Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Manager in Green economy

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 dicembre 2011

Nasce in una vecchia fabbrica romana, ora riadattata in spazio espositivo e centro convegni, la prima edizione del Mastergem, il master per diventare manager in Green Economy. La presentazione, alle Officine Farneto di Roma, è stato un primo incontro in cui far nascere idee nuove su come ripensare il mondo dell’economia verde. “L’ambiente è una risorsa irrinunciabile della società e dello sviluppo. È irrinunciabile perchè non è una risorsa negoziabile. Va visto come una opportunità e non come un vincolo”, ha commentato Giovanni Hausmann, direttore del master e amministratore unico della società Energia. “Il master nasce dalle aziende partner, dalla rete di rilievo di soggetti economici che hanno spostato in modo chiaro l’ambiente come risorsa. Da questo master si riuscirà l’esperienza tuttocampo”, ha aggiunto. Per Livio de Santoli, energy manager dell’Università Sapienza di Roma e direttore di Citera, il Centro di ricerca interdisciplinare territorio edilizia restauro ambiente, “Mastergem avrà un ruolo chiave nella formazione in questo settore. L’ambiente è una risorsa a patto che si cambi filosofia di pensiero: questo è lo scopo di Mastergem. Bisogna infatti passare a una interpretazione qualitativa della Green economy, solo così si apriranno strade nuove e diverse”.
Antonio Cianciullo, inviato di Repubblica ed esperto di ambiente, ha sottolineato il ruolo di Mastergem nella formazione manageriale e ha detto: “avere a cuore le questioni ambientali significa avere vantaggi a cascata”. “In questo master – ha spiegato Alfonso Maffeo, amministratore del gruppo Moccia -abbiamo una buona componente legata alla comunicazione, essenziale in questo settore. Inoltre, abbiamo 36 partner che hanno creduto nel progetto: c’è voglia di scambiarsi idee e di mettersi a sistema per trovare una strada di sviluppo. Mastergem deve diventare anche un network reale dove essere costantemente a contatto le realtà del settore”. Per Alessandro Giubilo, dell’Associazione italiana energia mini-eolica (Assieme) “alcune nostre città sono interessate ad assumere immediatamente personale. Crediamo nei giovani e le nostre aziende hanno intenzione di guardare al Mastergem per dare impiego ai ragazzi”. Vito Pignatelli di Itabia, l’Associazione italiana delle biomasse, ha sottolineato come sia necessario “puntare su efficienza e risparmio energetico ma anche sullo sviluppo delle rinnovabili”. “Le due cose – ha proseguito – devono marciare insieme altrimenti non si raggiunge lo sviluppo sostenibile”. E’ una preparazione a tutto tondo, quella che avranno i ragazzi del Mastergem. Si parlerà di Green economy e di tutti i suoi aspetti. Anche quelli economici. “E’ importante poter conoscere quale sia l’accesso ai mercati finanziari: analizzeremo insieme questo tema e le particolarità del rapporto tra investitori e banche”, ha commentato Riccardo Salvatori dello studio legale tributario Cba. Per Alessandro Murrazzo, responsabile di Idrogeo, società che si occupa di ingegneria della terra “Quello del geotermico è un settore in grado di cambiare le abitudini e le opportunità delle nostre vite. Si può produrre energia in maniera diffusa grazie a ciò che avviene sotto i nostri piedi. È, il nostro, un approccio diffuso all’energia legato veramente al territorio”.
Tra i docenti del master, anche Alex Sorokin, direttore di Interenergy. “Negli ultimi anni – ha detto – gli investimenti nelle rinnovabili hanno superato quelli delle fonti fossili. Tra eolico e solare in Italia le capacità di produzione superano ciò che era possibile realizzare con tre centrali nucleari. Con il progresso potremmo sostituire tantissime centrali”.
Sono 40 i candidati che hanno partecipato alle preselezioni, di cui 23 sono stati ammessi alla selezione ufficiale. Tanta è stata la richiesta che è stata data la possibilità anche a 5 uditori di partecipare alla parte teorica. Quanto alle borse di studio ne è stata assegnata una totalmente gratuita e 13 a copertura parziale dell’iscrizione.
E’ un master tutto green. La carta sarà limitata allo stretto indispensabile. Il corso sarà realizzato nella sede di Percorsi Spa in viale Manzoni. Ogni due studenti c’è a disposizione un computer connesso a internet. Avranno anche una pennetta usb con un vero e proprio kit di documenti che potranno leggere anche in una pagina web dedicata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: