Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Educazione finanziaria, la Bcc apre ai giovanissimi

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 aprile 2012

Il Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate allarga la base sociale per costruire una generazione consapevole e responsabile capace di crescere con il territorio Occorre ritornare ai valori tradizionali. Occorre ripartire dai giovani. «Vogliamo coinvolgere i giovanissimi allargando la nostra base sociale per creare una generazione più consapevole che però non rinunci ai valori tradizionali». Questa la risposta della Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate davanti all’esigenza di educazione finanziaria emersa oggi nella tavola rotonda “Conosci il tuo nemico (?). Perché è importante acquisire elementi di conoscenza della finanza” organizzata a Varese dalla Fondazione Giovanni Valcavi per l’Università dell’Insubria, in collaborazione con la Facoltà e il Dipartimento di Economia dell’ateneo varesino. Facendo proprio lo spirito dell’incontro, il direttore generale della Bcc, Luca Barni, ha ribadito la necessità di guardare alle nuove generazioni per costruire il futuro. «Le ultime indagini fatte dalla Fondazione Rosselli con il contributo del consorzio Patti Chiari hanno rilevato un disinteresse diffuso e una mancanza di conoscenza quando si parla di finanza. Per esempio, solo un giovane su due, tra i 18 e i 20 anni, sa cos’è un’obbligazione», ha ricordato Barni. «L’educazione finanziaria è oggi una scelta necessaria della quale tutti potrebbero beneficiare, istituzioni, banche e soprattutto consumatori». Tre i punti: «Esiste infatti una forte asimmetria informativa tra chi propone prodotti finanziari e chi li sottoscrive. La conoscenza porterebbe non solo ad una maggior consapevolezza, ma anche ad un calo dei contenziosi, quindi una diminuzione delle spese legali». In secondo luogo, il tema pensione. «Le riforme dei sistemi pensionistici hanno spostato i rischi dal pubblico al privato: serve quindi capire e conoscere per pianificare già oggi il proprio futuro, soprattutto per i giovani», ha continuato Barni. Terzo, la capacità di valutazione delle spese. «Tendenzialmente i giovani hanno una scarsa capacità nel comprendere che una scelta non programmata, determinata in cinque minuti nel momento in cui si solleva il bisogno, può condizionarli per molto tempo. E, in una società dove la finanza è totalmente pervasiva, occorre avere cognizione delle scelte».Operare sempre tenendo ben presente il futuro è tornare ai valori tradizionali. «Grazie alla sua propensione al risparmio, la famiglia media italiana è oggi il principale ammortizzatore sociale; un ruolo importante soprattutto in questo momento di crisi. Purtroppo rileviamo che il comportamento si sta spostando verso il modello anglosassone tendente più al consumo», ha proseguito il direttore generale. Dal Credito Cooperativo il richiamo allora al territorio. «Facciamo leva su quello che è la nostra base: facciamo leva sul territorio e sui giovani e giovanissimi che vivono nel territorio per coinvolgerli nel nostro progetto. Vogliamo aprire la base sociale alle nuove generazioni, quelle che si affacciano al mondo del lavoro, cercando di creare un circuito virtuoso che parta dalla consapevolezza di essere socio di una banca», ha precisato Barni. Plauso quindi all’iniziativa varesina, la tavola rotonda infatti ha aperto il corso gratuito di “Educazione Finanziaria: consumatori informati per scelte consapevoli” dedicato agli studenti delle scuole superiori e universitari in materie non economiche. «Come banca locale ci rivolgiamo al territorio», ha concluso Barni. «E quella “finanza responsabile” che viene citata nell’articolo 1 della nostra “Carta della Finanza” parte da qui, da scelte precise e condivise con il nostro territorio».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: