Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Roma: crisi nelle costruzioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 luglio 2011

A Roma registriamo, nel settore delle costruzioni, un aumento della cassa integrazione straordinaria del 250,1% e di quella in deroga, che riguarda le aziende con meno di 15 dipendenti, aumentata del 7.577,00%. Questi dati sono di fonte INPS Lazio e riguardano il 2010 su 2009. I primi 5 mesi del 2011 le ore di cassa straordinaria sono pari al 57% di quelle utilizzate in tutto il 2010 e per quelle in deroga sono pari al 34% di quelle utilizzate in tutto il 2010. A ciò sommiamo l’avvio delle procedure di licenziamento collettivo da parte dei due consorzi che stanno realizzando le due nuove linee metropolitane di Roma, Metro C e METRO B1, per un totale di 188 operai e 84 impiegati. Perderemo così altri 272 posti di lavoro, che si sommano ad altri 286 dipendenti di affidatarie e sub-appaltatrici dei due cantieri già posti in cassa integrazione. Alla fine del 2012 nei cantieri delle due linee metropolitane avremo un altro esubero di ulteriori 1000 posti di lavoro. Non è inutile ricordare che METRO C vuole licenziare i suoi dipendenti e dare in sub appalto lo scavo delle gallerie per la tratta T3 SAN GIOVANNI – COLOSSEO ed intanto l’appalto per la realizzazione della tratta B2 ovvero REBIBBIA – CASAL MONASTERO giace in attesa di essere aggiudicato, tra un rimpasto di giunta e qualche altro gioco politico o di potere. “Che strano Sindaco si ritrova la città di Roma” afferma il segretario generale della Fillea Cgil di Roma e Lazio, Roberto Cellini. “In un momento in cui il settore delle costruzioni di Roma è prossimo al crollo e nelle more di una trattativa per la nuova giunta, il sindaco trova il tempo per intervenire a sostegno di una squadra di calcio romana e non per i lavoratori delle costruzioni. Se poi aggiungiamo che il presidente di quella società di calcio è anche proprietario di una importante società di costruzioni la CIACCIA APPALTI, attualmente coinvolta in una cassa integrazione e che verso quei dipendenti ancora in attività dimostra gravi difficoltà nel rispettare il pagamento degli stipendi, la cosa diventa veramente grottesca. Speriamo in un ravvedimento del sindaco e della sua giunta affinché il 20 Luglio, abbiano la capacità politica di sottoscrivere con le organizzazioni sindacali di categoria un accordo che preveda in una clausola sociale, la riassunzione dei dipendenti in esubero nelle due linee metropolitane, presso tutti i cantieri attuali e futuri della mobilità di Roma”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: