Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 55

Pacemaker a risonanza magnetica

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 settembre 2011

An artificial pacemaker from St. Jude Medical,...

Image via Wikipedia

Presso l’ospedale Santa Chiara di Pisa è stato impiantato su un paziente di 32 anni, affetto da blocco atrio-ventricolare, il primo pacemaker Accent MRI e il catetere Tendril MRI, nuove tecnologie di St. Jude Medical. Il nuovo sistema permette anche ai pazienti che debbono portare questi dispositivi salvavita di sottoporsi a una risonanza magnetica (MRI) ad alta risoluzione di tutto il corpo. Ciò consente loro di accedere, nella massima sicurezza, ad esami ritenuti oggi essenziali per determinate rilevanze cliniche e trattamenti curativi. Grazie all’utilizzo di questa nuova tecnologia, i pazienti colpiti da gravi patologie quali cancro o ictus, possono sottoporsi in sicurezza a risonanza magnetica sia alla testa che a tutto il corpo, senza compromissioni per il pacemaker impiantato. Le scansioni MRI sono importanti perché possono fornire informazioni di imaging tali da valutare meglio la presenza di alcune malattie che non possono essere adeguatamente valutate con metodi di imaging, come raggi X o ultrasuoni.
Ogni anno, circa 1 milione di pacemaker vengono impiantati in tutto il mondo. I pazienti con pacemaker sono attualmente scoraggiatti a sottoporsi a una scansione a risonanza magnetica poiché gli attuali sistemi di stimolazione possono incidere sulla sicurezza del dispositivo o del paziente durante una MRI. Il nuovo sistema Accent MRI di St. Jude Medical è una piattaforma di stimolazione cardiaca avanzata che fornisce una telemetria wireless e algoritmi personalizzazibili per il singolo paziente, con l’ulteriore vantaggio della possibilità di sottoporsi a MRI.
St. Jude Medical ha sviluppato una soluzione unica in grado di ottimizzare le relazioni tra i reparti di cardiologia e di radiologia. Il sistema consente inoltre di memorizzare le impostazioni di risonanza magnetica pre-approvate nel pacemaker Accent MRI dei loro pazienti, per eventuali indagini diagnostiche future.
I pacemaker cardiaci sono usati per trattare bradicardia, che è una frequenza cardiaca troppo lenta. Questi dispositivi monitorano il cuore e forniscono una stimolazione elettrica quando il cuore batte troppo lentamente per le specifiche esigenze fisiologiche del paziente.
L’ospedale Santa Chiara è un centro di eccellenza nel settore dell’elettrofisiologia e del trattamento del ritmo cardiaco. In particolare, gli elettrocateteri sono sempre stati di grande interesse per il centro. E’ infatti uno dei pochi centri al mondo che si occupa di estrazione di elettrocateteri. Lo dimostrano le numerose pubblicazioni su autorevoli riviste scientifiche internazionali
La Professoressa Maria Grazia Bongiorni, oltre ad essere Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Cardiologia dell’Ospedale Santa Chiara è il Presidente in carica dell’Associazione Nazionale di Aritmologia e Cardiostimolazione AIAC, associazione finalizzata alla solidarietà sociale nel settore della medicina con particolare attenzione alla aritmologia cardiaca e riunisce circa 1500 specialisti cardiologi o cultori della materia attivamente impegnati nei settori della elettrofisiologia, stimolazione e defibrillazione cardiaca
St. Jude Medical è impegnata nello sviluppo di tecnologie e servizi medici volti a conferire maggior controllo a quanti trattano pazienti affetti da disturbi cardiaci e neurologici e dolore cronico in tutto il mondo. http://www.sjm.com

5 Risposte to “Pacemaker a risonanza magnetica”

  1. nicoletta said

    buonasera, a mio padre è stato riscontrato con una tac un tumore celebrale di tipo glioma, lui è portatore di pacemaker da 15 anni, e stiamo cercando la soluzione più adatta per fare una diagnosi corretta. avete per cortesia soluzioni da proporci?
    grazie Nicoletta

  2. fidest said

    Come agenzia stampa noi segnaliamo ma per quanto riguarda i pareri medici occorre rivolgersi ad uno specialista. Ci spiace di non poterle essere utile. Auguri per suo padre. (Riccardo Alfonso)

  3. eft said

    It’s hard to find knowledgeable people on this topic, but you sound like you know what you’re talking about! Thanks

  4. An interesting discussion is worth comment. I think that you should write more on this topic, it might not be a taboo subject but generally people are not enough to speak on such topics. To the next. Cheers

  5. Good post. I study something more difficult on totally different blogs everyday. It would always be stimulating to learn content material from other writers and observe slightly something from their store. I want to make use of some with the content material on my blog whether you don’t mind. Natually I provide you with a hyperlink in your net blog. Thanks for sharing.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: