Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 7 febbraio 2012

Micron Technology nomina Mark Durcan come Amministratore Delegato (CEO) della società

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2012

Deutsch: Boise, Downtown mit Blick auf das Sta...

Image via Wikipedia

Boise, Idaho (GLOBE NEWSWIRE) — Micron Technology, Inc. (Nasdaq:MU), ha annunciato oggi la nomina di D. Mark Durcan come Amministratore Delegato (CEO) della società. Mr. Durcan presiederà anche come Direttore del Consiglio di Amministrazione di Micron. Le nomine vengono annunciate dopo che la società ha riferito che Steven R. Appleton, da lungo tempo Presidente del Consiglio di Amministrazione e CEO di Micron, è deceduto in un incidente aereo avvenuto il 3 febbraio a Boise. Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre annunciato la nomina del Direttore Robert E. Switz come Presidente del Consiglio di Amministrazione e Mark W. Adams come Direttore Generale della società. Mr. Switz ha prestato servizio come Direttore dal 2006 ed è stato ex Presidente del Consiglio di Amministrazione e CEO di ADC Telecommunications. In precedenza ha prestato servizio come Presidente del Consiglio Audit di Micron e dei comitati di gestione e controllo. Mr. Adams ha iniziato a far parte della compagnia nel 2006 e recentemente a prestato servizio come Vice Presidente delle vendite a livello mondiale.Mr. Durcan, 51 anni, ha prestato servizio come Direttore Generale e Direttore Operativo di Micron dal 2007 e precedentemente ha prestato servizio come Chief Technology Officier. È entrato in azienda nel 1984.
Micron Technology Inc., è uno dei maggior fornitori al mondo di soluzioni avanzate per semiconduttori. Attraverso i suoi impianti di produzione a livello mondiale la Micron produce e commercializza una gamma completa di memorie DRAM, memorie flash NAND e NOR, così come altre tecnologie di memoria innovative, moduli di memoria e sistemi di semiconduttori per l’uso in prodotti d’avanguardia, prodotti al consumo, per il networking, per la telefonia mobile e sistemi integrati. Le azioni ordinarie della Micron sono quotate al NASDAQ con il simbolo MU. Per ulteriori informazioni su Micron Technology Inc., visitare il sito http://www.micron.com
Micron e il logo Micron sono marchi commerciali di proprietà di Micron Technology Inc. Tutti gli altri marchi commerciali sono di proprietà dei rispettivi titolari.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nutrizionisti italiani riabilitano lo zucchero

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2012

È irresponsabile affermare che lo zucchero sia nocivo e demonizzarne il consumo. È questa la risposta di Federalimentare, la Federazione italiana delle industrie alimentari, allo studio pubblicato sull’ultimo numero di Nature (cfr Farmacista33, 2 febbraio 2012). L’articolo, ha commentato Andrea Poli, direttore scientifico di Nfi – Nutrition foundation of italy, «non presenta alcuna ricerca o studio originale, ma ripropone semplicemente il punto di vista dell’autore sulla tossicità del fruttosio, che assieme al glucosio è uno dei due costituenti dello zucchero da cucina (saccarosio). Si tratta di una visione non condivisa da larga parte della comunità scientifica e delle organizzazioni nazionali e internazionali, che dappertutto promuovono il consumo di frutta, la principale fonte naturale di fruttosio. In Italia, l’Inran suggerisce per esempio il consumo di circa 450 g di frutta al giorno, che contengono in media da 18 a 36 grammi di fruttosio». Ed entrando nel merito dei capi di imputazione:«L’effetto del fruttosio sulla pressione arteriosa, citato dall’autore dell’articolo» ha sottolineato Giuseppe Fatati, presidente di Fondazione Adi (Associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica) «è controverso, ed è sostanzialmente supportato da studi che prevedono la sommistrazione o il consumo di quantitativi irrazionalmente elevati di fruttosio. A Dicembre 2011 su Public health nutrition, è stato pubblicato l’articolo “Mediterranean diet pyramid today. Science and cultural updates” che conferma il ruolo positivo per la salute di un adeguato consumo di frutta e del modello mediterraneo». Infine, riportando alla realtà italiana, Michele Carruba, direttore del Centro di studio e ricerca sull’obesità all’Università degli Studi di Milano, ha sottolineato che in Italia il consumo di zuccheri «non è elevato» e l’obesità «ha radici che affondano forse più nell’inattività che nell’eccessivo apporto di calorie».(fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Talenti del Trading da copiare

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2012

VIA OpenBook (Top View, )

Image via Wikipedia

eToro, il più esteso network di investimento al mondo, lancia GuruFinder, un potenziamento della piattaforma OpenBook™ che consente agli utenti di trovare più facilmente i migliori trader esperti da seguire e copiare, per incrementare l’abilità nel trading e i potenziali ritorni. GuruFinder viene lanciato oggi al Finovate Europe, all’Old Billingsgate Market Hall, nel cuore di Londra, dove un gruppo selezionato di società “fintech” presentano l’avanguardia della tecnologia per il settore banking e finance e competono per l’ambito “Best of Show Award”.Offrendo la possibilità di analizzare l’esteso database di eToro in cerca dei top trader più adatti alle proprie esigenze di investimento, definite in base a livello di rischio, performance e tipo di attività, GuruFinder rende disponibile agli utenti uno strumento ancora più estensivo per trovare in modo rapido e semplice esattamente il profilo di trader che stanno cercando. Pienamente integrato nella piattaforma OpenBook, GuruFinder permette ai trader di investire nelle performance degli esperti copiando automaticamente tutte le loro operazioni nel proprio account di trading eToro.Con la crescita esplosiva dei network di social trading, ci sono migliaia di trader esperti che usano attivamente OpenBook. Definire con esattezza il miglior trader da seguire richiede una ricerca e un’attenzione speciali per assicurarsi che il Guru scelto sia il più congeniale al proprio personale stile di trading. Adesso il ricorso a criteri di ricerca più precisi, che includono la percentuale degli investimenti totali in un singolo trade, la durata media di ogni trade e il numero di settimane profittevoli, aiuta a individuare il “mentore” più adatto di cui condividere la conoscenza del mercato e copiare i trade.Per sapere di più su eToro e per entrare nel più esteso network di investimento al mondo:
http://www.etoro.com e http://openbook.etoro.com
eToro è il più esteso network di investimenti al mondo, con oltre 1,75 milioni di utenti in oltre 140 Paesi e migliaia di nuovi account aperti quotidianamente. eToro guida la rivoluzione del social trading attraverso un network d’investimento sostenuto dalla comunità, che consente a ogni investitore di osservare, seguire e copiare in modo automatico le azioni degli altri investitori in tempo reale. La mission di eToro è aprire i mercati finanziari a ogni individuo e renderli accessibili attraverso una semplice, trasparente e divertente modalità di fare trading e investire on line. Il Guru Program di eToro consente ai trader esperti e di talento di conseguire un’estesa riconoscibilità e di monetizzare la loro abilità nel trading guadagnando ricche ricompense mensili. L’ampia e premiata gamma di piattaforme web-based e mobile di eToro è in grado di attrarre ogni livello di competenza nel trading e fornisce una straordinaria esperienza di investimento che risponde ai bisogni degli utenti. Per maggiori informazioni: http://www.etoro.com.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Francia sono i medici a chiedere la ricetta elettronica

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2012

Anche in Francia si comincia a parlare di ricetta elettronica. E di sperimentazioni nelle quali coinvolgere farmacie e prescrittori. La cosa insolita (almeno a guardarla da qui) è però il fatto che da quella parte delle Alpi a mettere l’argomento sul tavolo non sono stati né il governo né qualche ministro dal piglio decisionista. No, a prendere per primo l’iniziativa è stato il Consiglio nazionale degli ordini sanitari: medici, odontoiatri, farmacisti, infermieri, ostetriche, podologi. In un dossier preliminare diffuso a fine gennaio, il Consiglio propone l’avvio in tempi rapidi di una sperimentazione che dovrebbe coinvolgere un centinaio di farmacie e altrettanti studi medici. I motivi? Come si legge nel rapporto, gli ordini ritengono che la prescrizione digitale sia «inevitabile». E poi, riduce il rischio d’errori, agevola la prescrizione per principio attivo, fa emergere i fenomeni di sovraconsumo, migliora la qualità delle ricette, ne agevola il recapito all’assistito, accresce lo scambio di informazioni e la collaborazione tra i professionisti della salute.
Ovviamente la proposta degli ordini si è subito guadagnata l’attenzione del ministero della Sanità francese, che ha promesso massima priorità al progetto. Aiuta in questo il fatto che in Francia i sanitari sono già provvisti di una “smart card” personale con microchip (come la carta dei servizi lombarda) e una analoga viene fornita agli assistiti dal sistema sanitario pubblico. Non a caso, l’idea di base dalla quale si dovrebbe partire parrebbe ricalcare proprio il Siss della Lombardia: il medico prescrive utilizzando la propria carta e quella del paziente, questi si reca nella farmacia che gli è più comoda e lì il farmacista, con la propria carta e quella del paziente, accede al server delle ricette. Già, un’altra cosa: aiuta anche il fatto che là la banda larga è molto più “larga” della nostra.(fonte farmacista33)

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Storie parallele? Titanic-Costa Concordia

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2012

English: Costa Concordia Polski: Statek pasaże...

Image via Wikipedia

Per un amaro scherzo del destino la tragedia della Costa Concordia è accaduta a cento anni di distanza dal naufragio del Titanic, il transatlantico salpato da Southampton e diretto a New York che nella notte tra il 14 e il 15 aprile del 1912 affondò nelle acque dell’Atlantico spezzando la vita di 1.500 persone. A bordo di quella nave c’era anche Emilio Ilario Giuseppe Portaluppi, varesino di Arcisate che riuscì a scampare alla tragedia insieme ad altre 700 persone. Per il numero di febbraio ora in edicola “il Varesino” ha raccolto in esclusiva la testimonianza di Claudio Bossi, “l’archivista del Titanic” che colleziona notizie, non cimeli – ci tiene a sottolinearlo – del più famoso naufragio della storia recente e le pubblica su un sito in progress, uno dei più ricchi su questo argomento in Italia. «La tragedia della Concordia è stata una maledetta coincidenza, ma ora sul mio sito http://www.titanicdiclaudiobossi.com passano in visita mille persone al giorno», spiega Bossi che ora ha raccolto molte storie anche nel libro Titanic. Storia, leggende e superstizioni sul tragico primo e ultimo viaggio del gigante dei mari, edito da De Vecchi.
Classe 1881, scultore e scalpellino emigrato in America a cercar fortuna nella capitale mondiale del granito, Barre nel Vermont, fece poi strada in una ditta di monumenti funerari a Milford nel New Hampshire. In America si sposò con una concittadina da cui ebbe una figlia, ma dopo pochi anni si separò e la consorte tornò a vivere in Italia.
In quello sciagurato 1912 Cantaluppi volle fare un viaggio in Italia per rivedere la famiglia, poi si imbarcò sul Titanic con un biglietto di seconda classe per fare ritorno negli USA. Saltato sulla scialuppa n. 14, pare sia caduto in mare e abbia nuotato per due ore prima di essere raccolto da un’altra imbarcazione. La figlia ha raccontato che il padre si era salvato aggrappandosi a un pezzo di ghiaccio. Di sicuro fu salvato dalla Carpathia.
Nel 1914 decise di far ritorno in Italia e partecipò alla prima guerra mondiale. Da allora trascorse quindici mesi l’anno ad Alassio, dove ogni 15 aprile festeggiò la ricorrenza come fosse il suo secondo compleanno. Nella cittadina ligure alloggiava in una piccola pensione e ad essa lasciò una ricetta che Portaluppi prese direttamente dallo chef del Titanic la sera prima del naufragio. Il proprietario della pensione, Viglietti, racconta: «da febbraio a luglio, lavorava sempre sul suo grande album da disegno, realizzava spesso monumenti e tombe. Ed era sempre molto riservato, sorrideva sempre sotto quei baffetti alla “monsieur Verdoux” di Chaplin, e andava spesso a passeggio, con cappello e bastone, sul lungomare».La curiosità su questo caso ha alimentato aneddoti e leggende, come quello della misteriosa figura femminile che lo fece salire sulla scialuppa mentre i marinai lo spingevano via con i remi, forse la miliardaria americana Lady Astor con la quale Portaluppi avrebbe avuto una relazione.
Il Varesino – Mensile d’inchiesta della provincia di Varese edito da Davide Pirone Editore, indaga la realtà locale e approfondisce con autorevolezza temi di politica, economia e società legati al territorio con uno sguardo al quadro nazionale.News e aggiornamenti sulla pagina Facebook: http://www.facebook.com/IlVaresinoMensile (Tatiana Gammacurta)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sostanze vietate in alimenti ma presenti negli integratori

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2012

Alcuni integratori alimentari di origine vegetale contengono una sostanza tossica, l’alchilbenzene, in quantità tale da determinare, come dimostrato da sperimentazioni sugli animali, un aumento di casi di cancro al fegato. La sostanza è già vietata nell’Unione europea come aromatizzante per gli alimenti, ma non ancora vietata per gli integratori alimentari. Lo ha segnalato uno studio pubblicato su Food and nutrition sciences, in cui un team di ricercatori dell’università di Wageningen, nei Paesi Bassi, e dell’università di Milano, ha scoperto che sono in vendita alcuni integratori alimentari vegetali contenenti tali sostanze a livelli paragonabili a quelli che aumentano i casi di cancro nei test sperimentali sugli animali. Nell’analisi sono stati valutati 30 composti di integratori alimentari a base di basilico, finocchio, noce moscata, sassofrasso, cannella o calamo o i loro oli essenziali, e alcuni di questi prodotti contengono livelli relativamente alti di alchilbenzeni o composti del gruppo degli alcaloidi pirrolizidinici. L’uso di questi ultimi è già proibito per i cibi e per gli integratori alimentari vegetali nella maggior parte degli Stati membri dell’Unione, così come è proibito l’uso di alcuni alchilbenzeni (estragolo, metileugenolo, safrolo o beta-asarone) come sostanze aromatizzanti negli alimenti, ma mancano ancora le norme che stabiliscano limitazioni sulla presenza degli alchilbenzeni negli integratori alimentari.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nonostante la neve, farmacie aperte oltre i turni

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2012

English: Church Santa Maria della Neve/Concane...

Image via Wikipedia

Con l’energia elettrica che viene e che va, con i riscaldamenti che non funzionano, con la neve che cade da 36 ore. Sono le condizioni in cui hanno operato alcune farmacie, «rimanendo aperte anche oltre i turni» a fronte di «Asl irraggiungibili», in questi giorni di maltempo che hanno messo in ginocchio alcune zone d’Italia, Roma, ma anche tanti paesi di varie Regioni, Abruzzo, Molise, Lazio e Piemonte. Le testimonianze arrivano da Federfarma Roma e dal Sunifar, la rappresentanza dei presidi rurali, ma anche dal Movimento spontaneo farmacisti italiani. D’altra parte, scrive Alfredo Orlandi, responsabile delle farmacie rurali, in una lettera aperta al Parlamento, «come si fa a lasciare la popolazione senza farmacia?», soprattutto quando «da due giorni siamo isolati dal mondo. Non arrivano farmaci, non arriva latte, non arriva pane, non arrivano giornali, non arriva nulla e nessuno». È una questione di «grande senso di responsabilità», chiosa Franco Caprino, presidente dei titolari romani. Ma, spiega anche il Msfi, «la mancanza di approvvigionamento quotidiano a causa delle difficoltà note non ha impedito alle farmacie di far fronte alle necessità dei cittadini poiché non applicano la logica commerciale e di mercato “Day, by day”, tipica della grande distribuzione organizzata, preferendo sostenere costi aggiuntivi atti a garantire scorte sufficienti per alcuni giorni. Queste situazioni critiche dimostrano, ancora una volta, quanto il farmaco non può ne deve entrare nella logica del mercato e dell’economia, così come grandi potentati commerciali vorrebbero». (fonte farmacista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo, stop a etichette alimentari ambigue

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2012

Español: en el Parlamento Europeo de Estrasbur...

Image via Wikipedia

No alle indicazioni fuorvianti nelle etichette dei prodotti alimentari. Il Parlamento europeo ha approvato la settimana scorsa una risoluzione ad ampia maggioranza con cui boccia la nuova dicitura: “Contiene una percentuale di… (calorie, grassi, grassi saturi, sodio, sale, zuccheri) in meno” proposta dalla Commissione europea, che non prende in considerazione gli alimenti della stessa categoria, ma solo la versione precedente dello stesso prodotto. «Si tratta di un’etichetta ambigua e fuorviante che non avrebbe fatto altro che indurre il consumatore in errore», ha indicato l’eurodeputato Andrea Zanoni (Idv), tra i firmatari con altri 11 colleghi di diverse nazionalità della risoluzione approvata venerdì scorso, e che aveva ricevuto luce verde due giorni prima della Commissione ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare. «Sarebbe potuto accadere» ha spiegato Zanoni, membro della Commissione ambiente «che un prodotto con pochissimo sale non fosse autorizzato a mettere questa etichetta, mentre un prodotto con molto sale avrebbe potuto metterla a seguito di una mera riduzione del 15%». «Sono lieto» ha detto l’europarlamentare Matthias Groote (S&D) che presiede la Commissione ambiente «che il Parlamento europeo ha difeso gli interessi dei consumatori attenti alla salute, che hanno bisogno di essere in grado di fare paragoni chiari quando fanno la spesa».

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tar Lazio: in farmacia solo test di auto-diagnosi

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2012

Le «prestazioni analitiche di prima istanza» che possono essere effettuate in farmacia, grazie al decreto del ministero della Salute del 16 dicembre 2010, non comprendono prelievi del sangue, di competenza degli ambulatori, ma solo quei test di autodiagnosi, come quelli per la glicemia, che i cittadini possono eseguire da soli. Il chiarimento è del Tar del Lazio ed è contenuto nella sentenza con la quale viene respinto il ricorso dell’Unione regionale sanità privata (Ursap) che aveva tacciato il provvedimento di illegittimità e incostituzionalità. Con la sentenza, se da un lato vengono ribaditi i limiti delle analisi cosiddette di prima istanza, viene riaffermata la legittimità della farmacia come sede per queste tipologie di esami: se laboratori e ambulatori, è infatti il ragionamento, devono soggiacere a determinate autorizzazioni e controlli, nonché prevedere la presenza del medico, per poter espletare la loro attività, è perché la tipologia di prestazioni non è eseguibile dal paziente da solo. In sostanza, oggetto del decreto sono prestazioni «che già non erano appannaggio esclusivo dei laboratori» e che ora possono essere eseguite, oltre che a casa, anche in farmacia con l’aiuto del farmacista.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

The results of the seventh European HR Barometer

Posted by fidest press agency su martedì, 7 febbraio 2012

Royal Palace of Brussels

Image via Wikipedia

London/Brussels,on 21 February in Brussels. Special presentation – Aon Hewitt(www.aonhewitt.com), the global human resource consulting and outsourcing business of Aon Corporation (NYSE:AON), has announced that on 21 February it will present the results of its seventh European Human Resource Barometer(http://www.aon.com/human-capital-consulting/thought-leadership/leadership/article_EuropeanHRBarometer.jsp), the survey of senior HR professionals from leading companies in Europe. The event will take place in Brussels at the premises of the European Club for Human Resources (EChr), Avenue de Cortenbergh, 168. The survey, which Aon Hewitt conducted in partnership with the EChr, took place between December 2011 and January 2012 and gained views from more than 50 leading organisations from a wide range of industries and executives across Europe. The event in Brussels on 21 February will be an opportunity to review new pan-European trends and perspectives emerging from the survey results, and in particular:
the changing business drivers and priorities of people management for 2012 to 2014;
the impact of actions taken to face a volatile economic environment, new investment plans and HR leaders’ expectations for 2012;
an assessment of the performance of HR-related activities and changes foreseen in the respondents’ organisations; and
the priorities expressed by HR leaders for changes to the EU policy agenda for overcoming unemployment and skills mis-matches.
Leonardo Sforza, head of Research at Aon Hewitt and chair of the EChr Scientific Committee will give a preview and analysis of the HR Barometer results. Jean Dominique Perret, senior vice-president for Human Resources and member of the board at Rexel, will share his board’s perspective for translating the learnings from the 2012 survey results into more efficient corporate practices. Leonardo Sforza, who has pioneered the HR Barometer since its launch in 2005, said:
“This year’s results will yield fresh insights to the business community and to EU policy makers on the key challenges faced by people managers in a tough economic environment. The results will also shed more light on the changes in management approaches that are required to strengthen the impact and adequacy of HR practices in the pursuit of sustainable business performance.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »