Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Governo clinico, Regioni: promozione con riserva

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 aprile 2012

«Permangono ancora elementi che suscitano forti perplessità per l’invasività di parte dell’articolato sull’autonomia e sulle competenze regionali». È il giudizio della commissione Salute sul ddl per il Governo clinico esaminata ieri dai presidenti delle Regioni e anticipata da Il Sole-24 Ore Sanità. In sintesi, un parere che conferma i dubbi dei governi locali sull’impianto del disegno di legge (ormai in procinto di approdare all’aula per l’esame finale) senza però decretare quella bocciatura che lo stesso settimanale aveva annunciato due settimane fa. In ogni caso, il giudizio della commissione Salute è severo: «Le aspettative delle Regioni» si legge nel documento «sarebbero state meglio comprese se il legislatore si fosse indirizzato a riformulare indirizzi e principi per affermare la “qualità tecnica” che, almeno secondo la letteratura, è oggetto specifico e sostanza del cosiddetto governo clinico». In altri termini, nel rispetto della legislazione concorrente Roma avrebbe dovuto limitarsi a dare le coordinate per lasciare ai governatori il compito di dettagliarle. Invece, con questo ddl lo Stato interviene sulla «struttura organizzativa delle aziende sanitarie», da cui una limitazione delle autonomie regionali. A conferma, il parere punta il dito contro alcuni passaggi del provvedimento: l’inserimento obbligatorio del collegio di direzione tra gli organi aziendali, le modalità di nomina dei direttori di struttura complessa (da scegliere in una terna), la sparizione dell’esclusività di rapporto per questi stessi direttori e l’aumento automatico a 67 anni per il pensionamento dei medici. E sempre a proposito di medici, per la Commissione libertà e autonomia professionale dei medici rimangono principi condivisi ma andrebbero comunque ricondotti «alle scelte di programmazione aziendale stabiliti dalla direzione generale e definiti consensualmente negli accordi di budget». Come dire, va bene il governo clinico del Ssn ma per noi conta di più il governo contabile.(fonte doctornews33)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: