Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 28 n° 301

Napolitano e il dissesto idrogeologico

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 marzo 2012

Un profondo plauso alle parole del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano arriva dai geologi italiani presenti ieri a Vernazza. “Il Presidente Napolitano ha indicato nella lotta al dissesto idrogeologico una priorità per questo Paese. Pur consapevole del momento di grandissima difficoltà economica, il non intervenire per mettere in sicurezza il territorio significa aumentare il debito pubblico. Solo attraverso investimenti sul territorio si può creare sviluppo”. Lo ha affermato Gian Vito Graziano, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi. Graziano ha ricordato la straordinaria apertura di Napolitano “dal quale siamo stati ricevuti in udienza al Quirinale nello scorso mese di Febbraio, circostanza quella in cui consegnammo al Presidente un appello – ha proseguito il Presidente dei geologi italiani – firmato da moltissimi esponenti della comunità scientifica, ma anche da semplici cittadini, per un nuovo Risorgimento delle Scienze della Terra. In quella sede il Presidente Napolitano ha voluto che i geologi fossero presenti all’incontro, svoltosi ieri a Vernazza, uno dei tanti luoghi in Italia duramente colpiti dalle alluvioni.
Condividiamo le parole del Presidente Napoletano- ha continuato Graziano – quando egli ha afferma che il nostro è uno Stato che fa sentire la sua presenza nell’ora dell’emergenza, dove tutti quanti a vario titolo collaboriamo con abnegazione – dai cittadini ai professionisti, ai giovani, alle istituzioni, ai sindaci, alle Forze dell’ordine, con un sistema operativo ben rodato e che nel futuro funzionerà sempre meglio, ma non è uno Stato all’altezza della situazione nelle situazioni ordinarie, quando promette risorse ed invece poi le taglia e quando dimentica di affrontare e cercare di risolvere un problema così grave quale il dissesto idrogeologico”. Graziano è stato chiaro nel sottolineare che “assistiamo invece ad una preoccupante scarsa sensibilità da parte di un Parlamento, che troppo spesso dimentica di dover affrontare con decisione il tema della prevenzione e della difesa del suolo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 50 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: