fondamentalismo islamico e la normalità convivono nelle strade, nelle case, nei luoghi pubblici. Ho incontrato studenti, lavoratori, professionisti, giornalisti. Hanno sogni e aspirazioni uguali alle nostre, nonostante vivano sotto la minaccia dei talebani. Le ricette che ho inserito dicono molto della vita di tutti i giorni in Pakistan, sono un mix irresistibile di sapori arabi, indiani, persiani: odori e profumi di una terra affascinante, sconosciuta.» Anna Mahjar-Barducci
Anna Mahjar-Barducci è una giovane giornalista e scrittrice italo-marocchina. È cresciuta tra la Versilia, il Marocco e la Tunisia; ha trascorso parte della sua infanzia in Zimbabwe, Senegal, Guinea Conakry e Gambia. Ha vissuto, a lungo, in Pakistan, dove ha studiato. La mamma è musulmana, il padre cristiano e il marito ebreo. Vive tra Washington e Gerusalemme. I suoi articoli sono apparsi su varie testate mediorientali, nonché italiane ed europee. Ha incontrato e intervistato leader politici internazionali; in particolare figure chiave della cultura e della politica pakistana, tra cui l’ex premier Benazir Bhutto, pochi mesi prima del suo assassinio. È presidente dell’Associazione Arabi Democratici Liberali, che ha sede a Roma. È autrice di «Italo Marocchina. Storie di immigrati marocchini in Europa» (Diabasis, 2009).
Anna Mahjar-Barducci ha vissuto e studiato in Pakistan, ad Abbottabad, nella stessa città, di più, nello stesso quartiere, a pochi metri di distanza dalla villa dove viveva Osama bin Laden e dove è stato ucciso il 2 maggio scorso. E questo libro, Pakistan Express, è ambientato proprio lì, ad Abbottabad, in quelle strade, quelle case, tra le persone che vivono lì e che l’Autrice ha incontrato e frequentato per tanti anni. La foto della modella pakistana in copertina è di Yousuf Khan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: