Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Coloni e colonizzatori

Posted by fidest press agency su martedì, 10 gennaio 2012

I grandi colonizzatori europei del XIX secolo hanno cercato di stabilizzare i paesi sottoposti al loro dominio e con la presunzione di poterli tenere aggiogati a tempo indeterminato. Ma già sotto l’impero britannico con la regina Vittoria si ebbe la consapevolezza che occorresse dare alle “colonie” una maggiore autonomia gestionale per renderle più sottomesse alle logiche di sfruttamento messe in atto per ottenere il massimo beneficio economico al minor costo. Ma nel secolo che seguì si dovettero fare i conti con l’insorgere dei nazionalismi e dei separatismi e ne seguì un nuovo modello di gestione delle colonie con la logica del “re travicello”. Voleva dire affidare agli autoctoni la guida dei loro paesi salvo poi manovrarli dietro le quinte per ottenere gli stessi risultati di prima, se non meglio. Infatti tutte le volte che il dittatore di turno diventava inviso alla sua gente si provvedeva a deporlo con un colpo di stato manovrato dietro le quinte e a sostituirlo con uno altrettanto malleabile. E il taglieggiamento continuava lasciando in povertà le popolazioni pur ricche dei suoi per pozzi di petrolio o per materie prime. Ma oggi si sta facendo anche di peggio. Nei paesi dove non si ha più la possibilità di ricavarvi profitti gli abitanti sono stati abbandonati al loro destino e ciò significa che sono milioni i bambini che muoiono di fame, di sete, di stenti e di malattie e con loro i familiari. E non finisce qui. Si sperimentano nuove armi di distruzione di massa, si fanno assumere medicinali sperimentali, si danno i bambini in pasto ai pedofili e ai cacciatori di organi. E’ il triste primato dell’homo homini lupus in nome del Dio denaro e delle logiche del profitto. E’ una spirale perversa che prima o poi si spezzerà, ma nel frattempo restiamo testimoni di una crudeltà senza pari, di spregio per la vita umana e dell’ipocrisia di quanti predicano bene e razzolano male. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: