Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 12 aprile 2012

Bulgaria: green economy

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Si chiama “Apulia Phoenix” ed è un programma di interventi che 12 aziende pugliesi e 3 bulgare realizzeranno in Bulgaria nei settori delle bonifiche ambientali, dell’efficientamento energetico, delle fonti rinnovabili e del ciclo di rifiuti. Le azioni si svolgeranno grazie ad una joint venture “Exxon centauri” che verrà costituita nei prossimi giorni, “una sorta di contratto di rete transnazionale”, ha riassunto il presidente della Camera di Commercio di Bari, Alessandro Ambrosi che ha aggiunto: “un tema su cui stiamo lavorando molto quello delle reti d’impresa. L’obiettivo è l’ottimizzazione delle risorse, la moltiplicazione delle occasioni e la reciprocità dei vantaggi, in termini di business e sviluppo. La Camera di Commercio continua così a sostenere ed affiancare le piccole e medie imprese nei percorsi di internazionalizzazione”.
“Apulia Phoenix” è stato presentato stamani nella sala giunta dell’ente camerale barese alla presenza di S.E. Todor Stoyanov, Ambasciatore pro tempore di Bulgaria in Italia. Il progetto è un’iniziativa della Confapi Bari e Bat e del Distretto delle Energie Rinnovabili della Regione Puglia. Sono intervenuti anche il consigliere economico dell’ambasciata di Bulgaria in Italia Boiko Kadrinov, il vice presidente vicario ed il segretario generale della Confapi Bari e Bat, Carlo Maria Martino e Riccardo Figliolia ed il vice presidente dell’Aicai, Salvatore Liso. “Bari è centro e motore delle crescita economica orientata verso i Balcani e l’area mediterranea. Una collaborazione quella fra Puglia e Bulgaria – ha detto S.E. Todor Stoyanov – che oggi in tempi di crisi si rivela strategica per aprire nuovi scenari e determinare nuovi investimenti che coinvolgano le imprese dei nostri territori. L’economia bulgara è in crescita, la tassazione è bassa, c’è molta fiducia fra i due Paesi e da questo progetto, che è già in stato avanzato, ci aspettiamo molto”.
Le azioni di intervento di “Apulia Phoenix” sono stato individuate sulla base di un’analisi del mercato bulgaro scaturita dopo una missione in Bulgaria, cui Confapi Bari e Bat ha partecipato due anni fa con lo sportello Sprint della Regione Puglia, Ice e Fiera del Levante. “Porteremo in Bulgaria il nostro know how tecnologico in settori importanti, in cui la Puglia vanta casi d’eccellenza, dalle rinnovabili all’ambiente. Know how che metteremo a disposizione delle imprese bulgare”, ha precisato Figliolia. Tre in particolare i progetti che hanno ottenuto interesse da parte del Governo della Bulgaria. Uno riguarda la creazione di una piattaforma tecnologica per biodisel e biofuel. “Recupereremo biomasse di scarto – ha precisato l’ideatore di “Apulia Phoenix”, Alessandro Legrottaglie – per fare biogas e quindi cogenerazione sul territorio. Un altro progetto riguarda i recuperi ambientali con bonifiche sul posto e ultimo ma non meno importante il progetto Green Energy, per recuperare anidride carbonica per usi agricoli e attraverso il carbone vegetale rendere più fertili i terreni”. Nel corso dell’incontro ci si è soffermati sulle notevoli prospettive che la Bulgaria offre alle imprese pugliesi anche in altri settori, in cui si può mutuare l’esperienza di “Apulia Phoenix”. (bulgari)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studio Cnr dimostra superiorità del pomodoro biologico

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

In questi ultimi anni il pomodoro ha guadagnato lo status di cibo funzionale, vista l’associazione sempre più frequente stabilita tra il suo consumo e il ridotto rischio di insorgenza di malattie cardiovascolari e tumori. E nel pomodoro biologico queste virtù sarebbero amplificate: è quanto emerge da uno studio condotto da biologi, microbiologi e medici dell’Istituto di biologia e biotecnologia agraria del Consiglio nazionale delle ricerche (Ibba-Cnr) e dell’università di Pisa. Secondo i risultati d ello studio i pomodori bio, rispetto a quelli coltivati con altri metodi, contengono concentrazioni più elevate di calcio (15%), potassio (11%), fosforo (60%) e zinco (28%). «Il valore nutrizionale e nutraceutico» si legge in una nota del Cnr «è influenzato dalle condizioni di coltivazione e se la pianta cresce con i suoi simbionti naturali, aumentano le sostanze antiossidanti che contrastano alcuni tipi di cancro». «I pomodori coltivati biologicamente, in particolare» si sottolinea nella ricerca «instaurano insieme ai loro microfunghi una benefica associazione radicale permanente, paragonabile dal punto di vista funzionale al nostro microbioma intestinale» inoltre «i frutti di pomodoro sono una riserva naturale di molecole come acido ascorbico, vitamina E, flavonoidi, composti fenolici e carotenoidi, tra cui il licopene che, oltre a esercitare una forte attività antiossidante, può modulare le vie metaboliche ormonali e del sistema immunitario», conferma Manuela Giovannetti dell’Università di Pisa, che ha coordinato il lavoro. Br J Nutr. 2012 Jan;107(2):242-51 (fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bioplastiche Hybrid 101 valutate “Superiori a ogni plastica convenzionale”

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

El Segundu, Calif.,CEST (GLOBE NEWSWIRE) — Cereplast Italia SPA (Nasdaq:CERP), produttore leader di bioplastiche sostenibili a base biologica proprietarie, ha sostenuto un’analisi LCA (Life Cycle Assessment) che valuta gli impatti ambientali di diverse plastiche convenzionali e rinnovabili, dalla nascita fino all’immissione sul mercato (dall’estrazione della materia prima alla produzione del prodotto in plastica) che ha determinato il prodotto Hybrid 101 Cereplast come superiore a tutti i prodotti plastici valutati in termini di impatto ambientale complessivo. Lo studio è stato condotto da Sustainmetrics e ha visto il confronto della bioplastica Cereplast Hybrid 101 con quattro diverse plastiche convenzionali tra cui LDPE (Low Density Polyethylene, polietilene a bassa densità), PET (Polyethylene Terephthalate, polietilene tereftalato), HIPS (High Impact Polystyrene, polistirene ad alto impatto) e PP (Polypropylene, polipropilene). L’esame LCA è ancora in fase di revisione da parte di terze parti e verrà completato entro le prossime due settimane. L’obiettivo dello studio era valutare gli impatti ambientali complessivi, dalla nascita fino all’immissione sul mercato, tramite un metodo LCA che quantifica l’impatto ambientale dell’energia e dei materiali utilizzati, gli sprechi generati e le emissioni rilasciate. L’analisi LCA ha fornito una valutazione sull’impatto ambientale cumulativo per ogni prodotto, inclusi cambiamento climatico, nocività per lo strato di ozono ed eco-tossicità, tutti fattori sommati in un unico eco-punteggio ReCiPe. Le valutazioni dell’impatto sono state condotte per l’impronta di carbonio (Global Warming Potential, potenziale di riscaldamento globale) sfruttando la metodologia ufficiale IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change), per il consumo delle risorse abiotiche con la metodologia CML relativa all’uso di materiali non rinnovabili come oli e metalli e l’impatto globale complessivo sfruttando la metodologia di classificazione a singolo punteggio ReCiPe più recente, standard per la creazione di una classificazione unica. La riduzione del GWP, ovvero del potenziale di riscaldamento globale, per la resina Hybrid 101 rispetto al convenzionale polipropilene corrisponde al 32% tenendo conto del carbone biogenico. Sostituendo 453.592 chili di convenzionale polipropilene con Hybrid 101, la riduzione dell’impatto ambientale corrisponde a 362.873 chili di CO2, equivalente a percorrere 1.179.327 chilometri con un veicolo passeggeri medio o fare il giro del mondo ventinove volte. Se lo 0,1% della domanda globale di polipropilene fosse sostituito da Hybrid 101, è come se dalle strade dell’America venissero tolte 5.100 automobili o come se si piantassero 1.200.000 di alberi, evitando milioni di chili di biossido di carbonio all’anno.
Cereplast, Inc. (Nasdaq: CERP) progetta e realizza plastiche proprietarie a base biologica e rinnovabili, utilizzate come sostituti delle plastiche a base di petrolio in tutti i principali processi di trasformazione, come ad esempio lo stampaggio a iniezione, la termoformatura, la formatura per soffiatura e l’estrusione, a un prezzo competitivo rispetto a quello delle plastiche a base di petrolio. Cereplast sviluppa materiali bioplastici innovativi con formulazioni studiate appositamente per rispondere alle esigenze dei clienti. Le resine Cereplast Compostables(R) sono adatte per articoli monouso che richiedono biodegradabilità e compostabilità, specialmente nel comparto alimentare. Le resine Cereplast Sustainables(R) sono basate su materiali biologici e offrono caratteristiche di resistenza e durata analoghe alla plastica tradizionale, di cui sono un ottimo sostituto per applicazioni nell’industria automobilistica e nei settori dell’elettronica di consumo e degli imballaggi. Ulteriori informazioni su http://www.cereplast.com o http://www.cereplastitalia.com. Vistate anche la pagina social network di Cereplast su Facebook.com/Cereplast, Twitter.com/Cereplast e Youtube.com/Cereplastinc.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Media e minori: il Copercom rilancia

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Il Copercom ha varato un documento dal titolo “Vecchi e nuovi media: urgente più tutela per i minori”. “Il Coordinamento delle Associazioni per la comunicazione – si legge nel documento – ha a cuore la crescita integrale, armonica e spirituale dei bambini e degli adolescenti. È quindi impegnato, sul piano culturale ed educativo, nell’ottica di una forte assunzione di responsabilità, a far sì che le nuove tecnologie contribuiscano sempre meglio al raggiungimento di questo obiettivo”. Il documento intende rilanciare il dibattito pubblico sul tema del rapporto tra media e minori partendo dalla consapevolezza della sfida lanciata dai nuovi media, sempre più alla facile portata di bambini e adolescenti. “Basti pensare allo sviluppo della convergenza tra televisione, Internet, terminali mobili di videofonia. Senza trascurare il fenomeno dei social network e in generale dell’uso sempre più pervasivo della Rete”. Per non parlare dell’autentico “Far West comunicativo” che ha travolto le famiglie e le agenzie educative. In questo scenario complesso, il Copercom sottolinea l’esigenza di un intervento legislativo organico, in grado di dare risposta concreta ed efficace all’esigenza di tutela dei minori nei confronti di tutti i media, vecchi e nuovi.
Il documento è strutturato in tre parti. La prima fotografa “la rivoluzione della comunicazione” e delinea un preambolo culturale e valoriale. La seconda affronta la questione legislativa, sottolineando la necessità di un intervento incisivo sul fronte dei new media. La terza, infine, ribadisce la natura dell’impegno, eminentemente culturale e sociale, del Copercom.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Donazione midollo osseo

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Italiano: Giorgia Meloni

Italiano: Giorgia Meloni (Photo credit: Wikipedia)

«Istituire la Giornata nazionale della donazione di midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche, per sensibilizzare l’opinione pubblica su un tema estremamente delicato e che richiede la massima attenzione da parte di tutti. È importante che soprattutto i giovani siano consapevoli del ruolo che possono rivestire in questa battaglia. La fascia d’età tra i 18 e i 35 anni, infatti, è la più indicata per la donazione. Per raggiungere l’obiettivo è necessaria un’azione capillare di informazione nelle scuole e nelle università. I Ministri Profumo e Balduzzi si facciano promotori di campagne di sensibilizzazione tra i ragazzi dell’ultimo anno delle scuole superiori e dei primi anni di università. I progressi in campo medico offrono la concreta opportunità di vincere gravissime patologie, ma tanto si può ancora fare se siamo tutti uniti. Ognuno di noi può donare una parte di sé alla comunità, diventando donatore o combattendo al fianco di chi vive malattie di natura onco-ematologica». È quanto ha dichiarato il deputato PdL, Giorgia Meloni, nel corso della conferenza stampa di presentazione del ddl n. 4949, per l’Istituzione della Giornata nazionale della donazione di midollo osseo e delle cellule staminali emopoietiche.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Buddha e la pratica del Suo Insegnamento

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Head of the Buddha from Hadda, Central Asia, G...

Head of the Buddha from Hadda, Central Asia, Gandhara art, Victoria and albert Museum (London) (Photo credit: Wikipedia)

Belvedere Langhe (Cuneo) 14-15 Aprile 2012 | Orario del corso: 10,30-12,30-15-17-18-19,30 Istituto Tek Ciok Sam Ling Men Cio Ling Healing Sound Onlus Via Donadei 8 programma il ritiro di primavera. Maria Rosa Bersanetti visto le necessità delle persone di avere più informazioni condensate per mancanza di tempo, ha pensato ad un corso ritiro intensivo sull’insegnamento e la pratica della meditazione insegnata da Buddha e trasmessa ai giorni nostri. Scegliendo le parti più di beneficio per la comprensione e la pratica degli elementi di base e essenziali scelte dagli insegnamenti del Buddha. La riscoperta del nostro universo interiore di creatività e gioia infinita da esercitare nella nostra vita quotidiana, la pacificazione della mente, l’abitudine all‘armonia con la natura saranno al centro degli argomenti trattati durante il corso. Maria Rosa Bersanetti metterà così a disposizione dei partecipanti al corso la sua esperienza di trent’anni di studi del buddhismo, si potrà chiedere spiegazioni, commentare testi letti nel limite del tempo a disposizione del corso. E’ Gradito l’avviso della partecipazione telefonando al Centro: 0173-743006

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bambini, danni microvascolari da troppi zuccheri nella dieta

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Un consumo elevato di carboidrati e una dieta ad alto indice glicemico, espone i bambini allo sviluppo di disfunzioni nei vasi sanguigni di piccolo calibro, premessa di un futuro rischio cardiovascolare. Il dato è emerso da una ricerca australiana condotta dall’Istituto di ricerca medica dell’Università di Sydney, su oltre 2.000 bambini di 12 anni, provenienti da 21 scuole, nei quali sono stati eseguiti esami degli occhi per valutare il calibro dei vasi sanguigni della retina ed è stata indaga ta il tipo di alimentazione. I ricercatori hanno notato che nei bambini che consumavano uno o più bevande zuccherate al giorno le arteriole della retina erano mediamente più sottili rispetto a bambini che ne bevevano di meno. Confrontando i consumi più alti con i consumi più bassi si osservava nelle bambine un restringimento delle arteriole e nei bambini una dilatazione delle venule della retina. Tali alterazioni, spiegano gli autori, non hanno effetti sulla vista, ma rappresentano una disfunzione microvascolare che si è dimostrata essere un marcatore di futuro rischio cardiovascolare. Tali evidenze, per quanto necessitino di ulteriori conferme, sono comunque un monito a evitare la presenza eccessiva, nella dieta dei bambini, di cibi ad alto indice glicemico e bevande zuccherate. Am J Clin Nutr. 2012 Mar 28. [Epub ahead of print] (fonte farmacista33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una mostra-convegno inaugura l’Archivio storico dell’Opera Pia Carpentieri

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Modica Sabato 21 aprile, in occasione della XIV Settimana della Cultura, sarà inaugurato con una mostra-convegno l’Archivio storico dell’Opera Pia Carpentieri, in procinto di essere dichiarato “Bene culturale di notevole interesse storico” ai sensi degli articoli 10 e 11 del Codice dei Beni culturali e del paesaggio.
Moda Musei Archivi. Per una storia del costume in Sicilia tra Ottocento e Novecento – questo il titolo dell’iniziativa organizzata dal Museo del Costume con il coordinamento scientifico di Salvatore Adorno, docente di Storia contemporanea all’Università di Catania – si articolerà in due momenti: il convegno dalle 9,30 a Palazzo Spadaro (Via Francesco Mormina Penna) e l’inaugurazione dell’Archivio storico alle 16,30 nei locali dell’Opera Pia Carpentieri in Via Francesco Mormina Penna 65.
Il convegno vedrà gli interventi di illustri studiosi dell’economia, della società e della moda, da Carlo Belfanti (docente di Storia Economica, Università statale di Brescia) il quale affronterà il tema della Nascita del Made in Italy, a Elisabetta Merlo (Storia economica, Università “Bocconi” di Milano) che parlerà di Stilismo e industria, fino a Vanessa Maher (Storia e antropologia culturale, Università di Verona) che tratterà di Sarte e sartine a Torino tra Otto e Novecento. E proprio la circolazione delle maestranze tra l’Italia e Sicilia tra Otto e Novecento sarà al centro della relazione di Giovanna Giallongo (Museo del Costume di Scicli), dal titolo Ada Longhi, una sarta di Pistoia a Scicli (1910-1914) che presenta per la prima volta i risultati di una ricerca, condotta sulle carte dell’Archivio storico dell’Opera Pia. La Giallongo ha riportato alla luce la vicenda della sarta pistoiese Ada Longhi, chiamata dall’Opera Pia per istituire a Scicli una scuola di sartoria, aperta sia alle orfanelle del Ricovero sia alle esterne. Una scuola, la sua, che in pochi anni apportò una ventata di grande novità nella moda e nello stile, nella cultura e nella mentalità della provincia iblea agli inizi del Novecento. Modererà gli interventi Salvatore Adorno (Università di Catania).
Alle 16,30 nei locali di Via F. Mormina Penna 65 sarà inaugurato l’Archivio storico dell’Opera Pia Carpentieri. L’Archivio, che prossimamente sarà aperto agli studiosi, è stato riordinato da Giovanna Giallongo con un accurato lavoro iniziato nel 2005 e coronato dall’imminente riconoscimento del “notevole interesse storico”. Contiene, infatti, documenti rilevantissimi per la storia economica, politica, sociale e religiosa della città e del Val di Noto dal 1480 al 1959, suddivisi in tre fondi: Famiglia Carpentieri, Opera Pia Carpentieri, Conservatorio e Asilo infantile Mirabella, più una sezione speciale di Leggi e decreti sulle Opere Pie. L’Archivio, in gran parte inesplorato, promette di riservare non poche sorprese a ricercatori e studiosi di storia locale.
All’inaugurazione interverranno Filippo Papaleo (presidente dell’Opera Pia Carpentieri), Gabriele Arezzi di Trifiletti (Casa museo “Tre secoli di moda”, Palermo) e Giovanni Calabrese (direttore dell’Archivio di Stato di Ragusa).
A seguire, sarà inaugurata una mostra dal titolo Scicli attraverso le carte d’archivio, curata da Giovanna Giallongo e Giovanni Portelli. Si tratta di un percorso tra antiche mappe e documenti dell’epoca, che illustrano la tipologia dei documenti presenti nell’Archivio e raccontano la storia di Scicli. In mostra anche un’inedita cronaca del terremoto che nel 1693 distrusse i centri del Val di Noto. La mostra, aperta fino al 30 giugno, potrà essere visitata tutti i giorni (inclusa la domenica) dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19,30.
L’iniziativa è stata realizzata con il patrocinio dell’Archivio di Stato di Ragusa, dell’Università di Catania – Dipartimento di Scienze umanistiche, della Rete museale della Cultura Iblea, dell’Opera Pia Carpentieri e dell’Associazione culturale “L’isola” e con il sostegno di Hotel Novecento, Agenzia immobiliare Ferraro, Gold Communication (Scicli), Confeserfidi (Scicli) e Antica Dolceria Bonajuto (Modica).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quelle piccole manie

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Albavilla (Co) 13 aprile, presso la Sala Civica, si parlerà di “Quelle piccole manie” che riempiono la vita di molte persone. Il seminario aprirà alle ore 21.00 con un intervento del prof. Giampaolo Perna dal titolo “Martellati da quel pensiero”. A seguire, il dott. Paolo Cavedini, vice direttore scientifico del Dipartimento di Neuroscienze Cliniche di Villa San Benedetto Menni, proporrà un intervento su “Bloccare le ossessioni”. «I familiari sono pesantemente colpiti da questo disturbo in quanto spesso cono costretti a entrare nel teatrino dei riti e delle manie — evidenzia il dott. Cavedini — talvolta addirittura in maniera quasi aggressiva anche se la maggior parte delle volte è il dispiacere nel vedere il proprio caro soffrire che innesca il teatrino familiare delle manie». Il terzo intervento previsto è quello della dott.ssa Monica Piccinni, psicoterapeuta cognitivo comportamentale presso il CEDANS a Milano che parlerà di come “Vincere le compulsioni”. «L’applicazione di strategie comportamentali create proprio per questo disturbo permettono fin dalla prime sedute di riprendere il controllo della situazione — sottolinea la dott.ssa Piccinni — ma è fondamentale la costanza e persistenza dell’impegno di paziente e familiare per raggiungere un risultato stabile».Le fila dell’incontro saranno tirate dal prof. Perna che evidenzia «Il disturbo ossessivo compulsivo è una condizione grave, molto disturbante ma curabile. Oggi esistono cure farmacologiche con sostanze che modulano la serotonina che combinate con una psicoterapia cognitivo comportamentale possono ridare alla persona la libertà di pensare e comportarsi liberamente. Anche tecniche di riabilitazione cognitiva aiutano a riprendere la padronanza delle proprie abilità decisionali spesso deficitarie. Nei casi resistenti alla cura, sono a disposizione tecniche somatiche, come la stimolazione cerebrale profonda capaci di migliorare nettamente la situazione». Gli interventi dei relatori saranno intervallati dalle domande del pubblico presente in sala. Al termine dei lavori, il pubblico potrà partecipare attivamente a una discussione sul tema.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dimension Data Italia ottiene da Cisco tre specializzazioni in ambito Data Center

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Dimension Data Italia, specialista di soluzioni IT e fornitore di servizi, si riconferma partner altamente qualificato di Cisco grazie al conseguimento di tre importanti specializzazioni in area data center. Dimension Data dimostra ancora una volta la propria capacità nel raggiungere gli elevati standard professionali Cisco richiesti ai partner in termini di vendita, progettazione e implementazione delle proprie soluzioni in Italia.
Nello specifico, Dimension Data Italia ha soddisfatto tutti i requisiti del programma Cisco per i partner e ha conseguito le tre specializzazioni Advanced Data Center Architecture, Advanced Unified Computing Technology e Advanced Unified Fabric Technology, che dimostrano l’eccellenza e l’estrema affidabilità di Dimension Data nell’offrire le soluzioni avanzate di data center architecture, unified computing e unified fabric di Cisco.
“Queste nuove specializzazioni confermano la nostra attenzione per l’evoluzione delle tecnologie e il nostro aggiornamento costante delle competenze tecniche necessarie per offrire soluzioni integrate di storage, data center e networking,” ha commentato Enrico Brunero, Line of Business Manager Data Centre per Dimension Data Italia. “La nostra esperienza, oltre ai numerosi riconoscimenti e certificazioni ricevuti dai vendor più accreditati, ci qualificano tra i principali partner di riferimento nell’ambito data center.”
Cisco ha segnalato il raggiungimento di questi risultati di Dimension Data Italia all’interno del Cisco Partner Locator http://www.cisco.com/go/partnerlocator.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Meraviglie dalle Marche”

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Roma 3 maggio 2012 in Vaticano la mostra “Meraviglie dalle Marche”, una straordinaria rassegna curata da Costanza Costanzi, Giovanni Morello, Stefano Papetti e composta da un significativo ed importante nucleo di capolavori dell’arte provenienti dai Musei della Regione Marche. Saranno allestite nel prestigioso Braccio di Carlo Magno in Piazza San Pietro opere di Raffaello, Crivelli, Lotto, Sebastiano del Piombo, Guido Reni, Guercino, Maratta, Rubens, Tiziano, Melozzo da Forlì, Il Sassoferrato e Mattia Preti. Le opere dei grandi maestri dell’arte saranno affiancate dai capolavori di artisti del passato meno conosciuti, ma non di meno suggestivi e sorprendenti, fra cui, Andrea Lilli, Francesco Podesti, Olivuccio da Ciccarello, Girolamo Denti, Adolfo De Carolis, Simone De Magistris. L’evento nasce dalla volontà della Regione Marche e dalla Direzione della Pinacoteca Comunale di Ancona di offrire, nel tempo della chiusura della Pinacoteca anconetana per importanti lavori di ristrutturazione, una continuità di fruizione al pubblico, nazionale e internazionale, del patrimonio artistico della città di Ancona e della Regione Marche. La rassegna è completa nella sua essenza di percorso dell’arte anche in virtù delle fattive collaborazioni e dei contributi del Museo Civico e del Museo Diocesano di Ascoli Piceno, della Chiesa di Santa Lucia di Montefiore dell’Aso, della Pinacoteca Civica di Fermo, della Pinacoteca Civica di Macerata, del Museo Diocesano di Ancona, della Pinacoteca Civica di Fabriano, della Pinacoteca Comunale di Jesi, del Museo-Tesoro della Santa Casa di Loreto, del Museo Pinacoteca Comunale di san Severino Marche, del Complesso Museale di S. Maria Extra Muros di Sant’Angelo in Vado, del Museo Diocesano e della Galleria Nazionale delle Marche di Urbino, dei Musei Civici di Pesaro e della Pinacoteca Comunale di Fano.La selezione di capolavori provenienti da più musei e raccolte d’arte dell’intera Regione Marche va dalla fine del XIV secolo fino al primo Novecento e si presenta con un carattere di eccezionalità concentrando nello stesso spazio una serie di opere-meraviglie così come recita il titolo stesso della mostra, che si presenta come duplice opportunità di conoscenza per il pubblico perché consente, in primis, di ammirare un percorso espositivo formato da incantevoli opere d’arte, ma è, altresì, l’occasione per compiere un percorso di conoscenza facilitato nel copioso tesoro che i grandi Maestri dell’arte hanno lasciato nelle Marche. La mostra vaticana presenta soprattutto opere di carattere religioso. Ciò non è frutto di una scelta voluta, o imposta dal luogo dove la mostra si svolge, bensì dalla realtà delle cose. Almeno fino al XVIII secolo, in Italia, ma non solo, la maggior parte delle opere dipinte o affrescate sono infatti di soggetto religioso. Ma nella mostra sono presenti anche alcune opere a soggetto di storia o di carattere laico, come l’espressivo ritratto di Francesco Arsilli dipinto a Roma da Sebastiano dal Piombo, che ritorna sia pur provvisoriamente nella città in cui venne realizzato.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sport Management, Marketing and Sociology

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Milano Venerdì 13 Aprile 2012 (ore 11) Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Milano–Bicocca (Edificio U9 Aula 8, Viale dell’Innovazione, 10 a Milano) il Dott. Ernesto Paolillo, Amministratore Delegato della F.C. Internazionale,salirà in cattedra alla 10ª Edizione del Master Universitario in “Sport Management, Marketing and Sociology”(vedi sito: http://www.unimib.it/go/Home/Italiano/Studenti/Dopo-la-laurea/Master-universitari) dove terrà, ai 25 futuri Manager dello sport, una lezione aperta al pubblico sul tema “Il calcio italiano alle soglie del Fair Play Finanziario”.Nell’occasione, il Direttore del Master Prof. Franco Ascani, Membro della Commissione Cultura ed Educazione Olimpica del CIO (Comitato Internazionale Olimpico), presenterà il Programma della nuova Edizione 2012-2013 del Master che conferisce 62 Crediti Formativi Universitari ed è certificato ISO 9001. Iscrizioni da Giugno 2012.Il Master viene proposto per creare nuove professionalità approfondendo la conoscenza e l’analisi critica delle strategie per il business dello sport e dei relativi aspetti socioeconomici e manageriali.Il Piano didattico è sviluppato da 60 qualificati e selezionati docenti a livello nazionale ed internazionale, testimonial e campioni dello sport attraverso applicazioni, stage personalizzati proposti dall’Ateneo (da Aprile a Luglio), elaborazioni, esercitazioni, tavole rotonde, ricerche, attività pratiche e case history di esperienze aziendali. Il Project-work costituirà un passo concreto per l’inserimento nel mondo del lavoro dei futuri manager dello sport.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cereplast Expands Cereplast Hybrid Resins(R) Product Line

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

El Secundo, Calif. (GLOBE NEWSWIRE) — Cereplast Italia, SpA, a subsidiary of Cereplast, Inc. (Nasdaq:CERP), a leading manufacturer of proprietary biobased, sustainable bioplastics, has expanded its Cereplast Hybrid Resins® product line to include Hybrid 106D, a high starch, high melt flow polypropylene (PP) starch compound, as well as two new categories of bioplastics with the first Ethylene-Vinyl Acetate (EVA) starch hybrid resin, Hybrid 651D, as well as the first thermoplastic elastomer (TPE) starch hybrid resins, Hybrid 111D and Hybrid 112D.Cereplast Hybrid Resins products are proprietary biobased compounds containing a significant amount of renewable, ecologically sound sources such as industrial starches from corn, tapioca and potatoes, which are compounded on state-of-the-art mixing equipment. The reduction in petroleum-based plastic content compared to conventional plastics provides a significant carbon footprint reduction in the final product.Hybrid 106D is a proprietary formulation of high quality PP and industrial starch blend that offers a unique combination of mechanical properties, ease of processing, and a highly aesthetic surface. Designed to have an excellent balance between impact strength, rigidity, and processability, Hybrid 106D also provides a significantly lower carbon footprint compared to conventional PP. Hybrid 106D can be processed on existing conventional electric and hydraulic reciprocating screw injection molding machines for the manufacture of consumer goods, furniture, toys, fashion accessories, packaging, automotive applications and more.Hybrid 651D is a proprietary formulation of EVA and starch, which provides a tough, soft touch, pliable material that is ideal for extrusions and soft injection moldable applications for the manufacture of consumer goods and packaging, footwear, handbags and other fashion accessories, as well as wire and cable insulation, soft plastic goods such as tubes and hoses and adhesion layers for multi-layer films. Hybrid 651D provides the desirable properties of conventional EVA, while also offering an environmental impact reduction like all of the Cereplast Hybrid Resins grades.Hybrid 111D and Hybrid 112D are thermoplastic elastomer (TPE) starch hybrid compounds for injection molding applications. Hybrid 111D boasts 30% starch and Hybrid 112D has 50% starch, which lowers the environmental impact of the material compared to conventional TPE. Both grades are soft and pliable, offering stretch with some recovery for soft grip applications such as handles for bicycles and tools, cosmetics packaging, housewares, household appliances, footwear and automotive applications.
Cereplast, Inc. (Nasdaq:CERP) designs and manufactures proprietary biobased, sustainable bioplastics which are used as substitutes for traditional plastics in all major converting processes – such as injection molding, thermoforming, blow molding and extrusions – at a pricing structure that is competitive with traditional plastics. On the cutting-edge of biobased plastic material development, Cereplast now offers resins to meet a variety of customer demands. Cereplast Compostables® resins are ideally suited for single-use applications where high biobased content and compostability are advantageous, especially in the food service industry. Cereplast Sustainables® resins combine high biobased content with the durability and endurance of traditional plastic, making them ideal for applications in industries such as automotive, consumer electronics and packaging. Learn more at http://www.cereplast.com or http://www.cereplastitalia.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Isofestival sbarca a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

Roma 30 aprile, ore 22, L’Asino che vola, Via Antonio Coppi 12/d. Una grande serata di musica per festeggiare la pubblicazione del volume “Isofestival”, realizzato dal Mei (Meeting degli Indipendenti) in collaborazione con Rai Isoradio e “Rete dei festival”.
L’appuntamento è per il 30 aprile quando, sul palco dell’Asino che Vola di Roma, la band veronese le Maschere di Clara presenterà il nuovo album prodotto da Max Monti, manager dei Quintorigo. Sul palco si avvicenderanno, inoltre, numerosi altri artisti, come i Lemmings (prodotti da Piotta), Orlando Ef (che proporrà brani dal nuovo album “Yor11”), Carmine Torchia (in rappresentanza di “Musicacontrocorrente”), Eildentroeilfuorieilbox84 (prodotti da Trovarobato), Chiara Morucci (in rappresentanza del Premio Bindi), Piji (vincitore di 13 premi in vari festival), Legittimo brigantaggio (in rappresentanza di “Voci per la libertà”), Laika vendetta (che proporranno brani del loro album “Laika, Sylvia, Jeanne e le altre”) . Interverranno Giordano Sangiorgi, patron dei Mei, e molti altri operatori, organizzatori di festival e giornalisti. Il coordinamento e l’organizzazione della serata sono del giornalista Enrico Deregibus, membro del direttivo della “Rete dei Festival”.
“Isofestival. Viaggio nei festival musicali in Italia” (Editrice Zona) raccoglie le schede delle rassegne aderenti alla “Rete dei festival”, organismo che riunisce circa 150 festival musicali italiani per emergenti. Presentato in anteprima a London Live 2.0 (Rai Due) e sulle frequenze di Isoradio, è il primo catalogo dei festival musicali che – da nord a sud – animano la scena indipendente del nostro Paese, una delle guide più interessanti alla musica italiana dal vivo. Perché la nuova musica di oggi non passa soltanto dal web, ma da decine e decine di sudatissimi palchi, che ospitano ogni giorno centinaia di contest ed esibizioni, attraverso i quali si selezionano le migliori leve del futuro. Una ricchezza che va sostenuta e protetta, nel nome della lunga e gloriosa tradizione musicale italiana. L’Asino che Vola è un live club di Roma (in Via Antonio Coppi 12/d) diventato oramai punto di riferimento della musica emergente e non. Il locale, che l’8 febbraio scorso ha riaperto battenti in una nuova struttura di 400 metri quadrati, vuole essere un luogo di ritrovo per chi ha voglia di stare insieme, divertirsi, ascoltare, guardare, conoscere, scoprire, approfondire, ritrovare melodie, ritmi e parole. L’Asino che Vola, infatti, non è solo musica ma anche arte a 360 gradi, con le sue mostre, i suoi tavoli appositamente realizzati da giovani creativi, gli incontri multi espressivi e le domeniche teatrali.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giustizia: disabili, militari e poliziotti il 17 aprile in protesta davanti il Consiglio di Stato

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 aprile 2012

(GrNet.it) Crescono di giorno in giorno le adesioni alla manifestazione di poliziotti, militari e disabili prevista per il prossimo 17 aprile a Roma. Con lo slogan “non siamo cittadini di serie B”, si contesteranno le decisioni della quarta Sezione del Consiglio di Stato che penalizzano i cittadini in uniforme che assistono parenti disabili e, più in generale, si stigmatizzerà la forte stretta giuridica impressa dalla Giustizia amministrativa ai diritti di militari e poliziotti. Di particolare significato simbolico è l’adesione formulata dall’European Organisation of Military Associations (EUROMIL ), l’organizzazione fondata nel 1972 che raccoglie 42 associazioni e sindacati militari di 27 paesi europei. L’EUROMIL, da tempo, ha messo in agenda il caso Italia, manifestando preoccupazione ed attenzione per la condizione dei diritti dei miliari italiani.
Particolare significato ha pure l’adesione del Movimento Italiano Disabili (MID), che ha anche pubblicizzato la manifestazione tramite la propria radio web, intervistando l’avvocato Giorgio Carta, organizzatore della manifestazione insieme a GrNet.it. Francesco Ferrara, Presidente del MID, ha dichiarato che «numerosi sono i casi di dipendenti del settore pubblico a cui è stata negata la possibilità di un “avvicinamento-sostegno” ad un loro prossimo congiunto. Negare aiuto a chi è bisognoso di cure e sostentamento fisico e psicologico giustificando tale diniego con una pseudoburocrazia del sistema-lavoro non è da Paese civile. Per questo motivo abbiamo risposto positivamente all’invito dell’ avv. Giorgio Carta garantendo la nostra partecipazione alla manifestazione – Il 17 aprile davanti al Consiglio di Stato sentiranno anche la nostra voce,la voce del MID affinché Nè i militari tantomeno i loro congiunti disabili siano trattati da cittadini di serie B».
Parteciperanno attivamente alla manifestazione anche il Partito Popolare Sicurezza e Difesa e il sindacato COISP della Polizia di Stato. «E’ uno scandalo che i cittadini in uniforme siano trattati, a seconda della convenienza, ora come normali impiegati dello Stato – specie quando si tratta di penalizzarli sotto l’aspetto retributivo-previdenziale – oppure come lavoratori “specifici” quando si tratta di negare loro quei diritti sacrosanti che sono di normale fruizione da parte dei “normali” lavoratori, come il diritto ad assistere un congiunto disabile, vergognosamente negato dal Consiglio di Stato. Questo gioco al massaco deve finire». E’ quanto dichiara Giuseppe Paradiso, Segretario nazionale del PPSD che sottolinea: «E’ ridicolo che appena il 5% delle sentenze emesse dai giudici di palazzo Spada siano favorevoli ai ricorrenti quando questi indossano l’uniforme. Siamo dinnanzi ad una vera e propria discriminazione». «In buona sostanza, i Poliziotti, i Carabinieri, i Finanzieri, Penitenziari, Militari, Vigili del Fuoco, non valgono un accidenti ed i loro figli disabili valgono ancora meno! Ebbene, poiché tutto ciò, che rappresenta soltanto l’apice di una serie illimitata di sentenze volte a negare diritti che ad altri vengono ampiamente riconosciuti, costituisce un’offesa per tutti gli uomini e le donne in divisa e per i loro familiari, costretti a vedersi negata finanche un’assistenza in caso di disabilità grave, il 17 aprile p.v., saremo anche noi del COISP, davanti al Consiglio di Stato per reclamare i diritti dei propri iscritti e di tutti i poliziotti in generale. Invitiamo tutti a partecipare».

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »