Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 28 n° 340

Archive for 13 marzo 2012

The President of Province of Rome Nicola Zingaretti at the Dolce Vita Exhibition to promote food and wine itineraries

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

 (by Cinzia Cerbino Italoeuropeo) The Dolce Vita Exhibition has just concluded its show held from 9 to 11 of march at Business Centre in Islinghton and many visitors has still in memory tastes and flavors of Italian gastronomic fragrances and territories to discover.The London’s largest showcase of Italian food, wine and drink products is the only event designed to recreate the style of Italian life in London. This year the province of Rome and the president Nicola Zingaretti has decided to take part at the exhibition in order to promote the beauty of the territory and the quality of the products of the Roman area.The province of Rome has launched the website http://www.romaepiù.it dedicated to the promotion of the surrounding areas of Rome.Many tourists that travel in the City of Rome ignore the beautiful places loved and depicted by great painters, poets and intellectuals near the Capital.Archeological sites such as Cerveteri, world heritage site, the historical scenery of the Castelli Romani , abbeys , mountains, volcanic lakes and wildlife reserves.The President Nicola Zingaretti claimed that the re-launch of the areas must develop through environmental sustainability, public well-being quality and innovation as the parameters of all the choices of the Government.
When we speak about Italy beautiful territories go together with excellent food and wine.The Province of Rome achieve to promote the DOC labels of many wines producers such as Consortium of Frascati, the “Strada del Vino Cesanese” the “Strada dei vini dei Castelli Romani” and “the Terra Etrusco Romana” that are wine and food itineraries.But also the olive oil from Sabina, The Porchetta of Ariccia, Genzano Bread and Gentilini Biscuits are other brands with DOP or Protected Geographical Indication.The event concluded with a lesson of Roman cuisine of the chef Claudio Ciocca well known for his brotherly friendship with the director Federico Fellini. Ciocca’s Restaurant in Grottaferrata is the most ancient in Rome, it is cited in Pope Bull on 1500 and the restaurant was the destination chosen by Elizabeth Taylor and other famous actors for their dinner in Rome.Passionate admirers of Italian style can taste and discovery personally this wonderful territories with a journey around Province of Rome villages. [ photo Ciocca © by Igor Epis italoeuropeo]

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Psicologia e filosofia in un’analisi storica

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Roma venerdì 16 marzo 2012 ore 17.30 aula XII – facoltà di Medicina e psicologia via dei Marsi 78.
Roma venerdi 16 marzo ore 21.00 aula magna – dipartimento di Psicologia dinamica e clinica via degli Apuli 1, Il dipartimento di Psicologia dinamica e clinica d’intesa con la facoltà di Medicina e psicologia della Sapienza, organizzano per venerdì 16 un convegno sul tema del rapporto tra psicologia e filosofia sotto il profilo storico. L’incontro prevede due sessioni: alle 17.30 inizierà il seminario scientifico coordinato da Guido Cimino e da Giovanni Lombardo, entrambi docenti della facoltà di Medicina e psicologia che verterà in particolare sulle relazioni Filosofia e psicologia in Italia tra ‘800 e ‘900, Perché e come l’insegnamento della storia della psicologia, e infine Declinazioni del rapporto filosofia/psicologia: riflessi sull’insegnamento accademico nell’inchiesta di Enzo Bonaventura del 1914. Gli interventi sono a cura rispettivamente di Piero Di Giovanni (ordinario di Storia della filosofia, università di Palermo), Mauro Fornaro (ordinario di Psicologia dinamica, università di Chieti)e Glauco Ceccarelli (Storia della psicologia, università di Urbino).
Nella seconda sessione, alle 21.00, avrà luogo una tavola rotonda nel corso della quale verrà presentato il volume Le origini della psicologia italiana. Scienza e psicologia sperimentale tra ‘800 e ‘900, curato da Nino Dazzi e Giovanni Pietro Lombardo edito da II Mulino di Bologna. Il programma della giornata è consultabile all’indirizzo http://www.archiviodistoria.psicologia1.uniroma1.it/news.htm.htm (Giovanni Pietro Lombardo)
T (+39) 06.49917628

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto: Musiche intorno alla Repubblica Romana

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Roma venerdì 16 marzo 2012 ore 16.30 Salone dell’archivio di Stato di Roma Corso Rinascimento 20, L’Archivio di Stato di Roma in occasione dell’anniversario della Repubblica Romana del 1849 e nell’ambito delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, ospita la conferenza-concerto Musiche intorno alla Repubblica Romana 1848-1849. Il biennio delle rivoluzioni e delle repubbliche.
Il programma della manifestazione prevede l’esecuzione di una selezione di inni, canzoni e canti patriottici a cura di Antonio Rostagno, storico della musica e docente di drammaturgia musicale presso la Sapienza. I brani verranno eseguiti dai soprano Stefania De Santis ed Eleonora Di Cintio, e saranno accompagnati al pianoforte da Francesco Internullo. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’Istituto di ricerca per il teatro musicale (IRTEM), da MuSa, Musica Sapienza e dalla Biblioteca di Storia moderna e contemporanea. L’ingresso è libero.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Programma Marco Polo all’università di Pavia

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

E’ partito per il quinto anno consecutivo il programma Marco Polo dell’Università di Pavia. Il programma è organizzato dal Centro Linguistico di Ateneo e dal Servizio Relazioni Internazionali. Quest’anno la nostra università ospita cinquantadue studenti cinesi che frequenteranno un corso di lingua italiana di 560 ore per una durata complessiva di cinque mesi. Il corso è articolato su cinque insegnamenti (grammatica, comunicazione, test training, fonetica e pronuncia, interazione orale) ed è tenuto da docenti altamente specializzati nell’insegnamento dell’italiano a cinesi. Il programma si concluderà con un esame scritto e orale il giorno 24 agosto. Gli studenti provengono per la maggior parte dall’area di Pechino ma anche da Shanghai e da altre province. Gli studenti sono stati selezionati grazie agli accordi con quattro diverse agenzie di reclutamento. La maggior parte degli studenti – una volta superato l’esame di ammissione – si iscriverà alla Facoltà di Economia, ma anche a diverse altre Facoltà scientifiche e umanistiche. Il Programma Marco Polo fa da apripista per una serie di altre collaborazioni tra la nostra Università e le Università cinesi che si concretizzeranno nel corso dell’anno.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Greenpeace, Legambiente e WWf su Porto Tolle

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

«Il progetto più pericoloso e dannoso per il clima, nel nostro Paese, è diventato un progetto fantasma. Ma i fantasmi non sono mai presenze rassicuranti». Così Greenpeace, Legambiente e WWF commentano la scomparsa dei 2,5 miliardi di euro destinati alla conversione a carbone della centrale termoelettrica di Porto Tolle dai piani di investimento di Enel 2012-2016. «Questo annuncio è anche il frutto della forte opposizione al progetto, ma quella che potrebbe sembrare una buona notizia, è solo un grande pasticcio che non serve all’Italia» aggiungono le associazioni. Enel cancella Porto Tolle dal suo piano industriale mentre il suo amministratore delegato continua a contestare magistratura e istituzioni per aver rallentato quello stesso progetto. Sulla conversione a carbone di Porto Tolle, poi, è aperta una formale procedura di Valutazione d’Impatto Ambientale (VIA) presso il Ministero dell’Ambiente. Se da quella procedura Enel ottenesse un parere positivo, che cosa succederebbe? Direbbero ‘scusate, ci siamo sbagliati e vi abbiamo fatto lavorare per nulla’ o estrarrebbero dal cilindro i 2,5 miliardi di euro necessari per quello scempio? Dietro a questo pasticcio dell’Enel si cela forse un trucco. Fino a quando l’azienda non annuncerà formalmente la revoca della richiesta di VIA su Porto Tolle, quel progetto resterà una spada di Damocle su ambiente e clima e troverà la più ferma opposizione delle associazioni. E, comunque, come già successo con la scomparsa del nucleare dai precedenti piani di investimento, speriamo che questo annuncio sia di buon auspicio per il definitivo abbandono del progetto di Porto Tolle.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cultura: Dottorato honoris causa per Camilleri

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Andrea Camilleri

Andrea Camilleri (Photo credit: Pensiero)

Roma Venerdi 16 marzo 2012 ore 11.30 aula magna – palazzo del Rettorato piazzale Aldo Moro 5, la Sapienza conferirà a Andrea Camilleri il Dottorato di ricerca Honoris Causa in Storia dell’Europa. La cerimonia sarà introdotta dalla prolusione del rettore Luigi Frati, seguirà l’elogio a cura del coordinatore del dottorato di ricerca in Storia dell’Europa Giovanna Motta. Andrea Camilleri concluderà la cerimonia con la lectio magistralis dal titolo Uno scrittore italiano nato in Sicilia. Il dottorato di ricerca viene conferito con la seguente motivazione “a conclusione dei numerosi eventi organizzati da Sapienza Università di Roma in occasione del 150° anniversario dell’Unita d’Italia, il Collegio (dei docenti) ritiene di voler considerare con particolare interesse l’apporto del dottor Camilleri per aver avvicinato i lettori a momenti significativi della storia nazionale aggiungendo, attraverso i suoi romanzi, uno sguardo efficace alla cultura e alle vicende della Sicilia”. Per poter assistere alla cerimonia è richiesta la prenotazione on line obbligatoria tramite apposito form alla pagina http://cerimoniale.uniroma1.it.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agricoltura in piazza contro l’Imu

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Per richiamare l’attenzione del Governo, delle istituzioni e dell’intera società per una politica tesa a valorizzare il ruolo centrale dell’agricoltura, Cia-Confederazione italiana agricoltori, Confagricoltura e Copagri scenderanno in piazza a Roma. L’appuntamento è fissato per martedì 13 marzo,dalle 9.30 alle 14, davanti alla Camera dei Deputati, in piazza Montecitorio. Molti gli agricoltori mobilitati dalla Cia del Fvg. Imu sui fabbricati rurali e sui terreni agricoli (l’imposta su stalle, serre, fienili, ricoveri attrezzi sarà dalle 5 alle 20 volte superiore rispetto all’Ici), ”caro-gasolio”, aumenti dei contributi previdenziali. Sono queste le grandi emergenze dell’agricoltura italiana che rischiano di mettere fuori mercato migliaia di imprese, oberate da costi divenuti sempre più insostenibili. Uno scenario difficile al quale fanno riscontro prezzi sui campi non remunerativi, un vero e proprio assalto all’agroalimentare “made in Italy”, la prospettiva di una riforma della Politica agricola comune il cui negoziato si preannuncia tutto in salita e con nuovi complessi problemi per gli agricoltori di casa nostra. Insieme a centinaia di imprenditori agricoli, saranno presenti alla manifestazione i presidenti della Cia nazionale, Giuseppe Politi; della Confagricoltura, Mario Guidi e della Copagri, Franco Verrascina. Obiettivo comune è quello di una revisione della manovra economica del Governo che sta penalizzando pesantemente il settore e di interventi e provvedimenti mirati alla riduzione dei gravosi costi e al rilancio di sviluppo e competitività delle aziende. Il tutto per creare le premesse per una nuova politica agraria nazionale.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giochi e politica, Vicari (Pdl): “Presto un testo unico di riforma sul gioco”

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

 

“In settimana sarà forse possibile varare un testo unico di riforma sul gioco d’azzardo”. A dirlo, come riporta Agipronews, è la senatrice Simona Vicari, segretario della presidenza del Senato e membro della Commissione Industria, commercio, turismo. “Credo che la nomina di una apposita Commissione bicamerale” sul gioco d’azzardo “possa essere una strada da percorrere” per arrivare “alla definizione di un testo unico” che permetterebbe di “armonizzare i vari disegni di legge presenti”. L’obiettivo è “fare un salto di qualità nel contrasto alle forme di dipendenza dal gioco, senza fondamentalismi, ma nella convinzione che la tutela della salute dei cittadini e delle famiglie rappresenti un obiettivo primario”, ha concluso la senatrice.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Siria: Perduca (Radicali) Berlusconi e Frattini convincano Putin a desistere

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Dichiarazione del Senatore Marco Perduca, co-vicepresidente del senato del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito: “Leggo una nota dell’onorevole Frattini in cui afferma che ‘Bisogna convincere chi impedisce un dialogo costruttivo e continua a mostrarsi tuttora reticente di fronte alla dura repressione del regime a cambiare rotta’, concordo al 100 per cento, solo che nessuno meglio di lui e Berlusconi potrebbe essere adatto all’opera di convinzione di chi impedisce non solo il dialogo costruttivo ma anche un passo avanti delle Nazioni unite per sanzionare i comportamenti del solito ex amico Assad, al PdL esiste una linea dedicata alle telefonata a Mosca, la si usi ‘senza se e senza ma?, proprio come scrive Frattini nella sua nota”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bergamo prima in Lombardia per numero di trapianti

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Bergamo

Bergamo (Photo credit: surfstyle)

Bergamo, Sono gli Ospedali Riuniti di Bergamo la struttura lombarda che nel 2011 ha eseguito il maggior numero di trapianti d’organo, secondo il resoconto annuale del NITp (Nord Italia Transplant Program), uno dei tre centri di coordinamento interregionali sui quali si basa l’organizzazione dei trapianti nel nostro Paese, che raggruppa, oltre a quelli lombardi, anche gli ospedali di Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e Veneto.
In totale sono 159 gli organi trapiantati a Bergamo, 15 in più rispetto al 2010. Nello specifico sono stati eseguiti 81 trapianti di fegato, 40 di rene (16 in più rispetto al 2010), 23 di cuore, 14 di polmone, un multiviscerale, due combinati fegato-rene e uno combinato fegato–pancreas. A questi si devono aggiungere 150 trapianti di midollo e 23 di cornee, per un totale di 332 trapianti di organi e tessuti in 365 giorni, quasi 1 al giorno.“Si tratta di un altro significativo traguardo che sancisce i risultati di un 2011 da record – ha commentato Carlo Nicora, direttore generale degli Ospedali Riuniti di Bergamo -, anche grazie al superamento dei mille trapianti di fegato. Secondo i dati del Centro Nazionale Trapianti, i Riuniti sono il terzo centro in Italia per trapianti di fegato e il quarto per il polmone. Sempre a livello nazionale, a Bergamo abbiamo eseguito il 5,4% di tutti i trapianti d’organo. Un risultato frutto di una squadra affiatata di ottimi professionisti, che hanno il privilegio di muoversi all’interno di un’azienda dove tutte le funzioni, ciascuna per il suo ruolo, contribuiscono a garantire la buona riuscita del processo donazione-trapianto. ” L’attrattività dei Centri trapianti – La dimensione nazionale dell’attività trapiantologica dei Riuniti si conferma scorrendo la provenienza dei pazienti in lista d’attesa. Per il trapianto di cuore, un malato su due proviene da una regione che non aderisce al Nitp, dato superiore rispetto alla media dei centri Nitp (50% vs. 43%). Il dato diviene uno su tre riferito alle liste per un trapianto di polmone o di rene (rispettivamente 33% e 31%), mentre si attesta al 22% per il trapianto di fegato, in forte crescita rispetto al 2009, quando i pazienti non Nitp erano al 10%.Le donazioni – Il primato nel campo dei trapianti è frutto del lavoro di una squadra di professionisti sempre pronti a intervenire per trasformare l’atto di generosità del donatore deceduto, in una possibilità di vita per i malati che possono guarire solo grazie a un trapianto. Imprescindibile quindi il ruolo dei donatori: 33 i donatori segnalati in provincia di Bergamo, con un’età compresa dai 2 agli 80 anni. Nel dettaglio 19 i casi ai Riuniti e 14 quelli negli ospedali in provincia dotati di terapia intensiva (Seriate, Treviglio, Zingonia e Ponte San Pietro).“Si tratta di un altro primato per l’area di Bergamo, dove l’opposizione è al 15%, un dato decisamente inferiore rispetto alla media italiana (28,3%) e a quella lombarda (22.6%). Fondamentale anche l’apporto degli altri ospedali dell’area, le cui segnalazioni sono più che raddoppiate rispetto allo scorso anno, segno tangibile che la rete tra ospedali in questo campo è ormai una realtà consolidata”, ha commentato Mariangelo Cossolini, Coordinatore al prelievo e trapianto della provincia di Bergamo.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bibite: serve chiarezza sul caramello

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

“E’ urgente fare chiarezza sul caramello presente nelle bibite commercializzate in Italia”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), riferendosi all’allarme proveniente dagli Stati Uniti sui pericoli per la presenza di caramello in molte bevande.
“Il colore nero di alcune bibite -spiega Agostino Macrì, responsabile per la sicurezza alimentare dell’UNC- è dovuto all’aggiunta del caramello che si ottiene con un particolare trattamento termico dello zucchero: ne esistono quattro tipi di differente composizione chimica e recentemente l’EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare) ha definito le dosi accettabili giornaliere di ognuno. Tuttavia -prosegue Macrì- nelle etichette dei prodotti commercializzati sul mercato è indicata di norma la presenza di un solo caramello senza specificare di quale dei quattro si tratti”.
“E’ una grave lacuna informativa -afferma l’avvocato Dona- e per questo già una anno fa abbiamo chiesto formalmente alle aziende del settore e ad ASSOBIBE (Associazione Italiana tra gli Industriali delle Bevande Analcoliche) di fornire informazioni sulle attività di controllo, ma non abbiamo ricevuto i chiarimenti richiesti: l’industria sembra ignorare le preoccupazioni dei consumatori”.
“Il comparto -prosegue Dona- è troppo importante per essere gestito senza trasparenza: chiediamo dunque le dimissioni della dirigenza di ASSOBIBE e l’intervento di Federalimentare per tutelare i consumatori di bibite che chiedono chiarezza sui rischi legati al consumo di bevande analcoliche”.
“Riteniamo inoltre necessaria -conclude Agostino Macrì- una presa di posizione del Ministero della Salute per avviare un’indagine in merito ai livelli di caramello impiegati nelle diverse bevande ed ai controlli che vengono effettuati per verificare la presenza di eventuali contaminanti ritenuti cancerogeni”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Afghanistan: Vendetta o giustizia?

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Soldato Usa uccide 17 civili Afghanistan, talebani giurano vendetta Parlamento (afghano n.d.r.): abbiamo esaurito la pazienza (Il Messaggero del 12.merzo 2012) e Rosario Amciro Roxas commenta: ” A breve si dirà che si è scatenata la vendetta dei talebani, operando un taglio netto tra giustizia e vendetta. Le bombe atomiche di Hiroshima e Nagasaki furono giustificate come un esempio di giustizia dopo l’attacco a Pearl Harbour, sul quale molte fonti storiche stanno aprendo una luce che era stata fin qui offuscata. Tra gli assassinati in questa folle strage ci sono nove bambini; ci sarà anche chi affermerà che si è trattato del solo modo utile per evitare che diventassero grandi, ingrossando le file dei talebani. Non accadrà nulla che possa lasciar pensare ad un ritiro delle truppe straniere “in missione di pace”, perchè gli interessi dei produttori e fornitori di armi non lo permetteranno; così come non lo permetterebbero i trafficanti di pani di oppio che “triangolano” i loro affari permutando armi con pani di oppio, lucrando sui due fronti. L’Italia, “grazie” alle guerre che Berlusconi ha salutato come “missioni di pace” è diventata la seconda nazione al mondo produttrice ed esportatrice di armi ed esplosivi; gli stessi esplosivi “made in Italy” che provocarono la morte di sei nostri soldati, incappati in una rudimentale bomba. Non si deve dire che si tratta di una guerra, così i nostri morti diventano “caduti per la pace”, mentre i civili afgani che giornalmente vengono uccisi diventano “effetti collaterali”. Scuse, calunnie, giustificazioni e parole, tante parole; ma i genitori di quei nove bambini uccisi crederanno a queste parole, o chiederanno giustizia? (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Calabria: rischio sismico

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

“Nell’ultimo anno, com’è noto, oltre 500 scosse sismiche di modesta entità si sono ripetute nell’area del Pollino, interessando diversi comuni della Calabria e della Basilicata, posti al confine tra le due regioni, alimentando timori tra gli abitanti”. Lo ha ricordato Arcangelo Francesco Violo , Presidente dell’Ordine dei Geologi della Calabria , intervenendo alla conferenza “Lo Sciame Sismico del Pollino”, svoltasi a Mormanno in provincia di Cosenza ed organizzata dall’Ordine dei Geologi della Calabria . Violo ha ribadito con fermezza “che non si può prescindere dalle norme antisismiche sulle costruzioni per prevenire e mitigare il rischio sismico. E’ indispensabile attuare un piano di messa in sicurezza degli edifici esistenti e deve essere attuata al più presto la Legge sismica della Regione Calabria (L.R. 35/09)”. E chiaro è stato anche Paolo Cappadona, Consigliere Nazionale dei Geologi . “L’intero territorio della Regione Calabria è esposto ad un elevatissimo rischio sismico come unanimemente riconosciuto dagli esperti del settore. Considerata la complessità e la fragilità strutturale del territorio Calabrese – ha affermato Cappadona – una seria politica di prevenzione e di difesa dai terremoti non può prescindere da una dettagliata mappatura delle aree che possono dar luogo ad amplificazione dello scuotimento sismico per le loro intrinseche caratteristiche geologiche e geomorfologiche.
Per questo motivo è stata evidenziata ai sindaci ed agli amministratori presenti al convegno, la possibilità di utilizzare i fondi previsti dalla OPCM 3907/2011 per la redazione degli studi di “microzonazione sismica” a scala comunale” L’evento organizzato dall’Ordine dei Geologi della Calabria e dalla Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA) ha chiamato a confronto qualificatissimi relatori ed è stato un importante momento di approfondimento delle conoscenze sul fenomeno

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Didattica online

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

La sede nazionale di eTwinning, azione diretta dalla Commissione Europea per la gestione dei gemellaggi elettronici tra istituti, apre al mondo dei social network. Innovazione didattica e social network, nel nome dei gemellaggi elettronici tra scuole europee. L’Unità Nazionale eTwinning sbarca su Facebook e Twitter per garantire un’informazione web 2.0 intorno al tema degli scambi “virtuali” tra studenti di tutta Europa.
eTwinning è una piattaforma online che fornisce un servizio gratuito a tutti gli insegnanti di scuole pubbliche e parificate dei paesi membri (oltre a Croazia, Turchia, Islanda, Norvegia e Svizzera) per permettere loro di allargare i propri orizzonti didattici attraverso l’attivazione di progetti di partnership con colleghi di altri stati a cui far partecipare le proprie classi. L’obiettivo, oltre all’innovazione nelle pratiche di insegnamento, è quello di sviluppare un sentimento di coesione e conoscenza nelle nuove generazioni, per la creazione di una vera e propria cittadinanza europea. “Trattando di tecnologia online ci è sembrato un passo naturale essere presenti anche sui principali social network – ha commentato il Capo Unità eTwinning Italia Donatella Nucci -. La volontà è quella di sensibilizzare i docenti, ma anche i giovani, sull’esistenza di nuove forme di partnership che garantiscono un approccio innovativo alla didattica, conferendo, da un lato, nuovi spunti alla loro professionalità e, dall’altro, un maggior coinvolgimento degli studenti, che possono apprendere divertendosi attraverso le nuove tecnologie ed il confronto con dei coetanei europei. A questo – conclude Nucci – si aggiunge una visibilità europea dell’attività svolta in classe, grazie a numerosi seminari organizzati in territorio nazionale e straniero e le premiazioni annuali dei migliori progetti”. L’azione coinvolge circa 90.000 scuole europee, con più di 160.000 progetti finora attivati. L’Italia è uno dei paesi più attivi con circa 6.000 istituti registrati, per un totale di oltre 8.000 progetti. A livello operativo eTwinning è gestito dal consorzio di Ministeri dell’educazione europei European Schoolnet, sotto diretto mandato della Commissione Europea. L’organizzazione si basa su una rete di Unità Nazionali presenti in ciascun paese e coordinate da Bruxelles. In Italia questa ha sede a Firenze, all’interno dell’ente Ansas, ex Indire, e più precisamente dell’Agenzia Italiana per il Lifelong Learning Programme (Programma di Apprendimento Permanente), il cui obiettivo è contribuire allo sviluppo dell’Europa quale società avanzata basata sulla conoscenza, riunendo al suo interno tutte le iniziative di cooperazione europea nell’ambito dell’istruzione e della formazione dal 2007 al 2013, periodo di durata dell’azione.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Migranti giunti dalla Libia

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Italiano: Libia - Tripoli - Suk el Turk

Image via Wikipedia

Il Tavolo Asilo, un forum informale delle maggiori organizzazioni italiane attive nel campo dell’asilo e della protezione dei richiedenti asilo e rifugiati, coordinato dall’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) ha presentato oggi, insieme ad un gran numero di altre associazioni, enti locali ed enti di tutela operanti in questo campo, un appello al governo affinché si trovino al più presto delle soluzioni per i migranti, richiedenti asilo e rifugiati di vari paesi giunti in Italia nel 2011 a causa del conflitto in Libia.
Lo scorso anno oltre 1,3 milioni di persone di varie nazionalità hanno lasciato la Libia per sfuggire alla violenza. Di queste, circa 28 mila hanno attraversato il Mediterraneo in cerca di sicurezza in Italia. Tra loro vi erano rifugiati in fuga da altri paesi che si trovavano in Libia e anche migranti che da anni lavoravano in questo paese. Al loro arrivo in Italia sono stati tutti incanalati nella procedura d’asilo. Va notato che l’ottenimento della protezione internazionale, ovvero dell’asilo, si basa sulla condizione del singolo nel paese di origine, non in quello di transito o in cui risiede per motivi di lavoro. Appare pertanto necessario trovare soluzioni eque e ragionevoli che tutelino in modo adeguato i bisogni di assistenza di coloro che sono fuggiti dal conflitto in Libia ma che tuttavia non posseggono i requisiti per ottenere la protezione internazionale, evitando di generare situazioni di irregolarità senza soluzione a breve termine e con potenziali gravi ripercussioni sulla società nel suo complesso. In questo contesto, il Tavolo Asilo e gli altri soggetti aderenti all’appello propongono al governo e alle autorità competenti di valutare l’opportunità di una più ampia attuazione delle norme vigenti in materia di protezione umanitaria che permetterebbe di rilasciare un permesso di soggiorno alla maggior parte delle persone arrivate dalla Libia e la concessione di un permesso di soggiorno a titolo temporaneo a quanti non hanno ottenuto il riconoscimento della protezione internazionale, né la protezione umanitaria. In tal modo si concederebbe a queste persone un ulteriore periodo di regolare soggiorno in Italia, al fine di poter predisporre adeguati programmi di ritorno volontario assistito con un adeguato incentivo economico, sia verso i Paesi di origine, sia verso la Libia, quando la situazione sarà sufficientemente stabile e sicura da poter garantire il rispetto dei diritti umani. Inoltre, tali misure consentirebbero, ove ricorrano le condizioni previste dalla legge di convertire il permesso di soggiorno temporaneo in un permesso ad altro titolo. Il tavolo asilo e gli altri soggetti aderenti all’appello esortano quindi le autorità ad adottare quanto prima le misure più appropriate per coloro che rischiano di diventare irregolari così come a facilitare il processo di integrazione di coloro a cui è stata riconosciuta la protezione internazionale.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

CIGI founding member of Council of Councils, linking world’s leading foreign policy institutes

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Waterloo, Canada The Centre for International Governance Innovation (CIGI) is proud to announce its membership in the inaugural Council of Councils . Launched today in Washington, D.C., by the Council on Foreign Relations (CFR) , the Council of Councils is an international initiative to connect leading foreign policy institutes from around the world in a common conversation on issues of global governance and multilateral cooperation. The mission of the Council of Councils is to find common ground on shared threats, build support for innovative ideas, and inject remedies into the public debate and policymaking processes of member countries. The founding membership of the Council of Councils includes leading institutions from nineteen countries, roughly tracking the composition of the Group of Twenty (G20). The network will facilitate candid, not-for-attribution dialogue and consensus building among influential opinion leaders from established and emerging nations. CIGI is the Council of Councils’ sole Canadian member organization. CFR will convene the inaugural Council of Councils conference on March 12-13 in Washington, D.C. Participants will tackle four major themes at this first gathering:
the overall state of global governance and multilateral cooperation
the status of the nuclear nonproliferation regime (with a focus on Iran)
the U.S. dollar’s future as the world’s reserve currency the criteria for humanitarian intervention, in the wake of regime change in Libya and the ongoing crisis in Syria Transcripts from two on-the-record sessions of the conference, featuring President of the World Bank Robert B. Zoellick and Undersecretary of State Robert D. Hormats, will be available on CFR.org after the event.
In addition to an annual conference, the Council of Councils will provide an ongoing exchange for research and policy collaboration among its members. CFR and its international partners will experiment with new technology, using state-of-the-art videoconferencing, wikis, and mobile platforms to collectively communicate and respond to breaking crises. The group will also consider long-term structural reforms that would enhance the global governance capacity of leading international institutions. To see the full list of founding Council of Councils member organizations, visit http://www.cfr.org/projects/world/council-of-councils/pr1592?cid=nlc-news_release-news_release-link4-20120312
“Innovative governance approaches to global challenges underlie CIGI’s mission,” said CIGI Executive Director Thomas A. Bernes. “The new Council of Councils is a further step in working with our global partners to search out the best policy advice and amplify its delivery to policy makers.” CFR President Richard N. Haass said, “The defining foreign policy challenges of the twenty-first century are global in nature. The Council of Councils draws on the best thinking from around the world to assess emerging threats and opportunities and formulate responses to them.”The Council of Councils initiative is funded by a generous grant from the Robina Foundation, as part of its ongoing support for CFR’s International Institutions and Global Governance program.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aristotelian life in the 21st century

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

North Hollywood, Calif. – The communal conscience is now global and to live in harmony with the workings of the universe, we must first learn to understand each other. In her book There Are No Enemies (2nd Edition): A Practical Philosophy of Life, Rev. Dr. Mary Mann constructs her guide to a peaceful, fulfilling existence from the teachings of Aristotle. Using the ancient philosopher’s Science of Being Altogether, human beings are all deemed to share a common spirituality. Science and religion come together as they recognize their same source in our integrated universe. Mann encourages readers to take hold of their own life and know that they can make a difference and help make the world a better place for themselves, their children and grandchildren.“It is a book about the need for understanding – understanding ourselves, what motivates our actions, what part money plays in our lives, how to evolve in our world, and this unnecessary phenomenon called war,” Mann says.Following the first edition, which focuses on the Understandings and reverence for life and also includes “The Right of the Womb – Post 911,” her new book covers the topics of:
The God of Money
Egalitarian Democracy
The American Dream Revisited
WOMEN AWAKEN
Visionary Formations for the 21st Century
Soundbites for the Social Media
Excerpts from her other works ThuGun and Natasha, “The Round Table,” “Maria and the Comet,” published in Two Family Plays and Anzac to Understanding.
While humanity witnesses the global events that continue to change the face of the planet, There Are No Enemies (2nd Edition) explains why it is imperative for our civilization to understand the significance of those events and act on the lessons they have taught us. In the end, those conclusions point to the concept that war is scientifically flawed, peace is possible, and Mother Earth is inviolable.
There Are No Enemies (2nd Edition): A Practical Philosophy of Life By Rev. Dr. Mary Mann Paperback ISBN: 978-1-4685-1008-9 / $23.95 E-book ISBN: 978-1-4685-1007-2 / $3.99 Available at http://www.amazon.com.
About the author: Born in Rockhampton Australia, Rev. Dr. Mary Mann was the child of an Anzac, who fought on the Gallipoli Peninsula in 1915 and throughout the Great War. Mann realized at an early age that her life’s work would focus on understanding why we have war, the reason behind worldwide injustices, and how we can correct these issues. She obtained the B.A. with honors in English from Sydney University, M.A. in Drama from the University of California at Berkeley, and the Ph.D. in Communications and Drama from the University of Southern California. Having passion for writing, Mann has composed many performances, books, and poems including, “Tortoise Shell,” “ANZAC,” “To Marilyn with Love,” “The Senators Daughter,” The Construction of Tragedy, Aristotle Today in the Theatre, Science and Spirituality, Poems of Woman among others. Her plays have debuted at the Natural History Museum, the Globe Playhouse in Los Angeles, The Lankershim Arts Center, The Raven Playhouse and other venues in the No Ho Arts District. She now lives in North Hollywood, co-producing a monthly poetry reading series with distinguished poet and reviewer, Radomir Vojtech Luza. Visit maryanneetamann.com for more information on the author and her book.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Calano le vendite per le Imprese toscane: -4,2% a fine 2011

Posted by fidest press agency su martedì, 13 marzo 2012

Secondo gli ultimi dati diffusi da Unioncamere, nel quarto trimestre 2011 le vendite al dettaglio in Toscana perdono oltre 4 punti percentuali (-4,2%) rispetto allo stesso periodo del 2010. Rischio disoccupazione e inflazione determinano comportamenti di spesa sempre più prudenziali nelle famiglie toscane. La conseguenza è una fine d’anno – generalmente periodo positivamente influenzato dall’andamento delle vendite natalizie – peggiore degli ultimi anni, anche del biennio di recessione 2008-2009.“C’è preoccupazione – ha commentato il Presidente di UNCEM Toscana Oreste Giurlani – soprattutto per le piccole imprese (da 1 a 5 dipendenti) che, specialmente nelle aree montane e marginali, sono le più svantaggiate dalla congiuntura sfavorevole, anche se i dati parlano di netto calo di vendite anche nella media e nella grande distribuzione. È necessario a questo punto capire insieme le azioni da intraprendere per salvaguardare le piccole e medie imprese che in montagna rappresentano sviluppo e presidio del territorio, per questo siamo aperti ad un confronto”.Continuando nei dati diffusi si evidenzia che, determinante, in questo difficile panorama, è l’aumento dei prezzi al consumo dei beni del commercio al dettaglio, stimato per la toscana al + 2,2%. Il quadro più nero per le imprese commerciali con meno di 6 dipendenti che in Toscana registrano un calo del 6,4%. La situazione si fa un po’ meno pesante con il crescere delle dimensioni della struttura commerciale: nelle imprese con 6-19 dipendenti la flessione si attesta al 5,3%, nella grande distribuzione (20 dipendenti e oltre) le vendite calano dell’1,5%, il peggior risultato dal 2005 a oggi.Il settore commerciale perde soprattutto per quanto riguarda i fatturati di vendita dei prodotti non alimentari (-5,9%) che vanno peggio della media nazionale (-5,6%), ma la crisi si fa sentire anche nell’alimentare (-3,5%). Anche in questo caso si tocca il dato più negativo dal 2005 ad oggi ed è preoccupante la vistosa frenata del food nel periodo natalizio, dettata sia dall’aumento dei prezzi – che in Toscana sono passati dal +0,7% di fine 2010 al +3,0% – sia dalla minore disponibilità delle famiglie che sono obbligate a ridurre qualità, ed anche quantità degli acquisti alimentari. Anche in questo caso si salva la grande distribuzione (-0,2%), mentre le flessioni più pesanti riguardano piccoli negozi (-5,2%) e medie strutture (-2,8%).La situazione estremamente difficile del comparto no food toscano coinvolge tutte le dimensioni di vendita: piccole e medie strutture perdono rispettivamente il 6,9% ed il 6,5% di fatturato e non si salvano neanche le strutture più grandi (-3,8%). La performance peggiore riguarda le vendite di abbigliamento e accessori (-7,9%), che si attestano sul dato più negativo dal 2005. Segue il comparto dei prodotti per la casa ed elettrodomestici (-5,6%). In decisa flessione anche le vendite di altri prodotti non alimentari (-5,0%), fra cui rientrano i prodotti farmaceutici, di profumeria, libri, giornali, cartoleria e articoli di seconda mano. Unico dato positivo per ipermercati, supermercati e grandi magazzini toscani che chiudono il 2011con un leggero incremento di fatturato (+0,3%) rispetto a dodici mesi prima. La situazione appena descritta si ripercuote sulle aspettative a breve termine, con il risultato che gli indicatori di fiducia degli operatori della piccola e media distribuzione sono in caduta libera, mentre quelli delle grandi strutture decrescono, ma si mantengono su buoni livelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »