Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 7 luglio 2011

Le anticipazioni di The Economist in edicola domani

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Questa settimana nella sezione Europe:
• L’articolo sulla manovra finanziaria di Berlusconi definita “senza vergogna”: Berlusconi’s bung.
• L’articolo sull’eventuale ritorno di Dominique Strauss-Kahn alla vita politica: He can’t hide, but can he run?
• L’articolo sul tracollo economico della Bielorussia guidata da Lukashenko: No applause, please.
Mentre nella sezione Leaders:
La copertina dello Special Report sul futuro del mondo dell’informazione che nell’era di internet e dei social network è tornata al vivo fermento dei caffè dell’Ottocento: Back to the coffee house.
La copertina sullo scandalo di News of the World che invoca la necessità di un’inchiesta giudiziaria che rimetta a posto il giornalismo britannico: Street of Shame.
L’articolo sulla riduzione del debito come principale preoccupazione di tutti i governi occidentali nei prossimi anni: Handle with care.
L’articolo sul gioco all’ostruzionismo dei Repubblicani che mettono troppi paletti all’accordo con i Democratici sullo sfondo di un allarmante debito USA: Shame on them.
Seguono in fondo alla mail gli highlights dell’editore.
This week we have two covers on the media but of a very different nature. Outside Britain we highlight our special report on the future of the news industry. We explain how the internet is taking our business “back to the coffee shop”, to the vibrant, conversational culture of the era before mass media began with the New York Sun in 1833 – and in general we argue this is a good thing. In Britain, however, we look at a deplorable old-media scandal centred on phone hacking at Rupert Murdoch’s News of the World: a full judicial inqury is needed immediately to clean up British journalism.
Also this week
• What next for Dominique Strauss-Kahn?
• More extraordinary twists grip France – and torture its Socialist Party
• Thailand’s new princess The consequences of Yingluck Shinawatra’s stunning victory
• Understanding Chinese consumers What makes the Middle Kingdoms shoppers tick?
• Minnesota shuts down Will the Federal government be next?
• How robots are turning into animals A new generation is about to emerge from the laboratory
(Cristina Canepone)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Mozambico e nuova collaborazione economica

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Incontro tra Da Pozzo e S.E. Carla Elisa Luis Mucavi: possibilità per le Pmi friulane nell’agricoltura e agroindustria, nella logistica e nella formazione delle competenze produttive e tecnologiche Nuove opportunità di collaborazione economica con il Mozambico, nei comparti dell’agricoltura e dell’agroindustria, ma anchenelle competenze e nell’esperienza produttive, nelle tecnologie e infrastrutture logistiche o per il turismo. L’interscambio commerciale con il Fvg, se in una serie storica non presenta cifre significative, ha visto un miglioramento soprattutto negli ultimi due anni. Anche se i numeri non sono elevati, la provincia di Udine, nel 2010, rappresenta addirittura il 98% dell’export della regione verso il Mozambico. Esportiamo principalmente macchinari per l’agricoltura e la silvicoltura, mobili, prodotti della siderurgia, macchine per la formatura di metalli e altre macchine utensili, e prodotti tessili, mentre dal Mozambico, sempre restando ai dati 2010, importiamo metalli, combustibili e altre materie prime, come la pietra e l’argilla. (dal pozzo)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

1961 – 2011 Cinquant’anni di arte in Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Reggia di Caserta, 13 luglio – 13 novembre 2011 Dalla collaborazione tra la Soprintendenza per i Beni Architettonici, Paesaggistici, Storici, Artistici ed Etnoantropologici per le province di Caserta e Benevento e la Soprintendenza alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma nasce un programma espositivo in tre tappe che prenderà il via il prossimo 13 luglio alla Reggia di Caserta e che ruota intorno all’ idea di “contemporaneità nell’arte”.
La prima mostra, 1961-2011 Cinquant’anni di arte in Italia dalle collezioni GNAM e TERRAE MOTUS, che sarà visitabile alla Reggia di Caserta, fino al 13 novembre 2011, si propone di mostrare 50 anni di sperimentazione che hanno caratterizzato il nostro paese dal 1961 ad oggi attingendo alla collezione Terrae Motus che dal 1992 è esposta alla Reggia di Caserta. Curata da Paola Raffaella David, Maria Vittoria Marini Clarelli e Rita Camerlingo, l’esposizione metterà a confronto una selezione di circa 50 opere italiane provenienti sia dalla collezione Terrae Motus, nella quale sono rappresentati artisti come Alighiero Boetti, Enzo Cucchi, Luciano Fabro, Piero Gilardi, Luigi Ontani, Mimmo Paladino, Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto, Mario Schifano, Emilio Vedova, sia dalla raccolta della GNAM, dalla quale provengono lavori di Alberto Burri, Lucio Fontana Jannis Kounellis, Piero Manzoni, Fabio Mauri, Enzo Mari, Fausto Melotti, Sante Monachesi, Paola Levi Montalcini, Sandro Chia, Eliseo Mattiacci, Ettore Spalletti, Pino Pascali, Mimmo Rotella, Gilberto Zorio e tanti altri. L’allestimento è stato curato da Federico Lardera con la collaborazione di Giustino Cacciotti di larderArch studio di Roma. (gnam, terrae)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra fotografica di Carlo Ferraris

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Modica (Rg) s’inaugura sabato 9 luglio, nella Chiesa di San Michele a Modica, la mostra fotografica di Carlo Ferraris, scultore di fama internazionale che vive e lavora a New York e non di rado si presta alla fotografia In mostra 16 scatti, stampati in alta qualità e metà dei quali in grande formato 100 x 140 cm. Ferraris, grazie alla collaborazione fra la galleria C&H Art Space di Amsterdam – che in autunno ospiterà questa stessa esposizione – e l’Associazione Fuoricampo, completa e arricchisce il cartellone di Modica Miete Culture – che in questi giorni è nel pieno del Concorso Internazionale di Danza “Sicilia Barocca 2011” organizzato da ARTEM – con una ironica selezione dei suoi ultimi lavori dal titolo “Tutte le fotografie che avrei potuto fare se mio Padre fosse stato Eugenio Saglietti”.
Alle 18.30 l’inaugurazione alla presenza del sindaco Antonello Buscema, dell’assessore alla cultura Annamaria Sammito, di Cosimo Ricatto, il gallerista di origine siciliana titolare dello spazio espositivo di Amsterdam, e dello scultoreAngelo Barone dell’Associazione Fuoricampo che già lo scorso anno, nella Chiesa di San Nicola ed Erasmo di Modica, aveva organizzato la mostra fotografica di Massimo Pacifico “Est Est Est. L’Oriente senza veli”. “Clichè al contrario”, sarebbero le immagini di Carlo Ferraris secondo uno dei curatori, il critico d’arte Lara Wisniewskiche insieme ai colleghi Cofre e Omar Lopez Chahoud, firma i saggi introduttivi del catalogo. “Le figure estetiche primarie di Ferraris – dice la Wisniewski – costruiscono scenari che egli strappa dalla elevata mondanità per arrivare allo straordinario. Dà vita a miracoli da conclusioni logiche, crea in effetti un qualcosa dal banale”. Una visione critica, carica di humour e comunque anticonvenzionale quella di Ferraris, scultore di origine piemontese che da anni vive a New York e che sembra interrogare il pubblico su come vede ciò che ha sotto gli occhi. “Ferraris – aggiunge la Wisniewski – crea contesti nei quali gli spettatori hanno nozioni preconcettuali sul cosa aspettarsi ma sono confrontati con le loro anticipazioni capovolte e messe sottosopra. Mostra al pubblico un nuovo modo di interrogarsi sul mondo intorno a sé”. L’esposizione, che ha ingresso gratuito, sarà visitabile solo di pomeriggio (dalle 17 alle 21) fino all’11 settembre per poi partire per Amsterdam. (carlo ferraris)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Intervista ad Abis

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

“Io non credo in una crescita del Pd, ma in una contrazione del Pdl, o meglio in un suo indebolimento legato alle astensioni dal voto. Tutto ruota intorno ad una crescita a zig zag di vari soggetti. Il rapporto tra Italia dei Valori e Partito Democratico mette in evidenza tutte le contraddizioni del centrosinistra: l’Idv è un soggetto politico ambiguo come posizionamento, che segue la politica nuova di Di Pietro, sicuramente molto radicale. D’altra parte, in una situazione fluida e incerta come quella che vive ora l’elettorato, un argomento molto popolare come quello dell’eliminazione delle Province finisce per penalizzare il Pd, che attualmente è un soggetto indefinito. Diciamo quindi che il Pd, in termini sociali, esce penalizzato da questo argomento in confronto a Di Pietro”. L’ha detto il sondaggista Mario Abis al giornale online Clandestinoweb.com.

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Innovazione tecnologica

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi questo pomeriggio alla Farnesina, il ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta e il ministro degli Affari Esteri Franco Frattini hanno illustrato due nuovi progetti di digitalizzazione che hanno lo scopo di migliorare ulteriormente i servizi offerti a cittadini e imprese, in particolare all’estero. Le due nuove iniziative rientrano nel programma di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione avviato negli ultimi mesi dal titolare di Palazzo Vidoni, in particolare nei settori della scuola e della giustizia. Il primo progetto consiste nell’avvenuta integrazione tra ViviFacile (la piattaforma che consente ai cittadini di dialogare con la PA via Internet o cellulare) e i servizi dell’Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri e nasce dalla proposta del ministro Brunetta – formulata in occasione di una visita alla Farnesina del maggio 2010 – di facilitare l’accesso e la registrazione ai servizi attraverso il Portale ViviFacile. Entro la fine dell’anno l’integrazione tra le due piattaforme verrà ulteriormente rafforzata con un restyling dell’interfaccia di accesso ai servizi dell’Unità di Crisi, con la realizzazione di un’applicazione per dispositivi mobili (iPhone, iPad e altri palmari e tablet) e con l’utilizzazione dei servizi di messaggistica gratuita del Portale ViviFacile per alcune tipologie di avviso agli utenti dei servizi dell’Unità di Crisi. Il secondo progetto presentato riguarda invece il servizio “cloud” per la rete diplomatico-consolare. L’idea per questa iniziativa nasce in occasione della recente visita in Cina dello stesso ministro Brunetta. Utilizzando SPC (sistema pubblico di connettività) e RIPA (rete internazionale della PA) – e quindi aumentando il valore di questo sistema di reti pubbliche – sarà infatti possibile creare una “nuvola” di condivisione delle risorse della Farnesina che assicurerà importanti benefici: aumentare l’efficacia dei servizi ai cittadini e alle imprese; ridurre i costi di gestione; accrescere la velocità e l’efficienza nello scambio di dati e informazioni; razionalizzare le risorse in dotazione; aumentare la sicurezza, anche in termini di disaster recovery. Il progetto è basato sulla tecnologia “Private Cloud”, che consente di soddisfare le politiche di sicurezza del Ministero degli Affari Esteri per la protezione dei sistemi e dei dati.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In arrivo ondata di calore

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Bologna è In arrivo domani, 8 luglio, una ondata di calore con possibili disagi per i cittadini residenti a Bologna e nell’area della pianura. Secondo le previsioni di Arpa Emilia-Romagna l’ondata persisterà almeno fino a sabato 9 luglio. Sono stati allertati i reparti di pronto soccorso, gli ospedali, le case di cura e le strutture di assistenza per gli anziani, i medici e i pediatri di famiglia, oltre che gli infermieri dell’assistenza domiciliare dell’area metropolitana. Un numero verde gratuito contro il caldo: 800 562 110 A disposizione di ogni cittadino il numero verde gratuito 800 562 110, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per informazioni sui rischi per la salute e sui comportamenti da adottare in caso di ondata di calore. Per gli anziani particolarmente fragili, inoltre, l’Azienda Usl di Bologna promuove, insieme alla Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria, il progetto di sostegno e-Care, che prevede telefonate con frequenza settimanale, eventuali interventi di assistenza a domicilio, attività di socializzazione presso strutture ricreative. Per informazioni è disponibile anche il numero verde del Servizio Sanitario Regionale 800 033 033, gratuito e attivo tutti i giorni feriali, dalle ore 8,30 alle ore 17,30, il sabato dalle ore 8,30 alle ore 13,30.
Come affrontare le ondate di calore:
Tra le precauzioni per affrontare le ondate di calore, è bene ricordare di bere molto e spesso, anche quando non si ha sete, evitando bibite gassate o contenenti zuccheri e, in generale, bevande ghiacciate o fredde. Evitare anche alcol e caffeina, fare bagni o docce con acqua tiepida per abbassare la temperatura corporea, utilizzare climatizzatori regolando la temperatura dell’ambiente con una differenza di non più di 6/7 gradi rispetto a quella esterna. Se si utilizzano ventilatori, infine, evitare di rivolgerli direttamente sul corpo. Particolare attenzione va prestata nei confronti dei bambini molto piccoli, degli anziani con patologie croniche (ad esempio i diabetici che devono assumere insulina o le persone con scompenso cardiaco) o che vivono da soli, di chi ha difficoltà ad orientarsi nel tempo e nello spazio, delle persone non autosufficienti, oltre che di quanti lavorano all’aperto o in ambienti nei quali c’è produzione di calore.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lettera aperta a Fatuzzo segretario pensionati

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Pensioners' Party (Italy)

Image via Wikipedia

La recente manovra fiscale è stata criticata da tutti eppure passerà così come è stata impostata salvo qualche piccolo ritocco tanto per gettare fumo negli occhi agli “ingenui italiani”. Ma ciò che grida “vendetta” è il modo come sono stati trattati i pensionati dopo che è universalmente noto che è una categoria tra le più tartassate e che conta un numero elevatissimo di poveri ai margini della pura sopravvivenza. E qui non parliamo solo del mancato adeguamento delle pensioni al costo della vita ma di tutti i costi indiretti a partire dal ticket sanitario ai risparmi. Questi risparmi, sia chiaro, sono piccole somme da poveri che la tradizione vuole si conservino come ultima spiaggia. Ora mi chiedo se i 3,8 miliardi di euro che il governo ricava dai tagli alle pensioni non possono essere sostituiti, ad esempio, dai 4,4 miliardi di euro di multe che l’Italia paga per le quote latte alla comunità europea e se poi vi aggiungiamo il mancato taglio al finanziamento ai partiti che oggi, nonostante un referendum abrogativo, incassano cinque volte di più delle somme spese, possiamo considerarli una specie di partita di giro a tutto vantaggio delle casse governative. E tutto questo per non coinvolgere la Corte dei conti che ci ha segnalato l’esistenza di ben 70 miliardi di euro di sprechi e di una evasione fiscale che supera i 150 miliardi di euro, anche se altri ci assicurano sono molti di più, e ancora dei 5 miliardi di euro per l’acquisto di elicotteri e di aerei per le forze armate, ecc. ecc.
Ora mi chiedo perché on.le Carlo Fatuzzo, che da anni è segretario del Partito Pensionati, non prende carta e penna, indice una conferenza stampa ed esce con dei manifesti in specie dove è prevalente la presenza dei leghisti in Veneto, in Lombardia e in Piemonte per informare l’opinione pubblica di cosa sta facendo, o meglio omettendo, questo governo e del suo immotivato accanimento verso categorie benemerite se si pensa che non poche lettere ci pervengono da nonni e padri pensionati che sostengono figli e nipoti disoccupati letteralmente togliendosi il pane di bocca. Questa è solidarietà tra generazioni. Questo è il contrario di quanto sta facendo il governo nel mettere zizzania tra pubblici e privati dipendenti, tra giovani e anziani, tra imprenditori e lavoratori dipendenti. L’Italia è un paese operoso. L’Italia dei poveri non si ritrova per le strade con il piattino dell’elemosina ma si chiude in un dignitoso silenzio nella sua miseria. Questa è l’Italia che ancora una volta è umiliata e offesa. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grande soirèe de la danse

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Catania chiostro di Palazzo Minoriti, 10 luglio, all’interno del meraviglioso stabile settecentesco, una serie di balletti di repertorio classico, come “Morte del Cigno”, “Ave Maria”, “Corsaro” e soprattutto nella Cavalleria Rusticana del grande Pietro Mascagni. Il melodramma in 1 atto di G. Targioni-Tozzetti e G. Menasci,verrà presentato in una chiave rivista e rivisitata, estremamente minimalista, in un mix emozionante tra sacro e profano.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

George Cables a Palermo

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Palermo Seacily Jazz Festival, alle 21,30 ai Giardini sopra le mura dello Spasimo si esibira il pianista jazz newyorkese George Cables. Per capire cos’è il piano jazz, basta ascoltare George Cables e il suo gioioso swing eseguito con leggerezza di tocco e fluidità di fraseggio. George Andrew Cables, classe ’44, ha suonato con Art Blakey, Sonny Rollins, Dexter Gordon, Art Pepper, e altri. Un concerto altamente istruttivo che permetterà all’ascoltatore di capire come mai Cables abbia già lasciato una traccia indelebile nel panorama jazz. Un artista dai grandi mezzi tecnici, rivolto essenzialmente a ricercare il dialogo con compagni di viaggio, con la musica locale e il pubblico. Ma tra le sue doti, ne spicca anche un’altra: il suo atteggiamento da sideman, da uomo comune che non ha bisogno di comportamenti divistici per ammaliare il suo pubblico che rimane comunque estasiato dalla leggerezza del suono, dalla espressività calda e vibrante, dai fraseggi postboppistici nervosi, ma allo steso tempoincredibilmente raffinati. Il tutto completato da un tocco secco ed asciutto, sinuoso e flessibile dalla voce ben definita. La sua è una musica che va dritta al cuore perché racconta non solo note ma anche storie. Cables ha la capacità di riassumere nei concerti la formula magica del jazz: comunicativa, swing, emozioni racchiuse nella sua musica. Il costo del biglietto è di 12 euro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un Paese a Sei Corde 2011

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Gozzano (No) il 9 Luglio 2011 Nel cartellone di Un paese a sei corde, Pietro Nobile è seguito da Rolando Biscuola, chitarrista emergente, che darà il suo meglio sul palcoscenico di Gozzano che ha visto esibirsi dei “Signori” chitarristi come Don Ross, Giovanni Ferro e Sergio Fabiàn Lavia. Vincitore nel 2008 del New Sound Of Acoustic Musica di Sarzana – il concorso di chitarra acustica di maggior prestigio in Italia – Rolando Biscuola sarà di scena Sabato 9 luglioa Gozzano (NO), nel cortile del Municipio alle 21. E’ uno dei nuovi talenti più interessanti, dotato di una tecnica impressionante. Nato a Merano nel 1964, Rolando Biscuola è chitarrista autodidatta e si dedica fin da giovanissimo allo studio delle tecniche per chitarra acustica, ispirandosi in particolare a Leo Kottke, alle influenze delle West Coast californiana (Jony Mitchell, Crosby-Stills-Nash&Young), sonorità che costituiscono i riferimenti di base della sua formazione. L’influenza di Michael Hedges nelle sue composizioni è spesso intuibile, ma si avverte, in maniera sempre più evidente nei brani più recenti la concretizzazione di una sintesi personale di quella musica.
Rolando Biscuola – La sua prima raccolta, dal titolo “TransparentpenduluM”, viene registrata nel ’93 nello studio “Electric Theatre” di Frajiria e Brianti a Merano. Nelle composizioni, tutte per chitarra solista, si avverte l’influenza del lirismo alla John Renbourn e l’impiego di tecniche specificamente fingerstyle (fornite dal materiale didattico di Stephan Grosmann e di Giovanni Unterberger).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le ricette d’amore teatrali di Cinzia Berni

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

È Cinzia Berni l’autrice e protagonista della frizzante commedia “Ricette d’amore”, in programma sabato 9 luglio alle 21 su Rai5. Quattro amiche per la pelle si riuniscono ogni settimana per preparare l’esame d’arte culinaria del corso che frequentano insieme. Mentre cucinano elaborate ricette, parlano delle loro vite, dei sogni, di sentimenti e anche di sesso.
Un giorno Luca, ragazzo dal fisico mozzafiato ospite nell’appartamento accanto, piomba tra di loro vestito solo da un asciugamano intorno ai fianchi: è rimasto chiuso fuori casa cercando di riattivare la corrente elettrica. A questo punto l’amicizia tra le quattro donne si trasforma in rivalità, mentre il bel Luca regala ad ognuna la sensazione di essere la preferita e il sospetto di non esserlo affatto. Lo spettacolo, con la regia di Pippo Cairelli, è stato registrato all’Auditorium Rai di Napoli. La regia televisiva è di Cristina Fayad.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

101 donne più malvagie della storia

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Lido d’ostia Pontile d’Ostia 15 luglio – ore 21,30 Stefania Bonura presenta il suo libro 101 donne più malvagie della storia Con l’Autrice interviene Laura Mauti. Una lista nera di eroine assetate di potere e di sangue, di vendetta e di denaro: maghe, streghe, tessitrici di intrighi, efferate criminali, vedove per vocazione, contesse annoiate e nevrotiche. Dalle regine intriganti alle criminali armate di calibro 38, dalle infermiere assassine alle guardiane naziste, e poi serial killer, avvelenatrici, mafiose, gangster e casalinghe disturbate… cui si aggiungono personaggi di un composito mondo irreale, dalle vampire dell’epoca romantica alle vendicatrici in tuta gialla del cinema pulp, dalla letteratura al fumetto, da Euripide a Hitchcock: l’elenco delle donne fatali è lungo. DaIsabella di Castiglia e la sua Inquisizione a Maria i Tudor la “sanguinaria”, dalle sevizie della contessa Bathory ai colpi di scure di Lizzie Borden, daIlse Koch e le sue torture a Buchenwald alla saponificatrice di Correggio: 101 ritratti di donne che, dall’antichità fino ai giorni nostri, hanno delineato un bizzarro percorso storico della malvagità di genere femminile. Uno straordinario affresco noir dove “mani gentili” disegnano trame oscure e finali tragicamente a sorpresa.CEM 76 PAG. 210 ISBN; 9788854127739 EURO: 9,90

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Linea 35 festival visionario

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Roma 8/7/2011 Piazza S. Maria della Pietà 5, Ex-Lavanderia, padiglione 31 Comprensorio dell’ex-ospedale di Santa Maria della Pietà.
• Ore 21,30 Confessioni di una diversa Alda Merini Un progetto a cura di Marzia Ercolani ed Elena Tenga con Marzia Ercolani e Sonia Scialanca. Concerto di voci, versi e note liberamente tratto da L’altra verità e Terra Santa di A. Merini Regia di Marzia Ercolani Aiuto regia: Elena Tenga
Sonorizzazioni: Sonia Scialanca L’attrice, narratrice e regista Marzia Ercolani e la chitarrista, cantautrice Sonia Scialanca intrecciano voci, corpo e note per restituire il pensiero e l’anima della grande poetessa, per riattraversare, come degenti, come donne, come artiste, quella “Terra Santa” nella quale il sistema degli uomini sani ha appositamente confinato il libero pensiero, i poveri, le anime poetiche, l’intelligenza incorruttibile e le solitudini diverse, per annientare ogni traccia di una vita che rifiuta omologazione e controllo. Terra santa luogo di storie nascoste, di istituzionalizzazioni e ospedalizzazioni, luogo che ha rappresentato la didascalica truce applicazione del potere che struttura le gerarchie umane, luogo il cui sistema segreto e interno è velatamente applicato tutt’oggi ad ogni categoria sociale.
• Di e con Valerio Malorni. Un testo scenico semplice, una consuetudine rituale, una convenzione convinta. Il tentativo è di parlare del saluto come zona franca di pre-incontro, uno spazio apparentemente incorruttibile che precede il difficile e facile “Come stai?”. Una zona di relazione in cui guardarsi negli occhi, lasciare un’impronta…ed andar via. Il testo si muove in modo ambiguo tra il saluto come antico e sincero rituale e la sua reiterata formalizzazione. Il progetto nasce dal desiderio di interrogarsi circa l’ineluttabile necessità dell’uomo di istituire delle convenzioni al fine di comunicare, con l’intento di porre attenzione al momento in cui due, o più persone, trovano un punto di contatto, grazie al quale il linguaggio che ne scaturisce ha, ancor prima di un significato, un valore. In questo senso il Saluto, forse, è un atto utile per tentare un dialogo con la propria Salute, in un gioco di parole intime.
• Le quattro gemelle di Copi. Con Antonella Britti, Caterina Bertone, Carla Buttarazzi e Federica Marchettini Regia di Francesco Bonomo Chitarra e arrangiamenti: Massimiliano Bonomo Due coppie di gemelle si trovano in una piccola casa in Alaska. Una coppia è composta da ladre, l’altra coppia da cercatrici d’oro. Le quattro sono eroinomani, si odiano, si amano, sono complici e assassine l’una dell’altra. Tutte e quattro hanno un incontestabile miraggio: partire da quella sorta di piccola prigione d’isolamento con un qualsiasi jet o con il San Francisco Express per l’America o una città svizzera sede di banca resta. L’azione scenica e i rapporti tra le quattro donne sono estremamente violenti, ma è subito evidente che Copi disegna i suoi personaggi con un tratto ilare e surreale dando loro la possibilità d’esser leggeri. Di questa violenta follia Copi ne fa una sorta di vaudeville. Copi è un umorista, nella sua scrittura ammicca allo spettatore, lo fa ridere e gli suggerisce la boutade nota fin dai tempi di Shakespeare che non c’è niente di meglio di una macchia di sangue per far risaltare una battuta. La follia di quest’opera non risiede principalmente nel carattere e i comportamenti dei personaggi, quanto piuttosto nella scrittura stessa: circolare, la frammentazione e l’isolamento della conversazione, lo spiazzamento magistrale dei tempi e dei luoghi, la possibilità delle quattro gemelle di resuscitare in una sorte di incubo grottesco.
• Canto a me stessa. Di Renata Ciaravino Interpretato e diretto da Patrizia Olgiati Musiche originali di Chiazzetta NC (chitarra e tastiere) Canto a me stessa è il racconto tragicomico di una donna che a un certo punto decide di cambiare la propria vita. Il tutto si svolge in una notte rocambolesca, ma il monologo parte dalla fine, cioè dal mattino seguente. La protagonista è una che si fa chiamare Nicholas Cage. Il luogo è una città, anzi, oserei dire una metropoli. Poi ci sono un ispettore di polizia soprannominato Derrick, fiorai, prostitute, buttafuori, tranvieri… occasionali compagni di viaggio ribattezzati dalla nostra Nicholas con nomi hollywoodiani che sfavillano nella penombra di giostre abbandonate, cimiteri, piazze deserte. E infine c’è un manuale, un manuale su come vivere da rocker da qui all’eternità. A questo punto sembra un giallo, ma non lo è… Canto a me stessa è un inno alla rivolta personale. “E’ l’urlo stonato di tutti quelli che sull’orlo del precipizio cominciano a barcollare e conoscono degli anticipi di follia, ma una follia comune, condivisa da tutti noi”, come dice Renata Ciaravino (autrice del monologo e fondatrice della Compagnia Teatrale Dionisi di Milano). Ed è proprio lì, su quel limite, dove “non avevo più niente da perdere”, che si individuano gli orizzonti e si approda a “ho fatto quello che prima non sarei mai riuscita a fare”.
Prosegue, negli spazi interni dell’exlavanderia, la mostra di Angela Zurlo realizzata con le tele create dagli ex pazienti del manicomio e dai frequentatori di un centro diurno con i quali Tecnhè-associazione delle arti è tutt’ora in contatto. La stessa artista, ha inoltre realizzato due installazioni negli spazi esterni (fontana e giardino davanti al padiglione delle performance).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il fotovoltaico che viene dagli Usa

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

A Novara in Via Mirabella 6, verrà inaugurata il prossimo autunno la nuova sede aziendale. I lotti che ospiteranno l’attività aziendale sono stati interamente rivestiti con pannelli fotovoltaici di ultima generazione. Si tratta di celle in telloruro di cadmio a film sottile, un brevetto statunitense in grado di garantire una resa energetica di gran lunga superiore a quella dei pannelli standard. Le nuove coperture insistono su una superficie complessiva di circa 1500 mq, tutte le opere sono state realizzate da Notarimpresa, ditta novarese appaltatrice dei lavori. “Si tratta di un progetto straordinario, giunto in fase conclusiva dopo un lungo iter – spiega Giancarlo Paracchini, presidente di Assa spa – per noi il rispetto dell’ambiente è una missione che va oltre i confini della raccolta dei rifiuti e che deve premiare in primo luogo l’impegno dei tanti novaresi che hanno creduto fino a oggi nel nostro lavoro e nella loro città. Con i nuovi pannelli saremo in grado di raggiungere una buona autonomia energetica, con una migliore qualità della vita e un risparmio garantito. In altre parole, un risultato che premio gli sforzi e l’impegno di tutti”.
L’innovativo impianto di Assa consentirà di produrre 116, 2 Mw/h di energia, con un risparmio annuo pari a 62 tonnellate di CO2 e a 28 tonnellate equivalenti di petrolio. La licenza di esercizio per la produzione di energia è arrivata proprio in questi giorni dal Ministero delle Finanze. A questa novità positiva, si aggiungono ovviamente i benefici derivanti dal trasferimento delle attività di Assa nella nuova sede di Via Mirabella, con vantaggi logistici e operativi evidenti. L’isola ecologica rimarrà in città, per garantire un servizio comodo e veloce ai novaresi. (nuova sede assa)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra: Serracchani (pd); governo ascolti coro di ‘no’

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

“Intorno alla manovra finanziaria si è levato un coro di ‘no’ senza precedenti, che il Governo farebbe bene ad ascoltare”. Lo ha affermato l’europarlamentare del Pd Debora Serracchiani. Secondo Serracchiani “non si è mai vista una sollevazione così chiara e unanime di fronte a una manovra finanziaria nazionale, al punto che ormai negli enti locali e nelle regioni non c’è più distinzione di appartenenza nel dire ‘no’ nel merito e nel metodo degli interventi. Sappiamo bene che occorrono sacrifici e per questo è inaccettabile il modo in cui i provvedimenti finanziari del Governo sono calati sui territori, senza un minimo di coinvolgimento e concertazione proprio di coloro cui si impongono tagli di servizi ai cittadini. Dopo aver predicato il federalismo – ha sottolineato Serracchiani – l’obiettivo di un bilancio eurosostenibile non si raggiunge esercitando il centralismo dei regimi assolutisti”. L’europarlamentare democratica ha concluso giudicando “disgustoso il tentativo da parte dei soliti noti di far passare ancora una volta nelle pieghe della manovra ambigui provvedimenti sulle quote latte”. (Giancarlo Lancellotti)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rivoluzionario solo abolizione finanziamento partiti

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Dichiarazione di Mario Staderini, Segretario di Radicali Italiani Sui costi della politica, che in realtà sono costi della partitocrazia, l’unico intervento rivoluzionario e radicale sarebbe stato l’abolizione del finanziamento pubblico dei partiti. Limitarsi a tagliarne il 10% non serve a nulla. In primo luogo perchè una truffa, anche se ridotta del 10%, sempre una truffa rimane. I rimborsi elettorali, infatti, di rimborso hanno ben poco, visto che i partiti ricevono 5 volte quanto effettivamente spendono in campagna elettorale. E poi dal 1993, quando gli italiani con il referendum dissero no al finanziamento dei partiti, ad oggi la cifra versata ai partiti è salita del 1.200%. Quanto all’8 per mille, il Ministro Tremonti anzichè tagliare drasticamente il miliardo di euro che la CEI ogni anno incassa truffaldinamente, ha pensato bene di destinare i risparmi sulla politica alla quota statale dell’8 per mille, ovvero quella che al 50% viene illegittimamente utilizzata per i beni culturali ecclesiastici.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rinnovabili

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

“Così come ribadito nella relazione annuale dell’autorità per l’energia serve un forte investimento per l’efficienza ed il risparmio energetico, per le fonti rinnovabili, per la green economy in generale.” Ad affermarlo in una nota è l’On. Marco Pugliese di Forza del Sud che ha elogiato molto il lavoro che sta svolgendo il presidente Guido Bortoni ed i membri dell’autorità per l’energia. Pugliese, che ha anche partecipato ad un convegno presso l’Università LUISS dal titolo “La via Italiana alle rinnovabili”, si dichiara espressamente in linea con le dichiarazioni del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Gianfranco Miccichè, che durante un suo intervento al convegno, ha affermato che il Governo dovrebbe dar più credito a questo settore in espansione e meno a lobby di potere che fino ad oggi hanno cercato di fare i propri interessi a dispetto delle energie alternative. Il settore per crescere ha bisogno di certezze e non di assurdi proclami di ridimensionamento che servono solo a destabilizzare l’espansione su larga scala.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cortina, la regina delle Dolomiti

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Cortina domenica 10 luglio 2011 alle ore 18.00, negli spazi espositivi del Comun Vecio, il sindaco di Cortina d’Ampezzo Andrea Franceschi inaugurerà la mostra personale dell’artista Natale ADDAMIANO dedicata a Cortina, la Regina delle Dolomiti. L’esposizione presenta un ciclo di dipinti straordinariamente composti ad olio ed a pastello, compiuti dall’artista come omaggio allo splendore della città di Cortina d’Ampezzo e delle Dolomiti. Sono 31 opere accompagnate da un sentimento fatto di suggestioni interiori, di osservazione del vero, di metafore e suggestioni visive eloquenti e incantevoli: versi poetici in forma d’immagine, suggestivamente affascinanti.
Natale Addamiano è nato nel 1943 e vive e lavora a Milano dal 1968. Da anni attivo nel panorama internazionale, fu per 30 anni titolare della cattedra di Pittura all’Accademia di Brera dal 1976 al 2006. Molte sue opere figurano in numerosissime collezioni pubbliche e private in Italia, Francia, Giappone, Germania, Nuova Zelanda, Spagna, Regno Unito, Brasile, Paraguay e Stati Uniti. Hanno scritto di lui: Luca Beatrice, Gianfranco Bruno, Dino Buzzati, Gianni Cavazzini, Andrea Del Guercio, Francesco Gallo, Flaminio Gualdoni, Pietro Marino, Roberto Sanesi, Pierluigi Senna, Giorgio Seveso, Tommaso Trini, Giacomo Zaza. Apertura: 11 luglio – 27 agosto 2011 orario dalle 10.30/12.30 e dalle 17.30/19.30. Chiusura il lunedì.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Abolizioni delle province: la figuraccia del Pd

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 luglio 2011

Davide Zoggia, responsabile Enti Locali Pd scrive: “Il PD alla Camera si è astenuto sulla proposta di cancellazione delle Province perché non è cancellando una parola che si risolve il problema dei costi della politica. Esiste una nostra proposta per quanto riguarda il riordino complessivo del sistema delle autonomie locali e delle regioni e in questa si colloca anche quella specifica relativa alle province. Un riordino che non deve e non può avvenire indipendentemente da una nuova e più snella visione dello Stato, per fornire così servizi efficienti e non duplicazioni burocratiche. Ecco perché non è sufficiente dire che si aboliscono le province. E’ facile demagogia tracciare un segno sulla parola province, sarebbe una operazione identica a quella fatta da Berlusconi con le grandi opere, con i famosi cartelloni pieni di segni che, da inchiostro, non si sono mai trasformati in infrastrutture. La nostra proposta è concreta e riorganizza il settore con veri tagli e grandi possibilità di risparmio, essa è già depositata in parlamento ed è visibile sul nostro sito internet all’indirizzo partitodemocratico.it/leggeprovince Se si vuole fare serio bisogna quindi dire a chi, una volta abolite , vanno le funzioni delle province, almeno quelle essenziali, come verrà dislocato il personale che oggi vi lavora. Altrimenti, parlare di costi della politica solo per le province diventa un modo per eludere il problema, per non affrontarlo mai sul serio. E i tempi di questa nostra riforma saranno brevissimi. Il paese va riformato e riavvicinato alle esigenze dei cittadini e in questo ci stiamo impegnando”. (n.r. tutto chiaro? Dopo 51 anni ci vengono a dire che non hanno ancora le idee chiare sull’abolizione delle province. Ma chi credono di prendere in giro? Queste panzane le possono raccontare agli ingenui e non certo a chi ha seguito queste vicende sin dalle dichiarazioni ufficiale dei politici di allora e sino ad oggi)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »