Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 221

Farmaci: liberalizzazione fascia C

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2011

«Come farmacisti non titolari di farmacia, chiediamo al Parlamento di rimuovere un privilegio corporativo che risale a un periodo storico del nostro Paese, il ventennio fascista, nel quale la “domanda” di farmaci sul territorio, il grado di scolarizzazione e il rapporto tra cittadino/consumatore e servizi pubblici, certamente non erano quelli dell’Italia, moderna e secolarizzata, nella quale viviamo». A sottolinearlo un comunicato dell’Anpi che chiede al Parlamento maggiore attenzione sul tema delle “caste professionali”, sul quale sottolinea l’Anpi, il Governo per ora ha avuto un atteggiamento «da Ponzio Pilato». «In altri termini» aggiunge la nota Anpi «riteniamo urgente una riforma del sistema distributivo dei farmaci nella quale, rafforzata la figura del farmacista come professionista in grado di svolgere una funzione di “cuscinetto” tra le strutture sanitarie sul territorio e la popolazione, si dia al farmacista la possibilità di accedere alla professione in tutte le sue espressioni, compresa quella di fare impresa nella vendita dei farmaci con obbligo di prescrizione medica». Una liberalizzazione, quella dei farmaci di fascia C, conclude l’Anpi «alla quale si deve accompagnare anche la rimozione del prezzo fisso, attesa dalla professione e dai cittadini per le ricadute su occupazione, investimenti e risparmi». (M.M.) (fonte farmacista33)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: