Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 6 ottobre 2011

Islam tra pace e guerra

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 ottobre 2011

książka "Islam a terroryzm"

Image via Wikipedia

Edizioni Città del Sole di Antonella Colonna Vilasi Manuale di Intelligence: è un testo fondamentale che analizza le finalità dell’Intelligence nelle moderne democrazie occidentali. Tratta il processo e la selezione delle informazioni utili al decisore finale. L’introduzione è a cura di Stefano Folli, e la prefazione del Direttore dei Servizi Esterni Francesi (DGSE). Un’intervista all’ex Direttore dell’Ufficio Analisi dell’AISI completa l’opera.
Islam tra pace e guerra: soffocato dal perenne conflitto fra pace e guerra, l’Islam ha visto nascere a partire dagli anni sessanta, numerose organizzazioni criminali, volte al terrorismo internazionale, fino a giungere ad Al Qaeda, che, sotto la guida di Osama Bin Laden, ha messo in atto il devastante attacco terroristico contro gli USA dell’11 Settembre 2001. Nella sua introduzione al libro, il giudice Rosario Priore definisce l’opera come un trattato completo sulle organizzazioni terroristiche arabe ed islamiche, ed elogia l’approccio esaustivo alla materia, mentre nella prefazione, Victor Franco Pisano, esperto di terrorismo internazionale, sottolinea come il volume fornisca un contributo decisivo per la comprensione del fenomeno terroristico nella sua complessità.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alessandro Taglioni: Pittura e scrittura

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 ottobre 2011

Mantova ed il Mincio

Image via Wikipedia

Mantova 8 – 20 ottobre 2011 Inaugurazione: Sabato 8 ottobre, ore 18.00 via Ippolito Nievo, 10 Galleria “Arianna Sartori” Alessandro Taglioni. Pittura e scrittura. Acquarelli, oli, tarsìe. (Orario di apertura: dal lunedì al sabato 10.00-12.30 / 16.00-19.30. Chiuso festivi)
Taglioni qui dice che la materia della pittura, la materia dell’arte e la materia delle sue opere è materia della parola, è materia intellettuale, è materia originaria, dunque è impossibile adeguarla a un codice ermeneutico per ricondurla a un filone. Questo è molto interessante perché c’è una provocazione sia nel libro sia nelle sue opere che va in direzione di chi si accosta alla sua produzione pittorica. Ciascuna sua opera è un invito alla lettura, un invito non tanto a classificare come questa produzione possa inserirsi in una storia dell’arte, ma una provocazione e un invito a leggerla, a leggere ciò che vi sta scritto, a leggere il codice che è proposto in ciascuna opera, non riportandolo a un codice comune ma individuando, cogliendo, cercando il codice che comporta la sua scrittura. In questo senso, nel libro, indica che da parte sua, come intellettuale, come scrittore, come pensatore non c’è nessuna condivisione con la gnosi filosofica, religiosa, laica. (Ruggero Chinaglia)
Alessandro Taglioni, nato nel 1958 a Macerata, ha studiato al Liceo Artistico di Padova, all’Accademia BB. AA. di Venezia con Emilio Vedova, a Salisburgo con Josè Ciuha. Dal 1985 si trasferisce a Milano, dove prosegue la formazione artistica e intellettuale e la ricerca intorno alla pittura e alla grafica. Si occupa anche di direzione artistica-editoriale e insegnamento in corsi professionali per l’arte e l’editoria. Ha esposto dal 1974 in Italia e all’estero.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Maria Bombardieri: Moschee d’Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 ottobre 2011

Kaaba at the heart of Mecca. As the night goes...

Image via Wikipedia

Prefazione di Stefano Allievi. Il dibattito sulle moschee (e i conflitti che ne derivano) è diventato un elemento costante del paesaggio mediatico e politico del nostro paese. Le moschee fanno notizia ancor prima di esistere e creano conflitti dove le opinioni soverchiano largamente i fatti. Il libro di Maria Bombardieri nasce per portare chiarezza sui termini del dibattito: uno studio frutto di una lunga ricerca empirica basata su dati di fatto e svolta nell’ambito di una ricerca comparativa europea che ha coinvolto una quindicina di paesi. In Italia, a fronte di una popolazione di circa un milione e mezzo di musulmani, sono solo 5 le moschee costruite secondo i canoni islamici. Sono invece circa 800 le “sale per la preghiera”, ossia capannoni o palestre, attrezzati con tappeti e oggetti di culto, adibite a luogo di incontro e preghiera. Moschee d’Italia contiene la descrizione puntuale della presenza islamica in Italia, un’analisi delle sue evoluzioni e degli attori sociali coinvolti, con l’aggiunta di una rigorosa mappatura, regione per regione, della realtà islamica organizzata. Da un lato mostra come la realtà dell’Islam italiano sia variegata e non priva anche di punti di frizione al suo interno; dall’altro, situa la questione nel suo alveo naturale, che per uno stato di diritto è la libertà di culto, in Italia sancita a livello costituzionale negli articoli 8 e 19. Moschee d’Italia fa parte della collana Zoom Italia, diretta da Tonio dell’Olio.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Malattia: nel sangue le impronte digitali

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 ottobre 2011

Telethon

Image by Thomas Pietrement via Flickr

Un semplice prelievo di sangue come potenziale strumento per diagnosticare la sclerosi laterale amiotrofica e definirne gravità e capacità di risposta ai trattamenti sperimentali. A spiegarlo sulle pagine di PloS ONE è Valentina Bonetto, ricercatrice dell’Istituto Telethon Dulbecco che lavora presso l’Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri di Milano. “Il lavoro di Valentina Bonetto è stato sostenuto anche dalla nostra onlus. Nel corso della maratona Telethon del 2009, infatti, la Fondazione Vialli e Mauro ha scelto di impegnarsi nel finanziamento di una borsa di studio del valore di 30.000,00 euro sul progetto di ricerca “Nuovi biomarcatori della Sclerosi Laterale Amiotrofica: ruolo nella patogenesi e possibili bersagli terapeutici”condotto proprio dalla Dr.ssa Bonetto, la quale spiega: «Non esistono attualmente test specifici per diagnosticare in maniera precoce questa grave malattia. Per la prima volta sono state analizzate e messe a confronto le proteine espresse dalle cellule del sangue di individui sani, malati di Sla e altri pazienti con neuropatie caratterizzate da sintomi simili: abbiamo così identificato delle proteine i cui livelli sono alterati in maniera specifica solo in caso di Sla e, in parte, in correlazione con la progressione della malattia. Non solo: nel modello animale della patologia i livelli di alcune di queste proteine risultano alterati già prima dell’esordio dei sintomi. Questo ci fa pensare che la valutazione di tali “biomarcatori” possa essere sfruttata per diagnosticare precocemente la malattia anche nell’uomo». È importante definire al più presto quali fattori possano servire da segnale di avvertimento precoce per la malattia e per seguirne il decorso. Fino a oggi questi segnali sono stati cercati principalmente nel liquido cerebro-spinale: si tratta però di un’analisi altamente invasiva, non facilmente attuabile per fini sperimentali. Da qui l’importanza dello studio dei ricercatori Telethon che ha dimostrato per la prima volta che alcune delle proteine presenti nelle cellule del sangue dei pazienti sono riscontrabili anche nel modello animale della malattia: un parallelo importante utile a studiare i meccanismi che causano la Sla, ancora poco chiari. Il lavoro è stato possibile grazie alla stretta collaborazione dei neurologi Massimo Corbo, del Centro clinico Nemo di Milano, e di Gabriele Mora, della Fondazione Salvatore Maugeri di Milano. Come ha affermato il Professor Mario Melazzini, presidente dell’Agenzia Italiana di Ricerca per la Sla (AriSLA), nonché direttore scientifico del centro clinico Nemo: “il lavoro condotto da Valentina Bonetto è un altro mattone importante per la costruzione di una risposta efficace contro la Sla”.
L’Istituto Telethon Dulbecco (Dti) è un istituto virtuale creato da Telethon nel 1999 per fornire a un gruppo selezionato di ricercatori la possibilità di una carriera indipendente. Questo “istituto” è intitolato al premio Nobel per la medicina Renato Dulbecco, che nel 1999 decise di devolvere a Telethon il compenso ricevuto per la partecipazione al Festival di Sanremo, ponendo le basi per questa importante iniziativa.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Moody’s è sintomo non malattia

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 ottobre 2011

Debora Serracchiani a Sassuolo

“Era nel ventennio che si gridava al complotto internazionale contro l’Italia, e non è finita bene”. E’ la replica dell’europarlamentare del Pd Debora Serracchiani al ministro per le Politiche europee, Anna Maria Bernini e al deputato del Pdl Margherita Boniver che oggi hanno attaccato Moody’s dopo il declassamento dell’Italia da parte dell’agenzia di rating americana. Secondo Serracchiani “mentre il discredito in cui questo Governo ha gettato l’Italia genera danni gravissimi alle imprese e a tutti i cittadini, l’unica reazione che esce dal centrodestra è l’attacco scomposto contro le agenzie di rating. Forse non sono sfiorati dal sospetto che il peso del nostro Paese è anche in relazione all’autorevolezza e credibilità della sua guida politica”. Per l’europarlamentare “c’è da chiedersi se chi accusa le agenzie di rating di complotto o di istigazione al terrorismo si renda conto che Moody’s è il sintomo e non la malattia e che, facendo così, danneggia ulteriormente l’immagine internazionale del Paese”.(Giancarlo Lancellotti)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Deadliest terrorist attack in Mogadishu

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 ottobre 2011

Waagii hore Mogadishu - Xamar Caddey

Image via Wikipedia

Mogadishu, Somalia – A car bomb killed more than 70 people on Tuesday, October 4 in Somalia’s capital.
• A suicide bomber drove a truck filled with explosives in front of the Ministry of Education in an attempt to make it through a government compound that housed four ministries.
• Most of those who perished were university students and their parents More than 90 people were hospitalized at Mogadishu’s Medina hospital after the explosion.
• Al Qaeda-linked terrorist group al-Shabab claims responsibility for carrying out the deadly act.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »