Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 27 settembre 2011

Lettera aperta ai parlamentari

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Palazzo Chigi

Image by agenziami via Flickr

Egregio onorevole, mi consenta rivolgerle una mia riflessione. Esiste un disagio diffuso nell’opinione pubblica che non può essere sottaciuto. Lo riscontriamo non solo tra chi sdegnosamente dichiara di non voler andare a votare (e siamo già al 30% dell’elettorato), ma anche tra chi non vuole sottrarsi dal diritto-dovere di votare. In tutti questi casi si guarda al “palazzo” (dalle aule parlamentari a Palazzo Chigi) come ad un qualcosa di estraneo alla volontà popolare. Tutto ciò mi appare un non senso se è vero, come è vero, che chi siede sugli scranni delle aule parlamentari e lì per esplicita volontà popolare. E allora, mi chiedo, cosa ci sta accadendo? Cosa non sta funzionando? Di certo vi è uno scollamento di costume prima ancora dall’essere politico. Ed è una morale che non è solo frutto di un’etica religiosa. E allora è d’obbligo chiederci se esiste in questa nostra società un partito che vuole sposare il malcostume per calcolo e farne un porta bandiera ed indirizzarci ad un diverso modo d’interpretare l’etica della vita. Sarebbe, per davvero, una velenosa e insidiosa mistificazione della verità, contrabbandata per gli spiriti semplici come una invenzione mediatica, e che sta minando nel profondo le coscienze, i valori che sono la parte costituente del nostro essere e del nostro divenire. Occorre spezzare questa spirale che produce “comportamenti licenziosi e relazioni improprie e determina un danno sociale e ne ammorba l’aria…” Sono le parole del cardinale Bagnasco e non è per questo richiamo dell’autorità religiosa che si risveglia in me un profondo disagio quanto nella convinzione che non esistono confini laici o confessionali nel rispetto della persona umana, nella sacralità dei valori, nell’etica della politica e del sociale. Allora egregio onorevole, se vuole che si riconcili con la politica quella parte che la vede snaturata ne tragga le conseguenze e compia quel passo verso il riavvicinamento del rapporto eletto-elettore restituendo dignità alle istituzioni se non altro perché noi tutti abbiamo una forte responsabilità nel dover consegnare il testimone alle generazioni future senza lordarlo di infamie e di miserie e questo dovere non possiamo subordinarlo al calcolo, alla plageria e alla cortigianeria per 30 miseri denari. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions, Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Referendum e l’ultimo miglio dei politici

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

“La campagna elettorale è iniziata con la raccolta firme per il referendum, sia che si voti a scadenza naturale della legislatura sia che si voti anticipatamente”. E’ quanto scrive Roberto Menia, cooordinatore nazionale di FLI, sul sito http://www.areanazionale.it. “La relativa rapidità e la facilità con le quali si sta superando la quota di firme necessarie per presentare il referendum elettorale – sottolinea Menia – dimostrano a chi ancora non lo avesse capito che gli italiani non hanno un sentimento di antipolitica, ma solo un forte risentimento anti politici. La raccolta delle firme per il referendum – continua Menia – sta scardinando tutto questo. Abbiamo scelto anche noi questa strada in modo convinto e con la stessa forza vogliamo affrontare l’ultimo miglio. Siamo consapevoli, peraltro, che una volta accettato il referendum inizierà la vera partita. Il sistema della “nominocrazia” non vorrà correre il rischio di confrontarsi con l’elettorato e opterà per tutte le soluzioni possibili e persino quel voto anticipato, che oggi viene sbandierato come una minaccia, potrebbe rivelarsi un tentativo di sopravvivenza del leviatano. Nella migliore delle ipotesi il parlamento sarebbe costretto a scegliere un’alternativa valida al porcellum. Il referendum segna la fine di un sistema che invece della stabilità ha prodotto conflitti striscianti e spregio dei valori fondamentali del merito e della legalità. Le scelte tattiche, le alleanze ed addirittura i programmi possono passare in secondo piano di fronte al principio fondamentale della rappresentatività. Tornare a scegliere chi ci rappresenta e quindi ci governa è l’unico modo per affrontare tutti i nostri problemi e ricostruire il paese sulle rovine di questo declino. Il sistema, appunto, resisterà in tutti i modi, ma siamo pronti, anche, ad intraprendere da subito una campagna elettorale, che, si voti a scadenza naturale o anticipata, è di fatto iniziata con la raccolta delle firme. Tra la gente gli umori del paese si identificano meglio e chi tra noi ha raccolto firme ai banchetti ha trovato tanta partecipazione che, in attesa di proposte e programmi, sfocia nella volontà di abbattere questo muro di incomunicabilità tra politici e cittadini.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sulla riva del sacro Gange

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Taj Mahal, Agra, India.

Image via Wikipedia

Editoriale. A noi occidentali ci hanno a lungo parlato di quel popolo nobile che vive in India e che nella sua cultura religiosa ama pensare che la pazienza sia la madre di tutte le saggezze e allora si dice che l’indiano si accovacci lungo la riva del sacro Gange e aspetta che passi il cadavere del nemico affinché si compia giustizia per l’onta subita e che può essere mondata solo dai “celesti poteri”. Noi, oggi, non parliamo di nemici ma di un qualcosa che è forse peggiore ed è il malcostume, il culto dei piaceri mondani fini a se stessi e coltivati e propagandati da uomini e donne che per il loro ruolo istituzionale sono preposti ad essere un esempio per tutti, e in specie per le giovani generazioni che si abbeverano alla cultura della conoscenza e della vita che ruota attorno a loro e ne assorbono i concetti e gli esempi. Ed è una morale che non è solo frutto di un’etica religiosa ma universale perché in noi vi è il giusto come coniugazione della fede. E allora è d’obbligo chiederci se esiste in questa nostra società un partito che vuole sposare il malcostume per calcolo e farne un porta bandiera ed indirizzarci ad un diverso modo d’interpretare l’etica della vita. Sarebbe, per davvero, una velenosa e insidiosa mistificazione della verità, contrabbandata per gli spiriti semplici come una invenzione mediatica, e che sta minando nel profondo le coscienze, i valori che sono la parte costituente del nostro essere e del nostro divenire. Occorre spezzare questa spirale. Probabilmente non c’è più tempo per soffermarsi a guardare lo scorrere delle acque del sacro Gange in una meditazione spirituale mentre attorno a noi l’aria ammorba. Probabilmente il segnale è giunto forte e chiaro non tanto e non solo da un’autorità religiosa quanto nel nostro sentimento laico poiché non esistono confini nel rispetto della persona umana, nella sacralità dei valori, dell’etica della politica e del sociale. Noi tutti abbiamo una forte responsabilità nel dover consegnare il testimone alle generazioni future senza lordarlo di infamie e di miserie e questo dovere non possiamo subordinarlo al calcolo, alla plageria e alla cortigianeria per 30 miseri denari. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions, Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Planning the future of CEC

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Serbian Orthodox church in Niška Banja, Serbia.

Image via Wikipedia

The Revd Prof. Dr Viorel Ionita, CEC Interim General Secretary, will retire on 31 October 2011. The Central Committee noted that he had graciously extended his term at the time of the resignation of the former General Secretary and thanked him for his service. The Central Committee voted on a temporary structure for leadership of the General Secretariat of CEC upon Dr Ionita’s retirement. The Presidency of CEC will be responsible for this structure which will be reviewed at the next Central Committee meeting in January 2012. The report of the Assembly Planning Committee on the upcoming CEC Constitutional Assembly was received and the decision was taken for this Assembly to be held from 3-8 July 2013 in Budapest, Hungary.
The Central Committee received a letter from His Holiness Patriarch Irinej, President of the Holy Synod of Bishops of the Serbian Orthodox Church. In this letter His Holiness expressed immediate concern for peace and security for the area of South Eastern Europe as the indigenous Serbian people and the Serbian Orthodox Church advocate for keeping the administrative border under the control of the UN forces thus avoiding threats to the stability of the area. A letter of support was sent to Patriarch Irinej indicating the Central Committee’s commitment to stand in solidarity with the Orthodox and other non-Albanian communities in South Eastern Europe as well as to promote dialogue with CEC member churches in the area.
The activity reports from the Interim General Secretary, the Directors of the Church and Society Commission, the Churches in Dialogue Commission and the Churches’ Commission for Migrants in Europe were received by the Central Committee. The Committee also received financial reports and adopted the CEC Budget as well as the Working Priorities for 2012.
The next meeting of the CEC Central Committee will take place from 24-25 January 2012 in Geneva.
The Conference of European Churches (CEC) is a fellowship of some 120 Orthodox, Protestant, Anglican and Old Catholic Churches from all countries of Europe, plus 40 associated organisations. CEC was founded in 1959 and has offices in Geneva, Brussels and Strasbourg.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Art London has announced the details of its 2011 fair

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

London SW3 6th October – 10th October, 2011 London Gate, Royal Hospital Road, Chelsea, Opening Times: 11am – 8.30pm Thursday, Sunday and Monday/ 11am – 8pm Friday and Saturday London SW3 4TQ Art London Ltd, Artillery House, 1A Sloane Court East, Tickets can be purchased on the door: £12 for one / £18 for two.
Art London is known for its success in attracting new and young buyers as well as established collectors, with works ranging in price and medium. Stands specialising in historical works will bring paintings or drawings by Impressionist and Modern British artists including Camille Pissarro, L.S. Lowry, Sir Peter Blake, Pablo Picasso and Graham Sutherland among others. The fair will also show new and unusual installations, photography and mixed media works by emerging contemporary artists such as Tom Leighton, Luke Foreman, Emma Hack and Alastair Gibson. There is sure to be no shortage of variety for London’s art lovers.
Galleries exhibiting at the 2011 fair will include contemporary art specialists The Cynthia Corbett Gallery, The Rebecca Hossack Art Gallery, Tamara Beckwith’s The Little Black Gallery, Long & Ryle Contemporary Art, and Galerie Olivier Waltman as well as historical art specialists including Whitford Fine Art, The Court Gallery, Clerkenwell Fine Art, and the Stern Pissarro Gallery. International galleries will include Lebanese art specialists, Art Med, Vietnamese art dealers, Apricot Gallery, Irish gallery, Oliver Sears, and Hong Kong gallery Karin Weber. Founder of Art London, Ralph Ward-Jackson, commented “Testament to the growing popularity of Art London, this year we will be hosting an exceptional range of galleries both local to the UK and internationally. We are extremely excited about the variety of art on offer, and we are certain that Art London 2011 will follow in the success of its previous editions.”
Survival International is the only human rights organisation that helps to protect the lives, land and human rights of tribal people. A photography exhibition and sale at Art London, curated by Survival International supporter Ghislain Pascal of The Little Black Gallery, will include works by legendary photographers Bob Carlos Clarke, Duffy, Chris Levine, Gered Mankowitz, Terry O’Neill and Sebastiao Salgado among others.
Besides the main gallery within the marquee at Royal Hospital, Chelsea, Art London will also present its acclaimed SculptureGarden with monumental outdoor pieces. 2011 is set to exhibit an exciting and eclectic range of works including a 10 metre installation by street artist, L’Atlas.
Highlights at Art London 2011: Whitford Fine Art Ascher scarves from the 1940s and 1950s are extremely collectable and a selection of these vintage Ascher scarves will be on display at the Whitford Fine Art stand. Focusing on fabric design for the most practical fashion accessory of the 1940s – the head scarf – fabric designer Zika Ascher struck up relationships with some of the world’s most prominent painters and sculptors to create designs for a new collection of scarves.
This year, The Rebecca Hossack Art Gallery will exhibit new works by the world’s ‘number one’ skin illustrator, Emma Hack.
The Drang Gallery Alongside their more traditional artists, The Drang Gallery will exhibit a series of sculptures by Alastair Gibson.
At Art London 2011, Apricot Gallery (London’s only gallery specialising exclusively in contemporary Vietnamese art) will be exhibiting work by some of Vietnam’s most established modern masters as well as works by young contemporary artists who are cutting new swathes in the Vietnamese cultural arena. Artists include Phuong Quoc Tri, Pham Luang, and Le Quy Tong. http://www.artlondon.net

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Titolo europeo ad Epernay

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Sommelier e Tastevin

Image via Wikipedia

Firenze, Il sommelier informatico Andrea Gori, è riuscito ad affermarsi nella finale italiana della selezione del Concorso Ambassadeur du Champagne creato nel 2005 dal Comité Champagne (CIVC), e rivolto a formatori sui vini della Champagne, insegnanti nelle scuole alberghiere o centri di formazione, sommeliers, enologi, animatori di club di degustazione. La giuria era composta dai giornalisti Enzo Vizzari e Franco Ziliani, da Marco Chiesa, Ambasciatore dello Champagne 2010, Delphine Coustheur, enologa del CIVC e Domenico Avolio, direttore del Centro Informazioni Champagne in Italia. Un concorso atipico ma con molti vincitori delle passate edizioni che vengono dalla Toscana e in particolare dalla scuola AIS (Roberto Bellini, Leonardo Taddei, Marco Anichini). Un concorso fuori dagli schemi perchè la capacità di degustazione non è tutto: qui il focus è la comunicazione dello Champagne non il suo servizio o l’assaggio. Serve usare gli Champagne per descrivere la Champagne e tutta la magia che il nome porta con sé.
La difficoltà principale risiede nel fatto che prima della finale devi preparare un canovaccio con esempi e una traccia cui attenersi, rigida e chiara ma abbastanza elastica da piegarsi alle cuvée proposte. Concorso che fa capire che è necessario evitare troppi tecnicismi e paroloni, concentrarsi su pochi elementi ma chiari e con esempi concreti. L’importante nel parlare di Champagne, ma di vino in genere è non risultare nozionisti, bisogna seguire fedelmente il tema e la traccia proposti, risultando esaurienti.
Poi, un’idea che sorprenda come quest’anno la “formula matematica della cuvèe di Champagne” immaginata a partire da un bell’aforisma di Winston Churchill (grande appassionato di Champagne), ovvero “l’arte della politica sta nel prevedere cosa accadrà domani, dopodomani, tra un mese e tra un anno. E l’abilità dopo di spiegare come mai non è accaduto”. Praticamente la stessa arte di chi assembla 80 parcelle diverse di cru ogni anno per realizzare una cuvée di Champagne e ricreare una nuova magia ad ogni bicchiere.
Adesso appuntamento per una settimana di viaggio in Champagne dove Andrea Gori si contenderà il titolo europeo di “Ambasciatore dello Champagne 2011” con altri sette finalisti che si riuniranno per la finale europea a Epernay dal 10 al 14 ottobre, sperando di bissare il successo dello scorso anno di Marco Chiesa, primo Italiano a vincere il trofeo Europeo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Nasce il brand channel

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Channel 4

Image by Kaustav Bhattacharya via Flickr

InfoCert, il primo Ente Certificatore in Italia con quattro milioni di certificati di firma digitale, cinquecentomila caselle di Posta Elettronica Certificata e oltre duecentocinquanta milioni di documenti conservati in modalità sostitutiva, lancia il proprio canale YouTube (http://www.youtube.com/infocert) per rendere disponibili tutte le novità InfoCert in modo integrato: approfondimenti, video-interviste, tutorial e filmati divulgativi dell’azienda, offrendo in più uno spazio di confronto interattivo a clienti e prospect. Il canale, articolato in playlist tematiche, mette a disposizione video divulgativi su Posta Elettronica Certificata, Firma digitale, Marcatura Temporale e Conservazione Sostitutiva, che evidenziano i principali vantaggi della dematerializzazione nei vari ambiti.Approfondimenti e video-interviste propongono poi un punto di vista più dettagliato sulle varie soluzioni per la dematerializzazione e l’ufficio “paperless”, mentre una raccolta di video-pillole fornisce tutte le risposte alle principali domande sulle tematiche legate alla gestione digitale dei documenti e delle informazioni.
Il canale di InfoCert raccoglie e presenta anche l’informazione pubblicitaria promossa dall’azienda per far conoscere i propri prodotti e servizi: Legalmail, la Posta Elettronica Certificata, LegalCert, i servizi per la Firma Digitale e la Marcatura Temporale, LegalCert Book, il Libro-firma digitale e LegalDoc, il servizio per la conservazione sostitutiva a norma dei documenti.
InfoCert S.p.A. InfoCert S.p.A. è il Primo Ente Certificatore per la firma digitale in Italia, leader di mercato per i processi di conservazione sostitutiva dei documenti a norma di legge e per i servizi di Posta Elettronica Certificata.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sesso, viaggi e casinò

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Economy Headed Toward Growth

Image by Leader Nancy Pelosi via Flickr

A trainare la net-economy italiana sono soprattutto il comparto del sesso, che evidenzia una crescita del 200% rispetto all’anno precedente, quello dei viaggi, in crescita del 120%, e quello dei casinò on-line, settore in rapida espansione seppure di recentissima introduzione su Internet, autorizzato a partire dal 18 luglio 2011 dai Monopoli di Stato. Secondo uno studio realizzato dal portale http://www.NetBetCasino.it, leader nel settore dei giochi da casinò su Internet per l’Italia, sesso, viaggi e casinò non sono solo i settori con il maggiore tasso di crescita sul web, ma sono anche i tre settori più cercati in rete con oltre 7 milioni di ricerche mensili per il sesso, 4 milioni per i viaggi e 1 milione per i casinò. Gli internauti italiani sono in continuo aumento e hanno raggiunto a settembre di quest’anno quota 28 milioni. La metà di loro naviga su Internet tutti i giorni e a guidare la classifica delle ricerche i romani si posizionano al primo posto per il sesso (31%), i milanesi per i casinò on-line (27%) e i napoletani per i viaggi (18%).
Nella classifica italiana stilata da NetBetCasino.it il settore dei viaggi si colloca in termini assoluti ancora al primo posto con un giro d’affari di 12 miliardi di euro, seguito dal comparto dei giochi on-line a quota 10 miliardi e poi ancora dai servizi finanziari a 8 miliardi, dall’e-commerce a 7 miliardi e dal sesso a 3 miliardi.
L’Internet economy italiana già oggi vale 40 miliardi di euro, l’equivalente del 2,5% del PIL italiano, con il comparto dei giochi on-line che, con un giro d’affari di 10 miliardi di euro, rappresenta il 25% del totale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Restauro Colosseo

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Colosseo, Roma, Italia

Image via Wikipedia

«La velocità con cui il Mibac ha chiuso la fase delle candidature per i primi due appalti che riguardano il restauro del Colosseo è una autentica buona notizia, che dimostra il grado di attenzione rivolto dal mondo imprenditoriale al patrimonio storico della nazione, un interesse indubbiamente incoraggiato dalla disponibilità e dal senso di responsabilità di cui per primo ha dato prova l’imprenditore Diego Della Valle. Questo risultato è il frutto di una concertazione positiva avviata tra le istituzioni e i privati, che inaugura un modello di collaborazione assolutamente replicabile per la valorizzazione dei beni culturali. Ora l’auspicio è che le manifestazioni d’interesse possano tradursi al più presto nell’avvio dei lavori, in modo che le opere siano cantierizzate e concluse come da programma. Restituire al mondo, nella sua rinnovata bellezza, il monumento simbolo del nostro Paese è un obiettivo che merita lo sforzo congiunto di tutti». Lo dichiara il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicilia: debiti con i cinesi

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Description: Topography of Sicily, created wit...

Image via Wikipedia

Gli Indipendentisti du Frunti Nazziunali Sicilianu –“Sicilia Indipinnenti” assistono al dipanarsi e protrarsi della crisi finanziaria con trepidazione mista a preoccupazione. Appare, infatti, sempre più evidente che il Governo centrale romano e con esso le forze politiche tutte non sanno più che pesci prendere. Al punto che un po’ improvvidamente quanto semplicisticamente taluni a mo’ di soluzione miracolosa invocano l’intervento della Cina e dei suoi enormi capitali. E’ una prospettiva di cui si parla già da qualche tempo come quando si ventilò che la Cina acquistasse un ingente quantitativo di titoli di stato italiani. Non sappiamo se il Governo romano in carica sia davvero intenzionato a procedere in tale direzione. E’ comunque chiaro che se si trovasse lo “accordo” tra Roma e Pechino , questa intesa avrebbe condizioni economiche e ancor più politiche tutt’altro che lievi o indolorI. E ci dispiace che la Regione Siciliana sia pedissequa. Nessuno e men che mai Noi Indipendentisti du F.N.S. dimentica, infatti con quale attenzione e bramosia la Repubblica Popolare Cinese guardi alla Sicilia come HUB commerciale. In questa chiave di “imperialismo commerciale” si può leggere anche l’interesse manifestato dai cinesi anche al finanziamento del Ponte –iattura sullo Stretto di Messina. Appare evidente dunque quale potrebbe essere il ”prezzo” richiesto in cambio del sostegno finanziario cinese. Un prezzo che finirebbe per pesare prima sulla Sicilia e i Siciliani e poi per minacciare i già precari equilibri geopolitici del e nel Mediterraneo. Noi du Frunti Nazziunali Sicilianu –“Sicilia Indipinnenti” manifestiamo tutta la nostra ritrosia economica e geopolitica per una apertura al MOLOCH politico-economico CINESE e crediamo che se questa crisi dovrà e potrà avere una soluzione essa dovrà necessariamente prescindere dall’Apporto del “DRAGO ASIATICO” maturando nel contesto di quella Unione Europea di cui la Forma Stato Italia oggi è parte”.(fonte Segreteria Nazionale FNS)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Settore Metallurgico in Russia

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Map of the federal subjects of the Russian Fed...

Image via Wikipedia

Il recupero dell’economia globale, l’aumento del prezzo dei metalli e la competitività nei costi delle grandi aziende verticalmente integrate stanno dando lustro al settore metallurgico russo. Nel 2010, l’industria dei metalli ed i prodotti metallurgici hanno registrato entrate quattro volte maggiori rispetto all’industria mineraria. Una nuova analisi di Frost & Sullivan (http://www.industria lautomation.frost.com), intitolata “Overview of the Russian Metal Industry”, rileva che il settore ha prodotto 76.2 milioni di tonnellate di metalli grezzi nel 2010 e stima che questa cifra raggiungerà quota 129 milioni di tonnellate nel 2017. La ricerca coinvolge i metalli ferrosi (ferro e acciaio), i metalli non ferrosi (alluminio, rame e nichel) e i metalli preziosi (oro e argento). Si prevede che la domanda globale per i metalli aumenterà gradualmente in seguito alla ripresa dell’economia mondiale. L’industria dei metalli dipende fortemente dalla domanda da parte delle principali industrie clienti – costruzioni, trasporti, automobili ed elettronica: il recupero di questi settori nel 2010 ha dato slancio alla domanda di metalli.
Le grandi aziende russe verticalmente integrate offrono vantaggi significativi dal punto di vista dei costi. D’altra parte, devono affrontare diverse limitazioni, tra cui la bassa domanda domestica di prodotti metallurgici, l’aumento dei costi dell’energia e la mancanza di investimenti.
Anche l’aumento dei prezzi dell’energia avrà un impatto sull’industria dei metalli. Pertanto, le aziende dovrebbero focalizzarsi sullo sviluppo di tecnologie ‘verdi’ innovative, per rendere possibile un consumo energetico inferiore ed allo stesso tempo limitare la produzione di scarti ed inquinamento. “Nel lungo periodo, le moderne tecnologie permetteranno al settore metallurgico russo di restare competitivo nei costi”, conclude Nowotnik. Le crescenti opportunità offerte dalla regione Est-Europea verranno analizzate da Frost & Sullivan nel prossimo online briefing della serie sulla crescita dei mercati emergenti (Emerging Markets Growth Series) incentrato sull’Europa dell’Est (Polonia e Russia).
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, permette ai suoi clienti di accelerare la propria crescita e raggiungere posizioni di rilievo in termini di progresso, innovazione e leadership di mercato. La Growth Partnership Service di Frost & Sullivan offre al CEO e al suo Growth Team ricerche accurate e modelli “best practice” da seguire per guidarli nella creazione, valutazione e attuazione di efficaci strategie di crescita. Frost & Sullivan vanta 50 anni di esperienza come partner delle più importanti società a livello globale (indice Global 1000), di aziende emergenti e della comunità degli investitori, lavorando in modo capillare in più di 40 uffici distribuiti su sei continenti. Per far parte della nostra Growth Partnership, visita il sito http://www.frost.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omaggio a Sandro Pertini

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Sandro Pertini, President of the Italian Repub...

Image via Wikipedia

La UILS, nell’anniversario della Sua nascita (25.09.1896), vuole ricordare con profondo affetto e devozione Sandro Pertini che è stato e continua ad essere, in modo particolare per noi della UILS, un faro di luce a cui rivolgersi per illuminare questo periodo buio della nostra Repubblica; una Repubblica a cui invece uomini come Sandro Pertini hanno dato lustro ed hanno donato la loro vita affrontando innumerevoli sacrifici al fine di consentire alle generazioni future un avvenire migliore di quello vissuto da loro. Non vogliamo fare nessun commento sull’attuale situazione politica, diciamo solo che tutti dovremmo fare una attenta e responsabile riflessione su cosa sta accadendo nel mondo ed in particolare nel nostro Paese e su cosa fa la politica per alleviare i disagi che crescono giorno dopo giorno. Tutti abbiamo la nostra dose di responsabilità, ma le maggiori pesano sulla classe politica che, a nostro parere, anziché interessarsi dei problemi reali che soffocano il Paese (vedi la crescita economica e l’occupazione) si interessa dei fatti e della vita privata di uomini politici e in particolare del Presidente del Consiglio. Siamo certi che non siano queste le priorità che interessano i cittadini; crediamo invece che, in un periodo così delicato e fragile, essi reputino più urgente accantonare le polemiche e concentrasi sulle soluzioni da adottare per far uscire l’Italia dal collasso economico nel quale si trova a causa di speculatori senza scrupoli del capitalismo e questo soprattutto perché questa situazione di crisi danneggia in particolare i cittadini più deboli e più poveri. A nostro avviso oggi la politica non fa il proprio lavoro con il dovuto senso di responsabilità, così come invece avveniva quando i padri costituendi dedicavano la propria vita alla cosa pubblica per affrontare e risolvere di volta in volta i problemi che si ponevano e ostacolavano lo sviluppo della società. Nella prima Repubblica la politica si muoveva ed operava nell’interesse del Paese per dare prestigio all’Italia nel mondo e molte Nazioni della Comunità Europea prendevano ad esempio il nostro modello di vita e di sviluppo per importarlo nei loro Paesi; ed anche se alcuni politici operavano per propri interessi e per propri scopi elettorali, ciò che prevaleva nell’azione politica era pur sempre l’interesse collettivo e l’onore dell’Italia.
Pertini, in segno di devozione e di amore per il Paese, nelle sue visite ufficiali come primo gesto si inchinava di fronte alla nostra bandiera tricolore e con deferenza la baciava in segno di ossequio e di rispetto per il simbolo di unità del popolo Italiano.
Questa cultura e questi valori vanno via scomparendo e su di essi prevalgono invece soltanto interessi e vantaggi personali; ma per coloro che hanno vissuto quell’importante passato, come per noi della UILS, questa cultura e questi valori debbono essere ripristinati e mai dimenticati perché la libertà che oggi noi godiamo la dobbiamo ai sacrifici che uomini come Sandro Pertini hanno fatto dedicandosi con tutte le loro forze alla battaglia per la libertà, la democrazia e la giustizia; valori che per loro erano considerati anche al di sopra degli effetti più cari Per ricordalo con amore e devozione, in ossequio alla grandezza morale dei valori umani che ci a lasciato e per non dimenticare, vogliamo allegare a questo nostro messaggio il Discorso pronunciato da Sandro Pertini alla Camera dei Deputati nella seduta del 23 ottobre 1969 per commemorare, dopo il suo decesso, il parlamentare socialista e segretario nazionale della CGIL Fernando Santi. (Antonino Gasparo presidente UILS)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manifestazione “Anime and Co.”

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

View of Cagliari

Image via Wikipedia

Cagliari martedì 27 settembre 2011, alle ore 16.00, presso il Centro di Iniziative Sociali (CIS) di piazza del Carmine n.4 a (1° piano), presentazione alla stampa della manifestazione “Anime and Co.”. Rassegna di anime, manga, cosplay e playstation contest. L’iniziativa è promossa dall’associazione studentesca FUAN Caravella con la collaborazione dell’associazione culturale Caravella e della lista universitaria Università Futura, con il contributo dell’Università degli Studi di Cagliari, dell’Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario (Ersu), dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Cagliari, del Comune di Cagliari e del Comune di Quartu.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il sedotto

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Picture from "I promessi sposi" of R...

Image via Wikipedia

Nella girandola delle intercettazioni, delle escort, alias prostitute, ma di alto bordo, nelle cene a luci rosse esiste la seduzione alla quale i “poveri maschi” non riescono a sottrarsi, anzi ne restano “inconsapevoli vittime”. E’ questa la tesi di una delle “avvocatesse” che sostengono l’innocenza degli uomini al cospetto di una femminilità aggressiva, seducente, ammaliatrice, ovvero da moderne sirene. Se vogliamo reggere il paragone con la storia di Ulisse, raccontata da Omero, potremmo dire che il nostro eroe seppe bene come porvi riparo facendosi legare all’albero maestro della sua nave per non gettarsi tra le braccia di cotante femmine ardenti e suadenti. Ma di là delle arzigogolate esternazioni dell’azzeccagarbugli di turno, memore dei capponi di Renzo in quel dei Promessi Sposi, vi è l’aspetto etico dell’uomo pubblico che per sua stessa natura è destinato ad una trasparenza nel privato che diventa d’obbligo poiché costituisce un modello da imitare ed è giusto che nella società di oggi prevalgano i valori della cultura e dell’ingegno in luogo del fruscio delle banconote e delle cortigianerie per entrarne in possesso. Non ci sentiamo “bacchettoni” ma solo persone di buon senso che amano ricercare il bello non nella procacità, ma nell’erudito. Le donne belle o brutte che siano vanno ammirate o rispettate non per quello che fisicamente esprimono ma per ciò che il loro intelletto sa manifestare nella costruzione di una società dove non vi è una competizione di genere come non vi è tra generazioni. Il nostro cammino è segnato dal tempo e sta a noi saper cogliere in ogni stagione i pregi dell’età respingendone i difetti. Ciò ci matura e ci fa grandi. Ciò ci assicura una continuità dove il crescere ci modella nella costruzione di una società più solidale, più equa, più eticamente civilizzata. Per questo noi abbiamo bisogno di punti di riferimento che sappiano sottrarci al contingente e farci svettare verso i valori fondanti una civiltà nella quale il concetto di identità non si misura con la ricchezza o la povertà con il bello o il brutto, con un colore della pelle in luogo di un altro, ma con l’idea che siamo nati per essere fratelli nella grande avventura che si chiama la vita e che la livella di Totò non è fatta per i morti ma per i vivi. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Major Human Rights Report

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2011

Commemorating the 50th anniversary of the Univ...

Image via Wikipedia

New York Amnesty International Ireland’s release yesterday of a major human rights report on clergy sexual abuse marks another important step in the journey towards holding Vatican officials accountable for the systematic and widespread concealing of rape and child sex crimes throughout the world. Indeed, as the Amnesty report makes clear in more than 400 pages of documentation, the abuse of children “included acts that amounted to torture and inhuman and degrading treatment.” The Amnesty International report, titled In Plain Sight: Responding to the Ferns, Ryan, Murphy and Cloyne Reports, includes a summary of four previous investigations into abuse by clergy in Ireland, which were also summarized and discussed in CCR’s September 13thcomplaint to the International Criminal Court. According to Colm O’Gorman, Executive Director of Amnesty International Ireland, “The abuse of tens of thousands of Irish children is perhaps the greatest human rights failure in the history of the state. Much of the abuse described in the Ryan Report meets the legal definition of torture under international human rights law.” The report makes clear what happens when governmental authorities cede their responsibility to respect, protect and fulfill the rights of vulnerable children and adults to a church that can’t be trusted with it, or with their children. On behalf of CCR, the Survivors Network of those Abused by Priests, and all survivors of clergy sexual abuse, we welcome this further validation of those whose lives were devastated and betrayed by those they trusted most. In the coming months, CCR will continue to gather information and evidence of additional crimes of rape and sexual violence and associated cover ups by the Catholic Church. We continue to urge all members of the clergy, church officials, and anyone else with information about sexual violence against children to come forward. The 22,000 pages of evidence presented in the ICC filing is only a small fraction of the evidence already available. Far more must exist given the nature and magnitude of these crimes and the reach of the church. Hundreds of current and former Vatican employees have information about sexual assaults against children. Silence is complicity. It’s time for church employees at every level to search their consciences and share their knowledge of these crimes and cover ups.
http://www.ccrjustice.org/iccvaticanprosecution
The Center for Constitutional Rights is dedicated to advancing and protecting the rights guaranteed by the United States Constitution and the Universal Declaration of Human Rights. Founded in 1966 by attorneys who represented civil rights movements in the South, CCR is a non-profit legal and educational organization committed to the creative use of law as a positive force for social change.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »