Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 17 gennaio 2012

Sondaggio su Alemanno

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Il sindaco di Roma, Alemanno

Image via Wikipedia

“Il sondaggio realizzato per “Il Sole 24 Ore” esprime con chiarezza il rinnovato consenso da parte dei cittadini per l’operato del sindaco Alemanno che oggi registra un incremento del gradimento del 4%. Si tratta di un riconoscimento complessivo al lavoro dell’amministrazione di Roma Capitale, impegnata in un’attività intensa e su più fronti. Un risultato che è sotto gli occhi di tutti e smentisce inequivocabilmente i soliti professionisti della polemica a tutti i costi. Significativo è registrare sondaggi in crescita costante. Positivissima per il sindaco Alemanno e la sua Giunta questa indagine pubblicata da “Il Sole 24 ore” che arriva a distanza di pochi giorni dallo studio, effettuato dall’Università la Sapienza Italia Oggi, che analizzava la qualità della vita a Roma, evidenziando un aumento di gradimento nel settore culturale.” E’ quanto sostiene l’assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico, Dino Gasperini.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Marcello Lippi sale in cattedra

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Marcello Lippi

Image via Wikipedia

Milano 20 Gennaio 2012 (ore 14) il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di calcio Campione del Mondo 2006 Marcello Lippi salirà in cattedra alla 10ª Edizione del Master Universitario in “Sport Management, Marketing and Sociology” (vedi sito: http://www.unimib.it/go/Home/Italiano/Studenti/Dopo-la-laurea/Master-universitari) presso la Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Milano–Bicocca (Edificio U9 Aula 8, Viale dell’Innovazione, 10 a Milano) e terrà, ai 25 futuri Manager dello sport, una lezione aperta al pubblico sulla “Costruzione di un team vincente”. Il Master (certificato ISO 9001, con il conferimento di 62 i Crediti Formativi Universitari), proposto per creare nuove professionalità approfondendo la conoscenza e l’analisi critica delle strategie per il business dello sport e dei relativi aspetti socioeconomici e manageriali, è diretto dal Prof. Franco Ascani, Membro della Commissione Cultura ed Educazione Olimpica del CIO, Comitato Internazionale Olimpico. Il Piano didattico del Master è sviluppato da 60 qualificati e selezionati docenti a livello nazionale ed internazionale, testimonial e campioni dello sport.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pediatria: vaccino antinfluenzale

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Model of Influenza Virus from U.S. National In...

Image via Wikipedia

E’ buona la consapevolezza delle mamme italiane dei rischi legati all’influenza: quasi la metà delle intervistate (46,5%) dichiara, infatti, che l’influenza è una patologia altamente trasmissibile e più del 60% identifica correttamente nei bambini di età inferiore ai 4 anni la fascia più colpita, mentre il 63% riconosce che, nelle forme più gravi, l’influenza può portare anche al ricovero ospedaliero. È quanto emerge da un’indagine online promossa dalla Società Italiana di Pediatria (SIP) alla fine della scorsa stagione influenzale (marzo-aprile 2011), con l’intento di sondare l’opinione delle mamme italiane con figli di età inferiore ai 14 anni sulla percezione dei rischi associati all’influenza per la salute dei propri bambini e sull’opportunità di ricorrere al vaccino antinfluenzale per proteggerli da questi rischi.
L’indagine, attualmente in pubblicazione sulla rivista scientifica Vaccine, ha raccolto un totale di 1515 risposte.
Dallo studio emerge che le mamme confermano l’impatto dell’influenza sulla salute del bambino, ma anche sulla famiglia. Nel 63% dei casi definiti come “influenza” dal campione intervistato, infatti, almeno uno dei due genitori si è dovuto assentare dal lavoro, per prendersi cura del figlio. Inoltre, quasi 9 bambini su 10 hanno assunto un trattamento farmacologico, mentre in 2 casi su 100 è stato necessario il ricovero ospedaliero. Nonostante la copertura vaccinale per l’influenza in età pediatrica sia bassa, la percentuale di mamme che si dichiara favorevole alla somministrazione della vaccinazione per il proprio figlio, se consigliata in questo senso dal pediatra, è del 54%. “Il pediatra rappresenta la figura di riferimento per le famiglie in fatto di decisioni riguardo le vaccinazioni” spiega Alberto E. Tozzi, responsabile scientifico per la comunicazione della Società Italiana di Pediatria. “Promuovere formule partecipative, per esempio attraverso un’indagine come questa, nei percorsi di informazione e cura della propria salute, aiuta a stimolare i cittadini ad assumere un ruolo consapevole, responsabile e proattivo rispetto alle proprie scelte”. In linea con quanto emerge anche da un recente report curato dal Centro Europeo per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie (European Centre for Disease Prevention and Control, ECDC), le strategie di informazione all’opinione pubblica su temi di salute e, più nello specifico, su situazioni di rischio per la salute, come nel caso delle sindromi influenzali, dovrebbero essere sviluppate con un approccio partecipativo. Anziché limitarsi a costruire una comunicazione a senso unico, dove gli esperti informano la popolazione, basandosi unicamente su una oggettivazione scientifica del rischio, si possono ottenere migliori risultati se invece si costruiscono una visione e una consapevolezza del rischio e delle strategie per contrastarlo con i destinatari stessi della comunicazione.
I dati di sorveglianza dell’influenza indicano per questa stagione un andamento simile a quello dell’anno scorso, in cui si sono stati registrati 270 casi per 1000 bambini nella fascia di età 0-4 anni e 211 casi per 1000 bambini nella fascia di età 5-14 anni. E’ noto che l’incidenza più elevata dell’influenza si registra nella fascia d’età pediatrica (0-14 anni). Ciononostante, salvo rare eccezioni, quasi nessun Paese europeo, inclusa l’Italia, ha lanciato una strategia per la vaccinazione ”a tappeto” del bambino, focalizzando l’attenzione sui soli gruppi a rischio. In Italia nella stagione 2009-2010 è stato vaccinato il 6% dei bambini di età inferiore ai cinque anni. “Finora le evidenze riguardo l’efficacia della vaccinazione influenzale in età pediatrica non sono state sufficienti a giustificare un’offerta universale della vaccinazione stessa”, conclude Tozzi. “Naturalmente le evidenze della letteratura scientifica vanno continuamente aggiornate e nuovi promettenti vaccini antinfluenzali per l’età pediatrica sono alle porte”. L’indagine SIP è stata promossa con il supporto di Novartis Vaccines.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sergio Rubini incontra studenti Sapienza

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Roma 19 gennaio 2012 ore 10.45 aula magna – facoltà di Architettura via A. Gramsci 53, Sergio Rubini incontrerà gli studenti universitari sul tema del nuovo paradigma energetico come esempio di impegno culturale, sociale ed economico. L’attore e regista leggerà e commenterà brani estratti dai libri Solar di McEwan, Libertà di Franzen e Le Comunità dell’Energia di De Santoli.A seguire è previsto un dibattito con gli studenti, coordinato da Livio De Santoli delegato del Rettore per l’energia e l’ambiente della Sapienza università di Roma, sul futuro energetico, nell’orizzonte di una riqualificazione urbana che sia rispettosa delle preesistenze culturali e ambientali. L’evento è organizzato dal Centro di ricerca interdisciplinare territorio edilizia restauro ambiente Citera della Sapienza.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Incontro D.C. a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Roma venerdì 20 gennaio ore 10 sala convegni dell’hotel Portamaggiore Antonino Magistro Presidente Nazionale Vicario D.C. e il segretario Angelo Sandri terranno un incontro con i movimenti politici, i partiti le associazioni, la libera società civile, i sindacati autonomi di ispirazione centro, centro-destra, cattolica, cristiana che si rifanno ai valori fondanti della Democrazia Cristiana, la forza che ha fatto grande l’Italia.(n12904)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La scuola costruisce la scuola

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Il motto fa da sfondo al progetto “Mobile-School”, che prossimamente vedrà gli allievi della formazione professionale di EnAIP Veneto alle prese con la realizzazione di una struttura ad uso scolastico destinata al villaggio di Wersege, in Etiopia. Un’iniziativa promossa da EnAIP Veneto insieme a ENAIP nazionale, EnAIP Friuli e Acli, che vede il patrocinio del Comune di Padova e del Comune di Trieste e la collaborazione dell’Ambasciata d’Italia e dell’Associazione italiana di Addis Abeba e di S.E. Project. Ancora una volta EnAIP coinvolge così i propri studenti in un progetto di “impresa formativa” ovvero una modalità di “formazione in assetto lavorativo” che permette ai ragazzi di cimentarsi in attività concrete finalizzate alla produzione, sperimentando così tempi, modalità organizzative e dinamiche di gruppo proprie di un’attività lavorativa ed economica.“Mobile-School” è una struttura facilmente smontabile e trasportabile, costituita da unità mobili espandibili, con elevati standard di qualità abitativa ed energeticamente sostenibile: un’aula che potrà accogliere dai 24 ai 48 giovani studenti, a seconda delle necessità e dunque dell’utilizzo.
Contraddistinto da una forte valenza sociale oltre che da un significativo impatto educativo, il progetto vedrà coinvolti da subito i centri EnAIP di tutto il Veneto e del Friuli, e interesserà, in particolare, le attività didattiche del comparto elettrico e dei settori della meccanica e della termoidraulica.Nel concreto, gli studenti dell’Ente realizzeranno il futuro prototipo della “Mobile-School” dalla A alla Z, con l’obiettivo finale di avviarne poi la produzione e installare la prima unità nel villaggio di Wersege: i ragazzi saranno dunque impegnati nella progettazione tecnica a fianco dei progettisti, nella definizione delle specifiche tecniche e nei test di laboratorio, costruiranno le parti meccaniche ed elettriche, infine si occuperanno anche della logistica (montaggio, smontaggio e imballaggio, organizzazione dei carichi, trasporto per la collocazione in situ). Un’iniziativa certo ambiziosa, per cui i promotori lanciano ora un appello ad aziende ed enti che vogliano diventarne partner, prendendo parte in qualche modo alla realizzazione della prima “scuola mobile”.“Mobile-School” nasce dall’idea di Paola Vecchiato, architetto che negli ultimi anni ha dedicato la propria esperienza e professionalità ai paesi più poveri e ai contesti abitativi più problematici, di portare la scuola in territori che per le loro ostili condizioni climatiche e per il difficile contesto socioeconomico sono molto povere di infrastrutture: un intervento concreto a favore di bambini e ragazzi a cui spesso è purtroppo negato il diritto allo studio.(meccanici, gd3 4557)

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Film: Macchiavelli il principe della politica

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Niccolo Machiavelli 1

Image via Wikipedia

Nel 2013 cade il cinquecentenario dalla data in cui venne scritto, il 1513, ‘Il Principe’ e la Regione Toscana ha voluto fortemente ospitare una nuova presentazione del progetto cinematografico dedicato alla vita di Niccolò Machiavelli, il Principe della Politica, in previsione dei festeggiamenti che la vedrà coinvolta, insieme agli enti locali interessati, per ricordare la stesura di uno dei libri più importanti della storia della letteratura italiana. Un tuffo nel Rinascimento, nell’epoca d’oro di Firenze per rivivere sul grande schermo la vita, le opere, gli amori di Niccolò Machiavelli. Mesi di riprese pronte a girare tra Firenze e provincia, la Tuscia e la Romagna, il Trentino, la Francia, i posti dove la vita di Machiavelli ha avuto i suoi momenti più importanti, per ricreare al meglio l’atmosfera di quell’epoca. E’ il film “Machiavelli, il principe della politica”, scritto e diretto dal regista fiorentino Lorenzo Raveggi, un progetto cinematografico ambizioso, il cui soggetto è il frutto di una importante ricerca storica svolta sotto la supervisione della professoressa Zaccaria dell’Archivio di Stato di Firenze, per non lasciare nulla al caso.
Con un cast di attori di assoluta professionalità, a cominciare da Jean Marc Barr, l’attore franco-statunitense protagonista in passato di film come Le Grand Bleu di Luc Besson e uno dei preferiti del regista Lars Von Trier, che lo ha voluto in tanti suoi film come Le Onde del destino e Dancer in the dark, che interpreterà Machiavelli. Oltre a lui, per citarne qualcuno, Andrea Tidona (nel film Papa Giulio II), protagonista di tante famose fiction come il Maresciallo Rocca, La Piovra, Borsellino, e in film come La vita è bella di Benigni e La meglio Gioventù di Giordana; Elisabetta Pellini, anche lei protagonista di tante note fiction della tv come Un Medico in Famiglia per citarne una e film come Un giorno perfetto di Ozpetek; Massimiliano Pazzaglia, più di quaranta fiction alle spalle, da Distretto di Polizia a Don Matteo e film come Il mandolino del capitano Corelli o Jumper; Angelo Maggi (nel film è Francesco Guicciardini), attore di profonda cultura teatrale (Papa Pio XII nella fiction Rai Paolo VI, Un papa nella tempesta, Sapore di mare, fino al recente film per la tv Il Delitto di via Poma) e tra i più importanti doppiatori e direttore di doppiaggio; sua la voce di Bruce Willis (Il sesto senso) e Tom Hanks (Cast Away, The Terminal); Robert Downey Jr (Ironman); Hugh Grant (Notting Hill, Love Actually). E ancora Giorgia Sinicorni (I Cesaroni). Nel cast anche l’ultima discendente della casata Strozzi, la principessa Natalia Strozzi nel ruolo della cortigiana fiorentina detta “La Riccia”, preferita di Machiavelli. Grande attenzione nella ricostruzione dei costumi dell’epoca grazie alla maestria della nota sartoria teatrale Antonietta di Firenze. Durante la conferenza stampa abbiamo potuto ascoltare dal vivo anche le voci di Lisa Simpson ed il commissario Winchester del cartone animato de I Simpson, dalle voci dei loro doppiatori italiani, Monica Ward e Angelo Maggi, che sono parte del cast.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Software McAfee Mobile Security

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

McAfee headquarters in Santa Clara, California.

Image via Wikipedia

McAfee ha annunciato che il software McAfee Mobile Security sarà precaricato, in prova gratuita per 30 giorni, sui tablet Lenovo ThinkPad basati su Android per gli utenti professionali. Quest’azione amplia la collaborazione esistente tra McAfee e Lenovo per salvaguardare sia i dispositivi che le informazioni presenti sugli stessi. “L’incredibile popolarità e adozione dei dispositivi mobili anche in ufficio significa che i dipartimenti IT devono preoccuparsi del malware volto a compromettere i dati oltre che del pericolo di furto o smarrimento dei dispositivi”, ha affermato John Thode, executive vice president e general manager, consumer, small business e mobile di McAfee. “Questi dispositivi memorizzano una quantità sempre maggiore di dati personali e aziendali, perciò devono essere protetti per evitare violazioni ai dati potenzialmente pericolose, intrusioni sulla rete o attacchi da parte di hacker.Il software McAfee® Mobile Security è una combinazione perfetta dei software McAfee® VirusScan® Mobile, McAfee® WaveSecure™ e McAfee® SiteAdvisor™ per il software Android. La soluzione protegge un dispositivo mobile anche se viene smarrito o rubato; proteggere contro virus mobili e spyware e permette agli utenti di navigare con sicurezza sul Web. Gli utenti possono recuperare i dispositivi smarriti grazie alle funzioni di allarme e localizzazione, prevenire usi impropri grazie alla funzionalità di blocco e cancellazione da remoto e preservare ricordi e dati personali importanti grazie alle opzioni di backup e ripristino da remoto. Inoltre, la soluzione McAfee Mobile Security protegge contro il rischio di malware proveniente tramite e-mail, instant messaging e download Internet. Per maggiori informazioni sulle soluzioni McAfee per la sicurezza mobile, visitare il sito http://www.mcafee.com/mobilesecurity.
McAfee, società interamente controllata da Intel Corporation (NASDAQ:INTC), è la principale azienda focalizzata sulle tecnologie di sicurezza. L’azienda offre prodotti e servizi di sicurezza riconosciuti e proattivi che proteggono sistemi e reti in tutto il mondo, consentendo agli utenti di collegarsi a Internet, navigare ed effettuare acquisti sul web in modo sicuro. Supportata dal suo ineguagliato servizio di Global Threat intelligence, McAfee crea prodotti innovativi destinati a utenti consumer, aziende, pubblica amministrazione e service provider che necessitano di conformarsi alle normative, proteggere i dati, prevenire le interruzioni dell’attività, individuare le vulnerabilità e monitorare e migliorare costantemente la propria sicurezza. McAfee è impegnata senza sosta a ricercare nuovi modi per mantenere protetti i propri clienti. http://www.mcafee.com

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una sonda di silicio per aiutare la scoperta di nuovi farmaci

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Yamato IBM research centre

Image via Wikipedia

I ricercatori IBM hanno sviluppato una sonda microfluidica in silicio, flessibile e senza contatto, che può aiutare ricercatori e patologi a studiare accuratamente campioni di tessuto critici, sia per la scoperta di nuovi farmaci sia per la diagnosi delle malattie. La colorazione dei tessuti biologici è diffusamente utilizzata nella patologia per rilevare i “marker” di malattia nel campione di un paziente. Nello specifico, un particolare “marker” di malattia si lega a un anticorpo, che viene poi colorato chimicamente sul tessuto. L’intensità del colore classifica e determina l’entità di una malattia. La colorazione dei tessuti è un processo laborioso, con molte operazioni chimiche simili allo sviluppo delle fotografie, nel quale una quantità eccessiva di soluzione chimica o lunghe esposizioni possono sovrasviluppare il campione o la foto. Nel caso della patologia, ciò può causare falsi positivi e falsi negativi, che possono tradursi in un’errata diagnosi per il paziente. Secondo un rapporto del Johns Hopkins Hospital, su un totale di 6.171 vetrini di biopsia inviati dalla fine del 2008 per un secondo esame, i patologi erano in disaccordo con la diagnosi per 86 di loro. Poiché la biopsia è una procedura invasiva per il paziente, vengono prelevati, se possibile, campioni di piccole dimensioni. I patologi sono motivati ad acquisire il maggior numero di informazioni possibile da questi piccoli campioni, che possono essere anche di pochi millimetri di lunghezza. Lavorare su questa scala richiede che la colorazione sia eseguita su molte fette sottili del campione, per identificare e sottotipizzare le malattie per il trattamento, come nel caso del cancro.
La sfida per i patologi è spesso quella di eseguire un numero sufficiente di test importanti su questi campioni limitati, requisito essenziale per effettuare trattamenti personalizzati.“Un aspetto chiave del prelievo di campioni clinici consiste nell’assicurare un’elevata capacità diagnostica, riducendo al contempo al minimo il disagio per il paziente, che è esattamente quello che fa la sonda sviluppata dai ricercatori IBM. La sonda consente di colorare una porzione di tessuto molto piccola virtualmente con qualsiasi marcatore biologico (o biomarker) che possa essere clinicamente rilevante. Questa capacità permette al clinico non soltanto di fare di più con un campione più piccolo, ma consente anche l’uso di “stain” multipli sullo stesso campione, aumentando in tal modo la precisione della diagnosi, uno strumento che può essere decisivo per diagnosticare una varietà di disturbi che vanno dal cancro alle patologie cardiache,” afferma il dott. Ali Khademhosseini, Professore Associato presso la Harvard Medical School e il Brigham and Women’s Hospital. Oggi i ricercatori IBM di Zurigo illustrano nella rivista sottoposta a peer review Lab on a Chip un’innovativa tecnologia proof-of-concept che può contribuire ad affrontare queste sfide: una sonda microfluidica, in grado di colorare accuratamente sezioni di tessuto su scala micrometrica.La sonda a forma di rombo, di otto millimetri di larghezza, consiste di una testa microfluidica di silicio con due microcanali in ciascuna punta. A differenza di una cartuccia di una stampante a getto di inchiostro, la testa aspira il liquido che inietta su una superficie. Ciò previene lo spargimento e l’accumulo del liquido sulla superficie, che può provocare una sovraesposizione.In particolare per l’analisi di sezioni di tessuti, la sonda può trasportare un anticorpo, con una precisione millimetrica, in un’area selezionata della sezione,. Poiché l’analisi può essere effettuata su macchie e linee, anziché sull’intera sezione del tessuto, il tessuto viene meglio conservato per eventuali test supplementari. Inoltre, sono necessari solo alcuni picolitri (un trilionesimo di litro) di liquido contenente gli anticorpi per ogni punto di analisi.Questa ricerca si basa su decenni di esperienza di IBM con il silicio e questa nuova applicazione alle nuove micro e nanotecnologie può contribuire a risolvere grandi sfide contemporanee legate alla produzione e al consumo di energia e all’assistenza sanitaria.La sonda microfluidica è adatta ai flussi di lavoro standard utilizzati nella patologia convenzionale, è compatibile con gli attuali sistemi di colorazione biochimica ed è resistente a una vasta gamma di sostanze chimiche tipiche. Le piccole dimensioni della sonda consentono inoltre una facile visualizzazione del campione, sia da sopra che da sotto, utilizzando un microscopio invertito, comunemente impiegato nei laboratori di ricerca e clinici.I ricercatori IBM continueranno a testare e a migliorare la sonda e inizieranno a usarla in ambienti di laboratorio nei prossimi mesi. Inoltre, il team vuole esaminare specifiche applicazioni cliniche, magari con partner nel campo della patologia. La sonda microfluidica può supportare il lavoro dei patologi e diventare uno strumento di elezione per la ricerca farmacologica e la diagnostica che comporta l’uso di campioni biologici.
La pubblicazione scientifica intitolata “Micro-immunohistochemistry using a microfluidic probe”, a cura di Robert D. Lovchik, Govind V. Kaigala, Marios Georgiadis* ed Emmanuel Delamarche, compare su Lab on a Chip, DOI:10.1039/C2LC21016A.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Avanade ospita la 7a conferenza UgiAlt.NET

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Avanade logo

Image via Wikipedia

Milano 21 gennaio presso la sede milanese in via Lepetit, 8/10 Avanade (http://www.avanade.com/it-it/pages/default.aspx), società fornitrice di soluzioni tecnologiche e servizi informatici per le aziende, è lieta di ospitare, per il terzo anno consecutivo, la 7a edizione della conferenza UgiAlt.NET, la divisione italiana della community internazionale ALT.NET, presso la propria sede di Milano, in via Lepetit 8/10, sabato 21 gennaio 2012. “Siamo molto felici del fatto che UgiAlt.NET Conference si svolga anche quest’anno nei nostri uffici. Avanade riflette appieno lo spirito della filosofia Alt.NET che, come afferma la stessa community, significa essere liberi di usare gli strumenti preferiti, continuando a cercarne di migliori, essere agili, voler imparare ed essere sempre alla ricerca della qualità, senza accontentarsi del codice generato dal wizard. Riassumendo in una parola, significa divertirsi ”, ha dichiarato Roberto Chinelli, ApplicationDevelopment Service Line Director di Avanade Italia. “Attualmente lo UserGroup, nato nel 2007, è diventato un punto di riferimento all’interno del mondo Microsoft. Si tratta di un momento unico, in cui sviluppatori e appassionati della piattaforma avranno l’occasione di discutere insieme dubbi e nuove idee, condividendo le proprie esperienze”.
Sul sito UgiAlt.NET è disponibile l’agenda della conferenza, che si svolgerà durante l’intero arco della giornata, dalle ore 9:00 fino alle 18:00. Le sessioni previste sono 19, e saranno suddivise in 4 sale: blu, magenta, verde e gialla.
Tra i relatori, presenzieranno importanti esponenti emergenti del panorama IT italiano, come Alberto Brandolini, professionista dell’information technology, Daniela Panfili, UX/UI designer, Lorenzo Barbieri, Developer Platform Evangelist in Microsoft Italy e Andrea Saltarello, CTO Managed Design e fondatore dello UG UGIdotNET.
Tra le tematiche affrontate, particolare attenzione verrà rivolta ad argomenti quali realtime web e metodologie, web mobile e le applicazioni di gaming online. http://ugialt.net/

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Europe surpasses the half billion mark in 2011

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Despite persistent economic uncertainty, tourist arrivals to Europe reached 503 million in 2011, accounting for 28 million of the 41 million additional international arrivals recorded worldwide. Central and Eastern Europe and Southern Mediterranean destinations (+8% each) experienced the best results. Although part of the growth in Southern Mediterranean Europe resulted from a shift in traffic away from the Middle East and North Africa, destinations in the Mediterranean also profited from improved outbound flows from markets such as Scandinavia, Germany and the Russian Federation.Asia and the Pacific (+6%) was up 11 million arrivals in 2011, reaching a total 216 million international tourists. South Asia and South-East Asia (both +9%) benefited from strong intraregional demand, while growth was comparatively weaker in North-East Asia (+4%) and Oceania (+0.3%), partly due to the temporary decline in the Japanese outbound market.The Americas (+4%) saw an increase of 6 million arrivals, reaching 156 million in total. South America, up by 10% for the second consecutive year, continued to lead growth. Central America and the Caribbean (both +4%) maintained the growth rates of 2010. North America, with a 3% increase, hit the 100 million tourists mark in 2011.Africa maintained international arrivals at 50 million, as the gain of two million by Sub-Saharan destinations (+7%) was offset by the losses in North Africa (-12%). The Middle East (-8%) lost an estimated 5 million international tourist arrivals, totalling 55 million. Nevertheless, some destinations such as Saudi Arabia, Oman and the United Arab Emirates sustained steady growth.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

International tourism to reach one billion in 2012

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

International tourist arrivals grew by over 4% in 2011 to 980 million, according to the latest UNWTO World Tourism Barometer. With growth expected to continue in 2012, at a somewhat slower rate, international tourist arrivals are on track to reach the milestone one billion mark later this year.International tourist arrivals grew by 4.4% in 2011 to a total 980 million, up from 939 million in 2010, in a year characterised by a stalled global economic recovery, major political changes in the Middle East and North Africa and natural disasters in Japan. By region, Europe (+6%) was the best performer, while by subregion South-America (+10%) topped the ranking. Contrary to previous years, growth was higher in advanced economies (+5.0%) than in emerging ones (+3.8%), due largely to the strong results in Europe, and the setbacks in the Middle East and North Africa.“International tourism hit new records in 2011 despite the challenging conditions,” said UNWTO Secretary-General, Taleb Rifai. “For a sector directly responsible for 5% of the world’s GDP, 6% of total exports and employing one out of every 12 people in advanced and emerging economies alike these results are encouraging, coming as they do at a time in which we urgently need levers to stimulate growth and job creation,” he added.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NATO Warship Renders Assistance to Stricken Dhow

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Over the weekend, ITS GRECALE, part of the NATO’s Counter Piracy Task Force Operation Ocean Shield, was tasked by NATO Task Force Commander to render assistance to the Iranian flagged dhow, Tahriri, which had reported an engine failure and was dead in the water. The dhow, with 5 Iranian and 9 Pakistani crew members, had recently been released from suspected Somali pirates by another NATO Task Force unit, HDMS ABSALON, on 7th January. On reaching the dhow, ITS GRECALE gave the crew food and water. Then a dedicated technical team worked through the night to fix the mechanical engine failure. Despite their best efforts, the ITS GRECALE team assessed that the engine was too badly damaged to repair at sea. NATO offered to transfer the crew to the closest port, but they chose to stay with their vessel. Tahriri’s crew said that after having assistance they felt safer and preferred to coordinate with their national authorities for further assistance. They expressed their appreciation for the assistance of the NATO warship.
ITS Grecale is remaining in the area to monitor the situation, ready to provide further assistance if required. NATO has contributed to the international counter piracy effort off the Horn of Africa since December 2008. The mission has expanded from escorting UN and World Food Programme Shipping under Operation Allied Provider and protecting merchant traffic in the Gulf of Aden under Operation Allied Protector. In addition to these activities and as part of the latest mission, Operation Ocean Shield, NATO is working with other international bodies to help develop capacity of countries in the region to tackle piracy on their own.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rifondazione comunista e il processo unitario

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Il Comitato Politico Nazionale che si è svolto il 14 e 15 gennaio – il primo dopo il Congresso di Napoli – è stato positivo. Questo non è un dettaglio. È il frutto del congresso di Napoli che, pur con tutti i limiti, ha segnato un passo avanti verso un superamento delle nostre divisioni interne. Divisioni spesso prodotte più da irrigidimenti reciproci che non da reali divergenze politiche. Non è che tutto sia risolto. Problemi al centro e in alcuni territori restano. Ma il modo con cui si stanno affrontando – quello della condivisone e del confronto – aiuta questo processo. Dobbiamo dargli continuità. Non si tratta di un dettaglio ed è per questo che pongo questo aspetto positivo come quello principale.
Lo faccio perché sono convinto che da esso ne discendano altri. A partire dal fatto che in questo Cpn abbiamo avuto – ed era tanto tempo che non si verificava – una buona parte dei compagni e delle compagne che sono intervenute che ha parlato delle loro esperienze locali, dei problemi che vivono nei territori. Anche molti degli interventi dei dirigenti nazionali si sono caratterizzati sui problemi e sulle iniziative che attengono al loro settore di lavoro piuttosto che a ragionamenti di carattere generale. Tutto questo ha dato il senso di un partito che lavora, che fa tutto il possibile per ricostruire una propria presenza politica e una propria credibilità logoratasi negli anni passati. Dobbiamo implementare questa tendenza. Solo rafforzando questa modalità rendiamo di nuovo “belle” e interessanti le riunioni dei nostri organismi dirigenti. Un comitato politico nazionale che anziché essere principalmente una passerella dove i vari dirigenti si confrontano, torni ad essere un luogo di dibattito a tutto campo, di socializzazione di esperienze, di possibilità per il compagno/a del territorio o del compagno/a giovane di poter intervenire senza sentirsi a disagio.
E questo è un altro elemento positivo di questo Cpn. Diversi volti nuovi, spesso giovani e donne, hanno preso la parola e i loro interventi sono stati seguiti con attenzione. Un altro aspetto importante sta nel fatto che la linea uscita dal congresso di Napoli è stata ulteriormente precisata e, soprattutto, si sta cercando di metterla in pratica.
Da questo punto di vista occorre dedicare il massimo impegno nell’organizzare sui territori, in modo unitario e aperto ai movimenti, la campagna contro il Governo Monti “paghi chi non ha mai pagato” e nel preparare bene la partecipazione alle prossime scadenze nazionali come lo sciopero dei sindacati di base del 27 gennaio e, soprattutto, la manifestazione nazionale della FIOM dell’ 11 febbraio. Sulla valutazione del confronto politico a sinistra – nel dibattito – ci sono stati anche accenti diversi. In particolare sul fatto se sia giusto individuare nell’Idv il soggetto politico con il quale stabilire una “corsia preferenziale”. Nelle conclusioni Ferrero ha chiarito che non si tratta di stabilire delle priorità nell’interlocuzione a sinistra, ma che per noi è importante utilizzare tutte le possibilità che ci sono per riuscire a trovare delle convergenze che ci consentano di uscire dall’isolamento. Da questo punto di vista l’esperienza di Napoli – pur con tutte le sue contraddizioni – e la coalizione tra noi e Idv che si profila a Palermo sono fatti importanti che vanno valorizzati. In ogni caso il quadro politico che sembra consolidarsi attorno al Governo Monti fino alla fine della legislatura sta determinando anche in Sel una modifica della propria proposta politica. Proprio durante il Cpn infatti Vendola ha rilasciato una intervista su l’Unità (anche di questa troverete il link alla fine dell’articolo) dove si ipotizza una coalizione Sel Idv alternativa al Pd, qualora il partito di Bersani decidesse di fare una coalizione con il Terzo Polo. Sono elementi nuovi, di movimento del quadro politico, che devono indurci a perseguire con maggiore coraggio e determinazione la linea unitaria decisa al congresso di Napoli. Un’ultima considerazione che si ricollega al post precedente su Liberazione. Era il primo Cpn dopo la sospensione delle pubblicazioni. Ebbene nonostante il segretario ne abbia parlato nella relazione e sulla vicenda si siano soffermati il direttore Dino Greco e l’amministratore Marco Gelmini, sia stato letto un comunicato delle lavoratrici e dei lavoratori (anche di questo trovate il link alla fine del post) e sia stato distribuito e votato un Odg della segreteria nazionale, sono stati pochissimi gli interventi (non più di 5 su oltre 60 intervenuti) che hanno parlato di Liberazione. Non voglio ricavare nessuna conclusione da questo fatto, ma penso debba fare riflettere sia il partito sia il giornale.fonte http://www.claudiograssi.org)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Crescita e rischi

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Il mondo economico delle produzioni e dello sviluppo tende a spaccarsi in due. Da una parte vi sono le economie occidentali in affanno e, dall’altra, quelle emergenti, a partire dal Brasile, dalla Cina, dalla Russia, dall’India e dalla Corea del Sud. Sono due modi di rappresentare il new deal che segneranno, inevitabilmente, il corso della storia politica ed economica mondiale. La buccia di banana che sta facendo cadere uno ad uno, come tanti birilli, i paesi del vecchio continente e attenta le sorti degli U.S.A., si colloca nel versante finanziario a causa soprattutto della sua crisi debitoria. Hanno vissuto a lungo sopra le loro possibilità, ma ancor più perché sono rimasti fermi lasciando il passo ai paesi più dinamici e competitivi dilatando i loro avanzi correnti e che, per altro, si trovano già in surplus. Ciò che rende ancora più drammatico il differenziale tra i due modi di rispondere alla crisi in atto è che le difficoltà degli uni non trovano rispondenza con comportamenti adeguati. Se ci limitiamo al caso dell’Europa comunitaria ci rendiamo conto che ci siamo spinti ben oltre ogni ragionevole limite, sul piano finanziario, lasciando del tutto sguarnita quella parte che riguarda il mondo economico, industriale e delle riforme di sistema e politico per una Europa con una sola testa e molte braccia. E’ come se ci trovassimo con un esercito che avanza velocemente e si ritrova con le sue avanguardie di molto distanziate dal grosso delle truppe e dalle salmerie e in questo modo diventa facile preda delle sortite dei nemici. Logica vorrebbe una inversione di strategia portando avanti con determinazione un progetto europeo dove la perdita di una parte della sovranità nazionale in fatto di economia, industria, welfare e politiche fiscale controbilanci l’esigenza di costruire un modello europeo unitario che sappia meglio reggere la concorrenza internazionale. Ma vi può essere di più come un avvicinamento alla Confederazione Russa e ad un’alleanza strategica con i paesi africani che si affacciano sulle coste mediterranee. Ciò che manca all’Europa sta proprio nella ricerca di fonti energetiche e di materie prime combinate con uno sviluppo tecnologico e infrastrutturale omogeneo in tutte le sue aree e per rendere la mobilità delle merci, dei servizi e delle persone più fluido e con minori costi di esercizio. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Naufragio Costa-Concordia e la politica

Posted by fidest press agency su martedì, 17 gennaio 2012

Una grande nave da crociera con quattromila persone a bordo tra passeggeri e personale, ritenuta, praticamente, inaffondabile, è diventata improvvisamente vulnerabile sino ad incagliarsi sugli scogli dell’isola del Giglio con due vistose falle ai fianchi che ora potrebbero spingerla nel fondo del mare. L’Italia politica sembra messa allo stesso modo. A fronte di un grande paese, ben inserito nel contesto internazionale, abbiamo un piede d’argilla che rischia di far crollare tutto il resto, per quanto solido. La nostra debolezza sta nell’aver partorito una classe dirigente mediocre e, quindi, incapace d’affrontare e sciogliere i nodi che avviluppano il nostro sistema e che sta per strangolarlo. Ci siamo lamentati d’avere delle maggioranze risicate e ne abbiamo pretesa una consistente ma il risultato è stato lo stesso: inconcludente. Ho già più volte richiamato l’attenzione di chi mi legge sul fatto che abbiamo perso una prima grande occasione di rinnovare il sistema Stato negli anni successivi alla seconda guerra mondiale. Erano gli anni della ricostruzione. Avrebbero potuto permetterci quel salto di qualità che il rigido conformismo e provincialismo della dittatura fascista avevano reso proibitivo ed invece abbiamo preferito lo status quo ante bellum dal punto di vista della burocrazia, delle riforme del sistema pensionistico e assistenziale, della scuola, della sicurezza e della giustizia. Ci siamo adagiati nelle logiche assistenzialistiche inventandoci lavori inesistenti, ci siamo compiaciuti nell’arte dell’intrallazzo per convivere con i vari sistemi malavitosi, per non irritarli più del dovuto, siamo stati arrendevoli con i poteri forti per non contrariarli, abbiamo rinviato sine die le riforme più importanti favorendo al tempo stesso gli intrallazzi, i favoritismi, i clientelismi, la corruzione. Ora tutti i nodi vengono al pettine e che facciamo? Praticamente nulla se non manovre capaci solo di perpetuare le tolleranze e gli abusi e prendercela con le classi sociali più deboli capri espiatori di sempre per le inettitudini degli altri. Così rischiamo d’incagliare il nostro sistema paese ma preferiamo ignorarlo come se andassero a fondo solo i piani più bassi lasciando a galla la parte alta. E’ che se una nave affonda in acque alte come è il caso dell’Italia politica di oggi e in un mare in tempesta per giunta, insieme affondiamo, nessuno escluso. Non ci sono furbizie che tengano e salvagente capaci di sfidare il mare agitato e il freddo delle sue acque e gli squali annidati. E’ questa la situazione che la miopia dei politici non riesce a vedere e il resto degli italiani non ne avverte la pericolosità perché esercitati a fare gli “gnoccoloni” nella logica del servus servorum Dei. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »