Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 11 novembre 2011

Dichiarazione di Giuliano Cazzola, deputato del Pdl

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

Mario monti

Image via Wikipedia

“Sono sempre più convinto, dopo le considerazioni svolte da Silvio Berlusconi, che un governo presieduto da Mario Monti rappresenti l’unica soluzione che, nelle attuali condizioni, sia in grado di dare esecuzione agli impegni assunti con la Ue e il G 20.” lo afferma in una nota dal suo sito internet l’on. Giuliano Cazzola che avvisa “Quanti nel Pdl non condividono tale scelta si troverebbero all’opposizione insieme a quei partiti, la Lega Nord e l’ Idv, che la contrastano solo perche’ intendono sottrarsi, per motivi elettorali, agli obblighi che Berlusconi ha contratto con la comunità internazionale. Da queste forze – prosegue Cazzola – verra’ una opposizione all’insegna della demagogia. Un partito di governo come il Pdl non può stare in questa compagnia, in un momento tanto delicato. Quanto al Pd, avrà sicuramente più problemi di noi a condividere e a sostenere la linea e il programma del governo Monti. In ogni caso – conclude Cazzola – quando la candidatura di Monti sara’ ufficiale si metteranno in moto, a sostegno, forze tanto importanti e situazioni tanto significative, nei mercati finanziari, a cui sara’ difficile opporsi”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Legge stabilità e misure governative

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

20 centesimi of Italian lira, 1912

Image via Wikipedia

“Abbiamo compreso le misure messe in atto dal Governo, concretizzatesi con l’incremento delle accise, per trovare le risorse necessarie e urgenti per gli eccezionali eventi naturali che hanno colpito parte del nostro Paese. Comprendiamo, altresì, le analoghe misure per soddisfare le richieste dei gestori degli impianti carburante sul bonus fiscale, ponendo così fine ad un’annosa questione che si riproponeva ogni anno.” afferma Franco Ferrari Aggradi Presidente di Assopetroli-Assoenergia in una nota alla stampa. “Ci risulta tuttavia incomprensibile, e inaccettabile – prosegue Ferrari Aggradi – il ricorso ad interventi, facili e frequenti, sulle accise dei carburanti, utilizzati come bancomat per i problemi più disparati. Ultimo in ordine di tempo ma non di importanza, la tentata richiesta con un emendamento alla Legge di stabilita di finanziare il trasporto ferroviario regionale con l’aumento di 3 centesimi euro sui carburanti, compreso, questa volta, il gpl. E’ bene ricordare – prosegue Ferrari Aggradi – che la rete distributiva dei carburanti è stata oggetto, negli ultimi anni, di ingenti investimenti e di una forte razionalizzazione con l’obiettivo di ridurre il prezzo al consumatore. Prova ne sono la nascita di numerosi impianti senza i marchi delle maggiori compagnie petrolifere, le cd “pompe bianche”, e la creazione di 12000 stazioni di servizio che consentono il rifornimento self-service con notevoli risparmi. Tutti questi sforzi verrebbero totalmente vanificati se tale proposta o misure analoghe fossero accolte oltre quelle già stabilite. Assopetroli-Assoenergia – ha concluso Ferrari Aggradi – ribadisce la forte opposizione a tale metodo ricordando che l’intera filiera distributiva si sostiene con meno del 10% del prezzo finale.”(Franco Ferrari Aggradi)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italia: crescono i capitali all’estero

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

ridateci i soldi

Image by 4v4l0n42 via Flickr

Crescono a dismisura i poveri possidenti con capitali all’estero, +9,4% nel 2011, i quali vivono spendendo migliaia di euro per beni di lusso, che possiedono cassette di sicurezza in Svizzera e non dichiarano al fisco italiano quello che guadagnano effettivamente. Questo è quanto emerge da una nuova inchiesta condotta da KRLS Network of Business Ethics per conto di “Contribuenti.it Magazine” dell’Associazione Contribuenti Italiani. “Poveri possidenti e ricchi nullatenenti” intimoriti dalle burrasche che scuotono i mercati finanziari e dalle manovre finanziarie lacrime e sangue del Governo Berlusconi. Cassette di sicurezza vengono richieste non solo a Lugano e Chiasso, ma anche in tutta la fascia di confine, Valle di Muggio compresa. La maggioranza di essi sono poveri, dalle dichiarazioni dei redditi irrisorie, presumibi lmente prestanome di imprenditori e professionisti che in questo modo eludono il fisco o, peggio ancora, fanno affari d’oro con la malavita organizzata. “La Guardia di Finanza, oggi, non dispone di risorse sufficienti per combattere fino in fondo l’evasione fiscale. E’ stata disarmata, lasciata priva di fondi con grave nocumento anche in danno dei diritti dei contribuenti – afferma Vittorio Carlomagno presidente di Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – Devono scendere in campo gli 007 per scoprire chi sono gli effettivi proprietari delle cassette di sicurezza che puntualmente, ogni anno, vengono aperte in Svizzera”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Essere e logos in Tommaso d’Aquino

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

Roma 14 novembre 2011 alle 10:30, presso l’Auditorium Giovanni Paolo II dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (via degli Aldobrandeschi 190), si terrà la Lectio Magistralis, con ingresso libero, del Prof. Alessandro Ghisalberti, professore di Storia della filosofia medievale nell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, sul tema “Essere e Logos: l’incontro di rivelazione e filosofia in Tommaso d’Aquino”. L’occasione è offerta in seguito alla istituzione presso la Facoltà di Filosofia dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma della Cattedra Marco Arosio di Alti Studi Medievali, con l’obiettivo di promuovere gli studi medievali ed immettere nuova linfa nella cultura italiana e internazionale. Tra le altre attività della Cattedra, è stato istituito il Premio Marco Arosio, che intende premiare una monografia, inedita o pubblicata in Italia nel periodo dall’1 gennaio 2010 all’1 settembre 2011, scritta in lingua italiana da laureati che non abbiano superato i trentacinque anni di età al momento dell’invio della domanda di partecipazione. I contenuti delle opere in concorso ricorderanno gli interessi e le ricerche del compianto studioso e dovranno perciò vertere su istanze filosofiche e teologiche legate al periodo medievale (sec. V- XV) in chiave storica.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mr. Gopal R. comments on Automotive Supply Chain Strategies in the Context of Disasters

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

Tailandia en tren

Image by Viajar, comer y amar (@aitor_vca) via Flickr

Thailand’s logistics industry estimated to be valued at USD 70 Billion is certainly impacted due to the largest contributing segment of manufacturing adversely impacted due to the floods. Trade oriented Automotive, High tech and Consumer Goods industries’ shut down has impacted the entire supply chain of these industries thereby resulting in negligible trade and consequently drop in logistics industry contribution. Impact of earthquake, tsunami and nuclear disaster in Japan and Arab Spring disruptions have all impacted different industries and their lengthy sourcing, manufacturing and distribution supply chains. The industries certainly get back on track, but do leave behind valuable lessons to rethink the future supply chain strategies to manage risks.
1. Supply Chain Risk Management: It is observed that nearly 60% of the firms do not have any effective supply chain risk management policy. This completely wipes off any uncertainties at sourcing, manufacturing, storage, distribution and last mile delivery. It is time to ensure adequate policies are in place to manage risks at all levels of the supply chain.
2. Don’t hoard, distribute: It was common to see companies after the Japan disaster to say we will start hoarding components, intermediates and inputs. This statement also is visible as a knee-jerk reaction to the Thailand flood scenario. It certainly isn’t quite an appropriate strategy. It is wiser to plan for inputs from diverse sources than hoard. In the longer term, we will realize the cost benefit of distributed or leveraged sourcing will far outweigh hoarding.
3. Cross-border collaboration: Companies should leverage trade and economic cooperation arrangements like AFTA, AEC and bilateral country agreements to build complementing and mirroring supply chain facilities to ensure disaster recovery is rapid. Normal scenarios can leverage these facilities to balance demand spikes and troughs.
4. Dynamic Forecasting: Demand forecasting is still deterministic and routine across various manufacturing segments. This feeds in assumptions that weather in unfavorable economic and natural scenarios. It is therefore essential to bring in stochastic scenario planning to ensure preventive steps are made to the supply chain ahead of crisis, than mending ways after.
5. Cultivate concept of sustainability: In today’s rampant depletion of resources, we seldom consider aspects on how sustainable our efforts are. If we pause to think of sustainability in what we do, we certainly would have been reminded of social and ecological implications in our every day routine. This would have helped us be more vigilant and planned to mitigate the loss resulting from such calamities. Sustainability is not futuristic; it is constantly refreshing the basics.
In the context of the Thailand Floods or Japan’s disaster, the above supply chain strategies can ensure the disaster recovery is rapid and also help manage any future unforeseen scenarios with minimal impact. These strategies can also support regional economies back each other during times of crisis and ensure regional stability is maintained. Supply chains are borderless; let’s not chain them.
Frost & Sullivan, the Growth Partnership Company, enables clients to accelerate growth and achieve best-in-class positions in growth, innovation and leadership. The company’s Growth Partnership Service provides the CEO and the CEO’s Growth Team with disciplined research and best-practice models to drive the generation, evaluation, and implementation of powerful growth strategies. Frost & Sullivan leverages 50 years of experience in partnering with Global 1000 companies, emerging businesses and the investment community from more than 40 offices on six continents. To join our Growth Partnership, please visit http://www.frost.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Software Ibm per gli anziani

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

The Engineering Teaching and Learning Complex ...

Image via Wikipedia

Dal giugno 2011, i ricercatori dell’Università dell’Alberta, in collaborazione con il Glenrose Rehabilitation Hospital di Edmonton, utilizzano il software IBM per studiare i volontari anziani che risiedono in una “suite indipendente” presso la struttura. La suite è dotata di sensori ed equipaggiata con dispositivi intelligenti che raccolgono informazioni sulle loro attività quotidiane. I dati serviranno a comprendere come meglio utilizzare le risorse sanitarie, a consentire una collaborazione remota tra i fornitori di assistenza e ad agevolare l’intervento tempestivo e il trattamento a lungo termine delle malattie croniche. Questi elementi serviranno anche ad aiutare gli anziani a condurre una vita indipendente e a prolungarne l’autosufficienza. Il software IBM WebSphere® Sensor Events raccoglie ed elabora un flusso di dati provenienti dai sensori che registrano una serie di input medici e fisici, da frequenza cardiaca e peso corporeo a consumo di elettricità e uso di porte, mobili, interruttori della luce ed elettrodomestici. Il flusso di dati viene analizzato per valutare la capacità dell’individuo di assumere i medicinali secondo le prescrizioni e di vivere in modo indipendente. I risultati dell’analisi sono inoltre utilizzati per animare un avatar del soggetto, che ne rispecchia le attività in una versione virtuale dell’appartamento.

Anche se il progetto pilota è tuttora in corso, i ricercatori hanno identificato la necessità di tenere traccia di due nuove attività: l’uso di sedie a rotelle o deambulatori e l’assunzione di cibo. Inoltre, monitorando l’utilizzo da parte degli individui di dispositivi che servono per dare promemoria sulle terapie farmacologiche, essi hanno stabilito come migliorarne l’usabilità.“Sappiamo che i dati vengono generati continuativamente, ma sfruttarli, aggregarli, analizzarli e acquisire elementi di conoscenza dagli stessi ha rappresentato una sfida”. Visualizzare dati eterogenei, come frequenza cardiaca e consumo elettrico, in modo indipendente, fuori contesto, serve a poco. Il software IBM ci ha consentito di raccoglierli in una visualizzazione e di vedere effettivamente la capacità di un paziente di svolgere le proprie funzioni autonomamente, in modo tale che i medici possano intervenire quando è necessario e gli studenti possano imparare a prestare la migliore assistenza. La ricerca è stata resa nota oggi al CASCON, un convegno annuale che presenta le ricerche condotte dai Centres for Advanced Studies IBM, in partnership con organizzazioni accademiche e pubbliche.
Il progetto pilota comprende la prima sperimentazione nel “mondo reale”, in cui il concetto è passato da un ambiente di simulazione universitario al Glenrose Rehabilitation Hospital. Fa parte dell’iniziativa “Smart Condo™”, una collaborazione di ricerca pluriennale con l’IBM Alberta Centre for Advanced Studies e professori e studenti di sei facoltà presso l’Università dell’Alberta, oltre a NSERC, OLSONET, AITF, Health Sciences Education and Research Commons e al Governo dell’Alberta. Per maggiori informazioni su IBM, visitare il sito http://www.ibm.com.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tubicino nell’addome lasciato dopo operazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

Courtesy of the author.

Image via Wikipedia

Il Presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sugli errori in campo sanitario e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali, l’on. Leoluca Orlando, ha chiesto all’Assessore alla Sanità della Regione Puglia Tommaso Fiore, una relazione in merito al decesso di un paziente, morto il 4 novembre scorso nell’Ospedale Sant’Orsola di Bologna. L’uomo, di 67 anni, e’ deceduto dopo un calvario durato otto mesi tra gli ospedali di Francavilla, Lecce e Bologna. Nel suo addome, è stato trovato un tubicino di plastica, residuo di un intervento precedente cui era stato sottoposto.
Ricoverato ed operato per la prima volta ad aprile scorso nell’ospedale Camberlingo di Francavilla a causa di dolori addominali, dopo qualche settimana era stato successivamente trasferito al Fazzi di Lecce e poi ancora a Bologna, dove era giunto due mesi fa. Qui, durante l’ultimo ricovero i medici hanno diagnosticato una peritonite, forse causata dal dispositivo per il drenaggio lasciato durante un precedente intervento. E’ stato il personale del Sant’Orsola a segnalare la morte alla Procura, indicando come possibile causa una peritonite plastica fibroadesiva, infiammazione dovuta a un corpo estraneo addominale. I magistrati, che hanno aperto un’inchiesta contro ignoti per omicidio colposo, dovranno stabilire quando e come quel tubicino sia rimasto nell’addome del paziente e l’eventuale nesso col decesso.
“La Commissione d’inchiesta che presiedo, senza pregiudizio per le indagini in corso da parte della competente autorità giudiziaria, intende acquisire ogni dato utile a conoscere lo svolgimento dei fatti, sia in merito alle eventuali criticità organizzative riscontrate, che in ordine ad iniziative amministrative, sanzionatorie e/o cautelari assunte a fronte di eventuali responsabilità individuali”, ha spiegato Orlando.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cibi e presenza pesticidi

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

Le Giornate di Ipack-Ima - Tecnologie per la S...

Image by http://www.myfruit.it via Flickr

Secondo l’ultima relazione dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa) il 97,4% dei campioni analizzati rientra nei livelli massimi di residui consentiti, con un incremento di circa un punto percentuale rispetto al 2008. I Paesi relatori (tutti i paesi Ue, Islanda e Norvegia) hanno analizzato quasi 68.000 campioni di prodotti alimentari alla ricerca di 834 pesticidi, e il numero dei prodotti alimentari analizzati è aumentato da quasi 200 nel 2008 a circa 300 nel 2009. I livelli massimi residui, si legge in una nota Efsa, «sono stati superati più frequentemente nei campioni provenienti da Paesi esterni allo spazio economico europeo (6,9% dei campioni) che in quelli provenienti dai Paesi UE ed Efta (1,5% dei campioni)». L’Agenzia ha anche sottolineato che la presenza negli alimenti di pesticidi a livelli superiori ai livelli massimi residui «non comporta necessariamente timori sulla sicurezza», occorre poi valutare l’esposizione potenziale dei consumatori a tali residui attraverso la dieta. Rispetto al 2006, anno dell’ultima analisi, «la percentuale di superamento dei livelli massimi residui è scesa dal 4,4% all’1,4 %» ha sottolineato l’Authority con sede a Parma e questo dato potrebbe essere attribuito «in parte all’armonizzazione dei Livelli massimi residui, entrata in vigore nel settembre 2008». Tuttavia al miglioramento potrebbero avere contribuito anche altri fattori, «quali» ha ricordato l’Agenzia «l’impiego più efficace degli strumenti legislativi che impongono a produttori e altri soggetti dell’industria di attuare sistemi di sicurezza, nonché le mutate modalità di impiego dei pesticidi in Europa». L’Efsa ha concluso che, sulla base delle attuali conoscenze, «l’esposizione a lungo termine ai residui individuati nei principali alimenti che fanno parte della dieta degli europei non desterebbe preoccupazioni per la salute». (fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: lotta all’evasione fiscale

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

Evasione

Image by RaK'n'RoLL via Flickr

Potenziamento dell’attività di contrasto all’evasione fiscale e contributiva e di recupero delle somme spettanti alle amministrazioni locali che collaborano con lo Stato nell’attività di accertamento dei tributi erariali.
Queste le principali novità contenute nel regolamento istitutivo del Consiglio tributario approvato oggi dalla Giunta di Roma Capitale, presieduta dal sindaco Alemanno, su proposta dell’assessore al Bilancio e allo Sviluppo economico, Carmine Lamanda. Il provvedimento, che sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea Capitolina, adempie alle disposizioni contenute nella manovra ‘estiva’ varata dal Governo nel 2010 (D.L. n. 78/2010) per potenziare ulteriormente la partecipazione dei Comuni nella lotta all’evasione fiscale. La legge stabilisce che, in quelli con una popolazione superiore ai 5.000 abitanti, debbano essere istituiti appositi organismi ausiliari anche per poter acquisire una quota pari al 50% dei tributi statali recuperati grazie alla collaborazione offerta dall’ente locale. L’istituzione del Consiglio Tributario di Roma Capitale consente, pertanto, di rafforzare le attività di contrasto e recupero dell’evasione fiscale e contributiva che costituiscono, da sempre, uno dei punti strategici di tenuta del bilancio capitolino anche in relazione agli accordi stipulati con la Direzione regionale delle Entrate. Il Consiglio Tributario di Roma Capitale sarà formato da personale direttivo interno, ma è prevista la partecipazione, ove necessario, di professionalità esterne anche titolari di funzioni presso strutture pubbliche la cui collaborazione sia ritenuta di significativa rilevanza in merito alla valutazione di specifici ambiti di evasione tributaria e contributiva. I membri del Consiglio e gli eventuali consulenti non percepiranno alcun compenso per l’attività svolta che, senza alcun onere a carico del bilancio, avrà natura di ausilio e supporto alle strutture più direttamente impegnate nell’attività di recupero delle somme evase, soprattutto ai fini del riconoscimento del contributo statale spettante all’Amministrazione capitolina.
Il nuovo Consiglio tributario sarà formato da sei membri: i cinque direttori dei dipartimenti più direttamente impegnati sul versante tributario (Risorse Economiche; Attività Economiche e Produttive; Programmazione e Attuazione Urbanistica; Patrimonio; Anagrafe e Servizi elettorali) nonché dal Comandante del Corpo di Polizia di Roma Capitale o da un suo delegato. Il Consiglio nominerà al proprio interno un suo Presidente ed avrà tra i suoi compiti quello di esaminare le posizioni fiscali e contributive emerse in fase di accertamento, adottando le proprie deliberazioni a maggioranza.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio internazionale arte laguna

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

 

VENICE

Image by tonynetone via Flickr

Venezia, 9 Novembre 2011 – Il 6 Premio Arte Laguna proroga le iscrizioni fissando la chiusura al 30 novembre per le iscrizioni via posta, e al 6 dicembre per le iscrizioni on-line. La decisione è stata presa dalla segreteria Organizzativa a seguito delle numerose richieste arrivate in questi giorni da parte degli artisti. Il Premio è giunto quest’anno alla sua sesta edizione, con sempre maggior determinazione nel perseguire i suoi obiettivi: sostenere gli artisti e avvicinare il grande pubblico all’arte visiva contemporanea. Il Premio è aperto a tutti, senza limiti di età o nazionalità, lasciando i partecipanti liberi di decidere il tema delle opere. Le sezioni di concorso sono 5 e coprono le diverse forme di espressione artistica, dalla più tradizionale alle più innovative: Pittura, Scultura e Installazione, Arte Fotografica, Video Arte e Performance e la rivoluzionaria Arte Virtuale, dedicata ad opere create con l’utilizzo delle applicazioni per iPad e iPhone. Gli artisti sono il centro focale dell’attività del Premio che, grazie alle collaborazioni con partner stranieri ed italiani, si è ormai strutturato come un network di opportunità a sostegno dei talenti. E’ grazie a queste collaborazioni che il Premio Arte Laguna presenta 5 premi in denaro da 7.000 euro ciascuno, 2 premi speciali Business for Art, partecipazioni a festival internazionali, 26 mostre personali in gallerie d’arte internazionali e 6 residenze d’arte.
Anche per questa edizione i 110 finalisti potranno esporre le proprie opere nella prestigiosa mostra collettiva all’Arsenale di Venezia a marzo 2012. Un evento totalmente gratuito che negli anni precedenti ha visto la partecipazione di oltre 20.000 visitatori e durante il quale verranno organizzate visite guidate con il curatore del Premio, il critico Igor Zanti, che illustrerà a tutti gli interessati lo sfaccettato e affascinante panorama artistico dei giorni nostri.
Il Premio Arte Laguna ha ricevuto negli anni riconoscimenti a livello istituzionale, come la medaglia del Presidente della Repubblica Italiana, e vede un sempre crescente numero di adesioni provenienti da tantissimi paesi differenti.
C’è ancora tempo quindi per iscriversi direttamente on-line, via posta, oppure presso la segreteria del Premio con sede a Mogliano V.to (TV) in Via Roma n.29/A. Tutte le informazioni aggiornate sul sito http://www.premioartelaguna.it

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo sito: SaluteNetwork.it

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

My Three Networks

Image by cogdogblog via Flickr

SaluteNetwork.it ha come finalità principale quella di rappresentare in Rete il primo Networking Social Professional Italiano, dedicato agli Operatori della Salute e a tutti i fruitori dei Servizi del Sistema Sanitario italiano, pubblico e privato e del mondo del Benessere. Un’innovativa piattaforma i cui contenuti, quotidianamente aggiornati, sono visibili ai circa 4.000.000 di Utenti che ogni giorno, cercano informazioni, consigli e notizie per la propria salute e di carattere generale-informativo. La filosofia di SaluteNetwork.it, pur rifacendosi al concetto generale dei Social Network – ma con spirito di appartenenza professionale, informativa e culturale diversa – è quella di voler rappresentare il primo e vero grande Polo di aggregazione medico-scientifico di utilità professionale e sociale in target, con la finalità di unire professionisti, utenti e pazienti, e di divenire, a breve, uno dei principali punti di riferimento del Settore, sotto l’egida di un Comitato Scientifico composto da alcuni tra i più affermati Medici e Ricercatori Italiani.Scheda del sito:
http://www.freeonline.org/sitogratis/salutenetwork.html

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Promozione e la valorizzazione dei territori e della cultura dell’extra vergine di oliva

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

Olio d'oliva extra vergine

Image by darkmavis via Flickr

Siglato a Roma dai presidenti di Unioncamere Ferruccio Dardanello e dell’Associazione Nazionale Città dell’olio, Enrico Lupi il Protocollo di Intesa per la promozione e la valorizzazione dei territori e della cultura dell’extra vergine di oliva. Obiettivo dell’accordo è quello di diffondere – attraverso momenti di approfondimento – la conoscenza dell’olio extra vergine di oliva e dei suoi territori di origine, condividere le esperienze già in atto e renderle sinergiche, progettare specifiche azioni e progettualità di formazione con l’ausilio dell’Onaoo – Organizzazione Assaggiatori Olio di Oliva (organismo espressione Unioncamere) da realizzare nei ristoranti e nelle imprese, nonché a beneficio dei consumatori.Tra gli intenti del Protocollo, anche quello di promuovere iniziative dirette alla maggior tutela e conoscenza della qualità dell’olio extra vergine di oliva sviluppando in particolare il tema del “Turismo dell’Olio”, che coinvolge tutta la filiera olivicola dall’azienda produttrice al frantoio, ristoranti ed enti territoriali con i centri di accoglienza, anche attraverso la collaborazione già in atto con i Ministeri competenti e il ricorso a specifici Fondi Comunitari Europei.Attenzione massima sarà destinata ai 40 oli Dop che meglio rappresentano il territorio di origine ed il processo produttivo: tra le prime attività che scaturiranno dall’intesa, si annovera la messa in comune di esperienze già in atto, tra le quali il progetto “Ospitalità italiana, Ristoranti italiani nel mondo” promosso da Unioncamere – nell’ambito del quale prevedere azioni specifiche dedicate alla conoscenza ed alla promozione dell’olio extra vergine di oliva italiano – e il progetto “Girolio d’Italia”, realizzato dall’Associazione Città dell’olio, in cui la diffusione nazionale dell’iniziativa di valorizzazione dei territori di origine e delle aziende di filiera vengono promosse in un calendario annuale di attività.
Un Protocollo che il Presidente dell’Associazione nazionale Città dell’olio, Enrico Lupi, tiene a precisare “ non è solo un pezzo di carta, ma è un’intesa sostanziale perché frutto di una volontà e di una progettualità che si fondano sulla missione propria di valorizzazione dell’extravergine di oliva in simbiosi con il territorio. Motivo per cui ci auguriamo che presto altre Camere di commercio, oltre alle 14 che già vi fanno parte, possano aggiungersi tra i nostri soci”.
L’Associazione CITTÀ DELL’OLIO è stata fondata il 17 dicembre 1994 raccoglie Comuni, Province, Camere di Commercio e Comunità Montane di territori che danno nome ad un olio o in cui esista un’affermata tradizione olivicola. Gli associati attualmente ammontano ad oltre 355 Enti (tra i quali le CCIAA di: Ancona, Cagliari, Campobasso, Catania, Imperia, Matera, Oristano, Perugia, Ragusa, Sassari, Siena, Trapani, Trieste, Viterbo) localizzati in 18 Regioni, da Nord a Sud d’Italia, dal Ponente ligure al Triestino.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »