Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 13 ottobre 2011

Foot-Mouth-Disease Prompts Korean Pork Imports

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Ruptured blisters on the feet of a pig with FMD

Image via Wikipedia

With domestic hog production reduced 28.6 percent (January-to-July) because of foot-and-mouth disease losses, the South Korean government is stimulating pork imports with a duty-free Tariff Rate Quota. To curb soaring consumer prices, the government is also subsidizing the difference in costs between air freight and ocean freight for chilled pork bellies, reported U.S. Grains Council Director in Korea Byong Ryol Min.
The result is a 91.5 percent increase in Korean pork imports this year, according to Korean customs data. Among major suppliers, the United States gained the largest share of the increase. U.S. sales are up 141.5 percent and the U.S. share of Korea’s pork purchases increased from 27.7 to 35 percent.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Il nuovo “gioiello” della Norwegian Cruise

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Norwegian Star departs

Image by DerekL1963 (Comments/critique welcome!) via Flickr

Norwegian Cruise Line ha reso noto che, da maggio 2013 al 31 marzo 2015, la Norwegian Breakaway — che diventerà la più grande nave basata presso il porto della città — sostituirà la Norwegian Star, e sarà impegnata annualmente con una media di 88 crociere. Gli scali della nave porteranno in due anni 140mila passeggeri a New York, generando circa 35 milioni di dollari in spese dirette aggiuntive.
Norwegian Cruise Line è stata la linea prima di crociere a scegliere New York come porto di partenza per le sue crociere nel 2003. Da allora, l’azienda ha continuato a portare le sue navi più nuovo e più grande nella Grande Mela, con due navi che fanno regolarmente scalo a New York dal
2005. Nel solo 2013, la Norwegian Breakaway effettuerà approssimativamente 34 scali al Manhattan Cruise Terminal (MCT). Inoltre, la Norwegian Gem manterrà gli scali annuali al MCT, con una previsione di 47 scali, e la Norwegian Star effettuerà 15 scali nel 2013 prima di essere sostituita.
Attualmente in costruzione presso la Meyer Werft in Germania, la Norwegian Breakaway avrà un peso di 144.017 tonnellate di stazza lorda e sarà consegnata nell’aprile del 2013. Dopo gli eventi inaugurali, la nave salperà per una serie di 22 crociere di sette giorni da New York alle isole Bermuda, a partire dal 12 maggio e fino al 6 ottobre 2013. Partenze previste ogni domenica, con una sosta di tre giorni nelle Bermuda e tre giorni di navigazione in mare. Le crociere da New York alle Bermuda a bordo della Norwegian Breakaway saranno acquistabili a partire dal 17 ottobre 2011.
Norwegian Cruise Line NCL Corporation Ltd. è una compagnia di crociera che opera su rotte internazionali e che ha sede a Miami, in Florida. NCL (Bahamas) Ltd., l’ufficio di Wiesbaden, gestisce e coordina il mercato dell’Europa continentale. Da 45 anni Norwegian Cruise Line è un innovatore radicale del segmento crocieristico: la sua è una storia di superamento dei canoni e limiti connessi alla tradizionale vacanza in crociera. La compagnia ha trovato un accordo per la costruzione di due nuove navi con una stazza lorda di 143.000 tonnellate ciascuna che verranno consegnate nel 2013 e 2014. La più grande e innovativa nave Freestyle Cruising della flotta Norwegian Cruise Line, la Norwegian Epic, ha fatto il suo debutto ufficiale nel giugno 2010. Norwegian Cruise Line è la compagnia crocieristica ufficiale del Blue Man Group, il cui debutto assoluto a bordo di una nave è avvenuto proprio a bordo della Norwegian Epic. Norwegian Cruise Line è anche la compagnia di crociere ufficiale di Legends in Concert,

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

On the events of recent days in Cairo

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

The Hanging Church is Cairo's most famous Copt...

Image via Wikipedia

In the face of the events of recent days in Cairo, sure in the knowledge of belonging to the same communion in Christ who died and rose, as European Bishops we wish to restate our closeness to all Citizens in Egypt, and especially to our brothers in the Coptic Christian community, affected in these days by the murderous violence against peace, harmony between religions, freedom and human dignity. The presence of Coptic Christians in Egypt dates back to the preaching of Saint Mark the Evangelist, and from that time their community has been a gift for Egyptian society and the whole of the Middle East. Citizens like all others, Christians, too, are committed to the building of society in freedom, justice, truth and love. In this beloved Nation, the friendship existing and manifested at various recent events between people of different religious denominations is a sign of true hope. We call on the governments of the European countries to take a stance in defense of all those who, as Christians, are subjected to attacks because of their religious, ethnic or social belonging. We pray to the Lord for all Christians in Egypt, that He may give them the strength to continue to be authentic witnesses of Christ and of fraternity with all people, without which there will not be a better future for individual nations or humanity.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Breastfeeding reduces the risk of suffering allergy

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Hives on DLdoubleE's back from an allergic rea...

Image via Wikipedia

Barcelona/Zurich, Today, about one in four European children suffer from allergy, which makes this disease the non-infectious epidemic of the 21st century.Evidence suggests that lifestyle factors and nutritional patterns, such as breastfeeding, help to reduce the early symptoms of allergy. The detection and reduction of the early causes of childhood allergy is the major topic at the 2nd EAACI Pediatric Allergy and Asthma Meeting (PAAM 2011) that opens today in Barcelona.There is no doubt that the exposure to allergens, both in food and the environment, play a role though the exact significance of dose and timing is not yet fully defined. According to Prof. Halken,PAAM 2011 Chair “there are some hypotheses suggesting that specific lifestyle and nutritional patterns may lead to early symptoms of allergy. For example, breastfeeding for the first 4-6 months has been showed to reduce the risk for atopic eczema and cow’s milk protein allergy”. The development of allergy is a result of a complex interaction between genetic and many environmental factors that may protect against or promote its development. Factors such as pollution have also been linked to the increased prevalence of allergic diseases during childhood in developed countries.
The expression of allergic disease may vary with age, and some symptoms may disappear being replaced by other symptoms. As Prof. Halken says, “infants typically experience atopic dermatitis, gastrointestinal symptoms and recurrent wheezing, whereas bronchial asthma and allergic rhinoconjunctivitis are the main allergic symptoms in childhood”. In that sense, allergic reactions to foods, mainly cow’s milk protein, are the commonest manifestation in the first years of life, whereas allergy to inhalant agents mostly occurs later in childhood.
EAACI – The European Academy of Allergy and Clinical Immunology is a non-profit organisation active in the field of allergic and immunologic diseases such as asthma, rhinitis, eczema, occupational allergy, food and drug allergy and anaphylaxis. EAACI was founded in 1956 in Florence and has become the largest medical association in Europe in the field of allergy and clinical immunology. It includes over 6’800 members from 107 countries, as well as 41 National Allergy Societies. Throughout 2011, EAACI will develop different activities to celebrate the 100th anniversary of immunotherapy in Allergy, which will aim at increasing the knowledge in this field among healthcare professionals, increase awareness in the general population, and finally, promote the availability of immunotherapy for allergic patients.

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

Fresh opinions on global governance featured in second season of Inside the Issues

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Centre for International Governance Innovation

Image by JuliannaYY via Flickr

Waterloo, canada Looking for innovative perspectives on the most pressing challenges facing the international community? Inside the Issues, presented by The Centre for International Governance Innovation (CIGI), is back for its second season of weekly interactive podcasts, providing insightful analysis on topics from across the spectrum of global governance. Available on the CIGI YouTube channel, CIGI’s iTunes video and audio feeds, and http://www.cigionline.org, the first Inside the Issues episode of the 2011-12 season features CIGI Senior Fellow Mark Sedra discussing Afghanistan: After the International Community Departs. As an Afghan security expert, Sedra paints a grim picture of the prospects for peace in the country by explaining that a return to civil conflict between a rejuvenated Northern Alliance and the Taliban is the most likely situation post-2014. Building on the success of its inaugural season, which drew over 2,400 viewers, this year’s episodes will feature new and returning guests in conversation with host David Welch, CIGI Chair in Global Security and Director of the Balsillie School of International Affairs. Season two of Inside the Issues, which is recorded in the CIGI broadcast studio, is slated to include prominent guests from foreign governments and non-governmental experts from around the world.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Governo: Ennesima fiducia, ennesima vittoria

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

No al berlusconismo.

Image via Wikipedia

L’on.le Giuliano Cazzola importante esponente del Pdl non ha dubbi: con il voto di fiducia il governo uscirà per l’ennesima volta vincitore. Non abbiamo dubbi sulla previsione. Credo che anche le opposizioni ne siano convinte. E allora? Il discorso mi sembra diverso da quello strumentale di calcolare la manciata di voti che saranno raccolti per raggiungere il quorum. Credo che persino diversi parlamentari della maggioranza ne siano convinti. Il loro timore è stato ben espresso dalle dichiarazioni del Presidente Berlusconi allorché pone l’accento sul “vuoto” che si verrebbe a determinare dalla sua uscita di campo con un centro-sinistra costruito sull’idea di un’armata Brancaleone. Ma è un discorso a dir poco da cortina fumogena poichè lo ha ben chiarito Casini alludendo al fatto che la richiesta del suo gruppo è incentrata alla ricostruzione del centro-destra con un Berlusconi in panchina e, semmai, con un “armistizio” con le restanti opposizioni. Proposta ragionevole che permetterebbe al Pdl di uscire dal pantano in cui si è immerso sino al collo nel difendere una posizione tanto compromessa. Ma questo discorso varrebbe se il partito fosse autonomo e non padronale. E varrebbe ancora di più se non fosse padronale anche La Lega per la quale qualcuno sussurra sia nella mani dello stesso Berlusconi, mentre Bossi resterebbe solo come “fiduciario”. Ora ci sembra evidente un’altra circostanza. Le opposizioni con questo “chiaro di luna” avrebbero tutto l’interesse che la situazione peggiorasse, mentre i governativi confiderebbero nel recupero di coloro che nel voler vederci chiaro si sono, nel frattempo, appollaiati sull’Aventino e sono per la cronaca circa il 30% dell’elettorato nazionale. Di certo non è poca cosa. Ciò spiega, se non altro, la fatica del governo a varare il disegno di legge per il rilancio dell’economia dovendo superare i veti incrociati delle lobby che operano all’interno della coalizione e che costituiscono una parte importante del suo contenitore elettorale. Tutti vorrebbero imporre dei sacrifici ma a condizione che li facciano gli altri e in questa lotta all’ultimo sangue di certo non usciranno bene le categorie sociali economicamente più deboli: pensionati, famiglie monoreddito, cassa integrati,disoccupati, precari. E’ questo il gioco al massacro che rende incerta e al tempo stesso critica la condizione degli italiani e ne ingessa la prospettiva di un rilancio economico credibile anche di là dei provvedimenti che il governo andrà a delineare tra qualche giorno. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Obama: “I will not take no for an answer”

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Official presidential portrait of Barack Obama...

Image via Wikipedia

Last night, the American Jobs Act was filibustered by Senate Republicans. There was no vote on the actual bill. But it would have succeeded: the American Jobs Act has at least 51 votes — a clear majority — to pass the Senate. And a new poll shows that 63 percent of Americans support it, too. Today the President recorded a message he wants you to see, laying out where we go from here in the fight for jobs. The Republicans who voted yesterday to block this bill weren’t thinking about middle-class families. In fact, at last night’s GOP debate, one of their leading candidates actually refused to say he’d extend a payroll tax cut that puts more than $1,000 in the pockets of everyday working Americans. They might believe it’s in their political interest to oppose whatever the President proposes for the next 13 months, but we know that when it comes to jobs and restoring economic security, Americans can’t afford to wait. The American Jobs Act would get to work now, providing incentives for businesses to hire unemployed veterans, helping hire tens of thousands of teachers, cops, and firefighters, and rebuilding and modernizing our schools, railways, bridges, and airports. Even though it’s fully paid for and made up of proposals both parties have supported, Republicans yesterday said no. Now the President wants you to hear directly from him about what’s next.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

EU: Right to healthcare not guaranteed in practice

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Migrant, Shopping Mall, Roquetas de Mar, Almer...

Image by Dr John2005 via Flickr

The European Union Agency for Fundamental Rights (FRA) presents its report on access to healthcare for irregular migrants in the EU. Two to four million migrants in Europe live in an ‘irregular’ situation. They often face increased risk to their health from poor living and working conditions. At the same time their access to healthcare is limited due to legal, economic and practical obstacles. Excluding migrants in an irregular situation from healthcare endangers their lives and well-being, increases the cost of future emergency treatment and, when infectious diseases go untreated, poses a health risk to the wider community.All 10 EU Member States covered in the study grant migrants in an irregular situation access to emergency healthcare. However, the report identifies several obstacles to accessing healthcare:
• Irregular migrants – who are not usually permitted to work – may have to pay for medical care, which is available cost-free to nationals. Only five Member States offer emergency care free of charge to irregular migrants if they cannot afford it (Belgium, France, Germany, Italy and Spain). Only four Member States allow them access to treatment beyond emergency healthcare cost-free or at a reduced rate (Belgium, France, Italy and Spain).
• The cost barrier also affects vulnerable groups:
o All the Member States studied allow pregnant women access to treatment for delivery, but in some countries payment may be required. Full cost-free access to antenatal and postnatal care is granted in four Member States (Belgium, France, Greece and Italy).
o In only two of the Member States studied are migrant children in an irregular situation entitled by law to receive cost-free healthcare on the same basis as nationals (Spain and Greece).
• The risk of possible deportation deters irregular migrants from seeking even emergency healthcare. In some EU Member States, a policy or practice exists of reporting irregular migrants to immigration authorities when they access healthcare.
• Administrative requirements can make it difficult for migrants in an irregular situation to access health care even if, in theory, it is available cost-free. For example, the need to produce proof of a fixed residence.
The report suggests several ways forward:
• Access to necessary healthcare should be made available to irregular migrants on the same basis as nationals. This should include the same rules relating to payment of fees and exemption from payments. Administrative pre-conditions, such as producing proof of residence, should be reviewed.
• Healthcare authorities should not be placed under a duty to report migrants in an irregular situation to immigration authorities, and such practices should be discontinued.
• Pregnant women in an irregular situation should have access to cost-free healthcare services for antenatal and postnatal care, and for delivery.
• Children in an irregular situation should have the same access to healthcare as citizens, including immunisations.
• Where access to healthcare exists, awareness should be raised about the rights of irregular migrants among medical staff and institutions and irregular migrants themselves.
• Support should be given to non-governmental organisations, as these play an important role in facilitating access to healthcare for irregular migrants.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I radicali e il ruolo istituzionale

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Italian Radicals

Image via Wikipedia

Editoriale Fidest. Oggi i radicali sono al “secondo strappo” con il Pd partecipando alla comunicazione del presidente del consiglio mentre le opposizioni disertano l’aula. Lo giustificano asserendo di voler rispettare il ruolo istituzionale del capo dell’esecutivo e anche aggiungendovi le passate contraddizioni con un’aula “desertificata” allorchè prendeva la parola Almirante salvo poi, ipocritamente, avvalersi dei voti del Movimento sociale se si trattava di eleggere i presidenti della Repubblica o spartirsi la torta del finanziamento pubblico ai partiti.
Incominciamo con il rispetto. Ci sembra singolare che dopo le tante “stravaganti” esternazioni del capo del governo si possa ancora considerare questa posizione anche perché si tratta di un personaggio che ha pervicacemente perseguito il fine di mettere gli italiani gli uni contro gli altri per generazioni, per genere e per umiliare le categorie più deboli e infliggere un duro colpo alla scuola pubblica, alla ricerca e ad insabbiare gli stessi problemi vicini ai radicali quali la questione delle carceri e della giustizia. Il rispetto non si acquista con una “patacca” ma con un’azione di governo, seria, responsabile, saggia e con un profilo umano e comportamentale conseguente così come la Costituzione ci insegna mentre nelle stesse file della coalizione governativa vi sono ben altri motivi di sconcerto come la conclamata volontà secessionista della Lega.
Se facciamo riferimento al passato di certo i Radicali hanno ragione. Ma a mio avviso oggi vi è una ragione in più dettata dal fatto che un’alternativa è possibile solo se si mostra di essere uniti e di poter sacrificare quale “principio” nell’interesse generale del paese. La storia ci insegna che le svolte involutive che hanno aperto la strada alle dittature o a poteri anomali provengono tutte dalla incapacità delle opposizioni di parlare una sola lingua e su valori irrinunciabili per altro insiti nella stessa cultura radicale. Ecco perché ogni segno di tentennamento che offra il fianco ad una sorta di distinguo, per non dire defezione, ci mette in allarme, perché è in gioco proprio quello che tutti noi vogliamo: la credibilità delle istituzioni, una guida da statista, una pacificazione nazionale, il rispetto della nostra identità nazionale. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions, Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Critics hail publication of award-winning novel journey to Virginland

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Los Angeles. Few books are ever expected to earn acclaim as dramatic as “Dog vs. God. In an iconoclastic story, Dog demolishes the foundations of Western civilization” from a top literary publication. Such is the praise with which Publishers Weekly, the leading U.S. publishing-industry magazine, introduces the groundbreaking novel Journey to Virginland, by the California-based author Armen Melikian. Journey to Virginland has already garnered a string of prestigious American awards, which were announced in the months following a limited pre-publication run earlier this year. Currently the novel is available in the U.S. and worldwide in both hard-cover and e-book editions. ForeWord’s assessment was echoed by Midwest Book Review, which wrote: “Journey to Virginland follows young Dog as he embarks on a journey through America and the chaos of the post-9/11 world, where he looks for what it means to be human and the constant changes one must undergo to maintain a connection to one’s sanity through it all. With plenty to ponder and plenty to entertain, Journey to Virginland is a fun and enlightening read and is quite the recommendation.” To date, awards and honors earned by Journey to Virginland include the Pinnacle Book Achievement Award for Best Fiction. The novel was selected by the Next Generation Indie Book Awards as one of the year’s top books in the Humor/Comedy category, and received the only Honorable Mention at ForeWord Reviews’ Book of the Year Awards.Journey to Virginland has also been acclaimed by a number of critics and authors. Given the novel’s prescient vision of the shape of things to come, it has been compared to some of the masterpieces of contemporary literature, among them the politically explosive works of George Orwell. Journey to Virginland establishes itself as a thinking person’s novel. It not only enchants the reader with a ripping yarn, but frames its storytelling within a vigorous, far-reaching critique of our time’s pivotal issues, claiming its rightful place in the pantheon of contemporary literature. Visit http://www.JourneyToVirginland.com

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Screening osteoporosi in farmacia

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Farmacia dell'Eremo

Image by zu78 via Flickr

Si è conclusa con successo la campagna gratuita di prevenzione dell’osteoporosi promossa da Farmondo, la rete di 83 farmacie di Pisa e Livorno che aderiscono a Cofapi (Cooperativa farmacisti pisani). Di queste, 60 hanno svolto uno screening nelle due province tra maggio e settembre che consisteva in una ultrasonometria ossea con apparecchi di facile trasportabilità e senza radiazioni, particolarmente adatti a un monitoraggio di primo livello. L’esame non durava più di 60 secondi, e al paziente veniva rilasciato un referto e a seconda dell’esito veniva invitato a recarsi dal medico di famiglia o dallo specialista. Sono stati eseguiti 3.300 test, per il 96% dei casi a donne e buona parte dei soggetti è risultata soffrire di osteoporosi o osteopenia severa già prima dei 60 anni, con il 5% di questi assolutamente ignari e quindi “scoperti” per la prima volta. «I farmacisti della rete hanno operato assolutamente in maniera gratuita, dedicando il loro tempo, la poro professionalità e gli spazi della loro farmacia».(fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torino: farmaci contraffatti

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Medicine Drug Pills on Plate

Image by epSos.de via Flickr

Duemila opuscoli informativi diffusi sul territorio provinciale di Torino in farmacie, studi medici, caserme dei Carabinieri: obiettivo è prevenire truffe, aggressioni, danni alla salute causati da farmaci contraffatti o provocati dall’intervento di falsi odontoiatri. Presentato ieri a Torino l’opuscolo “Sicurezza + legalità = salute”, è realizzato da Federfarma Torino, Andi (Associazione nazionale dentisti italiani), carabinieri di Mirafiori, associazione Alice per la prevenzione dell’ictus e Farmacie comunali. Un’iniziativa che punta non solo a informare, ma anche a responsabilizzare i cittadini circa determinati comportamenti a rischio. «Ci sono oggi pericolosi canali di approvvigionamento parallelo dei farmaci» spiega l’amministratore delegato delle Farmacie comunali Gabriele Caviglioli. «Noi esortiamo i cittadini a rivolgersi sempre al medico e acquistare i farmaci solo attraverso la filiera prevista».Andrea Garrone, vicepresidente di Federfarma Torino, lancia l’allarme sul mondo «sommerso» degli integratori – usati, non sempre in modo corretto, da chi fa attività fisica – e su quello dei numerosi estratti vegetali: «Possono essere bombe per la salute» afferma «se non utilizzati con criterio».(fonte farmacista33)

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crisi: farmacie e imprese indebitate

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

riscossione debiti

Image by g.parker via Flickr

Sono sempre di più le imprese italiane che non riescono a far fronte ai debiti bancari: tra l’agosto del 2010 e lo stesso mese del 2011 il loro numero è aumentato del 40%. E ammontano a più di 74,5 miliardi di euro le somme non restituite agli istituti di credito. L’allarme arriva dalla Cgia di Mestre, che nei giorni scorsi ha diffuso un report sulla situazione economica del paese dalle tinte fosche. Perché l’aumento delle insolvenze tra le imprese è a livelli d’allarme rosso, soprattutto in alcune regioni: nel Lazio, infatti, le aziende in sofferenza bancaria sono cresciute nell’ultimo anno del 70%, in Sicilia del 62%, in Molise del 60%. «La cronica mancanza di liquidità e la prolungata fase di crisi economica che stiamo vivendo» è il commento di Giuseppe Bortolussi (foto), segretario della Cgia di Mestre «sono alcune delle cause che hanno fatto esplodere l’insolvibilità. Inoltre, negli ultimi 3 anni i tempi di pagamento nei rapporti commerciali tra le imprese e tra le imprese e la pubblica amministrazione si sono ulteriormente allargati». E le farmacie? I dati scarseggiano ma le riflessioni che arrivano dagli esperti non inducono all’ottimismo: «Una piccola analisi che ho condotto su un centinaio di farmacie» spiegaFranco Falorni, commercialista e docente di economia d’impresa alla facoltà di Farmacia di Pisa «dice che il 24% di queste sono ben capitalizzate, il 35% è a pareggio e il 41% è decapitalizzata, cioè indebitata. In quest’ultima fetta, un po’ più di un terzo ha un livello d’indebitamento tale da poter essere dichiarata in default, cioè morta». E la platea delle farmacie che rischiano di finire nelle stesse condizioni cresce di anno in anno: «A rendere pessimisti» continua Falorni «è la costante erosione della redditività, per le ragioni che ben sappiamo. A fronte di uscite che è sempre più difficile comprimere, se non a scapito della qualità del servizio. Quanto poi agli oneri finanziari, il costo dei prodotti bancari per il credito è in crescita mentre diminuiscono le dilazioni, soprattutto da parte dei distributori intermedi che per lungo tempo hanno fatto da banca alle farmacie». Il consiglio ai titolari, quindi, è uno solo: «Capitalizzare, capitalizzare, capitalizzare. Perché solo le farmacie sane e forti sapranno affrontare le sfide in arrivo, sopportare periodi di perdita e fare gli investimenti che occorrono. In tal senso, credo che sia arrivato il momento di una riflessione seria e serena sulle società di capitali o su soluzioni alternative come i contratti di rete tra farmacie». (fonte farmacista33)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Air China apre la rotta Pechino – Okinawa

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

An Air China Airbus A330-243, in Star Alliance...

Image via Wikipedia

Questo nuovo servizio porterà a 8 il numero di città giapponesi raggiunte da Air China e a 260 il numero di voli settimanali di andata e ritorno che collegano i due Paesi. Le altre 7 città giapponesi servite dal vettore sono Tokyo, Osaka, Nagoya, Fukuoka, Hiroshima, Sendai e Sapporo.Situata sulla costa dell’oceano Pacifico, Okinawa è una delle destinazioni maggiormente visitate e vanta magnifici paesaggi, un clima mite e un ricco patrimonio culturale.
Air China è l’unica compagnia di bandiera cinese e fa parte della Star Alliance. Oltre ai voli commerciali, opera voli speciali per i leader di stato in visita ufficiale in altre nazioni. Con una flotta composta da 290 aeromobili Airbus e Boeing (280 aerei passeggeri e 10 aerei cargo), 1 aereo da addestramento e 6 business jet, operiamo 285 rotte, di cui 72 internazionali, 14 regionali e 199 nazionali, che servono in tutto 137 città, di cui 43 per le rotte internazionali, 4 per quelle regionali e 93 per quelle nazionali. Air China offre oltre 6.900 voli che possono trasportare più di 1.100.000 di passeggeri ogni settimana. Grazie all’ingresso nella Star Alliance, le rotte Air China, con Pechino come punto di snodo centrale, coprono 1.160 destinazioni in ben 181 Paesi.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Myanmar: Prigionieri politici

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

1986 Faroe postage stamp celebrating AI's 25th...

Image via Wikipedia

Amnesty International ha giudicato il rilascio di almeno 120 prigionieri politici avvenuto il 12 ottobre in Myanmar a seguito di un’amnistia un primo, minimo passo in avanti e ha sollecitato il rilascio immediato e incondizionato di tutti i restanti prigionieri di coscienza, che costituiscono dopo il provvedimento odierno la maggior parte delle persone ancora in stato di detenzione.Tra i prigionieri rilasciati figurano Zaw Htet Ko Ko, esponente del Gruppo studentesco Generazione 88, in carcere dall’ottobre 2007 e l’attore, comico e autore di commedie Zarganar, imprigionato nel giugno 2008 per aver portato i soccorsi alle popolazioni colpite dal ciclone Nargis.Dal 12 al 21 luglio scorso, nell’ambito della 41ma edizione del Giffoni Film Festival, il caso di Zarganar stato proposto alla vastissima platea dei giurati che popolano la manifestazione internazionale di Giffoni Valle Piana. Bambine e bambini, ragazze e ragazzi, hanno partecipato con grande entusiasmo all’azione in suo favore attraverso una fotopetizione che li ritraeva con un ciak per chiederne la liberazione immediata. Anche Valentina Lodovini, Matteo Branciamore e Maurizio Casagrande, testimonial di Amnesty International durante il Festival, hanno sostenuto a gran voce il rilascio del celebre comico birmano. Non invece noto se sia tornato in libert Htay Kywe, un prigioniero di coscienza detenuto dall’ottobre 2007, torturato, e che sta scontando una condanna a 64 anni in una cella di 2,5 metri per 3, in una prigione che dista oltre 1000 chilometri dalla sua casa di Yangon. Dalla seconda met del 2007, circa 2000 dissidenti sono stati imprigionati, nella met dei casi per aver preso parte alle proteste pacifiche della “rivoluzione zafferano”, sulla base di leggi che definiscono in termini del tutto vaghi i reati contro la sicurezza e l’ordine pubblico. Tra coloro ancora in carcere figura U Gambira, uno dei leader delle proteste. Le condizioni di prigionia in Myanmar sono pessime: cibo, acqua e cure mediche sono insufficienti; molti prigionieri politici si trovano a distanze improbe dai loro familiari; la maggior parte dei detenuti ha subito torture.Amnesty International ha ammonito le autorit di Myanmar a non accanirsi contro i prigionieri rilasciati oggi, che probabilmente una volta tornati in libertà riprenderanno le loro attività politiche.
Racconti e reportage di viaggio
Dalla Repubblica Democratica del Congo al Sudafrica, dalla Grecia al Malawi, dalla Boliva all’India, dal Bangladesh al Burundi, Esmahan Aykol, Alicia Gímenez Bartlett, Eliane Brum, Tishani Doshi, Catherine Dunne, Paolo Giordano, James Levine, Wilfried N’Sondé, Mario Vargas Llosa testimoniano attraverso racconti e reportage di viaggio la realtà di alcune aree in cui opera Medici Senza Frontiere.“Speriamo che attraverso questo libro, realizzato in occasione del 40° anno di vita di MSF, storie imprigionate dalle emergenze umanitarie, dalla povertà, dall’ingiustizia, dalla mancanza di accesso alle cure, possano uscire da quel cono d’ombra in cui troppo spesso vengono rinchiuse dalla nostra indifferenza – spiega Kostas Moschochoritis, direttore generale di MSF Italia – Un ringraziamento particolare va agli scrittori e a Feltrinelli Editore che hanno reso possibile la realizzazione di questo importante progetto a tre anni da “Mondi al limite”, nel quale erano stati coinvolti nove importanti scrittori italiani”.Volti di uomini, donne e bambini che vengono descritti in tutta la loro forza e determinazione dalla penna di nove scrittori internazionali che hanno avuto la possibilità di inoltrarsi, insieme a Medici Senza Frontiere, all’interno di crisi umanitarie spesso dimenticate o inaccessibili. Storie, spesso romanzate e non sempre a lieto fine, ma che per la prima volta rendono loro la propria dignità.“Aderire al progetto di MSF non mi ha solo permesso di arricchire le mie fonti di ispirazione ma anche di visitare una parte del mio paese che non conoscevo, il Nagaland, nel nord est dell’India”, racconta Tishani Doshi, scrittrice, poetessa e giornalista indiana. “Ciò che mi ha più colpito è stata la totale iniquità rispetto al sud del paese: mentre lì infatti si è sviluppato un vero e proprio turismo sanitario e gente da tutto il mondo vi si reca perché sa di trovare cure di altissimo livello, il nord est sembra come sospeso nel tempo. Vi sono zone senza acqua e corrente elettrica, dove non è possibile neanche conservare i vaccini.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

New Teijin Plant in the Netherlands Makes World’s Strongest Tape

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Carbon fiber

Image via Wikipedia

Arnhem. on the Emmtec grounds in Emmen, the Netherlands, Teijin Aramid opened its newest plant for the production of the world’s strongest tape, Endumax. By adding the new high-performance polyethylene tape (HP-PE) to its product portfolio, the Teijin Group has taken the next step toward global market leadership in super fibers & materials. For years, the Netherlands has played a dominant role in the global production of super fibers, including Teijin’s aramid fiber Twaron. Thanks to the unique properties of Endumax and the start of the production in Emmen, a new material can be added to the list. The aim is to obtain a global market share with Endumax of at least 15% by 2015. Production capacity will be 1,000 tons a year before the end of 2012. Teijin has again invested dozens of millions of euros for the production of Endumax. A boost for the economy in the northern part of the country and provides dozens of extra jobs in the area.
Endumax-tape is made from a special type of polyethylene (UHMWPE) and is 11x stronger than steel at the same weight, while its stiffness is comparable to carbon fiber. The tape is extremely strong, chemical resistant, not brittle, light in weight and can easily and effectively be used in thin and flat structures. It will play a significant role in making various materials stronger and lighter. For example, it will be used for bulletproof plates, tubes, high performance synthetic plates as well as narrow tapes for cut-resistant gloves, ropes and nets, among other things.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I lavoratori e l’artrite reumatoide

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

chi la dura la vince ....

Image by vignettando con Dario Levi via Flickr

Londra. I pazienti affetti da AR affermano che una migliore gestione della rigidità articolare mattutina dovuta all’artrite reumatoide li aiuterebbe a tornare a lavorare In occasione della Giornata mondiale dell’artrite, una nuova ricerca condotta da Mundipharma International Limited rivela che in Europa il 28% dei lavoratori affetti da AR e che soffrono di rigidità articolare mattutina almeno un’ora al giorno (n=852) ha ridotto il numero di ore lavorate, mentre il 29% di questi non riesce a lavorare a causa della rigidità articolare dovuta all’AR. Inoltre, circa la metà (47%, n=534) dei lavoratori che soffrono di rigidità articolare mattutina per almeno un’ora al giorno ritiene che le proprie prestazioni lavorative siano influenzate negativamente dalla rigidità articolare mattutina.[1] I pazienti il cui lavoro è influenzato dai sintomi affermano che in media ciò avviene per un totale di 8,7 ore a settimana.[1] Durante queste ore i pazienti ritengono di offrire prestazioni al 59% del proprio livello abituale. Questi risultati fanno parte della ricerca commissionata da Mundipharma International per comprendere l’impatto sulla vita lavorativa della AR e dei sintomi ad essa correlati. Sono state prese in esame le opinioni di 1.061 pazienti affetti da AR in età lavorativa in tutta Europa. Agli intervistati è stata diagnosticata la AR da almeno sei mesi e tutti soffrono di rigidità articolare mattutina almeno tre volte a settimana.[ Due dei sintomi più fastidiosi per le persone affette da AR sono la rigidità articolare e il dolore, che possono essere più acuti al mattino. La complessità di questi sintomi mattutini, che possono portare anche a disfunzioni fisiche, può comportare difficoltà nello svolgimento delle attività quotidiane. Dall’indagine è risultato che quattro persone affette da AR su dieci (44% N=1061) concorda sul fatto che una riduzione della rigidità articolare a soli 30 minuti ogni mattina migliorerebbe significativamente la qualità della vita e sarebbe potenzialmente un aiuto per superare i problemi mattutini che incidono sulla vita lavorativa.
La ricerca ha rivelato inoltre che non sono solamente la produttività, gli orari di lavoro e l’assenteismo a subire delle ripercussioni, ma che la rigidità mattutina comporta anche un costo emotivo per i lavoratori affetti da AR. Tra gli intervistati che lavorano e il cui lavoro è influenzato negativamente dalla rigidità mattutina (n=250), il 33% ha la sensazione di spazientirsi facilmente, di non riuscire a concentrarsi (28%) e di sentire pressione (20%) a causa della rigidità articolare mattutina da AR.[1] Uno su dieci (11%) lamenta difficoltà nelle relazioni sul posto di lavoro.
L’artrite reumatoide (AR) è una malattia cronica, progressiva e infiammatoria che danneggia la cartilagine e l’osso nelle articolazioni interessate In particolare, la mattina è il momento peggiore per le persone affette da AR. La rigidità e il dolore provati possono portare a difficoltà nella mobilità e nello svolgimento delle attività mattutine, con un notevole impatto sulla vita lavorativa delle persone affette da AR. Si stima che circa tre milioni di persone in Europa soffrano di artrite reumatoide, molte delle quali in età lavorativa.
Le società associate indipendenti Mundipharma/Napp/Norpharma sono società private e joint venture operanti sui mercati farmaceutici mondiali. Nel mondo, le società si dedicano a portare ai pazienti affetti da malattie gravi e debilitanti i benefici delle nuove possibilità di cura in caso di dolori forti, malattie emato-oncologiche e respiratorie. Per ulteriori informazioni: http://www.mundipharma.co.uk/

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Christmas Comes Early for Train Travellers

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

A Danish Christmas tree illuminated with burni...

Image via Wikipedia

London. Train Travellers Could Save a Fortune on Festive Travel Over the Next Fortnight As train tickets for travel in the week of Christmas start to go on sale, thetrainline.com reveals that its customers saved over a quarter of a million pounds[1]on festive fares last year, by booking in the first fortnight of October alone. The busiest days for travel this Christmas are predicted to be Friday 23rd and Saturday 24th December, based on thetrainline.com’s booking data over the last five years[2]. Usually, around 85% of tickets for travel on those days are booked in November and December but by booking now, huge savings are up for grabs. Iain Hildreth, Marketing Director at thetrainline.com comments: “The cheapest Advance train tickets for travel in the Christmas week have started to go on sale, so it really makes sense to book now if you can, to stand the best chance of making the greatest saving.”
Advance train tickets can be purchased online now at http://www.thetrainline.com. Check out the Ticket Alert page to see whether tickets are on sale for travel this Christmas for your train operating company. thetrainline.com is the leading UK rail ticket retailer and rail ticket information provider, offering fast and easy access to timetables, fares, reservations and tickets through its Internet site and contact centre operations in the UK train travel sector. In addition to its own website, http://www.thetrainline.com, it operates retail websites for many of the Train Operating Companies who sell rail tickets online, as well as providing a rail business travel service direct to a number of blue chip corporations and travel agents.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

50-Somethings are Enjoying the ‘Easy Life’

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

Blu-ray , HD DVD Drive

Image via Wikipedia

London, The average 50-something is mortgage free and enjoying the ‘easy life’ – with two or more holidays a year, a study has revealed. Researchers who studied the lifestyles of 1,500 adults aged 50 and over found most are relaxed and content. They are likely to change their car for a new one every five years, take long foreign holidays – and even attend music festivals. Furthermore it was revealed the ‘easy lifers’ are living fuller and more exciting lives than their parents could ever have dreamed of. The trend emerged in a report commissioned to mark the release of Billy Connolly’s Route 66 on DVD & Blu-ray this week. Travel journalist Max Wooldridge said: ”It seems with good planning the bulk of people are in a good financial position to live well and enjoy themselves after working hard for so many decades. ”The over 55s are living more exciting lives than ever before.
The study also found the ‘easy lifers’ are also likely to have modern comforts such as HD cable television and a gym membership. The survey, conducted yesterday has found the typical 50-something is sitting on a substantial nest egg and has little or nothing left of their mortgage. They also have an average of #19,572 in savings with nearly a quarter having more than #50,000 in the bank. One in six have already taken a ‘gap year’ or trip of a lifetime to fulfill their dreams of travelling and 44 per cent are planning to take one in the next couple of years. The top choice was to travel America with other popular destinations being Australia and Asia.
Two thirds of participants said they are living a ‘rich and exciting’ life. And it seems the progression is generational with 78 per cent saying they have a better lifestyle than their parents while 85 per cent enjoy a better quality of life than their grandparents. More than half said they were in a position to treat and spoil their grandchildren and children and nearly three quarters are pursuing more than one new hobby.The most popular hobbies were golf and swimming.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nissan Releases Latest Safety Innovations

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

nissan_nagoya_gallery

Image via Wikipedia

Rolle, Switzerland. Nissan Motor Co., Ltd. released its latest safety technologies to help reduce fatal and serious injuries caused by accidents involving vehicles, based on the Company’s “Safety Shield” concept. By improving signal processing technology of vehicle-equipped cameras which helps enable the detection of people, other vehicles, road and obstacles around the vehicle, the Acceleration Suppression for Pedal Misapplication and Multi-Sensing System with Rear Camera help drivers to take avoidance behavior before an accident might occur. In addition, the Predictive Forward Collision Warning System, which uses millimeter-wave radar to detect the deceleration of the second vehicle in front, alerts the driver in advance of a sudden drop in speed of the vehicle two cars ahead. In car parks or other confined areas, in order to help mitigate collisions with obstacles such as walls due to the driver’s misapplication of the accelerator instead of the brake or pressing on the accelerator too hard, Nissan has developed a function to recognize whether the vehicle is on a road or in a car park by using image signal data acquired by the Around View Monitor’s four unit cameras. When the driver presses the accelerator pedal to the floor, this function allows the vehicle to accelerate if it is on a road, and does not in a parking space. This system is also designed to detect obstacles using sonar, and automatically applies the brake to help avoid or mitigate collisions when the vehicle is in danger of touching or colliding with nearby obstacles.
Using the Around View Monitor image processing technology, Nissan developed Multi-Sensing System with Rear Camera, which detects people, other vehicles and road conditions in the rear and sides of the vehicle, to alert drivers of possible collision risks. This system has the following three functions and will be installed in new models from 2012, followed by global distribution.
When the vehicle is placed in reverse, the rear camera’s image processing function works to detect moving objects for example pedestrians around the vehicle. On detection of a moving object, the driver is warned with a buzzer and display signals. Nissan plans to apply this function to Around View Monitor in the Elgrand, where minor changes are planned for this November. To help prevent pileup accidents resulting from the deceleration of vehicles in front and out of view, a sensor installed in the front of the vehicle analyzes the relative velocity and the vehicular gap existing between the two vehicles in front. When the system determines the need to decelerate, it warns the driver in advance with a buzzer, signal on display, and also by tightening the seat belt. For Further information click on links below: http://www.nissan- newsroom.com/ EN/CRAFTSMANSHIP/TECHNOLOGIES/2011/111005-01.html

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »