Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 4 febbraio 2012

Legambiente su centrale idroelettrica di Gessopalena

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

(Italian version) Category:Maps of Abruzzo Abr...

Image via Wikipedia

Pescara. «La discussione sulla centralina idroelettrica sul fiume Aventino esce dal merito dell’impianto ed assume una connotazione ideologica che rischia di mettere in discussione le fonti rinnovabili. Legambiente dice sì alla centrale sul fiume Aventino nel rispetto delle norme e delle procedure». È netta la posizione di Legambiente Abruzzo sul progetto di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile avanzato dal Comune di Gessopalena che, arrivato al termine del suo lungo e complesso percorso autorizzatorio, sta trovando avversione da parte del Comune di Civitella Messer Raimondo e da alcune associazioni e forze politiche.«Considerare le fonti rinnovabili devastanti sull’ambiente, dopo che gli abruzzesi da oltre cinque anni contrastano la deriva petrolifera, dopo che gli italiani hanno scelto il futuro energetico nazionale con la bellissima vittoria al referendum sul nucleare – dichiara Angelo Di Matteo, presidente regionale di Legambiente – è un limite per la politica e per l’ambientalismo, che rischiano di chiudersi dentro una difesa localistica contraria a ogni trasformazione, che giudicano ogni cambiamento un’aggressione, senza distinzione di sorta».Riguardo le perplessità manifestate dal sindaco del Comune di Civitella Messer Raimondo, che ha diffidato la Regione Abruzzo a riformulare i pareri “in senso negativo”, la Soprintendenza a dichiarare non più valido il parere paesaggistico e il Comune di Gessopalena a sospendere il procedimento di aggiudicazione dell’opera, Angelo di Matteo aggiunge che «viene sollevata una serie di questioni che non trovano fondamento nella normativa, dimostrando con ciò anche poca dimestichezza con le procedure».Per Legambiente infatti, l’unica autorizzazione da reiterare è quella paesaggistica, che il Comune di Gessopalena o l’aggiudicatario dell’opera può comunque rinnovare in fase di autorizzazione unica. Resta valido il parere di Valutazione di Impatto Ambientale. Non è richiesta la valutazione di Incidenza Ambientale. «Legambiente dice sì all’impianto nel doveroso rispetto delle norme e delle procedure – conclude Angelo Di Matteo – ed il Comune di Gessopalena nell’ambito del procedimento amministrativo in corso deve, e può, rinnovare l’autorizzazione paesaggistica. L’ambiente non va strumentalizzato per fini politici o peggio ancora contro le rinnovabili. La prospettiva di un modello energetico alternativo va conseguita, evitando una burocraticizzazione del procedimento amministrativo a danno dell’interesse pubblico, qual é anche lo sviluppo delle fonti rinnovabili».

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Morti per strada

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

Français : Clochard parisien sur l'avenue des ...

Image via Wikipedia

Roma Domenica 5 febbraio 2012 ore 10.00 Basilica di Santa Maria in Trastevere. Nel 2011 a Roma sono morti 32 senza fissa dimora e dall’inizio del 2012 sono già tre i morti per la strada. In questi giorni di grande freddo, che colpisce duramente chi vive per strada, la Comunità di Sant’Egidio ricorda, con centinaia di senza dimora, Modesta Valenti, una donna di 71 anni che viveva per strada nei pressi della Stazione Termini, dove si rifugiava la notte per dormire.
Il 31 gennaio 1983, Modesta si sentì male proprio alla Stazione Termini e l’equipaggio dell’ambulanza che accorse alla chiamata non volle prenderla a bordo perché, a causa delle condizioni in cui viveva, era sporca e aveva i pidocchi. Modesta morì dopo ore di agonia, in attesa che qualcuno decidesse di darle soccorso.La Comunità di Sant’Egidio nella celebrazione liturgica di Domenica 5 febbraio farà memoria, come ogni anno, di Modesta e di tutti gli amici che vivevano nelle strade della Capitale e che sono morti in questi anni. Nel corso della liturgia verrà ricordato il nome di ciascuno delle 470 persone morte, perché nessuno sia mai dimenticato

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IBM con l’acquisizione di Worklight punta sempre di più sul mobile

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

The eight-striper wordmark of IBM, the letters...

Image via Wikipedia

Con l’obiettivo di ampliare ulteriormente le funzionalità in ambito mobile di classe enterprise offerte ai clienti, IBM ha annunciato un accordo definitivo per l’acquisizione di Worklight, società a capitale privato con sede in Israele, che fornisce software mobile per smart phone e tablet. Non sono stati resi noti i termini finanziari. Con l’acquisizione, le offerte di IBM copriranno lo sviluppo, l’integrazione, la sicurezza e la gestione delle applicazioni mobili. Worklight diventerà un importante tassello della strategia di mobilità di IBM, offrendo ai clienti una piattaforma aperta per accelerare la distribuzione delle applicazioni mobili nuove ed esistenti a diversi dispositivi. Aiuta inoltre a garantire connessioni sicure tra le applicazioni di smart phone e tablet e i sistemi IT aziendali. In un recente studio condotto da IBM su più di 3.000 CIO globali, il 75 percento degli intervistati ha identificato nelle soluzioni per la mobilità una delle principali priorità di spesa.* Infatti nel 2011, per la prima volta in assoluto, il numero di smart phone consegnati ha superato quello totale dei PC.
IBM è quindi in grado di offrire un portafoglio completo di software e servizi specifico per le imprese – dai sistemi IT fino ai dispositivi mobili. Ciò è possibile grazie a un’approfondita conoscenza dei suoi clienti e delle loro esigenze IT in evoluzione nell’arco degli ultimi decenni. Oggi i 20 più importanti fornitori di servizi di comunicazione del mondo si affidano alla tecnologia IBM per la gestione delle applicazioni, mentre ogni giorno più di un miliardo di abbonati alla telefonia mobile entra in contatto con il software IBM. Worklight supporta applicazioni rivolte ai consumatori e agli utenti aziendali in una vasta gamma di settori, tra cui servizi finanziari, retail e assistenza sanitaria. Ad esempio, una banca può creare un’unica applicazione per offrire ai clienti funzionalità per collegarsi in modo sicuro al proprio conto, pagare le bollette e gestire gli investimenti, indipendentemente dal dispositivo utilizzato. Allo stesso modo, un ospedale potrebbe usare la tecnologia Worklight per estendere il suo sistema IT esistente e consentire a un paziente di inserire direttamente i dati sulla propria anamnesi, le allergie e i farmaci prescritti, utilizzando un tablet.
La connettività ubiqua offre alle imprese opportunità esclusive per migliorare i contatti con la propria base di clienti, interagire con utenti esterni e dipendenti in modo più efficiente, stimolare la produttività e raggiungere nuovi segmenti di pubblico. La strategia di IBM è offrire ai clienti una serie completa di software e servizi, necessari per inserire efficacemente i dispositivi mobili nella propria infrastruttura aziendale. Queste funzionalità comprendono:
· Creare e collegare applicazioni mobili: La crescita esplosiva dei dispositivi mobili ha determinato una frammentazione dello scenario che le imprese devono supportare, spesso con budget e competenze limitate. I tool per lo sviluppo e l’integrazione di IBM, completati da Worklight, aiutano i clienti a sviluppare applicazioni mobili, e le relative infrastrutture di supporto, per svariate piattaforme – tra queste Apple iOS e Google Android – una sola volta, offrendo al contempo funzionalità per la connessione sicura ai sistemi IT aziendali.
· Gestire e proteggere i dispositivi mobili: Con la crescente diffusione del trend BYOD (“Bring Your Own Device”), i reparti IT devono trovare un modo efficiente e sicuro per consentire ai dipendenti di usare i propri dispositivi mobili nel luogo di lavoro. Anziché implementare un’infrastruttura separata solo per tali dispositivi, le offerte di IBM aiutano i clienti a fornire un’unica soluzione in grado di gestire e proteggere con efficacia tutti gli endpoint. Queste funzionalità unificate si estendono ora dai server e laptop agli smart phone e tablet.
· Estendere le funzionalità esistenti e sfruttare le nuove opportunità di business: La rapida adozione del mobile computing esige inoltre che le organizzazioni estendano le funzionalità aziendali attuali ai dispositivi mobili, sfruttando al contempo le nuove opportunità che i dispositivi mobili sono in grado di fornire. Ad esempio, il software, i servizi e i framework di settore di IBM offrono ai clienti la possibilità di usare i dispositivi mobili per coinvolgere i clienti nelle opportunità di business in crescita, come applicazioni di business analytics, e-commerce e social business.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Per la nave-raffineria in Brasile la tecnologia Imesa

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

Niteroi, Brasile

Image via Wikipedia

Imesa spa, società del Gruppo Schiavoni attiva nel campo delle costruzioni elettromeccaniche, si è aggiudicata la fornitura di quadri elettrici per 1 milione di euro per la nave-raffineria della Osx che stazionerà al largo delle coste brasiliane. In partnership con realtà internazionali dell’industria oil & gas offshore, Imesa ha infatti studiato una proposta altamente competitiva, aggiudicandosi la gara indetta dall’armatore sud americano. Una unità navale Fpso (Floating, Production, Storage and Offloading), per compiere operazioni di trattamento del greggio richiede elevate quantità di energia ed apparati tecnici molto specifici. Per questo Imesa ha studiato una speciale tipologia di quadri elettrici per la distribuzione principale, come spiega Sergio Schiavoni, presidente del Gruppo Schiavoni: “Si tratta del quadro più spinto e sicuro mai fatto da Imesa; nello spazio disponibile a bordo della nave siamo riusciti a costruire un quadro a doppia unità dalle altissime prestazioni, pur mantenendolo di dimensioni ‘compatte’, solamente 21 metri. La capacità di rispondere in maniera adeguata e in tempi brevi a necessità così specifiche, ci pone tra i principali costruttori mondali di quadri elettrici ‘su misura’ “. La nave è attualmente in construzione nel Far Est. Nei laboratori italiani di Imesa a Jesi (An) sono in corso le fasi di test e collaudo del quadro elettrico; la consegna è prevista entro il mese di marzo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mali: gravi attacchi contro civili Tuareg

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

English: Bamako Cathedral, Mali

Image via Wikipedia

In seguito alle aggressioni contro civili Tuareg avvenute la scorsa settimana in Mali, l’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) ha esortato il governo del Mali a garantire la tutela della popolazione civile Tuareg. In seguito ai successi militari ottenuti dai ribelli Tuareg, nelle città di Kati e Bamako sono state attaccate abitazioni ed esercizi commerciali appartenenti a Tuareg senza che le forze dell’ordine intervenissero per fermare gli attacchi. Gli aggressori erano principalmente donne, madri e mogli di soldati caduti negli scontri contro i ribelli Tuareg nel nord del paese. Nella città di Kati sono stati distrutti e saccheggiati una farmacia, un ospedale e diversi negozi di Tuareg mentre gli abitanti Tuareg della città hanno cercato rifugiato nel commissariato di polizia.L’APM ricorda alle autorità del Mali che i Tuareg hanno, come tutti i cittadini del paese, diritto alla tutela da parte delle forze dell’ordine che non possono restare a guardare mentre persone Tuareg vengono minacciate e la loro proprietà distrutta semplicemente a causa della loro appartenenza etnica. Per contro i responsabili delle aggressioni devono essere indagati e devono assumersi la responsabilità dei loro atti.I manifestanti e lo stesso governo del Mali accusano i ribelli Tuareg di aver commesso gravi violazioni dei diritti umani e il governo ha annunciato di voler far intervenire il Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite. Le accuse rivolte dal governo ai ribelli devono essere indagate e verificate da una commissione indipendente, cosa che attualmente non è possibile fare a causa della pericolosità che caratterizza il nord del paese. Ma se anche queste accuse dovessero rivelarsi corrette, ciò non giustifica la criminalizzazione in toto di tutta la popolazione Tuareg del paese. Il rischio è l’ulteriore emarginazione della popolazione Tuareg nel Mali e un conseguente inasprimento della rivolta. Anche i Tuareg che prestano servizio nell’esercito maliano sono stati sospettati in blocco di mancata lealtà di sostenere la ribellione.Nel frattempo la vicina Algeria ha sospeso gli aiuti militari al Mali per non favorire l’inasprimento del conflitto militare. Attualmente in Algeria si stanno svolgendo dei colloqui tra il governo del Mali e il movimento Tuareg MNLA (Movimento nazionale per la liberazione dello Azawad). In seguito ai successi militari ottenuti dal movimento Tuareg non ci si aspetta però che i colloqui possano concludersi positivamente.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Novità in libreria:“Voci dal Lager”

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

Jewish slave laborers in the Buchenwald concen...

Image via Wikipedia

Autori Mario Avagliano, giornalista e storico, è membro dell’Istituto Romano per la Storia d’Italia dal Fascismo alla Resistenza (Irsifar), della Società Italiana per gli Studi di Storia Contemporanea (Sissco) e del comitato scientifico dell’Istituto “Galante Oliva”, e direttore del Centro Studi della Resistenza dell’Anpi di Roma-Lazio. Collabora alle pagine culturali de Il Messaggero e de Il Mattino. Con Einaudi ha pubblicato: Generazione ribelle. Diari e lettere 1943-1945 (2006); Gli internati militari italiani. Diari e lettere dai lager nazisti 1943-1945 (2009); Gli ebrei sotto la persecuzione in Italia. Diari e lettere 1938-1945 (2011).
Marco Palmieri, giornalista e storico, è membro dell’Istituto Romano per la Storia d’Italia dal Fascismo alla Resistenza (Irsifar) e della Società Italiana per gli Studi di Storia Contemporanea (Sissco) e collabora col Centro Studi della Resistenza dell’Anpi di Roma. Con Einaudi ha pubblicato: Gli internati militari italiani. Diari e lettere dai lager nazisti 1943-1945 (2009); Gli ebrei sotto la persecuzione in Italia. Diari e lettere 1938-1945 (2011).
“L’incubo ricorrente di Primo Levi mentre si trovava ad Auschwitz, era quello di tornare in Italia e raccontare la terribile realtà del lager a parenti e amici senza essere creduto. «È un godimento intenso, fisico, inesprimibile, essere nella mia casa, fra persone amiche, e avere tante cose da raccontare: ma non posso non accorgermi che i miei ascoltatori non mi seguono. Anzi, essi sono del tutto indifferenti: parlano … come se io non ci fossi. Mia sorella mi guarda, si alza e se ne va senza far parola. Allora nasce in me una pena desolata…: è dolore allo stato puro».
http://www.storiaxxisecolo.it/avagliano/Vocidallager/CorSera%2017gen2012.pdf ( Articolo di ALDO CAZZULLO)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Meraviglie dell’animazione

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

Museo nazionale del Cinema in Turin - Italy ww...

Image via Wikipedia

Torino lunedì 6 febbraio 2012, alle ore 20.30, nella sala eventi della Bibliomediateca, un nuovo incontro del ciclo L’OTTAVA ARTE. Meraviglie dell’animazione con Gianni Rondolino che propone un appassionante viaggio nel mondo dell’immagine animata. Introduce Alfio Bastiancich. Autore della prima Storia del cinema di animazione nel 1974 (nuova edizione UTET 2004), Gianni Rondolino guida lo spettatore in un viaggio ad ampio spettro nel mondo del cinema d’animazione dalle origini, negli anni Dieci, fino alle spettacolari produzioni di oggi. Nel corso della serata verrà proiettata una selezione dei materiali audiovisivi del fondo ASIFA conservati dalla Bibliomediateca per ricordare autori come Max Fleischer, Bruno Bozzetto, Winsor McCay, Alexeieff Alexandre e Walt Disney, introdotti e commentati dal professore, decano degli studi italiani sull’animazione.“Il cinema d’animazione è il risultato di un’operazione tecnica che prescinde sia dalla riproduzione meccanica della realtà fenomenica sia, in certi casi estremi, dallo stesso uso della macchina da presa. Ciononostante il cinema d’animazione è cinema tout court e si differenzia dal cinema dal vero solo per quanto riguarda la tecnica, poiché ottiene il movimento con la proiezione di una serie di immagini statiche realizzate isolatamente e non attraverso la riproduzione di un movimento già esistente in fase di ripresa” (Gianni Rondolino).
Gianni Rondolino, già professore ordinario di Storia e Critica del cinema presso l’Università di Torino, è critico cinematografico e autore di numerosi saggi. Ha collaborato con il quotidiano “La Stampa”, con la Rai e con vari altri periodici specializzati. Studioso del cinema di Visconti e di Rossellini, ha pubblicato, tra l’altro, una Storia del cinema d’animazione (1974) e una Storia del cinema (1977). È tra i promotori e i fondatori del Torino Film Festival.
Nel 2011, la Bibliomediateca “Mario Gromo” del Museo Nazionale del Cinema ha accolto nel suo archivio il Fondo ASIFA con testi e materiali audiovisivi dedicati al cinema d’animazione sui quali è stata avviata un’imponente opera di archiviazione per renderli al più presto disponibili al pubblico.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

E vissero tutti sicuri e contenti

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

Palazzo Bastogi

Image via Wikipedia

Firenze 6 febbraio prossimo, alle ore 9, nella Sala delle Collezioni di Palazzo Bastogi, in via Cavour n. 18 a Firenze. La mostra presenterà i lavori realizzati dagli studenti delle scuole vincitrici del concorso svoltosi nell’anno scolastico 2009-2010, che aveva per tema la promozione della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro e negli ambienti domestici tramite la scuola. I lavori realizzati dagli studenti del nostro territorio, vincitori del concorso insieme agli elaborati degli studenti di altre 33 scuole toscane, sono di varie tipologie: foto, disegni, manufatti, gadget, opuscoli, ma anche temi, ricerche, racconti, poesie, interviste, video promozionali e pagine Web. Questi elaborati sono il frutto di un percorso educativo promosso dal Dipartimento Prevenzione dell’Asl 11 e dagli insegnanti degli istituti coinvolti. La scuola secondaria “Busoni-Vanghetti” di Empoli ha partecipato con il progetto “Labogarden, il giardino dei desideri”, referente Renata Ciulli. Sono state coinvolte le classi III B, I C, II C, II G, II H, II I, III L, I M, II M, III M, II N, III N, I O, II O, II P e II T dell’anno scolastico 2009-2010. Il percorso è iniziato con una riflessione sul concetto di rischio e di sicurezza e con una sensibilizzazione sulle problematiche relative alla qualità degli ambienti scolastici. Le attività svolte nelle classi hanno riguardato l’indagine sugli infortuni avvenuti a scuola, la valutazione dello stato di sicurezza dell’edificio scolastico, la riflessione sulle condotte pericolose degli alunni, come lavorare in sicurezza, la conoscenza della segnaletica, la ri-progettazione di alcuni spazi esterni per la “scuola che vorrei”. Ogni classe ha prodotto disegni, progettazione di arredi, canzoni, poesie ed altro materiale multimediale.
L’I.S.I.S. “A.Checchi” di Fucecchio ha partecipato con il progetto: “Il rischio nei laboratori scolastici”, referente Grazia Focardi. Sono state coinvolte le classi III C, IV C e V C del settore moda. Il progetto ha stimolato gli studenti sulla riflessione e sulla successiva realizzazione di bozzetti per un distintivo sul tema della sicurezza sul lavoro, oltre alla successiva realizzazione del prototipo in tessuto decorato e ricamato applicabile in modo fisso o temporaneo su capi di abbigliamento.
L’Istituto Comprensivo di Certaldo ha partecipato con il progetto “Scuola e casa sicura”, referente Enzo Migliorini. Sono stati coinvolti gli alunni di 69 classi e sezioni della scuola primaria e secondaria di primo grado sul tema “Conoscere situazioni di pericolo negli ambienti di vita (casa, strada…)” ed è stato prodotto un dvd.
La mostra “… e vissero tutti sicuri e contenti” sarà aperta al pubblico fino al 17 febbraio 2012, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 18, con possibilità di effettuare visite guidate su prenotazione. L’allestimento è stato curato dal gruppo di lavoro regionale per le attività di promozione della cultura della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro e domestici tramite la scuola. L’accoglienza dei partecipanti alla mostra sarà assicurata dagli studenti dell’Istituto Tecnico per il Turismo “Marco Polo” e dell’Istituto Professionale per i Servizi commerciali e turistici “Sassetti-Peruzzi” di Firenze.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Cinque linee guide dell’Associazione Chirurghi Plastici Estetici Aicpe

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

«Ci sembra importante fare chiarezza sulla questione delle protesi Pip, onde evitare inutili allarmismi». Aicpe, associazione scientifica che riunisce oltre un centinaio di chirurghi plastici estetici, ha studiato a fondo la questione ed è giunta ad alcune conclusioni che sono le più coerenti in base alle informazioni scientifiche di cui oggi si dispone. Sono necessarie due premesse: «La prima è che non esistono evidenze scientifiche sul fatto che ci siano legami tra le protesi e il cancro – afferma il vice presidente di Aicpe, Mario Pelle Ceravolo -. Anzi, l’incidenza di tale patologia è inferiore a quella che si riscontra tra le donne senza protesi. Anche i dati sulla rottura delle protesi sono incerti, in quanto gli studi esistenti sono stati effettuati con metodologie differenti e quindi non comparabili. Proprio per questo, come associazione, ci stiamo attivando per realizzare un nostro studio relativo alle protesi Pip in Italia. La seconda premessa è che i rischi di una seconda operazione sono invece conosciuti. Ogni intervento chirurgico presenta dei rischi, inoltre molte pazienti sono soddisfatte del loro seno: non c’è certezza che, rioperando senza indicazioni, si avrà un risultato altrettanto buono, senza considerare l’alto rischio di complicazioni». Aicpe suggerisce quindi alcune semplici ma chiare linee guida di comportamento, che dovrebbero essere adottate da tutti i medici, a cui è richiesto un atteggiamento responsabile e meticoloso, valutando attentamente ogni singolo caso. «Primo,- spiega Pelle Ceravolo – è raccomandabile una visita di controllo semestrale per tutte le pazienti. Secondo, riteniamo necessario che a tutti i pazienti che presentino da un punto di vista clinico o strumentale non solo evidenza, ma anche semplice sospetto di importante contrattura capsulare, sieroma, infiammazioni loco-regionali, adenopatie, lesioni evidenti o rottura franca, siano espiantate le protesi e, se non esistono controindicazioni, sostituite. Terzo, i pazienti con sindrome ansiosa o condizioni psicologiche labili, ma con impianti integri, dovrebbero essere valutati attentamente, se necessario con l’ausilio di colleghi specialisti, e dovrebbe essere data loro la possibilità di sostituzione dell’impianto. Quarto: alla FDA di ogni paese dovrebbe essere inoltre chiesto di valutare e certificare tutti gli impianti che vengono utilizzati sul suo territorio per evitare altre situazioni di altro tipo per altri dispositivi. Quinto, è necessario un registro degli impianti, per avere un rapido follow up di tutte le protesi impiantate, in modo da poter gestire al meglio situazioni di questo tipo».
AICPE: L’Associazione Italiana Chirurgia Plastica Estetica, la prima in Italia dedicata esclusivamente all’aspetto estetico della chirurgia, è nata con l’obiettivo di dare risposte concrete in termini di servizi, tutela, aggiornamento e rappresentanza. Pur essendo una novità per il nostro Paese, non lo è affatto in molte altre nazioni europee e non, dove esistono da tempo associazioni che raccolgono tutti coloro che si interessano di chirurgia estetica. Ad Aicpe al momento hanno aderito oltre un centinaio di chirurghi in tutta Italia, tra cui si annoverano professionisti di fama e docenti universitari. Caratteristiche dell’associazione sono avere come associati solo professionisti, specialisti in chirurgia plastica, che hanno come attività principale la chirurgia a fine estetico e la rigida adesione a un codice etico e di comportamento da seguire non solo quando si indossa il camice, ma in tutti i momenti della vita. Scopo di Aicpe è tutelare pazienti e chirurghi plastici in diversi modi: disciplinando l’attività professionale sia per l’attività sanitaria sia per le norme etiche di comportamento; rappresentando i chirurghi plastici estetici nelle sedi istituzionali, scientifiche, tecniche e politiche per tutelare la categoria e il ruolo; promuovendo la preparazione culturale e scientifica; elaborando linee guida condivise. Tra gli obiettivi c’è anche l’istituzione di un albo professionale nazionale della categoria.(Silvia Perfetti)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Statement by Micron Technology Board of Directors

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

Old Boise Train Depot

Image via Wikipedia

Boise, Idaho (GLOBE NEWSWIRE) — We are deeply saddened to announce that Steve Appleton, Micron (Nasdaq:MU) Chairman and CEO, passed away this morning in a small plane accident in Boise. He was 51. Our hearts go out to his wife, Dalynn, his children and his family during this tragic time. Steve’s passion and energy left an indelible mark on Micron, the Idaho community and the technology industry at large.The company expects to provide additional information later today.
Micron Technology, Inc., is one of the world’s leading providers of advanced semiconductor solutions. Through its worldwide operations, Micron manufactures and markets a full range of DRAM, NAND and NOR flash memory, as well as other innovative memory technologies, packaging solutions and semiconductor systems for use in leading-edge computing, consumer, networking, embedded and mobile products. Micron’s common stock is traded on the NASDAQ under the MU symbol. To learn more about Micron Technology, Inc., visit http://www.micron.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 5 Comments »

Micron Technology Announces Update

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

Boise downtown at night

Image via Wikipedia

Boise Idaho Micron Technology, Inc. (Nasdaq:MU), announced earlier today that the company is deeply saddened by the death of Chairman and CEO Steve Appleton in a small plane accident in Boise. Mr. Appleton was 51. “Steve was a true friend who will be dearly missed by all of us,” said Mark Durcan, Micron President and Chief Operating Officer. “Our thoughts and prayers are with his family and our team members as we all grieve this tragic loss.” Pursuant to the Company’s bylaws, Mr. Durcan, in his role as president of the company will assume the responsibilities of CEO until a successor is appointed by the Board of Directors. The Board of Directors will convene a meeting over the weekend.Micron Technology, Inc., is one of the world’s leading providers of advanced semiconductor solutions. Through its worldwide operations, Micron manufactures and markets a full range of DRAM, NAND and NOR flash memory, as well as other innovative memory technologies, packaging solutions and semiconductor systems for use in leading-edge computing, consumer, networking, embedded and mobile products. Micron’s common stock is traded on the NASDAQ under the MU symbol. To learn more about Micron Technology, Inc., visit http://www.micron.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Market Recap: Keeping Close Eye on Future Competitor

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

Ukraine-057

Ukraine-057 (Photo credit: didkovskaya)

Ukraine Recent activity in Ukraine’s national grain production has attracted attention and potential concern over global market impact.To offset a record bumper crop, Ukraine removed its export duties on wheat and corn last year. As the chart below illustrates, coarse grain production in 2010/2011 exceeded 20 million metric tons. While domestic demand only currently accounts for half of production, if Ukraine’s government continues to remove trade restrictions and open its markets, the surplus in grain exports could potentially flood neighboring markets and undercut suppliers.Despite Ukraine’s actions to move these cash crops, an export quota system will remain in place until the end of June. Thus, market uncertainty will continue as we wait for Ukraine’s 2nd quarter numbers to be reported.Find more charts like this in the Council’s online Annual Report at http://www.usgcAnnual Report.org.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tunisia Makes Progress on Feed Testing Laboratory

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

Loveland Feed & Grain

Loveland Feed & Grain (Photo credit: hellosputnik)

The U.S. Grains Council and Ministry of Agriculture cooperative program to establish a Tunisian central laboratory for feed analysis is well underway, reported Cary Sifferath, USGC regional director.Since moving into their building last September, the laboratory staff has grown to 13, including two technical engineers and five specialized technicians trained in grain inspection, minerals, crude fat and fiber analysis using atomic absorption spectrometry.“Tunisia’s Ministry of Agriculture has recently issued a decree requesting that feed grains importers and feed millers present samples of imported ingredients for quality control analysis,” Sifferath said. “The next step for our program will be working with the new Tunisian Central Laboratory as they begin handling those inspections.“Our ultimate goal is to make sure all feed grain imports meet the same quality standards as U.S. exports do. This is expected to close the price gap we see between U.S. feed grains and our competitors, especially from the Black Sea.”The Tunisian laboratory program is modeled on the Council’s previous success establishing the Egyptian central laboratory. As part of their Council-provided training, Tunisian technicians spent two weeks at Egypt’s RCCF laboratory in November.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Panama Spotlight: Agenda Features Top Canal Expert

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

English: The Cecil F. Haynes is a tugboat belo...

Image via Wikipedia

As the CEO of the Panama Canal Authority (ACP), Alberto Alemán Zubieta will share his expertise on the Canal’s current operations and future expansionist plans on Wednesday, Feb. 15, at the U.S. Grains Council’s upcoming 9th International Marketing Conference and 52nd Annual Membership Meeting in Panama.“No one else has his depth of experience on this topic,” praised Kurt Shultz, USGC regional director. “We are very excited about this opportunity for Council members and attendees to see his presentation.”Under his leadership, the ACP has been proactive in transforming the Canal into a world leader in maritime industry service, making it a cornerstone of global transportation and a model of excellence.
A graduate of Texas A&M University’s Civil Engineering Program, Sr. Zubieta served as head of one of Panama’s largest construction companies before being appointed as administrator of the Panama Canal Commission, the U.S. agency then responsible for overseeing the Canal.In 1998, he was named administrator of the Panama Canal Authority and served the Commission and the ACP concurrently for two years, assuring continuity in Canal management when control transitioned from the United States to the Republic of Panama. Sr. Zubieta has received national and international recognition, including Latin Trade magazine’s “Distinguished Service in the Hemisphere Award.” In 2010, Lloyd’s List named him one of the “Top 100 Most Influential People in Shipping.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tetragon Financial Group Limited (TFG) Announces Update on its Share Repurchase Program

Posted by fidest press agency su sabato, 4 febbraio 2012

London. TFG today announces in furtherance of its share repurchase program announced on November 30, 2007, that for the period of January 30, 2012 through February 03, 2012 TFG purchased100,000 of its shares for an average price of U.S. $6.49 per share. Tetragon Financial Group Limited (TFG) is a Guernsey closed-ended investment company traded on Euronext Amsterdam by NYSE Euronext under the ticker symbol “TFG.”Tetragon Financial Group Limited (TFG) is a Guernsey closed-ended investment company traded on Euronext Amsterdam by NYSE Euronext under the ticker symbol “TFG” that currently invests primarily through long-term funding vehicles such as collateralized loan obligations in selected securitized asset classes and aims to provide stable returns to investors across various interest rate and credit cycles.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »