Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Ordine medici di Roma: disagio della categoria

Posted by fidest press agency su martedì, 12 luglio 2011

Roma. Convocato oggi un Consiglio straordinario dell’Ordine provinciale dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Roma: dovrà esaminare il gravissimo stato di disagio in cui sono costretti a operare i medici, con la conseguenza di essere chiamati impropriamente a rispondere di disservizi ed errori a danno dei pazienti senza avere una responsabilità diretta. Il Consiglio dovrà adottare anche le necessarie decisioni per fronteggiare tale situazione, sempre più insostenibile. Troppo spesso, infatti, le vere responsabilità addebbitate dai cittadini ai camici bianchi, e al personale sanitario in genere, sono da ricercare prevalentemente nell’assetto organizzativo delle varie strutture sanitarie. Blocco del turn over, dilagare del precariato, anche nei dipartimenti di emergenza, turni di lavoro stressanti, spazi lavorativi insufficienti o disorganizzati, sovvrapposizione dei ruoli e delle funzioni: queste alcune delle cause che generano, sempre più frequentemente, carenze nell’assistenza e, a volte, persino errori di diagnosi o cura che poi spingono il paziente a ricorrere alla Magistratura.
Il Presidente dell’Ordine proporrà, tra l’altro, al Consiglio straordinario di domani di inviare un articolato esposto-denuncia alla Procura della Repubblica e di istituire unacommissione permanente con il compito di monitorare tutti i casi di presunta malasanità con chiamata in causa di medici, insieme alle segnalazioni di condizioni di lavoro inconciliabili con la qualità e la serenità della prestazione che il medico è tenuto a fornire. Nei casi in cui la Commissione dovesse ravvisare una responsabilità della gestione della struttura in cui si verificano disservizi e errori, l’Ordine si costituirà parte civile negli eventuali procedimenti nelle aule di Giustizia. “La Commissione vedrà la partecipazione non solo di esponenti dell’Ordine – annuncia Falconi – ma anche quella di alcuni esperti esterni, come magistrati, avvocati, docenti universitari, giornalisti. Inoltre, avrà tra i suoi componenti anche un rappresentante dell’IPASVI, il Collegio degli Infermieri. Così da assicurare un esame multidisciplinare delle varie situazioni a rischio, di quelle oggetto di denunce o semplicemente di ingiustificato allarme sui media”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: