Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 16 luglio 2011

Festival dell’Arpa Viggianese

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Viggiano (PZ) dal 3 al 7 agosto 2011 – IV edizione È famosa in tutto il mondo per essere la città dell’arpa e della musica. Per cinque giorni e cinque notti, sui 4 palchi allestiti a Viggiano, si alterneranno i nuovi griot africani Watinoma, la prodigiosa polistrumentista Phamie Gow (già al fianco di Philip Glass e Band of Horses), l’etno-folk della Skupina Banda, il duo Chanjuan Zhao e Benjamin Leuschner, il Daphne Chamber Group, l’eclettico Enrico Euron con Anne-Gaelle Cuif, la fanfara in stile Bollywood Jaipur Maharaja Brass Band. E ancora, l’incontro fra la tradizione celtica di Vincenzo Zitello e quella sudamericana di Lincoln Almada,l’elettronica medievale dei Rondeau de Fauvel, la preziosa tradizione popolare di Luigi Milano e dell’Orchestra Arpe di Viggiano, il connubio musica/poesia di Jul alias Giuliano Marco Mattioli e l’atteso recital di Mamadou Diabatè – vincitore nel 2009 di un Grammy Awards nella categoria best traditional world music – che oltre al live set (venerdì 5) riceverà il Premio Harpo Marx sabato 6 agosto. Ogni notte, inoltre, spazio alla scena contemporanea con il dj polacco/tedesco Darius Darek e il suo eccentrico “World Beat Party”.
All’Hotel Dell’Arpa dall’1 al 7 agosto si tengono, invece, gli stage diretti da Lincoln Almada (musica popolare, aperto a tutti gli strumenti musicali) e Anna Pasetti, autrice del saggio “L’arpa viggianese nella storia della musica e dell’arpa in Europa”. Dalle 15, i workshop aperti al pubblico con la partecipazione di alcuni protagonisti della rassegna: Alizbeta Lukacova (cimbalom ungherese), Chanyuan Zhao (guzheng cinese), Enrico Euron e Vincenzo Zitello (arpa celtica), Mamadou Diabate (kora africana), Michele Mastrotto (hammered dulcimer) e Luigi Milano (arpa popolare viggianese). Dalle 19, sulle terrazze che affacciano sull’Alta Val d’Agri (che in età preistorica era un lago), si tengono gli aperitivi musicARPAinsieme, con l’esibizione dei partecipanti agli stage. Numerose le iniziative parallele. Vista la speciale posizione geografica di Viggiano, al contempo rinomata stazione sciistica e sede del Museo del lupo, la pro-loco organizza escursioni al Monte Sacro – dove da maggio a settembre viene portata la statua della Madonna Nera – visite alla diga del Pertusillo e al Parco archeologico di Grumentum; degustazioni di prodotti tipici: il nobile e profumato tartufo nero (Scorzone), il rinomato caciocavallo podolico, i funghi di montagna, i crostini con fagioli di Sarconi e i vini Doc “Terre dell’Alta Val d’Agri”. Il “Festival dell’Arpa Viggianese” è un evento organizzato dall’assessorato comunale al Turismo e allo Spettacolo con il sostegno di Frame Evolution e il patrocinio della Regione Basilicata, della Provincia di Potenza, della Comunità montana Altro Agri e dell’Ente Parco nazionale dell’Appennino lucano. Tutti i concerti sono a ingresso gratuito. (Anne-Gaelle, Chanyuan Zhao, daphne chamber group, Jaipur_Mahraja_brass_band, Lincoln ALmada, Mamadou Diabate, Skupina Banda)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tutti i segreti del calendario dei Celti

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Bajardo sabato 23 e domenica 24 luglio, mostra Calendario Celtico, Alberi tra leggenda e natura dello storico Domenico Musci Sarà realizzata in occasione della Festa dei Druidi. La Festa dei Druidi, giunta all’ottava edizione, è organizzata dal comune di Bajardo, affascinante borgo medioevale nell’entroterra di Sanremo e si presenta come un intreccio di conferenze, mostre, libri, musica, danze, laboratori e riti magici per incantare ancora una volta tutti quei residenti e quei turisti che amano riscoprire le radici del mondo celtico. Tra gli appuntamenti previsti, l’esposizione Calendario Celtico, Alberi tra leggenda e natura, con disegni di Dino Gambetta e testi di Claudio Porchia.
La mostra verrà inaugurata sabato 23 luglio, alle ore 17.30, presso l’oratorio di piazza De Sonnaz (ingresso libero) e sarà visitabile sino al 6 agosto. E’ formata da un disegno per ogni albero del calendario celtico, una scheda con notizie mirate a completarne la conoscenza, alcuni campioni del legno della pianta e informazioni del loro utilizzo nel campo dell’artigianato. I tredici mesi dell’anno lunare, di ventotto giorni ciascuno, iniziano con la betulla e proseguono con il sorbo, il frassino, l’ontano, il salice, il biancospino, la quercia, l’agrifoglio, il nocciolo, la vigna, l’edera, il tiglio, il sambuco. La visita della mostra permetterà di scoprire i segreti delle piante e le curiosità legate a storie e leggende lontane e dimenticate della tradizione celtica. (betulla, calendario)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Goran Bregovic in concerto

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Siena. 16 luglio ore 21.15 in piazza Jacopo della Quercia per la chiusura della 68ª Settimana Musicale Senese Folk balcanico ed elettronica, temi sacri e ritmi sfrenati: questi gli ingredienti del singolare successo del musicista di Sarajevo venuto alla ribalta grazie alle colonne sonore dei film di Kusturica. È lo stesso Bregovic a definire la sua musica come una “miscela” assolutamente unica che nasce da una frontiera, come quella balcanica, in cui si incrociano la cultura ortodossa, cattolica e musulmana.
Nato a Sarajevo da madre bosniaca e padre croato, Goran Bregovic è infatti il frutto di un mélange di differenti tradizioni, a partire dalla scelta della compagine di musicisti con i quali si presenta al concerto che conclude la 68° edizione della Settimana Musicale Senese, la Wedding and Funeral Band, come dire festa e lutto, o gioie e dolori della vita. È l’orchestra formata da una banda gitana di fiati e di ottoni zingara (formata da grancassa, trombe, sax, clarinetto e Glockenspiel), cui si aggiunge una polivocalità bulgara con le voci di Ludmilla Radkova Trajkova e Daniela Radkova Aleksandrova, le percussioni tradizionali, la chitarra elettrica (il suo passato rock mai rinnegato), archi, canti della Chiesa Ortodossa e Cattolica e invocazioni Musulmane.
Nato a Sarajevo nel 1950 da madre serba e padre croato, Goran Bregovic crea i suoi primi gruppi rock a sedici anni (“Il rock aveva all’epoca un ruolo fondamentale nella nostra vita. Era l’unica possibilità per poter esprimere pubblicamente il nostro malcontento senza rischiare di finire in galera, o quasi”). Dal giugno 1997, Goran inanella trionfali tournées per tutta l’Europa alla testa della sua Wedding and Funeral Orchestra, presentando tutti i suoi brani più belli, dall’ormai celebre “Ederlezi” (Il Tempo dei Gitani) a “In the Death Car” (Arizona Dream) passando per il vigoroso “Kalashnikov” (Underground) avviato in coro da un pubblico in delirio con il grido “Juris” (All’attacco!!!). Il numero crescente degli spettatori per concerto, come in un recente concerto del 1° maggio a Roma in Piazza S. Giovanni davanti a 500.000 persone, confermano che la sua musica ha un reale impatto sul piano internazionale e che la giovane rock-star degli anni ‘70-‘80 si è affermato come un compositore maturo per il successo internazionale.( Bregovic)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra di Paolo Staltari

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Biblioteca Comunale di Chiusdino (SI). da sabato 23 luglio a domenica 7 agosto – Aula Magna ex Abbazia di San Galgano – Scriptorium. La mostra è divisa in due parti: gli olii sono collocati nello Scriptorium dell’ex abbazia di San Galgano, mentre gli acquarelli sono esposti nell’Aula magna della stessa Biblioteca, nel centro di Chiusdino.
Nato a Pallagorio (KR), paese di origini arbëreshë, nel 1964, Paolo Staltari sente l’arte come parte di se stesso sin dalla prima infanzia, ma in arte è autodidatta. Nella vita è maestro di nome e di fatto, e come tale insegna ai bambini di Campi Bisenzio (FI) a lavorare la terracotta, a dipingerla, a non sprecare fotocopie in un profondo rispetto della natura, pensando al mondo che lasceremo ai nostri figli. In questo stesso modo, rispettoso della natura e degli uomini, si addentra nel terreno fertile dei racconti degli anziani del suo paese natio come pure della sua terra di adozione.
Paolo Staltari ha partecipato a mostre collettive e personali; tra di esse, di particolare significato: Rassegna di arte etnica nel comune di Caraffa (Cosenza), agosto 1996; personali a Pallagorio (Crotone) e Carfizzi (Crotone); Premio Romolini a Campi Bisenzio (Firenze), aprile 2011; personale “Identità e Incontro (colori e ricordi dell’anima)”, Rocca Strozzi Campi Bisenzio (Firenze), maggio 2011. L’artista opera anche nel campo della ceramica; i suoi quadri si trovano in collezioni pubbliche e private.
La Biblioteca comunale di Chiusino, fondata nel 1885 e gestita da un comitato nominato dal sindaco, attualmente è presieduta dal prof. Andrea Conti, scrittore, storico ed esperto di storia locale. (raccoglitrici)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Orestiadi di Gibellina

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Gibellina, sabato 16 luglio alle ore 21.15: “Speak spanish” di MK – Roma (Vernissage 16 luglio ore 18,30 – Orari di apertura 9/13, 16/19 lunedi chiuso) la cui direzione artistica è a cura di Claudio Collovà, che si terranno al Baglio Di Stefano a Gibellina.
Sabato 16 luglio, inoltre, alle ore 18,30 presso gli atelier del Baglio Di Stefano di Gibellina sede della Fondazione Orestiadi sarà inaugurata da Ludovico Corrao, Presidente della Fondazione la mostra curata da Alfonso Leto “ Nuovi disegni ed installazioni di Toti Garraffa” Testi in catalogo di: Lorenzo Reina, Enzo Fiammetta, Valentina Di Miceli.
Toti Garraffa è nato nel 1947 Palermo, dove vive. Nel corso della sua attività ha utilizzato diversi media espressivi: dalle matite colorate in preziosissimi disegni di carattere fantastico e psichedelico, degli anni ‘Settanta, alla cera Pongo, negli anni ‘Ottanta, che usa con criterio pattern rivestendo in vario modo superfici piane ed oggetti, non rinunciando alle tematiche dell’identità politica nella sua più profonda accezione esistenziale ed antropologica. La sua produzione artistica, dagli anni ‘Novanta è, per buona parte inscritta nella tradizione estetica del riciclo di materiali poveri ed extrartistici riordinati seguendo un tracciato concettuale ed etico che è una costante di tutta la sua poliedrica produzione. La sua città, Palermo, è stata ed è “teatro” quasi esclusivo di buona parte del suo lavoro, città che lo ha visto impegnato anche come animatore di situazioni produttive nel mondo dell’arte, dirigendo egli stesso gallerie e associazioni culturali promuovendo anche il riutilizzo di spazi degradati, o “non canonici”, creandovi condizioni idonee per l’arte, segnando momenti importanti nella formazione di molti giovani artisti a Palermo.
MK è una formazione indipendente che si occupa di performance, coreografia e ricerca sonora. Il progetto del gruppo si è sviluppato a partire dal 1999 attraversando i più importanti festival della nuova scena con un lavoro di indagine corporea autodidatta, proiettato in ambito internazionale. Tra le produzioni più recenti: “Tourism” commissionato da La Biennale di Venezia, “Wasted” per F.I.S.Co. 08 (poi “Happened”), “Comfort”, ospitato dall’Indonesian Dance Festival e dallo Sparks Festival di Minneapolis e “Speak spanish”, in tour nel 2010-11. (speak spanish, nuovi disegni)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ricerca di eccellenza di Unicam

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Camerino Non solo i migliori cervelli non fuggono dall’Università di Camerino, ma ottengono costantemente risultati eccellenti. È di questi giorni infatti la notizia che la dott.ssa Irene Ricci, borsista della Scuola di Bioscienze e Biotecnologie di UNICAM è una dei 500 migliori ricercatori europei, che hanno superato la selezione per gli Starting Grants dell’European Research Council (ERC), una sorta di “Oscar” della ricerca, riservati alla fascia più giovane dei ricercatori. L’ERC è il primo organismo di finanziamento europeo istituito per sostenere la ricerca ed il suo scopo principale è quello di stimolare l’eccellenza scientifica sostenendo ed incoraggiando i migliori scienziati.
I finanziamenti dell’ERC sono attribuiti mediante concorso per progetti di ricerca in cui l’unico criterio di selezione è l’eccellenza scientifica. L’obiettivo è quello di riconoscere le idee migliori, e trattenere e conferire status e visibilità ai migliori cervelli d’Europa. La Dr.ssa Ricci ha ottenuto questo importante riconoscimento superando una prima selezione tra migliaia di progetti, basata sul profilo del ricercatore e sul progetto presentato, e successivamente un colloquio svoltosi a Bruxelles di fronte a una commissione di esperti. Il finanziamento atteso è di circa 1,5 milioni di euro e consentirà alla Dr.ssa Ricci di proseguire gli studi relativi alla relazione simbiotica tra un lievito e la zanzara vettore della malaria, studi che hanno aperto nuove importanti prospettive per il controllo biologico della trasmissione di una delle più gravi malattie infettive del pianeta. “Nel mio progetto – nota la dott.ssa Ricci – propongo un metodo per il controllo delle malattie infettive, attualmente confinate nelle regioni tropicali e subtropicali del pianeta, assolutamente ecocompatibile e biologico, che non comporta l’utilizzo di insetticidi e sostanze che hanno un impatto ambientale, ma prevede l’utilizzo di microrganismi presenti naturalmente nelle zanzare, che manipolati opportunamente esprimono molecole capaci di curare le zanzare dall’infezione e quindi non più infettanti per l’uomo. In termini comprensibili, un bio-pesticida!” Questo riconoscimento testimonia dunque l’elevata qualità delle ricerche condotte dalla Dr.ssa Ricci e valorizza la ricerca scientifica in Unicam. (irene ricci)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il profilo di Maria Montessori

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

E’ stato pubblicato oggi sul sito del Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione (http://www. innovazionepa. gov.it/lazione-del-ministro/il-centocinquantenario-dellunita-ditalia/al-servizio-dei-cittadini.aspx) nell’ambito dell’iniziativa voluta dal ministro Renato Brunetta per ricordare, in occasione del centocinquantesimo anniversario dell’Unità d’Italia, i migliori 150 servitori dello Stato. Uomini e donne che nel corso della storia unitaria del nostro Paese hanno dedicato la propria vita al servizio della collettività in tutti i rami della pubblica amministrazione: a livello centrale e a livello locale, nei ministeri e negli Enti, nelle varie articolazioni della magistratura e delle forze dell’ordine, nelle aule scolastiche e universitarie, nelle strutture sanitarie, nei musei e nelle istituzioni culturali.
Maria Montessori nasce a Chiaravalle (Ancona) il 31 agosto 1870. A Roma consegue il diploma presso l’Istituto tecnico Leonardo da Vinci. Nell’impossibilità di iscriversi alla Facoltà di Medicina, nel 1892 si laurea in Scienze naturali all’Università di Roma. L’anno dopo viene accettata la sua richiesta di iscrizione al terzo anno di corso della Facoltà di Medicina e nel 1896 può così diventare la prima donna italiana a laurearsi in questa materia. Appassionata e studiosa di pedagogia, rappresenta il nostro Paese ai congressi internazionali delle donne di Berlino (1896) e di Londra (1899), affrontandovi i temi della pace, delle riforme sociali ma specialmente dell’educazione e dell’istruzione femminile, con particolare riferimento alla necessità di uguali opportunità per uomini e donne. Nel frattempo prosegue la sua carriera in campo medico: prima come assistente chirurgico all’ospedale Santo Spirito e poi, dal 1897 al 1900, in qualità di assistente nella Clinica psichiatrica dell’Università di Roma. In questo periodo si interessa alle ricerche sul recupero dei bambini minorati psichici, mettendo a punto un nuovo metodo educativo. Ben presto si convince che questo, se applicato ai fanciulli normali, potrebbe sviluppare in maniera sorprendente la loro personalità. Nel 1900 il ministro della Pubblica Istruzione Guido Baccelli le offre l’incarico di dirigere la Scuola Magistrale Ortofrenica e di tenere la cattedra dell’insegnamento di Igiene e Antropologia all’Istituto Superiore Femminile di Magistero. Nel 1904 ottiene la cattedra di Antropologia alla Facoltà di Medicina dell’Università di Roma e due anni dopo lo stesso Ateneo le affida anche l’insegnamento di Antropologia pedagogica. In questo periodo si inserisce l’attività dell’Istituto Romano dei Beni Stabili che, dopo aver ristrutturato edifici urbani degradati nel quartiere periferico di San Lorenzo, nel 1907 li mette a disposizione degli strati più bisognosi della popolazione. In questi casamenti le madri lavoratrici possono affidare i bambini dai tre ai sette anni alle “Case dei bambini”, che lei organizza in locali appositamente attrezzati. Nel 1908 si apre una “Casa dei bambini” anche a Milano, presso l’Umanitaria. Nel 1909 pubblica il volume “Metodo della pedagogia scientifica applicato all’educazione infantile nelle Case dei bambini”. In quelle pagine sostiene che un’educazione che rispetti e favorisca l’autonomia del bambino, che ne sviluppi il carattere e la volontà è il mezzo che può scongiurare la guerra e stabilire la pace mondiale. A suo giudizio il vero compito dell’educazione dell’infanzia è appunto l’educazione alla pace. Da quel momento dedica la sua vita a diffondere in tutto il mondo le sue idee e i suoi principi. Nel 1908 si occupa dell’assistenza dei bambini rimasti orfani nel terremoto che ha devastato la Calabria e la Sicilia. Dopo la Prima guerra mondiale, profondamente angosciata dalle condizioni dei bambini traumatizzati dal conflitto, avvia una campagna per la creazione della “Croce Bianca”, in analogia con la “Croce Rossa” (il progetto non sarà mai realizzato). Nel 1937 propone di istituire un Ministero per l’Infanzia e un Partito Sociale del bambino al fine di tutelare legalmente i suoi interessi, anche con una rappresentanza ufficiale nei Parlamenti dei vari Paesi. Inizialmente sostenuta dal regime fascista, interessato al successo internazionale dei suoi nuovi metodi educativi, entra presto in conflitto con un’ideologia basata su autoritarismo, ordine e disciplina. Quando i contrasti diventano insanabili, si trasferisce prima a Barcellona (1934), quindi a Londra e infine in India, dove rimane sette anni a causa dello scoppio della Seconda guerra mondiale. Al termine del conflitto decide di trasferirsi in Olanda. Nel 1947 torna in Italia su invito del governo e partecipa alla riorganizzazione dell’Opera Montessori e delle scuole montessoriane. Instancabile viaggiatrice, nell’agosto del 1947 si reca nuovamente in India e vi rimane per circa due anni. Nel 1949 e nel 1950 viene candidata al premio Nobel per la pace, che però non le viene assegnato. Tra le sue opere ricordiamo la cura, dal 1927, della rivista “L’idea Montessori” e la fondazione nel 1929, insieme al figlio, dell’Associazione Internazionale Montessori (AMI), con sede prima a Berlino e poi (dal 1935) ad Amsterdam. Muore il 6 maggio 1952 a Noordwijk aan Zee (Olanda).
La sintesi della sua biografia è tratta da un libro curato dal professor Guido Melis, massima autorità in materia di storia della Pubblica Amministrazione italiana, che si è avvalso di un nutrito gruppo di studiosi, della documentazione inviata dai Ministeri e del contributo volontario di funzionari e dirigenti di varie amministrazioni. (montessori)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra classista

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

“Opposizioni responsabili, ma profondamente contrarie e distanti dal merito del provvedimento che colpisce il lavoro, il welfare, le pensioni, gli enti locali e le imprese”. Con queste parole Susanna Cenni, deputata del Pd alla Camera, commenta l’approvazione della manovra economico finanziaria alla Camera dei Deputati. “Nei prossimi giorni – spiega Cenni – faremo i conti con ben 29 mld di euro di prelievo dalle tasche degli Italiani, e 8/9 mld di ulteriori tagli agli EE.LL. entro il 2014 con la grande incognita di numeri attribuiti ad una ipotetica riforma fiscale dalla quale dovrebbero giungere 16,7 mld. La manovra che solo un mese fa Berlusconi aveva definito una semplice operazione di aggiustamento dei conti, oggi è un salasso indispensabile per evitare il default da oltre 70 miliardi di euro in due anni (23 miliardi nel 2013 e 47 miliardi a regime nel 2014) frutto di una politica economica miope e classista, che tutela ancora una volta gli evasori delle quote latte e fa pagare il ticket alla gente normale”. Una manovra – continua Cenni -che la maggioranza si è precipitata a votare, senza il nostro voto e solo facendo ricorso all’ennesima fiducia. La speculazione, i violenti attacchi contro i titoli pubblici e le banche italiane che hanno affossato Piazza Affari sono dei pericoli reali che il Partito Democratico ha cercato di scongiurare cercando soluzioni per il bene di tutto il Paese”.
“La manovra finanziaria – precisa Cenni – è una vergogna che porterà un aumento dell’1,2% della pressione fiscale, già fra le più alte d’Europa, tagli a tutti i bonus fiscali e all’abbattimento delle agevolazioni che colpiscono famiglie con figli a carico, spese sanitarie e scolastiche, ristrutturazioni edilizie, interventi per il risparmio energetico e associazioni onlus. L’obiettivo è recuperare 20 miliardi in due anni, per cui la pressione delle tasse salirà dell’1,2% a 43,7 e fra le numerose voci vengono colpiti i nuclei familiari con figli a carico, le spese per l’istruzione, quelle mediche e per gli asili nido; ma anche gli studenti universitari e i redditi da lavoro dipendente. La riduzione degli sconti fiscali (in una prima fase di un – 5%, per giungere nel 2014 ad un – 20%) riguarderà inoltre detrazioni e deduzioni esistenti finora in caso di ristrutturazione edilizia e interventi per il risparmio energetico o per le donazioni al terzo settore e ancora l’Iva, le accise e i crediti di imposta. Una manovra inefficace ai fini della ripresa e che, alla luce dei dati Istat di ieri secondo cui i poveri in Italia hanno superato quota 8 milioni, non fa vedere spiragli e fa pagare il prezzo degli errori del governo Berlusconi ai cittadini e alle famiglie”.
“La stangata arriverà subito – conclude Cenni – come la reintroduzione immediata, già da lunedì prossimo, dei ticket sanitari che saranno di 10 euro su visite specialistiche e analisi e di 25 euro per gli interventi del pronto soccorso in codice bianco. Non vogliamo essere complici del ritorno del ticket e se toccherà a noi cambieremo il segno e la composizione della manovra. Ci siamo messi subito a lavoro e abbiamo depositato una Pdl che toglie l’aggravamento dei ticket e li sostituisce con un’altra copertura.”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Finanziaria: sacrifici mai per la politica

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

I conti dell’Italia vanno male per almeno quattro cause ampiamente note: un debito pubblico spropositato, l’evasione fiscale, il peso della corruzione, i costi della politica. Nei testi presentati non si trovano però misure pertinenti su questi problemi, anche soltanto di valore simbolico. Per esempio, una imposta sui grandi patrimoni da destinare direttamente alla riduzione del debito avrebbe testimoniato la volontà di concentrare tutte le energie del Paese sul fare fronte alla situazione, e non casualmente è stata avanzata anche in ambienti confindustriali. L’ammontare non sarebbe decisivo, ma un miliardo di euro è pari al 50% del valore della manovra per il 2011 e sarebbe soltanto il doppio del risarcimento che Fininvest dovrebbe corrispondere a De Benedetti. La corruzione, secondo la Corte dei conti, incide per 60 miliardi, e potrebbe essere sensibilmente ridotta con la collaborazione della cittadinanza attiva al regime dei controlli. Una seria lotta all’evasione è indispensabile per la ripresa dello sviluppo del paese.
La questione della politica non riguarda soltanto i costi,che peraltro non sono così marginali come vari commentatori sostengono. La politica ha una funzione “catalitica” nel bene e nel male: può essere un motore di sviluppo o al contrario indurre sprechi, dissipazione di risorse e, come è avvenuto da noi negli ultimi anni, stagnazioni melmose. Se l’Italia è sotto attacco non è soltanto colpa di una crisi generale ma anche, e forse soprattutto, di un governo normalmente in altre faccende affaccendato, di una opposizione prevalentemente ripiegata sui propri problemi e di una propensione condivisa a non lasciare spazi alla società civile e alla cittadinanza attiva. Se si pensa che fino a fino a qualche ora prima dell’inizio dell’attacco i ministri passavano il tempo a litigare e ad insultarsi in pubblico è difficile negare che esistano tutti gli estremi del licenziamento.
Secondo Il Sole 24 ore (ricerca di Parente e Trovati) la politica costa 23 miliardi (cioè mezza manovra). Camera e Senato, per funzionare, spendono 1,7 miliardi che comprendono 218 milioni di vitalizi agli ex parlamentari, 98 milioni di rimborso delle spese e altre decine di milioni di benefit, fra cui 10 milioni per le cure dentali delle famiglie (nipoti compresi) di deputati e senatori. Le auto blu costano un miliardo l’anno, gli enti territoriali 8,6 miliardi, gli enti intermedi un miliardo e mezzo, i vari consigli di amministrazione e le consulenze esterne 2,5 miliardi rispettivamente. I rimborsi elettorali incidono per 180 milioni. Il valore della manovra è meno del 5 per mille di tutte queste somme ed è pari a zero. In compenso il 5 per mille destinato dai cittadini alla sussidiarietà e alla cura dei beni comuni viene riportato a 100 milioni già nel 2011, con un taglio di 300 milioni che, da solo, rappresenta il 15% circa della manovra per il 2011.
Il confronto è del tutto sconcertante. E’ veramente difficile comprendere perché questa cifra non potesse essere recuperata, in pochi mesi, dai costi di una politica che, come si è detto, meriterebbe il licenziamento. Il guaio è che se non si mette mano sul serio a questi problemi, il Paese è destinato a restare “sotto schiaffo” in una crisi generale epocale che sta mettendo a dura prova la sostenibilità di tutti i sistemi politici. La manovra convoca la cittadinanza attiva e la nostra organizzazione in particolare a uno straordinario esercizio di responsabilità. Difendere i beni comuni e la universalità dei diritti significa lottare per ristrutturare tutta la spesa pubblica accettando il perimetro generale delle riduzioni richieste per tenere in equilibrio i conti pubblici. La ristrutturazione dei costi della politica, per i motivi detti, ha un valore strategico e non soltanto simbolico. Il primo obiettivo è il ripristino dei fondi del 5 per mille con risorse recuperate, subito, da congrui tagli delle spese. Poi bisognerà impegnarsi per una progressiva riduzione delle spese improprie destinando metà dei risparmi alla riduzione del debito e l’altra metà allo sviluppo delle funzioni politiche esercitate dalla cittadinanza attiva. (Alessio Terzi, Presidente nazionale di Cittadinanzattiva)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Super-ticket su visite e analisi

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

La Manovra economica appena approvata ha tra le principali misure tagli alla spesa pubblica. Infatti tra i provvedimenti presi sono quello del ticket sui medicinali, sulle visite specialistiche e sulle analisi mediche che dovrebbe tornare in vigore già da lunedì, a causa di un emendamento dell’ultimo minuto che ha limitato un finanziamento previsto di 486 milioni a soli 105 milioni che servono a coprire il periodo compreso tra giugno e l’entrata in vigore della legge di conversione della Manovra. Tra le categorie che hanno diritto all’esenzione della partecipazione al costo sulle prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e sulle altre prestazioni specialistiche ambulatoriali e che dunque non si dovranno preoccupare del ritorno del ticket ci sono i bambini sotto i 6 anni, anziani over 65, titolari di pensioni sociali e invalidi di guerra. Mentre per i ticket sui medicinali la competenza è delle Regioni, che hanno la possibilità di introdurre un ticket sui farmaci di fascia A. Altri soggetti esenti dal ticket sono i cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti a un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro. Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti a un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico. Titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico nonché titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant’anni e loro familiari a carico, appartenenti a un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico. Inoltre hanno diritto all’esenzione totale per invalidità gli invalidi di guerra e per servizio appartenenti alle categorie dalla I alla V, gli invalidi civili e invalidi per lavoro con una riduzione della capacità lavorativa superiore ai 2/3, gli invalidi civili con indennità di accompagnamento, i ciechi e sordomuti, gli ex deportati nei campi di sterminio nazista KZ (categoria equiparata dalla legge agli invalidi e mutilati di guerra) e le vittime di atti di terrorismo o di criminalità organizzata. Sono poi esenti dal pagamento del ticket sanitario per le prestazioni connesse alla loro condizione temporale le seguenti categorie di cittadini: donne in gravidanza; donatori di sangue; donatori di organi e tessuti; soggetti sospetti di essere affetti da Hiv; soggetti che si avviano alla prevenzione di tumori; soggetti danneggiati da vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni o somministrazione di emoderivati; giovani con meno di 18 anni che cominciano un’attività sportiva agonistica in una società dilettantistica; soggetti con malattie croniche o rare che vanno inseriti nelle liste d’attesa per il trapianto.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tumori: nano particelle intelligenti

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Mercogliano ( AV) Martedì 19 Luglio – ore 11 e 30 Centro di Ricerche Oncologiche in conferenza stampa sarà illustrato il nuovo brevetto facendo vedere dal vivo le nano particelle intelligenti con estratti di uva, in grado di colpire direttamente il tumore senza danneggiare gli organi vitali. Queste nanoparticelle sono in sostanza un piccolo gomitolo di Acido Ialuronico con dei bracci che servono per iniettare il farmaco con precisione chirurgica e senza danneggiare la parte sana del corpo. Due le novità: la veicolazione e l’uso del resveratrolo estratto delle bucce di uva” . Lo ha affermato il professore Rosario Vincenzo Iaffaioli, Vice-presidente ASMO e primario di oncologia presso l’Istituto per lo Studio e la Cura dei Tumori G. Pascale di Napoli che ha progettato e brevettato con il suo team la straordinaria invenzione. “Queste nanoparticelle deputate alla veicolazione di chemioterapici e sostanze naturali antiossidanti ad azione chemiopreventiva ed antitumorale – ha affermato Iaffaioli – sono dei vettori non virali, non tossici per l’organismo, biodegradabili e dotati di intelligenza : come dimostrato da studi preliminari in vitro e su modelli animali, le nanoparticelle cariche di farmaco si accumulano in maniera massiva nel tumore risparmiando altri organi vitali come il cuore, i polmoni, il midollo osseo che sono, invece, targets collaterali dei più comuni farmaci utilizzati routinariamente in clinica”. L’obiettivo è salvaguardare la qualità della vita dei malati ma non solo.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una manovra finanziaria che non convince

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Ieri la manovra finanziaria è stata approvata anche alla Camera, dopo il sì di giovedì del Senato. Tutto in due giorni: dialogo tra maggioranza e opposizione, pochi emendamenti, nessun ostruzionismo. Un miracolo. Ma la crisi resta. Non solo perché lo certifica l’alta volatilità dei mercati – anche ieri lo spread è tornato oltre quota 300 subito dopo l’asta dei Btp, nonostante che una domanda quasi doppia per i titoli a cinque anni e superiore del 50% per i Btp a 15 anni possa far dire che si è trattato di uno scoglio superato bene – e perché i tassi che si stanno praticando (il Btp a 15 anni il 5,9% massimo storico da quando esiste l’euro) fanno pensare che in autunno sarà nuovamente necessario intervenire con provvedimenti correttivi. No, la crisi che stiamo vivendo deriva dalla mancanza di fiducia – forse la commodity oggi più rara – che a sua volta discende dalla mancanza di credibilità di chi ha (avrebbe) il potere di decidere, e per questo essa è essenzialmente politica. E questo vale per l’Italia, ma anche per l’Europa, visto che nel mirino dei mercati non ci siamo solo noi, come finora non ci sono stati solo i greci, i portoghesi e gli irlandesi, ma c’è l’euro e l’intera impalcatura, assai fragile, della moneta unica.
Qualcuno, riferendosi ai fatti italiani, dice: il fatto che sotto la pressione dei mercati si vari una finanziaria che ha sempre richiesto un’enorme quantità di tempo e suscitato una non meno grande quantità di polemiche, significa che la risposta politica è arrivata. Ma non basta. Perché proprio questo “miracolo” è la dimostrazione più lampante dell’anomalia politica italiana, che al fondo è causa prima dei nostri problemi. Perché il clima parlamentare che si è creato in questa circostanza dovrebbe essere la normalità, non l’eccezione. Il fatto, invece, che sia una cosa più unica che rara significa che è destinata a non ripetersi. Davide Giacalone scrive su Libero che avendo bisogno di mercato, privatizzazioni, competizione, di tagliare la spesa pubblica e riqualificarla, “chi dovrebbe farla, questa roba, un accordo bipartisan fra chi è contrario alla gestione privata dell’acqua e chi è favorevole ma non ha il coraggio manco di dirlo?”. Non si ripristina una dialettica sana e una competizione virtuosa senza prima aver sconfitto la contrapposizione permanente che ha portato alla mancanza di riconoscimento reciproco tra le parti, la quale a sua volta ha impedito qualsiasi continuità legislativa (si pensi al settore dell’energia, in cui le scelte sono per definizione di lungo periodo). E comunque due decenni di “non governo” ci costringono ora a scelte – per evitare di diventare la Grecia – talmente difficili da richiedere almeno una fase di convergenza.
Se ci pensate, lo stesso vale in Europa. Se nel mirino c’è l’euro, la risposta non può essere tecnica, ma politica. Tremonti lo ha detto con chiarezza: l’Europa balla sul Titanic e il rischio è che si affondi tutti, passeggeri di prima classe inclusi. Ma come in Italia occorre discontinuità assoluta, così ci vuole nel club della moneta unica. Continuare e mettersi d’accordo tra Stati nella pienezza della loro sovranità è una pia illusione. Finora ci si è riusciti poco e male, perché dovrebbe accadere domattina. Certo la paura del contagio è alta, ma non basta. Ci vuole di più. E l’equivalente di quello che per l’Italia è la “grande coalizione”, sul piano continentale si chiama Stati Uniti d’Europa. (fonte: Redazione Terza Repubblica in sintesi)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settimana teologica di Camaldoli

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Avrà inizio domenica 31 luglio p.v. la Settimana Teologica di Camaldoli, storico appuntamento della Federazione Universitaria Cattolica Italiana. Prima del tradizionale appuntamento, quest’anno, tra il 25 ed il 30 luglio p.v., si svolgerà un corso di Esercizi Spirituali per universitari, sul tema «Voi cercate Gesù Nazareno» (Mc 16,6). Cercare Gesù nel Vangelo di Marco. Le meditazioni saranno guidate dal Matteo Ferrari OSB, monaco camaldolese.
Una tradizione che si rinnova dal lontano 1933, anno in cui l’allora Assistente Ecclesiastico Nazionale, Giovanni Battista Montini, la inaugurò con un gruppo di fucini. Sono attesi circa 100 studenti universitari provenienti da tutta Italia per partecipare all’appuntamento nazionale che si protrarrà fino a sabato 6 agosto p.v. «Mettimi come sigillo sul tuo cuore» (Ct 8,6). La cura dei legami nell’epoca delle passioni tristi: questo il tema che impegnerà le riflessioni dei partecipanti alla Settimana. A guidarli, nel corso delle giornate camaldolesi, saranno don Gianantonio Borgonovo, biblista, e i coniugi Claudio e Laura Gentili, fondatori del Centro Betania, centro di consulenza familiare. «Riteniamo fondamentale una riflessione seria ed accurata su una delle caratteristiche costitutive dell’essere umano: quella di intessere relazioni – affermano i Presidenti Nazionali, Francesca Simeoni e Alberto Ratti – e pensiamo che il riferimento alCantico dei Cantici, quale testo biblico che mette al centro la relazione tra l’uomo e la donna e, di riflesso, tra l’uomo e Dio, costituisca un punto di riferimento prezioso e privilegiato. È possibile reperire il programma delle Settimane e ulteriori informazioni sul sito http://www.fuci.net

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Silvano Baldi, “Bisex and the city”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

La Zisa, pp. 136, euro 9,90 (978-88-95709-97-0) La vita di Manlio è una spirale fatta di amori e disamori, d’inquietudine ed entusiasmo, di giorni atrofici e slanci vitalistici. Palermo, Amsterdam e Roma costituiscono lo scenario allargato dove il protagonista si divide tra il rapporto altalenante e profondo con Sophie, quello inaspettato con Marc e l’incessante e appassionata attività teatrale, che Manlio coltiva insieme ad amici con cui nel tempo intesserà relazioni cangianti. A raccontarci tutto questo è il suo sguardo, che assorbe ogni sfumatura del reale e la restituisce in maniera disincantata, disinibita. Una narrazione che, con uno stile quasi diaristico, elimina la distanza con il lettore e lo pone di fronte a un convulso caleidoscopio di riflessioni sulla vita, grumi di emozioni ed eventi inaspettati. Sullo sfondo musica classica, tarocchi e pietre preziose…
Silvano Baldi vive a Palermo, dove lavora come assistente amministrativo all’Istituto comprensivo “Renato Guttuso”. Ha pubblicato la raccolta di poesie “Nel vico degli strami”. Con Bisex and the city esordisce come narratore.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giochi, entrate tributarie

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Fra gennaio e maggio 2011 le entrate erariali totali relative ai giochi (che includono varie imposte classificate sia come entrate erariali dirette sia indirette), come riprota Agipronews,sono risultate 5.826 milioni di euro (+880 milioni di euro sul 2010, pari a +17,8%), considerando solo le imposte indirette il gettito delle attività da gioco (lotto, lotterie e delle altre attività di gioco) è di 5.584 milioni di euro (+904 milioni di euro, pari a +19,3%). È quanto si legge nel bollettino del Dipartimento delle Finanze. Hanno contribuito alla significativa crescita delle entrate relative ai giochi in particolare i proventi del lotto per 2.821 milioni di euro (+818 milioni di euro, pari a +40,8%) e quelli degli apparecchi e congegni di gioco per 1.590 milioni di euro (+147 milioni di euro, pari a +10,2%). Nel complesso, le entrate derivanti da lotto, lotterie e altre attività di gioco fra gennaio e maggio 2011, incidono sull’Erario per il 3,1%.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Writing Theatre

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Roma 18 luglio 2011, ore 10.30 Museo Pietro Canonica – Villa Borghese Viale Pietro Canonica, nel corso del seminario dal titolo “Facciamo che io ero … Coniugare la crescita” verranno presentati attività, metodologie e prodotti realizzati dalla collaborazione tra ragazzi e insegnanti coinvolti nell’ambito del progetto Writing Theatre. Co-finanziato dalla Comunità Europea il progetto Writing Theatre è finalizzato al reinserimento sociale dei ragazzi/e dai 15 ai 25 anni fuoriusciti dai percorsi formativi tradizionali e obbligatori e giovani a rischio di esclusione socio-occupazionale. Il Writing Theatre, inoltre, si rivolge, agli insegnanti, educatori, operatori culturali e sociali affinché utilizzino le discipline drammaturgiche per realizzare, attraverso la formazione e la promozione artistica e culturale, interventi rivolti a giovani a rischio. utilizzando un canale di comunicazione non convenzionale. La presentazione delle attività svolte sarà arricchita dalle testimonianze dirette degli operatori e dei formatori del Writing Theatre con lettura drammatizzata delle esercitazioni e dei testi dei giovani autori partecipanti al progetto. Le attività svolte si sono basate su tecniche di scrittura e recitazione proprie del teatro per l’inclusione sociale con l’obiettivo di promuovere l’apprendimento e la costruzione del sé attraverso lo scambio e l’applicazione di prassi educative e formative Ad illustrare il progetto e il metodo del Writing Theatre, nato da un’attenta analisi dei bisogni dei ragazzi, saranno Francesca Giovannini dell’ IRS Europa, Federica D’Armini del Ce.Ri.S. Centro Ricerche Sociali e la regista e autrice Daniela De Lillo della cooperativa Moiselle Le Blanc.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il diabete: la realtà e le sfide del futuro”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Roma, 21 luglio 2011 Ore 10,30 Senato della Repubblica Sala degli Atti Parlamentari – Biblioteca “Giovanni Spadolini” Piazza della Minerva, 38 La Federazione Nazionale Diabete Giovanile presenta il convegno “Il diabete: la realtà e le sfide future”. L’incontro, che avrà inizio alle 10,30 nella Sala degli atti Parlamentari del Senato della Repubblica, rientra nelle attività programmate dalla Fdg in occasione del trentennale della sua nascita e si propone di fare il punto sulle possibili convergenze tra istituzioni pubbliche, organizzazioni scientifiche e pazienti.
Tutela dei diritti del paziente, educazione all’autogestione e ricerca scientifica sono i temi centrali del dibattito. Argomenti in cui è racchiuso il senso di 30 anni di attività della Fdg che, ad oggi, raggruppa 13 associazioni di pazienti, in rappresentanza di oltre 20.000 giovani con diabete di tipo 1. “Il diabete infantile coinvolge direttamente l’ambito familiare fin dai primi mesi di vita del giovane – ha sottolineato il presidente della Federazione, Antonio Cabras –. che avrà necessità di sentirsi protetto in ogni momento della sua giornata e della sua vita. In questo contesto, la stretta collaborazione con le istituzioni e le organizzazioni sanitarie territoriali rappresenta un dovere improcrastinabile per qualsiasi società civile”. L’aspetto relativo all’autogestione è di fondamentale importanza per la Federazione. “Insistiamo – ha aggiunto Cabras – sulla necessità che il giovane con diabete apprenda alcuni fondamentali passaggi della sua terapia fino ad essere in grado di convivere tranquillamente con il suo disagio”. L’incontro sarà moderato da Maria Rita Montebelli, giornalista e diabetologa. Porteranno il saluto delle istituzioni il Presidente della XII Commissione Igiene e Sanità del Senato, Antonio Tomassini, e lasenatrice Emanuela Baio, membro della Commissione parlamentare per l’Infanzia e Adolescenza. A seguire gli interventi del presidente della Fdg, Antonio Cabras, del presidente della Commissione nazionale sul diabete del Ministero della Salute, Paola Pisanti, del diabetologo Renato Giordano e, infine, l’intervento del Direttore Generale della A.Menarini Diagnostics, Crescenzio Izzo.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Infanzia, Save the Children

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Roma 19 Luglio a dalle 9.30 alle 13.30 presso la Sala Conferenze della Sioi, Piazza di San Marco 51, si terrà il seminario organizzato da Save the Children “I primi 180 giorni per il nuovo Garante dell’infanzia. Quali priorità alla luce delle misure generali di attuazione della CRC”. Il Seminario sarà un’occasione per approfondire il ruolo del futuro Garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza – istituito con Legge S.2631 approvata in via definitiva in Senato il 22 giugno scorso. L’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza avrà il ruolo di promuovere la piena attuazione e la tutela dei diritti dei minori in Italia, secondo i principi della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (CRC). Save the Children intende, con questo incontro, aprire un confronto con le associazioni del terzo settore, i Garanti regionali e referenti istituzionali per contribuire a fissare i punti operativi della nuova autorità garante per i minori in Italia e discutere insieme le sue priorità d’intervento. Durante l’incontro sarà presentata la ricerca “Politiche per l’infanzia, a che punto siamo?”, realizzata da Save the Children Italia nell’ambito di un progetto finanziato dal Programma della Commissione Europea – Diritti Fondamentali e Cittadinanza sull’attuazione delle misure generali di attuazione della CRC in Italia.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Possibilità di scommettere denaro via web

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Dadi, Black Jack, Roulette, Poker cash: il settore dei giochi d’azzardo si prepara al taglio del nastro, così anche i giocatori italiani potranno usufruire dei giochi da casinò ma direttamente su Internet e in maniera completamente legale e sicura. Il 18 luglio sulla piattaforma http://www.netbetcasino.it sarà possibile accedere a tutte le tipologie di gioco. «Lo sviluppo del progetto ha avuto una fase di preparazione di oltre un anno con enormi investimenti economici e con l’impiego di centinaia di consulenti esperti del settore informatico e di quello dei giochi. Solo per garantire la casualità dei risultati, ad esempio, sono state realizzate milioni e milioni di prove e ancora oggi NetBetCasino.it continua a testare il software per garantire i massimi livelli di operatività e di sicurezza» spiega Kenny Ibgui, ceo di BPG, società proprietaria di NetBetCasino.it dove fino al 18 luglio si gioca gratuitamente solo per divertirsi. Con i nuovi giochi su Internet secondo NetBetCasino.it si prevede un salto di qualità che porterà il movimento del gioco on-line ad attestarsi nel 2012 sui 40 miliardi di euro, oltre il 2% del PIL nazionale. Nel 2012 sarà dunque il settore del gambling on-line a trainare l’Internet economy italiana, attestandosi al primo posto con il 32% di fascia di mercato dell’on-line

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lauree in inglese in business and economics

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2011

Pavia 18 luglio, dalle ore 9,30, presso la Facoltà di Economia dell’Università degli studi di Pavia, si laureeranno i primi 3 studenti del corso in lingua inglese in International Business and Economics (MIBE). Il corso, avviato nel 2009, ha permesso alla facoltà di Economia di rafforzare il processo di internazionalizzazione avviato dalla Facoltà negli anni precedenti. Sempre nell’ambito del MIBE e nella stessa seduta di laurea, si laureeranno altresì i primi 2 studenti tedeschi nel quadro del programma di doppia laurea che la facoltà di Economia ha in corso con l’Università di Hoheneheim (Stoccarda, Germania). L’accordo prevede che studenti tedeschi e italiani svolgano un anno nell’università del proprio paese e un anno nell’università partner completando 2 tesi di laurea e ottenendo sia il titolo italiano che quello tedesco. Alla seduta parteciperanno anche docenti della prestigiosa università di Stoccarda

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »