Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Archive for 11 luglio 2011

Danilo Speranza al Pertini in gravi condizioni

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Roma. Danilo Speranza, è stato ricoverato all’ospedale Sandro Pertini. “Dopo diversi giorni di inascoltati appelli, lo sciopero della sete ha drammaticamente aggravato le sue già precarie condizioni fisiche.
Rinchiuso in una cella di 22 mq con altre cinque persone, la temperatura in aumento costante, il fisico provato da più di un mese di digiuno e da un preoccupante quadro clinico di diabete e ipertensione (per il quale rifiutava ogni tipo di terapia farmacologica dal 1° aprile 2010) la sua resistenza si è spezzata. Nel caso di Danilo Speranza, malato di diabete e ipertensione, la probabilità di un aggravarsi improvviso delle condizioni fisiche dovuto alla disidratazione aumentava drasticamente. Perché quindi si è voluto attendere l’insorgere di pericolose complicanze prima di ricoverarlo? Nei giorni scorsi anche il Garante dei detenuti del Lazio, Angiolo Marroni, con un comunicato stampa ha sottolineato la grave condizione in cui si trovava Speranza, ma anche la sua denuncia non ha trovato ascolto. Il Garante dei detenuti, dopo aver dimostrato estremo interesse per il caso umano, ha dichiarato: «quest’uomo ha il diritto inalienabile di vedere la sua condizione carceraria e giudiziaria valutata dai magistrati senza ulteriori ritardi». (http://www.scienzaperlamore.it/allegati/garante_9-7-2011.pdf). Forse la vita di un carcerato (per di più in attesa di giudizio) vale meno di quella di un uomo “libero”? Non vorremmo che il nome di Danilo Speranza si aggiungesse alla lunga lista dei detenuti vittime di questo sistema carcerario.
Ora Speranza è costretto in un letto di ospedale a lottare tra la vita e la morte, in custodia cautelare nonostante le numerose evidenze scientifiche che lo scagionano. Danilo Speranza è un presunto innocente e non un colpevole condannato nei tre gradi di giudizio, è per questo che lotta.
La sua protesta “Fame per la fame e sete per la sete di giustizia” vuole porre l’attenzione su due punti: il primo è il blocco del progetto umanitario “Bits of Future: food for all” (legato alla tecnologia Hyst da lui promossa) per combattere la scarsità alimentare in Africa; il secondo è per il miglioramento delle condizioni di vita nelle carceri, sottolineando l’ingiustizia della detenzione preventiva. Forse Danilo Speranza era diventato un personaggio scomodo? Forse il potenziale apporto rivoluzionario della tecnologia HYST in vari settori era diventato un problema per qualcuno? Si era sicuramente addentrato in un campo minato! Quanto è accaduto ci ricorda che energia/alimentazione/farmacopea sono temi che, ancora oggi, è meglio non toccare!” E’ quanto informa l’Ufficio Stampa Associazione Scienza Per l’Amore.

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Bolla speculativa? Berlusconi pensa solo a se stesso

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

bolla

Image by otina82 via Flickr

Merkel: subito manovra e riforme (Il Messaggero del 11 luglio 2011) E Rosario Amico Roxas commenta: “Un invito, quello della Merkel, a riprendere in mano l’itinerario della politica, tralasciando quello (appena intrapreso alla grande) dell’economia della finanza come monopolio dei grandi capitali. In questo momento i grandi capitali manovrano dall’estero con speculazioni al ribasso, certi che questo governo non farà nulla (assolutamente NULLA) per frenare la bolla speculativa. In particolare sono gli speculatori americani che stanno calcando la mano. Desidero ricordare che già una volta questi investitori americani hanno salvato le aziende del cavaliere dalla bancorotta investendo ben 6,5 miliardi di dollari; accadde ai tempi della presidenza Bush, esattamente quando il presidente del consiglio Berlusconi decise di partecipare alla guerra voluta, programmata e scatenata da Bush, che divenne suo grande amico e benefattore. Allora la salvezza di Mediaset e fininvest costò all’Italia la partecipazione ad una guerra sbagliata e 19 morti a Nassirija; ora la salvezza di Mediaset, Mediolanum, Mondadori e Fininvest costa ai piccoli risparmiatori fior di miliardi di euro…. trovare un nesso di causa-effetto appare fin troppo credibile, anche se incredibile rimane il tipo di comportamento di un presidente del consiglio che in questo momento di particolare squilibrio, convoca il CdM, alla presenza dei figli Piersilvio e Marina, con i suoi avvocati per studiare il modo come neutralizzare gli effetti della sentenza che gli impone di restituire il maltolto”. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lodo Mondadori: il corruttore e la vittima

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

In una causa di risarcimento di danni ci sono due personaggi-chiave: chi ha provocato il danno del quale si chiede il risarcimento e chi tale danno ha subito. Il garantismo d’occasione inalberato dal PDL riguarda solo il danneggiatore che dovrebbe essere garantito, tutelato, aiutato, sostenuto, mentre nessuno sguardo pietoso si leva verso il danneggiato, colpevole di avere subito un danno da un danneggiatore diventato presidente del consiglio. Nella causa penale che riguardava la corruzione alla base della gigantesca truffa, vennero condannati gli esecutori materiali della corruzione, mentre il mandante riusciva ad evadere dal tribunale ottenendo lo stralcio della sua posizione in quanto nelle more assurto a presidente del consiglio. Grazie a tale stralcio cotanto presidente del consiglio riuscì ad agguantare la tanto ricercata prescrizione, che non lo salva però dai rigori della sentenza in sede civile. Anche l’avv. Mills, in altro processo che riguarda sempre il PdC, ottenne la prescrizione, ma dovette pagare l’ammenda di 250.000 euro in sede civile. La prescrizione non è assoluzione; lo ha affermato l’ex sindaco Moratti quanto cercò di usare il “metodo “Boffo” contro il suo rivale Pisapia; ma gli andò malissimo perchè l’avv. Pisapia rifiutò la prescrizione, cercando l’assoluzione completa, che ottenne, per la quale uscì svergognata la Moratti che perse le elezioni amministrative. Ora il cavaliere esibisce la prescrizione che lo riguarda come pretesa assoluzione, cercando tutte le vie traverse per non rispondere dei suoi reati. La politica internazionale ha recepito la condanna comminata a Fininvest come un reato perseguito e giustamente punito, restituendo credibilità alle Istituzioni italiane tanto turlupinate proprio da colui che avrebbe dovuto sostenerne la legittimità. Il possesso del potere di legiferare ha creato al cavaliere l’illusione di potere tutto e di esercitare di fatto il diritto di vita o di morte anche del principio portante della nostra Costituzione, che esige l’uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge, purchè il tutto torni a vantaggio dei suoi personali interessi. I vassalli, i valvassori e i valvassini, tutti scherani del loro Anfitrione, utilizzano tutti i sistemi possibili per tirar fuori dalla brace il loro padrone, perché sanno benissimo che la fine politica di Berlusconi coinciderebbe con la loro fine traumatica tanto come politici che come improvvisati imprenditori del nulla. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Grande soirèe de la danse

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Catania 10 luglio, ore 21.00 palazzo Minoriti, Pubblico illustre ma anche semplici curiosi ed appassionati che, hanno potuto vivere una serata speciale, all’insegna della cultura e dell’arte, nel meraviglioso Chiostro di Palazzo Minoriti. Ieri sera si è concluso, con l’ennesimo trionfo, la Grande Soirée de la Danse, grande evento di danza, organizzato dal Centro Professionale Danza L’Opèra di Catania del Maestro Lino Privitera, con il patrocinio del presidente della Provincia, Giuseppe Castiglione. Gli oltre 50 allievi di Privitera hanno offerto alla città un evento degno della fama del proprio maestro. Gli applausi sono stati scroscianti per ogni esibizione, dalla “Morte del Cigno”, all’ “Ave Maria”, al “Corsaro”, a “Lo schiaccianoci”,fino al momento più atteso, quello della Cavalleria Rusticana, che ha fatto alzare dalla sedia gli oltre 1.000 presenti, i quali hanno tributato, a tutto l’entourage dell’Opèra di Catania, un applauso di quasi 10 minuti! In prima fila, oltre ai rappresentanti delle istituzioni, una commossa Fioretta Mari e una compiaciuta Manuela Metri, regista e produttrice che vive tra Roma e Los Angeles dove collabora nella celebre scuola “Actors Studio”. Alla Grande Soirée de la Danse, uno speciale applauso ben augurante è stato rivolto in particolare ai quattro allievi di Privitera che stanno per spiccare il volo, dando una svolta alla propria carriera artistica: Gaetano Cottonaro, 19 anni, ammesso alla Scuola del Teatro dell’Opera di Roma, Giulia Barbagallo, 14 anni, ammessa alla scuola di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli, Ennio Zappalà, 16 anni, preso all’Accademia Principessa Grace di Montecarlo e Angela Aiello, attrice-ballerina nel film “Dance for life”, in uscita in tutte le sale il prossimo 14 ottobre 2011. A conclusione dello spettacolo è stata anche consegnata una consistente borsa di studio ad un ragazzo che a settembre inizierà il biennio di alta specializzazione presso il Centro Professionale di danza, l’Opèra di Catania.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I diplomi ai dottori di ricerca Unicam

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Camerino. Giornata di festa per i dottori di ricerca che hanno acquisito il titolo di studio presso l’Università di Camerino nello scorso anno accademico. La quarta edizione della “Festa del Dottorato di ricerca”, tenutasi lo scorso 7 luglio, è stata incentrata sul tema del rapporto tra università ed imprese per favorire la ricerca e l’innovazione ed ha preso il via con il saluto del Rettore UNICAM, prof. Fulvio Esposito e l’introduzione del Direttore della School of Advanced Studies, prof.ssa Cristina Miceli. A seguire un seminario tenuto dal dott. Alberto Diaspro, Direttore di Nanophysics, Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, sul tema “Ricerca all’Istituto Italiano di Tecnologia: opportunità per dottorandi e dottori di ricerca”.  Nel corso della mattinata si è tenuta poi anche una tavola rotonda sul tema “Sinergia università-imprese”, coordinata dal prof. Flavio Corradini, ProRettore alla Ricerca internazionale e trasferimento di conoscenze, competenze e tecnologie, alla quale interverranno la dott.ssa Orietta Maria Varnelli, Amministratore Delegato della Distilleria Varnelli Spa e Presidente del Comitato dei Sostenitori UNICAM, e il dott. Sandro Bertini, Vice Presidente di Confindustria Macerata. Il dibattito è stato anche l’occasione per presentare un’iniziativa per ricerche su nuovi materiali e prodotti innovativi nelle Marche. Per favorire l’innovazione e lo sviluppo tecnologico del nostro territorio provinciale, infatti, l’Università di Camerino, l’Associazione Industriali della Provincia di Macerata, la Camera di Commercio di Macerata e l’Istituto Italiano di Tecnologia hanno presentato nei mesi scorsi un accordo volto alla  formazione di capitale umano altamente specializzato su tematiche di maggiore interesse per le aziende, con particolare riferimento ai ‘nuovi materiali’ e ai prodotti e servizi innovativi. Sono quattro le aziende (Tombolini, Faggiolati Pumps, Guzzini, Nuova Simonelli) che in questa fase di avvio dell’iniziativa hanno dato la propria disponibilità e finanzieranno quattro dottorati di ricerca della School of Advanced Studies di UNICAM per giovani motivati che saranno impegnati in progetti di ricerca stabiliti dalle imprese e orientati allo studio, sviluppo e preparazione di prodotti e servizi innovativi per la produzione e per la realizzazione di prodotti e servizi di qualità. Altre due borse di studio saranno finanziate dalla Camera di Commercio e dall’Associazione degli industriali di Macerata.  La mattinata si è conclusa poi con la consegna da parte del Rettore Esposito e dei coordinatori dei curricula della School of Advanced Studies, dei Diplomi di Dottorato.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Giardino delle Rose sboccia sul Canal Grande

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Venezia Ca’ Nigra Lagoon Resort, è il Design & Boutique Hotel nel cuore di , il cui fascino sofisticato rimanda ai fasti della Serenissima. Sale affrescate, rari trumeau, pregiate ceramiche, antichi lampadari di Murano, mobili dipinti del ‘700 e tessuti Rubelli e Bevilacqua impreziosiscono la dimora, fondendosi in un raffinato ensamble con tocchi di design e coi pezzi orientali che Stefania Stea – padrona di casa dal gusto squisito – ha scovato nei suoi meravigliosi viaggi per il mondo. Porte indiane, reliquari, statue lignee, cassettoni e la chicca da intenditori: il letto cinese a baldacchino dell’800 in legno, intarsiato e con comparti ad incastro che funge da nido segreto votato al relax. Nella città sull’acqua, possedere un fazzoletto di verde è un privilegio: Ca’ Nigra di giardini ne possiededue (protetti dalle Belle Arti). Quello delle Rose, all’italiana, che si affaccia sul Canal Grande e fu donato dalla contessa Albrizzi al conte Nigra. L’altro, dei Gelsomini, sboccia nella corte interna, ornato da una vera da pozzo del XIV secolo, punteggiato da alberi secolari, palme e fiori variopinti. Il primo location ideale per aperitivi al tramonto e prime colazioni, l’altro perfetta cornice per matrimoni ed eventi. Con la bella stagione sono svariate le occasioni per godersi un weekend indimenticabile: il 29 luglio Sting ammalierà Piazza San Marco accompagnato dalla Ensemble Symphony Orchestra. Il 4 settembre l’appuntamento è con la Regata Storica (disciplina unica al mondo praticata da millenni in Laguna, oggi resa ancora più spettacolare dal corteo storico che precede le gare). E a mezz’ora di barca da Murano si possono scoprire piccole e bellissime isole per concedersi itinerari insoliti e suggestive giornate al mare. Il Ca’ Nigra Lagoon Resort si trova nel centro della città a soli 5 minuti a piedi dalla stazione Santa Lucia e da Piazzale Roma, a 10 dal Ponte di Rialto.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Responsabili si fessi no

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Alla fine i nodi arrivano sempre al pettine. Odio fare la parte di quello che dice ‘ve l’avevo detto’, ma stavolta non posso farne a meno. E’ dal 2009 che insistiamo sulla necessità di interventi in campo economico, per risanare il debito e per stimolare la crescita. Per anni ci hanno detto che andava tutto bene, Berlusconi diffondeva ottimismo a piene mani. Si negava l’esistenza stessa della crisi. Ed oggi, invece, eccoci qua, tutti preoccupati per un possibile attacco speculativo dei mercati contro l’Italia. In questa situazione c’è una sola cosa da fare: mettere da parte il passato e costruire la via d’uscita più equa e bilanciata possibile. Per questo l’Italia dei Valori, con le altre opposizioni, è disponibile a dare il proprio contributo con responsabilità al miglioramento della manovra. La nostra disponibilità, però, non è una cambiale in bianco. Non è che per non indebolire ulteriormente un governo che all’estero è screditato dobbiamo far passare tutto ‘in cavalleria’. Chiediamo alla maggioranza la nostra stessa serietà. Il confronto costruttivo ci potrà essere solo se il governo, come fa di solito, non si presenterà con un testo ‘blindato’ e darà la propria disponibilità a discutere la manovra nel merito e, su questo vogliamo essere molto chiari, se non ci saranno norme ‘ad personam’ o ‘ad aziendam’ infilate surrettiziamente. In questi giorni, ma anche in queste ore vista la gravità della situazione, gli inviti all’unità ed alla coesione nazionale sono continui. Come i paragoni con il 1992, quando l’Italia finì nella morsa speculativa e arrivò ad un passo dal baratro. Adesso la situazione è simile, ma non uguale, se non altro per l’introduzione dell’Euro. Vigileremo affinché non vi siano scippi ai danni dei cittadini e cercheremo di rendere più giusta possibile la manovra. Senza nessuna intenzione di fare sconti a questo governo inutile e dannoso. Gli impediremo di approfittare dell’emergenza economica per fare macelleria sociale o per votarsi le solite norme ad persona. Responsabili (e non come i Responsabili dell’omonimo movimento politico…) sì, fessi no. (Massimo Donadi parlamentare Idv)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Terzo posto per Thomas Biagi a Misano

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Nuovo podio per Thomas Biagi a Misano Adriatico nel sesto round della Superstars Series, valido sia per la classifica internazionale che per il Campionato Italiano. Dopo la prima fila conquistata in qualifica il pilota emiliano del Team BMW Italia è stato autore di una caparbia gara uno che lo ha visto conquistare un prezioso terzo posto al termine di una avvincente lotta con Luca Rangoni (Mercedes) durata dal primo all’ultimo giro. Il campione in carica ha spinto a fondo anche nella seconda corsa, dove ha messo a segno una bella rimonta dopo essere scivolato in sesta posizione a causa della bagarre che si è sviluppata nelle battute iniziali. Nell’ultimo giro, quando era in piena lotta per il podio, un contatto con Andrea Bertolini (Maserati) causato da una macchia d’olio lo ha però costretto a cedere posizioni importanti e a chiudere solamente diciottesimo sotto la bandiera a scacchi.A tre rounds dal termine nella classifica della International Series Biagi è ora quarto con 94 punti, a 24 lunghezze dal leader; stessa posizione per lui anche nel Campionato Italiano, con un gap però di soli 13 punti.La Superstars Series tornerà in pista il prossimo 7 Agosto a Spa-Francorchamps (Belgio)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Film: “Mare dentro”

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

In programma su Rai5 martedì 12 luglio alle 21.00. Un tuffo maledetto e un lungo, infinito tempo – 28 anni – vissuto come tetraplegico, aspirando a un’impossibile eutanasia. È la storia drammatica dello spagnolo Ramon Sampedro, interpretato da Javier Bardem nel film di Alejandro Amenábar “Mare dentro”, Una prova d’attore straordinaria per Bardem, che interpreta il dramma di un uomo costretto in un letto, dentro quattro mura, e allontanato da una vita normale, al punto da arrivare a combattere con i tribunali spagnoli per ottenere il diritto a una morte dignitosa. Battaglia nella quale è aiutato da due donne, Julia e Rosa, che si trovano a fare i conti con i principi che fino a quel momento regolavano le loro vite. Un film che parla dell’uomo, del suo rapporto con il mondo, con la natura, con la vita e con Dio. Premiato al Festival del Cinema di Venezia e ai Golden Globe, “Mare dentro” si è aggiudicato nel 2005 il Premio Oscar come miglior film straniero.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vittoria e titolo rookies per Alberto Cerqui a Misano

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Weekend da grande protagonista per Alberto Cerqui a Misano Adriatico, teatro del sesto round della Superstars Series, valido sia per il Campionato Italiano che per la classifica internazionale. Il talento bresciano del Team BMW Italia fin dai test di venerdì aveva imposto la sua legge con il miglior tempo (1’41.784), confermato anche sabato sia nel primo turno di prove ufficiali (1’41.664) che nel secondo(1’41.461). Molto avvincenti le prove ufficiali, che hanno vissuto un’intensa sfida tra Cerqui e il suo compagno di squadra e campione in carica Thomas Biagi: i due si sono più volte contesi la pole pole position fino al definitivo giro veloce di Alberto (1’41.255) che gli ha consegnato per la terza volta quest’anno la prima posizione nella griglia di partenza delle due gare. La prima corsa ha visto un Cerqui praticamente perfetto fin dal via, dove non ha concesso alcun spazio agli avversari prendendo autorevolmente il comando. Nei giri successivi, e fino alla bandiera a scacchi, il suo ritmo si è mantenuto imprendibile per tutti e gli ha consegnato al traguardo la sua prima vittoria nella Superstars Series, oltre ad aver stabilito il giro più veloce della corsa (1’42.505). Per lui anche la soddisfazione di essere diventato il pilota più giovane ad aver vinto una gara nella storia del campionato. In gara due i 30kg di zavorra sportiva imposti dal regolamento hanno inevitabilmente influito sulle prestazioni della BMW M3 del giovane bresciano, abile comunque a transitare davanti a tutti all’uscita della prima curva e a difendere la leadership nella prima parte di gara. A dispetto dell’età Cerqui ha dimostrato una notevole maturità nella lotta con piloti di grande esperienza come Luca Rangoni (Mercedes) e Andrea Bertolini (Maserati), conquistando sotto la bandiera un quarto posto utilissimo in chiave campionato, divenuto poi terzo per effetto di una penalizzazione inflitta a Luigi Ferrara (Mercedes). A tre rounds dal termine nella classifica della International Series Cerqui sale infatti al secondo posto con 99 punti, a 19 lunghezze dal leader; stessa posizione per lui anche nel Campionato Italiano, dove è quota 60 punti con un gap di sole quattro lunghezze. Tra i rookies Cerqui sale invece a 30 punti e si laurea matematicamente campione 2011. La Superstars Series tornerà in pista il prossimo 7 Agosto a Spa-Francorchamps(Belgio).speciale”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Eletta Miss Deborah

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

È la novarese Giulia Calcaterra, sul podio due alessandrine Dopo due rinvii dovuti al maltempo, la carovana di Miss Italia ha fatto tappa a Quargnento, nell’alessandrino. In passerella una trentina di ragazze pronte a contendersi il titolo di Miss Deborah Milano, andato alla novarese Giulia Calcaterra, diciannovenne, mora, occhi azzuri, alta 1,75. Giulia vive con la famiglia a Cerano, piccolo centro industriale della provincia di Novara, nella vita fa la studentessa. Il secondo posto a Grazia Barreca, 23 anni, di Chivasso, eletta Miss Rocchetta Bellezza. Quindi Elisa Patti, 21 anni, genovese, Miss Deborah Terza Classificata. Sul podio anche due alessandrine, entrambe diciottenni ed entrambe di Valenza. Si tratta diAngelica Lapadula e di Giulia Debandi, rispettivamente Miss Peugeot e Miss Wella Professionals. Nelle precedenti selezioni, le due alessandrine si sono aggiudicate diverse fasce e ieri sera, al termine dell’anno scolastico, hanno festeggiato nel migliore dei modi la maturità appena conclusa.
Quargnento, località alessandrina che conserva le spoglie di San Dalmazio, è nota per aver dato i natali a Carlo Carrà, tra i più grandi artisti del Novecento italiano. Una terra ricca di arte e cultura, che ha confermato la sua vocazione alla bellezza con la selezione di Miss Italia. Mancano ancora due selezioni provinciali prima che il concorso approdi definitivamente alle fasi regionali. Intanto i casting proseguono in Piemonte e Valle d’Aosta. Le iscrizioni sono aperte sul sito internet del concorso http://www.missitalia.it

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Strepitosa impresa di Stefano Coletti

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Nella sua prima stagione in GP2 Series, dopo una sessione di qualifica resa imprevedibile sabato da una pioggia intermittente che aveva relegato il giovane talento monegasco al ventunesimo posto sulla griglia di partenza di gara uno. Nella Main Race, scattata in regime di safety car a causa dell’asfalto pesantemente bagnato, Stefano ha inizialmente guadagnato alcune posizioni e quindi, in accordo con il muretto del Trident Racing Team, ha deciso con grande senso tattico di anticipare il pit-stop per montare le slick nonostante la pista fosse ancora umida e ricca di insidie in diversi punti. La scelta si è rivelata vincente e ha permesso a Coletti di mettere a segno una rimonta travolgente che lo ha portato a concludere settimo sotto la bandiera a scacchi, conquistando due nuovi punti insieme alla possibilità di scattare dalla prima fila nella seconda gara. Il risultato della Feature Race è stato invece condizionato da un inconveniente al via: allo spegnersi dei semafori Coletti è rimasto pericolosamente fermo e solo l’intervento dei tecnici ai box gli ha permesso di prendere la via della pista un giro più tardi, purtroppo in ultima posizione. Notevole comunque la sua reazione che lo ha visto siglare il giro più veloce della corsa (1’43.262).
Stefano Coletti:”E’ stato un weekend altalenante: difficile in qualifica, entusiasmante nella Main Race e sfortunato nella Feature Race. Analizzando le performance il giro più veloce conferma che siamo sullo stesso livello dei migliori, ma la nostra competitività si è trasformata finora solo parzialmente in punti, un trend che siamo determinati a invertire nella parte finale della stagione”. In classifica Coletti è ora nono con 16 punti, a otto lunghezze dalla quinta posizione. La GP2 Main Series tornerà in pista il prossimo 24 Luglio al Nurburgring (Germania).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festa Togolese d’estate

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Monza 16 luglio dalle ore 11 presso il centro commerciale di via Lario. Il centro commerciale AUCHAN Monza e l’associazione AFRIACA onlus, con la partecipazione dell’associazione togolese “LA PREVOYANCE” e il patrocinio del Comune di Monza, Assessorato alle politiche migratorie, organizzano una giornata di festa togolese tra cultura, danza e cibi tipici, Per il popolo togolese, è importante che i giovani abbiano contatto con i più anziani, perché sono i primi maestri di vita, il primi insegnate di vita è il nonno, come dai proverbi: “ciò che vede un vecchio seduto, non lo vede un giovane in piedi” oppure “un anziano che muore è una biblioteche che brucia”. Per questo le fiabe africane sono sempre state raccontate dai nonni.
L’evento consiste in una giornata di festa, sottoscrizione a premi, mostra fotografica, giochi togolesi e italiani per grandi e piccoli, spettacolo di fiabe africane, aperitivo con cibi tipici, musica e danze togolesi in costume, per promuovere e sostenere l’adozione scolastica in Togo, l’adozione scolastica a distanza. Con 94 euro all’anno, si può assicurare un anno di scuola a un bambino togolese, con la scuola che manda ogni tre mesi, le pagelle scolastiche direttamente via posta a casa della persona in Italia.
Danze togolesi in costume: spettacolo di musiche e danze dal Togo, il primo alle ore 11.30, il secondo alle ore 15.00. Una parte sarà dedicata al pubblico a cui sarà data l’opportunità diventare protagonista! Chi lo desidera, potrà ballare al ritmo di percussioni, danzare con gli artisti! Invitiamo tutti coloro che vogliono fare un corso di danza africana oppure vogliono provare la danza africana, tutti coloro che ballano già la danza africana a partecipare. Si potrà provare i costumi e fare foto o ballare.
Si potranno degustare tante specialità, sfiziosi piatti conviviali che arriveranno direttamente dalla cucina dello chef togolese AURORE.Sarà una meravigliosa occasione di incontro, attorno a dei piatti tipici, etnici, semplici e molto gustosi. Il momento dell’aperitivo verrà allietato da musica e danze tradizionali dalla comunità togolese.
Con l’orchestra, un concerto di musiche tradizionali e moderni che sarà caratterizzato dalla fusione di molteplici ritmi tradizionali rielaborati in chiave moderna. La musica è particolarmente piacevole per orecchiabilità e movimento. Il sound, che riunisce vari strumenti della tradizione africana (come i tamburi africani) a quelli moderni, non potrà che dare momenti di ascolto e di danza di sicuro coinvolgimento. Gli artisti saranno in grado di coinvolgere l’intero pubblico divertendo e rendendolo protagonista, anche coloro che non si sentono particolarmente avvezzi alla danza non riusciranno a restare fermi.Darà una connotazione di novità e susciterà interesse e coinvolgimento nel pubblico.
I negozi del centro Auchan metteranno gentilmente a disposizione alcuni articoli che verranno utilizzati come premi in palio. Il ricavato della vendita dei biglietti sarà destinato al progetto “Operazione Scuola sicura” in Togo. Saranno esposte alcune foto riguardanti il Togo e i progetti realizzati per dare modo alle persone di conoscere l’associazione, le attività svolte e il Paese, tessuti e costumi togolesi e i premi .
Programma: Tutto il giorno: Mostra e esposizioni; Giochi dal Togo che verranno insegnati ad adulti e bambini nella galleria del centro AUCHAN, Tornei di Calcio Balilla e Pingpong.
• Ore 11.30 & 15.00: Danze togolesi in costume
• Ore 17: Spettacolo di fiabe africane per i più piccoli e i genitori che si terrà in galleria.
• Ore 18.30: Aperitivi con musica all’aperto
• Ore 20.30:
• Concerto musicale, musiche e danze tradizionali e moderni, premiazioni dei tornei e sorteggio dei premi.
Dal 15 luglio fino a fine mese: Mostra fotografica sul Togo in galleria

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mirabolante esposizione di metamorfosi

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Roma 19 luglio 2011 ore 19 Via Margutta 51a stART-up! continua con la mostra personale di Daniele Catalli dal 14 al 27 luglio. La mostra dal titolo circense, Mirabolante esposizione di Metamorfosi, utilizza il modello espositivo delle Camera delle Meraviglie, vecchie raccolte enciclopediche di scienze naturali. Una sorta di “teatro del mondo”, che intendeva riflettere in forma microcosmica il macrocosmo nel quale erano esposti, senza un ordine ben preciso, reperti provenienti dai tre regni della natura, con l’intento di ricreare e ridurre in un sol luogo la complessità del mondo naturale. L’idea alla base della personale di Daniele Catalli, traduce in immagini alcuni dei più celebri episodi narrati nell’antico poema Le Metamorfosi di Ovidio, scelti tra i miti che implicano mutamenti in esseri vegetali o minerali. In esposizione 44 opere grafiche in Scratchboard più un’installazione site-specific di 2 metri d’altezza, percorribile e attraversabile, concepita per lo spazio Emmeotto Next. L’opera visibile da tutti i lati, poiché sospesa, è creata da un insieme di fogli in plexiglass, affiancati l’uno all’altro in un gioco di trasparenze che lascia intravedere figure. Nell’insieme la mostra prende le sembianze di una collezione di storia naturalistica montata in chiave contemporanea, elaborando un’attenta ricerca sul passato, utilizza cornici reperite da vecchie collezioni d’arte. In questo modo si ottiene il rinnovamento del quadro, dove il tempo diviene un elemento fondamentale, rilevato. Una trasfigurazione contemporanea, rappresentazione grafica in segni di miti greci e romani, testimonia una passione per l’antico, determinata da un linguaggio frutto di studi, contaminazione e di una formazione trasversale dell’artista, da illustratore e scenografo.
Daniele Catalli è nato nel 1979, artista visivo e scenografo, ha vissuto a Roma, Groningen, attualmente vive a Torino. Tra il 1999 e il 2000 studia pittura e disegno presso l’Accademia di Arti Visive a Roma, in seguito scenografia all’Accademia di Belle Arti di Roma e presso l’Accademia Albertina di Torino. Nel 2002 fonda insieme ad una casa editrice indipendente, Krakatoa, rivista di grafica, illustrazione e arte. Lavora unitamente al collettivo di performing arts Boo e nel 2010 diventa creative director della casa editrice d’arte AfterPaper. Sin dal 1999 le sue opere sono state esposte in mostre internazionali. Lavori al confine tra l’illustrazione e processi produttivi che comprendono installazioni grafiche di public art, video, poster, illustrazioni di libri e scenografie. http://www.emmeotto.net

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Faust” di Silvia Colasanti

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Siena 11 luglio alle 21.15 al Teatro dei Rinnovati, prima esecuzione assoluta, commissionata dall’Accademia Musicale Chigiana, di Faust, tragedia soggettiva con musica di Silvia Colasanti su testo di Fernando Pessoa, progetto nato da una idea di Francesco Frongia e Silvia Colasanti. Scritta per attore, soprano ed ensemble, l’opera si presenta come una riflessione sul Faust in chiave contemporanea. Così parla del suo nuovo lavoro la compositrice romana: “Cosa ne è stato del Faust illuminista che trova la salvezza nella conquista del Paradiso? In cosa si è trasformato l’ideale goethiano della conoscenza? Quale la sua evoluzione novecentesca? Il poema di Pessoa si presenta come il dramma di un’anima, bloccata nel suo nichilismo, nella sua incapacità di amare. Racconta il regista Francesco Frongia: “In 18 scene vogliamo rendere la complessità dell’opera di Pessoa attraversando e accompagnando il solitario protagonista nella sua lotta tra l’intelligenza e la Vita. In questo Faust immaginiamo un uomo solo con le sue ombre evocate attraverso video che lo circondano e che rendono reali i suoi incontri e i suoi incubi. Insieme a lui in scena una cantante darà voce e farà da contrappunto al suo monologare. La parola sarà incastonata nella musica, sia nei momenti del canto sia in quelli recitati; saranno a tratti i soli suoni a restituire allo spettatore la tragedia interiore di Faust”. Faust sarà interpretato dall’attore Ferdinando Bruni, sulla scena insieme al soprano Laura Catrani; l’Icarus Ensemble è diretto da Gabriele Bonolis; regia di Francesco Frongia; scene e luci di Nando Frigerio; impianto scenografico e realizzazione tecnica del Teatro Elfo Puccini.programma completo su http://www.chigiana.it .Biglietti: 25 e 18 euro (ridotto 8 euro).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sfilata moda di Nino Lettieri

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Sono trascorsi sessant’anni da quel memorabile e indimenticabile esordio a Firenze della creatività italiana, che furono le sfilate atelier, presentazioni che ormai da tempo avvenivano in Francia. La Sala Bianca fu lo straordinario scenario che accolse i modelli italiani, valorizzandone la bellezza, creando l’atmosfera da mito, che sarebbe per sempre rimasta legata agli esordi del Made in italy. All’Hotel Leon’s Place di Roma Nino Lettieri, nell’ambito della settimana della couture capitolina, è riuscito a far rivivere quelle sensazioni, con la sua collezione “Luxury“ formata da dieci abiti dalle forme geometriche, realizzati con tessuti con fiori a rilievo ton sur ton, raffia in oro e nero e piccoli volants di pelle traforata. Colore dominante il nero, che si ritrova anche nel pizzo chantilly, le righe irregolari bianche e nere nei tailleurs e gli abiti da gran sera che da sempre contraddistinguono le collezioni dello stilista. Creazioni red carpet, con ricami di cristalli e micro paillettes localizzati sulle spalline come galloni militari.
Le calzature curate da Damiano Marini, sono sabot-chanel in vitello, con bordure in vernice e rouches traforate in pelle morbidissima. D’ispirazione floreale anche i bijoux, realizzati da Alba Serena con legni pregiati traforati come pizzi francesi e arricchiti da pietre semi preziose.
Gran finale con la sposa, una esclusiva creazione d’alta moda dagli ampi volumi, realizzata con tripla organza sulle spalle e galloni ricamati di piccoli jais e cristalli trasparenti.
Lettieri ringrazia l’hair style delle modelle: Compagnia della Bellezza per L’Orèal Professionnel; per il make up: Gianni Avino con il team Narciso Visagisti di Napoli; per i tessuti: Taroni, Solstiss, Verga, Gandini, Ruffo Coli; per la regia Massimiliano Costabile.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le sagome dei poliziotti al matrimonio di Brunetta

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Maccari: “Le nostre sagome con i poliziotti pugnalati alle spalle sono finite nel suo album fotografico di nozze, si ricorderà di noi per sempre…” “Renato e Titti hanno detto sì. E noi testimoni non invitati rimarremo per sempre con le nostre stilizzate sagome nel cuore e nella mente dei novelli sposi, augurandoci che nei sogni di Renato emergano più spesso quei poliziotti pugnalati dalla sua, speriamo breve, molto bassa azione politica”. – Lo sostiene un ironico Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp – il Sindacato Indipendente di Polizia – dopo la goliardica iniziativa assunta dagli arditi Poliziotti del Coisp Campano concretizzatesi con un corteo di motorini e vespette che trasportavano le sagome dei poliziotti pugnalati dal suo Governo che hanno sfilato davanti la neo coppia ed agli invitati stupefatti e atterriti. – “I preparativi del matrimonio di sua altezza il Ministro – dice Maccari – purtroppo non lo hanno distratto dal suo sport preferito: la persecuzione ad oltranza dei “panzuti” poliziotti contro i quali si scaglia riproponendo per l’ennesima volta la ghigliottina dei primi dieci giorni di malattia per le Forze di Polizia. Sembra assurdo – conclude il leader del Coisp – ma questa iniziativa nasce incubata nei preparativi matrimoniali, e successiva alle mazzate che i nostri colleghi hanno subito in Val di Susa e che ne hanno portato 200 in ospedale. Gradiremmo che dopo il viaggio di nozze il Ministro, accompagnato dalla first lady Titti, faccia quantomeno un visitina ai nostri colleghi negli ospedali piemontesi, sicuri che avranno superato i dieci giorni di degenza. Magari per spiegargli i motivi della sua elevatissima azione politica”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il macabro sbattuto in prima pagina

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

Non sono pochi i lettori sia della carta stampata sia dei “videodipendenti” a dover lamentare il modo spregiudicato di taluni servizi giornalistici nel rappresentare certe situazioni e ad illustrarle con immagini raccapriccianti. Sembra quasi che ci provano gusto e l’alto indice d’ascolto che i media rilevano in tali trasmissione li incoraggia a seguire questa tendenza. Mi viene da chiedere se siamo noi dei “bacchettoni” o sono loro dei sadici. Sta di fatto che la nostra società sta scivolando su un piano inclinato pericoloso. Noi abbiamo trasformato, soprattutto le cose brutte, in un prodotto commerciale mostrando le nostre debolezze e le nostre perversioni. Non dovremmo poi stupirci se si uccide per rubare pochi soldi o seviziare, per il semplice gusto di farlo, chi ci attraversa la strada casualmente. La società si sta intossicando con un veleno dagli effetti sconvolgenti. Il tutto sembra partire dall’idea che il vincente è solo chi riesce ad arricchirsi, a farsi strada e non importa se a pagarne le conseguenze siano i nostri simili o anche l’ecosistema. Si vuole tutto e subito. Mezzo secolo fa i giovani di allora costruivano il loro avvenire passo dopo passo, con costanza e con enormi sacrifici. Non pochi giovani di oggi non hanno pazienza ed hanno un modo cinico di vedere le cose. L’esempio da imitare è chi si fa beffa delle leggi, imbroglia e la fa franca, gabba gli ingenui e fa della menzogna il suo lascia passare per ottenere ciò che vuole. L’essere umano che lavora, si sacrifica per la famiglia, vive modestamente è diventato un modello antiquato. Se andiamo avanti di questo passo finiremo con l’imbarbarimento dell’umanità. Già oggi si fa morire chi non ha risorse per curarsi, ci sono milioni di bambini che non superano i 5 anni soprafatti dalla fame e dalle malattie o diventano orfani di genitori schiacciati dalla miseria e privati di cure salvavita. Già oggi si scatenano guerre spietate e sanguinarie per il possesso di un pozzo di petrolio o per assicurarsi una vena acquifera. Già oggi si uccidono giovani per avere materia prima per i trapianti di organi. Già oggi abbiamo un fiorente mercato per pederasti. Già oggi abbiamo uomini politici che traggono vanto dalle loro doti di violentatori e di violatori di leggi. Già oggi diventano, agli occhi deviati della gente, i campioni da imitare e da osannare. Già oggi la barbarie è tra noi. O tempora, o mores (Riccardo Alfonso http://www.fidest.net)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Giustizia civile intasata

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

La politica della maggioranza del nostro Parlamento che ha approvato la recente manovra finanziaria è decisamente ispirata ad impedire che il cittadino possa chiedere giustizia quando ritiene di aver subito un torto. La vicenda e l’escalation del contributo unificato ne è lo specchio. Stiamo parlando di quella tassa che si deve pagare per poter usufruire dei servizi della giustizia.
Prendiamo l’esempio dei ricorsi al giudice di pace contro le multe per infrazione al codice della strada. Multe che, negli ultimi anni, vengono comminate con maggiore frequenza da amministrazioni assetate di far cassa e che sempre piu’ spesso applicano le norme violandole.
Dal 1 gennaio 2010, rispetto alla precedente esenzione, e’ stato deciso che per un ricorso entro i 1.100 euro si dovesse pagare un contributo unificato di 30 euro. Euro che sono diventati 33,00 a partire dal 31/07/2010 e che, dallo scorso 6 luglio, sono lievitati a 37.
Se consideriamo che:
• la multa base per una infrazione al codice della strada e’ di 39,00 euro;
• compilare un ricorso comporta un certo impegno anche di tempo, e talvolta si chiede aiuto (quasi sempre a pagamento) ad un’associazione o ad un professionista;
• che occorre presenziare come minino ad una o due udienze (talvolta anche tre), altrimenti il ricorso viene respinto e l’importo della multa raddoppia…
…va da se’ che bisogna esser folli per presentare un ricorso, anche se spesso e’ sicuro che verra’ accolto dal giudice. Se poi si pensa di rivolgersi ad un avvocato, i numeri sballano maggiormente. In un anno e mezzo da quando il contributo unificato e’ stato introdotto, l’aumento e’ stato del 23,3% (percentuale certamente non legata al tasso inflattivo…). Viste le “lacrime e sangue” che i nostri governanti ci stanno preannunciando per i prossimi anni in materia, se l’andazzo dovesse essere lo stesso, a fine 2012 il contributo unificato sara’ di euro 45,00, e a fine 2015 sara’ di euro 68,00… e niente ci smentisce se crediamo che gli aumenti potranno anche avere maggiori percentuali. Chi fara’ piu’ un ricorso contro una multa? Ecco quindi il preciso segnale di come la maggioranza in Parlamento intende la riforma della giustizia: limitare l’accesso a quella di tutti i giorni, dei piccoli ricorsi che coinvolgono la maggior parte dei cittadini che si vogliono difendere dalle angherie delle amministrazioni che spesso multano solo per fare cassa. Nel medesimo provvedimento finanziario, il pagamento del contributo unificato e’ stato istituito anche per le separazioni legali: 37 euro quando la separazione e’ consensuale, 85 quando non lo e’, balzelli che si pagano anche ogni volta che le condizioni di separazione subiscono modifiche. Tanto di cappello alla maggioranza parlamentare: finalmente le sue promesse a favore della famiglia diventano realtà… sposati o tassati.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dacci oggi il nostro “lodo Mondadori”

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 luglio 2011

E’ probabile che la vicenda Fininvest/De Benedetti finisca con la sospensione degli effetti della sentenza d’appello in attesa del ricorso e del pronunciamento della Cassazione. Quindi i quasi 600 milioni di euro che la famiglia Berlusconi dovrebbe versare, forse saranno dovuti ma solo quando saranno esauriti i tre gradi che garantiscono l’applicazione della giustizia. Stendendo un velo pietoso sui metodi che la maggioranza parlamentare ha cercato di utilizzare per evitare l’esborso in fase di attesa di giudizio, il problema in se’ esiste e non e’ di secondo piano. E forse questa e’ l’occasione per affrontarlo facendo si’ che diventi una norma di civilta’ giuridica: il soccombente dovrebbe essere tale, anche economicamente, solo quando sono stati esperiti tutti i gradi di giudizio. Pensiamo ai numerosi contenziosi tributari, di 200 come di 200.000 euro, in cui non viene concessa la sospensiva dei pagamenti e, pur in attesa di sentenza, la parte ricorrente e’ costretta a pagare e, in caso di accoglimento, successivamente rivalersi, con ulteriori aggravi di spese, per riottenere il dovuto. Pensiamo anche ai ‘banali’ ricorsi ai giudici di pace per una infrazione al codice della strada, la cui multa base e’ di 39,00 euro e a cui il cittadino ricorre senza l’ausilio di un legale. Oggi l’iter prevede:
pagamento del contributo unificato di 37,00 euro (per ricorsi sotto i 1.100 euro, la maggior parte);
convocazione di una prima udienza in cui il giudice valuta se sospendere gli effetti della sanzione: non pagata dopo 60 giorni dalla notifica, l’importo raddoppia. Il giudice nella maggior parte dei casi mantiene l’importo originario perche’ valuta che, se la multa fosse stata pagata perche’ non raddoppiasse, il ricorso non sarebbe stato possibile… e quindi comprende le ragioni del ricorrente. La presenza del ricorrente è obbligatoria.
convocazione di una seconda (talvolta anche una terza) udienza per il merito del ricorso, dove il giudice decide. La presenza del ricorrente è obbligatoria.
Da notare che il giudice ha sempre potere di dimezzare o raddoppiare l’importo della multa. Quindi a che serve la prima udienza sulla sospensiva se non a scoraggiare il ricorso, cosi’ come il pagamento del contributo unificato che spesso e’ simile all’importo per cui si fa ricorso. Qui stiamo parlando di decine e centinaia di euro, non di 600 milioni e le cose sono un po’ diverse, ma che differenza fa quando la sostanza è questa: perchè pagare quando si e’ ancora innocenti?
Di fatto, la scure del pagamento, e dei costi della giustizia, viene utilizzata per allontanare i cittadini dal farsi rivalere quando credono di aver subito un torto, nonchè a metterlo in posizione di debolezza nei confronti dell’altra parte. Ogni cittadino ha un suo “lodo Mondadori” quotidiano, non solo il capo del nostro Governo. Perche’ non affrontare la questione complessivamente e, invece, accorgersene solo solo quando c’è l’eccellente emergenza del momento, emergenza che se il capo del Governo ha probabilmente strumenti per rimediarvi, per il ‘banale’ cittadino vale il contrario. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »