Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 30 agosto 2011

Manovra: ragioni per lo sciopero

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2011

“Le ultime modifiche alla seconda manovra estiva colpiscono in modo ancor più pesante i lavoratori dipendenti ed i futuri pensionati, attraverso un ulteriore peggioramento del sistema previdenziale che di fatto ad oggi elimina la metà delle pensioni di anzianità, cioè quelle derivanti da riscatto di militare ed università”, afferma Fabrizio Tomaselli, dell’Esecutivo Confederale USB. Prosegue Tomaselli: “Prima le misure che avevano allontanato di un anno il diritto ad usufruire alla pensione; poi l’aumento di 5 anni per le donne, prima del pubblico e poi del privato; poi l’aggancio all’aspettativa di vita e l’ulteriore ritardo di tre mesi per andare in pensione. Ora si attacca la pensione di anzianità, che per oltre la metà deriva da riscatti del militare e dell’università. Se poi, come sembra, tali riscatti non saranno conteggiati neanche per raggiungere i 18 anni al 1995, necessari all’applicazione del regime retributivo invece che contributivo, allora all’aumento dai 4 ai 10 anni di lavoro in più si aggiungerebbe anche un forte salasso economico sulle pensioni”. “In compenso – ironizza il dirigente USB – si ritira il contributo previsto per gli stipendi oltre 90.000 e 150.000 Euro, si lascia inalterata la politica delle privatizzazioni e delle liberalizzazioni, si continua a tagliare la politica sociale degli enti locali, si bloccano i contratti e si congelano le tredicesime dei pubblici dipendenti, si ammorbidiscono i già limitati tagli ai costi della politica, non si costruisce una lotta seria contro l’evasione e non si applica alcuna patrimoniale”. “Insomma, altro che lo ‘sgarbo’ di cui parla un incredibile Angeletti – conclude Tomaselli – il governo e la confindustria, con l’appoggio dei sindacati complici hanno scelto la strada della lotta di classe: la loro, quella dei ricchi, contro i lavoratori e i pensionati. Sta a noi ricambiare con gli interessi ed iniziare una lunga e determinata mobilitazione a partire dallo sciopero generale del prossimo 6 settembre”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Silvio: La sindrome del pifferaio

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2011

“Non mettiamo le mani nelle tasche degli italiani”, ripetono come un mantra nel Pdl da Berlusconi in giù. No, per l’amor di Dio no, non le mettono loro direttamente le mani nelle tasche degli italiani, gliele fanno mettere agli italiani stessi, che per ottenere servizi essenziali che hanno oggi e che i comuni non potranno più garantire, dovranno sborsare di tasca loro. E non è peggio? Ecco, questo è lo spirito della manovra. Ti dicono che le pensioni non cambiano salvo che…salvo che non si potranno più riscattare l’anno di servizio militare e gli anni dell’università. Siccome tutti i pensionati da oggi ai prossimi venti, trenta anni devono aver fatto il servizio militare obbligatorio, che è stato abolito solo qualche anno fa, è solo l’introduzione surrettizia di uno “scalone” per tutti gli italiani di sesso maschile. E’ il loro modus operandi, sono fatti così. Bisogna capirli, e’ la “sindrome del pifferaio”, non ce la fanno a dire la verità, non ci sono abituati. Mica possiamo pretendere che imparino dopo vent’anni… Ironia (amara) a parte, c’è da prendere atto della situazione: questa manovra è “farlocca” iniqua e taglia servizi essenziali che i comuni non saranno più in grado di garantire. E’ una colossale presa in giro che colpisce pesantemente i cittadini e che non contiene uno straccio di intervento strutturale. Il governo ha ignorato i contributi delle opposizioni, come al solito, ed ha partorito una serie di misure che non garantiscono il gettito necessario e che contengono punti, come l’abolizione delle province e il dimezzamento dei parlamentari, dall’attuazione molto incerta e dai tempi lunghi. La cosa più grave è che questa manovra fallisce i suoi obiettivi e non mette l’Italia al sicuro da attacchi speculativi. Un’altra brutta prova dell’incapacità del governo e dei parolai che lo compongono. (massimo donadi Idv)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

South Tyrol ScriptLab

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2011

E’ il nuovo laboratorio di scrittura cinematografica della Film Commission altoatesina che si svolgerà sulle Dolomiti dal 26 al 29 gennaio 2012. Partecipare è facile: bisogna scrivere un soggetto per un film ambientato in Alto Adige o che abbia una relazione molto stretta con il territorio altoatesino. Una giuria composta da esperti della BLS sceglierà i dieci progetti migliori che saranno invitati a partecipare a RACCONTI #1. Le domande, accompagnate dalla documentazione richiesta, devono essere inviate online entro e non oltre il 15 novembre 2011. I progetti presentati non devono essere affiliati ad un casa di produzione o televisione e non devono avere ricevuto finanziamenti. Per ulteriori informazioni consultare: http://www.bls.info. Il laboratorio di scrittura cinematografica si terrà in un rifugio alpino, dove, per quattro giorni, lontani dallo stress e dalla routine quotidiana, gli autori potranno concentrarsi al 100% sullo sviluppo delle storie che vogliono raccontare, supportati da un gruppo di consulenti creativi internazionali. Gli autori saranno poi invitati a partecipare ad una residency di sei settimane, che si svolgerà tra gennaio e giugno 2012 dove, con il supporto della BLS e di consulenti locali, potranno effettuare ricerche e location scouting, tutto volto allo sviluppo delle sceneggiature. La BLS continuerà a seguire i partecipanti del Lab anche dopo la fine del laboratorio, grazie ad una serie di follow-up online volti a supportare lo sviluppo dei progetti e a promuoverli tra i produttori. Gli sceneggiatori dei tre progetti giudicati migliori saranno invitati a presentare i propri progetti a dei produttori internazionali. Tutti i progetti che avranno partecipato a RACCONTI #1 South Tyrol Script Lab e che avranno trovato un produttore saranno eleggibili a partecipare al bando di concorso per il Fondo della BLS per lo sviluppo delle sceneggiature.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mediazione civile: primo bilancio

Posted by fidest press agency su martedì, 30 agosto 2011

Dopo due anni di ritardo, finalmente con il decreto n. 145/2011 pubblicato dal ministero di Giustizia sulla G.U il 25 in vigore dal 26 agosto, recante modifiche al D.M 180/2010 sulla determinazione dei criteri e delle modalità di iscrizione e tenuta del registro degli organismi di mediazione e dell’elenco dei formatori per la mediazione, nonché sull’approvazione delle indennità spettanti agli organismi, si è dato seguito ai primi parziali atti del ministero sulla mediazione civile. Quali le novità dell’ultima ora? Poche ma, di spessore, dice Pecoraro presidente sia dell’ente formativo che dell’organismo di conciliazione & arbitrato dell’A.N.P.A.R, – il primo accreditato per la formazione al numero 21 e il secondo iscritto nel registro al numero 24 – c’è tutto quanto chiesto con la mia relazione al Presidente della commissione giustizia del Senato presentata a giugno. Faccio una sintesi delle richieste avanzate e di quelle pubblicate nel decreto 145. All’audizione nel mese di giugno, nell’esprimere il mio pensiero sulla estensione a tutti gli ordini professionali all’attività di mediatore, dissi al Presidente Berselli ” Presidente, se le dovesse capitare un caso di malasanità da chi preferirebbe essere conciliato da un medico o da un architetto? Certamente da un medico, dissi. Ora, cosa troviamo scritto nel citato decreto ” siano stabiliti criteri inderiogabili per l’assegnazione di affari di mediazione, predeterminati a seconda della specifica competenza professionale, ricavata anche dalla tipologia di laurea universitaria posseduta dal mediatore. Successivamente nella relazione (pubblicato sul sito della Commissione citata) così concludevo in merito alle richieste ” “Rimane, comunque, ferma ed ampia la disponibilità dell’A.N.P.A.R. a collaborare fattivamente alla redazione:
• di un progetto di riforma organica della disciplina della mediazione civile avente come principale scopo la specializzazione per materie dei mediatori;
• di un progetto che contempli un percorso di formazione continua da parte degli enti formatori a favore dei mediatori, attuato con i responsabili scientifici di chiara fama di tutti gli enti accreditati in sinergia con il responsabile del registro, senza oneri aggiuntivi per lo Stato;
• di un progetto che prevede che la mediazione sia svolta da organismi, professionali, datati ed indipendenti, controllati da una commissione presieduta dal Responsabile del registro, senza oneri aggiuntivi per lo Stato. Per concludere continua Pecoraro, peccato per la mancata abolizione di avanzare proposte ad iniziativa del mediatore, prevista nel D.Leg.vo, non sia stata abolita. No per regolamento, abbiamo stabilito che “il mediatore non può avanzare nessun tipo ti proposta salvo che non la richiedano congiuntamente le parti”.(Aianno)

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »