Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 18 gennaio 2012

Crisi Grecia: per i bookie il ritorno alla dracma è a 3,00

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

English: Greece - 1 dracma - 1986

Image via Wikipedia

In vista delle trattative con i rappresentanti di Fmi, Ue e Bce il premier greco Lucas Papadimos incontra i leader dei partiti per discutere della gravità della situazione economica del Paese. Un’uscita dall’area euro e un ritorno della dracma, la vecchia moneta della Grecia, “non è un’opzione che viene presa in considerazione”, ha dichiarato Papademos e i bookie esteri gli danno, almeno in parte, ragione. Un ritorno alla dracma entro fine 2012, riferisce Agipronews, è a 3,00 sulla lavagna di Paddy Power, mentre si scende a 1,33 se la Grecia dovesse mantenere l’Euro fino alla fine dell’anno. In lavagna rimane ferma l’ipotesi rottura Eurozona: la possibilità che si verifichi entro il 2015 si gioca a 1,22. SA/Agipro

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Ha ancora un senso parlare di destra e sinistra?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

Enrico Letta

Image via Wikipedia

Roma Giovedì 26 gennaio Appuntamento alle ore 16 presso la sede dell’Associazione, in via del Tritone, n. 87 (V piano).
Quanto queste categorie politologiche del Novecento, che pure continuano ad animare il dibattito nazionale, bastano a decodificare una realtà straordinariamente complessa quale quella del nostro Paese e dell’Europa in epoca di crisi e globalizzazione? Sono alcuni degli interrogativi al centro delle riflessioni della nuova iniziativa di TrecentoSessanta l’Associazione di Enrico Letta, dal titolo “Ma cos’è la destra, cos’è la sinistra?” Il minimaster, aperto a tutti e in particolare ai giovani del network ‘360 under 30’, prenderà avvio a Roma giovedì 19 gennaio con una prima lezione, tenuta da Alfredo Reichlin e introdotta da Enrico Letta, sull’identità della sinistra. Appuntamento alle ore 16 presso la sede dell’Associazione, in via del Tritone, n. 87 (V piano).
Giovedì 26 gennaio sarà la volta della seconda lezione, tenuta da Nando Pagnoncelli, sugli orientamenti e la percezione della pubblica opinione. Il terzo incontro, invece, si terrà giovedì 2 febbraio e sarà tenuto da Alessandro Campi, sull’identità della destra.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo presidente parlamento europeo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

Poul-Nyrup-Rasmussen Martin Schultz

Image by Parti socialiste via Flickr

Il Presidente Rocco Tiso e la Confeuro tutta augurano al neo-eletto Presidente del Parlamento europeo Martin Schultz buon lavoro. Infatti l’euro-deputato tedesco ieri è stato nominato Presidente dall’assemblea comunitaria che ha sede a Strasburgo. I deputati lo hanno eletto con 387 voti a favore su 670. Schultz guiderà il parlamento per i prossimi due anni e mezzo, fino all’inizio della prossima legislatura, cioè fino al luglio del 2014. Schultz sostituisce il presidente polacco uscente Jerzy Buzek. Ricordiamo che il regolamento dell’europarlamento prevede un cambio della guardia dopo du anni e mezzo sia per i presidenti e vicepresidenti dell’assemblea sia per quelli delle commissioni. Vicepresidenti sono attualmente due italiani: Gianni Pittella e Laura Allegrini. Per quanto riguarda le commissioni le votazioni si svolgeranno la prossima settimana. In particolare attendiamo la votazione per la commissione agricoltura finora presieduta dall’eurodeputato italiano Paolo De Castro.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Multipla e Microgame insieme all’Ice di Londra

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

L’Italia che indica la strada verso il futuro del gioco online va in trasferta oltremanica. All’ICE Totally Gaming di Londra, la fiera internazionale del 24-26 gennaio all’Earls Court, il concessionario La Multipla e il service provider Microgame presenteranno le ultime novità in fatto di gioco online che riguardano tutti i players del People’s Network.
Nella scorsa edizione i padiglioni dell’Earls Court sono stati visitati da più di 30.000 operatori professionali. Quest’anno si attendono non meno di 400 espositori internazionali di primo livello e 2.000 nuovi prodotti pronti a essere lanciati sul mercato 2012. La novità più interessante dello stand n. 4145 curato e allestito da La Multipla riguarda senza dubbio gli innovativi tavoli di gioco per poker cash con tecnologia RFID. “Si tratta di una nostra esclusiva – spiega il presidente e ad Microgame Fabrizio D’Aloia – un sistema che consente durante gli eventi live il chipcount in tempo reale di ogni giocatore. Presentata a Budva lo scorso settembre durante la tappa del People’s Poker Tour, la tecnologia è ora stata messa a punto anche per i tavoli cash”.
Allo stand de La Multipla ci sarà spazio anche per le più importanti realtà che gravitano intorno al concessionario italiano: la software house Officine Permanenti che si occupa della realizzazione e della gestione dei canali di raccolta, e il portale Pokeroom.it, sito di riferimento per tutti i players del circuito. Anche il People’s Poker Tour 2012 (che quest’anno partirà da Saint Vincent, 23-27 febbraio) avrà un respiro ancor più internazionale: “Abbiamo alzato il numero degli eventi in calendario da cinque a sette e confermato il connubio col marchio Wsop con la tappa di Las Vegas. Come nel 2011 saremo a Malta e Nova Gorica, mentre le novità per il 2012 si chiamano Praga e San Marino. L’unico dubbio è tra Kranjska Gora e Sharm El-Sheikh” conclude D’Aloia.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Peak Performance appoints Henrik Bunge as the new CEO

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

Peak Performance (Star Trek: The Next Generation)

Image via Wikipedia

It is with much pride and excitement that Peak Performance announces the recruitment of Henrik Bunge as the new CEO. With his extensive experience, this appointment will further strengthen Peak Performance in the ambition to achieve its global potential.Henrik Bunge is known for his engaging, authentic and uncompromising leadership: “Together with the organization I want to take Peak Performance from an international to a global brand.” Currently he holds the position as Managing Director of Adidas Group Nordic and will join Peak Performance no later than 1st of May.Peak Performance has already announced the recruitment of Tobias Sachs as new Sales Director, responsible for Wholesale, Retail, Franchise and e-Commerce. He will take on his new challenges on February 29. From 2002 to 2008 Tobias held different sales positions at Peak Performance.“As an active person, I can truly identify myself with the brand and its products!” says Tobias, who since 2008 has been Sales Director for J.Lindeberg. After being the Official Clothing Supplier for some of the most important golf tournaments on the European Tour, Peak Performance is now going back to its skiing roots: As of 2013, Peak Performance will become partner to the Kitzbüheler Ski Club and the Official Clothing Supplier of the Hahnenkamm-Rennen – the world’s most prestigious downhill race. “This engagement is a tribute to our heritage and a clear statement about Peak Performance’s ambitions within the skiing industry”, says Mattias Josander, Marketing Director at Peak Performance.
Peak Performance started with a passion in 1986 in Åre, with a handful of dedicated people who decided to live their dream. Originally a three men ski wear company, Peak Performance has since then become Scandinavia’s largest sports fashion brand – operating in more than 20 markets with both General Stores and retail partners.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | 1 Comment »

Crisi alimentare in Africa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

Ambia Mohammed is left struggling to look afte...

Image via Wikipedia

Il ritardo della comunità internazionale nel rispondere ai primi segnali di crisi alimentare in Africa orientale è costata migliaia di morti e milioni di dollari. E’ quanto emerge dal nuovo rapporto “Un pericoloso ritardo”, diffuso oggi da Oxfam e Save the Children.In Corno d’Africa gli interventi avrebbero dovuto essere più tempestivi e anche se è impossibile calcolare esattamente quante siano le vittime della siccità che ha colpito la regione, un dato vale per tutti: nel solo periodo aprile-agosto 2011, il governo britannico ha stimato tra 50 e 100.000 decessi, di cui più della metà bambini sotto i 5 anni. Un altro dato ancora viene dal governo statunitense, più di 29.000 bambini minori di 5 anni sono morti in 90 giorni tra maggio e luglio. Oggi la Somalia è ancora colpita dalla peggior crisi alimentare del mondo con centinaia di migliaia di persone a rischio. Qualche azione preventiva è stata intrapresa, ma la crisi richiedeva un maggiore impegno e gli interventi più costosi sono stati effettuati troppo tardi. Trasportare 5 litri di acqua al giorno per 5 mesi – nel tentativo estremo di salvare la vita a 80.000 persone in Etiopia – costa più di 3 milioni di dollari. Al contrario, nella prime fasi della siccità, sarebbero stati sufficienti 900.000 dollari per predisporre fonti di approvvigionamento idrico nella stessa area. E’ una lezione da tenere presente per l’Africa occidentale, regione minacciata dal rischio di una crisi alimentare che potrebbe colpire milioni di persone. Secondo Save the Children, in alcune aree del Niger intere comunità sono già alle prese con scorte di cibo, denaro e carburante minori di un terzo rispetto al livello minimo necessario per sopravvivere. Più in generale, nel Sahel la produzione di cereali è diminuita del 25% in un anno e i prezzi sono aumentati del 40% rispetto alla media degli ultimi 5 anni. L’ultima crisi alimentare nella regione ha colpito 10 milioni di persone nel 2010. Uno scenario che il Forum Economico Mondiale in programma la settimana prossima e l’Unione Africana non possono permettersi di ignorare, se vogliono evitare un disastro umanitario. Per questo è cruciale non ripetere gli errori fatti nel Corno d’Africa. Secondo il rapporto di Oxfam e Save the Children, le agenzie umanitarie e i governi hanno indugiato per sei lunghi mesi prima di fornire aiuti su larga scala. Si sono attese le prove inequivocabili di una catastrofe umanitaria invece di agire per prevenirla. I sistemi più avanzati di allerta avevano preannunciato la probabile emergenza in Africa orientale per agosto 2010. Ma una risposta vera e propria c’è stata solo a luglio 2011, quando i tassi di malnutrizione in alcune regioni avevano superato di gran lunga la soglia di emergenza, e i media avevano cominciato a interessarsi della crisi. Oxfam e Save the Children chiedono di riformare le strategie d’intervento secondo le indicazioni della “Charter to end estreme hunger”, un’iniziativa congiunta per spingere i governi ad assumersi le loro responsabilità e intraprendere passi concreti per evitare nuove crisi alimentari.
Oxfam ha aiutato circa 1.5 milioni di persone in Somalia, 300.00 in Etiopia e circa un milione in Kenya fornendo acqua pulita, servizi igienici, cibo terapeutico per bambini malnutriti, denaro contante e mezzi di sostentamento.
Save the Children ha raggiunto e aiutato più di 280.000 persone in Somalia, 1 milione in Etiopia e più di 440.000 in Kenya.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ferrovie, pendolari e presidi medici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

“Ho presentato un’Interrogazione al Ministro dei Trasporti per sapere quali sono le iniziative concrete che il Ministero intende intraprendere per garantire servizi sanitari e di sicurezza essenziali per evitare che si ripetano scene di panico e di forti preoccupazioni per tutti i pendolari che utilizzano regolarmente i Freccia Rossa nel collegamento tra Torino e Roma e viceversa. L’introduzione dei Freccia Rossa ha indubbiamente accelerato e modernizzato i collegamenti ferroviari nel nostro Paese con indubbie ricadute positive per i cittadini pendolari. L’aumento delle corse, anche se accompagnate ancora da costanti e permanenti ritardi e scarsa assistenza e pulizia sui vagoni, ha favorito indubbiamente un maggior utilizzo di questi treni. Tuttavia resta inevaso un elemento centrale che deve essere affrontato e risolto. E cioè, nelle lunghe gallerie che i Freccia Rossa percorrono e attraversano nella tratta Torino-Roma, qual è la sicurezza per i viaggiatori messa in campo dai vertici di Trenitalia? E, soprattutto, quale è il sistema di aerazione previsto e di assistenza medico sanitaria – in caso di guasti o di fermate improvvise dei treni, già puntualmente accaduti – a difesa dei cittadini?”. (On. Giorgio MERLO Deputato PD Piemonte)

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Master di II livello in Epidemiologia Genetica e Molecolare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

Biologia molecolare - Biochimica - Genetica

Image via Wikipedia

Pavia 31 Gennaio 2012 Via Bassi, 21 Pavia – Aula D Orario: 10.00-13.00, 14.30-16.30 Coordinatori: Prof. Luisa Bernardinelli e Prof. M. Grassi Il Master organizza il seguente seminario che è aperto a tutti gli interessati. Argomenti:
Giovanni Malerba “Studio della componente genetica nell’asma”
Daniele Cusi “Alla ricerca degli sfuggenti geni dell’ipertensione”
Paolo Radice “Basi molecolari della predisposizione ereditaria al cancro”
Mario Grassi “Modelli multi-locus (fra e entro geni) della suscettibilità genetica nei fenotipi complessi”
Filippo Martinelli Boneschi “Fattori genetici nella sclerosi multipla: scoperte dagli studi di associazione su tutto il genoma e “missing heritability””
Orsetta Zuffardi “Next generation sequencing: una rivoluzione in medicina”
Paolo Gasparini “Popolazioni isolate e nuove tecnologie per lo studio di tratti quantitativi e malattie complesse”
Giuseppe Matullo “Epigenomica dell’infarto del miocardio”
Luisa Bernardinelli “Il ruolo del gene ACCN1 nella suscettibilità e patogenesi della sclerosi multipla”

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Eletti i 14 vicepresidenti del Parlamento europeo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

EP Vice-Chairman Giovanni Pittella chaired the...

Image by European Parliament via Flickr

Tutti i 14 vicepresidenti del Parlamento sono stati eletti nel terzo turno con la maggioranza semplice dei voti validi. Gianni Pittella (S&D) e Roberta Angelilli (PPE) sono i due vicepresidenti italiani eletti.I 14 vicepresidenti eletti sono:
Gianni PITTELLA (S&D, IT) 319 voti
Miguel Angel MARTÍNEZ MARTÍNEZ (S&D, ES) 295 voti
Anni PODIMATA (S&D, EL) 281 voti
Alejo VIDAL-QUADRAS (PPE, ES) 269 voti
Georgios PAPASTAMKOS (PPE,EL) 248 voti
Roberta ANGELILLI (PPE, IT) 246 voti
Othmar KARAS (PPE, AT) 244 voti
Edward McMILLAN-SCOTT (ALDE, UK) 239 voti
Isabelle DURANT (Verdi/ALE, BE) 238 voti
Alexander ALVARO (ALDE, DE) 235 voti
Rainer WIELAND (PPE, DE) 230 voti
Oldřich VLASÁK (ECR, CZ) 223 voti
Jacek PROTASIEWICZ (PPE, PL) 206 voti
László SURJÁN (PPE, HU) 188 voti
Ruolo dei vicepresidenti I vicepresidenti sono membri dell’Ufficio di Presidenza del Parlamento europeo. Tale organo stabilisce le regole per il Parlamento, redige il progetto preliminare di bilancio e decide in campo amministrativo, del personale e sulle questioni organizzative.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

NATO Commander meets Russian Counterpart in Gulf of Aden

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

English: Map showing the location of the Gulf ...

Image via Wikipedia

Yesterday, Rear Admiral (LH) Sinan Azmi TOSUN, Commander of the NATO Counter Piracy Mission Operation Ocean Shield, visited the Commander of Russian Warship Detachment of Russian Pacific Fleet, Captain 1st Rank Ildar AHMEROV on board his flagship ADMIRAL TRIBUTS in the Gulf of Aden. The Russian Federation warship, as part of its counter piracy operation, was escorting a merchant vessel convoy and passed the area where the NATO flagship TCG GIRESUN was patrolling. In addition to an exchange of briefings and a ship tour, the visit programme also allowed for open discussion and that opportunity was eagerly used. During a constructive meeting both sides shared information on their counter piracy operations and discussed possible opportunities to conduct training which will enable interoperability between NATO and Russian ships. Commanders expressed their clear determination to improve coordination which allows different task forces to tackle the piracy problem together. Following the meeting, Rear Admiral (LH) Sinan Azmi TOSUN said, “We had a fruitful meeting. Our meeting will certainly help us to work together to tackle piracy in the region. We are all actors in the same area and good cooperation between our forces will enhance the effectiveness in keeping the shipping lanes safe as well as mutual understanding of the NATO and Russian units.”
NATO has contributed to the international counter piracy effort off the Horn of Africa since December 2008. The mission has expanded from escorting UN and World Food Programme Shipping under Operation Allied Provider and protecting merchant traffic in the Gulf of Aden under Operation Allied Protector. In addition to these activities and as part of the latest mission, Operation Ocean Shield, NATO is working with other international actors to help develop capacity of countries in the region to tackle piracy on their own.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Automotive Human Machine Interface Solutions Poised to Tap Synergies between Driver and Car

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

London. To deal with the issue of driver distraction, the automotive industry is turning to a multi-modal human machine interface (HMI) approach, wherein all the interfaces play an equal role. The main aim here is to prioritise information and reduce driver workload.According to a new analysis from Frost & Sullivan (http://www.automotive.frost.com), Strategic Analysis of European and North American Automotive Human Machine Interface Market, 16 million cars will be equipped with basic voice interface, 6.9 million with advanced voice interface, and 1.2 million with multifunctional knobs in Europe by 2017. Meanwhile in North America, 13.6 million cars will have basic voice, 6.8 million advanced voice, and 0.9 million will be equipped with multifunctional knobs by 2017.The integration of varied comfort and safety user interfaces into a single system is a growing trend. Multi-modal HMI solutions will help reduce complexity, while focussing on the consumer demand for different interfaces.“OEMs and suppliers are constantly working on prioritising the information coming from infotainment systems and smartphones in order to minimise driver distraction and increase safety,” notes Frost & Sullivan Research Analyst Krishna Jayaraman. “The primary aim of HMI is to simplify the driver’s interaction with the car; OEMs are actively looking at finding an optimal solution to this challenge by providing the same styling of HMI solutions across their product line to minimise distraction as well as the driver learning curve.”The majority of in-vehicle functionalities require a substantial amount of information to be presented to the driver. This contributes to the problem of inattentive driving, while increasing the risk of traffic accidents. Therefore, effectively managing information flows is a big challenge.“Information has to be split among different vehicle displays and the input channels have to be ergonomically positioned,” says Jayaraman.Designing a user interface that is simple, accessible, less distractive, and affordable presents a key challenge. The location of the user interface and the type of information depending on the driving conditions are the main issues in the development of an efficient HMI.HMI solutions have to be designed keeping the primary task of driving in mind. Offering redundant interfaces for an application will ensure a fail-safe environment where, even if one of the interfaces stops working, there will always be another option that will assume control.HMI controls are strongly co-related to vehicle comfort and ease of use. OEMs need therefore, to offer solutions to which consumers are accustomed. This will decrease the length of the learning curve and make it easy for drivers to use different functions with controls they are familiar with.
Frost & Sullivan, the Growth Partnership Company, enables clients to accelerate growth and achieve best-in-class positions in growth, innovation and leadership. The company’s Growth Partnership Service provides the CEO and the CEO’s Growth Team with disciplined research and best-practice models to drive the generation, evaluation, and implementation of powerful growth strategies. Frost & Sullivan leverages 50 years of experience in partnering with Global 1000 companies, emerging businesses and the investment community from more than 40 offices on six continents. To join our Growth Partnership, please visit http://www.frost.com

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donne: lavoro e discriminazioni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

Perche’ un metro e 53 centimetri d’altezza non bastano per diventare ‘addetto alla stazione’? “E’ una questione di deficit di statura in quanto alta m. 1.53 contro l’altezza minima di m. 1.55 prevista dal Decreto ministeriale n. 88 del 1999 del ministero dei Trasporti si difende la metropolitana di Roma, che ha escluso la dipendente dal posto di lavoro perchè troppo bassa. Ora la donna dovrà essere risarcita del danno subito. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza 234/12. La donna si era classificata in posizione utile nella graduatoria del concorso per l’assunzione con contratto di formazione lavoro come ‘addetto alla stazione’ ma l’assunzione le era stata negata per deficit di statura in quanto alta m. 1.53 contro l’altezza minima di m. 1.55 prevista dal Decreto ministeriale n. 88 del 1999 del ministero dei Trasporti. La donna aveva ottenuto l’assunzione su disposizione della Corte d’appello dell’Aquila del 21 gennaio 2009, ma la Metro ha fatto ricorso in Cassazione, facendo valere il fatto di «essersi attenuta alle norme previste dal Decreto ministeriale e quindi per non avere disapplicato il regolamento che prevede i requisiti di assunzione, in particolare quello dell’altezza, in relazione alle mansioni rientranti nella qualifica messa a concorso, anche in deroga al D.M.». Gli ermellini della sezione lavoro della Suprema Corte hanno invece deciso, ribadendo la legittimità del provvedimento di merito, che la Corte d’Appello ha correttamente disposto l’assunzione della donna sulla base del fatto che “non si ravvisano ragioni che giustifichino la necessita’ di un’altezza minima, sotto il profilo della sicurezza dell’utenza e degli agenti addetti al servizio di trasporto, ovvero della capacita’ ed efficienza nell’espletamento del servizio stesso”. È stato dunque corretto il percorso motivazionale dei giudici di merito, spiegano gli ermellini, laddove hanno ritenuto non legittimo il limite minimo di statura. La donna dunque ha diritto all’assunzione e di conseguenza anche al risarcimento del danno. Al di là del merito della sentenza, Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, sottolinea come “nel bando di concorso, non c’era riferimento ad un statura minima. Ma se vi fosse stato, avrebbe dovuto essere rimosso: non si puo’ negare un posto di lavoro per una questione di due centimetri in meno. Anche alla luce delle decisioni in commento che confermano l’orientamento giurisprudenziale per una tutela più efficace dei cittadini, lo “Sportello dei Diritti” continua e continuerà nella sua attività di tutela legale di tutte le vittime di discriminazioni sul posto di lavoro.

Posted in Diritti/Human rights, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Motoslitte in alta montagna per gioco

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

Le motoslitte nascono per i grandi spazi del nord. Usate per divertirsi in ambiti limitati come le nostre Alpi, ne stravolgono l’equilibrio. L’ assenza di leggi ha incoraggiato molti centauri ad utilizzarle sulle montagne e nelle valli innevate attraverso un uso cosiddetto “sportivo”. Tale utilizzo causa considerevoli danni al territorio attraverso un rilevante inquinamento atmosferico ed acustico. Il CAI, ha già sollecitato i Ministeri competenti per normare il settore. In questa vacatio legis non resta che affidarsi alle ordinanze locali e ad eventuali leggi regionali (vedi Regione Piemonte). In Lombardia è stato presentato il PDL 118/2011 dai consiglieri Parolini e Quadrini che si propone di regolamentare il tema. Il CAI lombardo ha accolto l’iniziativa con favore ma, di fronte agli specifici contenuti, si è reso subito conto delle forti criticità presenti e ne ha discusso con le sue 146 Sezioni, in assemblea a Vimercate nel novembre scorso. Il PDL 118 intende modificare la legge regionale del 2008 in materia di agricoltura, foreste, pesca e sviluppo rurale. Impressiona a tal proposito l’assenza di qualunque accenno della tutela dell’ambiente montano, ed anzi, essendo prevista la circolazione anche sui “territori agro-silvo-pastorali innevati” i cingolati sarebbero liberi di muoversi in tutto il territorio montano. Tale previsione apre le porte a pericolose interferenze con i percorsi dello sci alpinismo, del fondo escursionistico e delle racchette da neve. Nello specifico la nostra proposta è che l’accesso dei mezzi debba essere limitato a poche e selezionate aree, alla cui scelta dovrebbero partecipare anche le associazioni, come il CAI, che hanno come finalità statutaria la tutela dell’ambiente montano. Le sezioni del CAI chiedono che i percorsi individuati siano scelti in bassa quota e localizzati solo ed esclusivamente in prossimità di territori antropizzati, come per esempio comprensori sciistici già esistenti. Il CAI è favorevole all’autorizzazione dell’uso delle motoslitte per gestori di impianti di risalita, per rifugisti, albergatori o proprietari di baite accessibili solo con tali veicoli, per il personale di soccorso e delle forze dell’ordine, anche fuori dai percorsi approvati. Non viene citato l’obbligo del ripristino dei luoghi oltre a garantire il risarcimento di danni al percorso, ma viene disposto l’uso di risorse pubbliche per finanziare i gestori privati. Aree d’alta montagna danneggiate e inquinate sarebbero da ripristinare a spese della collettività. La proposta delega il gestore dei percorsi, anche privato, di valutare il richiedente e di verificare la sussistenza dei requisiti previsti dalla norma, cosi come quello della reale necessità di fruizione del territorio montano. Il CAI ritiene che il rilascio dell’autorizzazione alla circolazione delle motoslitte debba invece essere appannaggio esclusivo dei Comuni. L’autorizzazione rilasciata all’utente non deve essere vaga ma va sancito l’obbligo di esposizione in modo visibile, e se a scopo ludico deve avere durata giornaliera ed il rilascio deve inoltre essere a titolo oneroso per tutti. Le sanzioni previste sono risibili e non hanno valore deterrente. Le Sezioni del CAI lombardo esprimono all’unanimità forti critiche al PDL 118, che risulta superficiale e sbilanciato in modo inaccettabile a favore degli utilizzatori “per gioco” delle motoslitte.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

New Master Class webinar

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

How would you like to generate massive media coverage about your company or client by creating and distributing research reports, white papers and other facts and figures that journalists will be eager to cover?You know it’s true: Media outlets love to write stories filled with new facts and figures—as well as surveys, white papers and research reports. It’s a great way for companies to generate loads of media coverage—and to establish the kind of trendsetting thought leadership that earns top-tier marketplace positioning. PR University’s best practices training webinar will unveil how to attract phenomenal media coverage for your client or company using research reports, white papers and other crunchy facts and figures. Register now to gain valuable insight from these highly experienced PR pros as they share how to use your existing systems, personnel and content to create research products that the media will cover.
• Britt Zarling, ManpowerGroup, Director of Global Strategic Comminications
• David Landis, President, Landis Communications Inc
• Jim Luetkemeyer, Vice President, Widmeyer Communications
So, what are the best types of research reports to generate? How has social media revolutionized PR research—and made it a much more valuable way to create awareness of your company, product or service?Whether you’re a seasoned research-driven PR veteran or new to the craft, this 90-minute event will be a real inspiration: You and your team will have your skills refreshed and refined by our top PR pros—and you’re sure to pick up practical new tips and street-smart wisdom. For full details, including our impressive trainer bios, go to our webinar home page or phone toll free: 1-800-959-1059.In short, I guarantee you’ll find Thursday’s PR University webinar to be one of the most practical 90-minute learning experiences ever.For just $299, you and your team will learn inside tips and tactics for using research to drive coverage from prestigious firms such as ManpowerGroup. Best of all, if you have a question that our panelists do not address, we welcome your emailed questions and invite you to join the discussion in person when we open up for live Q&A.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Welcome the appointment of Martin Schulz as new EP president

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 gennaio 2012

“With the appointment of Martin Schulz as president, the European Parliament is going in the right direction to give new impetus to the construction of a stronger EU, to defend the community method against all attempts to push a purely intergovernmental Europe, and to provide adequate and farsighted answers to the on-going crisis”.With these words the president of the Committee of the Regions, Mercedes Bresso, today welcomed the appointment of Martin Schulz as the new president of the European Parliament. “I really thank Mr Buzek for the excellent cooperation of the last few years – said Bresso – and look forward to further enforcing relations between the Committee of the Regions and the European Parliament, two institutions fully committed to bringing EU policies as close as possible to the needs of European citizens”. The contribution of the new EP president and his knowledge and consideration of the role played by regional and local authorities will be fundamental resources in the coming weeks and months when, according to Bresso, “an extraordinary joint effort will be needed to properly face crucial challenges such as the launch of a special EU plan for growth and jobs, the finalisation of the rules for the new ‘fiscal compact’ and the negotiations on the Multi-annual Financial Framework 2014-2020”.
The Committee of the Regions is the EU’s assembly of regional and local representatives. The mission of its 344 members from all 27 EU Member States is to involve regional and local authorities and the communities they represent in the EU’s decision-making process and to inform them about EU policies. The European Commission, the European Parliament and the Council are obliged to consult the Committee in policy areas affecting regions and cities. It can appeal to the EU Court of Justice if its rights are infringed or it believes that an EU law violates the subsidiarity principle or fails to respect regional or local powers.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »