Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 19 agosto 2011

L’Italia dei patrizi e dei plebei

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Agrippa

Image by Crystalline Radical via Flickr

Editoriale Fidest. Cosa ci insegna la storia antica? Nella Roma precristiana la popolazione era costituita da due categorie: la nobiltà e la plebe. La prima si sentiva benedetta dal censo e, quindi, legittimata ad avere l’accesso al potere e a controllare la plebe che era usata come strumento politico per interessi indirizzati altrove. Ci volle la secessione sul Monte Sacro nel 496 a.C. per far riconoscere alla plebe i suoi diritti e a far eleggere i propri rappresentanti. Ma allora vi era un uomo di grandi meriti, un certo Menenio Agrippa che con il suo celebre discorso ricordò ai suoi contemporanei, e ci ricorda, come il corpo umano funziona solo se tutte le sue parti sono correttamente integrate.
Ma con il passare del tempo e l’avvento della comunicazione e il suo controllo da parte dei “patrizi” s’insinuò nella plebe, delle grandi città e delle campagne, la convinzione di essere tutelati e che i sacrifici siano necessari per acquistare benemerenze nell’alto dei cieli. Ma fino a che punto l’ingenuità degli uni e le furbizie degli altri si spingono sino a ridurre la plebe in una povertà sempre più estesa e un taglieggiamento sempre più benedetto dalle credenze feticistiche laiche e religiose del bene supremo, della sofferenza e del martirio come riscatto per conquistare la purezza dello spirito? Intanto non ci dicono perché quella minima parte dell’umanità rinuncia a soffrire per darsi ai bagordi, a lucrare sulla povertà, ad accaparrarsi i beni esistenti e a privarli alla plebe dei giorni nostri. E la povertà non vive nei deserti, nelle terre lontane e selvagge. E’ tra noi, nelle grandi e nelle piccole città, nei borghi e nei casolari delle nazioni dove la civiltà è tecnologica, scientifica, evoluta. Eppure prevale la plebe, alias proletari, alias piccoli borghesi, alias illusi per avere un soldo in più e per sentirsi in qualche modo un piccolo “patrizio” e, quindi, un “diverso”.
Qualcuno ha scritto in questi giorni che è inutile cercare delle pezze per ricucire un vestito ridotto a brandelli, perché il sistema è marcio e se non lo rivoltiamo come un calzino dando nuove regole, imponendo maggiore rispetto a chi soffre e a chi è reso in schiavitù e asservito ad interessi che non lo riguardano, non andremo lontano, anzi ci fermeremo del tutto. Ma lo capiranno i “plebei” italiani che sono, per la cronaca il 75% della popolazione? (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions, Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Musulmani Europei”

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Islam

Image by rogiro via Flickr

Da martedì 23 agosto, su RaiUno in fascia notturna, un’inchiesta in quattro puntate (da 50 minuti ciascuna) sull’Islam in Europa. Testi e regia: Luca De Mata. Supervisione: don Nicola Bux (teologo) e Mustaphà Mansouri (Comitato per l’Islam in Italia – Ministero dell’Interno). Le testimonianze, le voci, le storie dalla realtà variegata e multiforme del mondo musulmano nel nostro continente. Forse questo è il primo e più complesso tentativo mediatico in Europa di dare sintesi a tante diversità di opinioni in un’inchiesta costruita da cristiani e musulmani insieme. Focus di “Musulmani Europei”, che ha percorso capitali e piccoli centri del nostro continente dalla Spagna ai fiordi della Norvegia fino al Mediterraneo, è far scaturire dalla diversità di opinioni un punto sul quale far convergere un dibattito quanto più serio e sereno possibile. C’è una questione Musulmana in Europa? Negarlo è impossibile. Ma è solo una questione numerica? O, più concretamente, è il vero tema del rapporto tra Islam e mondo occidentale? Possiamo affermare che i Musulmani europei sono una delle nazioni che compongono il continente di oggi e di domani? Emergono, dalle tante voci raccolte, interrogativi e risposte di speranza e di paura. Ma l’equilibrio del programma “Musulmani Europei” di RaiUno conferma il principio che comunque il futuro è comune e condivisa dovrà essere la soluzione ai problemi, senza negare le basi di convivenza irrinunciabili per le democrazie europee.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Airtime for Boston

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Boston on August 20 welcomes 6th stop of the Red Bull Cliff Diving World Series 2011 America’s major sports are all represented by four highly successful teams. This weekend a new sport will touch down in the capital of Massachusetts. The world’s most prestigious series of cliff diving competitions comes to town as the athletes of the Red Bull Cliff Diving World Series climb to the top of the 85-foot-high Institute of Contemporary Art building on Fan Pier to put on an exhibition of their own. The vibe at Boston Harbour inspired the 14-strong-field of participants during the first training session. For the first time ever a stop in the World Series will take place in a major urban venue outside Europe. An urban building will be the take-off board, and Boston Harbour the entry point for the chosen 14 – wildcard divers Andy Jones and Kyle Mitrione, from the US, and the impressive Mexican, Jonathan Paredes, will complete the field of participants in Boston. The platform, built on top of the ICA building, beckons individual expression and creation by way of complex diving manoeuvres. Founded in 1936, the ICA’s mission is to exhibit contemporary art. Count on the divers to deliver unforgettable impressions. Impressive for the spectators and assessed objectively by five judges; among whom will be four-time Olympic gold medallist Greg Louganis. The American diving legend joins head judge Claudio de Miro, José Antonio Martinez, Jeff Arbon and Sara Massenz. After the season’s closest competition in Italy and four divers scoring more than 400 points, competition is fierce and the penultimate and potentially decisive stop might once again shake up the rankings: After five out of seven stops it means only seven points divide positions two to four in the overall standings, with position five tied between the Colombian Duque and Frenchman Cyrille Oumedjkane. Alain Kohl from Luxembourg follows in seventh, only six points behind the top six. Don’t miss the action starting at 4.00pm local time on Saturday, August 20.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

News on immigration

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Barack Obama holding up a Pittsburgh Steelers ...

Image via Wikipedia

Letter to editor. Riccardo.I wanted to make sure you saw the news: Today President Obama announced a common-sense policy change that will make our immigration system fairer and smarter. I’m proud to support it, and I hope you are, too. Under the administration’s guidance, immigration courts are going to focus on deporting people who have been convicted of crimes or who pose a security risk. This means that the courts will focus less on “low-priority” cases — like young people who were brought here as small children and know no other home, or veterans and military spouses.So the Department of Homeland Security and the Department of Justice will be reviewing the current deportation caseload, clearing out low-priority cases, and making sure they don’t get into the system in the first place — keeping the focus on cases that will make our country safer. It’s a smart, strategic change. And it will make a difference. But more comprehensive change requires Congress to act. And we’ll need to build momentum for this fight by raising awareness and demanding action on immigration reform. That starts with getting the word out to our friends and family about this important policy change. The Republican presidential candidates are carbon copies of the congressional Republicans who have blocked common-sense change at every turn.
In last week’s Republican debates in Iowa, the candidates talked about walls, as if higher and longer fences could magically resolve this complex issue. President Obama and the majority of Americans know that the real answer is much more complicated. That’s why he’s directing our immigration courts to focus on the cases that keep our country safe. There’s a lot more we can do to improve our broken immigration system. President Obama will need us to keep up the pressure on our members of Congress to make that change happen. (Katherine Archuleta)

Posted in Estero/world news, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Pensionati ed evasori

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Pensionati

Image by .and+ via Flickr

“Il disegno non cambia: a pagare saremo sempre gli stessi. A farla franca saranno i soliti furbi: i grandi professionisti della sanità pubblica, i medici delle strutture pubbliche che esercitano la loro professione anche privatamente, i professori commercialisti, i ragionieri professionisti, gli avvocati, i costruttori, piccoli, medi e grandi e tutti gli altri. E sono tanti. In una parola sono gli evasori fiscali, quelli che in maniera totale o parziale non pagano le tasse. Mentre costoro continuano ad arricchirsi, tutti gli altri, in particolare i lavoratori dipendenti ed i pensionati, diventano il grande biberon dal quale i Governi continuano con grande disinvoltura a succhiare sangue per alimentare uno Stato scialacquone e disattento. Si parla da troppo tempo di una riforma fiscale che non arriva mai; si continua a parlare di manovre fiscali novità, ma poi si finisce col mettere le mani soltanto nelle tasche dei contribuenti facili da attaccare perché tassati alla fonte: lavoratori dipendenti e pensionati”. E’ quanto afferma Fortunato Sommella – Segretario Regionale del Partito Pensionati della Campania
E’ ben triste la storia del partito pensionati che ha per suo segretario Carlo Fatuzzo ex parlamentare europeo e mandato a Bruxelles con i voti dei pensionati. Coloro che hanno riposto la fiducia in questo partito non fanno che leccarsi le ferite per i gravi errori commessi dalla loro dirigenza. Un partito ondivago che prima si allea con Berlusconi e poi passa con il centro sinistra salvo poi ritornare nell’area berlusconiana e alle ultime comunali di Milano e di Napoli ha appoggiato chi oggi infierisce sulle magre risorse dei pensionati.
Oggi avanzano una proposta invitando il governo ad affrontare in maniera seria e subito l’evasione fiscale. Ma vogliamo scherzare? Come si fa a chiedere a chi evade sistematicamente di rinunciarvi? I dirigenti di questo partito si rendono conto che si sono alleati con la parte ricca della nazione, di chi ha redditi superiori ai centomila euro all’anno e che si servono di tutto quel popolo di “bonaccioni” che credono ancora alle favole, agli annunci, alle promesse per continuare a sperare? Vi è un detto che calza bene ai nostri tempi: chi di speranza vive disperato muore ed infatti con i ticket, i continui rincari solo la morte può apparire dolce e liberatoria per i pensionati. E chissà che non sia proprio questa la segreta speranza di chi alberga nel Palazzo. Finchè l’essere umano è valutato un bene economico e vale se ha un reddito medio-alto il destino dei pensionati è destinato ad una fine ingloriosa. Noi ci battiamo perché ogni essere umano sia soprattutto un bene sociale da sostenere e salvaguardare. Ma non siamo un partito né vogliamo esserlo ma ci brucia l’idea che vi possa essere un movimento che si mescola con il suo nemico giurato e lo asseconda: questa è eutanasia. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Colera a Mogadiscio

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

The green line shows the railway Mogadiscio-Vi...

Image via Wikipedia

La Hijr, organizzazione partner di Oxfam a Mogadiscio rileva che ci sia una escalation preoccupante di casi di colera nella capitale, soprattutto tra donne e bambini. In vista di questa ulteriore emergenza Hijr /Oxfam ha dato il via a un programma di prevenzione anti-colera per 20.000 persone nei 3 campi profughi attorno a Mogadiscio mediante distribuzione di sali di reidratazione, sapone e una campagna d’informazione per ridurre i rischi di contrazione della malattia.
Le organizzazioni partner di Oxfam in Somalia sono attualmente in grado di fornire acqua potabile a 250.000 mila persone nei campi alla periferia di Mogadiscio. Organizzazioni no profit africane lavorano costantemente con Oxfam per andare in aiuto di madri e bambini nel tentativo di soccorrere 3.000 bambini malnutriti a settimana. 3,7 milioni di persone – circa metà della popolazione somala – vive attualmente in una condizione di grave crisi e l’obiettivo di Oxfam è andare in aiuto di 1.4 milioni persone nelle prossime settimane.
Oxfam Italia ha lanciato una raccolta fondi in soccorso della popolazione colpita dalla gravissima emergenza umanitaria nel Corno d’Africa per fornire cibo, acqua e sistemi igienico sanitari. Per sostenere la raccolta fondi è possibile donare con carta di credito sul sito http://www.oxfamitalia.org, telefonando al numero verde 800.99.13.99 o tramite conto corrente postale N° 14301527. CAUSALE: Emergenza Corno d’Africa.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Attentati comunità ebraica

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

64 - Israele

Image by Sergio & Gabriella via Flickr

Israele. «Nell’esprimere profondo cordoglio per le vittime degli attentati in Israele, turisti e cittadini inermi, vittime della follia terroristica, la mia vicinanza partecipe e la solidarietà della città va allo Stato d’Israele e anche alla nostra comunità ebraica, colpita da questa tragedia collettiva. Interpretando il sentire comune della Capitale verso il ripudio dell’uso della violenza, l’auspicio di tutti noi è che si possano riprendere i negoziati di pace israeliano-palestinesi per isolare i terroristi nel loro fanatismo e sconfiggere con la forza del dialogo quella delle armi». Lo dichiara il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La felicità personale in Europa

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Danimarca

Image by rossamente via Flickr

Amburgo, Germania. I danesi sono il popolo europeo più felice Più di due terzi degli europei sono soddisfatti della propria vita nonostante la crisi monetaria dell’euro e le paure relative alla moneta unica. Questa è la conclusione di un nuovo studio condotto dalla fondazione no-profit BAT-Foundation for Future Studies nel quale più di 15.000 persone in 13 paesi diversi sono state intervistate. L’atteggiamento più positivo sulla vita è quello della popolazione della Danimarca dove quasi tutte le persone intervistate (96%) dichiara di essere felice. I tedeschi invece (61%) sono scivolati dal terzo all’ultimo posto, confermando la loro reputazione di pessimisti. Alcune cose si ripetono in tutti i paesi: le donne sono più felici degli uomini, quelli che vivono in campagna sono più felici di quelli che vivono in città e le coppie sono molto più soddisfatte delle loro vite rispetto ai single, così come coloro che hanno un buono stipendio rispetto a quelli con un reddito basso. Quello che il Capo scientifico della fondazione, il prof. Ulrich Reinhardt, trova particolarmente positivo è il fatto che le giovani generazioni in tutta Europa esprimono una grande felicità e, anche in tempi di incertezza, continuano a guardare al futuro con speranza e ottimismo. Questi risultati sono parte del vasto progetto europeo per studiare le prospettive e gli atteggiamenti dei cittadini europei, nonché le loro speranze e paure. Per andare avanti, la fondazione esorta chi fosse interessato a visitare http://www.uniteddreamsofeurope.eu e raccontare il proprio sogno personale per l’Europa. Una cosa piuttosto insolita forse, considerata la situazione attuale, senza concentrarsi sulle lamentele e le richieste dei cittadini europei, ma per dare ai loro sogni e desideri un ruolo di primo piano. Questo è affascinante oltre che necessario se vengono definite le giuste priorità in relazione al futuro del “Progetto Europa”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Papa a Madrid

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Benedetto XVI

Image by pablocanateam via Flickr

«Da Madrid le parole di Benedetto XVI risuonano come un monito a sostenere e incoraggiare i giovani per tutti coloro che hanno delle responsabilità educative e istituzionali a vari livelli». Così Gianluigi De Palo, Assessore alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani di Roma Capitale che si trova a Madrid per partecipare alla Giornata Mondiale della Gioventù. Partito in pellegrinaggio con circa 7 mila giovani della Diocesi di Roma, insieme alla sua famiglia, De Palo accoglie l’intervento del Santo Padre come pellegrino e come amministratore. «In questo momento di grande crisi internazionale non possiamo negare le paure e le ansie delle giovani generazioni. Il futuro, un lavoro degno, la precarietà, le dipendenze. Gli argomenti trattati da Benedetto XVI arrivando a Madrid racchiudono le preoccupazioni dei nostri giovani, anche degli oltre settemila arrivati sin qui da Roma. Sono convinto che, come afferma anche il Santo Padre, la crisi occidentale ha delle radici culturali ed antropologiche. Per questo, a Roma, stiamo provando a responsabilizzare i giovani rendendoli protagonisti del proprio presente e futuro, offrendo loro gli strumenti utili per mettersi al servizio della città e innalzando il livello delle proposte educative. Lo dimostrano anche i bandi recentemente pubblicati: un investimento di oltre un milione di euro per le politiche giovanili, che non è solo un segnale di attenzione economica, che in questo tempo di crisi e di tagli non è poco, ma anche, e soprattutto, di incoraggiamento per valorizzare la loro creatività e il loro spirito di servizio». «Proprio l’altra sera ho assistito alle manifestazioni di dissenso e contestazione degli “indignados” in Plaza del Sol. Sono convinto che questa Giornata Mondiale della Gioventù dimostrerà ai giovani spagnoli e a quelli di tutto il mondo che un altro futuro è possibile, che oltre all’indignazione c’è un altro modo di dire le cose e di testimoniare l’energia, l’entusiasmo e i propri sogni. Madrid e il mondo, in questi giorni, stanno scoprendo che i giovani hanno molto da dare e da dire. E lo possono fare con il sorriso sulle labbra. Finalmente, dal popolo delle Gmg una contestazione del sì, perché le cose possono migliorare solo se prima cambiamo il nostro cuore e se l’altro non è visto solamente come un nemico».

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Strade: controesodo

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Traffico. Maledetto traffico.

Image by Air Force One via Flickr

Ferie al giro di boa, comincia il controesodo. Passato Ferragosto, caratterizzato dalle ultime partenze, saranno i vacanzieri di ritorno i protagonisti del traffico di questo week end (da venerdì 19 a domenica 21 agosto), contrassegnato dal bollino rosso, con traffico sostenuto su tutta la rete di Autovie Venete, con la massima concentrazione di transiti prevista tra venerdì 19 e sabato 20. Tutta la A4, nel tratto Venezia * Trieste in direzione Venezia sarà interessata da flussi particolarmente intensi a cominciare dalla mattinata di venerdì. Durante la giornata il traffico crescerà progressivamente, con rallentamenti concentrati nei punti di interconnessione tra la A4 e la A23 , la A57 tangenziale di Mestre e, in uscita, ai caselli di Trieste-Lisert, Latisana, San Donà di Piave, San Stino e Portogruaro. Anche in A23, in direzione Palmanova il flusso presenterà un andamento in crescita. Giornata cruciale sabato 20 agosto, con transiti molto elevati e probabili code in uscita ai caselli di San Donà di Piave e San Stino di Livenza. Trattandosi di rientri, le criticià maggiori sono previste in entrata al Lisert, con rallentamenti e code che si svilupperanno sul raccordo che dal confine con la Slovenia si dirige verso Trieste e, sulla A4, in direzione Venezia. Possibili congestioni all’altezza del nodo di Palmanova e nei tratti compresi tra Villesse-San Giorgio di Nogaro e Latisana San Donà di Piave. Attese superiori alla media in entrata ai caselli di Latisana e Trieste Lisert. Circolazione rallentata anche domenica 21, giornata durante la quale proseguiranno i rientri ai quali si aggiungerà il traffico di breve e media percorrenza tipico degli spostamenti, in giornata, di andata e ritorno dalle località balneari. Fin dal mattino e per tutto il giorno, il traffico in A4 in direzione Venezia sarà caratterizzato da rallentamenti e code a tratti, in entrata ai caselli di Trieste-Lisert di Latisana e di San Donà di Piave. Ancora più critica la situazione prevista nel tratto Villesse – San Giorgio di Nogaro e Latisana – San Donà di Piave. Molta attenzione va prestata in prossimità delle aree di servizio, soprattutto all’altezza di quella di Gonars e Fratta in direzione Venezia, particolarmente frequentate. Il divieto di transito per i mezzi pesanti, in questo fine settimana sarà in vigore dalla 7 del mattino alle 23,00 di sabato 20 agosto, mentre domenica i mezzi pesanti non potranno circolare dalle 7 del mattino alle 24,00. Nelle fasce orarie notturne, invece, il transito sarà permesso quindi è indispensabile la massima prudenza in prossimità delle aree di servizio da dove i mezzi si immettono in autostrada. Attiva, anche durante i controesodi, la task force di Autovie Venete, che mette in servizio oltre 200 persone fra tecnici, ausiliari al traffico, esattori, movieri. Dislocati nei punti strategici, i presidi meccanici delle officine di soccorso, una modalità operativa ideale per ridurre i tempi di intervento.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Radio Pope-Up

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Madrid, Cattedrale dell'Almudena

Image by Ruggero Poggianella via Flickr

Radio Pope-up, la web radio che un gruppo di giovani italiani sta realizzando a Madrid per raccontare la Giornata Mondiale della Gioventù 2011, incontra un crescente interesse, dimostrato dagli accessi al sito (Google Analytics non sbaglia: dopo solo tre giorni più di 2000 accessi e più di 10000 pagine visitate, senza contare le pagine di famigliacristiana.it/gmg2011 dedicate all’emittente), ma soprattutto dai contatti al social network Facebook e dagli interventi in diretta degli ascoltatori tramite l’applicazione Skype. Una testimonianza tra le altre: “Ragazzi siete fantastici! Mille complimenti! Io ho partecipato a quella del 1984, ossia l’Annuncio di Lolek della Prima GMG, e poi a quella del 1985! Allora avevo 25 anni, ora ne ho 51, ma la voglia d’esserci almeno col cuore, è molto viva! Auguri a tutti i giovani presenti lì a Madrid! (R. F. – Milano)”. Le dirette mattutine e serali di Madrid Live hanno dato risalto alla festa dei giovani di tutto il mondo che hanno invaso pacificamente la capitale spagnola, senza dimenticare qualche voce dissonante: gliindignados e le loro rivendicazioni, la difficoltà per i pellegrini nelle strutture di alloggio, qualche catechesi soporifera, qualche coda di troppo agli accrediti… Ma la pazienza è una virtù che i giovani conoscono bene e che alla GMG si esercita con più disponibilità. Ora è tempo di accogliere, lasciare la parola e commentare papa Benedetto XVI.
Radio Pope-up trasmette dalla sede spagnola della Società San Paolo, che insieme alla Famiglia Mercedaria sostiene questa iniziativa dei giovani per i giovani.
Sul sito http://www.radiopopeup.com è disponibile l’intero palinsesto con la presentazione dei programmi, i podcast per l’ascolto off-line e la scheda dei giovani coinvolti nel progetto.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Perseguitati della libertà

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

La libertà che è stata promessa agli elettori sta conducendo l’Italia nel più profondo baratro, perché la nazione si trova in mano ad uno speculatore senza scrupoli che ha fatto fortuna non andando troppo per il sottile nel metodo. Siamo anche in mano ad un commercialista che predilige l’attività di consulente fiscale, ma solamente a quanti hanno la necessità di evadere il fisco per milioni di euro; in mano a questa gente, peraltro sotto il ricatto di Bossi che brilla per totale ignoranza dei fatti economici. Le libertà tutelate sono prevalentemente quelle poco limpide, che hanno ricevuto i più attenti aiuti governativi con depenalizzazione del falso in bilancio, condoni fiscali ed edilizi, sanatorie tombali pagando una miseria per mettere al sicuro il frutto delle evasioni, e, per finire lo scudo fiscale tanto gradito dagli evasori, dalle mafie e dalla malavita in genere, ma anche dai corrotti, dai corruttori e dai corruttibili (categoria quest’ultima in forte lievitazione).
Ora si parla solamente delle misure approntate da questo governo, secondo l’impianto che possono dare i personaggi di cui sopra; è nel loro specifico interesse salvaguardare i grandi patrimoni e i detentori dei immense proprietà immobiliari, come il Vaticano. Intanto termina ingloriosamente l’assurdo economico portato avanti dalla FIAT: perdita aziendale ma, grazie alle ginnastiche della finanza creativa, aumento della quotazione in borsa.
Oggi 18 agosto, la borsa ha ridimensionato la FIAT con una perdita secca del 13%, ed il meglio deve ancora arrivare. Il giochetto di Marchionne è arrivato al capolinea, perchè sono i mercati che hanno tagliato la fiducia al metodo che non prevede la centralità del lavoro, ma lo sfruttamento azionario, con società sulla carta e sviluppo teorico che punta sulle apparenze, lontanissime dalla realtà. Sono queste le aziende che questo governo tutela; lo ha fatto anche con ALITALIA, addebitando alla collettività tutte le passività accumulate, lasciando alla cordata solo le quote in grado di promettere utili; ma anche questo non è bastato, perché l’ALITALIA, in mano a sprovveduti, si ritrova nelle peste da dove era ripartita. I soli a non risentire della crisi sono quei personaggi che ruotano intorno al PdL, scoperti con le mani affondate nella marmellata, ma protetti dal partito che non vuole aprire maglie punitive. (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regolamentazione centri estetici

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Dopo oltre un ventennio di attesa arriva il decreto interministeriale (ministero dello Sviluppo economico e ministero della Salute) che regolamenta i centri estetici disciplinandone ogni aspetto ed obbligando i gestori ad adeguarsi alle nuove direttive contenute nel regolamento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 15 luglio e quindi vigore già dal 30 luglio.
Il decreto ha infatti colmato un vuoto normativo che durava da più di vent’anni relativamente a questo settore, non a torto considerato borderline tra la medicina e la pratica estetica ed in particolare dalla legge n. 1 del 1990, che aveva avviato la prima disciplina della professione di estetista ma lasciava una serie di lacune che dovevano essere colmate da specifiche norme d’attuazione che sono tardate ad arrivare. Va specificato che l’atto regolamentare non ha innovato nulla circa i requisiti necessari per svolgere la professione di estetista ma ha stabilito le direttive da seguire – dai macchinari alle procedure – per chi vuole fare impresa in questo settore e tutelando in maniera decisiva la sicurezza di operatori e utenti. In particolare relativamente due aspetti sono stati messi sotto la lente dei ministeri: abbronzatura artificiale e trattamenti con utilizzo di apparati laser. Per tali ragioni è stato aggiornato il vetusto elenco delle apparecchiature “estetiche” riportato nella legge 1 dell’ormai lontano 1990 e, soprattutto, ha fornito per ognuna di esse, una scheda tecnico-informativa con finalità di utilizzo in campo estetico, modalità di esercizio, cautele d’uso e conoscenze specifiche per l’utilizzatore di ciascuna tipologia di apparecchio È noto, infatti, che i macchinari utilizzati nei centri di bellezza, a seconda del tipo di energia irradiata, possono esporre il cliente e, in alcuni casi, l’operatore che le utilizza, a varie tipi di pericoli (elettrico, meccanico, termico, da radiazioni, da vibrazioni), con potenziali rischi relativamente allo stato di salute di chi si espone, in termini di danni immediati o, in alcuni casi, a lungo termine.
Ora i gestori – conclude Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti” – si dovranno adeguare e dovranno adottare numerose misure che riguarderanno obblighi di sicurezza ed informativi che non erano previsti prima dell’emanazione della norma

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sonatas for two recorders

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

Toronto Thursday, August 25th, 2011 – 6:30pm Istituto Italiano di Cultura – 496 Huron St., Romeo Ciuffa and Maurizio Parisi in concert A $10 contribution will be accepted at the door. In Italy, from the 15th century, the musical formula of the duo was used purely for didactic
purposes; in other words, it was used as a tool to have the student perform concrete music. In the following centuries the “a duo” form kept its didactic purposes but started to acquire ever more specific, elaborate and interesting musical qualities. The duets scheduled for the first part of the concert will regard this development, while in the second part pieces composed by Roberto Valentini (Robert Valentine, born in England but musically active in Rome until his death) will be performed. La Villeggiatura (The Holiday) is part of a manuscript kept in the prestigious library Biblioteca Palatina in Parma and is a work belonging to an advanced period in the composer’s career, characterized by an airy and elegant structure, written specifically for this group of musicians.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Security in subregion

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 agosto 2011

The head of the newly established United Nations Regional Office for Central Africa this morning called on the Security Council to provide ongoing support for its efforts to stem cross-border threats to security in the region such as piracy, illicit small arms traffic, rebel militias and massive refugee returns due to the instability in Libya. Preliminary observations from discussions held to date, he said, had confirmed the need for enhanced United Nations support in the subregion to help Member States address security, peacebuilding and conflict-prevention challenges; the need to strengthen support for internal political dialogue within relevant States; and the need for support for capacity-building of subregional institutions, including the Economic Community of Central African States (ECCAS) and the Gulf of Guinea Commission. The primary cross-border threats discussed, he said, included piracy, resource poaching and narcotics trafficking in the Gulf of Guinea, and rebel groups such as the Lord’s Resistance Army (LRA) and the militia led by Baba Ladde, which moved between Chad and the Central African Republic. In addition, he said, the situation in Libya had caused close to 80,000 Chadians to return home by the end of July, presenting challenges such as the loss of remittances, increase of the circulation of small arms and light weapons and the possible recruitment of returnees into armed groups and criminal activity.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »