Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Boccia sulla crisi dal nuovo blog de l’Unità

Posted by fidest press agency su martedì, 6 marzo 2012

Roma - Palazzo Chigi

Image via Wikipedia

“Draghi a Francoforte e Monti a Palazzo Chigi hanno rimesso in sicurezza il sistema finanziario e riabilitato il nostro Paese agli occhi della finanza internazionale, magari con scelte impopolari, ma necessarie per recuperare credibilità. Solo per questo dovremmo essergli già molto grati. A 6 mesi di distanza dalla lettera della Bce mi domando, quindi, siamo proprio sicuri che sia la Banca centrale europea l’uomo nero?”. Se lo chiede Francesco Boccia, deputato e coordinatore delle Commissioni economiche del Pd alla Camera, sul nuovo blog ‘La sottile linea rossa’, online da oggi sul sito de l’Unità. “Come partito responsabile che sostiene il governo – prosegue tuttavia Boccia – dobbiamo accettare ogni decisione imposta della Bce? Certo che no. Il Pd, quando reagisce, lo fa con forza, facendo valere le proprie ragioni. Ma non sbraitando e inneggiando al complotto. Piuttosto agendo in Parlamento, con i mezzi e gli strumenti democratici. Un esempio è il rifinanziamento straordinario (Ltro), lanciato dalla Bce a favore delle banche per garantire l’accesso alle liquidità agli istituti di credito. Tra i soggetti richiedenti anche soggetti non propriamente bancari. Come le multinazionali automobilistiche, Peugeot-Citroen, Volkswagen, Bmv, che, attraverso le finanziarie interne, prendono in prestito soldi con tassi agevolati e senza vincoli precisi sul loro utilizzo, opportunità preclusa alle altre aziende. Si tratta di operazioni certamente consentite ma discutibili in una situazione economica quale quella attuale”.
“È per questo motivo – conclude – che con il Pd abbiamo chiesto, con una mozione parlamentare, che i soldi messi sul mercato dalla Bce vadano sì alle banche a condizioni agevolate ma che siano poi riversati totalmente nel sostegno al credito per tutte le imprese, soprattutto quelle in difficoltà”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: