Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 13 settembre 2011

New Partners, New Projects

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Nuremberg White Tower f w

Image via Wikipedia

Nuremberg. The US manufacturer of organic solar cells Konarka Technologies has expanded its strategic partnerships internationally. At a press conference at the European Photovoltaic Solar Energy Conference and Exhibition, EU PV SEC, on 7 September in Hamburg, Germany, representatives of Konarka, as well as of the new partners Lapp Kabel, ThyssenKrupp Steel Europe, Bischoff Glastechnik and the Fraunhofer IWES presented plans for their cooperation.
The continuous process Konarka uses in production (roll-to-roll) is also an established method at ThyssenKrupp Steel Europe. “Refining large surfaces is what we do every day. Our Coil-Coating process for the manufacture of high quality products is highly efficient and, thus, inexpensive. Konarka’s processes fit ideally to these construction cycles, even when our steel rings are slightly heavier than the foil rolls Konarka has previously used”, said Pfeiffer.
The connections for the modules come from the Lapp Kabel. This company counts among the world’s leading providers of cables and conductors. “Along with Konarka, we want to ring in the next generation of photovoltaics and be a part of this sustainable growth”, said Guide Ege, leader of System Products at Lapp Kabel at the press conference. The Fraunhofer Institute for Wind Energy and Energy System Technology IWES will be in charge of characterising the Konarka modules. “We would like to act as a broker between the construction and solar branch, so that the prerequisites and standards between both sides are optimally harmonised,” said IWES employee Siwanand Misara.
“For new, intelligent construction materials, we can provide the appropriate technology, thereby offering our partners added value for their products”, said Alexander Valenzuela, Konarka’s vice president of Business Development Europe. “We are proud of being able to work in the future with such renowned companies leading the market”, added Howard Berke, CEO and co-founder of Konarka. Konarka plans to conduct the first pilot projects before the end of the year in southern Germany and in Great Britain.
Konarka Technologies has been developing and producing organic solar cells since 2001, making it a technology leader in this sector. The core of the technology is a photo-reactive polymer that Konarka co-founder and Nobel-prize winner Dr. Alan Heeger developed. The company has more than 350 patents and around 110 employees at its headquarters in Lowell, Massachusetts (USA) as well as at its branch offices in New Bedford, Massachusetts, Nuremburg (Germany) and Linz (Austria). In order to provide better services and conditions for European customers, Konarka plans to expand the current strong presence in Europe.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: presidio sindacato

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Piazza Monte Citorio, Roma, Italia

Image via Wikipedia

Roma, 13/9/2011 Prosegue a davanti alla Camera dei Deputati, il presidio dell’Unione Sindacale di Base e dei movimenti contro la manovra. Dopo lo sciopero generale e generalizzato del 6 settembre scorso, la tendopoli in piazza Navona, il corteo dal Senato alla Camera, l’assemblea di ieri pomeriggio in piazza di Monte Citorio, USB continua a “tallonare” i lavori parlamentari e rinnova l’appuntamento a domani, in concomitanza con il voto di fiducia sulla manovra alla Camera, con presidio a partire dalle ore 15.00.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Relationship between tourism and the media

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Jadranka Kosor, the current Prime Minister of ...

Image via Wikipedia

Conference on Tourism and the Media (12-13 September, Zagreb, Croatia). Under the title ‘Tourism in the Headlines’ and in partnership with the Government of Croatia and the World Federation of Travel Journalists and Writers (FIJET), the conference aimed to to analyze the relationship between tourism and the media and address why, despite being one of the world’s largest economic sectors, tourism is not sufficiently featured in the political, business or financial news. Opening the conference, Croatian Prime Minister, Jadranka Kosor, stressed the relevance of tourism as “an engine of economic growth and one of the most effective creators of new jobs,” pointing to the need to reflect this message in the media. This was further echoed by the Minister of Tourism of Croatia, Mr. Damir Bajs, who underlined the main aim of the conference: “to join forces and to try and find ways to give more media importance to such an significant global sector as tourism”. Members of the print, digital and television media, including from CNN – the media partner of the conference – Time Magazine and Newsweek International, spoke on how to make tourism newsworthy. “The economic importance of tourism is very clear,” said CNN correspondent, Frederik Pleitgen, delivering the keynote presentation. “But in today’s 24-hours news cycle, if tourism wants to grab attention, it needs to move from the numbers to the people as it is the people (behind the numbers) that make a story”.
The event was also an opportunity to hone the communication skills of tourism stakeholders, with presentations and debate on the communication strategies and practical tools available for getting their messages across to the media. Communications experts encouraged destinations to be open and honest with journalists in order to get their story out in an accurate and credible way.
The over 400 participants attending issued the Zagreb Declaration on Positioning Tourism in the Media, calling for a strong working partnership between tourism stakeholders and the media. Concrete recommendations include establishing an active dialogue between tourism administrations, the private sector and the media on global tourism development; improving access to quality information; and adopting the tools and technologies of the 21st century to communication in tourism. During the conference, Ms. Kosor became the latest head of government to join the Global Leaders for Tourism Campaign, intended to rally support for tourism among world leaders. “Recognition among world leaders of tourism’s contribution to jobs, economic development and social empowerment is growing,” said Mr. Rifai. “We believe now is the time to do the same with the media, and this conference represents an important first step”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

E’ colpa tua o anche mia?

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Giuliano Amato, Italian politician. Festival d...

Image via Wikipedia

Editoriale Fidest. L’ex presidente del consiglio Giuliano Amato in un suo passaggio nella trasmissione di La7 con Lillli Gruber ha osservato che gli italiano sono più propensi ad attribuire le colpe agli altri ma si rivelano incapaci di autocritica. Il riferimento, a mio avviso, mi pare chiaro. Quando Bersani chiede a gran voce, e lo fa oramai da oltre un anno, le dimissioni di Berlusconi attribuendogli tutti i mali del Paese dovrebbe per primo riconoscere i propri limiti politici e di leadership. Un argomento che il Presidente del consiglio ha reso inoppugnabile dimostrando che lui solo è capace di mettere alla fine tutti d’accordo nella sua coalizione mentre le opposizioni navigano a vista. Ho avuto già modo d’osservare che l’attuale leadership di centro destra non è il frutto di un carisma o di un consenso elettorale ma solo la conseguenza di un vuoto politico che copre tutto l’arco partitico ovvero dalla maggioranza alle opposizioni. E la vista corta, in questo caso, non sembra avere limiti. Non figura convincente alle nomenclature di partito il segnale lanciato nel voto delle comunali di Milano e Napoli dove due outsider l’hanno spuntata a dispetto dei loro stessi alleati. Casini ha affermato, in un suo intervento pubblico, che dobbiamo dire basta a chi si tiene stretta la poltrona per “resistere, resistere, resistere” mentre tutti noi abbiamo bisogno di chi “governa, governa, governa”. Giusto, ma chi dovrebbe governare? E ancora una volta Berlusconi ha ragione allorchè rimanda al mittente la possibilità di costituire un “governo tecnico”. Qui le decisioni sono politiche prima ancora che tecniche. Ma gli elettori sanno bene dei limiti del loro presidente del Consiglio e dei condizionamenti che i poteri forti esercitano su di lui. Ma dobbiamo dire grazie, ancora una volta, se la situazione resta di stallo, ai D’Alema, Casini, Fini, Bersani et similia perché non fanno nulla per costruire le premesse per governare, ma cercano anche loro di “resistere, resistere e ancora resistere”. E’ questo il vero dramma dell’Italia, paese di una politica da mantenuti. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions, Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Sport come terapia

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Calcio d'angolo

Image via Wikipedia

Montalto di Castro (Vt) da giovedì 15 a sabato 17 settembre. A scendere in campo saranno 21 squadre di calcio a sette formate da utenti e operatori dei Centri e dei Dipartimenti di salute mentale di tutta Italia. Formazioni che durante tutto l’anno partecipano ai tornei e ai campionati organizzati dall’Uisp su tutto il territorio italiano e si ritrovano in una festa di sport e socialità. Complessivamente saranno impegnate circa 600 persone e le partite si susseguiranno non stop dalla mattina al tramonto. Da Torino a Oristano, da Reggio Calabria a Roma, sullo stesso campo pazienti, psichiatri, infermieri. Storie e testimonianze di vita, percorsi di cura, persone che hanno completato la terapia ma continuano a rimanere “nel giro”, per amicizia. E chi non gioca sta a bordo campo e fa il tifo: non sagome di cartone e neppure “tessere del tifoso”, perchè il calcio è partecipazione e relazione. Se qualcuno se lo fosse dimenticato la rassegna “Matti per il calcio” ce lo ricorda e ci racconta di un calcio diverso, che agisce come strumento di integrazione, per superare l’isolamento, per socializzare e riconquistare un equilibrio con il proprio corpo.
“A Montalto di Castro ci sarà un’atmosfera festosa – dice Simone Pacciani, presidente nazionale della Lega calcio Uisp – Rispetto ai primi anni è stato temperato lo spirito agonistico: i partecipanti alla rassegna hanno abbracciato il vero spirito dell’iniziativa improntata alla socialità e al divertimento. La novità di quest’anno è che abbiamo cinque squadre in più rispetto alle passate edizioni: ben ventuno rappresentative in campo. Inoltre, nella veste di arbitri, ci sono anche alcuni pazienti che provengono dai Centri di salute mentale. Come Uisp abbiamo deciso di allargare ulteriormente la partecipazione e in questi anni abbiamo avviato corsi di formazione per arbitri che consentano a chi si sente più adatto a questo ruolo, di scendere in campo al fianco degli altri. Un ruolo di responsabilità nel nome dell’integrazione”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza per il lago del Pertusillo

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Potenza

Image via Wikipedia

L’OIPA Italia Onlus e il Costituendo Nucleo Guardie Eco-zoofile OIPA di Potenza, insieme all’Ehpa Basilicata (Associazione per la Tutela dell’Ambiente e della Salute) ha presentato ufficiale richiesta al Ministero dell’Ambiente per la proclamazione dello stato d’emergenza riguardo al lago del Pertusillo (PZ), le cui acque, destinate anche al consumo umano, risultano inquinate da batteri, idrocarburi e metalli pesanti. Il lago del Pertusillo, un invaso artificiale meta di pescatori e turisti, si trova nel Parco Nazionale Appennino Lucano Val d’Agri, ed ha una produzione di acqua potabile di oltre 110 milioni di metri cubi. A seguito di gravi episodi di moria di pesci e proliferazione dell’alga rossa risalenti al 2010 e a marzo 2011, il Costituendo Nucleo Guardie Eco-zoofile OIPA di Potenza e l’Ehpa Basilicata hanno condotto una serie di accertamenti finalizzati alla ricerca di fonti di contaminazione ed inquinamento.
Le ispezioni hanno permesso di individuare due scarichi di reflui fognari non adeguatamente sottoposti a processo di depurazione, provenienti dai depuratori dei comuni di Paterno e Spinoso, che vanno a riversarsi direttamente nelle acque del lago. Le acque, destinate al consumo umano, sono quindi risultate fortemente inquinate dal punto di vista microbiologico e cariche di Coliformi totali, Coliformi fecali, Streptococchi fecali ed Escherina Coli, batteri tipici degli scarichi fognari. Sono state inoltre misurate concentrazioni di metalli pesanti (Alluminio, Ferro, Manganese e Piombo) ben oltre il limite di legge di idrocarburi.
Il degrado del lago del Pertusillo impone immediate norme di tutela e interventi di bonifica non più rimandabili, a tutela della salute dell’ambiente, della popolazione acquatica e di quella umana. I controlli disposti dalla Regione Basilicata, volti a ispezioni sugli scarichi delle aziende agricole, non sono sufficienti né incisivi per risolvere il problema alla sua origine.Devono infatti essere individuate la provenienza e la responsabilità per le sostanze tossiche rilevate nel lago, che di norma sono estranee agli ecosistemi lacustri, prima che la fauna acquatica venga completamente sterminata.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Portobello Capital’s and Vista Capital’s stakes in Maxam

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Edificio de la Bolsa de Madrid

Image via Wikipedia

Madrid. Global private equity firm Advent International has today announced that it has entered into a definitive agreement to acquire shares representing 49.998% of MAXAM’s share capital, from Vista Capital and Portobello Capital. The remaining 50.002% of the company’s share capital continues to be controlled by MAXAM’s management team, led by its Chairman&CEO, José F. Sánchez-Junco. The transaction is subject to regulatory approval as MAXAM operates in a regulated market. The deal value has not been disclosed. MAXAM is the European leader and one of three global leaders in the civil explosives and initiation systems industry. The company is also active in the development, manufacturing and sale of mining services for mines, quarries and infrastructure around the globe; cartridges and gunpowder for sports ammunition; and products and services for the defence industry, in particular safe decommissioning of military explosives. The group comprises over 140 companies and has over 6,000 employees worldwide, with industrial facilities in more than 40 countries and sales in over 100 countries.
MAXAM’s origins date back to 1872, when Alfred Nobel founded Sociedad Española de Dinamita Privilegios A. Nobel in Bilbao. The business later merged with other leading Spanish explosives manufacturers to create Unión Española de Explosivos. Following several reorganisations and a rebranding, the company became MAXAM in 2006.
In 2010, MAXAM reported revenues of €888 million and EBITDA of €113 million. Between 2004 and 2010, the company recorded a compound annual growth rate of over 25%. In 2011, MAXAM will generate more than 60% of its revenues outside of Europe and North America.
Advent International will support the strategy developed by the MAXAM management team, as it pursues its national and international growth ambitions by expanding and strengthening its footprint in key markets, through both organic growth and selective acquisitions. Advent International was advised by N+1 (exclusive financial advisor), Uría y Menéndez and Clifford Chance (legal), Garrigues (tax), KPMG (financial and tax due diligence), Aon Gil y Carvajal (insurance) and Boston Consulting Group (industry and market analysis). The sellers have been advised by CMS Albiñana y Suárez de Lezo.
Founded in 1984, Advent International is one of the world’s leading global buyout firms, with offices in 17 countries on four continents. A driving force in international private equity for 27 years, Advent has built an unparalleled global platform of over 170 investment professionals across Western and Central Europe, North America, Latin America and Asia. The firm focuses on international buyouts, strategic repositioning opportunities and growth buyouts in five core sectors, working actively with management teams to drive revenue growth and earnings improvements in portfolio companies. Since inception, Advent has raised €19.4 billion in private equity capital and, through its buyout programmes, has completed over 270 transactions valued at over €40 billion in 35 countries.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Josette Sheeran visits Luxembourg

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Josette Sheeran

Image via Wikipedia

The Executive Director of the United Nations World Food Programme (WFP), Josette Sheeran, will visit Luxembourg on 14-15 September to hold meetings with government officials and to deliver the keynote address to the country’s annual development conference, the Assises de la Coopération.
Sheeran will also deliver a speech on WFP’s response to humanitarian emergencies, highlighting the role of technology in emergency response. She is scheduled to hold meetings with Prime Minister H.E. Jean-Claude Juncker, Minister of Foreign Affairs H.E. Jean Asselborn and Minister of Cooperation and Humanitarian Issues H.E. Marie-Josée Jacobs. Sheeran will also hold a private meeting with His Royal Highness Grand-Duke Henri. Luxembourg is WFP’s largest per-capita donor, contributing more than €15 per person. This year, it has provided quick response to WFP’s emergency operation in the Horn of Africa, as well as ongoing support to WFP’s activities in West Africa and its work on emergency preparedness, climate change, school meals and nutritional support for HIV/AIDS and tuberculosis activities.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Marcoulle: combustibile radioattivo

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Centrale Nucleare?

Image by MauronB via Flickr

A seguito dell’incidente avvenuto presso l’impianto per il trattamento del combustibile radioattivo di Marcoule in Francia, Greenpeace chiede alle autorità francesi completa trasparenza sull’accaduto e denuncia il fatto che la parte del sito coinvolta nell’incidente non è tra quelle che sono state sottoposte agli stress test europei. «L’impianto in cui si è verificata l’esplosione non è nella lista di quelli per i quali il Governo francese aveva richiesto gli stress test e non ha ricevuto alcuna ispezione dall’ Autorità per la Sicurezza Nucleare europea- commenta Salvatore Barbera, responsabile della campagna nucleare di Greenpeace Italia – Questo dimostra come la sicurezza dell’industria nucleare sia solo una promessa continuamente disattesa e che i nuovi standard di sicurezza richiesti dopo l’incidente di Fukushima sono lontani da coprire l’intera filiera del nucleare.” La Francia, come la Germania e il Giappone, deve subito prendere la decisione di uscire gradualmente dal nucleare e investire in risparmio energetico ed energie rinnovabili che possono fornire energia sufficiente a coprire il fabbisogno dello sviluppo globale. Greenpeace ha presentato in Giappone il rapporto “Energy [R]evolution”, che dimostra come il Paese del Sol Levante sia in grado di abbandonare l’energia nucleare già dal 2012, senza venire meno ai propri obiettivi di riduzione di CO2.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consegna bandiera combattimento

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Palazzo Senatorio, Rome City Hall

Image via Wikipedia

Roma 14 settembre, ore 12.00 Sala delle Bandiere, Campidoglio presentazione della cerimonia di consegna della bandiera di combattimento del cacciatorpediniere “Caio Duilio”, in programma giovedì 22 settembre in porto a Gaeta. Intervengono:
• Paolo PEZZUTTI, comandante Nave Caio Duilio
• Bruno BRANCIFORTE, Capo di Stato Maggiore della Marina Militare
• Giovanni ALEMANNO, Sindaco di Roma Capitale

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

New Evangelisation of Europe

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

The Skanderbeg square in downtown Tirana, Alba...

Image via Wikipedia

Tirana (Albania) Thursday 29 September to Sunday 2 October the next Plenary Assembly of the Council of European Bishops’ Conferences (CCEE) from at the invitation of the Metropolitan Archbishop of Tirana and President of the Albanian Bishops’ Conference, Mgr Rrok Mirdita. Following the historic visit of Blessed John Paul II in 1993, the CCEE meeting will be, according to the local Church, the most important church event in recent years for Albania, due to the number of Cardinals and Bishops who will be participating. Confirmation of the importance the meeting holds for the country is shown by the desire of the President of the Republic of Albania, MrBamir Myrteza Topi, to meet the European prelates on Friday 30 September and the announced presence of the Prime Minister, Mr Sali Ram Berisha, at the opening of the meeting on 29 September.
In the year of CCEE’s 40th anniversary (1971-2011), which will be marked by a gathering in Rome on 22 November, the Presidents of the Bishops’ Conferences of Europe members of CCEE will elect the new CCEE Presidency for the quinquennial period 2011-2016 (from Plenary to Plenary). All the current Presidents of the Bishops’ Conferences are eligible for the posts of President and the two Vice-presidents.
The second part of the meeting will focus instead on CCEE’s service to the Church in Europe with presentations about the activities of the various CCEE Commissions: from CEEM (the European Episcopal Commission for Media); from the Caritas in veritate Commission (migration, safeguarding creation, justice and peace); the “Catechesis, school and university” Commission and from the European Vocations Service (EVS). There will also be presentations about the outcomes of the 11th meeting of the Presidents of the Bishops’ Conferences of South-east Europe and the 13th meeting of the Bishops of the Eastern Rite Catholic Churches. In the course of the meeting CCEE’s agenda and activities for 2012 will be proposed and discussed, highlighting: the next Symposium of African and European bishops (Rome, 13-17 February 2012) and the Catechetical Congress (Rome, 7-10 May 2012). As regards CCEE’s work in the sphere of ecumenical dialogue, as well as dialogue with the Conference of European Churches (CEC), there will be a presentation of the book containing the Acta of the 2nd European Catholic-Orthodox Forum (Rhodes, Greece, 18-22 October 2010) on the theme Church-State relations: historical and theological perspectives, and a decision will also be taken about the Catholic delegation which will participate in the3rd European Catholic-Orthodox Forum scheduled for Lisbon, Portugal, 4-8 June 2012. The meeting will also appoint members of the Organising Committee for the 2nd European Social Days organised along with ComECE and scheduled for 2013.
During the meeting, the Presidents will also receive some brief reports on recent visits undertaken by Pope Benedict XVI, in particular:Cardinal Josip Bozanić, Archbishop of Zagreb and CCEE Vice-president, will speak about Benedict XVI’s visit to Croatia (4-5 June);Cardinal Antonio Maria Rouco Varela will speak about World Youth Day (Madrid, 16-21 August) and the Bishop of Aachen, Mgr Heinrich Mussinghoff, about the Pope’s visit to Germany scheduled for 22-25 September. It will be an opportunity to assess the effects at a local level and reflect on the teaching imparted by the Pope during these meetings. Subsequently, along with His Beatitude Fouad Twal, Latin Rite Patriarch of Jerusalem, the bishops will reflect on how to help Christians in the Holy Land.
The days will be marked with moments of prayer and the celebration of Mass. In particular, the European prelates will celebrate daily Mass in the Cathedral along with the local community: Thursday 29 September at 1830; Friday 30 September and Saturday 1 October at 0730; and Sunday 2 October at 1100.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nucleare: e lo stress test?

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Simplified illustration of some nuclear safety...

Image via Wikipedia

“Che fine ha fatto l’accordo raggiunto a marzo dall’Unione Europea sugli stress test per le centrali nucleari continentali?”. Lo chiede l’europarlamentare del Pd Debora Serracchiani in una nota, annunciando un’interrogazione alla Commissione a seguito dell’incidente accaduto al sito nucleare francese di Marcoule. Serracchiani osserva che “l’avvio degli stress test è stato annunciato per il 1° giugno, ed è legittimo chiedersi se la Francia abbia inteso sottoporre a verifica il suo più vecchio sito nucleare. Soprattutto è legittimo chiedere che su una materia così delicata come la sicurezza degli impianti nucleari l’Europa abbia poteri molto più sostanziali di quelli attuali. Ricordiamo infatti che il Consiglio europeo ha conferito alla Commissione il mandato di rivedere, entro la fine del 2011, l’attuale quadro legislativo e regolamentare per la sicurezza degli impianti nucleari, e che sempre entro la fine del 2011 il Consiglio europeo dovrà esaminare gli esiti dei test in base a una relazione della Commissione”. Per l’europarlamentare “sembra proprio che l’Europa non riesca a imparare la lezione e che la paura nucleare debba continuare ad aleggiare sul nostro continente. Dopo la sciagura di Fukushima abbiamo creduto che un nuovo vento di consapevolezza avesse cominciato a soffiare anche in Europa, e che il referendum in Italia e le decisioni della Germania di fuoriuscire dall’atomo fossero i segni di una discontinuità che veniva colta anche dagli stessi organismi dell’Unione. In questo senso, l’accordo chiuso dai regolatori europei e dal commissario all’energia Guenther Oettinger sullo svolgimento di test sulla resistenza dei reattori ad eventi come terremoti, inondazioni e incidenti causati dal’uomo è sembrato una prima risposta di fronte all’emergenza giapponese. Probabilmente una risposta ancora troppo cauta – prosegue Serracchiani – e frutto di molti compromessi, dato che è stato previsto che le verifiche si svolgessero solo su base volontaria: è infatti evidente che il carattere stesso del rischio implica misure e normative uniche e richiede una governance sovranazionale. Le legittime preoccupazioni suscitate in Italia da quanto avvenuto a Marcoule in Francia, ma anche da quanto potrebbe un giorno accadere a Krsko in Slovenia – conclude l’europarlamentare – suggeriscono con forza che la competenza sul nucleare non possa continuare a essere affidata ai singoli Stati membri.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Forum sul debito pubblico

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Lazio regional election, 2010

Image via Wikipedia

Roma, mercoledì 14 settembre 2011 – ore 16.00 Camera dei Deputati, Sala della Mercede
via della Mercede, 55 Forum organizzato da Quaderni Radicali e Club Ernesto Rossi Anatomia del debito pubblico italiano Origine storica e utilizzo politico-clientelare della spesa pubblica introduce Emma Bonino (Senatrice Radicale, vicepresidente del Senato) relazione di Daniele Bertolini (direzione Radicali Italiani e direttore scientifico del “Club Ernesto Rossi”) . comunicazioni di Antonio Marulo (caporedattore Quaderni Radicali e Agenzia Radicale) Alessandro Massari (direzione Radicali Italiani membro del comitato scientifico del “Club Ernesto Rossi”) . interventi di Marco Beltrandi (deputato Radicale, membro della Commissione di Vigilanza Rai Camera dei Deputati) Roberto Cicciomessere (direzione Radicali Italiani, ricercatore sui temi del mercato del lavoro) Marcello Crivellini (docente di Automazione e Organizzazione Sanitaria Ingegneria Biomedica Politecnico di Milano)
Michele De Lucia (tesoriere di Radicali Italiani) Oscar Giannino (editorialista de Il Messaggero, Panorama, Il Mattino, Il Gazzettino) Andrea Manzi (giornalista ) Enrico Morando (Senatore del Partito Democratico) Giuseppe Rippa (direzione Radicali Italiani, direttore Quaderni Radicali e Agenzia Radicale) Alfonso Ruffo (direttore del quotidiano economico “Il Denaro”)
Giulia Simi (presidente Comitato nazionale Radicali Italiani, docente matematica Università di Siena) Mario Staderini (Segretario nazionale Radicali Italiani ) conclude Marco Pannella (Presidente del Senato del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartitico) . modera Silvio Pergameno (Presidente Club Ernesto Rossi)
La crisi economica e finanziaria che sta sconvolgendo con impressionante accelerazione l’economie occidentali vede come punto di acutizzazione della pressione speculativa proprio il debito pubblico italiano. I radicali sono stati tra i primi a denunciare l’irresponsabilità del parlamentarismo di spesa che nella prima metà degli anni 80 finanziava con quote consistenti di debito pubblico la stabilizzazione corporativa di una società attraversata da crescenti domande di assistenzialismo e da illusioni fiscali che annebbiavano il buon senso economico della società civile. La Costituzione contiene già nel testo del 1948 una norma che impone la copertura delle leggi di spesa. Tuttavia una serie di interpretazioni lassiste di questo disposto costituzionale e l’evoluzione delle procedure di bilancio a partire dagli anni settanta hanno di fatto reso inservibile l’art. 81 della Costituzione, lasciando campo libero all’irresponsabilità fiscale del regime consociativo dei partiti.
A partire dalla relazione introduttiva di Daniele Bertolini, dedicata alla dinamica politica ed economica del debito pubblico, sarà illustrato il contenuto ed il significato politico della proposta radicale di legge costituzionale elaborata da Alessandro Massari, Daniele Bertolini e Giuseppe Rippa in materia di riforma dell’art. 81 della Costituzione, già depositata in Parlamento a prima firma del deputato radicale Marco Beltrandi. Saranno presenti parlamentari, giornalisti economici ed economisti che da sempre si occupano di questi temi.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manovra: pregiudiziale costituzionalità

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

art. 3: Tutti i cittadini hanno pari dignità s...

Il Governo non è intervenuto con tempestività ed adeguatezza in ordine alle riforme strutturali promesse, ha sottovalutato la durata e gli effetti della crisi economica, è stato reticente sulle sue ricadute, è responsabile del ritardo e dell’insufficienza dell’azione politica ed economica, che ha già compromesso la credibilità del Paese e mina la sua permanenza al tavolo delle grandi nazioni.
Diverse disposizioni del disegno di legge generano perplessità sotto il profilo della legittimità costituzionale quali:
• L’articolo 2, è del tutto evidente l’incostituzionalità della disposizione con la quale si opera una decurtazione secca del trattamento economico dei soli dipendenti pubblici, in violazione dei principi di eguaglianza e di progressività del sistema fiscale, in palese contrasto con gli articoli 3 e 53 della Costituzione;
• la previsione di cui all’articolo 2, comma 3, che affida ampi poteri all’amministrazione autonoma dei monopoli di Stato, a decreti dirigenziali la definizione di nuove modalità per lo svolgimento i giochi e finanche la misura del prelievo erariale unico, rimette ad una fonte secondaria emanata da un’autorità amministrativa la determinazione dell’entità di una prestazione di natura patrimoniale violando la riserva assoluta di legge di cui all’articolo 23 della Costituzione, che preclude a fonti diverse dalla legge ogni intervento circa la determinazione dei tributi;
• l’articolo 9, che modifica le norme sul collocamento obbligatorio dei disabili, l’articolo 10, sui fondi interprofessionali per la formazione continua, e l’articolo 11, in materia di tirocini, sono privi dei requisiti di necessità e urgenza – in particolare, in ordine alla questione dei tirocini formativi, la giurisprudenza costituzionale ne ha indicato la competenza regionale;
Gravemente lesive di principi ed articoli costituzionali risultano, in particolare, le disposizioni di cui agli articoli 3 e 8:
in ordine al comma 1, dell’articolo 3, la decorrenza della disposizione è legata ad un termine – un anno dall’entrata in vigore della legge di conversione – in netta contraddizione con i requisiti di necessità ed urgenza imposti dalla Costituzione per i decreti-legge; inoltre, altro effetto abnorme, i divieti recati dalle leggi vigenti non saranno più condizione sufficiente per ritenere che l’iniziativa e l’attività economica privata non siano libere: occorrerà anche che la disposizione normativa recante il divieto appartenga ad una precisa tipologia di atti di rango primario, incidenti sulle materie indicate, con larga imprecisione, dalle lettere da a) ad e) del medesimo comma 1;
nel novembre u.s. il Parlamento ha autorizzato il ministro Sacconi ad emanare decreti legislativi per realizzare lo “statuto dei lavori”, previa identificazione “di un nucleo di diritti universali ed indisponibili” e, conseguentemente, della “rimanente area di tutele”, rimodulabili dalla contrattazione collettiva, ma l’articolo 8 del provvedimento in esame – oculatamente e tempestivamente inserito sulla scia dell’emergenza finanziaria – regola la contrattazione collettiva di lavoro, estendendo quella aziendale a scapito di quella nazionale;
nel metodo, l’introduzione dell’articolo 8 riflette un abuso costituzionale, in quanto norma priva dei requisiti della necessità e dell’urgenza, estranea agli obiettivi di contenimento della spesa pubblica e di stabilizzazione finanziaria, manifestamente illegittima nel metodo e nel merito;
nel merito, la lesione perpetrata con l’articolo 8 ha dimensioni colossali: la libertà e la dignità del lavoro sono considerate ostacolo alla produttività dell’impresa ed alla sua capacità competitiva, così come è considerato un ostacolo un sindacato autonomo; in luogo delle misure per la crescita, al posto degli investimenti in ricerca, innovazione, istruzione e qualità, al posto della politica industriale ed energetica, il Governo offre il declassamento, nella gerarchia degli interessi meritevoli della tutela dello Stato, delle lavoratrici e dei lavoratori;
i principi e gli articoli costituzionali in materia di lavoro – a cominciare dall’articolo 1, fondamento ed essenza della nostra Repubblica – sono i perni del nostro ordinamento democratico, violato dalle disposizioni di cui all’articolo 8: esse sono affette da molti vizi di incostituzionalità – sufficienti ad inficiare, in base ai principi del nostro ordinamento, l’intero provvedimento –ed appaiono, in ordine di tempo, quali ultimi episodi delle persistenti torsioni cui il Governo sottopone, ad avviso dei sottoscrittori, il nostro sistema democratico, facendo e perseverando nel fare ciò che la Costituzione gli vieta, con ciò svuotando le istituzioni ed inficiando le regole democratiche.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Countdown to a World of Seven Billion People

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Image representing 7 Billion People as depicte...

Image via CrunchBase

New York, Earth’s population will reach seven billion on 31 October, a milestone that offers unprecedented challenges and opportunities to all of humanity, according to UNFPA, the United Nations Population Fund. Working with a wide group of governments, organizations, corporations and individuals, UNFPA is taking the lead in the global observations of the occasion. That includes the launching of a global initiative, 7 Billion Actions, under the theme of 7 Billion People – Counting on Each Other. Based on online and off line activities, the campaign highlights individual stories behind the 7 billion figure—aiming to inspire action for social good. Select events leading up to 31 October, the World at 7 billion, will include:
• 13 September – Washington, DC: A special event, 7 Billion People: Counting on Each Other – Unleashing the Power of Women and Girls sponsored by National Geographic, UNFPA and numerous U.S. government agencies, advocates and celebrities. This 400+ person event will focus on women and girls as critical engines of change in the new reality of 7 billion people. Proceedings will take place at National Geographic Society Headquarters Auditorium, 1145 17th St. NW from 3-5 p.m. (ET) with a reception to follow.
• 14 September – New York: A panel discussion on the challenges and opportunities of a world of 7 billion people, featuring perspectives from different stakeholders. Moderated by international television host Riz Khan, the panel will include United Nations Secretary-General Ban Ki-moon, UNFPA Executive Director Dr. Babatunde Osotimehin and representatives of the UN Member States, the private sector and civil society. The event will be held from 12:00-1:15 p.m. (ET) at Room 4 of the North Lawn Building at United Nations Headquarters.
• 24 October: Start of the Countdown to 7 Billion events, including a series of individual events organized by UNFPA’s partner organizations to mark the countdown to 7 Billion Day
• 26 October: Worldwide launch of The State of World Population 2011 report, entitled “People and Possibilities in a World of 7 Billion.”
• 31 October: Events and a press conference at the United Nation, New York, marking the arrival of the 7 billionth baby, to be attended by the United Nations Secretary-General and the Executive Director of UNFPA as well as global leaders and celebrities. The event will also feature young change makers and worldwide media coverage.
Other events will also be held worldwide to mark the 7 billion milestone. Observances will range from exhibitions and events on the global population, to concerts, photos exhibits and awareness campaigns in public spaces, including original performances by artists and musicians. More information will follow.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Poliziotti golpisti?

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

Polizia di Stato officer school

Image via Wikipedia

E’ quanto paventa un giornale nazionale riprendendo la provocazione contenuta in un comunicato del sindacato Coisp della polizia dove, nel criticare gli smodati privilegi della casta dei politici, si leggeva la frase “viene voglia di venire sotto Palazzo Madama e Montecitorio, magari il giorno di ferragosto, e spararvici all’interno i nuovi lacrimogeni in dotazione…” (il seguente riferimento allo “sgombero” di un buon ristorante non lasciava dubbi circa il tenore dell’affermazione!), è stata bollata come progetto di golpe o minaccia, generando una reazione a catena che ha indotto anche altri organi di informazione ad occuparsi in vario modo dell’annosa e seria faccenda. “C’è da restare a bocca aperta – aggiunge Maccari -, ma in Italia ha più seguito semplicemente chi la spara più grossa! Parliamo e scriviamo seriamente di questioni importanti tutti i giorni, argomentando con motivazioni fondate ed equilibrate le critiche severe e durissime che rivolgiamo ai nostri politici e governanti, e quasi mai la cosa suscita le giuste e sacrosante discussioni. Decidiamo di fare la prova con piccolo e malcelato fuoco d’artificio e, dopo solo un mese, qualcuno ci scopre come i sovversivi più pericolosi d’Italia. E’ davvero troppo prevedibile come passo falso da parte dei nostri detrattori. Il Coisp oramai da tempo si è fatto conoscere bene da tutti come un interlocutore serio e coscienzioso, libero ed indipendente, responsabile ed equilibrato. Il confronto con la politica e con altre realtà della vita pubblica e sociale italiana ci vede sempre più spesso coinvolti, e le nostre iniziative, anche clamorose ma sempre estremamente rispettose delle regole di cui noi Poliziotti siamo i garanti, ci hanno portato al centro della ribalta nazionale. E davvero dovremmo meravigliarci, adesso, che qualcuno tenti di farci passare come i brutti e cattivi della situazione, come quelli che vogliono sovvertire l’ordine democratico, come quelli di cui avere paura? Suvvia… siamo seri”. “La riflessione che invece si impone – afferma ancora il Segretario del Coisp -, specialmente alla luce del nostro piccolo esperimento, è un’altra: ma veramente qualcuno pensa che siamo tutti senza cervello? Non può essere altrimenti, perché solo se gli italiani vengono ritenuti un popolo di senza cervello si può pensare che nessuno si accorga del fatto che non suscitano altrettanto scandalo, tanto quanto un’ironica e lapalissiana esagerazione di un Sindacato di Polizia, le esternazioni serissime di ben altri esponenti delle Istituzioni italiane. A partire dal vilipendio alla bandiera in cui si esibisce un Europarlamentare della Lega, che vuole usare il tricolore per difendere il balcone dalla cacca dei piccioni, passando per un Ministro che apostrofa i Poliziotti Servitori dello Stato come ‘panzoni’ e buona parte dei cittadini italiani meno fortunati come “la parte peggiore del Paese”, e poi attraverso la diffamazione e la calunnia da parte di un Parlamentare nei confronti di un intero Corpo giudiziario accusato di collusioni con la mafia, fino al tripudio di un Presidente del Consiglio che, evviva evviva, apostrofa l’Italia come Paese di merda! Che poesia, che stile! Questi sono solo alcuni degli esempi possibili che avremmo potuto fare, esempi di semplici dichiarazioni, perché volutamente tralasciamo, in questa sede, i fatti concludenti con i quali ci viene dimostrato tutti i giorni che degli uomini e delle donne della Polizia di Stato non importa proprio nulla a chi di dovere. Esempi che però – conclude Maccari -, già bastano per dire che in realtà, a ben vedere, da cotanti maestri noi piccoli sovversivi di provincia abbiamo solo da imparare, e che se l’informazione vuole veramente preoccuparsi delle insidie che corre questo Paese e del baratro in cui rischiamo di sprofondare definitivamente senza possibilità di risalire, allora deve guardare decisamente da un’altra parte. Perché gli idioti che scrivono sono quelli che si ispirano a ben altri modelli, modelli di civiltà, di senso dell’onore e del dovere, di coraggio e di spirito di sacrificio, modelli che per l’enormità del loro valore, troppo spesso sono stati spazzati via, magari da tonnellate di tritolo. Gli idioti che scrivono sono quelli che ancora, nonostante tutto, scendono nelle strade a prendersi pallottole nel petto nel peggiore dei casi e bottigliate in faccia nel migliore, per tenere in piedi questa nostra democrazia”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Venezia: disoccupazione giovanile

Posted by fidest press agency su martedì, 13 settembre 2011

la disoccupazione.......

L’allarme disoccupazione giovanile che si registra a livello nazionale si riflette anche in provincia di Venezia: secondo le ultime stime della Confartigianato Provinciale, più di un giovane su 4 (28,1%) compreso nella fascia tra i 15 e 24 anni d’età è oggi senza lavoro e in cerca di un’occupazione; quello veneziano è il dato peggiore tra tutte le province venete (per il resto si va dall’11,4% di Belluno al 20,5% di Vicenza), a fronte di una media regionale del 19,1%.
La situazione migliora per gli under 35 (24-35 anni), che fa registrare un tasso di disoccupazione nel territorio pari al 7,4% (alle spalle Treviso, che segna un 7,9% e Padova che si assesta all’8,7%); un dato, in linea con la media regionale del 7,2%, in goni caso negativo, che impone una serie di riflessioni sull’incidenza che la crisi economica sta avendo sul mercato del lavoro per quanto riguarda le nuove generazioni.
“In un contesto caratterizzato da pesanti criticità nel lavoro giovanile, in particolare nella classe di età degli under 25, si registra il paradosso di un appeal in calo per gli indirizzi tecnico-professionali, ossia quelli che garantiscono maggiori sbocchi nel mondo lavorativo – afferma il presidente di Confartigianato Provinciale di Venezia Fabio Giacomello -. Questo si traduce in una crescente difficoltà nel reperire manodopera da parte delle aziende artigiane. Basti pensare che oggi è diventato estremamente difficile trovare giovani neodiplomati da formare, ad esempio, nel settore del legno e del mobile”.
Secondo i dati del Miur, infatti, per l’anno scolastico appena iniziato, a livello nazionale risulta un aumento degli iscritti nei licei (+3,0%) e negli istituti tecnici (+0,4%) a fronte di un calo degli iscritti negli istituti professionali (-3,4%).
Considerata la situazione difficile in cui si trovano i giovani anche in provincia di Venezia, l’apprendistato risulta oggi uno dei percorsi più efficaci per facilitare il loro ingresso in azienda.
“Nel biennio luglio 2008 – giugno 2010, Confartigianato Provinciale di Venezia, attraverso il proprio ente di formazione Con-Ser, ha attivato 49 corsi per un totale di 644 apprendisti artigiani formati – aggiunge Marco Nardin, presidente del Gruppo Giovani Imprenditori della Confartigianato Provinciale di Venezia -. Siamo fortemente convinti che l’apprendistato rappresenti il principale strumento di inserimento lavorativo nelle imprese artigiane attraverso un percorso di formazione e lavoro. Infatti, nelle PMI, i contratti di apprendistato nel 70% dei casi si trasformano in assunzioni a tempo indeterminato. Inoltre l’apprendistato riconosce il valore educativo dell’impresa come luogo formativo e di trasmissione di saperi che proprio nell’artigianato trova le manifestazioni più qualificanti”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »