Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

I videogiochi interattivi a beneficio degli anziani

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 gennaio 2012

English: Video game console Ameprod TVG-10 at ...

Image via Wikipedia

(Centro Maderna) Gli exergames, i videogiochi interattivi che uniscono la dimensione ludica all’attività fisica, producono un maggiore beneficio cognitivo per gli anziani rispetto agli esercizi tradizionali, secondo un nuovo studio pubblicato dall’American Journal of Preventive Medicine. “Abbiamo scoperto che per gli anziani la realtà virtuale e l’esercizio interattivo potenziato, come il “cybercycling” proposto due o tre volte alla settimana per 3 mesi, hanno dato maggiori benefici cognitivi e una maggiore protezione contro il decadimento cognitivo lieve (MCI), rispetto ai programmi analoghi di esercizio tradizionale”, ha spiegato Cay Anderson-Hanley, del dipartimento di Psicologia della Union College di Schenectady, negli States. La ricerca dimostra che l’esercizio fisico può prevenire o ritardare la demenza e migliorare le funzioni cognitive durante l’invecchiamento normale. Gli exergames sono risultati più accattivanti perché mantengono il potenziale benefico del fitness, spostando però l’attenzione sul gioco e gli scenari tridimensionali, spingendo gli anziani a una maggiore frequenza e intensità delle attività fisiche con risultati migliori per la salute.
Lo studio promosso ha coinvolto 101 volontari di età compresa tra i 58 e i 99 anni, spinti a esercitarsi sulle cyclette. La valutazione cognitiva per comprendere il miglioramento o meno di funzioni esecutive come la pianificazione, la memoria, l’attenzione e la soluzione dei problemi è stata condotta al momento dell’arruolamento, un mese dopo e 3 mesi dopo le attività proposte. I cyber-piloti avevano significativamente migliorato la funzione esecutiva rispetto a quelli che avevano guidato una cyclette tradizionale stazionaria. I cybercyclist inoltre avevano sperimentato una riduzione del 23% in progressione della demenza senile. (News del 17 /01/2012)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: