Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 14 febbraio 2012

Il governo dichiara guerra ai bookmaker illegali

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Due fronti, un unico obiettivo: il governo Monti dichiara guerra totale ai bookmaker illegali. E non solo. Anche i siti di casinò online, poker, intermediazione di gioco. Si dirà: qual è la novità? C’è, ed è enorme. Ad essere colpiti, per la prima volta, sarebbero i giocatori. Sanzioni fino a 10 volte le somme giocate a carico di chi spenderà il proprio denaro al di fuori dei confini del gioco autorizzato dallo Stato. Il primo fronte è strettamente fiscale: l’evasione indiretta, spendendo soldi con bookmaker esteri che non pagano le tasse in Italia, per il Governo non è più tollerabile. Secondo fronte: mai più, se possibile, una Scommessopoli e il controllo all’origine di chi scommette può rappresentare un deterrente efficace. Stavolta, la scure potrebbe dunque abbattersi su chi gioca attraverso siti non autorizzati di casinò, scommesse e poker, non più (soltanto) su bookmaker, intermediari e Internet service provider come in passato. Secondo quanto apprende Agipronews, nel “pacchetto giochi” approntato dai tecnici del ministero dell’Economia – e attualmente al vaglio del governo in vista del varo del decreto fiscale – è previsto un pesante inasprimento delle sanzioni a carico di chi scommette con operatori esteri, fino al 1000 per cento delle somme giocate. Il controllo sarebbe possibile attraverso la tracciabilità sui conti correnti bancari, prevista dalla manovra estiva: banche, poste, operatori finanziari e carte di credito dovranno segnalare ai Monopoli di Stato (previste sanzioni fino a 1,3 milioni di euro per chi non lo farà) chi trasferisce danaro a favore di soggetti non autorizzati dallo Stato. Colpito anche chi semplicemente deposita una somma all’estero, con una multa che può arrivare fino al 200 per cento del denaro spedito a casinò o bookmaker stranieri. La misura rientra in una serie di provvedimenti del governo che,se approvati, dovrebbero portare nelle casse erariali 500 milioni di euro.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le assicurazioni agricole sono una necessità imprenditoriale

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Un Fondo di garanzia per superare le calamità naturali (gelo compreso) e le crisi di mercato, è un’assoluta priorità per gli agricoltori. Ne hanno convenuto in un recente incontro con l’assessore regionale alle risorse rurali, Claudio Violino, Giorgio Giacomello, presidente di Fedagri Fvg-Confcooperative Fvg, il responsabile del settore agricolo di Confcooperative nazionale, Pier Luigi Romiti, il presidente del Comitato Cooperazione Agricola Europea, Paolo Bruni; Tiziano Portelli, presidente di Assicura (società plurimandataria di intermediazione assicurativa delle Bcc, Confcooperative e Confartigianato) e Luigi Gazzola di VH Italia (compagnia mandante di Assicura con 6,15 mld di euro assicurati in Italia, nel 2011). Il Fondo, compartecipato dagli stessi agricoltori, dovrà intervenire nei momenti in cui, per vari motivi, il livello dei prezzi di mercato rende impossibile l’equilibro economico e finanziario delle imprese agricole. «La situazione economica impone la necessità di strumenti nuovi, che permettano all’agricoltore di affrontare con più serenità i momenti di crisi di mercato e di scarsa remunerazione del prodotto. L’imminente revisione della Pac può essere l’opportunità per sviluppare questi nuovi strumenti», spiega Giacomello. Bisogna rafforzare la capacità d’intervento in situazioni di crisi, agendo con strumenti, anche di tipo assicurativo, che intervengano non solo per le calamità atmosferiche, ma anche nelle crisi determinate da fluttuazioni di prezzo. La nuova Pac, infatti, privilegerà la tutela del reddito agricolo attraverso strumenti assicurativi e fondi di mutualità. A partire dal 2013, inoltre, il Fondo di solidarietà nazionale (che attualmente interviene, a posteriori, nel sostegno alle aziende investite da calamità naturali), resterà senza risorse.
Si tratta di una svolta epocale che richiede un cambio di mentalità profondo da parte degli agricoltori, al fine di utilizzare al meglio le nuove opportunità messe a disposizione dall’Ue. «I rischi da eventi atmosferici per gli agricoltori diventano sempre più specifici e, di conseguenza, hanno bisogno di forme assicurative sempre più specializzate», sottolinea Gazzola. «Dobbiamo allontanarci dalle assicurazioni mono rischio e orientarci verso le multi-rischio. Un’azienda orientata al futuro non accetta più l’idea di un’assicurazione solo contro il gelo o la grandine».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Personale di Nicholas Herdon

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Milano dal 24 febbraio al 3 marzo 2012 Opening: Venerdì 24 febbraio dalle ore 16 alle 19. Galleria Spazio Museale Sabrina Falzone Via giorgio Pallavicino N.29 La mostra nick’s annual tour apre alla Galleria Sabrina Falzone di Milano il 24 febbraio, presso il Salone Bernini. <<L’immediatezza comunicativa delle opere di Nick possiede una forte componente espressionista nell’impostazione formale e nel cromatismo efficace e brillante. Una intensa gestualità contraddistingue la sua ricerca artistica, mettendone in luce gli aspetti dell’immagine legati inconsciamente all’emozione. L’esperienza pittorica, enfatizzata da particolari contrasti cromatici, rivela un’audacia creativa tale da trasmetterci sensazioni di conflittualità interna o esterna.
Il segno appare dinamico e sincero, pur esibendo un repertorio visivo che spazia dal genere ritrattistico a quello paesaggistico. In entrambi i casi i soggetti vengono rappresentati mediante un lirismo pittorico universale.>>
Inglese, nato a Salisburgo, cresciuto nel Medio Oriente e residente dal 1975 a Venezia, Nicholas Herdon ha studiato con John Bunting a Ampleforth College e Emilio Vedova all’Accademia di Belle Arti di Venezia, dopodiché l’impiego nell’industria metalmeccanica l’ha tenuto lontano dai pennelli dal 1982 al 2004. Ancora indeciso se dedicarsi esclusivamente alla pittura o alla scrittura, nick’s annual tour è la sua quarta pubblicazione.
An Englishman born in Salzburg, raised inthe Middle East and based since 1975 in Venice, Nicholas Herdon studied under John Bunting at Ampleforth College and Emilio Vedova at the Accademia di Belle Arti di Venezia, after which work in the Engineering industry put his painting on hold from 1982 to 2004. Still unable to decide whether painting or writing is his true vocation, nick’s annual tour is the fourth book he has published.(A cura di Sabrina Falzone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chep e Lacturale siglano un‘alleanza sostenibile

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Lacturale, azienda spagnola leader nel settore latticini e prima azienda della Navarra a utilizzare il sistema di produzione integrata a livello nazionale, ha firmato recentemente un accordo di collaborazione con CHEP, leader mondiale nei servizi di pooling di pallet, al fine di garantire la sostenibilità dei propri processi di logistica.
Questa alleanza permetterà a Lacturale di rispondere in modo ancora più efficiente alle esigenze dei propri clienti e di ampliare ulteriormente il proprio impegno per la salvaguardia ambientale, generando al contempo importanti vantaggi a livello di supply chain. Secondo questo accordo, Lacturale impiegherà annualmente circa 12.000 pallet CHEP 1200×800 e 800×600 per la distribuzione commerciale.Nel settore latticini, il concetto di produzione integrata prevede l’adozione di buone pratiche per la creazione di una pastorizia di qualità che sia efficiente dal punto di vista ambientale e capace di sostenere le richieste dei consumatori più esigenti, ma anche in grado di garantire profitti adeguati agli allevatori, sicurezza alimentare e il benessere degli animali.Per Laura Nador, Vice Presidente e Direttore Generale di CHEP Iberia, “questo accordo si pone nell’ambito della nostra strategia di piena collaborazione con il cliente; non solo a livello commerciale, ma anche in altre aree chiave come il rispetto dell’ambiente e la responsabilità sociale delle aziende. Apprezziamo la fiducia che Lacturale ha riposto in noi e lavoreremo con impegno per offrire loro un ottimo livello di servizio”.
Il gruppo Lacturale è stato fondato nel 2005 da 25 allevatori della Navarra che hanno deciso di unirsi per commercializzare il latte prodotto nei loro allevamenti. Nell’ottobre del 2008, S.A.T Lacturale lancia la sua marca di latte denominata Lacturale, primo e unico latte certificato e prodotto in Navarra in regime di produzione integrata. Attualmente l’azienda produce circa 27mila litri di latte all’anno.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bioeconomia: al via la strategia CE per lo sviluppo

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

“La pubblicazione della strategia sulla bioeconomia rappresenta un passo fondamentale per permettere all’Europa di crescere in un’area chiave per lo sviluppo dell’Unione. Dalla capacità di investire strategicamente in questa direzione arriveranno infatti importanti ricadute in termini di sviluppo sostenibile e nuova occupazione”, così Alessandro Sidoli, Presidente di Assobiotec, l’Associazione nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie (oltre 120 associati tra aziende e parchi scientifici e tecnologici), che fa parte di Federchimica, a commento dell’adozione, da parte della Commissione Europea, della strategia sulla bioeconomia (“L’innovazione per una crescita sostenibile: una bioeconomia per l’Europa”), che si propone di indirizzare l’economia europea verso un più ampio e sostenibile uso delle risorse rinnovabili. La strategia europea sulla bioeconomia, coordinata da Màire Geoghegan-Quinn, commissaria europea responsabile per la Ricerca, l’Innovazione e la Scienza, disegna la strada per creare una economia meno dipendente dai combustibili fossili. In questo scenario le biotecnologie industriali giocano un ruolo centrale, permettendo di ottenere processi sostenibili, ma anche bioprodotti, sostanze chimiche, materiali e combustibili da biomasse e rifiuti agricoli. Tutto ciò permetterà all’Europa di ridurre la propria dipendenza da gasolio, carbone e gas, creando nuova occupazione in un ampio ventaglio di settori economici.“Secondo l’OCSE, infatti, la bioeconomia genererà una nuova rivoluzione industriale, che, a partire dalla ricerca nel campo delle materie prime rinnovabili, permetterà di innovare settori maturi come quelli delle materie prime, della produzione di energia e intermedi, garantendo la sostenibilità ambientale, economica e sociale del sistema economico mondiale nel lungo termine” prosegue Alessandro Sidoli.“Ci auguriamo che il nuovo Governo, che sta cercando di adottare misure per favorire l’innovazione nel Paese, implementi quanto prima una strategia nazionale per lo sviluppo della bioeconomia, che recepisca e metta in pratica le indicazioni della Commissione Europea, aprendo un Tavolo con tutti i soggetti interessati. E’ vitale, infatti, non perdere questo ennesimo treno, ma fare in modo che l’Italia possa essere tra i protagonisti di questa nuova sfida” conclude il Presidente di Assobiotec.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Matteo Renzi si confessa

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Italiano: Matteo Renzi è un politico italiano,...

Image via Wikipedia

Firenze. Su tre punti il sindaco di Firenze esprime la sua opinione e squarcia il velo del silenzio che si era dato per alcuni giorni disertando le tribune mediatiche.
1) Vorrei dare la mia solidarietà a Susanna Camusso. Come? Vi stupite? Nessuna meraviglia, prego. Oggi la Camusso è stata criticata per l’indiscrezione di Repubblica: avrebbe incontrato riservatamente il presidente del consiglio Mario Monti a proposito dei problemi aperti tra il Governo e il Sindacato. Apriti cielo, critiche da tutte le parti! Non so se l’incontro sia stato utile, ma trovo naturale che se c’è da risolvere un problema si provi a farlo vedendosi a quattr’occhi ovunque. Se c’è da incontrare il premier si incontra dappertutto. Solidarietà piena, dunque, alla segretaria della CGIL. Certo, quando ho incontrato io il presidente del consiglio di allora, una certa sinistra mi ha massacrato mediaticamente e ancora oggi pago un prezzo in termini di popolarità per quella scelta: quante volte mi hanno urlato, anche in piazza i militanti del mio partito, “Torna ad Arcore!” Ma lo rifarei domattina e sono troppo occupato per andare a riprendermi le dichiarazioni di chi allora mi accusò dicendo “Gli incontri si fanno solo nelle sedi istituzionali”: io ero andato lì per risolvere alcuni problemi di Firenze parlando con il presidente del consiglio in carica. E ho portato a casa i risultati sperati. Mi auguro che dopo gli incontri riservati e pubblici si possa finalmente riformare il mercato del lavoro ampliando le garanzie per chi oggi non le ha. Nel frattempo se il presidente Monti ha cinque minuti, dove e quando vuole, anche la domenica mattina dal barbiere a Milano, io vado volentieri a trovarlo con la lista della spesa delle questioni fiorentine.
2) Primarie sempre. Oggi tutti i giornali parlano delle primarie a Genova dove per l’ennesima volta un outsider, in questo caso Marco Doria, ha superato i favoriti. Una cosa del genere era accaduta, con minore enfasi sui giornali, non più tardi di due settimane fa a Piacenza. Personalmente credo che non ci siano alternative: alle primarie tutti se la giocano alla pari e non devono esistere i candidati del partito. Chiunque vinca il giorno dopo ha diritto all’aiuto degli altri, in lealtà e trasparenza. Non vorrei che la vicenda genovese – come altre analoghe in tutta Italia – diventasse l’occasione per bloccare il meccanismo delle primarie. Noi dobbiamo uscire dal modello di partiti pesanti che decidono la linea da Roma: stanno in questa filiera le proposte fatte a ottobre alla Leopolda, dall’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti (quantomai attuale, visto ciò che è accaduto in questi giorni) al dimezzamento di numero e indennità dei parlamentari regionali e nazionali. Sono molto felice che si discuta di un nuovo modello di legge elettorale perché il porcellum ha tolto ai cittadini la libertà di scelta. Ma niente scherzi, per favore: non si tolga il diritto di scegliere il candidato premier e la coalizione. Certe cose le deve decidere l’elettore nell’urna, non il partito in aula. Io almeno la penso così: bipolarismo, coalizioni serie, primarie a tutti i livelli per la classe dirigente. Vi sembro un inguaribile romantico?
3) Il Governo sta ridando credibilità all’Italia? Bene così, avanti tutta. Sono felice che il Paese sia uscito dall’occhio del ciclone dei mercati finanziari. Ma c’è ancora molto da fare. Le riforme adesso vanno tradotte in fatti concreti. Approfondiremo in una delle prossima enews, anche perché è giusto aspettare per capire se i provvedimenti andranno avanti o no. Una cosa però la dico subito: ci sono 11 miliardi di euro (avete letto bene, undici miliardi di euro!) che sono fermi per il patto di stabilità interno. Cioè: i Comuni hanno questi soldi, hanno fatto appalti, hanno fatto lavori e le aziende non riscuotono per un meccanismo ragionieristico che non esiste in nessun altro paese europeo. Non solo: con il giochino della tesoreria unica lo Stato ha tutto l’interesse a tenere in cassa questi denari, sottraendoli all’economia reale. Soldi che però sono delle comunità locali o meglio: sono di chi ha già realizzato i lavori e in attesa di riscuotere rischia il fallimento. Si parla spesso di misure Crescitalia. Al di là che crescitalia sembra il nome di uno stracchino, c’è un Crescitalia realizzabile subito: restituire ai comuni i soldi dei comuni. E pagare il dovuto alle aziende per non farle fallire. Ci giochiamo una parte del tessuto economico, niente scherzi!

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Greece: Termination of Democracy

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

(Press release World without wars in Greece) We were present in one of the biggest demonstrations of the last 30 years. Thousands of people gathered early in the afternoon at Sintagma square and spread around covering the city center. Our members were present in Athens and also in several big cities. Concerning Athens,
we condemn the police operation aiming at keeping the crowd as far away as possible from Sintagma square and the Parliament building using chemicals with no reason at all,
we condemn all violent actions provoked by riot groups and the police response to them. This is their war, not ours,
we condemn the wounded majority inside the Parliament who, regardless of what was happening outside the Parliament, kept on voting the second Agreement (Mnimonio 2),
we condemn the reality’s distortion by the traditional Mass media, that were talking about 20.000-30.000 of people on the streets, wereas we witnessed a huge peaceful crowd resisting police attacks only by remaining in it’s place. The most conservative estimations talk about 700.000 people.
It’s obvious that everybody who is involved in this galloping wave of violence that runs through Greece (the police, the riot groups and members of the parliament) will finally have to face the healthy part of the society. It’s also obvious that the members of the state, who keep on breaking institutions, don’t even seem to care how history will treat them. However we will not contempt our own lives. We seek different ways of resistance, as massive as this demonstration was, but more effective ones and with no sign of violence at all. We will definitely find them.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cromsource Adds Early Phase Research Unit to its Portfolio

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Verona, Italy (PRNewswire) Cromsource srl, an international full service contract research organisation (CRO) today announced the completion of an innovative private-public deal with Centro Ricerche Cliniche di Verona (CRC), a modern early phase clinical research unit, founded in 2005. The CRC is located in Verona and is now under state and CROMSOURCE ownership. The early phase clinical research facilities of the CRC occupy about 800 square metres of the 8th floor of the G.B. Rossi Hospital in Verona. The CRC provides full overnight accommodation and is equipped to state-of-the-art levels. Staff at the CRC has extensive international Pharma experience and the CRC is fully integrated within the local medical and scientific community. This provides access to highly motivated, well-defined patient populations and disease groups for Proof-of-Concept studies. Dr Caffi, Chairman, Integrated University Hospitals of Verona, said ‘our commitment to promoting international scientific research is further strengthened through this agreement with CROMSOURCE. Our full range of hospital services and facilities has always been available to CRC and we look forward to providing the same level of support to CROMSOURCE.’
Dr Stefano Milleri, Scientific Director of CRC noted ‘for many years CRC has been proud to utilise our expertise and facilities to support the development of medicines on behalf of our clients. CROMSOURCE have a similar history and we share a philosophy of quality, flexibility and intense customer focus. We are therefore very excited to be joining the CROMSOURCE family.’
About CROMSOURCE: CROMSOURCE is an ISO certified, full-service Contract Research Organization providing clinical trial services and staffing solutions since 1994. CROMSOURCE delivers clinical trials across Europe, Russia, Ukraine and the USA. CROMSOURCE provides One Trial One Price – a fixed price guarantee which assures clients that each project will be delivered according to the contract price.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Oxitec Appoints Dr Christopher Richards as Chairman

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Oxford, England (PRNewswire) Oxitec Ltd, a company pioneering a new approach to combating dengue fever, announced today that it has appointed Dr Christopher Richards as Non-Executive Chairman, with effect from 1st January 2012. Oxitec use advanced genetics to create ‘sterile’ male insects of the target species. The company has demonstrated success in trials in a number of countries and is developing a range of products both in public health and agriculture. Chris has more than 25 years’ experience in the agriculture and public health fields. In 20 years with ICI, Zeneca and Syngenta, he has gained wide experience in technical and commercial areas, including in ICI Public Health and general management roles in South America and Asia. In 2003, he was appointed CEO of Arysta LifeScience, the Tokyo-based international agrochemical company, and was responsible for transforming the company into a powerful global force in the sector. Chris was appointed Chairman of Arysta LifeScience in 2010. Prior to joining the private sector in 1983, he worked in research with the UK Ministry of Agriculture, Fisheries and Food. Chris earned a master’s degree in zoology and a D. Phil. in animal ecology at St. John’s College, Oxford University. In joining Oxitec, Chris commented: ‘Oxitec is a remarkable company at a very exciting stage in its development. I have been enormously impressed not only by the quality of the science but also by the responsible attitude to society and the environment. Oxitec is a company with the ambition to make a truly beneficial impact on public health around the world, using cutting edge science to present novel and cost-effective ways of controlling dengue fever, which affects so many people, especially in poorer tropical countries. I am proud to be joining this world class team.’David Brooks, who has been Chairman of Oxitec since its foundation in 2002, commented “I am delighted that we have been able to attract Chris to take on this role at this important stage in Oxitec’s evolution. A very solid platform has been established, and Chris’s experience in building successful international companies will be invaluable in leading Oxitec to the commercial success which it is now positioned to achieve”.
Oxitec has developed an innovative technology, employing advances in genetics and molecular biology, to improve on the well-established radiation-based Sterile Insect Technique (SIT). SIT is used to control insect pests that damage crops. Oxitec’s technology extends the principle of using sterility to suppress insect populations to a far broader range of insect species that threaten both public health and agriculture and also overcomes cost efficacy hurdles. After many years in development Oxitec is demonstrating its approach to combat the insect that spreads dengue fever in an increasing number of countries.
Oxitec is developing and commercialising an effective and environment-friendly proprietary technology for the control of significant insect pests. http://www.oxitec.com
Dengue is the most common mosquito-borne viral disease of humans that in recent years has become a major international public health concern. Globally, 2.5 billion people live in areas where dengue viruses can be transmitted.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ocean Nutrition Canada Acquires Refining Plant in Peru

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Dartmouth, Nova Scotia (PRNewswire) Ocean Nutrition Canada (ONC) the world’s largest Omega-3 ingredient supplier, today announced its acquisition of a fish oil refining plant in Piura, Peru. With the purchase of the plant, ONC will now offer its customers a completely integrated supply chain, from primary processing through to finished ingredient. “The acquisition of the Piura facility is a huge step forward for our company and through this, Ocean Nutrition is changing the competitive landscape of our industry,” says Martin Jamieson, ONC President and CEO.ONC’s brand of MEG-3® fish oil ingredients sources the majority of its raw materials from the coastal upwelling region off Peru.The Piura facility has been the primary refining facility for the organization for more than 4 years, through an exclusive partnership with Peruvian food company Alicorp S.A. ONC’s other facilities include corporate headquarters and a microencapsulation plant in Dartmouth, Nova Scotia, an oil refining plant in Mulgrave, Nova Scotia and a microencapsulation plant in Arcadia, Wisconsin. The 108 employees at the Piura facility have joined the ONC team, bringing the company’s total employees to more than 400.
About ONC: Ocean Nutrition Canada Limited (ONC), the world’s largest Omega-3 EPA/DHA solutions provider, has a pioneering approach to wellness through innovation. Headquartered in Nova Scotia, Canada, ONC has the leading Research & Development platform in the industry and operates the largest privately-owned marine research and development facility in North America.ONC provides its customers in the dietary supplement and food ingredient markets with a competitive advantage in the rapidly growing Omega-3 EPA/DHA market through their MEG-3® branded line of products created with ONC’s proprietary technology. With an uncompromising commitment to quality, MEG-3® products meet or exceed global quality standards. To date, MEG-3® has been included in more than 100 billion servings of food and supplement products worldwide.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ukash now Available Throughout Whole of Argentina

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

London, February 13, 2012 (PRNewswire) Ukash, the international e-commerce cash payment method, has announced consumers across the whole of Argentina will now be able to use their cash online with Ukash. Ukash had been available in Buenos Aires since February 2011: now its presence has been extended to the entire country because of a partnership with More in Argentina, made possible via its LATAM partners Raberil Trading S.A. The entire network of More stores went live this week, bringing over 100 nationwide outlets where the consumer can now purchase Ukash in Argentina. Ukash empowers people worldwide to use cash electronically, irrespective of status, device or boundary, and is available at 420,000 retail locations. Globally, Ukash is active in more than 50 countries. David Hunter, chief executive of Ukash, said: “Our research indicated that Ukash is perfect for the Argentinean market. For example, over 60% of the population access the internet regularly, with rates of internet access and e-commerce also growing”. “Furthermore, bank account penetration in Argentina is relatively low, with cash transactions accounting for 42% of all purchases, compared to just 4.6% card transactions – as an alternative cash payments business, we were very interested to discover this. “For all these reasons, we knew the opportunity to shop online using cash would be well received, and that Ukash could provide a safe, secure and convenient solution for many consumers across Argentina.”
In order to shop, pay and play online with Ukash, customers will be required to give their full name, ID number and address the first time they visit More stores.Once this registration process is completed, customers can simply confirm their name and address verbally in order to purchase Ukash vouchers. Customers will be able to locate their nearest Ukash outlet via the website: http://www.ukash.com/latin-america/es/home.aspx http://www.ukash.com/business/press-and-media/news/ukash-now-available-throughout-whole-of-argentina.aspx

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

First Heavy Lift Job with Twaron Stay Cables Successfully Completed

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Arnhem The Netherlands (PRNewswire) Heavy lift and transport specialist BigLift Shipping successfully completed the first job with their new super fly jib. Initiated by Huisman the first ever super fly jib was equipped with special Twaron stay cables to lengthen the crane to a radius of 55 meters. The aramid fiber Twaron is lightweight and five times stronger than steel. This results in a reduced installation time while enabling an increase in lifting height and outreach during heavy lifting activities.By using Teijin Aramid’s fiber Twaron in FibreMax stay cables, ‘Happy Buccaneer’s’ new super fly jib extends the crane to a maximum lifting capacity of 350 metric tons at 35 meters outreach. The maximum outreach and height of the heavy lift crane are increased by 50%.The Twaron stay cables have a rated minimum breaking strength of 920 metric tons. Specialist in lifting, drilling and subsea solutions Huisman designed and manufactured the crane and the super fly jib, equipped with Twaron stay cables. They are produced by FibreMax for BigLift’s heavy lifting carrier ‘Happy Buccaneer’.Gem Wender, Project Engineer at BigLift: “The specifications and conditions of Twaron exemplify the suitability of these fibers for heavy lift applications. Because of the strength, flexibility and light weight of Twaron stay cables, we were able to significantly shorten and simplify the installation of the super fly jib on the ‘Happy Buccaneer'”.The properties of Twaron aramid fibres used in FibreMax stay cables ensure a number of significant advantages. Twaron stay cables offer smaller diameters, less weight and higher strength, resulting in major advantages in terms of easier handling, increased safety, faster operations and downsizing of constructions. Besides its strength and flexibility, Twaron offers long-term stability and performance. It is resistant to severe weather conditions, sustainable, and characterized by thermal stability.Christoph Hahn, Director Marketing & Sales of Teijin Aramid: “We are proud to be in the position to support BigLift, Huisman and FibreMax by applying Twaron in their heavy transport lifting stay cables. Twaron is a super strong fiber offering many fantastic technical features with which our customers can create many new innovations on top of the many existing applications. We are happy to share our knowledge about aramid to help our customers to develop new great products.” This is the first time that an aramid fiber such as Twaron is used in an marine heavy lift crane application that complies to the requirements of Lloyd’s Register as specified in Lloyd’s ‘Code of Lifting Appliances in a Marine Environment’.
Teijin Aramid is a subsidiary of the Teijin Group and world leader in aramids. Its products Twaron®, Sulfron®, Teijinconex® and Technora® are renowned for their strength, sustainability, safety, heat resistance and low weight. The four high performance fibers are produced in the Netherlands and Japan. http://www.teijinaramid.com

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riunione D.C, provinciale di Udine

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Cervignano del Friuli, 20 marzo 2012, con inizio alle ore 18.30.in Via Gervasutti n. 4, riunione del Comitato provinciale della Democrazia Cristiana – Terzo Polo di Centro di Udine. La riunione è allargata anche ai componenti dei Comitati provinciali della Democrazia Cristiana di Gorizia, di Pordenone e di Trieste. L’incontro si svolgerà con il seguente ordine del giorno:
1) Intervento introduttivo del Segretario organizzativo prov.le D.C. di Udine Igor Trucco
2) Intervento del Segretario Organizzativo nazionale D.C. Paolo Francesconi
3) Analisi della situazione politica in provincia di Udine
4) Elezioni amministrative in Friuli Venezia Giulia – maggio 2012
5) Tesseramento alla Democrazia Cristiana anno 2012 – iniziative di sostegno
6) Congresso provinciale della Democrazia Cristiana di Udine – convocazione
7) Inaugurazione della ristrutturata sede provinciale della D.C. di Udine
8) Pubblicazione de < Il Popolo > del Friuli Venezia Giulia
9) Iniziative elettorali D.C. a Cervignano del Friuli (questionario, ecc.)
10) Corso di formazione D.C. sullo sviluppo delle risorse umane ( 5 incontri di formazione proposti nel periodo marzo/aprile 2012 – coach Donatella Perrone)
11) Varie ed eventuali

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Malattie autoimmuni, trattamento da erba cinese

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Una pianta cinese dalle cui radici da duemila anni si ricava un estratto che cura la malaria potrebbe essere usata per combattere le malattie autoimmuni. L’estratto, conosciuto come Chang Shan, si ricava da un tipo di ortensia che cresce in Tibet e Nepal. Recenti studi avevano suggerito che l’alofuginone, un composto derivato da un ingrediente bioattivo dell’estratto, poteva essere utilizzato per trattare molti disordini autoimmuni. Ora i ricercatori della Harvard School of Dental Medicine hanno scoperto i meccanismi molecolari che stanno dietro l’azione di questo estratto di erbe. L’alofuginone (Hf), si legge su Nature Chemical Biology, innesca una risposta che blocca lo sviluppo di una classe nociva di cellule immunitarie, chiamate Th17, implicate in molti disturbi autoimmuni. «L’Hf previene la risposta autoimmune senza danneggiare la normale attività immunitaria», ha spiegato Malcolm Whitman, tra gli autori della ricerca. «Il composto» ha aggiunto «potrebbe ispirare nuovi approcci terapeutici per una varietà di malattie autoimmuni». Ricerche precedenti avevano mostrato che l’Hf riduceva le cicatrici nei tessuti, la sclerodermia, la sclerosi multipla e la progressione del cancro. «Questo studio è un esempio interessante per capire come il meccanismo molecolare dietro una pratica della medicina erboristica tradizionale cinese possa portare a nuove intuizioni sui meccanismi umani di regolazione fisiologica e a nuovi approcci nei trattamenti delle malattie», ha concluso Tracy Keller, primo autore della ricerca. Nature Chemical Biology doi:10.1038/nchembio.790 (fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dal Dna batterico, deodoranti selettivi e fisiologici

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

Il sequenziamento del genoma di otto differenti specie di batteri, principali responsabili dell’odore, ha svelato le basi molecolari della formazione del sudore. Obiettivo della ricerca è la realizzazione di prodotti deodoranti (che negli Usa sono classificati come farmaci da banco) efficaci e più sicuri in quanto rispettosi della flora batterica del corpo. «È la famiglia dei Corynebacterium che ossida gli acidi grassi contenuti nel sudore innescando il processo del cattivo odore mentre il resto della microflora che popola le ascelle svolge un ruolo marginale» spiega Helena Barzantny del Centro di biotecnologie dell’università di Bielefeld, in Germania, autrice della review in pubblicazione sull’International journal of cosmetic science. La famiglia dei batteri appena identificata agisce trasformando enzimaticamente i componenti nella sede ascellare. «Grazie all’identificazione dei meccanismi molecolari alla base della formazione del sudore si può pensare a una deodorazione selettiva e più fisiologica che agisca esclusivamente sugli enzimi batterici responsabili della formazione del cattivo odore e che preservi il resto della microflora naturalmente presente sulle ascelle» sottolinea la ricercatrice. E conclude: «Il settore degli antitraspiranti è anche oggetto di critiche circa la sicurezza d’uso di alcuni componenti di sintesi come i derivati dell’alluminio e le industrie cosmetiche più innovative si stanno orientando verso una nuova concezione di deodorazione, selettiva e naturale, garantita dall’impiego di componenti target-specifici intelligenti». (fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Suu Kyi makes first election speeches

Posted by fidest press agency su martedì, 14 febbraio 2012

(UCAN) Thousands of people lined the roads in Kawhmu township to greet Aung San Suu Kyi on an appearance at the weekend where she is due to contest a by-election for a parliamentary seat on April 1.She made two campaign speeches.Karen dancers performed ethnic folk dances as Suu Kyi made her first speech to a crowd of supporters at War-thin-kha village, where she has registered in the name of a poor family member to contest the by-election.She told the crowd of more than 10,000 at her second speech, packed into a football ground at Nget-Orr-San village late on February 11, that: “The strength of the people must use for the country. Our strength must not be used [just] for ourselves, our family, but for the whole country.”She said: “The value of a person cannot be judged only by his educational qualification but by his generosity, how much he can do for others. A person, a family or a community cannot work alone for the development of the country.” “To get the victory, the strength and the participation of the people is essential. We all must be able to point out the real situation of our country, what need to be done and there must be transparency,” Suu Kyi said.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »