Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 7 aprile 2012

Conferenza mondiale sul cold ironing

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

VENEZIA

VENEZIA (Photo credit: Giancarlo Giupponi Trentino)

Venezia, presso le strutture congressuali della Venezia Terminal Passeggeri il 26 aprile 2012, conferenza mondiale sul cold ironing, sistema di alimentazione elettrica delle navi in banchina che consente di spegnere i motori ausiliari delle navi attraccate, eliminando le emissioni. Una alternativa energetica che permette dunque alle navi ferme di ricevere la corrente da terra senza dover tenere accesi i motori per alimentare i generatori di bordo e di sfruttare il calore generato dall’impianto a terra per riscaldare o raffreddare le strutture dei terminal del porto o addirittura la città nelle vicinanze al porto, con una notevole riduzione dell’inquinamento. All’incontro, organizzato dall’European Cruise Council, associazione che riunisce le maggiori compagnie di crociera in Europa e Venezia Terminal Passeggeri, società che promuove ed incrementa l’attività passeggeri nel Porto di Venezia, i massimi esperti internazionali illustreranno a rappresentanti istituzionali, fornitori di attrezzature ed operatori le novità del settore e le procedure per implementare questi sistemi energetici eco friendly. Nella sessione di apertura verrà presentato dalla compagnia Princess Cruises e dal porto di Vancouver la loro esperienza sulla costa occidentale del Nord America, con un primo bilancio dopo l’installazione della nuova tecnologia. Bent Olof Jansson di Copenaghen Malmö Port parlerà della ricerca e delle valutazioni che lo scalo nordico ha fatto nel valutare il costo e l’efficacia di installazione di alimentazione da terra per le navi da crociera. Francesco Balbi di MSC Crociere discuterà sull’atteggiamento dei membri dell’ECC riguardo l’attivazione del cold ironing nei porti europei. Dopo una serie di presentazioni tecniche di aziende produttrici di tecnologie, spazio ad una delle questioni di più scottante attualità, ovvero la disponibilità di energia sicura e del relativo costo. Malina Kolenshanska della Commissione europea, esporrà gli aspetti fiscali del cold ironing per l’utilizzo da parte delle navi da crociera. Ci saranno anche presentazioni da parte dell’industria energetica per fornire una panoramica di come si guarda a questo prodotto non solo come ad una sfida, ma soprattutto ad un’opportunità. Nel corso dell’incontro inoltre il Porto di Venezia illustrerà ai congressisti stato dell’arte e prospettive future del cold ironing per lo scalo lagunare.
Nel Porto di Venezia oggi, tramite un accordo fra Autorità Portuale e ENEL sottoscritto nel febbraio 2010, si prevede la realizzazione di un sistema in grado di alimentare 4 navi contemporaneamente. Un’opera che si inserisce nella strategia adottata da tempo e volta a rendere il traffico marittimo sempre più compatibile con il delicato ambiente naturale e storico in cui opera.

 

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“One of the great Jewish activists of the past decades left us”

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Holocaust memorial

Holocaust memorial (Photo credit: NH53)

New York – The Wold Jewish Congress mourns the passing of its former Executive Director Elan Steinberg, who died on Friday in New York at the age of 59 after a short struggle with cancer. Steinberg served as executive director of the World Jewish Congress and its American section and as advisor to WJC presidents Edgar Bronfman and Ronald S. Lauder. “One of the great Jewish activists of the past decades left us today. Elan’s premature death will leave a huge void in the Jewish world. He was deeply committed to advocating the rights of the Jews around the world, and of Holocaust survivors in particular. He was probably the most gifted communication professional in the Jewish organizational world. He will be sorely missed,” Lauder said in a first reaction.
The WJC president highlighted Elan Steinberg’s pivotal role in exposing former Austrian President Kurt Waldheim’s past as officer of the German Wehrmacht during World War II and his important efforts, together with other WJC leaders, to secure billions of dollars in restitution and compensation for Holocaust survivors, notably from the Swiss banks and the German government. “Without Elan’s skills, his tireless work and his absolute determination, all of this could probably not have been achieved. Not just the survivors, but the entire Jewish people owe him a debt of gratitude,” Lauder declared. He added: “Our hearts go out to Elan’s wife Sharon and his children, who have lost a husband and father at such a young age. May they be comforted among the other mourners of Zion and Jerusalem.”
WJC Secretary-General Dan Diker said: “On the eve of Pessach, the Jewish people has lost one of its great leaders. All his adult life, Elan Steinberg fought for human rights, and for Jewish rights. He leaves a huge legacy, and nobody in the World Jewish Congress and beyond will ever forget him.”
About the World Jewish Congress
The World Jewish Congress (WJC) is the international organization representing Jewish communities in 100 countries to governments, parliaments and international organizations.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Dichiarazione dei Senatori Radicali Donatella Poretti e Marco Perduca

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

I senatori Donatella Poretti e Marco Perduca stamani hanno depositato un’interrogazione sul caso della detenuta R.P. madre di un bimbo, attualmente sottoposta a custodia cautelare in carcere, che si è vista rigettare il ricorso presentato dai suoi avvocati prima dal Tribunale di Napoli e lo scorso mese di marzo dalla Cassazione. Le ragioni di tale rigetto sono riferibili alla nuova legge sulle detenute madri, che, in mancanza della completa attuazione del piano straordinario penitenziario, non potrà produrre i suoi effetti prima del 2014, e per queste ragioni le detenute madri nel frattempo non potranno usufruire di una pena più leggera e più consona alla condivisione del periodo coi loro figli, poiche’ gli istituti a custodia attenuata (Icam) non sono stati ancora regolamentati, seppure risultino avviati in forma sperimentale nella sola citta’ di Milano. La Cassazione critica aspramente la formulazione della legge sulle detenute madri approvata lo scorso anno,
ravvisandone l’incostituzionalità e sottolineando che “sarebbe davvero paradossale ed in contrasto con più parametri di costituzionalità, far dipendere l’applicazione di un regime carcerario di indubbio favore dalla semplice esistenza e disponibilità di ‘posti’ presso una struttura sperimentale dell’amministrazione penitenziaria”. E dire che a più riprese i radicali hanno denunciato che la legge fosse più che altro un vuoto manifesto che troppo poco o quasi nulla metteva concretamente in atto per consentire nell’immediatezza condizioni più dignitose per le detenute madri e per far uscire i loro bambini dalle squallide celle dove esse scontano la pena. Non a caso, infatti, la delegazione Radicale espresse voto contrario in sede di approvazione di questa legge.Oggi, a seguito delle critiche della Cassazione alla legge, si interroga dunque il Ministro della Giustizia, per sapere:
– se e come il Governo intenda reagire, adeguando le norme della legge sulle detenute madri, alla luce della sentenza della Corte di Cassazione;
– se il Governo comunque non condivida la necessità di rendere quanto prima operativa la legge del 2011;
– quando il Governo intenda dare completa attuazione al piano straordinario penitenziario con la previsione di apposita regolamentazione degli ICAM e conferimento delle relative risorse economiche di funzionamento;
– quando il Governo intenda emanare il decreto ministeriale che – ai sensi dell’articolo 4 della legge n. 62/2011 – entro centottanta giorni dalla data di sua entrata in vigore doveva, d’intesa con la Conferenza Stato-città e autonomie locali, determinare le caratteristiche tipologiche delle case famiglia protette previste dall’articolo 284 del codice di procedura penale e dagli articoli 47-ter e 47-quinquies della legge 26 luglio 1975, n. 354;
– quali siano tempi entro i quali il Governo intenda stipulare con gli enti locali convenzioni volte ad individuare le strutture idonee ad essere utilizzate come case famiglia protette, ai sensi del comma 2 dell’articolo 3 della medesima legge n. 62.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Gemellaggi scolastici

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Dopo essersi aggiudicato quattro premi, in altrettante categorie, il progetto “A taste of Maths (ATOM)”, che ha visto tra i fondatori la docente italiana Maria Teresa Asprella del Liceo Classico “E. Duni” di Matera, è stato premiato come “miglior progetto eTwinning 2012”. Il riconoscimento è stato conferito alla Conferenza europea eTwinning, svoltasi a Berlino dal 29 al 31 marzo 2012, al cospetto dei rappresentanti istituzionali della Commissione Europea (Direzione Genarale Istruzione e Cultura). L’evento rappresenta il principale appuntamento annuale per quanto riguarda le attività di eTwinning, azione comunitaria cha ha dato vita al più attivo portale europeo per gemellaggi elettronici tra istituti scolastici, con seminari e workshop di formazione e la premiazione dei migliori progetti di partnership online attivati lo scorso anno. Il prestigioso award, attivato per la prima volta in questa edizione, darà la possibilità ai docenti vincitori di recarsi a Bruxelles per visitare la sede del Future Classroom Lab -presso il consorzio European Schoolnet-. “A Taste of Maths (ATOM)” si era aggiudicato anche il primo premio nella categoria di insegnamento per gli alunni dai 12 ai 15 anni in partnership con una classe rumena di Bucarest, e collaborando anche con Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Grecia e Spagna. L’inglese è stata la lingua scelta per lo scambio, ma l’altro linguaggio comune è stato quello della matematica. “L’obiettivo – ha detto la docente Maria Teresa Asprella – era quello di motivare gli studenti allo studio della matematica, stimolare la loro curiosità scientifica ed il loro spirito di ricerca, attraverso giochi, storie e materiali multimediali sulla matematica applicata alla vita quotidiana e a vari aspetti della cultura del paese di origine”. L’altro riconoscimento nelle categorie ufficiali in concorso è stato quello per la fasce di età di alunni da 4 a 11 anni, con il progetto “The new adventures of Twinnies around the world” attivato dalla docente Marina Screpanti del 3° Circolo didattico di Chieti. Premiati inoltre, nelle categorie speciali di lingua, anche il progetto “Carpe Nuntium: voilà nuestra FrItalianza” attivato dalle docenti Laura Carbonelli e Laurarosa de Luca (Liceo Statale “Niccolò Machiavelli” di Roma), e quello dell’Istituto “Ten. Col. G. Familiari” di Melito di Porto Salvo (Reggio Calabria), ovvero il progetto in lingua francese “Journalists en herbe”, dei docenti Domenico Marino e Martine Gaillard. “Senza dubbio questo risultato europeo conferma il valore e la qualità di aggiornamento della didattica italiana – ha commentato Donatella Nucci Capo Unità Nazionale eTwinning -. Siamo consapevoli che l’impegno delle docenti e dei ragazzi coinvolti in questi progetti è stato enorme e siamo felici che sia stato riconosciuto anche a livello europeo. L’augurio è che queste eccellenze possano contribuire ad aiutarci nel promuovere l’utilizzo del portale ed un nuovo modo di fare didattica, costituendo esempi pratici delle grandi potenzialità formative e culturali proprie della piattaforma”.
Il portale eTwinning offre un servizio gratuito a tutti i docenti iscritti l’opportunità di lavorare insieme a progetti di gemellaggio elettronico che, grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie e a partnership attivate a livello europeo, costituisce un’importante fonte di sperimentazione e innovazione delle pratiche di insegnamento tradizionali. Giunto al suo sesto anno di attività, il portale eTwinning conta oggi oltre 160.000 insegnanti registrati, 90.000 scuole e circa 23.000 progetti di gemellaggio in tutta Europa (l’Italia è uno dei paesi più attivi con circa 11.500 docenti iscritti, 6.000 istituti registrati e altrettanti progetti avviati). (IMG2450)

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pendolari linea ferroviaria Pinerolo-Torre Pellice

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

I pendolari hanno messo in evidenza le difficoltà che stanno subendo e che sono legate alla sospensione del servizio ferroviario. Oggi veniamo a scoprire che la linea è stata soppressa dalla Regione Piemonte in accordo con Trenitalia, sacrificata sotto la bandiera del risparmio economico. Nella risposta a un nostro question time, ci era stato detto che la linea era stata dismessa a causa di lavori di manutenzione sul materiale rotabile sottostante e il trasporto era assicurato da un servizio sostitutivo su gomma ad opera della Provincia. Il nostro allarme, ribadito in più occasioni, tuttavia era alto perché lo stesso Assessore aveva confermato che Regione e Trenitalia stavano studiando una riprogrammazione delle tratte a livello regionale. Ieri Moretti ha annunciato un investimento sul trasporto pendolari. Oggi invece abbiamo la certezza che queste linee ferroviare verranno sostituite da mezzi su gomma con la conseguenza di un aumento del traffico su strada, una riduzione della sicurezza del pendolare, un aumento dello smog ambientale ed un ovvio disagio dei pendolari che sono soprattutto lavoratori che per anni hanno dovuto subire disagi a causa di un servizio a singhiozzo. La Regione, protagonista di questa dannosa rivoluzione, ora ci dica come intende assicurare un reale controllo del servizio a tutela dei cittadini. (Monica Cerutti, Sinistra Ecologia Libertà)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Milano City Marathon

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Si svolgerà il prossimo 15 aprile lungo le strade del centro milanese. E`, infatti, terminato il tempo per aderire a questo evento e devolvere parte della quota di iscrizione ad una delle settanta onlus in gara. Le nostre squadre, composte da runner davvero speciali, hanno scelto di gareggiare con l’intento di raggiungere lo stesso traguardo: provare a sconfiggere la SLA finanziando la Ricerca Scientifica d’eccellenza di AriSLA (www.arisla.org).Tutti in piedi molto presto la prossima domenica mattina: chi per allestire il percorso, chi per fare un po` di stretching e una corsetta di allenamento prima della gara, come i nostri podisti d’eccezione – Massimo Mauro e Gianluca Vialli – che correranno rispettivamente la prima e la quarta frazione della staffetta e per dirigersi direttamente verso la partenza. Presso il Meeting Point di partenza a Rho Fiera, tutti i tifosi della Fondazione si riuniranno al completo per dare l’ultimo “in bocca al lupo” ai podisti prima di iniziare la gara. E continueremo a seguirli lungo tutto il percorso fino all’arrivo in Piazza Castello dove inciteremo i nostri runner nell’ultimo sforzo prima di tagliare il traguardo e festeggiare la vittoria! Tra gli oltre ottanta runner che si sono iscritti a favore di AriSLA, siamo felici di annunciare la partecipazione di due team tutti al femminile.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Situazione bambini greci

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Rodas (Grecia)

Rodas (Grecia) (Photo credit: contafisca)

Il Comitato Greco dell’UNICEF ha presentato con l’Università di Atene il rapporto dal titolo “La Condizione dell’Infanzia in Grecia 2012” che analizza la situazione dell’infanzia in Grecia. Sono dati molto preoccupanti. Il 23% dei bambini è povero rispetto alla media europea (20,5%), i minorenni che vivono sotto la soglia di povertà sono 439.000. Le famiglie povere sono il 20,1 per cento rispetto al totale delle famiglie. Il 33,4 per cento delle famiglie povere è una famiglia composta da un unico genitore mentre il 28,7 delle famiglie con bambini si sono trovate in condizione di povertà o esclusione sociale, dato che sale al 34,7 per cento per le famiglie con adolescenti. La Grecia ha la più alta percentuale di bambini sottopeso dei paesi OCSE. Il rapporto analizza il grado di efficacia della legislazione greca e delle politiche relative al miglioramento delle condizioni di sostentamento dei bambini come previsto dalla Convenzione sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Su una popolazione totale di 11 milioni, i minorenni sono poco meno di 2 milioni.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Micron annuncia il riscatto di tutte le obbligazioni convertibili senior al 4,25% con scadenza 2013

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Bird's-eye view of Boise, Idaho in 2007. Eesti...

Bird's-eye view of Boise, Idaho in 2007. Eesti: Vaade linnale. (Photo credit: Wikipedia)

Boise, Idaho, (GLOBE NEWSWIRE) — Micron Technology, Inc. (Nasdaq:MU), ha annunciato in data odierna che il 4 giugno 2012 effettuerà il riscatto per un importo pari a $138.880.000 di capitale aggregato relativo alle proprie obbligazioni convertibili senior al 4,25% con scadenza 2013 (le “Obbligazioni”) che rappresentano tutte le Obbligazioni in circolazione. Il numero CUSIP delle Obbligazioni da riscattare è 595112 AJ2. Al riscatto, i detentori delle Obbligazioni riscattate riceveranno $1.062,08 per ogni $1.000 di capitale obbligazionario, importo comprensivo di tutti gli interessi maturati e non erogati delle Obbligazioni riscattate, ma che non include la data di riscatto e il premio “make-whole” applicabile alle Obbligazioni. Una Nota di riscatto verrà inviata per posta a tutti i detentori delle Obbligazioni registrati. È possibile ottenere una copia di tale Nota di riscatto presso Wells Fargo Bank, National Association, l’Agente di pagamento, chiamando il numero 1-800-344-5128.
Micron Technology Inc. è uno dei maggior fornitori al mondo di soluzioni avanzate per semiconduttori. Attraverso le proprie attività operative a livello mondiale la Micron produce e commercializza una gamma completa di memorie DRAM, memorie flash NAND e NOR, nonché altre tecnologie di memoria innovative, moduli di memoria e sistemi a semiconduttori per l’uso in prodotti all’avanguardia, prodotti al consumo, networking, telefonia mobile e sistemi integrati. Le azioni ordinarie della Micron sono quotate al NASDAQ con il simbolo MU. Per ulteriori informazioni su Micron Technology Inc., visitare il sito http://www.micron.com

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi treni per il servizio regionale del Lazio

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Italiano: Locomotiva gruppo 691 delle Ferrovie...

Italiano: Locomotiva gruppo 691 delle Ferrovie dello Stato, conservata al Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano (Photo credit: Wikipedia)

«L’annuncio fatto dall’Amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, sui nuovi treni in arrivo per il servizio regionale del Lazio è apprezzabile e deve essere registrato come un fatto assai positivo. L’auspicio è che, dopo avere provveduto al materiale rotabile, si faccia altrettanto sul fronte delle infrastrutture. Roma, città nella quale transita il 70% del trasporto pubblico locale della regione, necessita del completamento dell’anello ferroviario. Per finire l’opera manca un solo chilometro e l’Amministrazione capitolina ha già provveduto a sgomberare le aree che insistono in quella zona, in modo che i lavori possano partire immediatamente. La chiusura dell’anello doterebbe Roma di quella metropolitana di superficie che fungerebbe da raccordo tra tutti i quadranti della città e renderebbe ancora più efficace l’intermodalità del trasporto pubblico». Lo dichiara Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità di Roma Capitale

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso di Europrogettazione sui Finanziamenti Europei per il Mediterraneo

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Bruxelles, 14 – 18 maggio 2012 VIII EDIZIONE a cura della Camera di Commercio Belgo-Italiana Nell’attuale periodo d’instabilità economica, l’Unione europea si è riproposta l’obiettivo di rilanciare alcuni settori chiave per ciascuno dei Paesi membri, come il turismo, le PMI e le energie rinnovabili, oltre a consolidare la cooperazione tra i Paesi europei con quelli confinanti. Ottenere i fondi messi a disposizione dalla Commissione europea richiede, tuttavia, una conoscenza approfondita delle tecniche di europrogettazione, nonché una buona capacità di sapersi orientare tra le diverse opportunità di finanziamento offerte. La Camera di Commercio Belgo-Italiana, da oltre dieci anni impegnata nel campo dell’Europrogettazione, organizza, con il supporto del Ministero italiano dello Sviluppo Economico, l’ottava edizione del Corso di Europrogettazione sui Finanziamenti Europei per il Mediterraneo che si svolgerà a Bruxelles dal 14 al 18 maggio 2012.Il corso, certificato ISO 9001, ha l’obiettivo di fornire le conoscenze e gli strumenti utili per la redazione di progetti in risposta a bandi europei di finanziamento destinati al potenziamento della competitività, della crescita e della coesione territoriale nel bacino del Mediterraneo. Suddivisi in team di lavoro, i partecipanti svilupperanno tutte le fasi di creazione di un progetto ed avranno l’opportunità di prendere parte a seminari con esperti del settore.Al termine della formazione, i partecipanti potranno beneficiare di tre mesi di consulenzagratuita su progetti europei da parte dell’Ufficio Europa della Camera di Commercio BelgoItaliana impegnato, tra le varie attività, in programmi di cooperazione internazionale con il Canada, con le Camere di Commercio di Argentina e India, ed in Medio Oriente.Per iscriversi al corso è necessario compilare il modulo in allegato ed inviarlo, con tutta la documentazione indicata, per e-mail o per fax, entro il 13 aprile 2012. Si accetteranno candidature pervenute dopo la data di scadenza soltanto in base alla disponibilità dei posti.
Per il programma completo, la lista dei docenti e le informazioni pratiche sul corso, è possibile consultare il sito http://www.euro-mediterraneo.eu oppure contattare la dott.ssa Lucia Sinigaglia all’indirizzo e-mail info@euro-mediterraneo.eu o al numero 0032 2 609 00 81.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Adolescenza tradita: non mollare

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Quando alle tempie impazzite sale la storia di un giovanissimo che, oppresso dalla prepotenza, decide di farla finita, viene da gridare: non mollare mai.
Quando le orecchie sono graffiate dalle urla silenziose di un ragazzo percosso e umiliato dalla violenza dialettica e fisica più gratuita, viene da pensare a voce alta: non mollare mai.
Frasi smozzicate, deturpate dall’impossibilità a chiedere aiuto, a fare un passo avanti per tentare di cambiare il corso della propria storia personale, è la paura a fermare il cuore, il sopruso e la prevaricazione a non fare più vedere a un palmo dal naso.
Forse in queste assenze che mordono le coscienze, c’è responsabilità di chi è deputato a vigilare, non solamente a stirare, riordinare, lavorare, oppure leggere i compiti, dare i voti, avendo elargito qualche nota scarna di appunti importanti.
Un giovanissimo è all’angolo, non parla, rimane all’ultimo banco coperto, nascosto, l’attenzione ha preso altre strade. Noi ce ne stiamo abbottonati alle nostre belle certezze, in fin dei conti: “fa più rumore un albero che cade di una foresta che cresce”, come a dire che non c’è da preoccuparsi, più semplicemente sono eventi critici messi nel conto per mandare avanti la baracca a nome società.
Quell’adolescente che non ce la fa più a sopportare la propria resa, è il sintomo di una collettività che non ha più numeri per rinnovarsi, per rendere creativa e prima ancora intuitiva la vita di ciascuno dei suoi componenti: quando c’è di mezzo un giovane, stiamo parlando di protagonisti, quelli che faranno la differenza domani.
Un ragazzo è stato messo sotto a scuola dal “famoso” di turno, un altro non regge alla “vergogna” della bocciatura, un altro ancora sta dentro l’adrenalina comprata per strada, dove nessuno è al corrente dello spaccio, ma la vendita, l’acquisto, il consumo di sostanze illegali non è celato, è uno status quo consolidato, prima dell’interrogazione, in ufficio, in oratorio, al pub, ogni fine settimana per sentirsi “finalmente” leoni.
“Non mollare mai”, è facile dire così, mandare in avanscoperta le parole, le formule magiche, poi ci sono le persone che rimangono lì paralizzate dall’incuria personale, tutto ciò che accade è dall’altra parte della strada, non a casa mia.
Durante un incontro, un uomo: è proprio vero, non basta un intero paese per educare un figlio. Poco più in là una donna: perché mio figlio e la droga, perché questo dolore che mi taglia a metà lo stomaco, perché mio figlio e il carcere, senza essere ancora un delinquente.
Quali le risposte da consegnare loro, forse si tratta di una ingiustizia che colpisce intensamente e direttamente il cuore di una intera collettività? Invece è un groppo in gola momentaneo, nulla di più, il passato è gia domani, perché irresponsabilmente lo autorizziamo a ricomporre la sua trama maledetta.
Forse per esorcizzare la radice malata di un pensiero degenerato, l’indifferenza che avvolge un ragazzo che si uccide nella propria cameretta, lasciando poche righe di denuncia alla vita, alle persone un congedo altrettanto violento, quanto le offese e le umiliazioni ricevute a tradimento.
“Non mollare mai”, neppure di fronte alla scoperta terribile e incomprensibile di essere improvvisamente soli, con la droga intesa normale, prevaricati da una prepotenza persistente, intenzionale, asimmetrica, è violenza che porta via gli indifesi, incapaci di parlare, di chiedere aiuto, li porta via pieni di segreti troppo spesso inascoltati.
Non mollare mai ragazzo, guardati attorno e non pensare di essere solo, perché non lo sei, c’è sempre qualcuno, che magari non ti aspetti, ma ti viene incontro, porta la sua mano a stringere la tua, a sradicarti dalla normalità quotidiana del tuo incubo.(Vincenzo Andraous)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Futbolclub su “Scherzi a Parte”

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Roma 9 aprile 2012, circolo sportivo di via degli Olimpionici. Canale 5 manderà in onda uno scherzo girato interamente al Futbolclub Questa volta la vittima prescelta è Giulio Base, famoso attore e regista italiano appassionato di calcio e calcetto e assiduo frequentatore dei campi del circolo. Giulio Base è stato chiamato a partecipare a una partita di beneficenza organizzata tra preti e calciatrici della A.S. Roma femminile. L’evento è stato “condotto” con la complicità della moglie Tiziana Rocca. Lo scherzo è iniziato già quando a Base è stata consegnata la divisa della squadra dei preti, ovviamente tutta nera con il collarino bianco sponsorizzata da una ditta di onoranze funebri chiamata “mors tua vita mea”. L’allenatore della squadra di Base, “Ciccio” Graziani, ha continuato a farlo riscaldare a bordo campo senza mai farlo entrare in partita. L’attore era sempre più nervoso e spazientito ma, per rispetto nei confronti del mister e della sua squadra, non ha detto nulla. Entrato finalmente in campo verso la fine della partita, Giulio, irritato da vari episodi imbarazzanti come le avances dei finti preti alle avversarie, e dal mister che lo sostituiva spesso con un grasso compagno di squadra, alla fine spazientito si è “azzuffato” con una giocatrice avversaria ed è stato infine espulso dall’arbitro.
Non resta che guardare la trasmissione e ridere insieme delle avventure girate al Futbolclub. Gli sportivi sono avvisati: chissà a chi toccherà la prossima volta?

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diabete: il modello italiano di cura

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

E’ durato 4 anni lo studio delle persone con diabete residenti a Torino: dal 1 gennaio 2003 al 31 dicembre 2006. 31.104 persone maggiori di 20 anni (pari al 3,5% della popolazione del capoluogo piemontese) sono state puntualmente seguite, valutate, registrate per tutto il periodo dell’indagine da un team di ricercatori composto da diabetologi, epidemiologi della regione Piemonte e del Dipartimento di salute pubblica dell’Università di Torino, guidato da Carlo B. Giorda, Direttore della Struttura complessa diabete e malattie metaboliche della ASL Torino 5, oggi Presidente dell’Associazione Medici Diabetologi (AMD).
Tanto lavoro ha dato i suoi frutti, e quali frutti! “Con uno sforzo importante, che ha impegnato molte risorse, ma nel suo genere unico al mondo, siamo riusciti a dimostrare che il modello di assistenza italiano, quando seguito secondo le sue proprie linee organizzative precise, salva la vita delle persone con diabete: si riduce la mortalità per disturbi cardiovascolari, la mortalità in assoluto, come diciamo noi tecnici ‘per tutte le cause’, si riduce persino la mortalità per tumore”, spiega Giorda.
“La persona con diabete, seguita, oltre che dal proprio medico di famiglia, dal Centro diabetologico di riferimento, applicando tutte le procedure di esame, cura e assistenza previste dalla linee guida, e quindi visitato periodicamente, vive più a lungo. Per quanto riguarda il perché, ipotizzerei due ragioni principali: primo, il richiamo periodico, nella cura del diabete, ma più in generale in tutte le malattie croniche, ricorda la propria condizione di malattia e aumenta la qualità della cura; secondo, un controllo così stretto sicuramente incide sullo stile di vita, ecco perché diminuisce la mortalità in assoluto, e probabilmente, grazie alla stretta sorveglianza, permette di rilevare con anticipo altre malattie, come ad esempio un tumore, e quindi anche in questo caso la sopravvivenza migliora”, dice ancora.
I risultati dello studio “The Impact of Adherence to Screening Guidelines and of Diabetes Clinics Referral on Morbidity and Mortality in Diabetes” sono stati pubblicati oggi su PLoS ONE, la rivista online della Public Library of Science.
In estrema sintesi, i torinesi con diabete che, oltre che in carico al proprio medico di famiglia, erano seguiti anche dal centro diabetologico, secondo i più corretti principi, mostravano un rischio relativo di mortalità per tutte le cause e di mortalità cardiovascolare ridotti di oltre il 40% rispetto a chi veniva seguito solo dal medico di famiglia (RR 1.72 [95% CI 1.57– 1.89] per tutte le cause; RR 1.74 [95% CI 1.50– 2.01] cardiovascolare) e di mortalità da tumore ridotto di circa il 26% (RR 1.35 [95% CI 1.14– 1.61]).
Lo stesso fenomeno si riscontrava con il rischio di infarto del miocardio e di ictus, maggiore del 30% nel gruppo seguito dal solo medico di famiglia, sino al rischio di amputazione degli arti inferiori che raddoppiava in questi ultimi (RR 2.03 [95% CI 1.26– 3.28]). L’intero studio è consultabile al link: http://dx.plos.org/10.1371/journal.pone.0033839.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Croce di bronzo al merito

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Orsogna. Il Ministero della Difesa ha conferito al luogotenente Antonio Cipollone, nato a Orsogna (Chieti) nel 1946, la Croce di bronzo al merito dell’Arma dei Carabinieri. La notizia è stata comunicata dalla Direzione generale per il personale militare del Ministero al Comune di Orsogna. E’ stato il sindaco, Alessandro D’Alessandro, a informare personalmente Cipollone della concessione del riconoscimento, avvenuta su proposta del Comando Regione Carabinieri Lazio. D’Alessandro ha invitato in Municipio il luogotenente – in pensione dal 2009 e che oggi risiede tra la vicina Arielli e Roma – e si è complimentato con lui a nome dell’intera comunità di Orsogna e dell’Unione dei Comuni della Marrucina. Questa la motivazione che ha portato alla concessione della Croce di bronzo ad Antonio Cipollone: «Con straordinaria abnegazione e spirito d’iniziativa – si legge nel decreto del Ministero della Difesa – ha sempre svolto il servizio nell’Arma esercitando un’azione di comando autorevole ed efficace. Nel corso di oltre quarantadue anni di carriera militare, ha profuso un incondizionato impegno nell’espletamento degli incarichi attribuitigli, costituendo insostituibile esempio e sprone per il personale dipendente e i colleghi. Con la sua opera avveduta e intelligente, ha contribuito allo sviluppo e al progresso dell’istituzione, esaltandone il lustro e il decoro nell’ambito delle Forze armate e del Paese».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il 5,5% del valore aggiunto nazionale è prodotto dalle imprese straniere

Posted by fidest press agency su sabato, 7 aprile 2012

Le 454mila imprese gestite da stranieri producono quasi 76 miliardi di €, pari al 5,5% dell’intera ricchezza prodotta a livello nazionale. L’edilizia è il settore che tra tutti mostra un maggior peso della componente straniera nella creazione del valore aggiunto (il 13,8%) e la Toscana è la prima regione in cui il valore aggiunto prodotto da aziende gestite da stranieri è più elevato che da altre parti (7,7%). Questi alcune stime realizzate dalla Fondazione Leone Moressa sull’apporto economico delle attività imprenditoriali condotte dagli stranieri in Italia.
Per regione
In Italia le 454mila imprese condotte da stranieri contribuiscono alla creazione del 5,5% del valore aggiunto nazionale. A livello territoriale si possono identificare delle regioni che più di altre mostrano un “contributo straniero” alla ricchezza prodotta più elevato: si tratta della Toscana con il 7,7% del valore aggiunto prodotto da imprese a conduzione straniera, seguita da Emilia Romagna (6,7%) e Friuli Venezia Giulia (6,4%). Ad eccezione dell’Abruzzo che si colloca in questa classifica al quarto posto a livello nazionale, l’Italia si divide in due: al Centro e al Nord dove il contributo degli immigrati si fa più forte, e al Sud dove l’incidenza del lavoro straniero si arriva appena al 2,5% in regioni quali la Campania e la Basilicata.
Complessivamente le imprese condotte da stranieri concorrono alla creazione di un valore aggiunto che si aggira attorno al 76 miliardi di €. Tra tutte le regioni la Lombardia è quella in cui la componente straniera produce in assoluto la maggiore ricchezza in termini di valore aggiunto superando i 18 miliardi di € (quasi un quarto del totale del valore aggiunto prodotto in Italia dalle imprese condotte da stranieri). Segue a ruota il Lazio (con 9 miliardi di €), il Veneto (10,8%) e l’Emilia Romagna (10,7%).
Per settore di attività
Tra i diversi settori di attività, quello delle costruzioni mostra un maggior contributo degli immigrati alla produzione di valore aggiunto: si tratta del 13,8% di tutta la ricchezza creata dal settore. Segue a ruota il comparto del commercio (con il 10,1% della produzione complessiva), la manifattura (6,6%) e i servizi alle persone (6,3%). Ma sono le aziende che operano nei servizi alle imprese che nel complesso concorrono alla creazione della maggiore ricchezza in termini assoluti: infatti si tratta di quasi 21 miliardi di € (il 27,6% del totale), seguito dai servizi alle persone con 19,7 miliardi di € (26,1%).
Per settore di attività e regione
L’apporto delle imprese condotte da stranieri in termini di creazione di valore aggiunto si differenziano tra regione e regione e tra settore e settore. Si può osservare come nelle aree del Nord gli stranieri siano più attivi nel comparto delle costruzioni, mentre nelle aree meridionali si tratta del commercio.
Nello specifico le regioni che mostrano il maggior contributo straniero alla creazione di valore aggiunto nell’edilizia sono la Liguria (21,5%), la Toscana (21,3%) e l’Emilia Romagna (21,1%). Per quel che riguarda il commercio è la Calabria la regione in cui il contributo straniero si fa più evidente seguito dalla Sardegna (12,5%). La Toscana si differenzia inoltre per la maggiore partecipazione straniera nella manifattura (15,2%), mentre la Lombardia per i servizi alle imprese (5,9%) e alle persone (9,3%).(fonte fondazione leone Moressa)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »