Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 17 ottobre 2011

Rna e i segreti dell’evoluzione

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 ottobre 2011

Comparison of a single-stranded RNA and a doub...

Image via Wikipedia

Il gruppo di ricerca della Sapienza,  coordinato da Irene Bozzoni, con il contributo di Telethon e di “Parent Project Onlus”, ha scoperto una nuova funzione per alcune molecole di RNA che apre nuove prospettive alla comprensione dell’evoluzione dei genomi  Il meccanismo molecolare scoperto dai ricercatori della Sapienza coordinati da Irene Bozzoni, con  il contributo di Telethon e dell’Associazione di genitori “Parent Project Onlus”, può essere assimilato a un sistema di contromisure molecolari che la cellula mette in atto per proteggere se stessa.  In opportune condizioni, le molecole preposte alla sintesi di proteine (RNA messaggeri) subiscono l’attacco di specifiche molecole inibitrici (microRNA) che spesso ne provocano la distruzione, analogamente a quanto avviene per un bersaglio colpito da un missile.  La scoperta del gruppo della Sapienza rivela che, in condizioni in cui è essenziale la funzionalità dell’RNA messaggero, le cellule lo proteggono cercando di deviare i missili (microRNA) dai loro bersagli (RNA messaggeri).
Tali sistemi di contromisura sono attuati da molecole di RNA (RNA decoy) la cui funzione non è quella di sintetizzare proteine (come per la maggior parte delle molecole di RNA) ma di attirare su se stessi i microRNA impedendone l’azione di disturbo sugli RNA messaggeri.  Nel lavoro pubblicato sulla prestigiosa rivista Cell (Cesana et al., Cell, vol. 147, issue 2), è stato dimostrato che l’azione di tali molecole è fondamentale nel permettere il corretto differenziamento di cellule muscolari. In particolare è stato osservato che durante il differenziamento muscolare viene prodotto un RNA decoy (linc-MD1) che sequestrando due microRNA (miR-133 e miR-135) permette la sintesi di proteine che svolgono un ruolo chiave nell’indurre il differenziamento muscolare.  Inoltre è stato scoperto che tale RNA decoy è poco espresso in cellule distrofiche umane. Tale carenza potrebbe essere una delle cause del ritardo differenziativo che si osserva nella Distrofia muscolare di Duchenne, aprendo pertanto interessanti prospettive per nuove strategie terapeutiche in questa patologia.  Oltre agli aspetti clinici, la scoperta apre anche un nuovo inaspettato scenario nella comprensione delle funzioni di quella consistente parte del genoma umano che non è preposto alla sintesi delle proteine, ma ad altre attività. Fino ad ora queste funzioni erano largamente sconosciute.  Nelle cellule di mammifero solo una piccola percentuale del DNA produce RNA che saranno tradotti in proteine, al contrario una grossa porzione del genoma è trascritta in RNA non codificanti. Proprio quest’ultima componente sembra essere responsabile dell’aumento della complessità funzionale dei mammiferi e dell’uomo in particolare. “Una delle domande fondamentali a cui biologi molecolari e genetisti hanno da sempre cercato di rispondere – spiega Irene Bozzoni – è quale sia la base genetica dell’aumento delle complessità funzionale dell’uomo rispetto ad organismi semplici. Gli sforzi compiuti nel sequenziamento e nell’analisi dei genomi ci hanno all’inizio sorpreso perché indicavano che tra un moscerino e un uomo il numero di geni che producono proteine non è molto diverso, .mentre ciò che aumentava proporzionalmente alla complessità era il DNA non codificante”. L’identificazione di una nuova funzione rilevante per l’RNA sottolinea ulteriormente come sia la complessità dei meccanismi di regolazione e non tanto il numero di proteine ciò che distingue gli animali più evoluti da organismi più semplici.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Fino All’Ultima Goccia”

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 ottobre 2011

Acqua

Roma 18/19 Ottobre – Ore 10 – Conferenza Stampa Ore 11 – Piazza Capranica 101  Forum Nazionale sull’Acqua organizzato dal Consiglio Nazionale dei Geologi. “Nel Lazio fortunatamente non si hanno problematiche relative a carenze idriche, in quanto il fabbisogno viene sufficientemente garantito da sistemi idrogeologici, contenuti sia in sequenze carbonatiche che vulcaniche, che ospitano enormi “reservoir” acquiferi ed offrono ampie disponibilità. Di fatto però la fornitura diretta e finale alle utenze subisce un drastico decremento, con forti riduzioni di erogazione e limitazioni di utilizzo, per effetto di due concause. La prima è di natura infrastrutturale ed endemica, diffusa più o meno su tutto il territorio nazionale e risiede nell’elevatissimo grado di fatiscenza e scarsità di manutenzione delle reti di distribuzione, con percentuali di perdita che, nei casi di alcuni vecchi impianti comunali della nostra Regione, raggiunge anche il 75%”. Lo dichiara Roberto Troncarelli, Presidente dell’Ordine dei Geologi del Lazio, alla vigilia dell’importante
“La seconda causa, particolarmente sentita nelle zone della Regione Lazio dove le falde freatiche sono ospitate in sequenze magmatiche – ha proseguitoTroncarelli – è quella legata alle alte percentuali di arsenico e fluoro presenti nelle acque destinate al consumo umano. Come, ad esempio, nei distretti vulcanici del Lazio centro-settentrionale, Sabatino, Vulsino, Vicano, Cimino e Colli Albani, dove circa il 65% dei campioni analizzati dai diversi enti ha presentato concentrazioni di arsenico superiori a 10 mg/l, che rappresentano la concentrazione massima ammissibile (CMA) per le acque destinate al consumo umano, stabilita dalle norme comunitarie. Questi valori non sono in aumento rispetto al passato poiché non dipendono dalle attività umane ma dalla naturale “contaminazione” che subiscono le acque attraversando i terreni vulcanici. Tuttavia, direttive europee hanno ridotto nel tempo i limiti di accettabilità della concentrazione di questi elementi nelle acque le quali, quindi, oggi risultano “non a norma”. Questo non ha destato affatto preoccupazione tra gli amministratori regionali e locali che invece di predisporre, in generale, programmi seri e a lungo termine per perseguire un’efficace politica di prevenzione e tutela della qualità dell’ambiente e della salute pubblica ed in particolare della salubrità delle acque destinate all’uso idropotabile, non hanno trovato di meglio che l’inerzia assoluta, movimentata solo da una lunga serie di richieste di deroghe inoltrate alla Comunità Europea. Con l’ultima deroga, che scadrà il 31.12.2012, provvedimento tipicamente italico, era stato chiesto di innalzare di 5 volte (!!) la CMA rispetto ai limiti europei, portandola a 50 mg/l.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bambini e rischio autismo

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 ottobre 2011

Federación Autismo Madrid Día Mundial del Auti...

Image by Imagen en Acción via Flickr

Roma 12 novembre 2011 si terrà presso il Palazzo dei Congressi il convegno “Autismo infantile. La centralità della diagnosi precoce per un progetto terapeutico mirato”. Un bambino su 250 potrebbe essere a rischio di autismo e un ritardo nella diagnosi, anche solo di 6 mesi, costituisce una differenza fondamentale nella prognosi. Per sviluppare un percorso formativo diretto ai pediatri di famiglia e agli insegnanti della scuola d’infanzia e per creare un filtro iniziale che permetta la precoce individuazione dei soggetti a rischio, l’IdO – Istituto di Ortofonologia di Roma ha avviato a partire dal mese di aprile 2011 il progetto di formazione “La centralità della diagnosi precoce nell’autismo infantile”, co-finanziato dalla Fondazione Telecom Italia con accordo siglato in data 3 marzo 2011. Durante la prima fase del progetto, l’IdO ha organizzato corsi di formazione per insegnanti ed educatori in 42 scuole, cui hanno preso parte 301 insegnanti, e corsi per medici pediatri che hanno visto l’adesione di alcune delle più importanti società scientifiche del settore (FIMP – Federazione Italiana Medici Pediatri, la federazione CIPe, Simpef, l’UNP – Unione Nazionale Pediatri e l’Accademia Internazionale di Pediatria) e il coinvolgimento di 60 medici pediatri. Nel complesso sono stati effettuati protocolli di screening su 1.200 bambini, e in totale sono stati coinvolti indirettamente circa 6.000 bambini. Nell’ambito del progetto scientifico il
L’incontro è realizzato nell’ambito di Diregiovani Direfuturo – Il Festival delle giovani idee, evento promosso ogni anno dall’IdO e dal portale diregiovani.it, in programma nei giorni 9-10-11-12 novembre 2011 presso il Palazzo dei Congressi di Roma. Il Festival, giunto alla sua 3° edizione, è dedicato alla positività e creatività dei giovani.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per un’editoria indipendente

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 ottobre 2011

USO MANO / The LowCostBook

Image by zabar zabar via Flickr

Ritorna  dal 5 al 27 novembre 2011, l’appuntamento con  DeScritto,  il Festival dell’Editoria Indipendente promosso dalla casa editrice “Villaggio Maori” con il patrocinio del Comune di Valverde, del Comune di Caltagirone e la collaborazione di Casa delle Letteraturedi Roma. La manifestazione culturale, giunta quest’anno alla terza edizione, coinvolge centinaia di persone fra editori, autori, poeti, studenti, giornalisti e appassionati. Un susseguirsi di incontri culturali, curati da Villaggio Maori, coinvolgeranno l’intero stivale, puntando l’attenzione sulla necessità di un’editoria realmente indipendente, specie dai poteri politici ed economici. Per fare questo è indispensabile valorizzare e premiare il merito. Non a caso, il tema scelto per l’edizione 2011 è: “La Cultura della Meritocrazia in Italia ”.
E quest’anno “Descritto” vuole conquistare tutta l’Italia. La manifestazione, infatti, oltre a toccare le librerie catanesi, coinvolgerà anche quelle di altre città come Siracusa, Ragusa, Roma, Milano, Nola e Caserta. Catania, farà da apripista alla terza edizione di Descritto con l’evento “Prologo”. Sabato 5 novembre, presso la Biblioteca Regionale Giambattista Caruso del Rettorato, sarà presentato il  libro “La porta è aperta. Vita di Goliarda Sapienza”, di Giovanna Providenti edito da Villaggio Maori. All’incontro interverranno: Maria Arena, regista, Adele Cambria, giornalista e scrittrice, Maria Ida Gaeta, direttrice della Casa delle Letterature di Roma. Introduce e coordina Stefania Mazzone, docente dell’ Università di Catania.
Descritto proseguirà alle ore 21 con lo spettacolo “Udite… Udite…La Storia di Goliarda che fu Scrittrice!” Ideato e diretto da Maria Arena. Con la partecipazione di Lydia Giordano, Luigi Di Pino, Evelyn Famà e Cosimo Coltraro. Nelle Video interviste del documentario, interverranno Citto Maselli,  Angelo Pellegrino,  Enzo Biagi e  Goliarda Sapienza (per gentile concessione di Sarah Nicora – Accasfilm).
La seconda tappa della manifestazione, sull’editoria indipendente, sarà a Roma, martedì 8 novembre 2011 presso Casa delle Letterature, piazza dell’Orologio, dove verrà riproposto “Prologo”, omaggio alla scrittrice catanese Goliardia Sapienza. Interverranno nomi noti dello spettacolo e della cultura che sono stati vicini all’autrice durante gli anni vissuti nella Capitale. Durante l’incontro interverranno Rino Caputo,Preside della Facoltà Lettere e Filosofia  Università Tor Vergata, Maria Rosa Cutrufelli, scrittrice, Citto Maselli, regista.  Presente ancheGiovanna Providenti, l’autrice del libro “La porta è aperta. Vita di Goliarda Sapienza”. Coordinerà l’evento Maria Ida Gaeta (direttrice Casa delle Letterature). In serata verrà eseguito lo spettacolo della regista Maria Arena con la partecipazione dell’attrice Eleonora Danco.
Le successive date del tour nazionale di Descritto sono: Milano, sabato 12 novembre presso la libreria Equilibri; Caserta, mercoledì 16 novembre alla libreria Ticonzero; Nola, provincia di Napoli il 19 novembre alla libreria Cabala; Siracusa, martedì 22 novembre presso lalibreria Biblios; Ragusa, mercoledì 23 novembre alla libreria Saltatempo. Catania, giovedì 24 novembre presso la libreria Cavallotto evenerdì 25 novembre presso Città Vecchia Wine Bar.
Infine, sempre a Catania  “L’epilogo” della manifestazione itinerante: sabato 26 e domenica 27 novembre, presso, il Cortile Camera del Lavoro sito in via Crociferi 40, sono previsti dalle ore 11 del mattino, degustazione di vini, stand di case editrici indipendenti, la Libreria Collettiva DeScritto 2011, presentazioni letterarie, concerti dal vivo e proiezione del video-documentario sulla cultura della meritocrazia prodotto da Villaggio Maori.  Tra gli appuntamenti dell’ “epilogo” da non perdere: sabato sera musica, teatro e reading de “L’Arsenale” e Cesare Basile e  domenica 27 novembre alle ore 18:00, alla presenza degli autori, la presentazione del libro “Il suono di una sola mano” di Maddalena Rostagno e Andrea Gentile, Ed. Il Saggiatore, introduce e coordina il giornalista siciliano Francesco Musolino.
Tra le tante novità di questa edizione, anche il gemellaggio con la Casa delle Letterature dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale . La “casa” è un centro cittadino interamente dedicato alle letterature italiana e straniera del Novecento e del nuovo Millennio. Il lavoro di ideazione e cura dei progetti della Casa, diretta da Maria Ida Gaeta, si avvale della collaborazione con Istituzioni, Università, Associazioni culturali pubbliche e private, sia italiane che straniere. http://www.descritto.it

Posted in Recensioni/Reviews, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

La svendita dei Poliziotti

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 ottobre 2011

Description unavailable

Image by nulla via Flickr

“Quel che è accaduto a Roma non è una novità, ma vorremmo tanto che questa volta servisse a far sì che in futuro non si verifichino ancora situazioni di tale leggerezza e azzardo. Questa è ormai storia quotidiana, colleghi feriti e sfiniti, dotazioni di servizio distrutte e non rimpiazzate, e dall’altra parte, in cambio, che accade? Semplice quanto incredibile: tagli, tagli, tagli. Uomini e donne in divisa costretti a turni e servizi che a momenti non riescono più a coprire, e in risposta solo tagli, tagli tagli”.
Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, interviene così all’indomani della manifestazione degli indignati che si è tenuta a Roma, dove centinaia di teppisti si sono mescolati alla folla scatenando per ore una vera e propria guerriglia urbana che ha messo a dura prova le Forze dell’Ordine. I danni: sono incalcolabili, la città è gravemente ferita e lo sono, anche, decine di tutori dell’ordine. “Il nostro primo pensiero va a loro – aggiunge Maccari -. Colleghi mandati per la strada in condizioni che tutti hanno potuto vedere, a svolgere servizi a cui non si possono certamente opporre o sottrarre, a rischiare la vita (credo che a nessuno sia sfuggito lo sgomento provato ieri fino a che non si è capito che gli occupanti della camionetta incendiata dai facinorosi erano scesi, e che comunque chiunque avrebbe avuto paura a scappare in mezzo a tanti pazzi inferociti armati di spranghe e quant’altro…) per quei quattro soldi che il governo getta loro a fine mese come briciole… Un governo che risponde a tutto questocon un’infamità dietro l’altra e che da soli pochi giorni ormai ha partorito l’ennesima indecente trovata con una bozza del Ddl stabilità che prevede nel biennio 2012-2013 una sforbiciata di 60 milioni di euro per le missioni di ordine pubblico e sicurezza del ministero dell’Interno”.
“E’ necessario far rendere conto a tutti – incalza il Segretario del Coisp – che da subito, già per la manifestazione di oggi, avremo difficoltà oggettive a fronteggiare l’ordine pubblico, per la mancanza anche degli scudi dei reparti mobili che sono stati distrutti ieri, e che non è possibile cambiare per ovvi motivi di portafoglio, o più semplicemente per la mancanza della benzina nei mezzi. Bisogna che tutti sappiano che con il taglio delle missioni ci viene imposto di andare dove ci mandano (perché, lo ribadiamo, noi non possiamo rifiutarci di andare in missione) ma senza che ci siano i soldi necessari e quindi obbligandoci pure ad anticipare le spese… E’ così…”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »