Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 21 novembre 2011

American Chemical Society

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

The American Chemical Society Building, also k...

Image via Wikipedia

Washington,  Tuesday, Nov. 29, from noon to 1:30 p.m. in SVC 209-08 Capitol Visitor Center, Senate side.The American Chemical Society (ACS) Science & the Congress Project invites news media to attend a luncheon briefing on “Critical Materials Shortages: Opportunity for Competitive Innovation.” It will be held
Critical materials are defined as natural resources that are both threatened and limited in their availability and key to producing technology for which there is a growing demand. “Rare earths,” including lanthanide elements on the periodic table (e.g. cerium, neodymium, europium), and other elements, such as cobalt, indium and tellurium are particularly important critical materials. These materials are critical in producing magnets for defense applications, super-alloys for high speed jet engine turbines and low-energy lighting phosphors and photovoltaics for energy production. Thus, securing the supply chain for such materials, identifying technological alternatives and ways to recycle material stocks are vital issues for ensuring our nation’s security, developing clean energy systems and fostering economic growth in electronics-dependent sectors like medical instrumentation and information technology. The briefing will feature the following panelists and an open discussion. Opening remarks:
Sen. Mark Udall (D-CO)
Moderator:  Susan Morrissey, Chemical & Engineering News
Panelists:
Steven Duclos, General Electric
Karl Gschneidner, Jr., Iowa State University
Robert Jaffe, Massachusetts Institute of Technology
David Shuh, Lawrence Berkeley National Laboratory
The Science & the Congress Project was established in 1995 to provide a neutral and credible source of scientific information targeted to policymakers on Capitol Hill. Expert speakers are chosen to provide a balanced presentation about the topic under discussion, and their comments are independent of any position that may be held by the ACS, the sponsors of Science & the Congress or its co-hosts. For more information, click here.  The American Chemical Society is a nonprofit organization chartered by the U.S. Congress. With more than 163,000 members, ACS is the world’s largest scientific society and a global leader in providing access to chemistry-related research through its multiple databases, peer-reviewed journals and scientific conferences. Its main offices are in Washington, D.C., and Columbus, Ohio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

Archeologia Pre-protostorica in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

Luigi Pigorini

Image via Wikipedia

Roma EUR 23-26 novembre 2011 Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini” Piazza G. Marconi 14 La Riunione Scientifica dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria (IIPP), giunta alla sua XLVI edizione, celebra quest’anno i 150 anni di storia della disciplina di Archeologia Pre-protostorica in Italia. La Riunione Scientifica si articolerà in quattro sezioni:
•    L’età dei pionieri. Gli studi di Preistoria e Protostoria in Italia dalle origini al Congresso di Bologna del 1871;
•    Progressi, polemiche e accentramento: La Preistoria e la Protostoria italiana al tempo di Luigi Pigorini (1871-1925);
•    La Preistoria e la Protostoria italiana dal Fascismo al Congresso di Roma (1925-1962);
•    Gli ultimi cinquanta anni: espansione, problemi e prospettive (dal 1962 ai giorni nostri).
La Riunione Scientifica si articola in oltre 100 interventi orali e in una ricca sezione poster (oltre 80 contributi) dedicata a: profili biografici degli studiosi locali, collezioni, archivi e presentazione di documenti attinenti la storia della ricerca. In concomitanza con i lavori si svolgerà il Salone del libro di Preistoria e Antropologia, a cura di Ediarché.
Tutti gli interventi saranno pubblicati nel volume “Atti delle Riunioni Scientifiche”, dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria (IIPP).

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La ginecologia e l’ostetricia nel territorio: prevenzione, clinica, integrazione?

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

Ginecología

Image by Daquella manera via Flickr

Roma dal 24 al 26 novembre Via Lucilio 61 tahotel Villa Pamphili, via della Nocetta 105 Congresso Nazionale dell’Associazione dei Ginecologi e delle Ginecologhe del Territorio (AGITE) e della  SMIC (Società Medica Italiana per la Contraccezione)
Agite, l’Associazione dei Ginecologi e delle Ginecologhe del Territorio, assieme alla SMIC (Società Medica Italiana per la Contraccezione), organizza il suo II° Congresso Nazionale, con lo scopo di definire gli aspetti della professione del ginecologo che lavora sul Territorio, nei Consultori e negli ambulatori pubblici e privati, per incoraggiare  una formazione specifica, una uniformità di azione ed organizzazione, omogeneità ed efficienza nei servizi rivolti alla salute delle donne. Si tratterà di mettere a confronto le due anime della Ginecologia: quella chirurgica (che sul Territorio non si fa o si fa in modo limitato) e quella medica (che, invece, sul Territorio si fa e molto, ma che ?pesa? meno nella considerazione “sociale” della professione). Sarà interessante provare a mettere in discussione le due posizioni e tentare di trovare una sintesi condivisa. Nel corso dei tre giorni verranno presentati i risultati dei lavori e dei progetti realizzati da AGITE dalla sua nascita sino ad oggi e sui progressi della contraccezione e dell’aborto medico,  presentati da SMIC .
Giovedì 24 novembre, dalle 10 alle 13, il Congresso sarà aperto da una Tavola Rotonda dal titolo “Il riordino dei Consultori e dei Servizi per la salute della donna” a cui parteciperanno, tra gli altri, i senatori Ignazio Marino (Pd), Claudio Gustavino (Udc) e Antonio Tomassini  (PdL); i Segretari nazionali di due importanti Sindacati come il SUMAI con Giuseppe Nielfi e la FESMED con Carmine Gigli; la giornalista Elena Ribet (Noidonne), l?ostetrica Gabriella Pacini (Vitadidonna.it) oltre a Rossella Giangrazi (Assemblea permanente Donne della Casa Internazionale delle Donne). Con loro anche il Presidente della SIGO (Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia) prof. Nicola Surico, il Presidente di AOGOI (Associazione Ostetrici e Ginecologi Ospedalieri Italiani) prof. Vito Trojano e il Segretario AOGOI prof. Antonio Chiantera. Sono state invitate a partecipare anche la  ex-sottosegretaria del Ministero della Salute on. Eugenia Roccella, la Governatrice del Lazio, Renata Polverini, e la Consigliera della Regione  Lazio Isabella Rauti. Al centro del dibattito, il riordino dei Consultori e dei servizi socio-sanitari, che svolgono un ruolo importante per la salute riproduttiva della donna, da qualche tempo oggetto di attacchi sia economici (tagli del personale), sia organizzativi (non chiara e disomogenea dirigenza nei Servizi Consultoriali), sia legislativi, attraverso proposte di leggi regionali molto controverse (come in Lazio e Piemonte).
Dopo il successo del I Congresso Nazionale del maggio 2010, che ha ridefinito i canoni della visita ginecologica ambulatoriale e consultoriale, questo secondo appuntamento – organizzato in collaborazione con SMIC e AOGOI  – mira a definire gli aspetti specifici della professione ginecologica territoriale, per la quale manca un riconoscimento della specificità del lavoro svolto. Verranno  affrontati diversi aspetti, tra cui la gravidanza fisiologica, la contraccezione e l?aborto medico, la menopausa e la nuova Cartella Nazionale per gli adolescenti. Inoltre si parlerà dei rischi professionali e degli aspetti assicurativi, sempre più importanti e pesanti anche per i ginecologi del Territorio.  Tra le numerose sessioni in programma anche quella dedicata al progetto di ricerca epidemiologica sulla condilomatosi genitale, che si inserisce nel ruolo di ricerca sul territorio che AGITE promuove come elemento di valorizzazione della ginecologia pubblica.
E? prevista infine una sessione POSTER in cui tutte le realtà territoriali pubbliche e private potranno mostrare il loro operato per “Mantenere la fisiologia  in gravidanza” con immagini e testi. Sono previsti almeno 12 poster di ostetriche, ginecologi, fisioterapisti: il migliore verrà insignito, venerdì 25 novembre alle 16, da un’apposita giuria (composta da Istituto Superiore di Sanità, Ministero della Salute, Presidente dei Collegi delle Ostetriche del Lazio, Rappresentanti AOGOI e AGITE, giornaliste), con un premio in ricordo di Marilina Liuzzo, collega siciliana fondatrice di AGITE che purtroppo è deceduta 2 anni fa, ma che molto aveva lasciato della sua professionalità  ai servizi consultoriali di Enna in cui aveva lavorato.
AGITE è un’associazione nata nel 2008, che vede nel suo Direttivo rispettato il principio di Pari Opportunità di rappresentazione dei generi, e che ha tra i suoi scopi: favorire in modo organico la formazione del ginecologo territoriale anche per le/gli specializzandi;  individuare e uniformare le buone prassi cliniche per la prevenzione e per la rispettosa gestione della salute olistica della donna ed integrare i diversi servizi territoriali con la rete degli ospedali. È una realtà giovane e in espansione in tutta Italia, che intende promuovere una visione medica territoriale integrata tra strutture e competenze, per migliorare l?efficacia e l?efficienza dei diversi campi di intervento  ostetrico e ginecologico sia nel pubblico che nel privato.
SMIC è una società scientifica interessata alle tematiche della salute riproduttiva, dalla contraccezione all?aborto e alla sua prevenzione. Essa riunisce in unico intento i ginecologi aderenti alla AOGOI, quelli aderenti alla AGITE e i medici di medicina generale della SIMG.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Libro: Lussuria

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

«La lussuria è concepire un’idea di voracità, rammollimento del cuore, una fornace di calori, un’accompagnatrice di idoli, un’azione infeconda, una forma adombrata, una relazione immaginata, un letto di sogni, un rapporto senza sentimento, lusinga degli occhi, impudenza dello sguardo, disonore della preghiera, vergogna del cuore, guida dell’ignoranza.»
Così scriveva, intorno al 350 dopo Cristo, il monaco, asceta, scrittore Evagrio Pontico. Alle sue parole Adalberto Piovano si rifà in questo terzo volume della serie sugli otto “Pensieri malvagi”, dopo “Accidia” e “Ingordigia”. di Adalberto Piovano Edizioni San Paolo 144 pagine € 11,00

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Galleria Quadrifoglio, Franco Sarnari espone dal 3 al 30 dicembre

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

Siracusa 3 dicembre 2011 alle ore 18 nella Galleria Quadrifoglio arte contemporanea (Via SS. Coronati 13) sarà inaugurata una personale di Franco Sarnari, a cura di Mario Cucè. La mostra, patrocinata dalla Provincia regionale di Siracusa, segna il ritorno dell’artista romano nella città aretusea dopo ventitré anni di assenza. La sua ultima “personale”, infatti, fu allestita nel dicembre 1988 proprio negli spazi della Galleria Quadrifoglio.
In mostra una ventina di opere recenti che rappresentano il frutto della ricerca espressiva dell’artista, dagli esordi ai nostri giorni: dai “Frammenti”, i “Controluce” e le “Cancellazioni” create negli anni Settanta e continuamente rielaborate, ai “Neri” in cui si colgono la folgorazione del nuovo millennio e insieme il ritorno agli albori, fino all’immensa onda de “Il mare si muove” i cui studi risalgono alla fine degli anni Sessanta.
Anche nelle nuove opere Franco Sarnari si pone «al centro dell’atto creativo», come suggerisce Andrea Guastella nel testo critico della mostra. Il suo sguardo ravvicinato regala un nuovo e prezioso modo d’intendere il rapporto tra la pittura e la realtà rappresentata, in una sorta di sovvertimento dei ruoli – è il caso dei “Frammenti” – in cui la materia dei dettagli invade il colore, conferendogli consistenza, luminosità ed emozioni vitali.
Franco Sarnari (Roma, 1933) inizia giovanissimo a dipingere. Agli anni Cinquanta risale l’incontro con Piero Guccione, con il quale nasce una forte amicizia. Partecipa a varie mostre ottenendo premi e riconoscimenti da parte della critica internazionale. Nel 1981 espone alla Galleria La Tavolozza di Palermo con altri artisti (Sonia Alvarez, Carmelo Candiano, Piero Guccione e Franco Polizzi) che la critica identifica come “Il Gruppo di Scicli”. Nel 1988 gli è riservata una sala alla XLIII Biennale d’Arte Internazionale di Venezia. Nel 1989 è chiamato a dirigere la cattedra di pittura all’Accademia di Belle Arti di Catania. Nel 2003 il Senato della Repubblica acquista una sua opera per la collezione permanente di Palazzo Madama a Roma insieme ad altre del Gruppo di Scicli.
La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 30 dicembre 2011 e potrà essere visitata tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 17 alle 20.(dfcf6)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vendita appartamenti debitori

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

DSCN1585

Image by ilya_ktsn via Flickr

“La drammatica crisi economica – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum -che colpisce soprattutto le fasce più deboli della popolazione italiana, che non riesce a coprire spesso, per i forti ribassi d’asta, il debito nei confronti delle banche e queste ultime non hanno nessuna remunerazione per lunghi anni del capitale investito, non può risolversi con la vendita all’asta dei loro appartamenti.”
Adiconsum, insieme ad altre associazioni dei consumatori ha chiesto ad Abi che per le famiglie, in stato di sofferenza economica, sia lasciato in affitto, con canoni sopportabili, l’appartamento che verrebbe ad essere alienato con asta giudiziaria. L’affitto potrebbe durare cinque anni dando respiro economico alle famiglie e al contempo realizzerebbe introidi per le banche. Adiconsum è altresì preoccupata per il rischio di blocco per la locazione dei mutui che, soprattutto per le giovani coppie, è ormai diventato proibitivo. Giovani coppie, spesso con lavoro precario, che non riescono ad accedere al credito, ma anche famiglie che troppo spesso, anche nel futuro, non riusciranno a pagare le rate dei mutui. In tal senso Adiconsum propone la realizzazione di un fondo solidarietà alimentato con una somma (per esempio di 100 euro) di cui una parte a carica di tutti i mutuatari ( di 50 euro) e una parte a carico delle banche (di 50 euro).
Il fondo di solidarietà potrebbe essere implementato ulteriormente con i residui dei fondi pubblici esistenti ( fondo famiglia, fondo studenti ecc.). Il fondo di solidarietà potrebbe così intervenire a favore di quelle famiglie in stato di bisogno senza essere costretti a stipulare assicurazioni con premi altissimi che coprono il rischio di impresa delle banche scaricandole sui consumatori. Immaginare – conclude Giordano – che lo stato intervenga a favore degli strati più deboli della società con soldi pubblici, in un momento di forte crisi economica, e in una situazione di tassazione che ormai è intorno al 50%, è fuori dal tempo e dalla storia. Soltanto la sussidiarietà, la mutualità, la solidarietà e la responsabilità sociale degli istituti bancari possono rappresentare la strada per uscire dalla crisi”

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuova classe di composti antimalarici

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

İsviçre Basel'deki Novartis binası

Image via Wikipedia

Basilea, Novartis, in collaborazione con altri partner, scopre una nuova classe di composti a doppia azione, con le potenzialità sia per prevenire sia per trattare le infezioni malariche
· Una nuova classe di candidati farmaci inibisce il parassita della malaria a livello epatico e sanguigno nei modelli malarici
· I trattamenti antimalarici più diffusi agiscono sulle infezioni del sangue, tuttavia i ricercatori ritengono che, per eliminare la malaria, sia necessario trattare sia le infezioni del sangue che quelle del fegato
· I dati sono stati resi pubblici per facilitare l’impegno nella ricerca a livello mondiale
· Negli ultimi dieci anni, Novartis ha reso disponibili, a prezzo di costo, oltre 400 milioni di trattamenti antimalarici a base di Coartem®, per l’utilizzo nella sanità pubblica, in più di 60 paesi a diffusione endemica di malaria
Nei risultati delle ricerche viene descritto come gli scienziati abbiano sviluppato un nuovo metodo di analisi per determinare l’attività a livello epatico delle minuscole molecole candidate, utilizzando successivamente questo metodo e altri strumenti per identificare e ottimizzare una sorta di ‘ponte’ chimico in grado di agire sui parassiti sia a livello epatico che sanguigno nei modelli malarici sui topi. Numerose altre classi di composti, anche a doppia azione, sono state descritte e pubblicate da Novartis tramite il ChEMBL – Neglected Tropical Disease all’indirizzo https://www.ebi.ac.uk/chemblntd.
Gli scienziati del Novartis Institute for BioMedical Research, tramite il Genomics Institute of the Novartis Research Foundation (GNF) e il Novartis Institute for Tropical Diseases (NITD), hanno collaborato con lo Scripps Research Institute e lo Swiss Tropical and Public Health Institute. La ricerca è stata sostenuta da Wellcome Trust di Singapore, Economic Development Board e Medicines for Malaria Venture. Si tratta della seconda classe di antimalarici scoperta dallo stesso gruppo negli ultimi due anni e, se dovesse ricevere tutte le conferme, rappresenterebbe una promettente nuova generazione di trattamenti.
I ricercatori ritengono che, per avvicinarsi maggiormente al traguardo dell’eliminazione globale della malattia, i prossimi antimalarici dovranno agire sia a livello epatico che sanguigno. Il parassita della malaria infetta prima il fegato, per poi spostarsi ai globuli rossi e generare i sintomi della malattia. Tuttavia, anche in seguito alla ‘pulizia’ del sangue, nel fegato possono rimanere serbatoi di parassiti, che causano ricadute e ostacolano l’eliminazione della patologia. Ogni anno si verificano circa 250 milioni di casi di malaria e quasi un milione di decessi, la maggior parte dei quali tra i bambini in Africa3.È importante sviluppare nuove classi di trattamenti che siano sempre un passo avanti rispetto ai parassiti, nel caso, come segnalano i ricercatori, i parassiti dovessero sviluppare una resistenza ai trattamenti disponibili. Il NIBR, in collaborazione con altri partner, sta lavorando per sviluppare una pipeline di candidati come possibili nuovi trattamenti per la malaria farmaco-resistente. La classe degli spiroindoloni, rappresentata da NITD6094, sviluppata l’anno scorso, è ora oggetto di osservazione nel corso di studi clinici di Fase I sugli esseri umani, e l’inizio degli studi di Fase II è previsto per gli inizi del 2012
Un impegno ancora maggiore per combattere la malaria: Novartis Malaria Initiative Questa ricerca fa parte di un più ampio disegno che vede impegnata Novartis nella lotta alla malaria. Novartis Malaria Initiative è uno dei più vasti programmi di accesso ai farmaci messi in atto dall’industria farmaceutica, con focus su trattamenti, accesso, capacity-building e ricerca &sviluppo. Negli ultimi dieci anni, grazie al programma sono stati messi a disposizione della sanità pubblica, a prezzo di costo, oltre 400 milioni di trattamenti in più di 60 paesi, contribuendo a salvare più di un milione di vite umane2. Novartis ritiene che, per migliorare l’accesso ai farmaci nei paesi in via di sviluppo, non sia sufficiente acquistare i farmaci e distribuirli, ma si debbano promuovere e diffondere pratiche cliniche corrette, una gestione efficiente a livello logistico e altre competenze, in modo da garantire un approccio sostenibile a lungo termine per migliorare la salute delle persone. Per maggiori informazioni, visitate il sito http://www.malaria.novartis.com.
Novartis Institutes for BioMedical Research (NIBR) è la struttura globale di ricerca farmaceutica di Novartis. Il network di ricerca del NIBR è costituito da oltre 6.000 tra scienziati, medici e professionisti, dislocati tra più di dieci differenti location, che collaborano per scoprire farmaci innovativi per il trattamento di patologie che presentano i maggiori bisogni terapeutici insoddisfatti. La GNF ha sede a San Diego, California, il NITD a Singapore. Per maggiori informazioni, visitate il sito http://www.nibr.com
Il NIBR, che ha la sua sede principale a Cambridge, nel Massachussetts, è una consociata del Gruppo Novartis che fornisce soluzioni sanitarie innovative per i bisogni, in costante evoluzione, di pazienti e società. Con sede a Basilea, in Svizzera, Novartis offre un portfolio diversificato per meglio rispondere a queste esigenze: farmaci ad alto contenuto di innovazione, prodotti per la cura dell’occhio, farmaci generici a costi competitivi, vaccini preventivi e dispositivi diagnostici, prodotti per automedicazione e per la salute degli animali,. Novartis è la sola azienda al mondo a detenere una leadership in tutte queste aree. Nel 2010, le attività in prosecuzione del Gruppo hanno registrato un fatturato di 50,6 miliardi di dollari, mentre circa 9,1 miliardi di dollari (8,1 miliardi di dollari escluse le svalutazioni e gli ammortamenti) sono stati investiti in Ricerca & Sviluppo. Novartis conta circa 121.000 collaboratori, in oltre 140 Paesi del mondo. Ulteriori informazioni sono disponibili nei siti http://www.novartis.it e http://www.novartis.com

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Omeopatia: impegno accademico

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

The Temple of Antoninus and Faustina is locate...

Image via Wikipedia

Si è svolta a Roma, lo scorso venerdì 11 Novembre, nella splendida cornice della Collegiata di San Lorenzo in Miranda, al Foro Romano, la cerimonia d’inaugurazione del 65° Anno Accademico di Studi della Scuola Italiana di Medicina Omeopatica Hahnemanniana, S.I.M.O.H. All’interno dell’antico Tempio dedicato ad Antonino e Faustina – e che dal 1429 è sede del Nobile Collegio Chimico-Farmaceutico – è più volte risuonata, forte, una parola, forse ormai desueta, ma sempre ricca di un fascino imperituro: maestro. Usando questa espressione, infatti, il Prof. Leonardo Antico, Presidente del Comitato Scientifico della SIMOH e già Docente dell’Istituto di Clinica Medica dell’Università Cattolica di Roma, ha aperto la seduta inaugurale rivolgendosi alla memoria del prof. Antonio Negro, caposcuola dell’omeopatia italiana scomparso a Roma nel 2010 alla veneranda età di 102 anni. E’ il grande Maestro Prof. Antonio Negro che spiritualmente presiede questa seduta inaugurale – ha dichiarato l’illustre Clinico – Io sono un semplice coordinatore. Alla presenza di moltissimi medici, accademici, studiosi di varie discipline, ma anche di una numerosa cittadinanza, si è celebrato uno degli eventi annuali più attesi nel mondo medico e scientifico che opera in Italia nell’ambito dell’omeopatia hahnemanniana, in quanto occasione preziosa di riflessione e di approfondimento di temi scientifici di sempre particolare rilievo e valore culturale.Intense hanno risuonato nell’Aula di San Lorenzo in Miranda le parole della Prof.ssa Maria Letizia Salvi, Presidente dell’Istituto SIMOH, nel corso della sua relazione: Oggi è innanzi tutto un giorno di festa – ha detto la Professoressa, già Docente di Biologia Molecolare alla Cattolica – ma anche un giorno di memoria. Memoria riconoscente rivolta al Prof Antonio Negro e alla forza del suo spirito, della sua mente e del suo grande cuore.
Molta commozione ed interesse c’è stato tra i presenti quando l’illustre Ricercatrice ha voluto rievocare in un passaggio veloce, ma significativo, i tanti collaboratori medici che nei diversi decenni hanno affiancato il Prof. Negro nella sua Scuola: la dr.ssa Fontana, la Pavignano, la dr.ssa Paciotti, il dr Galeazzi, il dr Leoni, il dr Antonio Santini, la dr.ssa Alma Rodriguez con il suo staff di Napoli e di Roma; e poi soprattutto il dr Sergio Mosso, tra i primi allievi del Professore e oggi illustre docente e medico della SIMOH. Al caloroso applauso dei partecipanti – era presente in sala anche il figlio del Professore, il Prof. Paolo Negro, Ordinario di Chirurgia Generale dell’Università La Sapienza – la Prof.ssa Salvi ha voluto ricordare come il ”fare memoria” non sia il semplice ricordare, ma è il riconoscimento di un senso di appartenenza. Di appartenenza ad una Scuola. Rivolgendosi ai tanti giovani presenti, la Salvi ha sottolineato come in un’epoca di profonda crisi, come è la nostra, che è soprattutto crisi di valori morali e crisi di cultura, l’esempio luminoso di Antonio Negro deve essere guida sicura per chi voglia veramente determinare un cambiamento profondo del nostro essere società, del nostro essere cittadini. Nel nostro fare cultura. La SIMOH guarda al sapere – ha detto ancora la Salvi – e alla promozione sociale. Entrambi, infatti, cultura e promozione sociale, possono contribuire in modo importante al progresso della persona e della comunità e devono pertanto essere sempre al centro dell’operato di un Istituto che operi per il bene della persona umana.Venti anni fa abbiamo cominciato la nostra avventura accanto al Prof. Negro – ha aggiunto ancora l’illustre Medico – impegnandoci per far convergere tutta l’esperienza accumulata nei decenni precedenti verso un’organizzazione comune, verso una realtà d’Istituto a tutto tondo, che consentisse di coniugare insieme formazione e pratica medica. Oggi è giunto il momento di dedicarsi alla ricerca. Si apra, quindi, spazio alla conoscenza, alla ricerca, ha detto la Prof.ssa Salvi. Si faccia ricerca medico-scientifica in campo omeopatico. E ci si impegni in questo senso, con l’aiuto di tutti. E’ una sfida importante, questa, da far tremare i polsi a molti, ma che alla Scuola Omeopatica fondata 65 anni fa da Antonio Negro viene vissuta con serenità, con calma e sempre con modestia. Come nelle tante giornate passate in Istituto insieme al Professore – ci dice una sua ex allieva – in Ambulatorio così come nell’aula didattica. E’ certo. Una memoria riconoscente ed un cuore che la animi, sanno sempre dare coraggio e forza alle menti che vi si esercitano. (Alessandro Cenci)

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il ruolo della tradizione nella chiesa e nella società

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

Torino

Image by bluestardrop - Andrea Mucelli via Flickr

Torino. 1° Dicembre 2011, alle ore 18,00, presso il Teatro del Collegio “San Giuseppe” in via Andrea Doria 18. Presentazione dei saggi di Roberto de Mattei Apologia della Tradizione e Il Concilio Vaticano II. Una storia mai scritta, vincitore del Premio Acqui Storia 2011. Intervengono: Roberto de Mattei, vice presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, presidente della Fondazione Lepanto; Cristina Siccardi, giornalista e scrittrice. Introduce: Alessandro Cremonte Pastorello di Cornour, presidente del Gruppo Croce Bianca. Modera: Vittorio G. CardinalI, giornalista e storico di Casa Savoia.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

BroadVision lancia il programma Clearvale Social Enterprise Transformation

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

Sunflower Social Business Model

Image by Intersection Consulting via Flickr

Redwood CITY, California, BroadVision, Inc. (Nasdaq:BVSN), l’azienda leader per soluzioni nel campo del social business, ha annunciato oggi alla conferenza Enterprise 2.0 a Santa Clara la disponibilità immediata del programma Clearvale (TM) Social Enterprise Transformation (SET), un processo della durata di 90 giorni per valutare come approntare, pianificare, stabilire e perfezionare un ecosistema di social network per le aziende. Mediante l’utilizzo di tecniche e strumenti per il social network, BroadVision aiuta aziende di tutto il mondo a trasformare in modo efficace il modo in cui operano. Queste tecniche fanno di SET un programma facile da seguire progettato per aiutare le aziende a evitare le trappole di iniziative di social network deludenti. Il programma SET aiuta le organizzazioni a garantire il mandato esecutivo, a pianificare la strategia prima di implementare la tecnologia, a stabilire delle comunità per la creazione dei contenuti, a promuovere la partecipazione e stimolarne l’adozione, e a valutarne il successo per mezzo della piattaforma di “social enterprise” Clearvale.
Attraverso il programma SET, un team di Clearvale lavorerà in collaborazione con le organizzazioni tenendo regolari incontri nella fase della loro trasformazione sociale. Grazie al sostegno del team di Clearvale, le organizzazioni potranno completare un’autovalutazione per esaminare il modo in cui lavorano attualmente e stabilire, inoltre, se l’azienda è pronta per una trasformazione sociale. Per stabilire i requisiti aziendali, le organizzazioni possono usare come modello uno dei casi di utilizzo di social network prefabbricati di Clearvale, oppure possono creare dei piani di trasformazione in social enterprise personalizzati su misura in base alle loro specifiche esigenze di social network. Allo scadere dei 90 giorni, il team di Clearvale svolgerà un’analisi di follow-up per mostrare il livello di social network raggiunto, usando una serie di valori basati su connettività, attività e popolarità.Come parte del programma SET, BroadVision sta svolgendo un’indagine intesa a stabilire una baseline di dati del settore relativi al modo in cui le aziende stanno lavorando e collaborando al presente, per valutare quanto siano pronte a una trasformazione sociale e in che modo questi sforzi incidano sulle loro attività. Per partecipare, visitare la pagina dell’indagine sulla trasformazione in social enterprise nel sito di Clearvale.
Clearvale è una soluzione di social network per le aziende basata su cloud che sfrutta al meglio la più recente tecnologia e le prassi enterprise 2.0, aiutando le aziende a coinvolgere e a interagire con dipendenti, clienti e partner. Solo Clearvale consente alle aziende di creare network sociali per ognuno di questi gruppi, pur gestendoli tutti insieme come un’unica entità, creando quindi un ecosistema di social enterprise.
All’avanguardia dell’innovazione fin dal 1993, BroadVision (Nasdaq:BVSN) è un fornitore innovativo di soluzioni per e-business e social network per le aziende in cerca di una crescita dei profitti tramite il miglioramento dei processi commerciali online per mezzo di partecipazione sollecitata e interazione sociale. Le nostre soluzioni – tra cui Clearvale, la prima rete al mondo tra le reti per aziende orientate al social network – consente di realizzare e-business mission-critical per le organizzazioni di prossima generazione in tutto il mondo. Tra i clienti che stanno traendo vantaggi dalle soluzioni BroadVision(R) citiamo Baker Hughes, Canon, Epson, Fiat, W.W. Grainger, Hilti, Iberia, Indian Railways Catering and Tourism Company, SINA, SOFTBANK TELECOM Corp, Sony, U.S. Navy, Vodafone, e altre ancora. Per ulteriori informazioni visitare il sito http://www.BroadVision.com.
BroadVision e Clearvale e tutte le diverse grafie con distinzione tra lettere maiuscole e minuscole dei loro nomi sono marchi commerciali o marchi depositati di BroadVision, Inc. negli Stati Uniti d’America e in altri paesi.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Memoria e innovazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

The Biblioteca Marciana building, designed by ...

Image via Wikipedia

Venezia 25 novembre 2011, con inizio alle ore 9.30, nelle Sale monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana (Venezia, Piazzetta San Marco 13/a) si terrà la Prima Giornata regionale degli Archivi, promossa dalla Regione Veneto (Assessorato alla Cultura – Direzione Beni culturali) in collaborazione con la Soprintendenza archivistica per il Veneto.
La Regione del Veneto con questa Prima Giornata regionale degli Archivi vuole inaugurare, sul modello delle ormai tradizionali Giornate regionali dedicate ai Musei e alle Biblioteche, un appuntamento annuale per tutti coloro che si occupano, a vario titolo e presso istituti diversi, della salvaguardia e fruibilità del patrimonio documentario presente nel Veneto, un momento di incontro e confronto aperto alla comunità professionale degli archivisti veneti.
La tematica proposta dalla Giornata vuole essere un suggerimento per guardare alle potenzialità insite nell’uso di nuovi strumenti per gli archivi, che presuppongono la ricerca di modalità comuni di lavoro, la condivisione di risorse e progettualità, l’individuazione di soluzioni innovative per la didattica e la trasmissione del sapere.
Le trasformazioni della società, dell’economia, delle tecnologie, creano costantemente nuove esigenze a cui gli archivi e gli archivisti sono chiamati a rispondere. La Giornata vuole dar voce alle necessità che emergono dagli archivi del territorio e raccogliere le sfide che la comunità professionale s’impegna quotidianamente ad affrontare in un’ottica di sistema e di cooperazione istituzionale.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dual Projects Promotes DDGS, CGF, CGM

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

chickpea (Cicer arietinum)grains from Spain

Image via Wikipedia

The U.S. Grains Council’s efforts to promote co-product use reached more than 160 representatives from Central America, South America, North Africa and the Middle East this fall with buyers’ conferences that complemented nutrition short courses.“All of the buyers are currently importing feed grains, so they are familiar with the import process,” explained Chris Corry, USGC senior director of international operations. “But the vast majority of buyers, while they are aware of these co-products, haven’t yet committed the time and resources to develop internal markets for them. Some were even skeptical about long-term supplies.“So our focus was on DDGS (distiller’s dried grains with solubles) and corn gluten.”The buyer conferences each included a half-day for one-on-one meetings between buyers and sellers. “This definitely facilitated trade,” he reported. “The buyers could schedule 30-minute meetings with individual suppliers. At the Panama conference, all the available time slots were filled, and we know deals were being made.” A second buyer conference took place this week in Geneva with similar results.
To complement the buyer program, the Council brought nutritionists from the same companies to Kansas and Arkansas for short courses on co-product use in livestock nutrition.“We realize that the buyers decide the purchases, but we also know they confer with their company nutritionists,” Corry said. “Now the nutritionists will be able to tell the buyers at what price co-products will sell and how co-products can fit into their feed formulations.”Nutritionists from the swine and dairy sectors completed short courses at Kansas State’s International Grains Program. Poultry representatives primarily trained at the University of Arkansas.
The Council also surveyed participants to determine how perceptions and knowledge levels changed regarding DDGS and corn gluten. “The change we saw in before-and-after opinions was drastic,” Corry reported. “For example, 60 percent of the attendees in Panama had never imported any of these co-products before.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Competing for the China Corn Market

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

China and Argentina are finalizing details of a bilateral market access agreement that could allow Argentina to begin exporting corn to China within a few months, according to a senior Argentine official.Lorenzo Basso, Argentina’s secretary of agriculture, told reporters he hopes the agreement, including a required phytosanitary agreement, can be signed by the end of 2011. If that occurs, bilateral trade could begin by March 2012.Basso also said Argentina is expected to harvest some 25 million metric tons (985 million bushels) of corn next year, of which an estimated 15 million metric tons (591 million bushels) could be exported. Meanwhile, Chinese companies, including the Heilongjiang Beidahuang Nongken Group, are working on land deals to invest in Argentine agriculture.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Council Beefs Up Biotech Team

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

The U.S. Grains Council is strengthening staff resources to deal with evolving world biotechnology issues, according to Rebecca Bratter, USGC vice president of international operations.The Council has created a new manager of biotechnology position, reporting to Bratter, at its headquarters staff, and Andrew S. Conner has been named to the post.“Our members are keenly aware of both the complexity and critical importance of the work we are doing in this area,” said Bratter. “Our successes to date have kept markets open for U.S. grains and grain products, but our job is far from done.”
She noted that the need to work with industry partners, grain producers and overseas customers on biotech issues continues to expand as new concerns, issues and barriers arise.Conner, a graduate of Middlebury College, brings experience researching legislative and regulatory issues and a Spanish language background to the new position.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Fallout Continues from FTA Delays

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

Topographic map of South Korea. Created with G...

Image via Wikipedia

While the United States has finally approved the Colombia, Panama and South Korea free trade agreements (FTAs), the long delay in achieving U.S. ratification continues to produce fallout.In South Korea, critics say the pact could threaten South Korea’s national interests, and opposition party members are attempting to block a vote in the parliament. Opposition is coming from South Korea’s auto industry and farmers, who fear a flood of U.S. farm exports.South Korea’s president said he will seek to renegotiate a provision that gives foreign investors the right to have international arbitrators hear a dispute in South Korea, and he has made a rare trip to parliament this week to argue for a vote.Meanwhile, Kurt Shultz, U.S. Grains Council regional director, reported U.S. market share in the Caribbean Basin continues to suffer as South American exports’ growing advantage in Colombia spilled over to a number of other markets in the region.“The primary destinations for South American corn in order of volume are Colombia, Venezuela, Cuba, the Dominican Republic and now Panama,” Shultz said. “In 2010, corn imports from South America totaled 4 million metric tons (157 million bushels) in the region, and we expect their sales to be the same or stronger this year.“A tremendous amount of work still needs to be done as our market share in the region is still under attack.”As an example, Shultz noted that Panama had its first shipment of South American corn at the end of 2010 and has continued importing from South America this year.“Colombia is the primary driver in this situation,” Shultz commented. “All of this highlights the need for the United States to work urgently to implement the Colombia FTA. If the process takes more than a year, U.S. farmers and exporters will continue to suffer market losses in the region.”To facilitate the implementation of this legislation, Wendell Shauman, USGC Chairman, Bart Schott, Chairman of the National Corn Grower’s Association, and Council directors Chris Corry and Floyd Gaibler will be traveling to Columbia on Nov. 27.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

“Gulf Air expands codeshare partnership with American Airlines adding 22 more cities in the US.”

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

قامت طيران الخليج – الناقلة الوطنية لمملكة البحرين – بزيادة توسعية في اتفاقية الرمز المشترك مع الخطوط الجوية الأمريكية من خلال إضافة 22 مدينة في الولايات المتحدة إلى شبكة وجهاتها.
ويستطيع عملاء طيران الخليج الآن من تلك الاتفاقية للرمز المشترك ، الحجز والسفر إلى مدن مثل مونتجمري، وأوكلاهوما سيتي، وكولورادو سبرينغز، لويتل روك، وميدلاند، ونورفولك وبرمنجهام؛ بالإضافة إلى 40 مدينة أخرى متوفرة مسبقاً على شبكتها. وبشكلٍ عام، تسير طيران الخليج حاليًا أكثر من 500 رحلة جوية يوميًا إلى 62 مدينة على متن شبكة الخطوط الجوية الأمريكية.
وقد صرح رئيس القطاع التجاري بطيران الخليج السيد كريم مخلوف قائلاً “يمثل هذا التوسع مرحلة بارزة في علاقاتنا المتنامية مع الخطوط الجوية الأمريكية كشريك دائم لنا”.
“كما نسعى بشدة، باعتبارنا شركة تجارية تهتم بالعملاء، إلى تقديم العديد من خيارات السفر الممكنة لعملائنا، وذلك من خلال إبرام شراكات في الأسواق التي لا تعمل فيها طيران الخليج بشكل مباشر. وقد فتح هذا التوسع سوق أمريكا الشمالية الضخم أمام عملائنا، حيث يمكنهم الآن الحجز عبر طيران الخليج مباشرةً والسفر بسهولة من وإلى 62 مدينة على متن الخطوط الجوية الأمريكية عن طريق رحلاتها المحولة في ثلاث مدن أوروبية هي لندن وباريس وفرانكفورت.”
وتؤمن طيران الخليج ربطاً ممتازاً ومريحاً للعميل بين الرحلات الجوية مع الخطوط الجوية الأمريكية وذلكَ من خلال الرحلتين الجويتين اليوميتين لطيران الخليج بين لندن والبحرين، إلى جانب الرحلات الجوية اليومية إلى باريس وفرانكفورت والست رحلات الأسبوعية إلى ميلانو. ويتمتع ركاب طيران الخليج مع اتفاقية الرمز المشترك هذه بمجموعة من أوسع الخيارات من خلال ما يزيد عن 500 رحلة جوية يوميًا عبر 62 مدينة في الولايات المتحدة على متن الخطوط الجوية الأمريكية، والتي تتميز بالوصول إلى وجهات شهيرة مثل نيويورك، وشيكاغو، وميامي، وأورلاندو، ودالاس، وسان فرانسيسكو وهيوستن. وتقدم شركة طيران الخليج للركاب المسافرين من الولايات المتحدة إلى الشرق الأوسط أكبر شبكة وجهات في المنطقة، حيث تسير الناقلة أكثر من 670 رحلة جوية أسبوعيًا.
ويحق لأعضاء برنامج طيران الخليج “فالكون فلاير” الحصول على أميالهم وصرفها على متن الخطوط الجوية الأمريكية في حال قيامهم بالحجز عبر طيران الخليج.
المدن الجديدة التي تم إضافتها إلى شبكة طيران الخليج هي: برمنجهام، وهانتسفيل، وباسكاجولا، ومونتجمري، وكولورادو سبرينغز، وليتل روك، وباتون روج، ولافاييت، وشريفيبورت، وجاكسون، وبيلوكسي، ومدينة أوكلاهوما، وواكو، وأماريلو، وبراونزفيل، وكوربوس كريستي، وكيلين، ولاريدو، ولوبوك، ومكالين، وميدلاند ونورفولك.
شركة طيران الخليج
تأسَّسَت شركة طيران الخليج في عام 1950، وهى مملوكة بالكامل لمملكة البحرين، الناقلة الوطنية لمملكة البحرين الممتد عمرها إلي أكثر من نصف قرن تعد واحدة من أقدم شركات الطيران في منطقة الشرق الأوسط، وتسعي دائما إلي المحافظة على الالتزام المستمر، وتطوير أهدافها لأحدث تكنولوجيا الطيران والتقيد بالضيافة العربية التقليدية.
تربط خطوط الشركة مملكة البحرين بدول مجلس التعاون الخليجي، وسائر أنحاء منطقة الشرق الأوسط، كما تمتد شبكة خطوطها الجوية من أوروبا إلى آسيا، وتغطي أكثر من 51 مدينة في 33 دولة، ويتألف أسطولها من 35 طائرة تغطي خطوط الشبكة برحلات مباشرة بدون توقف.
وتقوم إستراتيجية الشركة على مواكبة الرؤية الاقتصادية لمملكة البحرين “2030” والتى ترتكز على بناء شركة فعالة ومستدامة تجاريا، تعمل على خدمة شعب مملكة البحرين، وتمثله على الساحة العالمية. مع الاخذ بعين الاعتبار اعادة هيكلة الأسطول على مدى السنوات الخمس المقبلة لزيادة تعزيز وجودها. وتتطلع الشركة إلى مواصلة ريادتها والمحافظة على مكانتها كخطوط الطيران المفضلة لدى المسافرين. وتتميز الخدمات والمنتجات التي تقدمها الناقلة على متن طائراتها بالجودة العالية والتجديد والتفرُّد مع الالتزام بالمحافظة على طابع الضيافة العربية المميزية التى تشتهر بها. كما أن شركة طيران الخليج الراعي الرسمي لسباق جائزة البحرين الكبرى لطيران الخليج – الفورمولا 1.(airbus)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il grande imbroglio

Posted by fidest press agency su lunedì, 21 novembre 2011

WWII French General Charles De Gaulle A WWII p...

Image via Wikipedia

Ora che il governo dei tecnici è stato formato si delineano meglio le ragioni che, a monte, lo hanno determinato e che sono le stesse legate storicamente a quel passato nel quale i conflitti istituzionali e i vuoti della politica hanno portato alla dittatura. Per restare al secolo da poco passato ricordiamo la vigilia dell’avvento del comunismo, del fascismo, del nazismo, del franchismo e di tutte quelle svolte autoritarie che hanno lasciato un segno nella storia dei popoli e delle nazioni come è accaduto in Cile, e non solo. Forse su tutto prevale il monito di Charles De Gaulle, che soleva dire che “La politica è una faccenda troppo seria per essere lasciata ai politici”. E la stessa Francia cercò di acquietare gli spiriti liberi allorché si affidò al suo padre della patria per gestire uno dei suoi momenti più difficili. L’Italia in questo frangente ha dato prova di quelli che sono stati i limiti imposti da un vuoto di potere dove la politica ha gettato la spugna e abbiamo dovuto ricorrere, visto che il tempo delle dittature è tramontato nella cultura occidentale, ad uno stratagemma “tecnico”, ma imperfetto perché manca l’autorità nella sua filiera decisoria. E mi spiego meglio. Il parlamento, è stato di fatto snaturato nella sua funzione istituzionale di generare una volontà dettata dalla maggioranza che esprime per cedere i suoi poteri ad un soggetto estraneo e ancora più umiliante se si pensa che i tecnici solitamente al servizio della politica oggi hanno invertito la loro funzione per dettare le loro regole alla politica. A questo punto tanto sarebbe valso se lo stesso Parlamento avesse deciso di autosospendersi, diciamo per 6 mesi o un anno e non di giocare a rimpiattino con un governo non di sua espressione e che lo condiziona a tal punto che si fa sapere che se dovesse mancare, a questi tecnici per le decisioni che intenderanno prendere, la fiducia finiremmo nel caos. Di certo non intendiamo dire che avremmo dovuto tenerci il governo passato, ci mancherebbe, ma che il suo fallimento avrebbe dovuto portarci diritto alle elezioni anticipate senza se e senza ma e che il partito di Berlusconi avrebbe dovuto subire una solenne sconfitta come sta accadendo con Zapatero in Spagna. Invece oggi si continua parlare di una sua riedizione, sia pure sotto mentite spoglie, in quanto alla sua leadership, per cercare il consenso degli italiani e ritrovarvi la sua maggioranza nel Paese. Come dire: tutto cambiare per nulla cambiare di memoria gattopardesca. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »