Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 11 gennaio 2012

“Colli Albani. Protagonisti e luoghi della ricerca archeologica dell’Ottocento”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

English: View of Monte Cavo (Rocca di Papa - R...

Image via Wikipedia

Roma,12 gennaio 2012 ore 18.00 Complesso del Vittoriano Sala Zanardelli Piazza Ara Coeli La mostra “Colli Albani. Protagonisti e luoghi della ricerca archeologica dell’Ottocento”, vuole mettere in luce non solo i siti e i reperti di tanti decenni di scavi che hanno interessato i Colli Albani, ma gli archeologi stessi, la loro formazione e il loro metodo di ricerca. In particolare verrà analizzato il proficuo periodo dell’800, con i numerosi studi svolti nell’area dei Castelli Romani. Promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma, la mostra si avvale del patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio, Soprintendenza Speciale per i Beni archeologici di Roma -, in collaborazione con la Città di Monte Porzio Catone e la Galleria Theodora Frascati, e l’organizzazione generale di Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia.
L’esposizione è a cura di Massimiliano Valenti, Direttore del Polo Museale di Monte Porzio Catone, che spiega: “L’800 è il secolo in cui si compie la genesi dell’archeologia come scienza autonoma, sempre più svincolata dall’antiquaria, che aveva profondamente caratterizzato le attività di scavo e di studio dei secoli precedenti.”

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: liberalizzazioni orari negozi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

Stand 33 divini 01

Image by itis eustachio divini via Flickr

Si è apertoieri mattina, presso l’Assessorato alle Attività Produttive di via dei Cerchi, un tavolo di confronto tra amministrazione, associazioni di categoria e rappresentanti dei lavoratori per discutere dell’entrata in vigore della liberalizzazione degli orari dei negozi prevista dal Decreto legge 6 luglio 2011, n. 98 convertito con Legge 15 luglio 2011, n. 111. “La riunione è servita per conoscere le posizioni di tutte le parti che saranno coinvolte in maniera diretta o indiretta nell’applicazione della norma – spiega l’assessore Davide Bordoni – Insieme alla Regione Lazio istituiremo un tavolo di lavoro per accompagnare il processo delle liberalizzazioni e affrontare le problematiche relative al commercio in vista della revisione della Legge 33 che regola il settore”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: finanziamenti piccole e medie imprese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

Credito Italiano

Image by Smeerch via Flickr

Da mesi il territorio invia segnali sulle accresciute difficoltà, per le piccole aziende, di ottenere prestiti e sulla necessità di potenziare gli strumenti di garanzia, per poter rispondere alle maggiori richieste degli Istituti di Credito. Lo afferma il Presidente della CONFEURO, che prosegue e mette in risalto i risultati di una recente indagine dalla quale emerge che le piccole imprese del tessuto produttivo del nostro paese non si sentono sostenute dal sistema creditizio, mentre la congiuntura è di per sé già tanto difficile. Per mezzo milione di imprenditore avere credito è una chimera, oltre la metà delle aziende intervistate, prosegue Tiso, ha risposto che la stretta delle banche è forte, che gli Istituti hanno irrigidito, nel corso dell’ultimo anno, i criteri per gli affidamenti, e che la situazione è ben peggiore persino di quella nera degli anni di recessione 2008/2009. La situazione si presenta più nera al sud dove l’80% delle aziende guardano, con preoccupazione, all’evoluzione del rapporto con la propria banca, perché ritengono che, nei prossimi mesi, i criteri per la concessione dei crediti si stringeranno ulteriormente. La preoccupazione è diffusa in tutta l’Italia, conclude Tiso, e soprattutto nelle micro aziende del meridione, dove le previsioni per il futuro sono nere anzi nerissime. È un serio campanello di allarme per il Governo dei Professori che nella cosiddetta “fase due” considerino nel verso giusto l’anima dell’economia italiana, appunto le Piccole Imprese.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Latte crudo, ordinanza ministeriale ribadisce le indicazioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

latte

Image by dailyfood via Flickr

Il latte crudo si acquista attraverso distributori automatici, appositamente registrati e controllati dalle Asl, che devono riportare correttamente l’indicazione che il latte crudo è da consumarsi previa bollitura, così come stabilito da un’ordinanza ministeriale del 10 dicembre 2008 il cui termine di validità è stato recentemente prorogato al 31 dicembre 2012. Il latte, spiega il ministero della Salute, «è sottoposto, lungo tutta la filiera, a rigidi controlli sanitari che portano ad avere un prodotto sicuro nel rispetto delle modalità di conservazione e di consumo». Dunque, sottolinea il dicastero, «si può perciò scegliere con tranquillità di acquistare indifferentemente il latte già trattato termicamente presso gli impianti industriali (pastorizzato o UHT) o il latte crudo, purché in quest’ultimo caso il consumatore, parte attiva nella sicurezza dei prodotti, rispetti l’indicazione di consumare il latte solo dopo bollitura, eliminando l’eventuale presenza di agenti patogeni che possono essere presenti nel latte pur nel rispetto di tutte le norme igieniche, ed evitando così che gli eventuali pericoli microbiologici si trasformino in rischi reali per la sua salute». L’intervento del Ministero giunge in seguito alla segnalazione, dell’Istituto zooprofilattico di Torino, di 18 casi di presenza di batteri patogeni nel latte crudo erogato dai 178 distributori del Piemonte nel 2011, e ribadisce che il consumo di latte crudo non sottoposto a trattamento termico provoca «seri rischi per la salute: basti pensare alla brucellosi o alla tubercolosi e, da ultimo, alle sindromi emolitico-uremiche nei bambini».(fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Polverini e i tassisti romani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

Nyc taxi

Image via Wikipedia

Taxi. Polverini (Regione Lazio) alla Zanzara su Radio 24: “Aumentare le licenze, anche i tassisti devono capirlo. Fecero campagna elettorale per Alemanno, io invece non liscio il pelo a nessuno” “Quando i tassisti occuparono piazza Venezia con Veltroni feci in modo di garantire le licenze: mi metto dalla parte dei taxisti ma devono capire che con più licenze si lavora di più. Il taxi può diventare un mezzo pubblico come succede in tanti paesi. L’aumento delle licenze può essere un vantaggio anche per loro” Lo ha detto alla Zanzara su Radio 24, il Governatore della Lazio Renata Polverini. “I taxisti hanno fatto campagna elettorale per Alemanno, io invece non liscio il pelo a nessuno. – continua il presidente della regione Lazio a Radio 24 – Quando si parla in generale di liberalizzazioni si alzano tutti gli scudi. Certamente i tassisti vivono il territorio e come categoria sono appetibili per chi fa politica. Bisogna raggiungere un compromesso, fare una trattativa e cedere qualcosa da entrambe le parti” (Maria Luisa Chioda)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fumo, per smettere meglio la volontà degli aiuti esterni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

English: Author - John Henkel, from the Food a...

Image via Wikipedia

Non servono quanto ci si attendeva i sostituti della nicotina, per smettere di fumare, e nemmeno il sostegno psicologico sembra capace di fare una grande differenza. Sono le conclusioni di uno studio pubblicato su Tobacco Control condotto dall’Istituto per la salute pubblica dell’università di Harvard su 787 persone. I volontari dello stato del Massachusetts erano sì riusciti a smettere di fumare nel corso della ricerca ma avevano anche avuto delle ricadute nel vizio: due volte più frequenti per coloro che si affidavano ai prodotti a base di nicotina (gomme, cerotti e spray nasali). Secondo l’analisi dei dati della ricerca statunitense, le terapie di sostituzione della nicotina (in inglese Nrt, Nicotine replacement therapies) possono essere d’aiuto per smettere di fumare ma non garantiscono risultati duraturi, nemmeno se affiancati da un opportuno sostegno motivazionale. Insomma per mantenersi alla larga dal vizio del fumo nel lungo periodo occorre buona volontà. Quindi secondo Gregory Connolly, co-autore dello studio «la Food and Drug Administration dovrebbe limitarsi ad approvare solo quei presidi farmaceutici che sono realmente efficaci e che effettivamente aiutano a smettere di fumare sul lungo termine abbassando progressivamente la nicotina in modo da ridurre la dipendenza dalle sigarette».(fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Renata Polverini a “La Zanzara”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

English: Renata Polverini, italian trade union...

Image via Wikipedia

Renata Polverini alla Zanzara su Radio 24: “Cota, Zaia e Maroni molto diversi da parlamentari della Lega.” “Cosentino? Gravissime le cose che si leggono. Nel Pdl purtroppo c’è di tutto”- “Alemanno sbaglia sulla Lega, in politica mai dire mai.” “Vitalizi agli assessori? Ho fatto bene” “Io sono un po’ meno contenta della fine dell’alleanza con la Lega. Se guardo l’atteggiamento di alcuni parlamentari della Lega che hanno nei confronti di Roma, sono molto preoccupata e perplessa. Bossi dice tutto e il contrario di tutto. Abbiamo tentato di superare queste divisioni ma è chiaro che la Lega è cambiata. Il patto della pajata è durata poco. Alemanno non deve dire fine perché troppo spesso dobbiamo rimangiare le posizioni nette. Cota, Zaia e Maroni sono molto diversi dai parlamentari della Lega” Lo dice alla Zanzara su Radio 24 il Governatore del Lazio Renata Polverini. “La Lega che investe in Tanzania? – continua il Governatore a Radio 24 – Mi ha colpito soprattutto perché viene dalla Lega che rappresenta il partito del rigore, antispreco. Poi alla fine ha abitudini molto affini a partiti che ha contrastato. C’è molta ipocrisia nella Lega. Lo scandalo è sia sull’uso dei fondi pubblici che sull’investimento in uno stato africano, dopo che propina la Padania come centro del mondo. Maroni, bravo come ministro del lavoro e dell’interno, mi pare un po’ diverso a molti suoi colleghi della Lega. Potrebbe essere una persona che avvicina. E’ il leghista con il quale è più facile dialogare”. Su Cosentino, e se fosse in parlamento cosa voterebbe, Renata Polverini risponde alla Zanzara su Radio 24: “Cosentino? In questo momento sono contenta di non essere in parlamento, è una decisione molto forte e le cose che leggiamo sono molto pesanti e gravissime. Appartengo allo stesso partito che al suo interno ha dentro di tutto. C’è di tutto. Anche dentro al Pdl ci sono anime che si sono espresse in modo molto chiaro nei confronti di Cosentino. Non possiamo non considerarci tutti uguali davanti alla legge” Sui vitalizi agli Assessori, Renata Polverini conclude alla Zanzara su Radio 24: “Assessori esterni ci sono in tutte le regioni. Abbiamo fatto quello che hanno fatto anche gli altri con l’abolizione dei vitalizi. Sono persone che hanno responsabilità enormi che lavorano 24 ore al giorno. Non mi pento di aver appoggiato questa scelta perché conosco i miei assessori.” (Maria Luisa Chioda)

Posted in Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Per parafarmacie necessari 7mila nuovi presidi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

Per garantire un servizio farmaceutico più capillare sarebbe necessario aprire almeno settemila nuovi presidi. A lanciare l’appello i rappresentanti delle parafarmacie e i farmacisti non titolari, che ieri sono stati ricevuti dal ministro della Salute, Renato Balduzzi, per avviare il dibattito sugli interventi che il Governo intende portare avanti entro fine gennaio per una maggiore apertura alla concorrenza. All’incontro, nella sede del Dicastero, hanno partecipato rappresentanti del Movimento nazionale dei liberi farmacisti, dell’Associazione nazionale delle parafarmacie, della Federazione degli esercizi farmaceutici e del Forum farmacia non convenzionata, che hanno presentato al Ministro un pacchetto di proposte in tema di liberalizzazione. «Con un limite di una farmacia ogni 3.500 abitanti proposto da Federfarma» hanno spiegato le sigle «si aprirebbero poche centinaia di nuove sedi, di cui nessuna nelle città oltre 70 mila abitanti. Noi abbiamo proposto un limite di 2.500 abitanti, che permetterebbe l’apertura di oltre sette mila nuove sedi, anche nelle grandi città». Tra le altre proposte anche la riformulazione dei criteri di assegnazione delle farmacie e l’abolizione dell’ereditarietà della licenza: «Il principio è dare soluzione alle esigenze dei cittadini aumentando i punti vendita dei farmaci, soprattutto nelle località più in sofferenza, e diminuendo i costi per la popolazione». D’altra parte, ricordano, «con una completa liberalizzazione dei farmaci di fascia C, come quella prevista dalla prima versione del decreto Monti, i cittadini otterrebbero circa 120 milioni di risparmi l’anno». Complessivamente c’è soddisfazione per l’incontro: «Il ministro ha espresso una grande sensibilità».(fonte farmacista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Costi dei diritti vs. costi della politica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

Entrata regale del palazzo del Parlamento a Ro...

Image via Wikipedia

Roma 12 gennaio 2012, presso la Camera dei deputati, Sala delle colonne, palazzo Marini ingresso via Poli 19, dalle ore 16 alle 19 l’on radicale Marco Beltrandi e Radicali Italiani organizzano un dibattito dal titolo: A partire da un recente saggio di Daniele Bertolini ( “La Produzione Efficiente del Diritto” , ed. Rubbettino), l’on Marco Beltrandi organizza un dibattito che intende mettere al centro della propria riflessione l’importanza delle regole e di un efficiente stato di diritto ai fini di un corretto funzionamento dei mercati e delle istituzioni economiche. In particolare, la riflessione si incentrerà sull’adeguatezza degli attuali processi nazionali e transnazionali di produzione del diritto, sia dal punto di vista della tenuta del principio democratico, che da quello della loro efficienza istituzionale ed economica. L’attuale perdurante crisi economica, che ha radici istituzionali e politiche, pone con urgenza la questio ne di quali siano gli assetti ordinamentali e giuridici più idonei a integrare le ragioni della libertà economica, dei diritti sociali e di libertà, nella prospettiva della difesa e promozione di sistemi politici pienamente democratici. Interverranno:
On Marco Beltrandi
Daniele Bertolini, autore del libro, Direzione Nazionale RI
Prof Angelo Panebianco
Prof Lorenzo Infantino
Sen Stefano Ceccanti
Sen Mario Baldassarri
Sen Pietro Ichino
On Giuliano Cazzola
Alessandro Massari, Direzione Nazionale RI
Michele De Lucia, tesoriere RI
Mario Staderini, segretario RI

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Federfarma Lazio: no alle liberalizzazioni, sì all’ammodernamento

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

Le liberalizzazioni si facciano, ma in quei comparti dove c’è più bisogno come i servizi pubblici locali, le assicurazioni o i carburanti. Alla farmacia serve soltanto un ammodernamento, che deve necessariamente passare da un confronto ragionato tra Governo, forze politiche e sigle della professione. E’ in sostanza questo il messaggio che arriva dal convegno organizzato ieri a Roma da Federfarma Lazio per parlare di liberalizzazioni e sviluppo, ospiti diversi rappresentanti di centrodestra e centrosinistra e i vertici nazionali di Fofi e Federfarma. «Qui non ci sono né lobby né monopoli» ha ricordato in apertura il presidente del sindacato regionale, Franco Caprino (foto) «le farmacie hanno perso il monopolio del farmaco con la legge 405 del 2001». «La liberalizzazione dei farmaci di fascia C» ha ricordato dal canto suo il presidente dell’Ordine, Andrea Mandelli «non crea sviluppo, sposta soltanto una quota di fatturato da un canale a un altro. Siamo stati i primi a parlare della necessità di un ammodernamento della farmacia, ma ne va salvaguardata la sostenibilità perché possa garantire posti di lavoro sostenibili». Anche dai politici, in netta prevalenza di centrodestra, sono state espresse forti perplessità sui progetti del Governo in tema di farmaci. «E’ vero, la farmacia è una rete di distribuzione costosa» ha detto Chiara Moroni, deputato del Fli e farmacista «ma supplisce in modo impareggiabile alle carenze e alle inadeguatezze dell’assistenza sul territorio. Con le liberalizzazioni le farmacie non saranno più in grado di erogare i servizi». «Su questi temi» ha rincarato Maurizio Gasparri, capogruppo Pdl al Senato «il Governo sbaglia a chiedere la decretazione d’urgenza. Vogliamo capire quali liberalizzazioni hanno senso e quali non ce l’hanno e chiederemo che sugli interventi per lo sviluppo l’esecutivo proceda ascoltando tutti». Sulla concertazione si sono soffermati anche i rappresentanti del centrosinistra: «Questo Governo» ha detto Mariapia Garavaglia, senatrice Pd «ha già dimostrato di fare quello che dice, ma può essere aiutato a fare meglio. I farmacisti chiedano con urgenza un incontro a Catricalà ma si preparino a fare proposte che restituiscano alla farmacia la sua vera vocazione. E se è vero che la titolarità viene data per concessione, prima o poi questa concessione deve tornare indietro». Un tema ripreso anche dal Pd Gero Grassi, vicepresidente della commissione Affari sociali. E allora, su quali punti impostare un confronto tra farmacie e Governo in cui suk tavolo non ci siano più le liberalizzazioni ma l’ammodernamento del servizio? Una lista ha provato a compilarla Luigi D’Ambrosio Lettieri, vicepresidente della Fofi e senatore Pdl: «Si può ragionare su un incremento delle farmacie sul territorio, su un allungamento degli orari, sull’introduzione di strumenti che generino competizione nel sistema, così come sulle soluzioni con cui dare più spazio ai giovani, perché le difficoltà di accesso che si registrano in una professione sono una patologia. Ma la farmacia è un valore che va difeso». I titolari hanno dieci giorni di tempo per convincere Monti e colleghi.(fonte farmacista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elsevier Announces Two Tetrahedron Symposia for 2012

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

Amsterdam Elsevier, a world-leading provider of scientific, technical and medical information products and services, announced it will organize an extra Tetrahedron Symposium in 2012. In an effort to bring the world class speakers in bioorganic and organic medicinal chemistry closer to researchers, Tetrahedron’s annual symposium will this year be held in two locations, one in Europe and one in Asia. Professor Chi-Huey Wong, Academia Sinica, Taiwan and Chairman of the 13th Tetrahedron Symposium Asia, said of the planned symposium in Taipei, “I am excited by this novel concept of having the world-class Tetrahedron Symposium hosted in two venues in 2012. This will enable many more scientists to participate than is possible for more traditional meetings. I am also very pleased that so many distinguished colleagues have enthusiastically agreed to participate.” Professor Stephen Neidle, UCL School of Pharmacy, London and Chairman of the 13th Tetrahedron Symposium Europe, said of the planned symposium in Amsterdam, “These are exciting times for the chemistry and life sciences field and I am delighted that the planned symposium will reflect this, with an outstanding group of speakers. The symposium will also be an opportunity for many scientists to present and discuss their latest work in the stimulating environment of the Tetrahedron Symposium.” Diddel Francissen, Executive Publisher of Elsevier’s Tetrahedron journals added, “Nothing compares to actually physically attending a symposium. With top international speakers such as Michael Famulok (Europe), Shigeki Sasaki (Asia), Clifton Barry (USA), the symposium can be held anywhere in the world. We are very pleased to have created more opportunities for researchers across the word to attend the event, present their work and interact with internationally renowned scientists. This symposium duplication is a first for Elsevier, and if successful, can pave the way for future duplications of symposia and conferences.”http://www.tetrahedron-symposium.elsevier.com
Elsevier’s Tetrahedron cluster of journals consists of: Tetrahedron, Tetrahedron Letters, Tetrahedron Assymetry, Bioorganic and Medicinal Chemistry and Bioorganic and Medicinal Chemistry Letters. All these journals provide an international forum for the publication of research in all areas of (bio)organic and medicinal chemistry.
Elsevier is a world-leading provider of scientific, technical and medical information products and services. The company works in partnership with the global science and health communities to publish more than 2,000 journals, including The Lancet and Cell, and close to 20,000 book titles, including major reference works from Mosby and Saunders. Elsevier’s online solutions include SciVerse ScienceDirect, SciVerse Scopus, Reaxys, MD Consult and Nursing Consult, which enhance the productivity of science and health professionals, and the SciVal suite and MEDai’s Pinpoint Review, which help research and health care institutions deliver better outcomes more cost-effectively.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Unicef: in Libia dopo la fine del conflitto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

Flag of UNICEF

Image via Wikipedia

Più di 1,2 milioni di bambini sono tornati a scuola in Libia, 10 mesi dopo l’evacuazione dalle classi a causa dei combattimenti durante la rivolta popolare. Il conflitto ha comportato la chiusura delle scuole, danneggiate e utilizzate per fini militari e umanitari. Molti bambini hanno subito ferite profonde, dalle violenze alla perdita dei propri cari. “E’ stata un’operazione massiccia e una grande conquista per il popolo libico” – ha dichiarato Maria Calivis, Direttore regionale dell’UNICEF per il Medio Oriente e Nord Africa -“In un momento di grande speranza e di sconvolgimento, nessun settore ha più potenziale dell’istruzione per migliorare la società e riportare i bambini alla normalità”. Con il sostegno dell’UNICEF e di altri partner, il governo ha lavorato giorno e notte per ripristinare le infrastrutture e pulire le scuole da macerie, mine e ordigni inesplosi. 27 milioni di libri di testo sono in corso di stampa, di questi 10 milioni sono già stati distribuiti dal Ministero della Pubblica Istruzione in tutto il paese. I bambini in grave difficoltà e le loro famiglie stanno ricevendo supporto psico – sociale. Inoltre, si sta lavorando per rintracciare i bambini sfollati ed assicurare che vengano iscritti. Sono ancora molte le sfide, però, tra cui la difficile situazione degli sfollati, la carenza di banchi e di libri per bambini e il problema trasporti da e per le scuole. Con il sostegno dell’Unione Europea e di altri donatori, l’UNICEF
appoggerà le autorità libiche nel portare avanti riforme di ampio raggio. La Libia ha buoni livelli negli indicatori riguardanti l’istruzione, anche se sono richiesti una migliore qualità e un insegnamento più pertinente per fare in modo che il sistema sia in grado di rispondere ai problemi delle minoranze, a quelli dei bambini con disabilità e alle disparità di genere L’UNICEF sostiene una ricerca sulla scuola a livello nazionale, che sarà lanciata questo mese per raccogliere dati al fine di pianificare le necessità delle scuole, in termini di attrezzature, forniture, materiali didattici, insegnanti e numero di iscrizione. “L’investimento sui bambini e su un’istruzione inclusiva sono un primo passo verso la costruzione di una società tollerante e produttiva”, ha dichiarato Calivis.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza Health care di J.P. Morgan

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

English: Main Street within the Texas Medical ...

Image via Wikipedia

Bologna.Silicon Biosystems SpA provider di tecnologie specializzate per la biologia molecolare e cellulare, ha annunciato che la società presenterà le proprie attività alla “30th Annual J.P. Morgan Healthcare Conference”, l’evento finanziario relativo al settore Health Care più importante al mondo. Domani alle ore 08.00 a San Francisco (CA), il senior management presenterà una panoramica delle attività della società e dei propri prodotti utilizzati nella ricerca di cellule tumorali circolanti, cellule fetali circolanti e di cellule staminali. Silicon Biosystems è un produttore di apparecchiature e kit medicali d’avanguardia per l’individuazione e l’isolamento di singole cellule, per la ricerca sul cancro e per quella sulla diagnosi prenatale non invasiva. La tecnologia DEPArray™, sviluppata e commercializzata dalla società, utilizza la microelettronica e i principi della dielettroforesi per individuare, separare e recuperare cellule rare, come le cellule tumorali circolanti (CTCs) che, una volta recuperate, possono essere sottoposte ad accurate analisi molecolari. La raccolta di popolazioni pure di cellule di interesse clinico da campioni biologici, come le CTCs, permette di acquisire molte importanti informazioni sulla rilevanza clinica di queste cellule, ben al di là del solo dato di conta fornito dalle apparecchiature attualmente esistenti, consentendo pertanto valutazioni in grado di indirizzare le terapie personalizzate.

Esistono molteplici opportunità di mercato, di dimensioni rilevanti e costituite da segmenti in significativa crescita, per le tecnologie capaci di isolare cellule rare e sottoporle a successive analisi molecolari. I prodotti di Silicon Biosystems sono attualmente usati per applicazioni di ricerca nei tumori metastatici, nelle malattie cardiovascolari, nella diagnosi prenatale e nell’area delle cellule staminali.
Il sistema DEPArray™ è utilizzato da centri ricerca di rilevanza internazionale presenti sia in Europa che negli USA. Alcuni dei centri che usano questo sistema per ricerche in oncologia sono: l’italiano IRST (Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori), lo statunitense Fox Chase Cancer Center di Philadelphia, l’Università di Ratisbona in Germania ed il belga GZA (Gasthuis Zusters Antwerpen) di Anversa. In campo prenatale e/o cellule staminali alcuni dei centri che si sono dotati del DEPArray™ sono: il Baylor College of Medicine di Houston (USA), l’Istituto Mendel di Roma ed il CIBIO dell’Università di Trento.
Silicon Biosystems, Inc. nasce nell’Ottobre 2010 come società controllata di Silicon Biosystems, S.p.A. con sede a Bologna.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Farmacisti e controlli terapie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

English: LED pharmacy cross in full color Fran...

Image via Wikipedia

“E’ assolutamente necessario che le Istituzioni pubbliche e private mettano a disposizione tutti gli strumenti, incluso un buon clima lavorativo e la formazione del personale, per prevenire tragedie come quella avvenuta a Palermo. La magistratura sta indagando, ma è inaccettabile che, come risulta dai primi accertamenti, una giovane donna muoia a causa di un numero scritto per errore”. La SIFO (Società Italiana di Farmacia Ospedaliera e dei Servizi Farmaceutici delle Aziende Sanitarie) interviene sul caso della madre di 34 anni deceduta il 29 dicembre scorso al Policlinico di Palermo, perché le sarebbero stati somministrati 90 milligrammi di vinblastina, un farmaco antitumorale, anziché i 9 necessari. “Manifestiamo preoccupazione e rammarico – spiega la dott.ssa Laura Fabrizio, presidente della SIFO – per ciò che è accaduto anche perché questo episodio tocca direttamente la nostra professionalità. Come Società scientifica sosteniamo l’uso di strumenti in grado di determinare significativi vantaggi per la sicurezza dei pazienti e dei professionisti: la prescrizione informatizzata, il carrello automatizzato che si interfaccia con l’operatore, i software per le posologie oncologiche provvisti di allerta automatici per dosi incongrue, fino alla robotica per la preparazione dei farmaci e al farmacista di dipartimento che affianca il medico in corsia. Con questi sistemi il farmacista potrà tenere sotto controllo ogni prescrizione e collaborare con infermieri e medici al letto del paziente suggerendogli dosaggi, indicazioni, incompatibilità, effetti collaterali. In particolare, procedure informatizzate, come già sottolineato dal senatore Ignazio Marino, avrebbero certamente evitato un episodio tanto grave”. In alcuni ospedali italiani è consolidato l’utilizzo dei software per la Prescrizione Elettronica Assistita (PEA) dei farmaci antitumorali, in grado di favorire il processo di standardizzazione delle tre principali fasi relative alla gestione delle terapie oncologiche (prescrizione, allestimento e somministrazione). Questi software, che vengono introdotti dalla Direzione Sanitaria o dal Dipartimento di Oncologia su indicazione dei farmacisti, risultano particolarmente utili per ridurre il rischio di errore associato alla trascrizione e al calcolo manuale di informazioni e dati. Prevedono blocchi e avvertimenti per il medico all’atto della prescrizione (ad esempio impedendo la possibilità di prescrivere dosi superiori alle massime consentite per alcuni medicinali), per il farmacista al momento della preparazione (ad esempio con avvertimenti sul tipo di protocollo), e per l’infermiere responsabile della somministrazione (ad esempio con un sistema di identificazione certa del paziente). In questo modo è garantita la tracciabilità di tutto il processo relativo al farmaco chemioterapico.”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Primarie Usa: Dialogo Transatlantico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

Ron Paul at the 2007 National Right to Life Co...

Image via Wikipedia

Con le primarie del New Hampshire la corsa alla presidenza americana entra nel vivo. Già da domani si potrebbe avere una fotografia più chiara di chi potrebbe essere il candidato del partito repubblicano a sfidare il Presidente Obama. Dialogo Transatlantico ha confermato la sua prima tavola rotonda per il 2 febbraio, aprendo i lavori di quello che sarà un anno intensissimo che vedrà numerosi esperti statunitensi visitare Roma per discutere degli scenari che si stanno delineando.Per Pietro Paganini, docente alla John Cabot University e ideatore insieme al giornalista Roberto Race, di Dialogo Transatlantico “le primarie di questa sera in New Hampshire e la settimana prossima in South Carolina, potrebbero consegnarci un candidato repubblicano monco, e un partito sempre più diviso. Il Presidente Obama che i sondaggi danno in ripresa non può che trarne giovamento. In più, la figura del libertario Ron Paul, che molti media continuano ad ignorare, potrebbe diventare il vero ago della bilancia. Il texano che si propone come il vero successore di Ronald Regan, potrebbe infatti minacciare i repubblicani con un’eventuale candidatura indipendente”. Conclude Paganini “molti osservatori non si accorgono che con la situazione attuale, l’ago della bilancia si sposta verso Destra, come fu per Clinton. Le ripercussioni sull’Europa e le relazioni internazionali potrebbero essere pesanti”. Ha detto Romney, “noi siamo per il modello americano, non quello europeo”. (Roberto Race)

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Indice gradimento governatori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 gennaio 2012

Datamonitor, istituto di ricerche diretto da Natscia Turato, ha pubblicato l’ultimo studio Monitoregione sull’indice di gradimento dei governatori delle regioni italiane. Il quotidiano online Clandestinoweb ha intervistato Mauro De Dominicis, il presidente del gruppo BSE Holding Spa, di cui Datamonitor fa parte. Alla luce dei risultati dello studio Monitoregione il commento del presidente che, tiene a precisare è un commento da imprenditore e non da tecnico, riguarda “l’ottimo lavoro svolto dall’istituto di ricerca nato dalla collaborazione con il gruppo BSE Holding Spa che ha deciso di acquisire l’esperienza e l’attivita’ di Fullresearch”.”Sicuramente si tratta di un bilancio molto, molto positivo” ha sottolineato De Dominicis, quello sui primi mesi di attività di Datamonitor. Basta guardare le risposte del mercato e anche quelle della stampa. Sicuramente la nostra avventura imprenditoriale si sta dimostrando all’altezza delle aspettative anzi, sono convinto che nel lungo termine superera’ di gran lunga le piu rosee. Sui progetti futuri il presidente del gruppo BSE ha dichiarato: Stiamo monitorando altri prodotti che usciranno nel primo semestre di quest’anno, abbiamo molti progetti che prevedono anche l’assunzione di altro personale qualificato che renda i nostri servizi ancora piu’ efficenti e in grado di mantenere alto il gradimento della nostra societa sul mercato. Sentirete ancora a lungo parlare di noi e del nostro lavoro”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »