Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Emi: Due nuovi libri per ragazzi

Posted by fidest press agency su domenica, 4 marzo 2012

Escono ad aprile, per i tipi della EMI, due nuovi libri per ragazzi ispirati alla tutela dell’ambiente: I bambini dell’acqua e La mia isola ferita, entrambi tradotti dalla fortunata serie Toune-Pierre delle canadesi Éditions de l’Isatis.I bambini dell’acqua è un giro del mondo per scoprire con essenziali, poetiche parole e belle illustrazioni, che cosa rappresenti l’acqua per dodici bambini di ambienti e culture diverse: il ghiaccio per gli Inuit, l’oceano per i pescatori russi, la pioggia per i Tamil, la risaia per i cinesi. Un libro interamente illustrato, in cui ciascuno racconta la propria acqua: per il bambino eschimese l’acqua è l’inverno, la solitudine e il silenzio della lunga notte polare; per il bambino peruviano l’acqua è una «cesta di verdura» perché irriga gli orti del suo piccolo villaggio immerso nelle grandi montagne andine; in Cina l’acqua è una «tazza di riso», e in Amazzonia «il fiume che respira». E per i bambini del Vecchio e del Nuovo continente? «L’acqua è l’evidenza, la vasca da bagno che si riempie di bollicine, il rubinetto che apro senza pensarci» (… e sarebbe invece meglio pensarci!). L’autrice, Angèle Delaunois, francese di origine e canadese d’adozione (Québec), ha scritto numerosi libri di narrativa per l’infanzia. Le illustrazioni sono di Gérard Frischeteau.
Il secondo libro è La mia isola ferita, il racconto di Imarvaluk, una bimba inuit (eschimese), che vede la sua piccola isola scomparire a poco a poco… Che sia colpa di una gigantesca medusa che se la sta divorando giorno dopo giorno? La bimba non sa ancora che quello è l’effetto del riscaldamento globale, che provoca l’innalzamento delle acque e l’accelerata erosione della sua isoletta. La storia di Imarvaluk è la storia di molte comunità inuit stanziate a breve distanza dal Circolo Polare Artico, che vedono ridursi progressivamente, e a un ritmo innaturale, il loro spazio vitale. Per i genitori di Imarvaluk è tempo di lasciare l’isola di Sarichef per cercare un altro ambiente, ma Imarvaluk non si rassegna e cerca di capire il motivo per cui perfino gli spiriti del mare non riescono più a dare protezione. Un libro intenso, interamente illustrato da Marion Arbona e scritto da Jacques Pasquet, autore francese di origine francese e canadese d’adozione.
I bambini dell’acqua e La mia isola ferita si rivolgono a quei genitori ed educatori che intendono trasmettere ai propri figli il rispetto per l’ambiente e il valore della condivisione dei beni comuni. Una scheda attiva in formato digitale, accessibile dal sito http://www.emi.it, correda i volumi cartacei, con giochi ed esercizi di approfondimento sui temi trattati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: