Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Dagli Usa l’ultima bocciatura a Berlusconi

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2011

Veronica Lario, born on 19 July 1956 as Miriam...

Image via Wikipedia

Edward Luttwak a La zanzara di Radio 24 dice: “Veronica Lario una vera patriota, nella lettera a Repubblica aveva già detto tutto”. “Berlusconi si sarebbe dovuto dimettere già col primo scandalo che gli italiani hanno già dimenticato. Quando la Signora Berlusconi (Veronica Lario, ndr) ha lasciato il marito pubblicamente e da vera patriota, e non per rancore, ha informato il pubblico del perché lo lasciava. In qualsiasi altro paese un premier si sarebbe già dimesso solo per quello”. Lo dice alla Zanzara di Radio 24 il politologo statunitense Edward Luttwak. “Berlusconi è bollito, già da tempo, e difeso solo da servitori, come Alfano”, aggiunge Luttwak alla Zanzara su Radio 24 . “E’ una cosa scandalosa. La continuazione del suo governo è un gravissimo costo per l’Italia, un governo che è fatto da persone impronunciabili e provinciali. Serve una leadership ma lui è impegnato in altre cose”. Luttwak aggiunge che è “ridicolo” prendersela con le agenzie di rating e bacchetta anche il presidente della Repubblica: “Napolitano ha sbagliato a pronunciarsi sul downgrading, pensi a risparmiare, il Quirinale costa più della corona di Spagna e di Inghilterra”. Dice ancora Luttwak che “la manovra appena approvata è una manovrina che non serve a nulla, si sa da tempo dove bisogna tagliare senza toccare la sanità, la scuola e la sicurezza: troppi parlamentari, troppo pagati; giudici pagatissimi; abolire le province; le auto blu, a Washington ce ne sono solo 24; abolire le caste (i notai, i farmacisti, i taxisti) e promuovere le liberalizzazioni, Qui in America non ci siamo dimenticati del tentativo di Bersani. Di tutto questo non c’è traccia nella manovrina. Dall’Italia dipende l’intera economia europea, e da quella europea l’economia mondiale. L’economia globale è in pericolo perché le famose 32 grandi banche europee hanno i titoli italiani in pancia ” Conclude il politologo americano alla Zanzara su Radio 24

Una Risposta to “Dagli Usa l’ultima bocciatura a Berlusconi”

  1. Maurizio said

    E, sia ben chiaro, per chi non lo sapesse, Edward Luttwak non solo non è, come ovvio, un pericoloso bolscevico (negli USA per esser considerati tali basta esser favorevoli ad una Sanità pubblica….) ma è di orientamento repubblicano…….inoltre è un consulente del Pentagono….insomma, è come se parlasse l’America più genuina…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: