Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti”

Posted by fidest press agency su martedì, 10 gennaio 2012

Tiepolo di Silea (TV) 11 gennaio presso l’Istituto Primario Tiepolo di Silea (TV), si svolge la seconda restituzione di Tatàn, il nuovo progetto della Regione del Veneto – Assessorato alle Politiche Sociali promosso e sostenuto dall’Assessore Remo Sernagiotto, realizzato in partnership con Arteven Circuito Teatrale Regionale e in collaborazione con il Provveditorato agli studi di Treviso, volto all’integrazione sociale e comportamentale degli alunni nelle scuole dell’obbligo attraverso delle attività laboratoriali. Grazie a questo progetto dedicato ai ragazzi della scuola primaria e secondaria vengono via via attivati dei “Laboratori espressivi integrati rivolti a studenti abili e disabili”, il cui obiettivo è favorire l’incontro e la conoscenza tra bambini/ragazzi abili, disabili e con difficoltà di integrazione sociale o comportamentale. Il comune denominatore delle attività è l’utilizzo dell’espressività del corpo come veicolo di comunicazione tra i soggetti coinvolti, nel convincimento che attraverso l’utilizzo di linguaggi espressivi non convenzionali ogni persona può scoprire il “proprio” modo di esprimersi e di comunicare con gli altri. Proprio a conclusione di uno specifico laboratorio creativo ed espressivo-motorio – basato su diverse tecniche di teatro e danza e tenuto da Domenico Santonicola (coreografo e danzatore) in collaborazione con Silvia Busato (attrice) – i 37 alunni delle classi 2^ A e 5^ B dell’Istituto Tiepolo di Silea mercoledì 11 gennaio a partire dalle ore 9.30 con la 2^, e dalle ore 11.30 con la 5^, condivideranno i risultati del loro lavoro svolto insieme nell’ambito laboratoriale mostrandolo agli altri ragazzi dell’istituto e al pubblico di insegnanti e familiari. L’innovativo progetto pilota Tatàn avviato nelle province di Padova, Treviso e Vicenza e realizzato con l’organizzazione di Arteven, nel corso dell’anno scolastico 2011/2012 vedrà l’attivazione di laboratori che termineranno a maggio 2012. Lo scopo principale è favorire la relazione e la comunicazione tra tutti gli alunni presenti all’interno di un gruppo/classe, attivando dei percorsi creativi che aiutino i ragazzi a conoscersi meglio, ad esprimersi e a comunicare tra loro, senza finalità competitive né modelli estetici “preconfezionati” da raggiungere, valorizzando le potenzialità espressive di ognuno. Questi specifici percorsi didattici rispondono alla crescente esigenza di insegnanti e genitori, impegnati nel trovare strumenti innovativi per favorire l’integrazione, per superare differenze culturali e sociali, per promuovere la conoscenza reciproca, mettendo in gioco abilità che facilitano questo tipo di dialogo “oltre le parole” e creando delle occasioni di relazione diverse da quelle consuete. Al termine di tutti i percorsi formativi dei singoli laboratori, come momento di “restituzione” alla Cittadinanza, il 19 maggio 2012 alle ore 17.30 al Teatro Comunale “Mario del Monaco” di Treviso verrà organizzata una serata aperta al pubblico in cui saranno presentati i risultati dei laboratori sotto forma di spettacolo per ognuna delle tre province coinvolte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: